Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» "Le bambine si tappino le orecchie !"
Oggi a 12:53 am Da rita

» Obbligo recupero ore
Oggi a 12:23 am Da iaiataf

» Equiparazione dottorato di ricerca e abilitazione
Ieri a 11:57 pm Da Ciope1981

» Congedo pare tale e malattia
Ieri a 11:55 pm Da Giorgia11

» detrazioni figli a carico
Ieri a 11:33 pm Da CUBA71

» Gestione della rabbia
Ieri a 11:21 pm Da Masaniello

» Urgente congedo
Ieri a 11:07 pm Da Mlc

» Gestione della rabbia
Ieri a 11:02 pm Da alice74

» compiti in classe per DSA chi li prepara?
Ieri a 10:55 pm Da rita

Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 compito non consegnato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
avanna



Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 17.02.11

MessaggioOggetto: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 12:28 pm

Gentili colleghi, correggendo i compiti in classe di una delle mie classi ho dovuto purtroppo constatare che manca la verifica di un allievo.
Sono più che certa di non essere responsabile di questo smarrimento e sono sicura che l'alunno in questione abbia deliberatamente deciso di non consegnarla. Non mi era mai successo in 10 anni e, sinceramente, non credevo che costui, nonostante i problemi che ci sono, arrivasse a tanto.

Ora vi chiedo: che si fa in questi casi? è mai successo a qualcuno di voi?

Sicuramente aspetterò la prossima volta che ci vediamo per affrontarlo (anche se è un ragazzino davvero davvero problematico e quello che più mi ferisce è che io lo aiuto tantissimo) ma vorrei sapere a cosa vado incontro io.

Intanto vi ringrazio.

Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 12:43 pm

A me è capitato. La ragazza me lo ha consegnato il giorno dopo dicendo che l'avevo dimenticato in classe. Ovviamente il compito era privo di errori. Da quel giorno, prima di uscire dall'aula conto le verifiche e non esco finché non le ho viste tutte.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 12:47 pm

Di solito è uso contare i compiti in classe prima di uscire dalla classe, proprio per non cadere in situazioni simili.
Se lui nega di averlo mi pare che la situazione non sia risolvibile, almeno che non accetti di fare un altro compito. Altrimenti è necessario avvisare il DS visto che si parla di smarrimento di atto ufficiale.
Tornare in alto Andare in basso
avanna



Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 17.02.11

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 12:56 pm

Ahimè è quello che immaginavo ... li conto sempre sempre sempre. Questa volta non l'ho fatto perchè me li hanno consegnati a ridosso della campana. Tra l'altro questi compiti in classe li ho a scuola, non li ho nemmeno portati a casa e li ho corretti durante le ore libere per questo sono certa che non sia un problema mio.

Mi sa che toccherà avvertire il D.S. perchè, se un minimo lo conosco, negherà. Aveva tutto il tempo di darmelo visto che la verifica è della scorsa settimana e non l'ha fatto.

Grazie comunque a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
avanna



Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 17.02.11

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 12:57 pm

Ah, così per prepararmi ... a che sanzioni vado incontro?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 1:21 pm

ma se un tentativo col ragazzo tu lo facessi ugualmente?

"sai che con la fretta di uscire l'altro giorno non ho ritirato il tuo compito?"

in alternativa

"sai che con la fretta non mi hai dato il compito?"

Magari l'ha corretto e te lo consegna.

Persa per persa la situazione almeno eviti le grane di un documento sparito.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 1:37 pm

avanna ha scritto:

Ah, così per prepararmi ... a che sanzioni vado incontro?

Io spero davvero che la cosa si risolva con una lavata di capo verbale. Se il tuo DS è persona degna non dovrebbe infierire.

Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 1:42 pm

Che categoria di don Abbondio che siamo..un alunno non tu consegna un compito e tu subito ti terrorizzi pensando a terribili provvedimenti.ora è chiaro perché siamo così umiliati dal mondo politico,:abbiamo paura della nostra ombra
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 2:58 pm

io, sciagurata, fosse la prima volta...me ne fregherei.
alla consegna dei compiti corretti, arrivata a lui in elenco, gli farei a voce le domande della verifica.
se le sa...buon per lui, in caso contrario...votaccio.
in caso di verifica da fare per forza come scritto...mi inventerei il momenro della correzione pubblica.
casualmente farei venire il ragazzo senza compito alla lavagna facendo valere la correzione come voto della verifica.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15776
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 6:03 pm

Bisogna saper perdere, ti ha fregato, rendigli onore, dagli da rifare lo stesso compito e mettigli il voto che merita per quello che scrive.
Se prende un voto troppo alto avrai modo di fare giustizia in futuro ..... in un modo o nell'altro.
Tornare in alto Andare in basso
Online
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 7:19 pm

Ritorno a dire:se avete paura di una sanzione per un compito mancante siete dei DON Abbondio che hanno paura di tutto..dormite tranquilli ogni tanto,su
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 7:42 pm

Se non lo ha consegnato, la mancanza non è dell'alunno? Diciamo, come se lo avesse consegnato in bianco, no?
A me una volta è capitato, me ne sono accorto in classe e siccome non aveva svolto nulla, gli ho fatto mettere almeno la firma sul foglio, poi come voto ha avuto 1.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 8:19 pm

Ire ha scritto:
ma se un tentativo col ragazzo tu lo facessi ugualmente?

"sai che con la fretta di uscire l'altro giorno non ho ritirato il tuo compito?"


Seeeeh, buonanotte. Così non solo gli passa il messaggio che a fare il furbo si riesce ad averla vinta... ma gli passa anche il messaggio che, ad ogni dubbio su un'irregolarità commessa da uno studente, la prima cosa che l'insegnante fa è assumersene la responsabilità al posto del ragazzo e sentirsi in difetto personalmente. E quindi gli passa il messaggio che è facilissimo infinocchiare l'insegnate inventandosi una scusa qualsiasi, oppure, peggio ancora, tenere in pugno l'insegnante facendolo sentire in colpa.

Io andrei giù a muso duro, facendomi vedere SICURA che il compito non è stato consegnato: non entrerei nel merito del giudizio etico sulla cosa o delle accuse di inganno deliberato, ma mi limiterei a chiarire che, siccome io non so esattamente come sia successo, e non mi interessa indagare se è stata una dimenticanza in buona fede o un tentativo di inganno, ma comunque resta il fatto che il compito NON C'E' e non può essere valutato, allora semplicemente alla prima occasione utile lo rifà, con dettagli diversi ma sugli stessi argomenti e con la stessa struttura, esattamente come l'avrebbe dovuto recuperare se fosse stato assente, o se il compito fosse stato invalidato per altri motivi.

Certo che l'unica cosa a rischio è quella di aver lasciato passare troppi giorni, così il ragazzo potrebbe avere buon gioco a giurare e spergiurare che lui invece è sicurissimo di averlo consegnato e che è stata l'insegnante a perderlo dopo, ma appunto, questo si affronta facendosi vedere sicuri e non lasciando spazio per le contestazioni.  

Cioè, tu non lo accusi esplicitamente di aver nascosto il compito apposta perché era mal fatto, semplicemente gli dici che non puoi sapere se quel compito era fatto bene o male, ma se era fatto bene vuol dire che lo studente era preparato e quindi non avrà alcuna difficoltà a rifarlo bene anche una seconda volta, mentre se era fatto male dovrebbe essere contentissimo di avere una seconda opportunità di rifarlo MEGLIO.

Messa così, di trippa per gatti ce n'è veramente pochina...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 8:35 pm

chiedo una cosa:

l'alunno era presente il giorno della verifica, i compagni hanno un documento cartaceo, lui no.
Perchè? in qualche modo bisognerà motivarlo, o non è necessario?

Mi sembrano irrealizzabili sia il suggerimento di tellina sia quello di paolo santaniello. Non è la stessa cosa un documento mancante e un documento in bianco firmato dall'alunno.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15776
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 8:52 pm

Ire ha scritto:
chiedo una cosa:

l'alunno era presente il giorno della verifica, i compagni hanno un documento cartaceo, lui no.
Perchè? in qualche modo bisognerà motivarlo, o non è necessario?

Mi sembrano irrealizzabili sia il suggerimento di tellina sia quello di paolo santaniello.  Non è la stessa cosa un documento mancante e un documento in bianco firmato dall'alunno.
Se si va a muso duro certo che bisogna motivarlo, e qualsiasi sia la motivazione (non consegnato o perso) il docente non fa bella figura; è per questo che ritengo saggio procurarsi un compito "non conflittuale" ed eventualmente fare giustizia in un secondo tempo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
miu miu



Messaggi : 1377
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 9:00 pm

semplice il compito è da rifare ma in cattedra e con te davanti.....vediamo se non impara a consegnarlo con regolarità e responsabilità.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Lun Feb 16, 2015 9:15 pm

Ire ha scritto:
chiedo una cosa:

l'alunno era presente il giorno della verifica, i compagni hanno un documento cartaceo, lui no.
Perchè? in qualche modo bisognerà motivarlo, o non è necessario?

Appunto: si comincia a chiedere all'alunno di motivare il perché non c'è, NON si dà per scontato che spetti sempre e solo all'insegnante di trovare la motivazione. Io personalmente mi sarei anche un po' rotta di sentir rivendicare che, con tutte le differenze di qualifiche, di ruoli, di responsabilità e di obblighi che abbiamo, "la mia parola vale esattamente quanto la sua" e qualsiasi controversia debba essere affrontata alla pari.

Oltretutto, ripeto, il dover rifare il compito NON E' una punizione per essere stato considerato colpevole di averlo fatto sparire, ma è solo una necessità contingente dovuta al fatto che quel compito comunque non sarebbe valutabile, e che invece deve essere valutato. Per cui, semmai è un'opportunità in più, che dovrebbe avvantaggiare lo studente, non penalizzarlo.

Quindi, se anche il ragazzo sostenesse a oltranza (ma senza poterlo dimostrare) che il compito l'ha perso l'insegnante, la contestazione secondo cui "non è giusto penalizzarlo facendoglielo rifare" non regge, perché NON E' una penalizzazione.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Mar Feb 17, 2015 1:05 pm

Ripeto: l'alunno non ha consegnato il compito. La mancanza è dell'alunno, non dell'insegnante.
Capita a noi tutti che un alunno non faccia i compiti a casa, e a qualcuno è capitato che non svolga nemmeno il compito in classe. E' l'alunno a essere impreparato su una verifica assegnata dall'insegnante!
Anche perchè, se un alunno si RIFIUTASSE di consegnare il compito, l'insegnante non avrebbe alcun modo di obbligarlo, non può toglierglielo con la forza... si limita a constatare che il compito non è stato svolto e decide (a seconda dei casi) come valutare la cosa, o se fargli fare un'altra verifica.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Mar Feb 17, 2015 1:59 pm

secondo me il problema si presenta quando e se l'alunno sostenga di averlo consegnato il compito e il docente non se lo ritrovi.

Checchè se ne dica è parola di uno contro parola dell'altro e chi ci rimette è il docente che potrebbe averlo perso.

Quando un alunno non consegna è pacifico il motivo dell'assenza del compito. Ci sono testimoni, si può chiedere la firma del ragazzo, si può chiamare il dirigente per testimonianza sono tante le cose che si possono fare.

Quando invece il compito manca e non si sa il perchè.....
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Mar Feb 17, 2015 2:07 pm

No, il problema sta nel fatto che TU continui a considerare il docente e l'alunno come se fossero esattamente alla pari, se avessero lo stesso ruolo, le stesse responsabilità e gli stessi obiettivi, e se qualunque controversia tra di loro dovesse ridursi alla competizione alla pari tra chi è più abile a raccontare balle o chi strilla più forte.

L.

Tornare in alto Andare in basso
Online
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47778
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Mar Feb 17, 2015 2:12 pm

Concordo pienamente con paniscus: se il docente è certo di non aver perso il compito, non vedo perché si dovrebbe credere per partito preso allo studente e ci dovrebbe rimettere il docente.
Poi questa cosa che per poter dare uno ad uno studente bisogna chiedergli per favore di scrivere il nome (che non è certo la firma) mi ha sempre fatto ridere. E, se si rifiuta, come lo costringi? Chiami il Ds? Certo, perché il Ds che mediamente ha una decina di plessi da dirigere e molti altri impegni fuori sede è sempre disponibile fuori dalla porta per queste sciocchezze.
Semplicemente il docente registra come si sono svolti i fatti e, se scrive qualcosa di falso (ma bisogna dimostrare che è falso, non è il docente che deve dimostrare che è vero preoccupandosi di avere dei testimoni), ne risponde in sede disciplinare e forse anche penale. Concordo anche con chi dice che non possiamo farci mille paranoie per ogni scorrettezza dei nostri alunni (hai idea, Ire, di quante ne fanno?), altrimenti finiamo in burn out dopo un anno di insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Mar Feb 17, 2015 3:08 pm

Citazione :
No, il problema sta nel fatto che TU continui a considerare il docente e l'alunno come se fossero esattamente alla pari, se avessero lo stesso ruolo, le stesse responsabilità e gli stessi obiettivi, e se qualunque controversia tra di loro dovesse ridursi alla competizione alla pari tra chi è più abile a raccontare balle o chi strilla più forte.

Io dico che il docente e l'alunno sono alla pari?

A dire la verità la pari dignità di ogni cittadino davanti alla legge non l'ho decisa io.

Inoltre: il ragazzo è minorenne con quello che comporta

l'adulto, maggiorenne, con quello che comporta, si è fatto fregare e si è forse perso un compito o non ha sorvegliato che gli fosse consegnato.

Io, dico questo?

Sarà!

@Dec, concordo che la firma di un minorenne abbia un valore molto limitato ma serve comunque a porre l'attenzione, sua e dei compagni circostanti sul fatto accaduto (ha consegnato in bianco, non ha consegnato o quello che è) serve, innanzitutto, dal punto di vista educativo affinchè sia consapevole di star facendo qualcosa che avrà conseguenze. La richiesta di una firma è comunque ancora qualcosa di impegnativo per un ragazzino.

Mi chiedi se ho idea di quante scorrettezze facciano?
Sì, ne ho idea, anche se probabilmente non riesco bene a quantificare ed apprezzare cosa significhi fronteggiare scorrettezze su scorrettezze su scorrettezze.
Fa però parte del "gioco", Dec: da che mondo è mondo i ragazzi ci provano e gli adulti devono mettere paletti educativi. Chiamarli alla responsabilità dell'apposizione del nome è un paletto educativo così come parlare con loro anche ammettendo di non essere noi stessi perfetti è un paletto educativo. Trovare un accordo è un paletto educativo e anche adottare il sistema suggerito da avido, cioè di dargliela vinta perchè quella volta ha vinto ma di dimostrargli che ci se ne è accorti e che la prossima volta non passerà è un paletto educativo.




Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Mar Feb 17, 2015 3:11 pm

ot

odio non avere la possibilità di rivedere i testi una volta inviati e rimprovero me stessa per l'automatismo dell'invio


/ot
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47778
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Mar Feb 17, 2015 4:00 pm

Ire ha scritto:
@Dec, concordo che la firma di un minorenne  abbia un valore molto limitato ma serve comunque a porre l'attenzione, sua e dei compagni circostanti sul fatto accaduto (ha consegnato in bianco, non ha consegnato o quello che è)  serve, innanzitutto, dal punto di vista educativo affinchè sia consapevole di star  facendo qualcosa che avrà conseguenze.  La richiesta di una firma è comunque ancora qualcosa di impegnativo per un ragazzino.
Ma io non ho mai visto che qualcuno firmi un compito che consegna (che l'abbia fatto bene o male o lasciato in bianco). Ma stiamo scherzando? Scrive solo il nome (quando se ne ricorda) perché l'insegnante possa riconoscerne l'autore nel pacco dei compiti.

Ire ha scritto:
Mi chiedi se ho idea di quante scorrettezze facciano?  
Sì, ne ho idea, anche se probabilmente non riesco bene a quantificare ed apprezzare cosa significhi fronteggiare scorrettezze su scorrettezze su scorrettezze.
Fa però parte del "gioco", Dec:  da che mondo è mondo i ragazzi ci provano e gli adulti devono mettere paletti educativi.  Chiamarli alla responsabilità dell'apposizione del nome è un paletto educativo così come parlare con loro anche ammettendo di non essere noi stessi perfetti è un paletto educativo. Trovare un accordo è un paletto educativo e anche adottare il sistema suggerito da avido, cioè di dargliela vinta perchè quella volta ha vinto ma di dimostrargli che ci se ne è accorti e che la prossima volta non passerà è un paletto educativo.
Non sono d'accordo: non è vero che è così da che mondo è mondo; è così da quando qualcuno ha deciso che i minori sono portatori solo di diritti e non di doveri e li ha rovinati per sempre. Qui non stiamo parlando di paletti educativi, ma dei rischi che corre l'insegnante, di un adulto che forse ha perso un compito (può succedere, ma se io sono sicuro di non averlo perso, al punto che lo metto per iscritto assumendomene tutte le responsabilità, pretendo che mi si creda fino a prova contraria).
Ti racconto un paio di episodi che mi sono successi di recente:
1) in un momento di gioco (ricreazione), un'alunna fa finta di essere l'insegnante e minaccia scherzosamente i compagni di mettergli una nota se non si mettono a sedere e in silenzio aggiungendo di non avere paura di farlo; perché noi dobbiamo avere paura se mettiamo una nota? Pensi che ai nostri tempi ad un qualunque nostro alunno sarebbe venuto in mente di dire una frase del genere?
2) rimprovero degli alunni perché durante l'interrogazione dei compagni si erano seduti dietro di loro per suggerire e mi viene risposto che, se dico questo, getto discredito su me stesso (in base a quale logica perversa, lo devo ancora capire).
Da dove credi che nascano queste idee distorte, se non da insegnanti sempre più spaventati, genitori e presidi che danno sistematicamente ragione ai figli, anche in assenza di prove, dalle testimonianze surreali che trovano su internet (come le cose che stiamo scrivendo in questo topic, ma suppongo che nelle pagine dedicate agli studenti si legga ben di peggio sulle tecniche per fregare gli insegnanti e farli passare dalla parte del torto)?
Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: compito non consegnato   Mar Feb 17, 2015 4:18 pm

dec...nascono da mariadefilippu...
ricordati: c'è l'Insegnamento prima di quel caxxo di programma...e l'insegnamento dopo.
confermo sul mitologico valore della firma...alle medie spesso non la sanno nemmeno fare.
scrivono il nome, stampatello, sulla verifica...e quando se ne dimenticano la scrivo io...;-)
Tornare in alto Andare in basso
 
compito non consegnato
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» foto del compito messa su fb...
» dall'uomo a dio o da dio all'uomo?
» Testimoni di Geova - trasferimenti di sangue
» fotocopia del PEI ai genitori

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: