Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Vietato correre e sbattere la porta

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Vietato correre e sbattere la porta   Ven Feb 20, 2015 11:18 pm

http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/15_febbraio_18/nella-scuola-fatta-amianto-vietati-correre-sbattere-porta-f94b3faa-b792-11e4-96f2-0a8a3c7b0770.shtml

c'è una soluzione a tutto
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 404
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Ven Feb 20, 2015 11:26 pm

E' la Buona Scuola!!!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Ven Feb 20, 2015 11:32 pm

No, è la #scuolabella.

Vedi cosa succede quando gli insegnanti non vogliono autotassarsi ? Perchè non comprano un po' di vernice e non la pitturano di colori diversi, uno per ogni materia di studio ?

Scherzi (di cattivo gusto) a parte, il rischio che corrono non è alto come sembra; finchè l'amianto rimane imprigionato nelle intercapedini o nel cemento non c'è pericolo.
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 12:21 am

Secondo un oncologo di fama mondiale per anni porteremo le conseguenze Dell aver realizzato per decenni ogni diavoleria in amianto..quando le strutture iniziano a degradarsi e sgretolarsi liberano le minuscole fibre altamente cancerogene.meglio essere prudenti con l amianto
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 12:36 am

avidodinformazioni ha scritto:
No, è la #scuolabella.

Vedi cosa succede quando gli insegnanti non vogliono autotassarsi ? Perchè non comprano un po' di vernice e non la pitturano di colori diversi, uno per ogni materia di studio ?

Scherzi (di cattivo gusto) a parte, il rischio che corrono non è alto come sembra; finchè l'amianto rimane imprigionato nelle intercapedini o nel cemento non c'è pericolo.

Vero, se così non fosse, dagli anni 60 ad oggi avremmo mezza popolazione italiana colpita dall'asbestosi. In provincia ci sono interi paesi con i tetti in eternit. E ancora ci sono serbatoi dell'acqua in eternit, condotte in eternit, ecc. La mia vecchia scuola, quella in cui insegnavo, ha diverse centinaia di metri quadri di copertura in eternit, ci sono ancora pavimenti in vinilamianto. Negli esterni ci sono tubazioni abbandonate in eternit. Quante realtà simili ci sono? Ci si convive. Anche perché gran parte del costo di ristrutturazione è gravato dai costi di smaltimento.
D'altra parte si scaricano le rogne su chi è formalmente incaricato di garantire la sicurezza. Nella fattispecie, il dirigente scolastico. È lui che deve garantire la salubrità dell'ambiente scolastico. Se non può farlo al 100% deve comunque attivare tutti gli accorgimenti per ridurre il rischio. E qui saltano fuori le boiate, come regolamenti che impongono *in una scuola* di non correre e di non sbattere la porta. Come se questo eliminasse il rischio!
Se esiste un rischio non è certo un divieto difficile da far rispettare a contenerlo. E se non esiste il rischio, allora che senso ha questo divieto? Ma. formalmente, il DS è a posto, ha adottato tutte le misure di sua competenza. Oddìo, visto che ha fatto 30 avrebbe potuto fare 31 e imporre l'uso di una mascherina a tutti gli studenti e a tutto il personale (non scherzo, una DS, nella mia vecchia scuola l'aveva fatto per il personale ATA che operava nell'azienda).
Chissà, un giorno qualche giudice zelante potrebbe incriminare gli insegnanti che, in qualità di preposti, non hanno provveduto a far rispettare le disposizioni del diligente scolastico, consentendo agli alunni di correre e far sbattere le porte, nonostante il divieto, e contribuendo in modo determinante a provocare la fibrosi allo sfigato di turno. Che magari se l'è beccata perché nato e cresciuto in una casa con il tetto in eternit.
Storie di quotidianità delirante.
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 1:05 am

gian, il problema OGGI è il progressivo deterioramento delle strutture...un tetto in cemento-amianto di 5 anni di vita è innocuo, dopo 30-40 anni inizia a sfaldarsi e diventa pericoloso...
lo smaltimento ha costi enormi...secondo la mia opinione, molto meglio trattare periodicamente il materiale con vernici o colle, che impediscano alle fibre di liberarsi nell'aria..
tu parli del vinilamianto...non sono un chimico, ma immagino che una matrice vinilica trattenga bene le fibre a lungo..il pericolo non c'è...
il problema,ripeto, è lo sfaldamento a seguito di agenti atmosferici o altri fattori
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 9:10 am

So benissimo che il problema è strettamente associato allo stato di integrità del manufatto e che l'incapsulamento è il sistema più sostenibile (se confrontato con lo smaltimento) per la messa in sicurezza. Quello che "suona strano" è l'incongruenza del provvedimento adottato dal DS: pienamente d'accordo sul fatto che siano vietate operazioni come la foratura della parete, in quanto operazione che espone gravemente al rischio. Del tutto prive di senso sono invece disposizioni come il divieto di correre o sbattere la porta (che peraltro valgono in qualsiasi caso, a prescindere dalla presenza di amianto o meno).
Quello che serve è la verifica periodica a intervalli strettissimi oltre naturalmente alla periodica esecuzione dell'incapsulamento. Ancora più sostenibile e sicura sarebbe l'installazione di false pareti, ad esempio in cartongesso, che isolerebbero ulteriormente il manufatto incapsulato.

Per le pavimentazioni in vinilamianto vale lo stesso discorso: incapsulamento e messa in posa di una pavimentazione che ricopre quella vecchia. Il rischio di queste pavimentazioni è ancora più alto rispetto alle coperture in eternit: queste ultime hanno un grado di rischio inferiore in presenza di un controfitto. Il pavimento è invece una superficie esposta al rischio a causa dell'abrasione provocata anche dal semplice camminarci sopra.
Tornare in alto Andare in basso
lilly1



Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 20.12.14

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 12:34 pm

dirò una cosa che a me pare ovvia o potete dire anche sciocca ma, a meno che tu non sia in palestra, sia in aula che nei corridoi non si corre a prescindere
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 2:57 pm

in realtà, data la dimensione davvero micrometrica delle fibre di amianto, non penso che basti un controsoffitto per garantire la sicurezza...basta mezzo millimetro di accostamento tra i pannelli e da lì passerebbero tutte le fibre che vogliono....
parlo personalmente: la cosa mi preoccupa molto.. se avessi casa mia con tetto o isolamento in amianto, provvederei alla messa in sicurezza anche chiedendo un prestito in banca se necessario...il futuro ce lo costruiamo anche noi stessi...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 3:40 pm

lilly1 ha scritto:
dirò una cosa che a me pare ovvia o potete dire anche sciocca ma, a meno che tu non sia in palestra, sia in aula che nei corridoi non si corre a prescindere
Ti metto in evidenza un frammento del mio intervento precedente:

gian scrivette:
Citazione :

So benissimo che il problema è strettamente associato allo stato di integrità del manufatto e che l'incapsulamento è il sistema più sostenibile (se confrontato con lo smaltimento) per la messa in sicurezza. Quello che "suona strano" è l'incongruenza del provvedimento adottato dal DS: pienamente d'accordo sul fatto che siano vietate operazioni come la foratura della parete, in quanto operazione che espone gravemente al rischio. Del tutto prive di senso sono invece disposizioni come il divieto di correre o sbattere la porta (che peraltro valgono in qualsiasi caso, a prescindere dalla presenza di amianto o meno).
Quello che serve è la verifica periodica a intervalli strettissimi oltre naturalmente alla periodica esecuzione dell'incapsulamento. Ancora più sostenibile e sicura sarebbe l'installazione di false pareti, ad esempio in cartongesso, che isolerebbero ulteriormente il manufatto incapsulato.

Per le pavimentazioni in vinilamianto vale lo stesso discorso: incapsulamento e messa in posa di una pavimentazione che ricopre quella vecchia. Il rischio di queste pavimentazioni è ancora più alto rispetto alle coperture in eternit: queste ultime hanno un grado di rischio inferiore in presenza di un controfitto. Il pavimento è invece una superficie esposta al rischio a causa dell'abrasione provocata anche dal semplice camminarci sopra.

Leggere con maggiore attenzione aiuta, ai fini di una comunicazione efficace :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 3:52 pm

felipezz ha scritto:
in realtà, data la dimensione davvero micrometrica delle fibre di amianto, non penso che basti un controsoffitto per garantire la sicurezza...basta mezzo millimetro di accostamento tra i pannelli e da lì passerebbero tutte le fibre che vogliono....
parlo personalmente: la cosa mi preoccupa molto.. se avessi casa mia con tetto o isolamento in amianto, provvederei alla messa in sicurezza anche chiedendo un prestito in banca se necessario...il futuro ce lo costruiamo anche noi stessi...

No, il controsoffito da solo non basterebbe. Sicuramente un solaio tradizionale in muratura (se predisposto in anticipo) è più efficace di una controsoffitatura in cartongesso. Resta il fatto che un controsoffitto in modalità cinofallica combinato con un incapsulamento riduce il grado di rischio. Molto più del divieto di correre e sbattere le porte. Non trovi?
In merito al secondo punto, pienamente d'accordo. Ma se al giorno d'oggi ci sono problemi anche ad avere un prestito per comprarti una catapecchia con tetto in eternit, figurati ottenere un prestito per risanare una catapecchia con tetto in eternit. Se non hai problemi economici di questo genere, difficilmente ti ritrovi a vivere in una catapecchia con il tetto in eternit :-)
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 6:25 pm

avidodinformazioni ha scritto:
No, è la #scuolabella.

Vedi cosa succede quando gli insegnanti non vogliono autotassarsi ? Perchè non comprano un po' di vernice e non la pitturano di colori diversi, uno per ogni materia di studio ?

Tenendo ben presente a quale materie riserverai il colore marrone :-)))
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 6:37 pm

gian ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
No, è la #scuolabella.

Vedi cosa succede quando gli insegnanti non vogliono autotassarsi ? Perchè non comprano un po' di vernice e non la pitturano di colori diversi, uno per ogni materia di studio ?

Scherzi (di cattivo gusto) a parte, il rischio che corrono non è alto come sembra; finchè l'amianto rimane imprigionato nelle intercapedini o nel cemento non c'è pericolo.

Vero, se così non fosse, dagli anni 60 ad oggi avremmo mezza popolazione italiana colpita dall'asbestosi. In provincia ci sono interi paesi con i tetti in eternit. E ancora ci sono serbatoi dell'acqua in eternit, condotte in eternit, ecc. La mia vecchia scuola, quella in cui insegnavo, ha diverse centinaia di metri quadri di copertura in eternit, ci sono ancora pavimenti in vinilamianto. Negli esterni ci sono tubazioni abbandonate in eternit. Quante realtà simili ci sono? Ci si convive. Anche perché gran parte del costo di ristrutturazione è gravato dai costi di smaltimento.
E' vero ci si convive, ma purtroppo capita che la "convivenza" possa avere conseguenze poco piacevoli e in molti casi drammatiche.
Nella scuola dovo sono stata immessa in ruolo (a.s. 1991/92) la struttura era simile alla scuola di cui parla l'articiolo che hai linkato, sono rimasta in quella scuola per 10 anni nel corso dei quali sono stati fatti lavori senza rispettare nessuna norma di sicurezza per tutelare noi lavoratori e gli studenti in relazione ai danni delle polveri di amianto. Non hai idea Gian di quante colleghe si siano ammalate di tumore e molte purtroppo non sono riuscite a salvarsi. Il problema ha interessate soprattutto colleghe donne e se faccio 2+2 trovo chiaramente il legame con la maledetta "convivenza" di cui parli
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 6:42 pm

giovanna onnis ha scritto:
Nella scuola dovo sono stata immessa in ruolo (a.s. 1991/92) la struttura era simile alla scuola di cui parla l'articiolo che hai linkato, sono rimasta in quella scuola per 10 anni nel corso dei quali sono stati fatti lavori senza rispettare nessuna norma di sicurezza per tutelare noi lavoratori e gli studenti in relazione ai danni delle polveri di amianto. Non hai idea Gian di quante colleghe si siano ammalate di tumore e molte purtroppo non sono riuscite a salvarsi. Il problema ha interessate soprattutto colleghe donne e se faccio 2+2 trovo chiaramente il legame con la maledetta "convivenza" di cui parli
L'amianto causa solo il mesotelioma pleurico; se è di quello che si sono ammalate allora hai ragione.

Se hanno "sfruguliato" le pareti senza rispettare le misure di sicurezza sono stati dei criminali.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 6:55 pm

Esattamente dei criminali Avido, non potevi trovare termine più vero
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 7:03 pm

giovanna onnis ha scritto:
Esattamente dei criminali Avido, non potevi trovare termine più vero
Esiste anche il crimine adatto: "omicidio volontario con dolo eventuale".
So che facendo una cosa è probabile che uno muoia, la faccio lo stesso non perchè voglio uccidere ma perchè uccidere non mi disturba; volontariamente accetto l'eventualità di uccidere.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Vietato correre e sbattere la porta   Sab Feb 21, 2015 7:43 pm

giovanna onnis ha scritto:
gian ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
No, è la #scuolabella.

Vedi cosa succede quando gli insegnanti non vogliono autotassarsi ? Perchè non comprano un po' di vernice e non la pitturano di colori diversi, uno per ogni materia di studio ?

Scherzi (di cattivo gusto) a parte, il rischio che corrono non è alto come sembra; finchè l'amianto rimane imprigionato nelle intercapedini o nel cemento non c'è pericolo.

Vero, se così non fosse, dagli anni 60 ad oggi avremmo mezza popolazione italiana colpita dall'asbestosi. In provincia ci sono interi paesi con i tetti in eternit. E ancora ci sono serbatoi dell'acqua in eternit, condotte in eternit, ecc. La mia vecchia scuola, quella in cui insegnavo, ha diverse centinaia di metri quadri di copertura in eternit, ci sono ancora pavimenti in vinilamianto. Negli esterni ci sono tubazioni abbandonate in eternit. Quante realtà simili ci sono? Ci si convive. Anche perché gran parte del costo di ristrutturazione è gravato dai costi di smaltimento.
E' vero ci si convive, ma purtroppo capita che la "convivenza" possa avere conseguenze poco piacevoli e in molti casi drammatiche.
Nella scuola dovo sono stata immessa in ruolo (a.s. 1991/92) la struttura era simile alla scuola di cui parla l'articiolo che hai linkato, sono rimasta in quella scuola per 10 anni nel corso dei quali sono stati fatti lavori senza rispettare nessuna norma di sicurezza per tutelare noi lavoratori e gli studenti in relazione ai danni delle polveri di amianto. Non hai idea Gian di quante colleghe si siano ammalate di tumore e molte purtroppo non sono riuscite a salvarsi. Il problema ha interessate soprattutto colleghe donne e se faccio 2+2 trovo chiaramente il legame con la maledetta "convivenza" di cui parli
Giovanna, non vorrei essere frainteso. Se scrivo "ci si convive" è perché è un problema di proporzioni tali da essere allo stato attuale irrisolvibile. Del resto, per lo Stato italiano è più importante spendere 150 milioni di euro per realizzare 1 km di TAV piuttosto che rendere salubri chissà quante scuole.

E' da giorni e giorni che nella mia scuola ci sono infiltrazioni diffuse con acqua che in certi punti sgronda dal controsoffitto in cartongesso. Ho inviato una nota scritta al DS, all'ufficio tecnico e al RSPP raccomandando di chiedere alla provincia una verifica sulla stabilità strutturale. I rischi sono minimi, sono anni che in caso di piogge insistenti un po' di acqua entra dalla copertura, ma alla luce della recente sentenza relativa al crollo del Liceo Darwin ho ritenuto opportuno pararmi il sedere. Tu hai visto qualche tecnico? io no :-)
Questa è la triste realtà: non ci si smuove neppure per verificare se c'è un rischio immediato, figuriamoci se si fa qualcosa per rimuovere i rischi futuri.
Tornare in alto Andare in basso
 
Vietato correre e sbattere la porta
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Torta porta buste!
» VIETATO AGLI UOMINI URINARE IN PIEDI
» fascia porta bebè
» ceste porta enfant
» carciofi,piselli,fave

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: