Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 troppe donne in cattedra?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
filo18



Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 27.10.10

MessaggioOggetto: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 9:56 am

Promemoria primo messaggio :



In una scuola prevalentemente femminile gli allievi, maschi e femmine che siano, non possono apprezzare il sapere poiché quello che le donne insegnano “non è stato né creato né scoperto da loro. Socrate era maschio, Virgilio era maschio, Omero era maschio, Galileo era maschio, Leonardo era maschio, Mozart era maschio, Einstein era maschio… Non si può insegnare nulla di ciò che non si è in grado di pensare, di creare.”

Che ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 6:04 pm

Errata corrige "maschile"
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 6:07 pm

Zuckerberg e larry Page sono uomini,emersi dieci anni fa quando ormai da decenni le donne affollano le facoltà scientifiche
Le.compagne di facoltà di zuchenberg non mi pare vivessero tra fornelli e pannolini
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 6:21 pm

Per "sfondare" nella vita ci vuole: competenza, volontà, coraggio ed opportunità.

Premesso che alle donne vengono offerte meno opportunità (società ancora maschilista), forse mancano anche di un po' di coraggio (mediamente, ovvio).

Ma questo che c'entra con la docenza ? Nella docenza servono competenza e volontà; la competenza ce l'hanno come gli uomini, la volontà di più, ed ecco che sono loro ad insegnare in maggioranza.

E poi diciamolo chiaro, chi cazzo c'ha voglia di pulire il culo ai pupetti, di consolare i puponi e di ammaestrare i bambini ? Le donne ovviamente ! Noi uomini li butteremmo fuori dalla finestra dopo due giorni !
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 6:47 pm

Avido non tutti..io adoro i bambini e ho vissuto praticamente due anni a fare il mammo unico a mio figlio
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 6:56 pm

felipezz ha scritto:
Avido non tutti..io adoro i bambini e ho vissuto praticamente due anni a fare il mammo unico a mio figlio

Si ma era il tuo. Il vecchio adagio recita: "i figli sono come le scoreggie: si sopportano solo se sono tuoi".

(scherzo ovviamente...)

Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 6:59 pm

felipezz ha scritto:
Avido non tutti..io adoro i bambini e ho vissuto praticamente due anni a fare il mammo unico a mio figlio
Quanti erano tuo figlio ? 10 ? 20 ? 30 ?

Anche a me piacciono i bambini, però bisogna saperli cucinare, e nel mio microonde non ce ne sta più di uno per volta.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 7:04 pm

felipezz ha scritto:
Zuckerberg e larry Page sono uomini,emersi dieci anni fa quando ormai da decenni le donne affollano le facoltà scientifiche
Le.compagne di facoltà di zuchenberg non mi pare vivessero tra fornelli e pannolini

Ah, perché Zuckerberg lo classificheresti nella categoria dei geni scientifici che hanno apportato un progresso culturale originale all'umanità? A me sembra un abilissimo imprenditore, che è stato bravo a fare il proprio interesse, e che sicuramente ha fatto qualcosa che ha avuto un impatto sulla vita pratica di un sacco di persone (e che comunque potrebbe essere un impatto anche abbastanza effimero, magari tra 20 anni essuno si ricorderà più che sia mai esistito facebook, come oggi quasi nessuno si ricorda più che siano mai esistiti in newsgroup di usenet), ma non lo metterei certo nella lista dei grandi intellettuali che hanno apportato una svolta determinante al progresso dell'umanità in generale...
Tornare in alto Andare in basso
Online
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 7:05 pm

Molto carino questo post. Sono entrata e l'ho letto con un sorriso stampato in guancia, e non mi sento per niente offesa, anzi! ^_^
Per la mia esperienza, negli anni ho notato che le femminucce spesso sono più meticolose e meno turbolente dei maschietti, almeno nella maggiore parte. Ma quando c'è un maschietto che sà il fatto suo e ha capacità e volontà, devo dire che è davvero un osso duro da battere.

Però siamo nel 2015 e mi viene in mente una scena del film "indovina chi viene a cena" nella quale John (l'uomo di colore) dice al padre"...tu ti consideri un uomo di colore, mentre io mi considero semplicemente un uomo!"
e quindi io direi "...tu ti consideri un maschio (o una femmina), io mi considero semplicemente un essere umano" ;-)
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 8:02 pm

Io risponderei con dati alla mano
Ho proposto un confronto non rispondete citando commedie americane.
Ho chiesto se siete a conoscenza di innovazioni tecnologiche recenti ad opera di donne.è un tema di discussione non vedo nulla di che ridere o piangere
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 9:01 pm

felipezz ha scritto:
Io risponderei con dati alla mano
Ho proposto un confronto non rispondete citando commedie americane.
Ho chiesto se siete a conoscenza di innovazioni tecnologiche recenti ad opera di donne.è un tema di discussione non vedo nulla di che ridere o piangere
Ripeto il concetto: non lo so e non mi interessa se le donne sono competitive con gli uomini in termini di inventiva ed imprenditorialità, il punto è un altro: io che sono maschio non ho formulato la teoria della relatività, mia moglie che è femmina non ha formulato la teoria della relatività, io però ho la stessa dotazione sessuale di Einstein; questo mi avvantaggia nella comprensione della relatività e nel saperla insegnare (rispetto a mia moglie) ? Secondo me no.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 10:18 pm

felipezz ha scritto:
Io risponderei con dati alla mano
Ho proposto un confronto non rispondete citando commedie americane.
Ho chiesto se siete a conoscenza di innovazioni tecnologiche recenti ad opera di donne.è un tema di discussione non vedo nulla di che ridere o piangere

Scusa, e cosa c'entrerebbe questo con il fatto che le donne siano più o meno adatte a insegnare degli uomini, o che la scuola sarebbe condizionata dal fatto che ci sono troppe donne?

Qua si parlava di insegnamento, mica di innovazione tecnoliogica, e nemmeno di successo imprenditoriale.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 10:57 pm

Nelle popolazioni "primitive" in genere agli uomini sono affidate le mansioni più primordiali, come la caccia e alcune forme di raccolta. In qualche caso si aggiungono forme di espressione artistica o la realizzazione di manufatti o l'incarico di forme di commercio. Le donne si occupano della trasformazione e della conservazione dei prodotti, della realizzazione di manufatti, del "governo" della famiglia, dell'educazione dei figli. In qualche caso si occupano anche di attività più o meno semplici come la coltivazione o l'allevamento. In ogni caso, in linea generale, alle donne sono affidati incarichi che richiedono capacità d'elaborazione più complesse, fatta eccezione, al più dell'espressione della spiritualità, della religiosità e dell'amministrazione politica.
Sono forse le donne delle popolazioni primitive più capaci, più intelligenti, più creative degli uomini? No, è solo un fatto culturale. Come nelle popolazioni più "evolute".
Tutto il resto è amenità.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 11:28 pm

Mah, a me sembra che nelle società cosiddette "primitive" (che può voler dire qualsiasi cosa, dagli insediamenti paleolitici di trentamila anni fa, ai boscimani o !kung di oggi, al villaggio rurale del medioevo, a quello dove era nata mia nonna 100 anni fa) la normalità sia che tutti, indistintamente, maschi e femmine, si fanno un mazzo così di impegno e di fatica fisica per la magggior parte delle ore della giornata e per tutti i giorni dell'anno. Poi, può essere che maschi e femmine facciano (almeno in parte) lavori diversi, ma tutti si fanno sempre e comunque un mazzo così e sono responsabili di qualche componente sostanziale della sopravvivenza propria e del gruppo.

La distinzione tra "lavoro di cura familiare" e "lavoro produttivo" è una cosa recentissima, e legata soprattutto all'urbanizzazione e alla diffusione del lavoro salariato. Ma nelle società arcaiche tutti fanno CONTEMPORANEAMENTE un lavoro produttivo che è anche di cura, e viceversa...

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Sab Feb 28, 2015 11:32 pm

Appunto.
Tornare in alto Andare in basso
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 8:26 am

L'economia mondiale si regge sul lavoro delle donne(mi sembra di aver letto circa l '80%).Questo,per me,basta e avanza.
Quanto alla mancanza di insegnanti maschili nella primaria,scuola nella quale insegno da quarant'anni,vi posso dire che anche lo stipendio percepito non era tale da invogliarli a lavorarci. Quelli che io ho conosciuto erano ,spesso, coniugi di altre insegnanti della primaria.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 9:19 am

pulsar ha scritto:
L'economia mondiale si regge sul lavoro delle donne(mi sembra di aver letto circa l '80%).Questo,per me,basta e avanza.
Quanto alla mancanza di insegnanti maschili nella primaria,scuola nella quale insegno da quarant'anni,vi posso dire che anche  lo stipendio percepito non era tale da invogliarli a lavorarci. Quelli che io ho conosciuto erano ,spesso, coniugi di altre insegnanti della primaria.
Sarebbe interessante sapere se lo erano perchè un maschio celibe fra 100 femmine nubili finisce per sposarne una o se solo un maschio che sposa una maestra impara ad apprezzare il lavoro del maestro e cerca di diventarlo.

Io tenderei verso la prima.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 9:27 am

pulsar ha scritto:
L'economia mondiale si regge sul lavoro delle donne(mi sembra di aver letto circa l '80%).Questo,per me,basta e avanza.
Quanto alla mancanza di insegnanti maschili nella primaria,scuola nella quale insegno da quarant'anni,vi posso dire che anche  lo stipendio percepito non era tale da invogliarli a lavorarci. Quelli che io ho conosciuto erano ,spesso, coniugi di altre insegnanti della primaria.

E questo si risolverebbe NON SOLO pagando di più... ma facendo anche qualcosa per rimuovere il diffuso pregiudizio sociale secondo cui "gli stipendi bassi sono adatti alle donne", e secondo cui sarebbe normale che la donna si accontenti di fare un lavoro in cui si guadagna poco, mentre un uomo non ci va, perché "naturalmente" aspira a qualcosa di più.

E siccome (a parte il caso patetico estremo dell'autrice dell'articolo), quelli che normalmente si lamentano della disparità numerica sono maschi, sarebbe bene riflettere anche su questo: i maschi, in massa, snobbano l'insegnamento perché si guadagna troppo poco, e poi contemporaneamente si lamentano perché nella scuola non ci sono abbastanza maschi.

Cioè, in pratica, "io, maschio, col cavolo che vado a fare un lavoro così da pezzenti, però è ingiusto che anche gli altri maschi ragionino esattamente come me, e vorrei che loro invece andassero a farlo, anche se io lo considero da pezzenti".

Simpatico, no?

Tornare in alto Andare in basso
Online
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 9:45 am

paniscus_2.0 ha scritto:


Cioè, in pratica, "io, maschio, col cavolo che vado a fare un lavoro così da pezzenti, però è ingiusto che anche gli altri maschi ragionino esattamente come me, e vorrei che loro invece andassero a farlo, anche se io lo considero da pezzenti".


Dipende dai contesti... se entri in una scuola elementare trovi solo donne, se entri all'ITIS meccanico o a geometra gli insegnanti sono per la maggior parte maschi.

Le donne spesso scelgono di insegnare perché si parla comunque di un lavoro che ha tempi compatibili con la gestione della famiglia. I maschi spesso scelgono di insegnare perché è un lavoro compatibile con la libera professione: somma i proventi della scuola (20% del tuo reddito totale) con quelli dello studio (il restante 80%) e non avrai affatto uno stipendio da pezzente (anche se, cmq, parliamo di cifre tutt'altro che esorbitanti, se collochiamo la soglia del "morto di fame" dai 10k mensili in giù).

Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 9:48 am

avidodinformazioni ha scritto:
pulsar ha scritto:
L'economia mondiale si regge sul lavoro delle donne(mi sembra di aver letto circa l '80%).Questo,per me,basta e avanza.
Quanto alla mancanza di insegnanti maschili nella primaria,scuola nella quale insegno da quarant'anni,vi posso dire che anche  lo stipendio percepito non era tale da invogliarli a lavorarci. Quelli che io ho conosciuto erano ,spesso, coniugi di altre insegnanti della primaria.
Sarebbe interessante sapere se lo erano perchè un maschio celibe fra 100 femmine nubili finisce per sposarne una o se solo un maschio che sposa una maestra impara ad apprezzare il lavoro del maestro e cerca di diventarlo.


Se un giorno mai farò il concorso da DS e se mai un giorno mi capiterà di passarlo, questa è l'unica ragione che potrebbe spingermi ad accettare la dirigenza di un istituto comprensivo:)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 11:29 am

Lenar ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:


Cioè, in pratica, "io, maschio, col cavolo che vado a fare un lavoro così da pezzenti, però è ingiusto che anche gli altri maschi ragionino esattamente come me, e vorrei che loro invece andassero a farlo, anche se io lo considero da pezzenti".

Dipende dai contesti... se entri in una scuola elementare trovi solo donne, se entri all'ITIS meccanico o a geometra gli insegnanti sono per la maggior parte maschi.

Le donne spesso scelgono di insegnare perché si parla comunque di un lavoro che ha tempi compatibili con la gestione della famiglia.

Appunto, quindi, cominciamo a fare qualcosa per smantellare questa convinzione diffusa che l'esigenza di conciliare lavoro e famiglia sia un problema che deve riguardare solo le donne, mentre gli uomini possono tranquillamente permettersi di ignorarlo e di non considerarlo affatto come una variabile importante nelle proprie scelte di vita.

E per favore, non mi si venga a rispondere con la solita storia che la donna è "naturalmente" più adatta a occuparsi della famiglia perché biologicamente è lei che partorisce e allatta.

Qua non si stava parlando di parto e allattamento, che sono esperienze importantissime e straordinarie ma che riguardano periodi molto limitati rispetto all'intero arco di vita lavorativa di una persona, ma appunto della GESTIONE DELLA FAMIGLIA a lungo termine, per tutti gli anni e decenni successivi, che con le specificità biologiche non c'entra proprio niente.

Non ho mai capito per quale motivo una donna debba essere destinata a occuparsi integralmente della gestione domestica per tutta la vita, per il solo fatto di aver partorito 10 o 20 anni prima.

Io ho partorito e allattato, e mio marito no... ma a fare la spesa al supermercato, a dare il via a una lavatrice, ad accompagnare i figli a scuola o in palestra, ad andare a colloquio con qualche insegnante, o a passare lo straccio per terra, è buono anche lui.

Mica è fisicamente inabile a tali attività solo perché ha il cromosoma Y.

L.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Dom Mar 01, 2015 1:48 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 12:03 pm

paniscus_2.0 ha scritto:

Io ho partorito e allattato, e mio marito no... ma a fare la spesa al supermercato, a dare il via a una lavatrice, ad accompagnare i figli a scuola o in palestra, ad andare a colloquio con qualche insegnante, o a passare lo straccio per terra, è buono anche lui.

Mica è fisicamente inabile a tali attività solo perché ha il cromosoma Y.

L.

E' che ti sei presa per marito uno dei pochi con un cromosoma X sviluppato ;-)
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 1:08 pm

Madonna santa che.coacervo di luoghi comuni in un sito di laureati..la donna fa la mamma e il papà lavora e va al bar con gli amici..non pensate che possano esserci oggi situazioni anche opposte??
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 1:14 pm

felipezz ha scritto:
Madonna santa che.coacervo di luoghi comuni in un sito di laureati..la donna fa la mamma e il papà lavora e va al bar con gli amici..non pensate che possano esserci oggi situazioni anche opposte??

Al calcetto!
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 1:17 pm

Fan cubo Mac
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: troppe donne in cattedra?   Dom Mar 01, 2015 1:18 pm

(si scherza ovviamente dopo il fan.cubo ho messo smile ma non le visualizza
Tornare in alto Andare in basso
 
troppe donne in cattedra?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» il Dio che odia le donne
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)
» Donne e i testi sacri
» Imam afferma: Giusto picchiare le donne
» Dove stanno le donne più belle del mondo

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: