Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Gio 5 Mar 2015 - 15:47

Promemoria primo messaggio :

http://www.tuttoscuola.com/cgi-local/disp.cgi?ID=35447


"Sulla scuola ci siamo impegnati con il presidente della Repubblica e con le opposizioni a presentare meno decreti possibile. Ci sono sei mesi prima di assumere i precari, vediamo se la legge va avanti o se ci sarà il requisito di urgenza per un decreto". Lo dice il premier Matteo Renzi in un'intervista al settimanale L'Espresso in edicola domani.

A sua volta Pierluigi Bersani, interpellato dall'AGI sul tema della riforma della scuola per il quale il governo sta preparando un disegno di legge , ha detto che "davanti al tema della stabilizzazione dei precari, nessuno avrebbe da obiettare, in alcun modo, sul ricorso alla decretazione di urgenza. Su questo punto occorre arrivare al risultato, almeno sul tema specifico dei precari".

Il sottosegretario Davide Faraone ha quantificato il tempo a disposizione del Parlamento per approvare il disegno di legge, spiegando a una radio che si procederà al decreto nel caso in cui il Parlamento non riuscisse ad approvare il ddl in 40 giorni.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Gio 5 Mar 2015 - 17:32

FRANCI88 ha scritto:
Ma forse mi sto perdendo...Se nella bozza c'é scritto che l' organico dell' autonomia si applicherà nel 2016/17, anche in caso di decreto legge le maxi assunzioni non avrebbero luogo. O sbaglio?

Leggere TUTTA la bozza; la gestione dell'ofu per il 2015-2016 è alla fine.
Tornare in alto Andare in basso
malida



Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 18.10.12

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Gio 5 Mar 2015 - 17:35

Conosco una mia collega precaria iscritta alle GAE che nonostante sia in buona posizione nella sua classe di concorso giorni fa ha sostenuto il test di ammissione per il TFA sostegno a 62 anni....
masochismo e terrore ...ecco ...come ci hanno ridotto.

VERGOGNA
Tornare in alto Andare in basso
FRANCI88



Messaggi : 1549
Data d'iscrizione : 14.03.11

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Gio 5 Mar 2015 - 17:58

Ok,non avevo letto le norme finali e transitorie.
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1711
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Gio 5 Mar 2015 - 17:59

crotone ha scritto:
Secondo me bevono troppo vino in quel Ministero, o in quel Governo Non ci rispettano saranno abituati a trattare come le cooperative  di turno......
Si stanno coprendo di ridicolo alle spalle di gente che gli sta mandando avanti la scuola con sacrifici e nella precarietà......Ripeto più della metà dei docenti nella mia scuola sono PRECARI con contratto fino al 30 giugno e sono delle GE e GI di I e II Fascia e qualcuno anche dalla III fascia CAPITO? Tutti a lavorare con grande dignità, dovizia e diligenza esattamente al pari di quelli di ruolo ma pensa te!
CRUDELI! Incompetenti! fate un passo indietro se avete un briciolo di dignità APPUNTO ASSUNZIONE DEI 150.000 MILA PRECARI DELLA SCUOLA E SUBITO!
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1711
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Gio 5 Mar 2015 - 18:01

Ragazzi tutte e 150.000 mila precari in piazza DOMENICA ognuno nelle proprie città e con uno stesso cartello o striscione "LA BUONA SCUOLA PROMESSA DA RENZI ASSUNZIONE DI 150.000 PRECARI DELLA SCUOLA IN ORGANICO DI DIRITTO E FUNZIONALE A SETTEMBRE 2015"!...e già che ci siete stampate Renzi, Giannini, Merkel e Papa Francesco perchè se non erro erano tutti d'accordo per le assunzioni giusto ok facciamolo!


Ultima modifica di bog il Gio 5 Mar 2015 - 18:38, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1711
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Gio 5 Mar 2015 - 18:10

e poi raccogliete le firme dell'OPINIONE PUBBLICA non abbiate timore che poi le porteremo anche al PdR Mattarella che ne dite...abbiamo meno di 3 giorni di tempo FORZA E CORAGGIO!
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47867
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Gio 5 Mar 2015 - 23:38

gugu ha scritto:
luisa68 ha scritto:
Concordo con te Gugu, se il piano non verrà approvato non c'è nessuna certezza di essere assunti l'anno prossimo, inoltre in fase di approvazione si può spingere affinchè non vengano soppresse le GAE.


Della soppressione delle GE si è venuto a sapere dalla bozza, nessuno ne aveva mai parato e a nessuno interessava, né interessa.

Veramente era scritto nella Buona Scuola e ne abbiamo parlato per mesi su questo forum. Io l'ho perfino scritto sul sito del governo sostenendo che la sola ipotesi era inaccettabile. Va bene tutto, ma non ero io quello che aveva perso la memoria? A me interessava e interessa moltissimo e spero di non essere il solo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
daniloc77



Messaggi : 103
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Gio 5 Mar 2015 - 23:56

cmq pare che giovedì prossimo alle 1530 ci sia una mobilitazione unitaria sotto il ministero.
Io vado
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Ven 6 Mar 2015 - 13:38

Dec ha scritto:
gugu ha scritto:
luisa68 ha scritto:
Concordo con te Gugu, se il piano non verrà approvato non c'è nessuna certezza di essere assunti l'anno prossimo, inoltre in fase di approvazione si può spingere affinchè non vengano soppresse le GAE.


Della soppressione delle GE si è venuto a sapere dalla bozza, nessuno ne aveva mai parato e a nessuno interessava, né interessa.

Veramente era scritto nella Buona Scuola e ne abbiamo parlato per mesi su questo forum. Io l'ho perfino scritto sul sito del governo sostenendo che la sola ipotesi era inaccettabile. Va bene tutto, ma non ero io quello che aveva perso la memoria? A me interessava e interessa moltissimo e spero di non essere il solo.

Ma forse nella BS le GE erano soppresse perchè tutti sarebbero stati assunti (so che hai letto poco e di mala voglia il documento, ma quello c'era scritto; nulla a che vedere con la soppressione senza aver assunto tutti). A nessuno poteva interessare avere GE senza nessun iscritto come nessuno ora può trovare giovamento da GE soppresse senza aver assunto tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Ven 6 Mar 2015 - 13:51

gugu ha scritto:
Dec ha scritto:
gugu ha scritto:
luisa68 ha scritto:
Concordo con te Gugu, se il piano non verrà approvato non c'è nessuna certezza di essere assunti l'anno prossimo, inoltre in fase di approvazione si può spingere affinchè non vengano soppresse le GAE.


Della soppressione delle GE si è venuto a sapere dalla bozza, nessuno ne aveva mai parato e a nessuno interessava, né interessa.

Veramente era scritto nella Buona Scuola e ne abbiamo parlato per mesi su questo forum. Io l'ho perfino scritto sul sito del governo sostenendo che la sola ipotesi era inaccettabile. Va bene tutto, ma non ero io quello che aveva perso la memoria? A me interessava e interessa moltissimo e spero di non essere il solo.

Ma forse nella BS le GE erano soppresse perchè tutti sarebbero stati assunti ( nulla a che vedere con la soppressione senza aver assunto tutti). A nessuno poteva interessare avere GE senza nessun iscritto come nessuno ora può trovare giovamento da GE soppresse senza aver assunto tutti.

Concordo col fatto che sulla BS si parlava di svuotamento tramite assunzioni e non di soppressione di quelli esclusi dal piano assunzionale, anche perchè la tabella esplicativa non indicava residui da cancellare sic et simpliciter.
Ora, però, pare che interessi tutti il problema della soppressione delle gae !!!
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47867
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Sab 7 Mar 2015 - 1:58

gugu ha scritto:
Dec ha scritto:
gugu ha scritto:
luisa68 ha scritto:
Concordo con te Gugu, se il piano non verrà approvato non c'è nessuna certezza di essere assunti l'anno prossimo, inoltre in fase di approvazione si può spingere affinchè non vengano soppresse le GAE.


Della soppressione delle GE si è venuto a sapere dalla bozza, nessuno ne aveva mai parato e a nessuno interessava, né interessa.

Veramente era scritto nella Buona Scuola e ne abbiamo parlato per mesi su questo forum. Io l'ho perfino scritto sul sito del governo sostenendo che la sola ipotesi era inaccettabile. Va bene tutto, ma non ero io quello che aveva perso la memoria? A me interessava e interessa moltissimo e spero di non essere il solo.

Ma forse nella BS le GE erano soppresse perchè tutti sarebbero stati assunti (so che hai letto poco e di mala voglia il documento, ma quello c'era scritto; nulla a che vedere con la soppressione senza aver assunto tutti). A nessuno poteva interessare avere GE senza nessun iscritto come nessuno ora può trovare giovamento da GE soppresse senza aver assunto tutti.

E allora perché nella bozza del decreto abortito era previsto? Evidentemente qualcuno al governo ritiene di poterne trovare giovamento e la cosa potrebbe essere riproposta nel DDL di martedì.
Nella Buona Scuola era prevista l'assunzione di tutti gli iscritti, ma anche la mobilità forzata (che avrebbe costretto un certo numero di iscritti a rifiutare, per impossibilità materiale di spostarsi dalla propria provincia), oltre che la cancellazione da tutte le graduatorie di chi avesse rifiutato il ruolo da una (cosa in contrasto con l'attuale normativa). Perciò non è affatto vero che avrebbero cancellato delle graduatorie vuote; avrebbero cancellato delle graduatorie con delle persone dentro, con il pretesto che avevano rifiutato il ruolo in un'altra provincia (mai scelta) o su un'altra classe di concorso (cosa che non è mai avvenuta negli anni precedenti).
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ottodoro



Messaggi : 223
Data d'iscrizione : 09.02.15

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Sab 7 Mar 2015 - 8:28

Dec ha scritto:
Perciò non è affatto vero che avrebbero cancellato delle graduatorie vuote; avrebbero cancellato delle graduatorie con delle persone dentro, con il pretesto che avevano rifiutato il ruolo in un'altra provincia (mai scelta) o su un'altra classe di concorso (cosa che non è mai avvenuta negli anni precedenti).


Caro Dec,

tu non puoi essere così egoista. Devi permettere a chi vuole entrare in ruolo per salvare la propria vita di cambiare anche provincia e classe. Si possono poi lasciare quelli che non scelgono nelle ge senza cancellare ma magari assumere meno rispetto al futuro concorso.è una soluzione.
Ma non puoi volere la disperazione di tante persone che non entreranno in ruolo perchè non vogliono cambiare classe e provincia, forse tu puoi permettertelo per i soldi, altri no.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Sab 7 Mar 2015 - 16:34

Ma vogliamo dire le cose come stanno una volta per tutte?

Vogliamo ammettere, una buona volta, che la presunta infornata di assunzioni in ruolo di massa è sempre stata una presa in giro fin dall'inizio, e che chiunque fosse dotato di un minimo di raziocinio poteva benissimo arrivarci da solo????????

No, perché qua sono mesi che si fa la guerra contro chiunque avesse qualcosa da ridire contro questa presunta grande riforma epocale, accusandoli di essere "CONTRARI ALLE ASSUNZIONI" per chissà quali motivi di malvagità personale o di rivalsa vendicativa.

TUTTI quelli che si sono mostrati critici contro il piano di Renzi sono stati massacrati in quanto accusati di essere contrari per chissà quale tornaconto personale, per voler fare dispetto ai precari, o per voler difendere chissà quale privilegio inconfessabile.

Quando invece, per la maggior parte, erano critici semplicemente perché CONSAPEVOLI che l'intero baraccone della presunta riforma fosse un'immensa bufala, non applicabile, non praticabile, e non credibile.... ma per NESSUNO, mica solo per i precari, ma anche per chiunque altro.

Siccome adesso viene fuori che i critici avevano ragione, ossia che le promesse erano effettivamente fasulle, allora la colpa è di chi aveva capito fin dall'inizio che erano fasulle, e aveva onestamente tentato di mettere in guardia gli altri?

Ma roba da chiodi...
Tornare in alto Andare in basso
Ottodoro



Messaggi : 223
Data d'iscrizione : 09.02.15

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Sab 7 Mar 2015 - 16:40

Ti piacerebbe?
I precari sfruttati da anni sperano che il piano ormai vada in porto, nonostante quelli di ruolo che non vogliono. Basta girare per le scuole per vedere le differenze fra chi è di ruolo e precari; di quanto hanno i primi che i secondi si possono solo sognare. Sarebbe bello che tutti fossero precari, forse certe cose non le penserebbero!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Sab 7 Mar 2015 - 16:51

Ottodoro ha scritto:
Ti piacerebbe?
I precari sfruttati da anni sperano che il piano ormai vada in porto, nonostante quelli di ruolo che non vogliono. Basta girare per le scuole per vedere le differenze fra chi è di ruolo e precari; di quanto hanno i primi che i secondi si possono solo sognare. Sarebbe bello che tutti fossero precari, forse certe cose non le penserebbero!

Immagino che quando diventerai di ruolo, per solidarietà e coerenza, devolverai il 70% del tuo stipendio netto a beneficio di tutti i disoccupati e precari che non hanno la possibilità di essere assunti. Mi sbaglio?

Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Sab 7 Mar 2015 - 16:53

gian ha scritto:
Ottodoro ha scritto:
Ti piacerebbe?
I precari sfruttati da anni sperano che il piano ormai vada in porto, nonostante quelli di ruolo che non vogliono. Basta girare per le scuole per vedere le differenze fra chi è di ruolo e precari; di quanto hanno i primi che i secondi si possono solo sognare. Sarebbe bello che tutti fossero precari, forse certe cose non le penserebbero!

Immagino che quando diventerai di ruolo, per solidarietà e coerenza, devolverai il 70% del tuo stipendio netto a beneficio di tutti i disoccupati e precari che non hanno la possibilità di essere assunti. Mi sbaglio?



Gian, tu lo fai già?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Sab 7 Mar 2015 - 17:00

gugu ha scritto:
gian ha scritto:
Ottodoro ha scritto:
Ti piacerebbe?
I precari sfruttati da anni sperano che il piano ormai vada in porto, nonostante quelli di ruolo che non vogliono. Basta girare per le scuole per vedere le differenze fra chi è di ruolo e precari; di quanto hanno i primi che i secondi si possono solo sognare. Sarebbe bello che tutti fossero precari, forse certe cose non le penserebbero!

Immagino che quando diventerai di ruolo, per solidarietà e coerenza, devolverai il 70% del tuo stipendio netto a beneficio di tutti i disoccupati e precari che non hanno la possibilità di essere assunti. Mi sbaglio?



Gian, tu lo fai già?

No, ma non leggerai mai piagnistei nei miei interventi. Vogliamo restare nel merito di questioni tecniche? Questo è un forum tecnico, non il telefono rosa.

E ti invito a non insistere nel trolling. Se questo è un forum in cui è vietato stigmatizzare sul merito delle obiezioni ditemelo subito e mi tolgo dalle palle.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47867
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Dom 8 Mar 2015 - 1:55

Ottodoro ha scritto:
Dec ha scritto:
Perciò non è affatto vero che avrebbero cancellato delle graduatorie vuote; avrebbero cancellato delle graduatorie con delle persone dentro, con il pretesto che avevano rifiutato il ruolo in un'altra provincia (mai scelta) o su un'altra classe di concorso (cosa che non è mai avvenuta negli anni precedenti).


Caro Dec,

tu non puoi essere così egoista. Devi permettere a chi vuole entrare in ruolo per salvare la propria vita di cambiare anche provincia e classe. Si possono poi lasciare quelli che non scelgono nelle ge senza cancellare ma magari assumere meno rispetto al futuro concorso.è una soluzione.
Ma non puoi volere la disperazione di tante persone che non entreranno in ruolo perchè non vogliono cambiare classe e provincia, forse tu puoi permettertelo per i soldi, altri no.

Ti ho già risposto nell'altro topic. Ti ripeto che non accetto l'accusa di egoismo e che non voglio che mi facciano i conti in tasca (a parte che non capisco nemmeno cosa voglia dire che posso permettermelo per i soldi). Anche se per fortuna non ho mai dovuto farlo, credo che lavorare in una provincia diversa dalla propria significhi spese consistenti (affitto, viaggi per tornare a casa...), quindi mi sfuggono i vantaggi economici di essere assunti dall'altra parte dell'Italia. Del resto chi era disposto a fare questo sacrificio per abbreviare i tempi per l'immissione ha potuto cambiare liberamente la provincia di inserimento solo pochi mesi fa. Non capisco perché chi non si è spostato allora pretenda che venga imposto ora uno spostamento coatto a tutti.
Quanto alla tua proposta di un trasferimento volontario (senza cancellazione per chi rifiuta il ruolo in altra provincia), ribadisco che non è all'ordine del giorno. Se mai il governo la farà propria, ne discuteremo e valuteremo i pro e i contro (anche se io rimango perplesso sul fatto che qualcuno con meno punti venga assunto prima di qualcuno con più punti inserito nella sua stessa graduatoria). Al momento non ha senso parlarne.
Tornare in alto Andare in basso
Online
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Dom 8 Mar 2015 - 8:39

Dec ha scritto:

Ti ho già risposto nell'altro topic. Ti ripeto che non accetto l'accusa di egoismo e che non voglio che mi facciano i conti in tasca (a parte che non capisco nemmeno cosa voglia dire che posso permettermelo per i soldi). Anche se per fortuna non ho mai dovuto farlo, credo che lavorare in una provincia diversa dalla propria significhi spese consistenti (affitto, viaggi per tornare a casa...), quindi mi sfuggono i vantaggi economici di essere assunti dall'altra parte dell'Italia. Del resto chi era disposto a fare questo sacrificio per abbreviare i tempi per l'immissione ha potuto cambiare liberamente la provincia di inserimento solo pochi mesi fa. Non capisco perché chi non si è spostato allora pretenda che venga imposto ora uno spostamento coatto a tutti.
Quanto alla tua proposta di un trasferimento volontario (senza cancellazione per chi rifiuta il ruolo in altra provincia), ribadisco che non è all'ordine del giorno. Se mai il governo la farà propria, ne discuteremo e valuteremo i pro e i contro (anche se io rimango perplesso sul fatto che qualcuno con meno punti venga assunto prima di qualcuno con più punti inserito nella sua stessa graduatoria). Al momento non ha senso parlarne.


Secondo me posizioni simili nascono da quanto abbiamo dovuto sopportare negli ultimi anni e che, nonostante la tua netta e contraria convinzione , potrebbe succederci ancora.
Quindi posso capire chi abbia paura di non entrare mai in ruolo e di vivere una vita oggettivamente difficile sia a livello personale che lavorativo, d'altra parte non poter essere certi di rimanere in quella scuola per parecchi anni non ti permette di creare nulla, non ti è permesso di crescere professionalmente né tanto meno di rivestire cariche diverse dal mero insegnamento; situazione che col tempo può diventare insostenibile.
Per quanto riguarda l'aspetto tecnico non so quanto la tua paura della formazione di nuove code potrebbe funzionare adesso; i ricorsi erano partiti perchè in una condizione di pochissimi posti chi era al sud voleva il ruolo al Nord; ora abbiamo assistito ad appelli per aprire le GE per tornare al Sud.
Con il piano prospettato non entrerebbe in ruolo chi non ha punteggio, certo potrebbero scatenarsi sparute rivendicazioni di qualcuno che avendo un posto fisso o uno studio da 20 anni  ad Enna combatta per perdere tutto ed andare a Livigno ad insegnare. Certo potrebbe essere possibile, ma come tu sottolinei l'aspetto economico potrebbe essere pesantamente disincentivante.
Per quanto mi riguarda ho già detto di essere d'accordo con il mantenimento delle GE laddove non si venisse assunti o non si accettasse in altra provincia (a meno che non sia lo stesso docente ad indicare un'altra provincia per il ruolo e non ho dubbi che parecchi lo farebbero).
Mi pare logico che dal DDL all'approvazione si debba trovare un compromesso valido per tutti; parimenti reputo egoista chi chiede che tutto rimanga così come è, facendo sparire nel nulla decine di migliaia di ruoli.
Tornare in alto Andare in basso
luisa68



Messaggi : 622
Data d'iscrizione : 26.07.11

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Dom 8 Mar 2015 - 9:34

Concordo in pieno con te gugu. Non si possono sacrificare migliaia di ruoli in virtù delle esigenze di docenti che non potranno essere esaudite ( si sa che è impossibile, specie al sud, assumere tutti nelle proprie province), mi pare anche giusto lasciare nella GAE di appartenenza chi non intende trasferirsi in attesa che arrivi il suo turno, lasciando quindi aperte le GAE. L'alternativa sarebbe quella di una Grad. nazionale con tantissime problematiche che scontenterebbe quasi tutti e che sarebbe di difficile gestione dati i tempi strettissimi.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47867
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Dom 8 Mar 2015 - 12:16

gugu ha scritto:
Dec ha scritto:

Ti ho già risposto nell'altro topic. Ti ripeto che non accetto l'accusa di egoismo e che non voglio che mi facciano i conti in tasca (a parte che non capisco nemmeno cosa voglia dire che posso permettermelo per i soldi). Anche se per fortuna non ho mai dovuto farlo, credo che lavorare in una provincia diversa dalla propria significhi spese consistenti (affitto, viaggi per tornare a casa...), quindi mi sfuggono i vantaggi economici di essere assunti dall'altra parte dell'Italia. Del resto chi era disposto a fare questo sacrificio per abbreviare i tempi per l'immissione ha potuto cambiare liberamente la provincia di inserimento solo pochi mesi fa. Non capisco perché chi non si è spostato allora pretenda che venga imposto ora uno spostamento coatto a tutti.
Quanto alla tua proposta di un trasferimento volontario (senza cancellazione per chi rifiuta il ruolo in altra provincia), ribadisco che non è all'ordine del giorno. Se mai il governo la farà propria, ne discuteremo e valuteremo i pro e i contro (anche se io rimango perplesso sul fatto che qualcuno con meno punti venga assunto prima di qualcuno con più punti inserito nella sua stessa graduatoria). Al momento non ha senso parlarne.


Secondo me posizioni simili nascono da quanto abbiamo dovuto sopportare negli ultimi anni e che, nonostante la tua netta e contraria convinzione , potrebbe succederci ancora.
Quindi posso capire chi abbia paura di non entrare mai in ruolo e di vivere una vita oggettivamente difficile sia a livello personale che lavorativo, d'altra parte non poter essere certi di rimanere in quella scuola per parecchi anni non ti permette di creare nulla, non ti è permesso di crescere professionalmente né tanto meno di rivestire cariche diverse dal mero insegnamento; situazione che col tempo può diventare insostenibile.
Sulla paura di non entrare mai in ruolo sai già che non sono d'accordo, quindi non insisto: è un sentimento irrazionale, che purtroppo viene alimentato ad arte da chi ha altri scopi e quindi va semplicemente spiegata la verità. Per quanto riguarda l'idea che uno possa desiderare di essere assunto come insegnante per ricoprire cariche diverse dall'insegnamento, mi sembra una contraddizione in termini. A questo punto si facciano direttamente dei concorsi per queste cariche. Che la crescita professionale (come insegnante) dipenda dal ruolo è un'altra affermazione che non condivido: non nego i vantaggi della continuità didattica ed è chiaro che in linea teorica sarebbe auspicabile, ma sarebbe anche bene che ci fosse una certa mobilità (ogni cinque anni? ogni dieci?), perché vedo che chi è in ruolo nella stessa scuola da venti o trent'anni perde ogni contatto con la realtà e con quello che si fa nelle altre scuole e finisce per fare sempre le stesse cose nello stesso modo; del resto capisco anche che chiedere a persone di 50 o 60 anni di spostarsi in una scuola lontana magari 30 Km da casa non è esattamente fattibile, perciò l'idea della stessa scuola a vita è utile a livello personale, ma non professionale.
gugu ha scritto:
Per quanto riguarda l'aspetto tecnico non so quanto la tua paura della formazione di nuove code
Chi ha parlato di questo?
gugu ha scritto:
potrebbe funzionare adesso; i ricorsi erano partiti perchè in una condizione di pochissimi posti chi era al sud voleva il ruolo al Nord; ora abbiamo assistito ad appelli per aprire le GE per tornare al Sud.
Con il piano prospettato non entrerebbe in ruolo chi non ha punteggio,
Non credo che andrebbe così, comunque devo ancora leggere la tua risposta sui numeri delle assunzioni, perciò ci vediamo nell'altro topic
gugu ha scritto:
certo potrebbero scatenarsi sparute rivendicazioni di qualcuno che avendo un posto fisso o uno studio da 20 anni  ad Enna combatta per perdere tutto ed andare a Livigno ad insegnare. Certo potrebbe essere possibile, ma come tu sottolinei l'aspetto economico potrebbe essere pesantamente disincentivante.
Per quanto mi riguarda ho già detto di essere d'accordo con il mantenimento delle GE laddove non si venisse assunti o non si accettasse in altra provincia
Poco conta che siate d'accordo tu ed Ottodoro se non lo è il governo; quando sarà scritto nel piano del governo ne parleremo
gugu ha scritto:
(a meno che non sia lo stesso docente ad indicare un'altra provincia per il ruolo e non ho dubbi che parecchi lo farebbero).
Mi pare logico che dal DDL all'approvazione si debba trovare un compromesso valido per tutti; parimenti reputo egoista chi chiede che tutto rimanga così come è, facendo sparire nel nulla decine di migliaia di ruoli.
Siete liberi di pensarla come volete, ma per le stesse ragioni di netiquette per cui non accettate che vi si dica che per il ruolo vendereste anche vostra madre (tu hai chiesto l'intervento dei moderatori per questo) sarebbe bene evitare di accusarsi reciprocamente di egoismo e lanciare appelli strappalacrime, come se le decisioni del governo dipendessero da noi. Quanto ai ruoli che spariscono nel nulla, è un'espressione che mi fa sorridere (come quella sui ruoli bruciati al tempo delle immissioni da Gm su classi di concorso dello stesso ambito disciplinare): sono posti che sono solo spostati in avanti di qualche anno (pochi nella maggior parte dei casi) e che comunque verrebbero nel frattempo coperti da precari (nella maggior parte dei casi gli stessi) che riceverebbero sostanzialmente lo stesso stipendio (d'accordo, non i due mesi estivi, ma c'è la disoccupazione); nel mondo della scuola nulla si crea e nulla si distrugge.
Tornare in alto Andare in basso
Online
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Dom 8 Mar 2015 - 12:25

Ti rispondo su tre punti:

1) attualmente sai che non è possibile aspirare al concorso di DS senza avere un anno a TI. Sembravano ottime le promesse ma non sono state mantenute; per cui chiunque voglia fare il DS deve avere almeno un anno di ruolo. D'accordissimo con te che il percorso andrebbe diviso; speriamo bene per il futuro.

2) I posti "scomparsi" fanno riferimento a quelli nuovi dell'ofu che non verrebbero attuati; non è neppure vero che gli altri, "spostati di qualche anno", andrebbero alle stesse persone. Con i vortici del trasferimento verso le superiori i posti si liberebbero alle elementari e alle medie, non certo sulle classi più bramate (vedi la tua A051 o la mia A346).

3) Abbiamo due modi completamente diversi di vedere la nostra professione; tra l'altro anche cambiare la scuola ogni 5 anni, da liceo a liceo come fai tu, andrebbe anche bene; cambiarla ogni anno con il professionale sempre alle calcagna non è proprio la stessa cosa. ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47867
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Dom 8 Mar 2015 - 12:43

1) Non so se un Ds che non ha mai insegnato (o ha insegnato poco) sarebbe migliore dei Ds attuali. Onestamente non ci ho mai pensato, forse bisognerebbe provare, ma in linea di massima sono contrario. La soluzione potrebbe essere di attribuire un punteggio in graduatoria per gli anni di servizio svolti, in modo da valorizzare l'esperienza come insegnante, senza precludere l'accesso ad altri particolarmente meritevoli.
Comunque si ripete spesso (non da te, a dire il vero) che bisogna assumere solo insegnanti che siano ancora motivati. Se la motivazione è quella di farsi assumere per andare subito a fare un altro mestiere, c'è qualcosa che non torna.
2) Sappiamo bene che ai passaggi di ruolo spetta solo una quota minoritaria dei posti che si liberano dopo i pensionamenti, perciò forse si perderà qualche posto (bisogna vedere poi se tutti coloro che sono già di ruolo in altro ordine sono disposti a spostarsi anche in scuole lontane da casa), non certo tutti, come sembri scrivere tu.
3) Ogni anno è troppo, sono d'accordo. Salendo in graduatoria aumentano le possibilità di scegliere le scuole e quindi di evitare il professionale (cosa che invece con il ruolo non è altrettanto certa). Peraltro sarei favorevole a differenziare i percorsi (quindi le cdc, altro che maxi-ambiti) anche per gli insegnanti di inglese, non tanto per motivi disciplinari, ma perché credo che ai licei e ai professionali si insegnino cose diverse: chi conosce meglio la letteratura ed è più bravo ad insegnarla dovrebbe lavorare prioritariamente nei licei; è chiaro che bisognerebbe partire dai piani di studio universitari, quindi non è una cosa che si possa fare dall'oggi al domani.
Tornare in alto Andare in basso
Online
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Dom 8 Mar 2015 - 12:50

Dec ha scritto:
1) Non so se un Ds che non ha mai insegnato (o ha insegnato poco) sarebbe migliore dei Ds attuali. Onestamente non ci ho mai pensato, forse bisognerebbe provare, ma in linea di massima sono contrario. La soluzione potrebbe essere di attribuire un punteggio in graduatoria per gli anni di servizio svolti, in modo da valorizzare l'esperienza come insegnante, senza precludere l'accesso ad altri particolarmente meritevoli.
Comunque si ripete spesso (non da te, a dire il vero) che bisogna assumere solo insegnanti che siano ancora motivati. Se la motivazione è quella di farsi assumere per andare subito a fare un altro mestiere, c'è qualcosa che non torna.
2) Sappiamo bene che ai passaggi di ruolo spetta solo una quota minoritaria dei posti che si liberano dopo i pensionamenti, perciò forse si perderà qualche posto (bisogna vedere poi se tutti coloro che sono già di ruolo in altro ordine sono disposti a spostarsi anche in scuole lontane da casa), non certo tutti, come sembri scrivere tu.
3) Ogni anno è troppo, sono d'accordo. Salendo in graduatoria aumentano le possibilità di scegliere le scuole e quindi di evitare il professionale (cosa che invece con il ruolo non è altrettanto certa). Peraltro sarei favorevole a differenziare i percorsi (quindi le cdc, altro che maxi-ambiti) anche per gli insegnanti di inglese, non tanto per motivi disciplinari, ma perché credo che ai licei e ai professionali si insegnino cose diverse: chi conosce meglio la letteratura ed è più bravo ad insegnarla dovrebbe lavorare prioritariamente nei licei; è chiaro che bisognerebbe partire dai piani di studio universitari, quindi non è una cosa che si possa fare dall'oggi al domani.


1) Il problema è che potrebbe voler fare il DS uno che insegna da 20 anni su una cdc che non dà ruoli. Il fatto che già 47 presidi in Lombardia si siano licenziati tornando a fare il docente mostra quanto anche lo stesso "limite" dei 5 anni di ruolo sia una scemenza. Sono d'accordo che i due lavori siano molto diversi e che molti potrebbero essere molto più portati a fare il DS che il docente, e viceversa. Bloccare le scelte non mi sembra però, visti i risultati, la scelta migliore.

2) Il 25% non è una quota minoritaria; senza contare che su alcune cdc fra pochi anni ci sarà il rientro senza limiti di quelli che passano dal SOS Carrozza alla materia, c'è chi è appena entrato sul SOS e già conta quanto manca (docenti motivati?).

3) Falso. Quelli di ruolo si spostano subito su scuole più belle. Se rimane qualcosa di bello da GE è per assegnazione o distacco ma sono appunto incarichi aleatori. Di certo nel momento de ruolo ti può capitare una scuola pessima ma da quel momento hai tutti gli strumenti utili per fuggire per sempre.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47867
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok   Dom 8 Mar 2015 - 12:58

1) Ok. La mia proposta (lo so che non è quella del governo) tutelerebbe queste situazioni limite.
2) Beh, non è la maggioranza, perché è inferiore al 50%, quindi è minoritaria:-)
Quello del sostegno è un altro problema: ammetto che nel mio caso non mi preoccupa particolarmente, perché i casi sono pochi e i docenti tutti del sud, quindi potrebbero anche chiedere il trasferimento. Sulla motivazione siamo naturalmente d'accordo; del caso la questione è già all'attenzione del governo, senza con questo esprimere una valutazione positiva sulle riforme proposte.
3) Mi pare invece che diciamo più o meno la stessa cosa. Hai tutti gli strumenti utili, ma avrai sempre meno punti di chi è in ruolo da più tempo (esclusi coloro che hanno lavorato da precari sempre nelle paritarie), quindi non cambia moltissimo. Certo, è un prezzo da pagare prima o poi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Renzi: o la legge subito o si fa il decreto. Bersani: ok
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Nuovo disegno di legge e corsi per onicotecnici
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» La legge dell'attrazione...
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)
» UN ATEO LEGGE LA BIBBIA - SCHIAVITU

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: