Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Nuova ricerca psico-fuffologica ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Ven Mar 06, 2015 9:13 pm

http://www.orizzontescuola.it/news/maestre-sovrastimano-pi-maschi-e-frenano-femmine

"La sovrastima del lavoro dei ragazzi in matematica ha rafforzato la riuscita negli studi e per le scelte successive rispetto alle ragazze, che invece sono frenate"

Questa frase (a mio avviso) mette in dubbio la serietà di tutto l'articolo.

La mia esperienza dice che se uno ottiene riconoscimenti immeritati tende ad adagiarsi sugli allori mentre se "trova duro" è indotto ad impegnarsi di più.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Ven Mar 06, 2015 9:36 pm

avidodinformazioni ha scritto:

La mia esperienza dice che se uno ottiene riconoscimenti immeritati tende ad adagiarsi sugli allori mentre se "trova duro" è indotto ad impegnarsi di più.

Se adulti. Con i bambini è diverso, sono molto più influenzabili.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Ven Mar 06, 2015 9:47 pm

Scusate, ma dove starebbe questa sovrastima del lavoro dei maschi? Nella maggior parte delle classi che conosco io, a qualsiasi livello di età, il ritornello costante è che le ragazzine sono molto più diligenti, attente e accurate, mentre i maschi sono più cialtroni e hanno voglia di studiare meno...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Ven Mar 06, 2015 9:48 pm

mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

La mia esperienza dice che se uno ottiene riconoscimenti immeritati tende ad adagiarsi sugli allori mentre se "trova duro" è indotto ad impegnarsi di più.

Se adulti. Con i bambini è diverso, sono molto più influenzabili.
Quindi dici che il "rinforzo positivo" alle elementari "ha il suo perchè".

E' un mondo che non conosco.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Ven Mar 06, 2015 9:57 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusate, ma dove starebbe questa sovrastima del lavoro dei maschi? Nella maggior parte delle classi che conosco io, a qualsiasi livello di età, il ritornello costante è che le ragazzine sono molto più diligenti, attente e accurate, mentre i maschi sono più cialtroni e hanno voglia di studiare meno...

Ricerca condotta in Israele. Si vede che là si comportano diversamente.
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Sab Mar 07, 2015 8:41 am

La proverbiale difficoltà delle ragazze in matematica, a quanto se ne dice, deriva da un contesto educativo e di valori socialmente condivisi in cui per le femmine si premiano le capacità relazionali e di cura e per i maschi le capacità logiche. Se a un cavallo dai lo zuccherino quando salta la siepe imparerà principalmente quella come sua specialità; così ai maschi il rinforzo positivo viene dato quando dimostrano determinate doti universalmente ritenute "maschili", e alle femmine invece lo zuccherino viene dato quando dimostrano dote universalmente ritenute "femminili". Nessuno, o quasi, incoraggia un maschio di pochi anni a fare vocine seduttive, ad esempio; pochissimi incoraggiano realmente una femmina a impegnarsi nelle capacità logiche astratte, anzi spesso le viene dato il rinforzo negativo del tipo "vabbè, sei femmina"...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Sab Mar 07, 2015 9:05 am

Concordo con l'interpretazione di ufo, se non è vera è per lo meno verosimile. Sono un po' restio a immaginare che una base genetica differenziata nei sessi porti a differenziazioni della funzionalità della corteccia cerebrale. Molto probabilmente questa differenziazione, ammesso che esista veramente in modo significativo (*), è dovuta ad un condizionamento in età precocissima.

(*) Chiarisco: la ricerca scientifica produce talvolta risultati folcloristici a causa di un'impostazione non proprio ortodossa della metodologia sperimentale, in particolare quella basata su strumenti statistici. Ricordo che una trentina di anni fa, una ricercatrice modenese tirò fuori un bell'esempio (per quanto forzato) per mettere in guardia sull'affidabilità dei risultati scaturiti da un abuso delle correlazioni positive:
a) le nascite in Europa sono in diminuzione
b) le nidificazioni delle cicogne in Europa sono diminuzione
c) la correlazione positiva è una prova plausibile che i bambini siano portati dalle cicogne
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Sab Mar 07, 2015 10:09 am

gian ha scritto:
Ricordo che una trentina di anni fa, una ricercatrice modenese tirò fuori un bell'esempio (per quanto forzato) per mettere in guardia sull'affidabilità dei risultati scaturiti da un abuso delle correlazioni positive:
a) le nascite in Europa sono in diminuzione
b) le nidificazioni delle cicogne in Europa sono diminuzione
c) la correlazione positiva è una prova plausibile che i bambini siano portati dalle cicogne
E' un esempio di correlazione insensata, io gli anni scorsi facevo un esempio di correlazione errata:

Le statistiche dimostrano che chi ha le orecchie grandi è mediamente più alto di che le ha piccole, dimostrano anche che chi è alto mediamente ha il pisello più lungo; attualmente è allo studio un farmaco che somministrato in gravidanza fa crescere le orecchie del doppio. Ci aspettiamo anche un raddoppio del pisello ?

Gli anni scorsi avevo solo alunni maschi, quest'anno che ho prevalentemente femmine ho deciso di cambiare esempio.
E poi dicono che noi docenti per 30 anni facciamo sempre le stesse lezioni.
Tornare in alto Andare in basso
sardigna



Messaggi : 105
Data d'iscrizione : 30.11.14

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Sab Mar 07, 2015 2:36 pm

Tutte fuffa, tra i migliori io ho sempre ragazze
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Dom Mar 08, 2015 11:32 pm

affermare ancora oggi che le donne ricevono lo zuccherino in relazione agli ambiti della docilità, delle buone maniere e e della cura della prole mi fa sghignazzare...ma avete visto cosa sono diventate molte alunne? degli scaricatori di porto, volgari, aggressive, manesche...spesso le cronache riportano ormai in prevalenza bullismo al femminile...le ragazze non si picchiano più tirandosi i capelli, ma acalci in faccia..
dulcis in fundo..alcune mi hanno detto che "MI FANNO SCHIFO I BAMBINI",..mai affermazione mi ha dato più il voltastomaco..
cmq anche io , all'interno della cerchia di quelle ancora "non geneticamente e ormonalmente modificate" vedo ottimi risultati nelle materie scientifiche nelle ragazze...
eppure da anni continuo a chiedermi come mai al politecnico i migliori siano solo maschi, innovazioni tecnologiche siano maschili, e via dicendo...perché molte 14 enni , con metodo di studio pregresso, hanno 9 e 10 di mate, ma ancora oggi, nel 2015, al politecnico si iscrivono pochissime ragazze???
quello che ho notato non è un condizionamento dall'esterno...brave e intuitive si, ma dalla prima in poi le vicende amorose vengono , dalle ragazze, vissute in maniera totalizzante , oscurando la concentrazione scolastica...il rapporto con l'altro sesso spesso vien vissuto in maniera cosi ossessiva da pregiudicare rapidamente i risultati...
in fisica, ad esempio,..,è un classico...primo quadri della prima, molte ragazze 8 e 9...trovano il fidanzatino e passano al 5....è una questione di predisposizione mentale, non di intelligenza superiore o inferiore...
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Lun Mar 09, 2015 6:23 am

Il punto non è la diffusione del bullismo femminile, ma il fatto che il modello di genere appreso in famiglia e dai media è quello che costruisce buona parte delle attitudini individuali, tanto nella propensione alle materie scientifiche quanto in quella alla prevaricazione.

Quante fiction (film, telefilm, miniserie, cartoni animati ecc.) esistono dedicate a personaggi femminili che in primis pensano all'ammore o, al massimo, alla famiglia? Quante in cui le donne sono al massimo ancelle dei protagonisti maschili? E in quante invece le donne sono protagoniste del proprio lavoro? Quante poi quelle dedicate a personaggi femminili, storici o inventati, che svolgono professioni scientifiche?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Lun Mar 09, 2015 7:15 am

Consiserato che anche in questo forum c'è una notevole percentuale di partecipanti, tutti insegnanti, che ribadisce in continuazione quanto sia "naturale" che le donne siano portate a fare scelte di vita e di lavoro in cui si privilegia la cura della famiglia, e che le donne siano destinate per tutta la vita a dover fare i conti con questa esigenza mentre gli uomini no, non mi stupisce affatto che il messaggio continui a passare ai giovani...
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1624
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Lun Mar 09, 2015 8:12 am

Tra i miei alunni, i ragazzi si trovano di solito nelle situazioni estreme: o sono bravissimi o sono capre totali. Le ragazze occupano invece le posizioni intermedie, nei diversi livelli. Quelle con risultati insufficienti non hanno 2 o 3 ma dal 4 in su; quelle che studiano raramente raggiungono l'eccellenza e si fermano all'8. Non so dare una spiegazione a questo, mi limito a registrarlo. Nelle ragazze l'impegno mi sembra mediamente superiore ma, ai livelli alti, le capacità di rielaborazione ed interiorizzazione dei contenuti mi appare minore.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1624
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Lun Mar 09, 2015 8:23 am

felipezz ha scritto:
affermare ancora oggi che le donne ricevono lo zuccherino in relazione agli ambiti della docilità, delle buone maniere e e della cura della prole mi fa sghignazzare...ma avete visto cosa sono diventate molte alunne? degli scaricatori di porto, volgari, aggressive, manesche...spesso le cronache riportano ormai in prevalenza bullismo al femminile...le ragazze non si picchiano più tirandosi i capelli, ma acalci in faccia..
dulcis in fundo..alcune mi hanno detto che "MI FANNO SCHIFO I BAMBINI",..mai affermazione mi ha dato più il voltastomaco..
cmq anche io , all'interno della cerchia di quelle ancora "non geneticamente e ormonalmente modificate" vedo ottimi risultati nelle materie scientifiche nelle ragazze...
eppure da anni continuo a chiedermi come mai al politecnico i migliori siano solo maschi, innovazioni tecnologiche siano maschili, e via dicendo...perché molte 14 enni , con metodo di studio pregresso, hanno 9 e 10 di mate, ma ancora oggi, nel 2015, al politecnico si iscrivono pochissime ragazze???
quello che ho notato non è un condizionamento dall'esterno...brave e intuitive si, ma dalla prima in poi le vicende amorose vengono , dalle ragazze, vissute in maniera totalizzante , oscurando la concentrazione scolastica...il rapporto con l'altro sesso spesso vien vissuto in maniera cosi ossessiva da pregiudicare rapidamente i risultati...
in fisica, ad esempio,..,è un classico...primo quadri della prima, molte ragazze 8 e 9...trovano il fidanzatino e passano al 5....è una questione di predisposizione mentale, non di intelligenza superiore o inferiore...

felipezz, nella vita si cambia. Anch'io, da ragazzina, vedevo i bambini piccoli come disgustosi esserini sbavezzanti, che spisciacchiano dappertutto e devono essere ripuliti. Poi ho cambiato idea. E' normale. Una ragazzina che adora i neonati ha subito un condizionamento psicologico molto forte, secondo me. Diverso è il caso
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1624
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Lun Mar 09, 2015 8:28 am

Diverso è il caso delle ragazze manesche, che oggettivamente ai nostri tempi non esistevano. Il bullismo assumeva aspetti diversi: la derisione, l'esclusione, la calunnia. Non so dire cosa sia peggio.
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Lun Mar 09, 2015 2:13 pm

Chicca sulla tua analisi della distribuzione delle eccellenze e impegno tra alunni e alunne sono totalmente d accordo
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Nuova ricerca psico-fuffologica ?   Lun Mar 09, 2015 4:18 pm

chicca70 ha scritto:
Diverso è il caso delle ragazze manesche,  che oggettivamente ai nostri tempi non esistevano.

Chicca, scusa, ma io non credo proprio che ai nostri tempi non esistessero. Esistevano, ma noi non le abbiamo mai viste da vicino, perché c'era più separazione sociale tra categorie "antropologiche" diverse, e quindi, mentre noi andavamo al liceo, quel genere di ragazze a scuola non ci andava proprio più, oppure andava negli istituti professionali più infami dei quartieri di periferia... e una ragazzina della nostra età, che provenisse da una famiglia socialmente tranquilla (non dico affatto "ricca", ma anche solo di piccolissima borghesia impiegatizia, e di un livello culturale medio-alto) nemmeno le incrociava, e poteva benissimo non rendersi conto della loro esistenza.

Ma il modello femminile della "vaiassa", ossia della popolana sguaiata e volgare, che strilla come una pazza al mercato, o strappa i capelli a qualche altra donna che vede come avversaria, è sempre esistito, e non è che diventassero così solo da adulte... lo erano già da adolescenti!

Quando io ero piccolissima, mia madre si trovò a insegnare per diversi anni nella mitologica borgata San Basilio di Roma, e assicura di averne viste di tutti i colori, sia da parte di maschi che di femmine... e si parla appunto di 40 anni fa!

L.
Tornare in alto Andare in basso
 
Nuova ricerca psico-fuffologica ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Krokodil, la nuova droga che divora il corpo
» ...la mia nuova strada verso un sogno
» Papa: nuova generazione di cattolici in politica
» Creazione nuova religione
» NUOVA RIVISTA MENSILE DI UNGHIE

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: