Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 il preside consiglia : cambia aria!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: il preside consiglia : cambia aria!   Mar Mar 10, 2015 11:24 am

Promemoria primo messaggio :

Scusate
Sono sempre io ma secondo voi è normale che un dirigente ti dica:” le famiglie le stanno facendo la guerra ci sono in atto i trasferimenti le consiglierei di chiedere trasferimento per incompatibilità ambientale”
Ma secondo voi è normale?
Boh!?!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: il preside consiglia : cambia aria!   Mer Mar 11, 2015 5:43 am

Astronotus scusa se te lo dico: il dirigente sarà un imbecille, i genitori saranno pure degli ignoranti, tu sarai pure una vittima. ma a me pare che il primo ad aver affrontato questa situazione senza la dovuta chiarezza e il dovuto coraggio sia stato tu.  Pur non conoscendo minimamente la vicenda, tempo fa, come altri, ti consigliai nel tuo stesso interesse di non sottrarti al confronto con la "controparte", come invece mi pareva tu volessi fare. Non ci si può sottrarre al dialogo e all'interazione in classe, figurati con preside e genitori! Come minimo si devono salvare le apparenze e non mettersi dalla parte del torto.


Ultima modifica di ufo polemico il Mer Mar 11, 2015 2:36 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: Re: il preside consiglia : cambia aria!   Mer Mar 11, 2015 9:27 am

Scuola70 ha scritto:
NO, a mio avviso tu puoi essere anche un docente bravo, ma i ragazzi possono benissimo non seguirti, ne sono convinto, perchè spesso essi agiscono in base ad atteggiamenti IRRAZIONALI e perfino inconsci: il docente può essere percepito in maniera negativa per un semplice gesto, per un atto, che poi si ancora alla memoria e viene associato alla persona, per cui quando quell'insegnante si relaziona agli alunni la relazione parte bacata, come se avesse un handicap in partenza.
Se poi inizi ad avere problemi con una classe, ecco che finisci per averne anche con le altre, perchè anche gli altri alunni si passano parola e ti gettano addosso la loro perfida sfiducia, il loro rifiuto, ed allora appunto sei tu ad essere incompatibile con l'ambiente.
Sarà sempre peggio, sempre peggio, perchè i ragazzi sono abituati ad apprendere in maniera superficiale ed ecco che se il docente, per il loro bene, pretende un minimo di fatica, allora diventa cattivo, sadico, insensibile, e via a lagnarsi con i genitori, viene tutto girato in negativo come alibi per non impegnarsi: si è ormai rotto il patto educativo tra scuola e famiglia e questa rottura farà sentire sempre di più i suoi effetti nell'avvenire.
analisi ineccepibile Scuola
che denota profonda conoscenza delle dinamiche della scuola e dei problemi che giornalmente siamo costretti spesso da soli ad affrontare noi insegnanti
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5350
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: il preside consiglia : cambia aria!   Gio Mar 12, 2015 1:55 pm

avidodinformazioni ha scritto:
gian ha scritto:
Un DS responsabile non dovrebbe consigliare il trasferimento ad un docente. Se non ci sono fatti contestabili dovrebbe adoperarsi per redimere i conflitti. Se ci sono fatti contestabili dovrebbe procedere con gli strumenti di sua competenza, anche assumendosi la responsabilità dell'azione.

Strano modo di interpretare il ruolo dirigenziale, ricorda la vecchia minaccia del "ti faccio sbattere in Sardegna" di altri tempi. Tempi che, purtroppo, stanno tornando in auge.
Anche perchè se il docente è buono perde una risorsa, se è cattivo gli sta dicendo di fare danni in altre scuole; non è il massimo della professionalità.


Non è proprio così se siamo in presenza di incompatibilità ambientale, una fattispecie precisa, per la quale, correggetemi se sbaglio, si può addirittura attivare un trasferimento d'ufficio, dopo, certo, una complessa procedura istruttoria.
In quest'ottica un primo "consiglio" informale al docente potrebbe configurarsi come un tentativo di conciliazione, una specie di richiamo verbale, di moral suasion, dal momento che è compito del DS garantire la corretta erogazione del servizio che si ritiene compromessa nei casi in cui si ravveda "incompatibilità ambientale".
Il DS riconosce problemi per quanto concerne il rapporto con l'utenza (UNA utenza specifica), non mette quindi in discussione la professionalità del docente (e buon per lui), che potrebbe quindi ben operare in diverso contesto.
Parlando in astratto, visto che nessuno di noi conosce i termini della questione (e lungi da noi difendere l'insegnante solo "in quanto tale"!), prerogativa di un dirigente è quella di interfacciarsi con l'utenza e gestire il personale, non capisco perchè alcuni richiamino invece un presunto dovere di difendere gli insegnanti dalle famiglie. Il fatto che spesso le famiglie sbaglino e siano sempre più inutilmente aggressive non significa che il DS debba fare fronte con loro (come spessissimo, vi do ragione, avviene) ma nemmeno che debba fare fronte con noi, in un'ottica difensiva. C'è l'abitudine a considerare il dirigente scolastico come un ex collega, invece è sempre più chiaro e dovremmo farcene una ragione, che è un dirigente (solo casualmente arruolato tra le fila dei docenti) come un altro.
Se poi il collega è perseguitato dalla dirigenza avrà modo di difendere la sua posizione facendo intervenire un sindacato e certo, in questo caso, dovrebbe rispedire al mittente gli inviti al trasferimento
Tornare in alto Andare in basso
Online
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: Re: il preside consiglia : cambia aria!   Ven Mar 13, 2015 10:48 am

lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
gian ha scritto:
Un DS responsabile non dovrebbe consigliare il trasferimento ad un docente. Se non ci sono fatti contestabili dovrebbe adoperarsi per redimere i conflitti. Se ci sono fatti contestabili dovrebbe procedere con gli strumenti di sua competenza, anche assumendosi la responsabilità dell'azione.

Strano modo di interpretare il ruolo dirigenziale, ricorda la vecchia minaccia del "ti faccio sbattere in Sardegna" di altri tempi. Tempi che, purtroppo, stanno tornando in auge.
Anche perchè se il docente è buono perde una risorsa, se è cattivo gli sta dicendo di fare danni in altre scuole; non è il massimo della professionalità.


Non è proprio così se siamo in presenza di incompatibilità ambientale, una fattispecie precisa, per la quale, correggetemi se sbaglio, si può addirittura attivare un trasferimento d'ufficio, dopo, certo, una complessa procedura istruttoria.
In quest'ottica un primo "consiglio" informale al docente potrebbe configurarsi come un tentativo di conciliazione, una specie di richiamo verbale, di moral suasion, dal momento che è compito del DS garantire la corretta erogazione del servizio che si ritiene compromessa nei casi in cui si ravveda "incompatibilità ambientale".
Il DS riconosce problemi per quanto concerne il rapporto con l'utenza (UNA utenza specifica), non mette quindi in discussione la professionalità del docente (e buon per lui), che potrebbe quindi ben operare in diverso contesto.
Parlando in astratto, visto che nessuno di noi conosce i termini della questione (e lungi da noi difendere l'insegnante solo "in quanto tale"!), prerogativa di un dirigente è quella di interfacciarsi con l'utenza e gestire il personale, non capisco perchè alcuni richiamino invece un presunto dovere di difendere gli insegnanti dalle famiglie. Il fatto che spesso le famiglie sbaglino e siano sempre più inutilmente aggressive non significa che il DS debba fare fronte con loro (come spessissimo, vi do ragione, avviene) ma nemmeno che debba fare fronte con noi, in un'ottica difensiva. C'è l'abitudine a considerare il dirigente scolastico come un ex collega, invece è sempre più chiaro e dovremmo farcene una ragione, che è un dirigente (solo casualmente arruolato tra le fila dei docenti) come un altro.
Se poi il collega è perseguitato dalla dirigenza avrà modo di difendere la sua posizione facendo intervenire un sindacato e certo, in questo caso, dovrebbe rispedire al mittente gli inviti al trasferimento
giusto ben detto lucetta10
è proprio questo che pretendo una istruttoria formale al termine del quale prendere atto delle conclusioni e anche in quel caso valutare nei termini di legge l'opportunità di impugnare un provvedimento avverso. ma prima di allora si possono attaccare al cassio la preside, le famiglie e tutto il parentado!
hasta siempre
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: il preside consiglia : cambia aria!   Ven Mar 13, 2015 4:45 pm

gian ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Fatti non foste per viver come bruti ma per inseguir virtù, conoscenza e bagarozzi.

Immagino che taeniops, tenia e verme (a coda di topo) non siano termini slegati.

Ah le lingue classiche !

probabile, non ci avevo mai pensato

comunque quando si tratta di nomi scientifici zoologi e botanici diventano i più trolloni fantasiosi. Cerca su gugol "Phallus impudicus" e "Phallus adriani"  :-D

Per non parlare di Kirkaldy, un entomologo vissuto a cavallo del XIX e XX secolo. Nel 1904 classificò una decina di generi di insetti esotici e ne attribuì il nome del genere combinando un nome di donna con la stringa "chisme" (Peggichisme, Marichisme, Dolichisme, ecc.). Due anni dopo la sua morte (erano passati ben 8 anni dalla pubblicazione) qualcuno si era accorto dell'effetto della pronuncia in inglese del gioco di parole (Peggy kiss me) e la Zoological Society of London pubblicò una nota di biasimo alla memoria di Kirkaldy per il cazzeggio nella nomenclatura. Tant'è che l'International Commission of Zoological Nomenclature (ICZN) ha in seguito fissato il divieto, nel codice internazionale di nomenclatura zoologica, di attribuire nomi che includendo nomi propri producevano frasi allusive.
Il divieto non ha comunque impedito ad un entomologo di fama internazionale del Bishop Museum delle Hawaii, Neal L. Evenhuis, che peraltro è stato anche presidente dell'ICZN, di battezzare nel 2002 un fossile di dittero chiamandolo Carmenelectra shechisme.

Comunque quello dei nomi strambi è un vizio molto diffuso, certi sono proprio esilaranti, tipo La cucaracha, Vini vidivici, Abra cadabra, Riga toni, Gluteus minimus, ecc.

Qui ne trovi un vasto campionario: http://www.curioustaxonomy.net/puns/puns.html

Scusate se resto in modalità OT, ma è troppo ghiotta.

1) Mi pare di ricordare un equipe di scienziati italiani che ha battezzato "tafazzina" un enzima autolesionista (semplifico quel poco che mi ricordo).

2) Ai tempi dell'università (30 anni fa) girava la voce che anni prima qualcuno avesse mandato per scherzo un articolo scientifico a una rivista, firmandosi come autore "stronzo bestiale" e che l'articolo fosse stato pubblicato.
Tornare in alto Andare in basso
 
il preside consiglia : cambia aria!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» il finale non cambia mai
» Produrre petrolio dall'aria
» su quali basi si decide il tipo di progesterone?
» Aiutatemi conflitto con preside
» Il preside ha minacciato di togliermi la supplenza.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: