Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 sufficienza al 65 o 70%

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Franz72



Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: sufficienza al 65 o 70%   Gio Mar 12, 2015 3:20 pm

Ci sono riferimenti normativi che mi vietano di usare una tabella di valutazione da 1 a 10 (come previsto) ma con la soglia della sufficienza al 65 o al 70%? Sono un paio d'anni che lo faccio e devo dire che, in questo modo, i voti mi sembrano più realistici. E, in fondo, anche agli esami di Stato la sufficienza (10/15) è al 66%.
Ultimamente uso il 70% nelle prime e il 65% nelle seconde mentre al triennio uso tipologie di prove diverse (quesiti aperti) con griglie abbastanza efficaci.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Gio Mar 12, 2015 7:01 pm

Per l'esame di stato stai fraintendendo.
Tu devi valutare un compito e se ti sembra sufficiente gli devi dare 10/15 e non 9/15.

Serve per pompare i voti finali non per alzare l'asticella.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Gio Mar 12, 2015 7:08 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Per l'esame di stato stai fraintendendo.
Tu devi valutare un compito e se ti sembra sufficiente gli devi dare 10/15 e non 9/15.

Serve per pompare i voti finali non per alzare l'asticella.

Infatti. All'estero spesso la sufficienza è metà + 1, e anche meno. Ci ho messo un po', ma mi sono convinto che hanno ragione loro.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Franz72



Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Gio Mar 12, 2015 7:17 pm

Comunque ho trovato vari documenti relativi alla valutazione di vari Licei in cui la soglia del 70% è ufficializzata nero su bianco: io l'ho inserito nella programmazione iniziale perciò dovrei essere a posto.
Tornare in alto Andare in basso
Franz72



Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Gio Mar 12, 2015 7:18 pm

Comunque ho trovato vari documenti relativi alla valutazione di vari Licei in cui la soglia del 70% è ufficializzata nero su bianco: io l'ho inserito nella programmazione iniziale perciò dovrei essere a posto.
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Gio Mar 12, 2015 7:47 pm

Ma intanto,dopo che utilizzate algoritmi complessi per una valutazione ottimale, con il voto di consiglio colleghi e ds mandano a fanculo tutto il tuo lavoro..tu sei li ha creare un castello di carte meraviglioso, poi arriva il caterpillar del voto di consiglio è spiana tutto
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Gio Mar 12, 2015 7:48 pm

Franz72 ha scritto:
Comunque ho trovato vari documenti relativi alla valutazione di vari Licei in cui la soglia del 70% è ufficializzata nero su bianco: io l'ho inserito nella programmazione iniziale perciò dovrei essere a posto.
Penso di si.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4609
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Gio Mar 12, 2015 10:50 pm

Da noi è stata decisa in collegio docenti. Si è deciso di seguire quella stabilita dalla legge per l'esame di terza media.
Tornare in alto Andare in basso
Curve algebriche



Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 19.08.13

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Ven Mar 13, 2015 7:53 pm

Insegno alle medie e le mie valutazioni vanno dal 3 al 10.

Supponiamo la verifica valga 100 punti. Applico la seguente formula:

3+7*punteggio alunno/punteggio massimo compito (100)

In questo modo i seguenti punti complessivi sono valutati così

totale punti del compito           voto
10                                            3.7
20                                            4.4
30                                            5.1
40                                            5.8
50                                            6.5
60                                            7.2
70                                            7.9
80                                            8.6
90                                            9.3
100 10

questo sistema lascia praticamente inalterati i voti alti e "aiuta" al rialzo maggiormente gli alunni che prenderebbero voti bassi.
Ovviamente si possono cambiare i parametri della formula (partendo da 4, arrivando solo al 9, ecc....)

Vi sembra un buon metodo?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Ven Mar 13, 2015 9:10 pm

Io uso lo stesso metodo partendo da 2, ma non dovreste fare lo stesso errore del MIUR che pensa di fare delle gran selezioni al concorso o al TFA semplicemente alzando l'asticella dal 6 al 7.

Quello che realmente conta è quanto sono difficili le domande; se chiedo "come ti chiami" e "quanti anni hai" posso mettere l'asticella al 10 e tutti la saltano.
Tornare in alto Andare in basso
Curve algebriche



Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 19.08.13

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Ven Mar 13, 2015 9:41 pm

Sì, certo. Dipende dalle domande.
Alle volte non è facile tarare le verifiche a priori. Ti aspetti che la prova duri un'ora e te la consegnano in 40 minuti o, al contrario, te la consegnano mezza vuota per mancanza di tempo o esercizi troppo difficili.
E' per questo che mi riservo di modificare i parametri "3" e "7" in base all'andamento generale. Posso anche dover impostare un voto massimo che superi il 10 se vedo che la prova era particolarmente impossibile.
Comunque la mia asticella in generale è abbassata. Permetto di arrivare al 6 con meno del 50% del compito svolto correttamente.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1649
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Sab Mar 14, 2015 5:06 am

Ecco spiegato perché al liceo tanti prendono dei 2 e dei 3. Con meno di metà compito corretto io do al massimo 4. Credo che rialzare i voti bassi sia la scelta peggiore che si possa fare dal punto di vista educativo. Illudi gli studenti che ciò che fanno sia abbastanza, quando non è così. Poi ne pagheranno le conseguenze ma si convinceranno che la colpa appartenga ai cattivissimi insegnanti delle superiori.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Franz72



Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Sab Mar 14, 2015 12:32 pm

Personalmente, sono più portata a premiare i bravi (a fine anno i 7 1/2 diventano tutti 8, per intenderci) o chi ha mostrato progressi significativi (a fine anno un 5 1/2 che è partito da 3 o 4 diventa 6, ma un 5 1/2 che è partito da 5 o 6 rimane 5). Inoltre, al Liceo dare 4 1/2 a chi ha fatto 20/100 sarebbe decisamente troppo, ma ritengo che alle medie possa funzionare, considerando l'età.
@avidodiinformazioni: naturalmente parto dal presupposto che la verifica sia ben calibrata, con domande adeguate al livello, agli obiettivi e a quanto fatto in classe, né banale né impossibile ma il più possibile "giusta", dove sia realmente possibile fare 100/100 per i più preparati e dove sia impossibile fare 30 o 40/100 mettendo le risposte a caso e quindi totalizzare 50/100 sapendo molto poco.
Tornare in alto Andare in basso
Curve algebriche



Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 19.08.13

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Sab Mar 14, 2015 1:42 pm

Infatti. Le medie sono scuola dell'obbligo. Le capacità dei ragazzi sono estremamente variegate, molto più di quanto non lo siano in un liceo. Dovete sapere che alcuni arrivano in seconda media che traducono matematicamente la frase "due volte tre" con 3 x 3 o che se chiedi di dividere 20 per 5 fanno 20 x 5 perché hai usato la parola "per".
Riuscire a far calcolare l'ipotenusa del triangolo rettangolo a questi ragazzi è una conquista che può essere premiata con la sufficienza.
Se dovessi semplicemente riportare ai decimi il punteggio totalizzato da ciascuno, il 70% della classe non raggiungerebbe la sufficienza. Dovrei quindi semplificare al massimo la verifica, ma questo svilirebbe e non stimolerebbe i più bravi.
Preferisco dare una verifica in cui anche i bravi si debbano mettere alla prova e trovino le loro difficoltà e poi aiutare al rialzo quelli che ottengono voti bassi.
Altra osservazione: con il mio sistema i voti dei bravi non vengono praticamente ritoccati, il loro giudizio è praticamente riportato ai decimi. Non c'è pericolo che i meno bravi siano stroncati al liceo, perché i meno bravi (dal 7 in giù) non vanno al liceo. Se ci vanno, lo fanno nonostante siano stati caldamente sconsigliati.

Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1649
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Sab Mar 14, 2015 1:57 pm

Ti garantisco che nelle prime liceali siamo pieni di alunni usciti dalle medie con 6. Vengono tutti bocciati, così come molti usciti con 7. Questo accade perché non hanno la percezione delle proprie reali possibilità. Il discorso che fanno è il seguente: ho 6 quindi sono sufficiente quindi posso farcela perché tanto tutto funzionerà come alle medie: il 6 finale, quindi la promozione, è assicurato.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Sab Mar 14, 2015 2:06 pm

Curve algebriche ha scritto:
Infatti. Le medie sono scuola dell'obbligo. Le capacità dei ragazzi sono estremamente variegate, molto più di quanto non lo siano in un liceo. Dovete sapere che alcuni arrivano in seconda media che traducono matematicamente la frase "due volte tre" con 3 x 3 o che se chiedi di dividere 20 per 5 fanno 20 x 5 perché hai usato la parola "per".
Riuscire a far calcolare l'ipotenusa del triangolo rettangolo a questi ragazzi è una conquista che può essere premiata con la sufficienza.
Se dovessi semplicemente riportare ai decimi il punteggio totalizzato da ciascuno, il 70% della classe non raggiungerebbe la sufficienza. Dovrei quindi semplificare al massimo la verifica, ma questo svilirebbe e non stimolerebbe i più bravi.
Preferisco dare una verifica in cui anche i bravi si debbano mettere alla prova e trovino le loro difficoltà e poi aiutare al rialzo quelli che ottengono voti bassi.
Altra osservazione: con il mio sistema i voti dei bravi non vengono praticamente ritoccati, il loro giudizio è praticamente riportato ai decimi. Non c'è pericolo che i meno bravi siano stroncati al liceo, perché i meno bravi (dal 7 in giù) non vanno al liceo. Se ci vanno, lo fanno nonostante siano stati caldamente sconsigliati.

Sarà sufficiente l'impegno ma certamente non l'apprendimento.

Faccio bene io quando sento che un ragazzo ha preso 8 alle medie, a pensare che è un ignorante e se ha preso 6 che è un coglione !
Tornare in alto Andare in basso
Franz72



Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Sab Mar 14, 2015 2:07 pm

@Chicca70: sono d'accordo con te, infatti era meglio quando alle medie gli studenti venivano ammessi alla classe successiva o agli esami anche con le insufficienze, almeno i genitori avevano la percezione della situazione reale. Ora, invece, l'obbligo di avere tutti sei per la promozione non ha fatto altro che obbligare gli insegnanti delle medie a gonfiare necessariamente i voti, onde evitare di bocciare due terzi della classe (anche perché la non esistono i debiti). Prima un 4 in matematica rimaneva tale, anche se lo studente era promosso, e sicuramente i genitori ci pensavano due volte prima di iscriverlo allo scientifico. Ora quell'unico 4 deve diventare 6, e si innesca il meccanismo di cui parli tu
Tornare in alto Andare in basso
Curve algebriche



Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 19.08.13

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Sab Mar 14, 2015 2:15 pm

Se ha preso 8 alle medie, varrà un sette al liceo e un dieci in una scuola di formazione professionale.
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Dom Mar 15, 2015 10:55 am

Io non capisco la necessità di usare la sufficienza al 65 o al 70%.
In Italia la sufficienza è "6" ossia il 60% poi sta a noi decidere cosa significhi questo "6".
Non sarebbe più semplice calibrare un compito in modo più "difficile" in modo che il 60% corrisponda a un "6" invece di ricorrere ad altre percentuali?
p.s. ma alle medie è davvero così impossibile bocciare? Alla prima superiore arrivano frequentissimamente con gravi problemi di italiano (non distinguono la "è" dalla "e" congiunzione, non accordano il verbo al soggetto e hanno gravissimi problemi di comprensione del testo) che ovviamente li affossano in tutte le materie... che senso ha dare la licenza media se poi in due classe della prima superiore dello scorso anno ne abbiamo dovuti bocciare 14 su 25 in una e 13 su 26 in un'altra (e abbiamo salvato i "meno scarsi" non i più bravi)?
Tornare in alto Andare in basso
Franz72



Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Dom Mar 15, 2015 11:14 am

@Drifis: in un Master postuniversitario ho avuto un docente che ci ha illustrato vari metodi di valutazione ma, prima di tutto, ci ha fatto una premessa: in Italia usiamo un voto numerico sulla pagella (il 6, appunto) per indicare una valutazione non oggettiva che tiene conto di un insieme di fattori (livello di partenza, capacità, impegno e risultati)e quel 6 non ha nulla a che fare con percentuali e valutazioni interoggettive. Ogni prova deve avere come punteggio massimo teorico 10/10 (infatti, non è legittimo usare punteggi inferiori come massimo ad esempio 9/10 o 8/10 nascondendosi dietro "ma il compito era facile") mentre la soglia della sufficienza può essere ricavata in vari modi, anche basandosi su calcoli statistici.
Il mio 70% non è un punteggio casuale: devi tenere presente che nelle prove strutturate spesso si può ottenere un 30-40% mettendo le risposte a caso (dipende da quanti distrattori hanno i quesiti strutturati) e quindi un 50%non indica necessariamente una mediocrità ma solo un po' di fortuna o un qualche rudimento di base. Naturalmente, questo discorso vale per le prove strutturate o semistrutturate.
Non sono d'accordo nel fare un compito lunghissimo o impossibile che, di fatto, impedisca ai più bravi di prendere il massimo o avvicinarvisi; non sono d'accordo nel ritenere sufficiente una persona che sbaglia complessivamente quasi la metà del compito. Ti dico questo perché, quando vedo le verifiche, prima di fare il calcolo del punteggio, do' un'occhiata alla tipologia di errori e provo a valutarlo autonomamente, in maniera soggettiva ma professionale, e, negli anni, quello che ritengo complessivamente sufficiente o appena sufficiente si rivela sempre essere un compito che totalizza il 65-70%.
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Dom Mar 15, 2015 12:29 pm

E' molto interessante la tua risposta perché è un modo completamente diverso dal mio di impostare la questione, un modo a cui non avevo pensato.
Io invece negli anni (perchè almeno io ho lavorato e lavoro tantissimo sulla strutturazione dei compiti, che ritengo una delle cose più difficili in assoluto del nostro lavoro) ho cercato di adeguare i miei compiti alla percentuale, mi spiego: spesso agli inizi carriera preparavo compiti o troppo difficili o troppo semplici o "contraddittori" (nel senso che a volte dall'analisi incrociata di più risposte mi rendevo conto che un argomento non era stato realmente acquisito perchè in una domanda la risposta era di un tipo e ad un'altra si rispondeva in modo da contraddire la risposta già data e quindi per quanto in uno dei due casi la risposta fosse corretta era chiaro si trattasse di un "caso" o comunque di un concetto non interiorizzato) ho provato quindi pian piano a modificare le prove adesso uso un mix di tipologie di domande: veri o falsi (pochi) risposte a multiple a 4 scelte, brevi definizioni, e qualche domanda a risposta aperta che richieda una risposta breve (3, 4 righe) ma che testi le competenze. Cerco su ogni singolo argomento di fare più di una domanda in modo che una risposta "fortuitamente" corretta non pesi in modo significativo.
Sto ancora lavorando sull'impostazione del compito "perfetto" (diciamo che in una classe di 25/26 persone ottengo in media un 9, due tre voti tra il 7 e l'8 un altro paio tre di voti di sufficienza, un sette otto 5 e tutto il resto insufficienze gravissime: 2, 3 e 4) ma sinceramente quello che ho ottenuto adesso mi sembra abbastanza rispondente alla realtà oggettiva delle cose (in prima superiore tendono ad essere molto approssimativi, leggere poco le tracce, ragionare poco sulle alternative etc.).
ovvio che, come scrivevi anche tu, il voto di un compito è di natura completamente diversa da quello di fine anno
p.s. non trovate strano che in pochissimi corsi abilitanti si approfondisca seriamente il tema della docimologia sebbene la valutazione sia il nostro pane quotidiano?
Tornare in alto Andare in basso
Curve algebriche



Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 19.08.13

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Dom Mar 15, 2015 12:42 pm

Alle medie solo una piccola parte della classe (sicuramente meno della metà) ha le capacità per affrontare un liceo. Se dovessimo dare la sufficienza solo a chi è in grado di mantenerla anche al liceo, che facciamo degli altri? Li bocciamo tutti? Vi sembra possibile per una scuola dell'obbligo?
E perché sulla totalità della popolazione scolastica il voto 6 delle medie deve corrispondere proprio al 6 del liceo e non al 6 dell'agrario?
Alle medie abbiamo a che fare con tutti i colori dell'arcobaleno, dal rosso al violetto e i nostri voti sono tarati per coprire tutte queste colorazioni.
Al liceo sono tarati sulle sfumature dell'indaco e del violetto. Se arrivano al liceo tanti verdi che alle medie stavano nel mezzo della tavolozza, al liceo saranno bocciati, perché hanno sbagliato collocazione.
All'istituto di formazione professionale andranno i rossi e gli arancio (che alle medie avevano le loro insufficienze e che sono stati bocciati una o due volte) e chissà anche tra i meno peggio di loro ci sarà qualcuno che eccelle e prenderà voti migliori di quanto riuscisse a fare alle medie.

Gli insegnanti delle superiori sono considerati cattivi perché devono fare la selezione che non è stata fatta alle medie.
Gli insegnanti delle medie sono cattivi perché danno voti che sono decisamente inferiori a quelli che i ragazzi prendevano alle elementari.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4609
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Dom Mar 15, 2015 2:02 pm

Curve algebriche ha scritto:
Alle medie solo una piccola parte della classe (sicuramente meno della metà) ha le capacità per affrontare un liceo. Se dovessimo dare la sufficienza solo a chi è in grado di mantenerla anche al liceo, che facciamo degli altri? Li bocciamo tutti? Vi sembra possibile per una scuola dell'obbligo?
E perché sulla totalità della popolazione scolastica il voto 6 delle medie deve corrispondere proprio al 6 del liceo e non al 6 dell'agrario?
Alle medie abbiamo a che fare con tutti i colori dell'arcobaleno, dal rosso al violetto e i nostri voti sono tarati per coprire tutte queste colorazioni.
Al liceo sono tarati sulle sfumature dell'indaco e del violetto. Se arrivano al liceo tanti verdi che alle medie stavano nel mezzo della tavolozza, al liceo saranno bocciati, perché hanno sbagliato collocazione.
All'istituto di formazione professionale andranno i rossi e gli arancio (che alle medie avevano le loro insufficienze e che sono stati bocciati una o due volte) e chissà anche tra i meno peggio di loro ci sarà qualcuno che eccelle e prenderà voti migliori di quanto riuscisse a fare alle medie.
Insegno alle medie e concordo su tutto, soprattutto sul fatto che molti alunni scelgono la scuola superiore non adatta a loro. Inoltre qualcuno non dovrebbe proprio andare ad alcuna scuola superiore, mentre la legge lo costringe a farlo.

Curve algebriche ha scritto:
Gli insegnanti delle superiori sono considerati cattivi perché devono fare la selezione che non è stata fatta alle medie.
Gli insegnanti delle medie sono cattivi perché danno voti che sono decisamente inferiori a quelli che i ragazzi prendevano alle elementari.
In realtà nessuno è cattivo e ognuno fa quel che è adatto all'ordine di scuola in cui insegna.
;-)
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4609
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Dom Mar 15, 2015 2:09 pm

drifis_ ha scritto:
Io invece negli anni (perchè almeno io ho lavorato e lavoro tantissimo sulla strutturazione dei compiti, che ritengo una delle cose più difficili in assoluto del nostro lavoro) ho cercato di adeguare i miei compiti alla percentuale...
Anche io. Stesso ragionamento che hai fatto tu nel corso degli anni, stessi esperimenti. In questo modo riesco a valutare in modo 'sensato' (non oso definirlo oggettivo o esatto, ci mancherebbe) rispettando quelle che sono le convenzioni stabilite (il 60% corrisponde al 6 cioè al voto minimo ritenuto sufficiente).
Credo che questo modo di operare sia più comodo per noi al momento della valutazione e meno contestabile burocraticamente. Certo creare le verifiche ad hoc è un gran lavoraccio! ;-)
Trovo anch'io che il tema della valutazione non è affrontato in modo soddisfacente nei corsi abilitanti, all'università, nei concorsi, nel corso di formazione per neoimmessi in ruolo.
Tornare in alto Andare in basso
Curve algebriche



Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 19.08.13

MessaggioOggetto: Re: sufficienza al 65 o 70%   Dom Mar 15, 2015 2:17 pm

Anche io sento il bisogno di confrontami sulla costruzione delle verifiche e soprattutto sulla loro valutazione. Mi piacerebbe davvero poter discutere su situazioni concrete con esempi alla mano.

Vi dico come preparo io una verifica di matematica
Metto 3-4 esercizi base che verifichino gli obbiettivi minimi (tipo calcolare l'ipotenusa o i cateti) a cui assegno un punteggio di 2 punti
Metto 3-4 esercizi di media difficoltà in cui le conoscenze base devono essere applicate alle situazioni (esempio calcolo dell'area di un triangolo equilatero dato il lato, area di un triangolo qualsiasi, ecc). A questi esercizi assegno un punteggio maggiore, supponiamo 4 punti
Poi metto 2 esercizi complessi che solo pochi hanno le capacità di risolvere. Ovviamente questi esercizi valgono di più (es 7-8 punti)
Creo una griglia di questo tipo:

2 2 2 2 4 4 4 7 7 tot 34 punti

A questo punto se applicassi semplicemente la trasformazione in decimi, se uno facesse correttamente tutti gli esercizi tranne gli ultimi due non arriverebbe alla sufficienza (sufficienza tirata).
Ecco perché nelle mie verifiche si può ottenere la sufficienza con metà compito corretto.
Ovviamente in queste verifiche non c'è la possibilità di rispondere correttamente rispondendo a caso. Tutti i punti sono guadagnati.

L'alternativa potrebbe essere dare a tutti gli esercizi lo stesso punteggio indipendentemente dalla difficoltà dell'esercizio.

Sono davvero interessata ai vostri pareri

Tornare in alto Andare in basso
 
sufficienza al 65 o 70%
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: