Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
AutoreMessaggio
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Sab Mar 14, 2015 6:13 pm

Promemoria primo messaggio :

sarà lotta dura! questo scempio non può passare!

http://www.controlacrisi.org/notizia/Politica/2015/3/13/44135-scuola-i-sindacati-bocciano-renzi-giannini-su-tutta-la/


"Inevitabile il ricorso in tribunale. Anche perché la chiamata diretta è incostituzionale". Secondo l'Anief viola almeno tre articoli della Costituzione  



Il leader della Gilda esprime contrarietà per la 'chiamata diretta' dei docenti da parte dei presidi: "E' un sistema incompatibile con la Costituzione che prevede le assunzioni tramite concorso".



Giudizio critico anche dal segretario generale della Flc, Domenico Pantaleo: “È inaccettabile la forte concentrazione dei poteri attribuiti ai presidi perché mette a rischio principi costituzionali come la libertà di insegnamento.


"Il governo vuole la chiamata diretta dei docenti da parte dei dirigenti scolastici, liberi di attingere da “albi territoriali” in barba alle graduatorie di merito. E la sbandiera come una grande innovazione: ma è il punto più pericoloso del DDL sulla scuola. Perché mai un preside, da solo, dovrebbe fare una scelta più oculata di una apposita commissione esaminatrice, e sarebbe libero di ignorare una graduatoria pubblica fondata invece su vari esami e su una pluralità di titoli? Come può un preside valutare i docenti di qualunque materia? Così, si fa carta straccia dell’art. 97 della Costituzione (“nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso”). Dov’è il merito?
Ma c’è di peggio. La chiamata diretta prefigura nelle scuole il regno dell'arbitrio, delle preclusioni ideologiche, del favoritismo, forse anche del ricatto (c’è in palio un posto di lavoro statale). Quali “chiamate” farà un preside di sinistra, di destra, di centro? Avremo scuole sempre più orientate ideologicamente, assunzione dopo assunzione, ad immagine del dirigente. Oppure, visto che il preside decide ma è lo Stato a pagare: quanti “nipoti” e raccomandati saliranno in cattedra?  Chi rimedierà al danno provocato dalle “assunzioni” di un preside incapace o ideologizzato o corrotto?  Sì, dice Renzi che i presidi saranno valutati: ci crede davvero? E come e da chi verranno valutati? E, comunque, quale libertà di valutazione o d’insegnamento, garantita dall’art. 33 della Costituzione, potrà avere un docente per forza di cose “riconoscente” al suo immediato superiore? Sarebbe questa la buona scuola?"
GIANFRANCO MOSCONI


Ultima modifica di mirco81 il Mer Mag 06, 2015 2:04 pm, modificato 8 volte
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Mer Apr 01, 2015 1:50 pm

MMM ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
Estratto dall' intervista all'on. Mussini in home page

"Sui poteri ai dirigenti?

Tutto viene concentrato sul dirigente e vengono depotenziati gli organi collegiali. Nel testo del DDL si legge spesso "sentito il Consiglio o il Collegio". Sentito cosa? Il preside non può prendere tutte le decisioni, è un potere abnorme che non ha pari in Europa. Il problema, però, è in entrambe le direzioni: chi tutelerà il dirigente? Troppa responsabilità."

Finalmente, anche da chi si pone in opposizione al DDL, si pone in evidenza il problema della responsabilità dei DS e perfino della necessità di tutelarli!!!
E' l'altro lato della medaglia.
Siamo, infatti, sicuri che i DS vogliano tutta questa responsabilità sulle loro spalle, o invece cercheranno, se sono davvero intelligenti, di dividerla con gli organi collegiali, coinvolgendoli nella  responsabilità delle scelte?
Ho letto, anche, di oltre quindici deleghe sull'articolo che disciplina i poteri del DS: vuol dire, come avevo già pensato, che stanno cercando di circoscrivere i poteri dei DS attraverso un sistema di accentuazione delle loro responsabilità.
Perciò invito tutti a riflettere su questi risvolti del potere attribuito ai DS, per i quali vale sempre, come per tutti, l'equazione attribuzioni di poteri - assunzione di responsabilità.

Secondo me è positivo prevedere meccanismi di consultazione obbligatoria degli organi collegiali da parte del ds stabiliti nei dettagli dallo statuto degli istituti ed anche l'incoraggiamento della delega del potere riconosciuto al ds verso organi collegiali più o meno estesi. Tuttavia la responsabilità ultima delle decisioni dovrebbe essere sempre in capo ad un individuo determinato che risponde delle conseguenze in prima persona anche con l'eventuale licenziamento e non ad un organo collegiale che ne risponde solo collettivamente e impersonalmente. Il potere di scelta dei docenti da parte del ds, proprio perché cruciale e delicato, dovrebbe essere accompagnato dall'assunzione di piena responsabilità. Altro discorso si potrebbe forse fare per aspetti diversi (p. e. il  POF),  visto che la composizione del Collegio dipenderebbe indirettamente dal ds. È chiaro d'altra parte che in un sistema del genere ogni decisione del ds dovrebbe essere espressamente motivata e trasparente e le decisioni non fossero supportate dal parere del Collegio sarebbero le prime a cadere sotto la lente degli organi ispettivi e di valutazione dell'operato del ds.

Ma come si fa a non essere pienamente d'accordo con te MMM?
E lo dico anche a costo di essere nuovamente attaccata con la scusa della duplicazione seriale!
Evviva la libertà di manifestare, sempre e comunque, il proprio pensiero, a dispetto di chi, ritenendosi depositario della verità assoluta, non si mette mai in discussione e non sottopone mai a vaglio critico tutte le opinioni, comprese le sue.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Mer Apr 01, 2015 6:59 pm

UIL. Permettere dirigenti premiare docenti, non riscuote consenso. Decreto assunzioni e organico funzionale

http://www.orizzontescuola.it/news/uil-permettere-dirigenti-premiare-docenti-non-riscuote-consenso-decreto-assunzioni-e-organico-f

Evitare lo scontro con la scuola", è l'invito del segretario della UIL, Massimo Di Menna, dopo le affermazioni del sottosegretario Faraone sul merito dei docenti.

Il sottosegretario ha affermato che saranno premiati "i più bravi e" chi vorrà "potrà diventare docente mentor o docente staff, per una carriera che non sarà più piatta come finora".

Si tratta di quei 200mln di euro per il merito che sono stanziati nel testo del DDL per la riforma della scuola e la cui assegnazione ai docenti dipenderà dal dirigente.

La proposta "è da ritirare – commenta il segretario generale della Uil Scuola -  c'è una strada da seguire per riconoscere e valorizzare l'impegno, la professionalità, le opportunità di carriera, con consenso: avviare il confronto con il sindacato per il rinnovo del contratto scaduto da 9 anni, come chiesto dalle 400 mila firme consegnate a Palazzo Chigi".

Il segretario teme uno scontro con il mondo della scuola e dà una ricetta con tre ingredienti per avviare un dialogo sereno e costruttivo:

un decreto legge per organico funzionale ed assunzioni;
la via del negoziato contrattuale (oggi abbiamo la buona notizia di due contratti rinnovati, commercio e banche);
un approfondita e distesa discussione parlamentare che metta al centro la qualità della scuola pubblica e un vero piano di investimenti per la modernizzazione.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Ven Apr 03, 2015 12:28 am

Mobilitazione permanente delle scuole pubbliche romane contro la riforma del governo

http://regioni.orizzontescuola.it/2015/04/01/mobilitazione-permanente-delle-scuole-pubbliche-romane-contro-la-riforma-del-governo/

Il liceo classico di Roma Torquato Tasso promuove una mobilitazione permanente delle scuole pubbliche romane contro la riforma del governo “per una buona scuola” che inizia il suo esame parlamentare. Ieri pomeriggio nella palestra dello storico liceo romano che è stato in prima linea nelle proteste studentesche degli anni settanta, ottanta e novanta e duemila – si sono riuniti studenti, genitori e insegnanti per discutere della “Buona Scuola”.

“L’assemblea – si legge nel comunicato stampa diffuso al termine dell’incontro- ha deciso una mobilitazione permanente, da estendere alla rete delle scuole romane, con iniziative di protesta per la scuola pubblica, la democrazia partecipativa e la libertà di insegnamento”. E “denuncia la privatizzazione del finanziamento e la marginalizzazione di studenti e famiglie” insieme “all’accentramento del potere nelle mani della dirigenza, con la chiamata diretta dei docenti”. Inoltre, “sollecita un decreto legge per l’immissione dei precari a copertura di tutti i posti vacanti e disponibili”.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Dom Apr 05, 2015 8:01 pm

Il 10 aprile diciamo NO al DDL Renzi!

http://www.orizzontescuola.it/news/10-aprile-diciamo-no-al-ddl-renzi

Il gruppo " La Conta" di cui - tengono a precisare gli organizzatori - fanno parte "insegnanti indipendenti", in continuità con l’iniziativa lanciata su Facebook dai colleghi genovesi e monrealesi ,accolta e riproposta il 25 Marzo con forza da una scuola superiore di Palermo ed una elementare catanese, rilanciata nuovamente un’altra data:

Il 10 aprile diciamo NO al DDL Renzi!

Le modalità dell'iniziativa " Ci vestiremo di nero e indosseremo un nastro turchese: il nero simbolo di lutto per una scuola che rischia di morire, il turchese simbolo di energia, purificazione, contrasto alla depressione. Contro la rassegnazione proponiamo la costruzione.

Contro chi ci vuole oggetti passivi ci proponiamo come soggetti attivi per la scuola che già c'è e per quella che verrà.
Entreremo così nelle nostre scuole, nelle nostre aule. Per la difesa del diritto allo studio in una scuola pubblica, democratica, costituzionale.
Dobbiamo gridarlo in tutti i modi che La Buona scuola siamo NOI!"
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Mar Apr 07, 2015 6:12 pm

lunedì abbiamo dato un primo e forte segnale contro il gravissimo progetto del governo sulla scuola, ampliamo la protesta, giovedì 9 aprile alle 15,30 tutti al CSA di Catania

https://www.facebook.com/events/955097757833980/



..................
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Mar Apr 07, 2015 6:15 pm

Catania, giovedì 9 aprile presidio / assemblea davanti al CSA di Catania contro il ddl sulla scuola

http://regioni.orizzontescuola.it/2015/04/07/catania-giovedi-9-aprile-presidio-assemblea-davanti-al-csa-di-catania-contro-il-ddl-sulla-scuola/

I numerosi docenti, ATA, studenti che si sono ritrovati sotto la prefettura di Catania, la settimana scorsa, per manifestare contro il disegno di legge del governo sulla scuola hanno convocato un nuovo appuntamento, per proseguire la lotta contro l’attacco del governo all’istruzione e ai diritti di chi nelle scuole lavora e studia.

Giovedì 9 aprile alle ore 15,30 si terrà al CSA (ex provveditorato agli studi) di Catania, in via Coviello, un presidio/assemblea in cui si ribadiranno le ragioni della forte opposizione al progetto del governo e si discuteranno altre iniziative di lotta, anche alla luce dell’inizio del percorso di discussione parlamentare. Riportiamo qui il documento consegnato al Prefetto di Catania in cui si sintetizzano le ragioni della mobilitazione.

“Al Prefetto di Catania,

i manifestanti raccolti sotto la sede dalla Prefettura di Catania consegnano questo documento, affinché esso sia inoltrato al governo, in cui sinteticamente esprimono i motivi della loro ferma opposizione al disegno di legge sulla scuola.

1-Viene pesantemente colpita l’idea di scuola democratica e pluralista, propria della Costituzione repubblicana.

2-L’accentramento del potere nelle mani del dirigente scolastico – che decide insindacabilmente chi assumere, chi premiare economicamente e l’intera fisionomia della scuola- azzera la libertà d’insegnamento, la contrattazione, la gestione democratica della scuola, i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici dell’istruzione.

3-L’immissione in ruolo dei precari avviene in misura assai inferiore da quanto richiesto dalla sentenza della Corte di giustizia europea e secondo modalità confuse e ingiuste.

4-Numerosi disposizioni del disegno di legge sono volti a favorire un inaccettabile processo di privatizzazione del sistema scolastico, la cui gestione è un essenziale compito dello stato.

5-Il disegno di legge consente al governo, tramite il meccanismo della delega, di intervenire, senza confrontarsi con il Parlamento e con le forze sociali, in materie delicatissime quali, tra le altre, l’integrazione scolastica degli alunni disabili e la configurazione degli organi collegiali.

Per questi motivi si chiede:

- un immediato ritiro del disegno di legge sulla scuola

- l’emanazione di un provvedimento d’urgenza che riguardi esclusivamente la stabilizzazione del precariato (docenti e ATA) e che risponda a quanto sancito dalla sentenza della Corte di giustizia europea

- un profondo mutamento di rotta nelle politiche scolastiche che risarcisca la scuola delle risorse che gli sono state sottratte, dal 2008 fino all’ultima legge di stabilità.

- la discussione della legge d’iniziativa popolare sul sistema dell’istruzione, già da tempo depositata presso il parlamento.”

Per il presidio

Luca Cangemi
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Mer Apr 08, 2015 8:14 pm

"Docente offresi": un ironico book fotografico contro la chiamata diretta dei presidi

http://www.orizzontescuola.it/news/docente-offresi-ironico-book-fotografico-contro-chiamata-diretta-dei-presidi

Hanno cominciato per gioco, poi l'inziativa si è allargata. Repubblica ne parla in suo articolo.

Uno scatto in posa divertente, ma amaramente ironica: "Insegnante a chiamata diretta offresi! Bella presenza, automunito, esperto in cornicette, I spic inglish" è la didascalia della prima foto, un selfie come si dice ora, di un maestro, Fabio Campo, che poco a poco è stato seguito da altre colleghe di scuole elementari della provincia di Bologna.

Da qui è nato il "book" fotografico dei maestri per contestare la chiamata diretta degli insegnanti da parte dei presidi, uno dei provvedimenti della Buona Scuola, proposta già dichiarata "inammissibile e incostituzionale" dai sindacati.

Le foto sono state postate su Facebook con didscalie tipo "Media presenza, esperta in lavoretti di Natale e Pasqua", "esperta in confisca giochi e figurine", "esperta in rapporti scuola-famiglia" e indicazioni di siti di fantasia, ma dai nomi ironici e pungenti (www.per-fortuna-i-genitori; www.la-ricreazione-te-la-puoi-scordare) o con frasi del tipo: "Telefonare Cipì", "Patente europea di disciplina e severità").

"Un po' come le modelle e i modelli che hanno un loro book, abbiamo pensato di farcelo anche noi per trovare lavoro: se i presidi dovranno scegliere sarà necessario", commenta Fabio Campo, autore delle fotografie. "Ovviamente è un gioco, un modo ironico per far capire quello che potrebbe succedere se passa un simile provvedimento che giudichiamo molto pericoloso: in base a cosa saranno chiamati gli insegnanti? Il potere affidato ai dirigenti scolastici è eccessivo, si creeranno scuole di serie A e serie B. Volevamo far capire la nostra contrarietà. Il nostro è un disagio diffuso. Insegnanti di altre scuole si stanno offrendo per altre foto. Manderemo il book a Renzi". Il docente precisa: "Più che una protesta è un modo sensibilizzare l'opinione pubblica. Le nostre opinioni sono contrarie su molte voci della Buona scuola e le riportiamo nelle sedi proprie, nei collegi dei docenti".
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Ven Apr 10, 2015 10:05 pm

10 aprile: tutti in nero per chiedere il ritiro del DDL Scuola. Foto e adesioni

http://www.orizzontescuola.it/news/10-aprile-tutti-nero-chiedere-ritiro-del-ddl-scuola-foto-e-adesioni

Il gruppo Docenti contro la legge Aprea ci invia altre foto dell'evento in corso nella giornata di oggi 10 aprile: docenti e ATA vestiti di nero per chiedere il ritiro del DDL Scuola

Le adesioni

1) Liceo Scienze Umane Tommaso Campanella
2) Lamezia terme
3) "La Scuola è morta."
Scuola primaria Fabrizio de Andrè Prato
10/04/2015
4) Roma Liceo Scientifico Tullio Levi Civita
10/04/2015
5) Scuola Secondaria di I grado di Capranica (Vt) si veste di nero contro il DDL Buona Scuola
10/04/2015
6) I.I.s.s. Liside Taranto
10 aprile 2014
7) Scuola Media Guido Pitocco
Roma 10/04/2015
I.C. Botta, Cefalù
9) 10/04/2015
10) Scuola Secondaria di primo grado Don Lorenzo Milani – Palermo
11) Liceo Danilo Dolci - via Elia
12) LA BUONA SCUOLA SIAMO NOI! Rosaria Bonfiglio, Bono Teresa, Lorenzo Di Girolamo e Nasosti Giovanni. Istituto professionale Cosentino di Marsala
13) Istituto comprensivo "Vittorio Emanuele III" plesso "Paulsen" di Palermo
14) I.C. Salvemini Taranto
15) Istituto Comprensivo " G. Leopardi " di Licata.
16) La buona scuola siamo noi!!! Liceo Martin Luther King di Favara (agrigento)
17) Istituto Comprensivo Montessori-Mascagni Catania
18) Pozzallo...
19) La buona scuola siamo noi!....Ottavo Circolo di Giugliano
20) Istituto Comprensivo "Fregene - Passoscuro" Fiumicino Roma.... ( plesso Fregene) " la buona scuola siamo noi "
21) Casarano
22) I.C. Bagheria IV Aspra
23) ISS Principi Grimaldi –Modica
24) Liceo Nomentano- sede centrale
25) Scuola dell'infanzia Labico Roma
26) Dal DonMilani di Montichiari BS
27) Cascino di Palermo.
28) I.C " Gentili"' di Paola (Cs)
29) D.D.Flli Bandiera Parma
30) Scuola superiore di I grado dell'I.C. di Margherita di Savoia (BT): PRESENTE!
Renzi e compagnia cantante, non ci avrete mai!
31) I. C. Tomasi di Lampedusa - Gravina di Catania
32) Scuola primaria "Federico da Montefeltro" Montecchio di Vallefoglia (PU)
33) I.C. Salvo D'acquisto Cerveteri Roma
Insegnanti ed ATA
La buona scuola siamo noi!!!
34) Liceo Classico Vittorio Emanuele II Palermo: presentissimo! Docenti, Ata e pure Dirigente!
35) SM DON LORENZO MILANI PALERMO
36) I.P.S.S.A.R " Cascino "-Palermo ‪#‎Noallabuonascuola‬ ‪#‎lascuolabuonasiamoNOI‬
37) Istituto Comprensivo Albano-Albano Laziale-plesso Collodi
38) I.C. "A. Musco", Catania
39) Coloriamo il nero: la scuola buona siamo noi!
40) Le "SIbille" unite contro la Buona Scuola di Renzi (Scuola Infanzia S. Aleramo I.C.N.5)
41) IC 28 ALIOTTA NAPOLI colleghi di ruolo e non in lutto per la buona scuola
42) Istituto I.I.S.S. ITN F.Caracciolo IM G.da Procida di Procida
43) Sandalo di Levante 1 IC NETTUNO
44) SCUOLA PRIMARIA "G. RODARI" - I ISTITUTO COMPRENSIVO - NETTUNO (RM)
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Sab Apr 11, 2015 11:39 pm

Scuola, un mese di eventi per fermare un DDL che non piace Scioperi,

manifestazioni ed eventi ad Aprile contro il DDL sulla Scuola.


http://it.blastingnews.com/lavoro/2015/04/scuola-un-mese-di-eventi-per-fermare-un-ddl-che-non-piace-00341711.html




Il DDL sulla Scuola ha compiuto un vero "miracolo" fino ad oggi: ha riunificato vari soggetti politici,sindacali, comitati docenti precari/ruolo ecct contro! Sulla rete, in questi giorni , si stanno organizzando i vari eventi che si susseguiranno per tutto il mese di Aprile 2015

GLI APPUNTAMENTI DI APRILE

Dal 9 al 18 Aprile:in occasione della manifestazione nazionale del 18 aprile i sindacati rappresentativi hanno indetto da oggi 9 aprile lo sciopero delle attività aggiuntive.Lo sciopero riguarda sia il personale docente ed educativo che il personale ATA.Hanno indetto lo sciopero le sigle sindacali Flc/Cgil,Cisl/Scuola,Uil/Scuola,Snals/Confsal e Gilda.


10 Aprile ,giornata di lutto nelle scuole d'Italia,personale in nero e nastrino turchese
15 Aprile, presìdi davanti alla sedi provinciali del PD di tutta Italia
18 Aprile, manifestazione dei confederali a Roma
24 Aprile , sciopero  dei sindacati di base USB, UNICOBAS E ANIEF  sempre a Roma
25-26 Aprile  , in preparazione una tendopoli a Roma

APPUNTAMENTI DI MAGGIO

9 Maggio giornata dell'orgoglio e della dignità della scuola
5-12 Maggio sciopero Invalsi COBAS Scuola


PREOCCUPAZIONE IN CASA PD?

I lavoratori del mondo della Scuola, tra tempo indeterminato e tempo determinato, ammontano ad oltre un  milione, e se ci fosse una massiccia partecipazione ai vari appuntamenti in programma, considerato pure i sondaggi che danno in calo il Partito Democratico , potrebbero indurre il Governo Renzi a fare marcia indietro su molti punti del DDL che non vengono proprio digeriti da chi a Scuola entra ogni giorno, come ad esempio  la chiamata diretta dei docenti da parte dei dirigenti scolastici,la mancata assunzione dei docenti abilitati della seconda fascia d'Istituto e tanti altri punti fortemente criticati. L'unico punto in cui c'è l'accordo trasversale è l'assunzione stabile dei docenti precari, anche se il numero programmato è del tutto insufficiente. Per evitare, però, le lungaggini parlamentari, bisognerebbe spacchettare il provvedimento come chiede da tempo il Movimento 5 Stelle.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Dom Apr 12, 2015 11:01 am

Ddl Pa, scuola per la Pa contro la riforma: ‘Amministrazione clientelare per legge’

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/04/07/ddl-pa-scuola-per-pa-contro-riforma-amministrazione-clientelare-per-legge/1564493/

Mercoledì approda in Senato la riforma che doveva dare la stura ai super burocrati. Ma anziché arginare i manager a chiamata diretta, la nuova legge rischia di farli dilagare, mettendo quelli di ruolo definitivamente sotto lo schiaffo dei partiti. "Sarà impossibile dire di no alle richieste e alle pressioni illecite dei politici". A denunciarlo sono proprio i dirigenti. Ecco perché...
Tornare in alto Andare in basso
caminante



Messaggi : 2017
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Lun Apr 13, 2015 4:16 pm

Ciao, condivido preoccupazione in merito alla situazione attuale.

"Non solo sono provvedimenti illogici e costosi per la spesa pubblica, ma pericolosi per l’imparzialità dell’azione amministrativa a tutela dei cittadini" cit. da link del post precedente.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Mar Apr 14, 2015 7:24 pm

https://www.facebook.com/events/580713068731879/

GIOVEDì 16 APRILE ORE 18.00 SIT IN SOTTO LA SEDE DEL PD

ROMA, PIAZZA SAN SILVESTRO (ci saranno presìdi anche a Cagliari , Napoli, Milano e Torino e l'elenco si sta allungando ...)


MOBILITAZIONE PERMANENTE
PER DIRE NO AL DDL SCUOLA ! !
PER CHIEDERE COSPICUI RIFINANZIAMENTI ALLA SCUOLA PUBBLICA STATALE!
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Mer Apr 15, 2015 12:29 am

leggete!!

La scuola come strumento di fascistizzazione

https://giuseppearagno.wordpress.com/2015/03/14/la-scuola-come-strumento-di-fascistizzazione/
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Mer Apr 15, 2015 5:16 pm

https://www.facebook.com/events/905806246107313/

i precari "buoni"

Il 15 aprile, in concomitanza con Roma, Torino (16), Milano e tante altre città (aggiorneremo via via che arriveranno le adesioni!), a Napoli, Piazza Carità, davanti alla Sede del PD, si svolgerà un presidio di protesta con flash-mob dei docenti in lotta del Coordinamento napoletano per la difesa della Scuola pubblica, degli Studenti e dei Movimenti del SOCIAL-STRIKE-LAB ("in-Formazione"), contro il DDL Scuola, che prevede:

a) Presidi-feudatari plenipotenziari e taumaturghi, che potranno letteralmente modellare la Scuola sui loro gusti, valori, orientamenti ideologici e caratteri

b) Precarizzazione dei docenti di ruolo, licenziamento di 2020 ATA, soppressione della libertà di insegnamento e istituzionalizzazione della precarietà per i già precari

c) Privatizzazione definitiva della Scuola (in forma ancora più accentuata che nella Legge Aprea, in cui i privati entravano a far parte del Consiglio di Istituto, mentre con Renzi "trattano" direttamente e solo col preside!)

d) Lavoro nero minorile; sfruttamento anche d'estate dei ragazzi e delle ragazze (trasformazione della Scuola in Ufficio di collocamento e agenzia di impiego di manodopera gratuita per le imprese, oneste o meno)

Al presidio parteciperà, eccezionalmente, MAZINGA ZETA, precario onorario che, vista la lunga durata della lotta contro i governi di "nominati" che stanno attentando alla Scuola pubblica da anni, e avendo constatato che da più parti, ormai, si invoca un intervento "straordinario" per ripristinare vita democratica e Costituzione, compromesse da collusioni inconfessabili, attendismi colpevoli e debolezze strategiche, ha deciso di presenziare, sperando che le sue armi possano fare da deterrente.

MAZINGA ZETA ha tenuto a precisare che è un privilegio, per lui, indossare la maglietta dei precari della Scuola e ha dichiarato che spera che la Scuola italiana non abbia mai bisogno di supereroi, ma che si accorga presto di non poter fare a meno di quegli eroi che, a fronte di un attacco senza precedenti, diffamati e quasi affamati, continuano tuttavia ad adorare e difendere il proprio mestiere e a tenere viva nelle generazioni la curiosità e l'amore per la Vita.
Tornare in alto Andare in basso
Indomito_2014



Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 24.08.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Mer Apr 15, 2015 8:02 pm

Finalmente un po' di azione. Mi sembra di essere tornati al tempo della lotta contro ai tagli, alle 24 ore e al DLL Aprea.

P.s. Temo di non aver capito il riferimento a Mazinga Z...
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Gio Apr 16, 2015 7:08 pm

DOCUMENTO CONSEGNATO AGLI ESPONENTI DEL PD DI NAPOLI NEL CORSO DEL PRESIDIO ORGANIZZATO DAL COORDINAMENTO NAPOLETANO PER LA DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA
PRESSO PIAZZA CARITA’ – NAPOLI

NO ALLA SCUOLA DEL SERVO E DEL PADRONE; SI’ ALLA SCUOLA DELLA COSTITUZIONE!


La pseudoconsultazione blindata “La Buona Scuola”, condotta dal governo Renzi (privo di investitura popolare e dichiaratamente incostituzionale) al puro scopo di prendere tempo e millantare attitudini e consuetudini democratiche, è fallita miseramente ed ha suscitato un’opposizione che è stata arrogantemente ignorata o repressa (più di 200 mozioni contrarie, manifestazioni, scioperi e proliferazione dei Comitati a sostegno della LIP, la Legge di iniziativa popolare ora divenuta disegno di Legge n° 2360, attualmente al vaglio delle commissioni parlamentari, in sede referente).
Incurante di tutto ciò, e dopo annunci roboanti seguiti da imbarazzanti rinvii, il governo ha presentato un Disegno di Legge che sancisce la fine della Scuola pubblica e che risulta essere addirittura più liberticida e spregiudicato della stessa “Legge Aprea” respinta con una compatta e corale protesta nel 2011.
La Legge Aprea, infatti, prevedeva la chiamata diretta da parte del preside, ma non che il dirigente potesse licenziare senza preavviso a suo capriccio, anche per il mancato superamento dell’anno di prova (magari dopo 15 anni di precariato e sacrifici)! Inoltre, la Legge Aprea contemplava l’ingresso dei privati e delle imprese nei Consigli di Istituto, mentre il DDL Renzi, che contiene ben 13 deleghe in bianco al governo, tra cui quella relativa alla “riforma” (soppressione) degli Organi Collegiali, prescrive che sia il solo dirigente (magari colluso o minacciato da imprenditori poco onesti!) a trattare direttamente con le forze economiche territoriali desiderose di condizionare la formazione e l’istruzione, di trasformare la Scuola in una piazza
di mercato e, soprattutto, di sfruttare manodopera gratuita priva di ogni tutela, abbondante e capace
di garantire un ricambio continuo.
Il DDL Renzi è inaccettabile e inemendabile, perché
1. Nega la funzione costituzionale della Scuola;
2. Nega le pari opportunità, creando scuole di diverso livello e con iniqua distribuzione delle risorse;
3. Decontrattualizza il lavoro del docente e sottopone gli insegnanti a valutazioni arbitrarie e a controllo ideologico, imponendo anche la somministrazione dei contestatissimi test Invalsi (che costituiscono il frutto avvelenato dell’ingerenza di Confindustria nella didattica);
4. Sopprime la libertà di insegnamento, garantita dall’art. 33 della Costituzione e irrinunciabile in una democrazia vera, cioè inclusiva, pluralista, laica ed emancipante
5. Sdogana il lavoro minorile e a nero; scheda gli studenti; favorisce e detassa le scuole private
6. Ricatta i precari, che secondo la sentenza UE del 26/11/2014 dovrebbero essere immessi subito in ruolo e risarciti, condizionandone l’assunzione all’accettazione del demansionamento (insegnamento su classi di concorso “affini”) e della mobilità selvaggia (organico funzionale)
7. Estromette dal circuito del lavoro i precari di II e III Fascia e gli Ata precari (circa 2000 posti tagliati!)
8. Toglie titolarità di cattedra ai docenti di ruolo che chiedessero, eventualmente, mobilità territoriale o professionale, e li ricaccia nell’inferno del precariato (albi regionali)
9. Distrugge la collegialità e la partecipazione delle varie componenti della Scuola al processo di istruzione e riduce la Scuola ad anticamera dell’ufficio di collocamento, in un’ottica miope e classista
In pratica, la scuola che il governo sta profilando è una scuola in tutto e per tutto “confessionale”, il cui codice valoriale, il cui statuto di riferimento non sarà la Bibbia ma l’opzione ideologica del preside-padrone di turno! Il Coordinamento napoletano per la difesa della Scuola pubblica considera questo DDL un vero e proprio atto eversivo e golpista, e considera gravissime le responsabilità del PD che, in perfetta continuità con il governo Berlusconi e i successivi governi neoliberisti, sta distruggendo quella Scuola che Piero Calamandrei definiva, non a caso, un “ORGANO COSTITUZIONALE”.
Come nuovi PARTIGIANI, combatteremo strenuamente per la salvaguardia e la riaffermazione dei diritti nati dall’antifascismo!

GIU’ LE MANI DALLA SCUOLA PUBBLICA!

Coordinamento napoletano per la difesa della Scuola pubblica
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Gio Apr 16, 2015 7:23 pm

Presidio sotto il PD Milano, i precari della scuola bloccano il traffico



Coordinamento Lavoratori della scuola "3 ottobre" - Milano - Oggi mercoledì 15 aprile un centinaio di lavoratori della scuola riuniti in presidio sotto la sede del PD milanese hanno espresso con canti e slogan il loro fermo dissenso al disegno di legge "la Buona scuola" che aziendalizza la scuola, trasforma il preside in un padrone, precarizza tutto il corpo docente e condanna alla disoccupazione migliaia di docenti precari.
Dopo aver bloccato il traffico per alcuni minuti per sensibilizzare i passanti hanno improvvisato un breve corteo per attirare l'attenzione della cittadinanza.
Alla fine del presidio i lavoratori della scuola si sono dati appuntamento a martedì 21 alle 19 in piazza della Scala dove parteciperanno all'iniziativa "La Buona Classe" (
https://www.facebook.com/events/760056890775948/ ) e, soprattutto, allo sciopero generale della scuola del 24 Aprile!!!
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Gio Apr 16, 2015 7:33 pm

“Presidi-padroni e precari ricattati con la buona scuola”: sit-in sotto il Pd Napoli - See more at: http://www.ildesk.it/presidi-padroni-e-precari-ricattati-con-la-buona-scuola-sit-in-sotto-il-pd-napoli/#sthash.oszth5Mc.dpuf



http://www.ildesk.it/presidi-padroni-e-precari-ricattati-con-la-buona-scuola-sit-in-sotto-il-pd-napoli/

Cobas e Usb in presidio: “”Nelle scuole statali dove oggi vi sono graduatorie di merito trasparenti, domani quanta corruzione e clientele produrrà il libero arbitrio dei presidi?”
NAPOLI – Produttività, istruzione-merce, controllo, punizioni per chi non si mostrerà fedele e risicati premi di produttività per gli zelanti esecutori dei comandi del dirigente. I precari della scuola in presidio fuori alla sede del Pd a Napoli. Protestano contro il il disegno di legge “La buona scuola”.Il nuovo modello di scuola verticale. “L’atto finale con cui il governo Renzi cerca di distruggere le nostre scuole, ultime sentinelle di legalità nel nostro paese”. Cobas e Usb attaccano il “mostro legislativo che umilia, precarizza e aumenta la ricattabilità di tutti i lavoratori che saranno soggetti allo strapotere dei presidi-manager”. La domanda è: “Nelle scuole statali dove oggi vi sono graduatorie di merito trasparenti, domani quanta corruzione e clientele produrrà il libero arbitrio dei presidi?”
Studenti, docenti di ruolo, personale Ata, docenti precari le categorie a rischio. “Non si salva nessuno”.
- See more at: http://www.ildesk.it/presidi-padroni-e-precari-ricattati-con-la-buona-scuola-sit-in-sotto-il-pd-napoli/#sthash.oszth5Mc.dpuf
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Gio Apr 16, 2015 7:46 pm

DDL SCUOLA, PROVVEDIMENTO AUTORITARIO



http://it.blastingnews.com/lavoro/2015/04/ddl-scuola-un-provvedimento-autoritario-00338455.html


In un articolo apparso oggi 7 Aprile 2015 su Italia Oggi,  Mimmo Pantaleo segretario Flc-Cgil mette in discussione chiaramente  e senza dubbi interpretativi tutto l'impianto del DDL la buona Scuola, all'esame del Parlamento. A suo avviso il DDL è un provvedimento autoritario, perché riduce i diritti, mortifica la partecipazione e anni di democrazia, condiziona pesantemente la libertà d'insegnamento, interviene su materie contrattuali. Il dirigente scolastico avrebbe troppi poteri, come quello di assumere direttamente i docenti e di decidere quali collaboratori scegliere e a chi destinare soldi in più per le attività aggiuntive! Il Disegno di Legge avrebbe tanti elementi di incostituzionalità, con derive clientelari, che daranno vita a tutta una sequela di contenziosi legali,per questi motivi va fermato utilizzando tutte le lotte democratiche, continua Pantaleo.

VASTO E NUTRITO IL FRONTE DEL NO AL DDLSCUOLA

Il Governo Renzi ha avuto un grande "merito", ovvero di mettersi contro ed unificare tutto il variegato mondo sindacale, associazioni di docenti, comitati precari, nonchè una buona fetta anche del mondo politico . I giorni scorsi si erano espressi contro il DDL Maurizio  Landini, al primo giorno di uscita in piazza della Coalizione Sociale. Il Movimento 5 Stelle, che da tempo propone alternative diverse soprattutto per non lasciare fuori dalle assunzioni i docenti abilitati della seconda fascia d'istituto. SEL con Niki Vendola, che ha dichiarato che questo provvedimento è peggiore di quelli del Ministro di Forza Italia Gelmini del vecchio Governo Berlusconi.La minoranza del PD . Per non parlare poi del netto rifiuto dei docenti precari, sia degli eventuali aspiranti al "posto fisso" e ancora di più gli altri 100/200.000 che saranno lasciati a casa, pur avendo lavorato per anni nelle scuole ed avendo maturato gli stessi diritti dei colleghi. Per capire il vento che tira, d'altronde, basta farsi un giro sui social media, è tutto un brulicare di eventi: Aprile sarà il mese di scioperi e sit-in tutti con l'obiettivo di fermare o modificare profondamente il DDL Scuola!
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Ven Apr 17, 2015 5:53 pm

"Il 18 aprile ore 11 rigorosamente in nero...tutti nelle piazze principali delle proprie città...flash mob per protestare contro il ddl .....per tutti coloro che nn potranno essere a Roma....diffondere prego....!! A Napoli saremo in piazza del plebiscito!"
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Ven Apr 17, 2015 6:12 pm

Sabato 18 aprile, a Roma scende in piazza la vera scuola

Gli eletti nelle RSU manifestano alle 10,30 in piazza SS. Apostoli.

Il comunicato unitario sulla manifestazione


http://www.flcgil.it/comunicati-stampa/comunicato-unitario/sabato-18-aprile-a-roma-scende-in-piazza-la-vera-scuola.flc

Le persone che verranno a Roma sabato 18 aprile 2015, per dire no al progetto di scuola delineato nel disegno di legge all’esame delle Camere e chiederne profonde modifiche, sono quelle che un mese fa lavoratrici e lavoratori, insegnanti e personale ATA, hanno eletto a stragrande maggioranza come loro rappresentanti nelle RSU.

Le liste presentate dai sindacati promotori della manifestazione hanno ottenuto, insieme, più del 90% dei consensi espressi. Poiché hanno votato 810.000 persone (oltre l’80% della categoria) si può dire senza tema di smentita che in piazza ci sarà “la vera scuola”, quella di chi ogni giorno ne vive in diretta le difficoltà, i disagi e i problemi, mettendo in campo per risolverli le risorse della sua competenza e della sua passione.

Saranno proprio i rappresentanti delle RSU i protagonisti della giornata, alternandosi sul palco con i segretari generali dei sindacati per ribadire con forza le richieste su cui da settimane il mondo della scuola è mobilitato:

no a modelli di gestione autoritaria che stravolgono i principi di un’autonomia fondata sulla collegialità, la cooperazione e la condivisione;
subito un piano di assunzioni che assicuri la stabilità del lavoro per tutto il personale docente e ATA impiegato da anni precariamente;
organici adeguati al fabbisogno, per un’offerta formativa efficace e di qualità;
rinnovo del contratto scaduto da sette anni per una giusta valorizzazione del lavoro nella scuola;
no a incursioni per legge su materie soggette a disciplina contrattuale, come le retribuzioni e la mobilità del personale;
avvio di una strategia di forte investimento su istruzione e formazione, recuperando il gap che separa l’Italia dagli altri paesi europei.
Alla “vera scuola” presente in piazza SS. Apostoli Governo e Parlamento devono prestare attenzione e ascolto: non sono buone riforme, non è “buona scuola” quella fatta di progetti costruiti senza o contro i lavoratori che saranno chiamati a metterli in atto. Questo il segnale che i sindacati intendono lanciare con questa iniziativa, tappa importante di un percorso di mobilitazione che non si concluderà certamente con la manifestazione di domani.

Il programma della giornata prevede il concentramento dei partecipanti a piazza SS. Apostoli per le ore 10,30, quando prenderanno il via gli interventi dal palco.

FLC CGIL
Domenico Pantaleo

CISL Scuola
Francesco Scrima

UIL Scuola
Massimo Di Menna

SNALS Confsal
Marco Paolo Nigi

GILDA Unams
Rino Di Meglio
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Ven Apr 17, 2015 6:34 pm

Diffondere! FLASH MOB DOCENTI SCUOLA STATALE rappresentazione artistica vivente per la SCUOLA STATALE PATRIMONIO DA DIFENDERE. 23 APRILE 2015 ORE 20.30 SCALINATA DI TRINITA' dei MONTI ROMA.

DISCIPLINARE EVENTO

1) INDOSSARE ABITI TOTAL BLACK
2) PORTARE CON SÉ UN LUMINO ROSSO (da cimitero)e un accendino per accenderlo
3) RECARSI IN PROSSIMITA' DI PIAZZA DI SPAGNA intorno alle 20.15
4)POSIZIONARSI LUNGO TUTTA LA SCALINATA ENTRO LE ORE 20.25
5) RISPETTARE L'ASSOLUTO SILENZIO E BLOCCARSI IN PIEDI FRONTE PIAZZA
6) ACCENDERE IL LUMINO ALLE ORE 20.30 IN PUNTO
7) CONTINUARE A RESTARE IMMOBILI E IN ASSOLUTO SILENZIO PER ALMENO 5 MINUTI
AL SEGNALE DI UN FISCHIETTO SPEGNERE IL LUMINO E RIPORTARLO CON SE, SGOMBRANDO LENTAMENTE E SENZA DISORDINI IL SITO.

Il numero e il comportamento dei partecipanti all'evento determinerà l'esito e il successo di questa iniziativa. SCOPO DEL FLASH MOB È SUSCITARE COINVOLGIMENTO EMOTIVO E PARTECIPAZIONE DELL'OPINIONE PUBBLICA SULLA LENTA AGONIA DELLA NOSTRA SCUOLA STATALE. Buon FLASH MOB A TUTTI GLI INSEGNANTI DI ROMA E PROVINCIA. I.C. MOZART
Tornare in alto Andare in basso
Humboldt



Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 01.08.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Ven Apr 17, 2015 6:40 pm

Indomito_2014 ha scritto:
 P.s. Temo di non aver capito il riferimento a Mazinga Z...

beh Mazinga Z è stato un robot precario :-D
in italia addirittura non fecero terminare la sua serie
per incominciare a trasmettere le puntate de Il Grande Mazinga
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Ven Apr 17, 2015 6:51 pm

CHI NON LOTTA,CHI STA ZITTO E' COMPLICE DELLA DISTRUZIONE DELLA SCUOLA PUBBLICA STATALE!!
Tornare in alto Andare in basso
MLucia



Messaggi : 510
Data d'iscrizione : 01.04.14

MessaggioOggetto: Re: LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI   Ven Apr 17, 2015 7:42 pm

mirco81 ha scritto:
CHI NON LOTTA,CHI STA ZITTO E' COMPLICE DELLA DISTRUZIONE DELLA SCUOLA PUBBLICA STATALE!!

finalmente qualcuno che scrive STA senza l'accento....nella mia scuola lo scrivono con l'accento..sigh
Tornare in alto Andare in basso
 
LOTTA contro il DDL della CHIAMATA (ora individuazione) DIRETTA e degli ALBI - "Pronti i ricorsi in tribunale" - il PD PERDERA' 4 MILIONI DI VOTI
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 9Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
 Argomenti simili
-
» chi e' in attesa della chiamata come me??
» PER RIDERE UN Pò...FREDDURE SUGLI UOMINI!
» albo docenti e "chiamata diretta"
» La vita in diretta
» mauro biglino e il "dio alieno" della bibbia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: