Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 storia del 900 e contraddizioni...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: storia del 900 e contraddizioni...   Dom Mar 15, 2015 9:16 pm

cari colleghi di Storia:
tempo fa, su raistoria (forse il miglior "libro" di testo, l'unico canale per cui vale la pena pagare il canone) trasmisero un video dell'istituto LuCE sul viaggio di Hitler in Italia nel 1938.
in particolare mi ha colpito (il video è presente su youtube) la visita di firenze: i lungarni tappezzati di svastiche, decine di migliaia di fiorentini accalcati lungo il percorso urlanti, esultanti, sorridenti, ineggianti...braccio teso ovunque ecc...
ora, dubito che la polizia fascista sia entrata in ogni casa di firenze e dintorni a intimare con il fucile alle famiglie di presentarsi lungo le vie del corteo simulando entusiasmo....
ma come spieghereste ai vostri alunni queste allucinanti contraddizioni degli italiani? questo continuo opportunismo, voltagabbana, tentennamento che più volte hanno dimostrato nella storia?
io trovo sconcertante questo video...da li da 5 anni, ovviamente, i tedeschi sarebbero poi diventati mostri nemici invasori ecc ecc ecc...
ma che popolo siamo? davvero siamo cosi servili e influenzabili dal "bullo del momento?" che sia Hitler, berlusconi, schettino, rocco Siffredi che ne so io..basta che si parli molto di qualcuno e diventa il nostro mito....
rimanendo sul pezzo però...in che modo giustificate ai vostri studenti un entusiasmo esasperato, qui nel cuore dell'italia, verso un personaggio che ormai in quel periodo, a 5 anni dalla nomina , era chiaramente un pazzo visionario ? davvero bastava il lavaggio del cervello nelle scuole e in ogni ambito sociale verso l'idolatria del dittatore?
a distanza di 70 anni e più, con il senno di poi, si spiega anche come un minuto prima di diventare premier il signor x è la speranza degli italiani, un nanosecondo dopo diventa oggetto di miliardi di lamentele e insulti da bar, in un susseguirsi infinito di false speranze disattese...insomma al popolo italiano serve proprio un mito in carne ed ossa con scadenza breve...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Dom Mar 15, 2015 9:28 pm

Ti ricordo che in quegli anni l'Europa era colonialista, il popolo europeo sottometteva apertamente, spudoratamente, i popoli del resto del mondo, anche giustificandosi con filosofie spicce tipo "se Dio li ha fatti così deboli un motivo ci sarà !".
I dittatori hanno fatto leva sull'innato egoismo umano (tutt'ora presente) per mettersi alla guida di un popolo verso un fantomatico nemico, ponendolo all'origine di ogni miseria patita.
Hitler ha individuato gli ebrei ed i comunisti come origine di tutti i mali, Mussolini i comunisti.
Un popolo si guida meglio se gli offri un obiettivo semplice ed un premio finale tangibile.

Ai tuoi ragazzi devi insegnare che il male è dentro di loro; radicato ed inestirpabile si può però dominare.
Sarebbe bello fargli capire che buona parte delle materie studiate dovrebbero aiutare ad allargare i propri orizzonti, i propri modi di vedere ed interpretare la realtà, aumentando così la possibilità che abbiamo di dominarci.
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Dom Mar 15, 2015 9:53 pm

...dimenticavo che non insegno storia....sono un profano.
l'europa al centro del mondo è un 'idea che va avanti da secoli...quando magellano, nel 500, arrivò alle filippine, considerò le isole e i suoi occupanti roba sua e del suo re senza scrupoli...se dio lo aveva portato li dopo 2 anni di inferno in navigazione, un motivo ci sarà...
in parte continua ancora adesso con questa visione eurocentrica della Storia...non penso di sbagliare se affermo che della storia dell'Oriente, delle dinastie cinesi, dell'impero mongolo, o dell'epopea del west c'è poca traccia sui libri di scuola.....
la mia domanda però era: come può un intero popolo esultare prima per il nero profondo e poi odiarlo come fosse il diavolo (ed ERA il diavolo) nell'arco di così pochi anni? non fummo i soli a subire la disfatta...la germania e il giappone patirono 100 volte peggio (nessuno ci bombardò come bombardarono dresda o Amburgo, o peggio Hiroshima), eppure i relativi popoli raggiunsero il fondo del barile fino alla fine, per poi rialzarsi negli anni successivi. nessun giapponese assaltò l'imperatore... solitamente i popoli hanno una certa inerzia ideologica o morale...noi siamo rapidissimi a passare da x a -x.....molti partigiani arrossirebbero a vedere quel video...mezza italia che accoglie il capo della germania nazista....imbarazzo!!!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Dom Mar 15, 2015 10:00 pm

felipezz ha scritto:
solitamente i popoli hanno una certa inerzia ideologica o morale...noi siamo rapidissimi a passare da x a -x.....molti partigiani arrossirebbero a vedere quel video...mezza italia che accoglie il capo della germania nazista....imbarazzo!!!
Mai sentito parlare di MSI, Alleanza Nazionale, Fratelli d'Italia, CasaPound ?

Quelli che vedevi in piazza erano una minoranza concentrata dagli organizzatori, c'erano molte più persone a zappare nelle campagne che non sapevano chi fosse Hitler.
Hai letto Fontamara di Silone ? Ad un certo punto della storia c'è un'incursione fascista nel paesello di "cafoni" e li sottopongono ad interrogatorio, gli chiedono "viva chi ?" aspettandosi risposte tipo "il Duce", ma loro il duce non sanno neanche cosa sia.

Oggi gli equilibri si sono spostati, ma non si è passati da +x a -x.
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Dom Mar 15, 2015 10:10 pm

Be probabilmente se oggi vai in qualche paesino della Sila o della barbagia la scena di fontamara può ancora ripetersi. Realtà sociali isolate totalmente sono caratteristiche do una Italia mai unita totalmente. Ricordo all epoca dei sequestri Dell anonima sarda le interviste ai vecchi dei paesini del supramonte....
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Dom Mar 15, 2015 10:42 pm

avidodinformazioni ha scritto:
felipezz ha scritto:
solitamente i popoli hanno una certa inerzia ideologica o morale...noi siamo rapidissimi a passare da x a -x.....molti partigiani arrossirebbero a vedere quel video...mezza italia che accoglie il capo della germania nazista....imbarazzo!!!
Mai sentito parlare di MSI, Alleanza Nazionale, Fratelli d'Italia, CasaPound ?

Quelli che vedevi in piazza erano una minoranza concentrata dagli organizzatori, c'erano molte più persone a zappare nelle campagne che non sapevano chi fosse Hitler.
Hai letto Fontamara di Silone ? Ad un certo punto della storia c'è un'incursione fascista nel paesello di "cafoni" e li sottopongono ad interrogatorio, gli chiedono "viva chi ?" aspettandosi risposte tipo "il Duce", ma loro il duce non sanno neanche cosa sia.

Oggi gli equilibri si sono spostati, ma non si è passati da +x a -x.

non penso sia così semplice, c'è da dire che la gente è fondamentalmente orribile ed egoista e poco incline all'approfondimento. Basta entrare in un gruppo facebook di "mutuo soccorso" e vedere cosa si dice relativamente a fantomatiche preferenze dei comuni nei confronti degli extracomunitari, di assegni mensili da capogiro, di lavori "rubati" etc. o quello che si dice mediamente in giro relativamente ai Rom e non sono tutti di casapound, anzi, il 90% di questi discorsi inizia con l'incipit "io non sono razzista ma..."
C'è da aggiungere che molte delle nefandezze di Hitler non erano conosciute ai più, mi racconta mia madre, che mio nonno dall'indole prettamente antifascista (di cui si era rifiutato di avere la tessera) amava molto la cultura classica tedesca al punto da studiarne la lingua con i corsi su cassette e poi praticandola con i turisti che venivano in vacanza in estate, quando fu pubblicato sul giornale un articolo riguardante i campi di sterminio dopo la liberazione ha smesso di parlarlo per sempre da un giorno all'altro. Non aveva avuto minimamente idea di ciò che fosse stato realmente il fascismo e il nazismo (anche se quel poco che sapeva gli aveva fatto ampiamente schifo), quindi immagino che molti di quegli entusiasti non fossero affatto costretti a mostrare il loro entusiasmo ma che non tutti sapessero fino in fondo chi stessero osannando!
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Dom Mar 15, 2015 11:06 pm

driftis, scusami ma la tua visione in bianco e nero della storia non la condivido, è totalmente incompleta..o meglio è una visione che porta poi gli alunni a imparare che nella storia ci sono i tedeschi nazisti, il male assoluto, e gli altri, i buoni o vittime...
ora, tralasciando il fatto che in ogni angolo del mondo si sono sviluppate a manifestate ideologie estreme, violente, con fenomeni di violenza indicibili, rispetto ai quali nessun paese al mondo si può dichiarare innocente (lo sterminio dei nativi da parte degli americani, il massacro di civili nella guerra del Vietnam , il regime dei kmer rossi, la pulizia etnica durante le guerre nella ex jugoslavia, la guerra sino-giapponese, i massacri di tibetani in Tibet ecc ecc ecc), anche nel contesto della seconda guerra mondiale la cattiveria e l'accanimento contro civili inermi furono di diversi colori e nazionalità...colpire Dresda intenzionalmente per terrorizzare la popolazione, idem Hiroshima, la questione delle foibe...la stessa guerra civile italiana non si può banalizzare in massacri dei neri verso i rossi...le atrocità e le uccisioni a sangue freddo furono reciproche. fu un periodo terribile, dove il buono e il cattivo spesso non erano cosi definibili....
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Lun Mar 16, 2015 2:51 pm

Comunque, proprio sull'argomento specifico (ossia sull'immagine stereotipata degli italiani come popolo simpatico e bonario, che "per indole" le cattiverie brutte non le fa, e se qualche volta è stato indotto a farle è solo per colpa dell'alleato più potente e più cattivo, che invece era veramente malvagio), c'è un bel libro recente:

http://www.carmillaonline.com/2014/02/20/il-cattivo-tedesco-il-bravo-italiano-intervista-filippo-focardi/

Senza dimenticare questo, che è di qualche anno prima (e che non parla strettamente della seconda guerra mondiale, ma fa una carrellata generale su diverse epoche):

http://www.lettera22.it/showart.php?id=3662&rubrica=6

L.
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Lun Mar 16, 2015 2:57 pm

Perfetto.grazie dei suggerimenti....
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Lun Mar 16, 2015 3:13 pm

Ah, e sulla visita di Hitler a Firenze c'è pure un altro bel libro da leggere (che non è un saggio storico ma un'opera di fantasia... ma le descrizioni dei paesaggi e delle manifestazioni di piazza sono molto realistiche):

http://www.leonardogori.com/narrativa/nero-di-maggio/

Ammetto che l'autore negli ultimi anni ha voluto strafare e si è dato a thriller storici sempre più esagerati e inverosimili, ma questo era uno dei primissimi, ed è tutta un'altra cosa!

L.
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Lun Mar 16, 2015 5:30 pm

felipezz ha scritto:
driftis, scusami ma la tua visione in bianco e nero della storia non la condivido, è totalmente incompleta..o meglio è una visione che porta poi gli alunni a imparare che nella storia ci sono i tedeschi nazisti, il male assoluto, e gli altri, i buoni o vittime...
ora, tralasciando il fatto che in ogni angolo del mondo si sono sviluppate a manifestate ideologie estreme, violente, con fenomeni di violenza indicibili, rispetto ai quali nessun paese al mondo si può dichiarare innocente  (lo sterminio dei nativi da parte degli americani, il massacro di civili nella guerra del Vietnam , il regime dei kmer rossi, la pulizia etnica durante le guerre nella ex jugoslavia, la guerra sino-giapponese, i massacri di tibetani in Tibet ecc ecc ecc), anche nel contesto della seconda guerra mondiale la cattiveria e l'accanimento contro civili inermi furono di diversi colori e nazionalità...colpire Dresda intenzionalmente per terrorizzare la popolazione, idem Hiroshima, la questione delle foibe...la stessa guerra civile italiana non si può banalizzare in massacri dei neri verso i rossi...le atrocità e le uccisioni a sangue freddo furono reciproche. fu un periodo terribile, dove il buono e il cattivo spesso non erano cosi definibili....

Strano ma un'idea di bianco/nero era proprio il contrario di quello che volevo trasmettere. Ad osannare hitler non c'era di certo solo gente "costretta" o persone perfide, anche perchè la reale percezione di ciò che succedeva ce l'avevano in pochi. Stavo appunto facendo notare che per esempio idee razziste non ce l'hanno attualmente solo gente di estrema destra ma anche sull'autobus tra gente apparentemente tranquillissima si sentono discorsi di un razzismo allucinante.
Tornare in alto Andare in basso
Curve algebriche



Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 19.08.13

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Lun Mar 16, 2015 6:26 pm

Non sono un'insegnante di storia, ma se lo fossi farei sentire questo:

https://www.youtube.com/watch?v=kZlwqhPtVvk

Si dovrebbe poter scaricare direttamente il podcast dall'archivio di Radio Deejay

Non ho visto il film citato.
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 27.01.15

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Lun Mar 16, 2015 10:15 pm

Paniscus questo autore che citi non sarebbe l unico a evolversi gradualmente verso la fantasia.se prendi anche Michele giuttari,anch'egli è passato dall essere un freddo e razionale investigatore della polizia (anni novanta,indagini sui compagni di merende e mostro Firenze)ad un famoso scrittore di thriller..gradualmente dalla realTa si ricama la fantasia
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: storia del 900 e contraddizioni...   Lun Mar 16, 2015 11:06 pm

Sì, ma credo che sia tutt'altra cosa.

Gori non ha mai preteso di fare il cronista rigoroso, e tantomeno il funzionario pubblico con obblighi di investigazione professionale... ha sempre ammesso di scrivere opere di fantasia.

Solo che le prime erano plausibilissime e gradevoli, con le ultime ha ecceduto, tutto lì.

Quando si comincia a leggere, che so, di una Firenze dei primi del 1500 sconvolta dalle conseguenze politiche postume della congiura dei Pazzi di 30 anni prima (il che, come ambientazione iniziale, sarebbe pure credibile), in cui però a un certo punto arriva in visita un eccentrico studioso di origine polacca, che si nasconde sotto falso nome, e che ha scoperto il modo di farsi trasportare in volo da una città all'altra facendosi rinchiudere dentro una gabbia di legno ancorata agli artigli di una squadriglia di aquile reali addestrate, e che soltanto alla fine rivelerà il suo piano autentico, che è quello di dimostrare davanti al papa e ai massimi potentati d'Europa che la Terra gira attorno al Sole, mentre nel frattempo si scopre che i reduci clandestini di una cittadina toscana apparentemente distrutta hanno scoperto il potere della radioattività...

...allora il dubbio che l'autore abbia esagerato, viene eccome!

Se poi nel romanzo successivo, ambientato nella stessa epoca, una spia fiorentina inviata da Niccolò Machiavelli si imbarca per le terre transoceaniche appena scoperte, si perde, si accompagna durante il viaggio con una misteriosa e pericolosissima avventuriera di origine inglese (che poi si rivelerà la ex fidanzata del filosofo Thomas More, che l'aveva piantata per sposarsi con la sorella di lei, e che si era a sua volta riaccompagnata con un altro pazzo scatenato che poi era scomparso per imbarcarsi a sua volta per le Americhe), e che questi due sciamannati si fanno da soli il giro di tutta l'America centrale, compresi vulcani, paludi e foreste umide, fino a trovare, nel profondo cuore del Messico, una città segreta identica a Firenze, che era stata ricostruita apposta per realizzare le visioni utopistiche di Thomas More stesso, il quale nel frattempo se ne stava in gran segreto nella Firenze vera, come ospite e ostaggio di Machiavelli medesimo...

...beh, il dubbio che l'autore abbia esagerato DI BRUTTO, si rafforza.

Peccato, perché in generale sarebbe validissimo, e le sue altre storie, quelle meno deliranti e più realistiche, sono ottime!

L.
Tornare in alto Andare in basso
 
storia del 900 e contraddizioni...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» storia dell'ateismo
» vi racconto una storia ...
» la storia di Gesù è vera o no?
» I migliori album della storia del rock
» storia e usi del crocifisso da parte dei cristiani

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: