Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 certificazioni per tutti!!! Esperimento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1 ... 9 ... 14, 15, 16, 17  Seguente
AutoreMessaggio
chicca70



Messaggi : 1614
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Mar 18, 2015 6:21 pm

Promemoria primo messaggio :

Oggi, in meno di un'ora, il mio bambino è stato riconosciuto come affetto da dislessia, disortografia e discalculia. Ovviamente la scuola non vedrà mai questa diagnosi fasulla. Chiunque si presenti da questo neuropsichiatra dicendo di far fatica a leggere, di confondere i numeri e di non essere mai riuscito ad imparare le tabelline, ...riceverà in cambio di qualche centinaio di euro il passaporto verso la nullafacenza.
Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
chicca70



Messaggi : 1614
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 9:24 pm

Ire ha scritto:
Per quel particolare caso non direi.

In altri casi potrebbe anche essere che la formazione venga affidata a chi non ha mai visto un dsa ma l'ha solo studiato sui libri e in quel caso gli sarebbe difficile dare suggerimenti concreti.

Ma non vorrai dare la colpa a me di questo, spero?
Sulla base di quali elementi concreti dici "non direi"? Fiducia cieca? Volontà di credere?  L'ipotesi proposta da paniscus mi sembra estremamente verosimile.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 9:26 pm

E se fosse semplicemente che non esistono metodi efficaci per far apprendere un DSA tanto quanto un non DSA ?

Insegnare non è facile, richiede, tra le altre cose, fantasia; se uno trova un modo efficace per fare apprendere qualcosa, si suppone che non faccia lo stronzo e che lo applichi.

Dire "ho trovato il modo di fare imparare questa cosa ad un DSA" non significa solo quello che letteralmente tutti comprendiamo, significa anche che quel modo applicato ad un non DSA sarebbe inefficace e quindi lo devo applicare solo ai DSA.

Sono fermamente convinto che non esistano modalità didattiche utili ai DSA ed inutili o controproducenti agli altri.

Se ho individuato una modalità utile, la applico a tutti e quindi non è una modalità per DSA, è semplicemente un'innovazione didattica "general purpose".

Quel che si applica ai DSA e che danneggerebbe i non DSA, quel che è specifico, è sempre qualcosa che produce apprendimenti di serie B; per il DSA che non può ambire all'apprendimento di serie A è comunque un vantaggio, per il non DSA che può ambirvi è uno svantaggio.


Ultima modifica di avidodinformazioni il Mer Apr 08, 2015 9:29 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 9:27 pm

Anche a me sembra verosimile.

Non per quei particolari formatori perchè so perfettamente dove sono, cosa fanno e cosa sanno fare.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 9:30 pm

Citazione :
Dire "ho trovato il modo di fare imparare questa cosa ad un DSA" non significa solo quello che letteralmente tutti comprendiamo, significa anche che quel modo applicato ad un non DSA sarebbe inefficace e quindi lo devo applicare solo ai DSA.


se non fosse per questo passaggio che non comprendo, direi che sono d'accordo con te.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 9:33 pm

Citazione :
Quel che si applica ai DSA e che danneggerebbe i non DSA, quel che è specifico, è sempre qualcosa che produce apprendimenti di serie B; per il DSA che non può ambire all'apprendimento di serie A è comunque un vantaggio, per il non DSA che può ambirvi è uno svantaggio.

Veramente, dopo che hai fatto la modifica, anche questa cosa mi risulta poco chiara.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 9:39 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
Dire "ho trovato il modo di fare imparare questa cosa ad un DSA" non significa solo quello che letteralmente tutti comprendiamo, significa anche che quel modo applicato ad un non DSA sarebbe inefficace e quindi lo devo applicare solo ai DSA.


se non fosse per questo passaggio che non comprendo, direi che sono d'accordo con te.
La vite a taglio si deve avvitare con il cacciavite a taglio, quella a croce con il cacciavite a croce.

Ho una vite a taglio ed una a croce, tutti usano il cacciavite a taglio e le viti a croce nessuno le sa avvitare; ci si aspetta che io inventi il cacciavite a croce.

Se io invento una pinza che afferra la vite e la svita, indipendentemente dal taglio o dalla croce che ha, non posso dire di aver inventato un modo per svitare le viti a croce ma di aver inventato un modo diverso per svitare le viti.

Ho fatto un'innovazione ed ho aggirato il problema; bene, per carità, ma non ho inventato qualcosa per le viti a croce.

C'è chi dice che i DSA trovano utile il lavoro di gruppo, che così apprendono meglio; i non DSA non apprendono anche loro meglio ?
Allora usiamo il lavoro di gruppo a prescindere, chi se ne frega se hanno o no un DSA.

Tu conosci tecniche didattiche utili ai DSA, che gli fanno raggiungere gli stessi apprendimenti degli altri e che applicate agli altri producono solo ignoranza ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 9:45 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
Quel che si applica ai DSA e che danneggerebbe i non DSA, quel che è specifico, è sempre qualcosa che produce apprendimenti di serie B; per il DSA che non può ambire all'apprendimento di serie A è comunque un vantaggio, per il non DSA che può ambirvi è uno svantaggio.

Veramente, dopo che hai fatto la modifica, anche questa cosa mi risulta poco chiara.
Al discalculico consentiamo l'uso della calcolatrice.
Ottiene così un apprendimento di serie A ?

Se un giorno sta gironzolando in bici ed entra al supermercato per comprarsi una bottiglia di Gatorade (povero pirla), se lo trova scontato del 25 % e se vuole verificare che lo sconto sia corretto (anche nei supermercati sbagliano) saprà fare il calcolo a mente ?
No, l'uso della calcolatrice non lo ha aiutato a fare calcoli senza calcolatrice ed in bici non ne ha una dietro.

L'uso della calcolatrice ha prodotto in lui un apprendimento di serie B; se faccio usare a tutti la calcolatrice, tutti non sapranno fare i calcoli a mente, solo che la maggior parte avrebbe saputo farli se avessi preteso da loro la prestazione da serie A.

La calcolatrice va bene al discalculico, altrimenti lo boccio, ma non illudiamoci che curi la sua discalculia.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 9:57 pm

aku ha scritto:
Carla75, in quella classe c'era poco di buono ma senz'altro diversi bambini che se ben curati avrebbero quantomeno migliorato nettamente il rendimento. Non abbiamo potuto far nulla. Ogni volta che si provava a fare una lezione diversa da quella rigidamente frontale e ben organizzata su tempi/modi (per esempio provando con gruppi, cooperazione, osservazione in giardino, sperimentazioni per scienze..) i problemi individuali venivano esasperati e si perdeva presto il controllo del gruppo. Era una classe di bambini agitati che spesso venivano alle mani tra loro, mi son presa della pazza perchè pur di tentare di tutto non ho mai fatto saltare una lezione di motoria, sempre organizzato di tutto in classe per motivarli, portati alla lim, divisi in due gruppi per fare informatica/recupero di mate, portati a teatro e in gita senza risparmiarci...) credimi non è servito a nulla. La situazione era troppo in tanti sensi. C'era qui dentro una bambina davvero brillante e ben sostenuta dalla famiglia, si annoiava e ne aveva tutte le ragioni. I suoi non ci hanno mai recriminato nulla ma sempre ringraziato per l'impegno, gente davvero degna. L'anno dopo l'hanno portata via ed inserita in altra scuola. Per me hanno fatto bene.

ecco a cosa serve il sostegno. anche a quelli bravi che hanno diritto ad un'istruzione degna. anche io, se fossi stata la madre di quella bambina avrei fatto la stessa cosa. ma attenzione. qui si rischia di creare scuole ghetto.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6156
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 10:16 pm

avidodinformazioni ha scritto:
La calcolatrice va bene al discalculico, altrimenti lo boccio, ma non illudiamoci che curi la sua discalculia.

Ma qua nessuno ha sostenuto che la calcolatrice CURI la discalculia, anzi i sostenitori strenui dei dogmi intoccabili sui DSA dicono esattamente il contrario, ossia che lo sanno tutti che nessun DSA potrà mai essere "curato" e che quindi l'unica cosa possibile è quella di esonerare completamente il portatore di DSA da certe richieste e consentirgli di sostituirle con qualcos'altro.

Quello che non mi torna, in questa concezione, è come si possa poi, contemporaneamente, sostenere che il suo apprendimento sia del tutto equivalente all'altro, e che raggiunga gli stessi identici livelli, solo che "li raggiunge attraverso un percorso diverso".

Ossia, quello che non torna è questo: il fatto di imparare a fare i calcoli a memoria o a mano, in assoluito, è utile o no? E' importante o no? E' educativo o no? E' funzionale o no alla maturazione di apprendimenti successivi?

Se la risposta è no, cioè che imparare a fare i calcoli a mente non serve assolutamente a nulla, e che è solo una bizzarra vessazione senza motivo che ti impongono solo a scuola, ma poi nella vita è del tutto inutile perché tanto tutti useremo sempre le calcolatrici... allora hai ragione nell'osservazione precedente, ovvero PERCHE' MAI dare la calcolatrice o la tabellina solo al discalculico? Diamole direttamente a a tutti e festa finita, non pretendiamo più lo sviluppo dell'abilità di calcolo da nessuno, tanto si è deciso che non serve a niente!

Ma se invece la risposta è sì, ovvero che imparare a fare i calcoli da solo SERVE eccome, sia per utilità pratica, sia per la maturazione di abilità logiche successive... allora come si fa a dire che l'apprendimento del discalculico, che quella cosa proprio NON LA PUO' FARE, sia del tutto equivalente a quell'altro e che complessivamente non gli manchi nulla, e guai a dire che è svantaggiato o che ha qualche abilità in meno?

Boh...

Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 10:43 pm

e qui tocchi un argomento dibattuto gia' da me ed altri. Cito allora la Lucangeli che, nell'apprendimento della matematica dice proprio quello che afferma Lisa e cerco di seguito di spiegarmi meglio. ESEMPIO: 8 e' un numero che rappresenta una grandezza, che puo' essere sottratto, moltiplicato, sommato, diviso con altre grandezze (numeri ovviamente) e che genera altri numeri, ossia sempre grandezze. Secondo la Lucangeli lo studio del concetto di numero come grandezza, dalle elementari, deve avvenire soprattutto oralmente perche' con il calcolo scritto si pretende che il nostro cervello apprenda il concetto di numero come apprende la lingua madre. Ma il cervello non e' assolutamente nato e non si e' sviluppato nei millenni per fare cio'. per fare i calcoli inoltre il bambino ha uno strumento imprescindibile: le dita. E' talmente radicato che nella sua natura che i suoi avi vi hanno costruito il sistema decimale.
e invece i pedagogisti hanno sostituito l'istituzione millenaria con i regoli colorati e con le penne blu, rosse, verdi e arancioni per distinguere le unita', le decine, le centinaia, le migliaia.

quindi 8 diventa otto oppure verde se e' il colore del regolo corrispondente.

sull'uso della calcolatrice mi pare che affermi che questo strumento muoiano tanti neuroni......

cmq su you tube ci sono tante sue interviste interessanti dove spiega come l'apprendimento del numero debba avvenire soprattutto oralmente favorendo il calcolo orale


Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6156
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 11:14 pm

Boh, io non sono una specialista in materia, ma non sono affatto convinta che il nostro cervello "NON SIA biologicamente predisposto per capire i numeri", oltre che tante altre cose, e che quindi il calcolo sia una cosa artificiale e contro natura.

I cosiddetti "numeri naturali", ossia quelli interi positivi, quelli che sono nati dall'esigenza di contare dei singoli oggetti numerabili... si chiamano così proprio perché sono SPONTANEAMENTE alla portata di qualsiasi individuo della specie umana, non condizionato da nessuna educazione culturale.

La cognizione di numero (almeno, fino a una certa soglia di numeri abbastanza piccoli), e quello che ne consegue in termini di confronto tra maggiore e minore, o di casi elementari di somme, sottrazioni e divisioni, sono accessibili anche a un bambino piccolo che ancora non è mai stato a scuola, o al membro di una tribù primitiva che non conosce nessuna forma di scrittura e di notazione astratta.

Un bambino di tre anni, che ancora quasi non parla, e che sicuramente non scrive, e non sa che i numeri si possono anche scrivere, sa distinguere la differenza tra il vedersi dare tre biscotti piuttosto che quattro, ed è capacissimo di imbelvirsi se nota che il fratello ne ha avuto uno di più. Qualunque pastore analfabeta di una popolazione che vive allo stato primitivo (in cui non è analfabeta solo lui, ma lo sono TUTTI), al momento di rinchiudere le capre nel recinto, si rende conto se sono davvero tutte o se una gli è scappata.

Anzi, esistono delle evidenze convincenti che una forma rudimentale di conteggio, e quindi di "concetto di numero", sia presente anche nelle strutture cerebrali di altre specie animali non umane, a cominciare dalle specie di scimmie che ci assomigliano di più, ma anche qualche altro animale un po' più lontano da noi, tipo delfini, elefanti, orsi, e forse anche qualche uccello.

Per cui, boh, questa idea dell'artificiosità del calcolo come un compito innaturale che il nostro cervello non sarebbe predisposto per svolgere spontaneamente, non mi quadra.

Mi sembra molto più "innaturale" la lettura, in definitiva!

L.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 11:23 pm

infatti Lisa, forse non mi sono spiegata ma quello che tu dici e' proprio quello che dice la dottoressa. anzi lei sostiene che il numero e' incardinato anche nel bimbo appena nato che riconosce la mamma come uno, diverso dal padre che e' un altro uno. la dottoressa sostiene che il bambino calcola prima di saper leggere e scrivere e riesce a farlo perché e' naturale farlo oralmente. quindi i bambini vanno allenati a calcolare oralmente, senza l'utilizzo di regoli e penne colorate (e' il calcolo con questi strumenti che e' innaturale secondo lei). All'essere umano bastano le dita. (ovviamente parliamo di numeri relativamente piccoli)
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 11:23 pm

Quello che non mi torna, in questa concezione, è come si possa poi, contemporaneamente, sostenere che il suo apprendimento sia del tutto equivalente all'altro, e che raggiunga gli stessi identici livelli, solo che "li raggiunge attraverso un percorso diverso".

Significa che ha capito i concetti, che sa risolvere un problema, che sa usare la logica, insomma gli manca solo il 'meccanismo' del calcolo.
Saper fare i calcoli è utile, così com'è utile saper vedere da lontano. Non per questo pretendiamo che i nostri alunni miopi si tolgano gli occhiali per guardare la lavagna.


... come si fa a dire che l'apprendimento del discalculico, che quella cosa proprio NON LA PUO' FARE, sia del tutto equivalente a quell'altro e che complessivamente non gli manchi nulla, e guai a dire che è svantaggiato o che ha qualche abilità in meno?

È svantaggiato in matematica esattamente come io sono svantaggiata a basket e come il miope sarà svantaggiato a fare il pilota. Anzi, io non potrò mai diventare campionessa di basket, il miope non sarà mai pilota, il discalculico non farà il controllo dello sconto sul gatorade. Pazienza, si vive bene lo stesso e ci saranno sicuramente altri settori in cui il discalculico, io e il miope potremo prenderci le nostre soddisfazioni.
;-)


Scusate ma non riesco a citare, scrivo in blu sotto Paniscus.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 11:31 pm

Valerie ha scritto:
Quello che non mi torna, in questa concezione, è come si possa poi, contemporaneamente, sostenere che il suo apprendimento sia del tutto equivalente all'altro, e che raggiunga gli stessi identici livelli, solo che "li raggiunge attraverso un percorso diverso".

Significa che ha capito i concetti, che sa risolvere un problema, che sa usare la logica, insomma gli manca solo il 'meccanismo' del calcolo.
Saper fare i calcoli è utile, così com'è utile saper vedere da lontano. Non per questo pretendiamo che i nostri alunni miopi si tolgano gli occhiali per guardare la lavagna.


si ma a questo punto date le formule e la calcolatrice perché fargli fare gli obiettivi minimi? semmai gli daro' un esercizio in meno ma non esercizi piu' semplici (che e' la fondamentale differenza tra un obiettivo minimi e la dispensa per i ragazzi dsa che secondo me nessuno ha capito).

... come si fa a dire che l'apprendimento del discalculico, che quella cosa proprio NON LA PUO' FARE, sia del tutto equivalente a quell'altro e che complessivamente non gli manchi nulla, e guai a dire che è svantaggiato o che ha qualche abilità in meno?

È svantaggiato in matematica esattamente come io sono svantaggiata a basket e come il miope sarà svantaggiato a fare il pilota. Anzi, io non potrò mai diventare campionessa di basket, il miope non sarà mai pilota, il discalculico non farà il controllo dello sconto sul gatorade. Pazienza, si vive bene lo stesso e ci saranno sicuramente altri settori in cui il discalculico, io e il miope potremo prenderci le nostre soddisfazioni.
;-)


attenta: qui mi vieni a dire che un discalculico non potra' mai prendere il diploma di ragioniere perché i calcoli non li potra' mai fare.... e qui qualcuno potrebbe dirti che, no, un discalculico potrebbe fare anche il matematico.

Scusate ma non riesco a citare, scrivo in blu sotto Paniscus.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 11:34 pm

Sì certo Carla, potrebbe. Le eccezioni esistono come esistono le persone eccezionali, come la collega di lingue qui nel forum.
;-)

Sulla differenza tra dsa e obiettivi minimi sono d'accordo come dicevo qualche post fa. Gli obiettivi minimi entrano in gioco perché spesso dietro a una diagnosi di dsa si nascondono problemi ben diversi... Oppure perché l'alunno con dsa non riesce a star dietro alla quantità di lavoro totale visto che i tempi per la lettura e lo studio sono più lunghi: insomma il problema è più logistico che didattico.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 11:42 pm

Valerie ha scritto:
Sì certo Carla, potrebbe. Le eccezioni esistono come esistono le persone eccezionali, come la collega di lingue qui nel forum.
;-)

Sulla differenza tra dsa e obiettivi minimi sono d'accordo come dicevo qualche post fa. Gli obiettivi minimi entrano in gioco perché spesso dietro a una diagnosi di dsa si nascondono problemi ben diversi... Oppure perché l'alunno con dsa non riesce a star dietro alla quantità di lavoro totale visto che i tempi per la lettura e lo studio sono più lunghi.

gli obiettivi minimi si danno se c'e' una certificazione ai sensi della legge 104. vedi l'o.m. 90/01.

gli insegnanti non si sostituiscono alle asl. e' un abuso di potere e una violazione di legge.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 11:46 pm

Gli obiettivi minimi si DEVONO dare se c'è una disabilità tipo 104. Se necessario sono tenuta addirittura a differenziare il programma. Nel primo caso il titolo di studio ha valore legale, nel secondo caso no.

Gli obiettivi minimi si POSSONO dare quando si ritiene opportuno.

Voglio dire, c'è una legge che obbliga a concedere obiettivi minimi ai soggetti d.a., ma non esiste una legge che vieta di concedere gli obiettivi minimi a soggetti non d.a.. O sbaglio?

Da che mondo è mondo gli insegnanti han sempre fatto domande facili e domande difficili, domande da 6 e domande da 10: se non sono obiettivi minimi quelli...


Ultima modifica di Valerie il Gio Apr 09, 2015 12:14 am, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6156
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Mer Apr 08, 2015 11:48 pm

Valerie ha scritto:
Quello che non mi torna, in questa concezione, è come si possa poi, contemporaneamente, sostenere che il suo apprendimento sia del tutto equivalente all'altro, e che raggiunga gli stessi identici livelli, solo che "li raggiunge attraverso un percorso diverso".

Significa che ha capito i concetti, che sa risolvere un problema, che sa usare la logica, insomma gli manca solo il 'meccanismo' del calcolo.

Ho capito benissimo la tua obiezione, ma purtroppo devo ammettere che di casi "ideali" del genere, in tanti anni di insegnamento, non ne ho mai visto nemmeno uno.

Tra tutti gli alunni che ho avuto che presentavano una certificazione di DSA con presunti tratti di "discalculia" più o meno grave, in realtà non ne ho mai visto nemmeno uno che avesse problemi SOLO sul meccanismo del calcolo, ma che per il resto avesse capacità del tutto normali in materia di comprensione di un problema e di impostazione della procedura logica.

Per carità, non nego che possano esistere anche quelli, ma sostenere che rendano conto, di per sé, della maggior parte delle diagnosi di discalculia, è veramente una pia illusione.

Per la maggior parte vengono imbarcati nella definizione generica di "discalculici" tutti quelli che lamentano di "capire poco di matematica" in generale, e che hanno grossi problemi su TUTTI gli aspetti del ragionamento logico quantitativo: dall'identificazione di un tipo di problema rispetto a un altro, alla scelta di quale procedura utilizzare, all'ordine della successione dei passaggi, al controllo dell'accettabilità delle soluzioni... per quale motivo chiamarli "discalculici", se si continua ad affermare che il discalculico abbia problemi SOLO sul meccanismo del calcolo o sulla memorizzazione delle formule, ma che capisca perfettamente tutto il resto?

O meglio, io una mezza ipotesi ce l'avrei: che il milieu da cui provengono psicologi e pedagogisti, in media, è talmente strapieno di gente che ha in antipatia la matematica, che a sua volta andava male in matematica da studente, e che considera talmente normale il "non capire la matematica", da non percepirlo nemmeno come un problema vero, e da non rendersi conto nemmeno della differenza tra quello che non riesce a fare i calcoli, quello che non capisce nulla della procedura, e quello che semplicemente non ha voglia di provarci... tutti "discalculici" e non se ne parla più!

L.

Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Gio Apr 09, 2015 12:01 am

Ci credo. Su questo argomento Paniscus mi arrendo. Non ho la competenza per argomentare al di là di quel che ho già detto. E non ho nemmeno l'esperienza che hai tu. Mi sono concentrata sugli aspetti che più riguardano la mia materia, quindi le parole più che i numeri.

Sicuramente se avessi un figlio discalculico lo manderei a fare una scuola dove la matematica è il più possibile ridotta in quantità e qualità e punterei invece su altre doti. Ma questo è vero comunque...nessuno è tuttologo e ci si specializza su ciò che ci è più congeniale.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Gio Apr 09, 2015 7:09 am

@ Valerie: tu prepari compiti diversi a seconda delle capacità di ogni singolo alunno? Concordi con ogni alunno una riduzione di programma a seconda delle sue capacità? Fai delle lezioni di rinforzo individuali lasciando il resto della classe scoperta? O addirittura prepari prove equipollenti ? Sul fatto che ogni alunni debba raggiungere la suff. questo è chiaro a tutti !
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3227
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Gio Apr 09, 2015 8:31 am

carla75 ha scritto:
Sul fatto che ogni alunni debba raggiungere la suff. questo è chiaro a tutti !

spero che concordiate che anche gli alunni debbano fare la loro parte e cercare di raggiungere la sufficienza
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Gio Apr 09, 2015 8:31 am

carla75 ha scritto:
@ Valerie: tu prepari compiti diversi a seconda delle capacità di ogni singolo alunno? Concordi con ogni alunno una riduzione di programma a seconda delle sue capacità? Fai delle lezioni di rinforzo individuali lasciando il resto della classe scoperta? O addirittura prepari prove equipollenti ? Sul fatto che ogni alunni debba raggiungere la suff. questo è chiaro a tutti !
Io ho 210 alunni e prendo 210 stipendi ogni mese, perchè non dovrei fare tutte le cose che dici tu ?
Certo che le faccio.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Gio Apr 09, 2015 8:33 am

Laura70 ha scritto:
carla75 ha scritto:
 Sul fatto che ogni alunni debba raggiungere la suff. questo è chiaro a tutti !

spero che concordiate che anche gli alunni debbano fare la loro parte e cercare di raggiungere la sufficienza
Ruttare e bestemmiare a bassa voce può bastare ?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Gio Apr 09, 2015 9:09 am

La vite a taglio si deve avvitare con il cacciavite a taglio, quella a croce con il cacciavite a croce.

Ho una vite a taglio ed una a croce, tutti usano il cacciavite a taglio e le viti a croce nessuno le sa avvitare; ci si aspetta che io inventi il cacciavite a croce.

Se io invento una pinza che afferra la vite e la svita, indipendentemente dal taglio o dalla croce che ha, non posso dire di aver inventato un modo per svitare le viti a croce ma di aver inventato un modo diverso per svitare le viti.

Citazione :
Ho fatto un'innovazione ed ho aggirato il problema; bene, per carità, ma non ho inventato qualcosa per le viti a croce.

C'è chi dice che i DSA trovano utile il lavoro di gruppo, che così apprendono meglio; i non DSA non apprendono anche loro meglio ?
Allora usiamo il lavoro di gruppo a prescindere, chi se ne frega se hanno o no un DSA.

Tu conosci tecniche didattiche utili ai DSA, che gli fanno raggiungere gli stessi apprendimenti degli altri e che applicate agli altri producono solo ignoranza ?

Oddio.. era meglio se ti fermavi prima : -D sta cosa del cacciavite è.. : -D

Comunque sì, sono d'accordo con te.

Generalmente ciò che va bene per un dsa va benissimo anche per gli altri.

Dico generalmente perchè una persona che non abbia problemi di memoria di lavoro, che non abbia difficoltà di lettura e che faccia il suo normale lavoro di apprendimento probabilmente si rompe le scatole a seguire una lezione dove il "3" viene indicato con " 1+ 1 + 1".

Per un dsa può essere difficile attribuire il valore multiplo a quel 3 e può essere necessario visualizzarlo, un non dsa ti può dire: e che cavolo, c'era bisogno di tanto? dimmi 3 e siamo a posto!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6156
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: certificazioni per tutti!!! Esperimento   Gio Apr 09, 2015 9:36 am

E allora come si fa a dire che NON E' VERO che un dsa sia svantaggiato o che abbia capacità ridotte... ma che abbia solo un "modo di apprendere alternativo" che è perfettamente equivalente a tutti gli altri?
Tornare in alto Andare in basso
 
certificazioni per tutti!!! Esperimento
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 15 di 17Andare alla pagina : Precedente  1 ... 9 ... 14, 15, 16, 17  Seguente
 Argomenti simili
-
» Agli occhi di Dio sono tutti uguali.
» Buone vacanze a tutti, io parto...
» Non siamo tutti uguali
» Cose che tutti (o quasi) sanno ma che non bisogna dire!
» Un esperimento - Le prove dell'altra parte

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: