Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Corsivo: a che età?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Corsivo: a che età?   Gio Mar 19, 2015 5:46 pm

Promemoria primo messaggio :

Da insegnante delle medie noto che una buona metà dei ragazzi che arrivano dalle elementari hanno una grafia pessima, che non migliora di molto successivamente.

Da padre noto con preoccupazione che a mio figlio, in prima elementare, dopo sei mesi di scuola viene chiesto di scrivere ancora in stampato maiuscolo, senza troppe preoccupazione per la qualità grafica del testo.

So che alcuni sostengono che il corsivo vada insegnato tardi (seconda o terza elementare), per permettere a tutti di farlo proprio, anche ai bambini che manifestano precoci difficoltà di lettura e scrittura.

Altri invece sostengono che vada insegnato al più presto possibile, magari col metodo sillabico, per i vantaggi che porterebbe sia come pratica manuale e neuromotoria, sia per una sorta di allenamento alla continuità del ragionamento e della sua espressione; per alcuni rappresenterebbe anche un allenamento alla comprensione.

Qual è il periodo giusto? E quali sono i metodi migliori?


Ultima modifica di ufo polemico il Mer Mar 25, 2015 6:21 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Sab Mar 21, 2015 2:42 am

Caspita... pennino e calamaio... ma di che anni parli?
Tornare in alto Andare in basso
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Sab Mar 21, 2015 11:05 am

Sono nata nel1952.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Sab Mar 21, 2015 7:52 pm

In molti paesi il corsivo nemmeno esiste. E non sono più scemi di noi...
;-)


Ultima modifica di Valerie il Sab Mar 21, 2015 10:51 pm, modificato 1 volta (Ragione : Tolto accento inserito erroneamente)
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Sab Mar 21, 2015 8:45 pm

Valerie ha scritto:
In molti paesi il corsivo nemmeno esiste. È non sono più scemi di noi...
;-)

beh, non è che bisogna sempre guardare all'estero per gli aspetti positivi...

Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Sab Mar 21, 2015 10:46 pm

Laura, era per dire che per scrivere bene non è necessario scrivere in corsivo.
Ci perdiamo in quisquiglie. Voglio dire...la forma è importante, la grafia deve essere chiara e pulita, ben leggibile, ordinata, ma lo può essere indipendentemente dal corsivo. Uno stampato minuscolo col join up dà lo stesso effetto di 'legare' le lettere per formare parole intese come unità semantiche' per esempio.
Se poi vogliamo difendere la tradizione del corsivo, è un'altro discorso. Ma non c'entra nulla con una 'bella forma'.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Dom Mar 22, 2015 9:17 am

mac67 ha scritto:
Valerie ha scritto:
Anche io in prima elementare ho sempre scritto a matita. E se non ricordo male anche in buona parte della seconda. E parliamo di 40 anni fa...

Penso che siamo più o meno coetanei: a me hanno fatto usare la penna stilografica dopo poche settimane di scuola.

Io sono del 1970, e giuro di non aver mai visto stilografiche a scuola, in assoluto. Per me la penna stilografica era solo un curiosissimo oggetto del passato, usato solo da qualche adulto che voleva fare il raffinato o il nostalgico... le uniche che abbia mai visto in famiglia ce le aveva mio nonno. Anzi, nelle famiglie e nelle scuole che ho conosciuto io, i pochissimi che avevano l'abitudine di usarle, VIETAVANO rigorosamente ai bambini di toccarle, se non sotto strettissimo controllo adulto, per paura che facessero pasticci spargendo l'inchiostro in giro!

L.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Dom Mar 22, 2015 9:23 am

paniscus_2.0 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Valerie ha scritto:
Anche io in prima elementare ho sempre scritto a matita. E se non ricordo male anche in buona parte della seconda. E parliamo di 40 anni fa...

Penso che siamo più o meno coetanei: a me hanno fatto usare la penna stilografica dopo poche settimane di scuola.

Io sono del 1970, e giuro di non aver mai visto stilografiche a scuola, in assoluto. Per me la penna stilografica era solo un curiosissimo oggetto del passato, usato solo da qualche adulto che voleva fare il raffinato o il nostalgico... le uniche che abbia mai visto in famiglia ce le aveva mio nonno. Anzi, nelle famiglie e nelle scuole che ho conosciuto io, i pochissimi che avevano l'abitudine di usarle, VIETAVANO rigorosamente ai bambini di toccarle, se non sotto strettissimo controllo adulto, per paura che facessero pasticci spargendo l'inchiostro in giro!

L.

Posso solo dire che in una scuola del Piemonte, a metà degli anni '70, si insegnava a scrivere in corsivo con la penna stilografica. Ricordo bene le macchie qua e là, le cartucce, la carta assorbente. La motivazione era che l'uso della stilografica costringe a scrivere in modo più lento e ordinato.

Evidentemente non c'era un unico metodo di insegnamento della scrittura nelle scuole elementari, allora.
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Lun Mar 23, 2015 10:42 pm

Valerie ha scritto:
Laura, era per dire che per scrivere bene non è necessario scrivere in corsivo.
Ci perdiamo in quisquiglie. Voglio dire...la forma è importante, la grafia deve essere chiara e pulita, ben leggibile, ordinata, ma lo può essere indipendentemente dal corsivo. Uno stampato minuscolo col join up dà lo stesso effetto di 'legare' le lettere per formare parole intese come unità semantiche' per esempio.
Se poi vogliamo difendere la tradizione del corsivo, è un'altro discorso. Ma non c'entra nulla con una 'bella forma'.

La forma o meglio la "bella calligrafia" ha ben poca importanza nell'epoca di word. La tradizione non è da difendere o almeno non ha importanza reale. Il motivo reale di questa scrittura è insito nella sua natura stessa. Il corsivo è necessario per la sua natura stessa di scrittura veloce. Ci siamo mai chiesti perchè si chiami proprio corsivo? Perchè la scrittura CORRE e SCORRE creando velocità nello scrivere. Vorrei ben vedere prendere appunti in università in stampatello... Il docente va avanti e chi gli sta più dietro... Ricordo ancora quando prendevo appunti a lezione e faticavo a star dietro al docente nonostante scrivessi in corsivo super veloce e a tratti appena abbozzato. Impossibile sarebbe stato usare lo stampato maiuscolo o minuscolo.


Ultima modifica di Davide il Lun Mar 23, 2015 10:47 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Lun Mar 23, 2015 10:46 pm

Davide ha scritto:
Valerie ha scritto:
Laura, era per dire che per scrivere bene non è necessario scrivere in corsivo.
Ci perdiamo in quisquiglie. Voglio dire...la forma è importante, la grafia deve essere chiara e pulita, ben leggibile, ordinata, ma lo può essere indipendentemente dal corsivo. Uno stampato minuscolo col join up dà lo stesso effetto di 'legare' le lettere per formare parole intese come unità semantiche' per esempio.
Se poi vogliamo difendere la tradizione del corsivo, è un'altro discorso. Ma non c'entra nulla con una 'bella forma'.

La forma ha ben poca importanza. La tradizione non è da difendere o almeno non ha importanza reale. Il motivo reale di questa scrittura è insito nella sua natura stessa. Il corsivo è necessario per la sua natura stessa di scrittura veloce. Ci siamo mai chiesti perchè si chiami proprio corsivo? Perchè la scrittura CORRE e SCORRE creando velocità nello scrivere. Vorrei ben vedere prendere appunti in università in stampatello... Il docente va avanti e chi gli sta dietro...

boh, diventeranno tutti bravissimi e velocissimi a scrivere col tablet oppure non sapranno prendere appunti.

Io solo solo che vedo delle scritture talmente disordinate e quasi incomprensibili che mi chiedo come facevano alle elementari e in che modo abbiano iniziato a scrivere.
La mia piccola per ora è molto ordinata, spero si mantenga così
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Lun Mar 23, 2015 10:51 pm

Per ovviare a tale problema ricordo che ad un esame scritto all'università si utilizzava il PC e si rispondeva su una sorta di pagina WORD... In effetti non riuscire a decifrare rapidamente le scritture dei compiti in classe può causare perdite di tempo e un po' di nervosismo se si cerca di voler decifrare l'indecifrabile...
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Lun Mar 23, 2015 10:57 pm

Davide ha scritto:
Per ovviare a tale problema ricordo che ad un esame scritto all'università si utilizzava il PC e si rispondeva su una sorta di pagina WORD... In effetti non riuscire a decifrare rapidamente le scritture dei compiti in classe può causare perdite di tempo e un po' di nervosismo se si cerca di voler decifrare l'indecifrabile...

se poi le verifiche sono in lingua straniera è ancora peggio :-(
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Lun Mar 23, 2015 11:02 pm

Davide ha scritto:
Vorrei ben vedere prendere appunti in università in stampatello... Il docente va avanti e chi gli sta più dietro...

Tanto fra un po' arriverà la moda di diagnosticarli come DSA anche da studenti universitari, e di garantire loro gli strumenti compensativi e dispensativi anche all'università.

E sia chiaro che non parlo di gente che era già stata certificata in età molto più precoci e che è arrivata all'università DOPO essersi già fatta un percorso scolastico con quelle caratteristiche...

...parlo proprio di quelli che "scopriranno per la prima volta di avere un disturbo di apprendimento" dopo i 20 anni e avranno l'idea geniale di farsi certificare quando sono già all'università, rivendicando di avere gli esami facilitati e i percorsi alternativi, dopo essersi già fatti 15 anni di scuola senza alcun problema.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Lun Mar 23, 2015 11:22 pm

E dai Lisa, non anche qui...
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Lun Mar 23, 2015 11:26 pm

Davide ha scritto:
Il motivo reale di questa scrittura è insito nella sua natura stessa. Il corsivo è necessario per la sua natura stessa di scrittura veloce. Ci siamo mai chiesti perchè si chiami proprio corsivo? Perchè la scrittura CORRE e SCORRE creando velocità nello scrivere.
Su questo sono d'accordo ed è secondo me l'unico motivo per cui valga la pena mantenerlo.
Si tratta, come dicevo più sopra, di una questione completamente diversa che non c'entra nulla con la bella forma.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Lun Mar 23, 2015 11:28 pm

Laura70 ha scritto:
Davide ha scritto:
Per ovviare a tale problema ricordo che ad un esame scritto all'università si utilizzava il PC e si rispondeva su una sorta di pagina WORD... In effetti non riuscire a decifrare rapidamente le scritture dei compiti in classe può causare perdite di tempo e un po' di nervosismo se si cerca di voler decifrare l'indecifrabile...
se poi le verifiche sono in lingua straniera è ancora peggio :-(
Dove non si capisce, considero errore. Non è solo una questione linguistica, è una questione educativa.
;-)
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Lun Mar 23, 2015 11:33 pm

Valerie ha scritto:
Laura70 ha scritto:
Davide ha scritto:
Per ovviare a tale problema ricordo che ad un esame scritto all'università si utilizzava il PC e si rispondeva su una sorta di pagina WORD... In effetti non riuscire a decifrare rapidamente le scritture dei compiti in classe può causare perdite di tempo e un po' di nervosismo se si cerca di voler decifrare l'indecifrabile...
se poi le verifiche sono in lingua straniera è ancora peggio :-(
Dove non si capisce, considero errore. Non è solo una questione linguistica, è una questione educativa.
;-)

ma infatti, se continua così nelle verifiche di produzione scritta prenderà sempre insufficiente :-(

mi sembra solo strano che non se ne lamenti la prof. di lettere... per me è ai limiti della disgrafia
Tornare in alto Andare in basso
baustelle



Messaggi : 361
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Mar Mar 24, 2015 7:49 am

Valerie ha scritto:
Davide ha scritto:
Il motivo reale di questa scrittura è insito nella sua natura stessa. Il corsivo è necessario per la sua natura stessa di scrittura veloce. Ci siamo mai chiesti perchè si chiami proprio corsivo? Perchè la scrittura CORRE e SCORRE creando velocità nello scrivere.
Su questo sono d'accordo ed è secondo me l'unico motivo per cui valga la pena mantenerlo.
Si tratta, come dicevo più sopra, di una questione completamente diversa che non c'entra nulla con la bella forma.

infatti il problema non è la" bella forma", ma la forma in generale....
Noi insegnanti delle superiori non possiamo non osservare criticamente il fatto che ci arrivano alunni che non sono abituati ad usare il corsivo e ribadire che questa mancanza di abitudine genera una serie di difficoltà, come la scarsa capacità di elaborare testi non schematici o di prendere appunti.

Mi pare, poi, che sia evidente che scrivere in corsivo è una questione di esercizio, e che, al di là delle caratteristiche personali (io stessa non ho una bella calligrafia) solo attraverso tale esercizio si può arrivare a scrivere quanto meno in maniera comprensibile, se non arrivare ad ottenere dei sensibili miglioramenti.
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Mar Mar 24, 2015 7:48 pm

Io da adulto scrivo anche sul registro in un misto di corsivo e stampato minuscolo. Idem per il concorso.
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16481
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Mar Mar 24, 2015 9:52 pm

Davide ha scritto:
Caspita... pennino e calamaio... ma di che anni parli?

Anch'io ho fatto in tempo a vedere alle elementari i banchi di legno con il foro per il calamaio e credo di non aver visto una penna a sfera per anni. Ho un mio quaderno di quinta elementare, fine anni '50, tutto scritto con la stilografica, con una grafia molto curata.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Mar Mar 24, 2015 10:13 pm

Ma anche quando andavo alle elementari io (anni settanta) c'erano ancora i banchi con il buco, ma mica veniva utilizzato davvero!

Non so se ci fosse ancora solo perché erano banchi vecchi di almeno 20 anni prima, o non piuttosto perché era rimasto come una sorta di stile tradizionale, con cui continuavano a costruire i banchi nuovi anche se non serviva più, ma di sicuro il buco c'era. Non ho mai visto metterci veramente un calamaio, però!
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Mar Mar 24, 2015 11:17 pm

Io sono convinta che senza la forma anche la sostanza deperisca, almeno in parte...
Quello che mi infastidisce dell'uso dello stampatello è che generalmente si mescoli l'uso delle maiuscole e delle minuscole e alcuni, per mettere la ciliegina sulla torta fanno la N speculare così come la Z. Il tutto diventa un guazzabuglio in cui tutto è scritto in un mix in cui non c'è alcuna differenza tra nomi propri e comuni, inizio di frase etc. La scrittura è un mezzo di comunicazione che come tale ha i suoi codici, nei propri scritti privati ognuno può scrivere come crede (io ho un mix di simboli, abbreviazioni, e lettere scritte in qualunque modo) ma quando si scrive per gli altri, come avviene a scuola si dovrebbe scrivere "secondo le regole" (compreso sui registri, secondo me!).
Credo che sia un po' come il linguaggio, esistono tanti registri e sarebbe bene imparare ad usarli, se si parla sempre e comunque utilizzando un linguaggio gergale infarcito di intercalari anche quando si sarà in un contesto "formale" si finirà con lo scivolare in un linguaggio scorretto (i miei studenti, quando sono in classe faticano da matti a non mettere "figa", "pota" e "ostia" ovunque e non appena sono nervosi le dicono inevitabilmente) così è lo scritto se non si impara a scrivere in corsivo e padroneggiarlo poi si finisce a scrivere nei registri con miscellanee di corsivo e stampato
Costa così grande fatica scrivere in corsivo? Direi di no, non più di maneggiare correttamente una forchetta per mangiare gli spaghetti, si tratta di abitudine e come tale prima si impara e più si utilizza, meglio la si padroneggerà!
Un tempo ci riuscivano tutti, perfino io che ho una grafia molto sgraziata e spigolosa e ho subito una correzione da mancina scrivo in corsivo senza nessunissimo problema, è ovvio che se si lascia per tutte le elementari che si scriva come meglio si crede è impensabile che riescano poi a farlo in modo naturale, sarebbe come far crescere i bambini mangiando con le mani e poi improvvisamente a 13, 14 anni pretendere che usassero coltello e forchetta con la stessa naturalezza e impiegando lo stesso tempo di prima! Ed esattamente come insegnare a mangiare in modo corretto: è una grandissima rottura di scatole, immagino che lo sia anche insegnare e pretendere che gli scritti dei bambini siano formalmente corretti, quindi il mio personale e maligno pensiero è che questa evoluzione della scrittura sia più dovuta a "pigrizia" dei maestri (magari perché le classi sono mediamente più indisciplinate e questa finisce per l'essere una delle tante cose su cui si "chiude un occhio" per sopravvivere) che per motivazioni didattiche fondate

p.s. la mia maestra ci ha insegnato subito il corsivo, non so se prima abbiamo imparato a tracciare lo stampatello, ma ricordo distintamente che era vietatissimo usarlo per i compiti, quando in quinta qualcuno di noi azzardava utilizzare l'iniziale maiuscola in stampatello si veniva sempre rimproverati, l'H ho smesso di scriverla in corsivo in prima media e tutt'ora se scrivo di corsa mi esce quello svolazzo assurdo che è l'h maiuscola in corsivo. La matita l'ho usata in prima elementare sostituita definitivamente dalla penna (normale) in seconda, la penna stilografica (che avevo, trovata nei biscotti granturchese della colussi, e non si intingeva, aveva carica interna) alle elementari la maestra non voleva si usasse perché macchiava ed era facile pasticciare ma ogni tanto alle medie l'ho usata perché mi costringeva a scrivere più lentamente e mi faceva avere una scrittura più "bella"
Tornare in alto Andare in basso
baustelle



Messaggi : 361
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Mer Mar 25, 2015 6:34 am

Bravo Drifis, finalmente qualcuno dice le cose come stanno!
Tornare in alto Andare in basso
dragonfly78



Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Mer Mar 25, 2015 3:58 pm

Riporto il pensiero delle logopediste :
secondo queste è meglio iniziare il corsivo in seconda
e se ci sono delle difficoltà bisogna lasciar i bambini scrivere come vogliono.
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Mer Mar 25, 2015 5:10 pm

dragonfly78 ha scritto:
Riporto il pensiero delle logopediste :
secondo queste è meglio iniziare il corsivo in seconda
e se ci sono delle difficoltà bisogna lasciar i bambini scrivere come vogliono.

difficoltà in che senso?
per imparare bene bisogna esercitarsi e questo in tutto. Se li abituiamo ad arrendersi subito penseranno che possono farlo in qualsiasi materia
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Corsivo: a che età?   Gio Mar 26, 2015 12:21 am

Innanzitutto alle elementari SCRIVONO IN CORSIVO, non vedo da nessuna parte la libertà di scrivere in stampatello o in un misto stampato e corsivo, evidentemente è alle medie o alle superiori che vengono lasciati più liberi o che si prendono la libertà, perchè ormai refrattari alle richieste dei docenti, sul carattere da usare.
Il discorso delle logopediste è corretto MA ovviamente legato ad un contesto di handicap o BES, non con ragazzi cosiddetti "normali". Anni fa con un bambino disabile certificato con anche DSA usavo, non solo ma spesso il PC con word.
Tornare in alto Andare in basso
 
Corsivo: a che età?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Thread della grafia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: