Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La retorica delle competenze

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: La retorica delle competenze   Lun Mar 23, 2015 7:49 pm

Promemoria primo messaggio :

Francamente sono stanca di tutte queste insulsaggini pedagogistiche, sublimi sciocchezze come direbbe Engels, ecco gli "ottimi" risultati finlandesi guardati con un minimo di raziocinio:
http://gisrael.blogspot.it/2011/05/il-bluff-della-matematica-finlandese.html
Il che è ampliamente confermato dagli ultimi dati dell'ocse pisa:
http://www.oecd.org/pisa/pisaproducts/pisainfocus/pisa-in-focus-n47-(eng)-final.pdf
Finlandia e Svezia in 10 anni hanno avuto un drastico calo dei risultati e devo dire che non mi sorprende per nulla. Al bando i pedagogisti!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Indomito_2014



Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 24.08.14

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Gio Apr 02, 2015 10:13 pm

Questa didattica capovolta è un'assurdità, se gli studenti fossero già così autonomi che bisogno avrebbero di venire a scuola? La difficoltà degli studenti è proprio che a casa non studiano o studiano poco!!! Tutti i miei colleghi si lamentano di questo ...
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Gio Apr 02, 2015 10:27 pm

Indomito_2014 ha scritto:
Questa didattica capovolta è un'assurdità, se gli studenti fossero già così autonomi che bisogno avrebbero di venire a scuola?

Questa visione mi pare eccessivamente semplicistica. Il fatto che un alunno abbia studiato un paragrafo di un libro non significa che abbia compreso a fondo il contenuto e le sue conseguenze. Il discuterne in seguito a lezione consente di riflettere sul significato del contenuto invece di trasmetterlo.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4602
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Gio Apr 02, 2015 11:35 pm

Sono d'accordo Mac. Non dobbiamo aspettarci un vero e proprio apprendimento da quella fase di 'pre-studio'. Altrimenti si potrebbe fare a meno del successivo lavoro in classe.
Tornare in alto Andare in basso
Green.Golden



Messaggi : 300
Data d'iscrizione : 26.10.14

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Dom Apr 19, 2015 9:21 pm

Ho cercato un thread su questo argomento, ho un bisogno di sfogarmi che non avete idea (anzi, sicuramente ne avete idea).
Sto frequentando il TFA, per il quale ho dovuto abbandonare una supplenza... e sto studiando per gli esami di pedagogia.

Sono veramente triste per la mole di baggianate che ho letto e sentito. Programmare per competenze, valutare per cmpetenze... ma queste persone si sono mai fatte un giro in una scuola?
La teoria è bella eh, molto affascinante la questione di un contesto avalutativo in cui abbandonare lo stress del numero di voti da collezionare. Ma il problema è che la scuola italiana resta quella: con i voti da collezionare e con la maggior fretta possibile!

So che non dico nulla di nuovo ma è assurdo che si insista su questa strada quando i problemi urgenti sono la totale mancanza di motivazione degli alunni, che si innesta su uno scenario culturale e sociale DESOLANTE. E stiamo a parlare di competenze. Di cooperative learning.

Sono molto amareggiata, ed è un peccato esserlo all'inizio del proprio percorso. Amareggiata dalla non corrispondenza tra teoria e realtà. amareggiata perchè penso che chi mi parla di queste cose e chi scrive su queste cose si fa i bei soldi con i corsi di formazione, e non ha la minima idea di cosa parla. Non solo: ogni obiezione viene liquidata con un "eh ma forse non ti sei impegnata abbastanza, non hai capito ancora come fare, non hai seguito una formazione efficace".

Ma sono anni e anni che studio, e servirebbe solo un minimo di buon senso.

Invece i pedagogisti ti fanno lezioni frontali sull'inadeguatezza delle lezioni frontali. Pretendono di formarti per la scuola superiore portando in continuazione esempi dalla primaria (tipo la Scuola Senza Zaino). Continuano a dirti che la pedagogia non è solo "buon senso applicato alla didattica", eppure ogni volta che si parla di strategie si parla essenzialmente di buon senso!
E sui testi trovo scritto ogni tot pagine che per come è fatto il sistema educativo italiano la didattica per competenze è un'utopia... su un libro di didattica per competenze!

Ma che davero?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Dom Apr 19, 2015 9:29 pm

Green.Golden ha scritto:
Ho cercato un thread su questo argomento, ho un bisogno di sfogarmi che non avete idea (anzi, sicuramente ne avete idea).
Sto frequentando il TFA, per il quale ho dovuto abbandonare una supplenza... e sto studiando per gli esami di pedagogia.

Sono veramente triste per la mole di baggianate che ho letto e sentito. Programmare per competenze, valutare per cmpetenze... ma queste persone si sono mai fatte un giro in una scuola?
La teoria è bella eh, molto affascinante la questione di un contesto avalutativo in cui abbandonare lo stress del numero di voti da collezionare. Ma il problema è che la scuola italiana resta quella: con i voti da collezionare e con la maggior fretta possibile!

So che non dico nulla di nuovo ma è assurdo che si insista su questa strada quando i problemi urgenti sono la totale mancanza di motivazione degli alunni, che si innesta su uno scenario culturale e sociale DESOLANTE. E stiamo a parlare di competenze. Di cooperative learning.

Sono molto amareggiata, ed è un peccato esserlo all'inizio del proprio percorso. Amareggiata dalla non corrispondenza tra teoria e realtà. amareggiata perchè penso che chi mi parla di queste cose e chi scrive su queste cose si fa i bei soldi con i corsi di formazione, e non ha la minima idea di cosa parla. Non solo: ogni obiezione viene liquidata con un "eh ma forse non ti sei impegnata abbastanza, non hai capito ancora come fare, non hai seguito una formazione efficace".

Ma sono anni e anni che studio, e servirebbe solo un minimo di buon senso.

Invece i pedagogisti ti fanno lezioni frontali sull'inadeguatezza delle lezioni frontali. Pretendono di formarti per la scuola superiore portando in continuazione esempi dalla primaria (tipo la Scuola Senza Zaino). Continuano a dirti che la pedagogia non è solo "buon senso applicato alla didattica", eppure ogni volta che si parla di strategie si parla essenzialmente di buon senso!
E sui testi trovo scritto ogni tot pagine che per come è fatto il sistema educativo italiano la didattica per competenze è un'utopia... su un libro di didattica per competenze!

Ma che davero?

Che la didattica per competenze richieda un contesto avalutativo non è vero.

Che i pedagogisti spesso sono braccia rubate all'agricoltura, è purtroppo vero.
Tornare in alto Andare in basso
alege76



Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Dom Apr 19, 2015 9:31 pm

L'Italia è il paese dei Furbi...

Green.Golden ha scritto:

Invece i pedagogisti ...

...e li paghiamo pure bene per ogni mega c...a che sparano senza vergogna né ritegno...chiamali scemi...
Tornare in alto Andare in basso
Green.Golden



Messaggi : 300
Data d'iscrizione : 26.10.14

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Dom Apr 19, 2015 9:33 pm

Diciamo che cozza completamente con la valutazione in decimi com'è adesso, che è comunque più che altro sommativa (oh mio dio, inizio a parlare come loro )
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Dom Apr 19, 2015 9:52 pm

Green.Golden ha scritto:
sto studiando per gli esami di pedagogia.
O santo cielo, perchè ?
Nel compito scrivi due cose di buon senso e prendi 24; io ho comprato uno dei 3 libri che mi avevano indicato, ne ho letto metà, ho capito che erano cumuli di minchiate e l'ho buttato; all'esame ho improvvisato ed ho preso 24; per studiare bisogna avere  qualcosa da studiare e lì non c'è nulla.

Informati, sicuramente al TFA1 non ha bocciato nessuno.
Tornare in alto Andare in basso
alege76



Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Dom Apr 19, 2015 10:01 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Green.Golden ha scritto:
sto studiando per gli esami di pedagogia.
O santo cielo, perchè ?
Nel compito scrivi due cose di buon senso e prendi 24; io ho comprato uno dei 3 libri che mi avevano indicato, ne ho letto metà, ho capito che erano cumuli di minchiate e l'ho buttato; all'esame ho improvvisato ed ho preso 24; per studiare bisogna avere  qualcosa da studiare e lì non c'è nulla.

Informati, sicuramente al TFA1 non ha bocciato nessuno.

Per quello hanno bocciato (al colloquio finale dell'A049...un bocciato...che io sappia c'e' stato un bocciato anche in una delle classi di lingue...), ma non per le suddette minchiate dell'area trasversale...sono OTTIMI docenti, LORO, infatti hanno il 100% dei promossi, tutti con voti altissimi....la loro sì che è didattica di qualità, mica pizza e fichi...

Ma temo che il post non fosse ispirato da timori per gli esami..."Le dodici fatiche di Asterix" mostra la via per uscire dalla follia in cui vorrebbero farci affogare (competenze, gruppi, origami e bricolage vari...)
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Dom Apr 19, 2015 10:33 pm

Grande riferimento cinematografico-fumettistico e ottimo suggerimento!
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Dom Apr 19, 2015 10:36 pm

Green.Golden ha scritto:
Ho cercato un thread su questo argomento, ho un bisogno di sfogarmi che non avete idea (anzi, sicuramente ne avete idea).
Sto frequentando il TFA, per il quale ho dovuto abbandonare una supplenza... e sto studiando per gli esami di pedagogia.

Sono veramente triste per la mole di baggianate che ho letto e sentito. Programmare per competenze, valutare per cmpetenze... ma queste persone si sono mai fatte un giro in una scuola?
La teoria è bella eh, molto affascinante la questione di un contesto avalutativo in cui abbandonare lo stress del numero di voti da collezionare. Ma il problema è che la scuola italiana resta quella: con i voti da collezionare e con la maggior fretta possibile!

So che non dico nulla di nuovo ma è assurdo che si insista su questa strada quando i problemi urgenti sono la totale mancanza di motivazione degli alunni, che si innesta su uno scenario culturale e sociale DESOLANTE. E stiamo a parlare di competenze. Di cooperative learning.

Sono molto amareggiata, ed è un peccato esserlo all'inizio del proprio percorso. Amareggiata dalla non corrispondenza tra teoria e realtà. amareggiata perchè penso che chi mi parla di queste cose e chi scrive su queste cose si fa i bei soldi con i corsi di formazione, e non ha la minima idea di cosa parla. Non solo: ogni obiezione viene liquidata con un "eh ma forse non ti sei impegnata abbastanza, non hai capito ancora come fare, non hai seguito una formazione efficace".

Ma sono anni e anni che studio, e servirebbe solo un minimo di buon senso.

Invece i pedagogisti ti fanno lezioni frontali sull'inadeguatezza delle lezioni frontali. Pretendono di formarti per la scuola superiore portando in continuazione esempi dalla primaria (tipo la Scuola Senza Zaino). Continuano a dirti che la pedagogia non è solo "buon senso applicato alla didattica", eppure ogni volta che si parla di strategie si parla essenzialmente di buon senso!
E sui testi trovo scritto ogni tot pagine che per come è fatto il sistema educativo italiano la didattica per competenze è un'utopia... su un libro di didattica per competenze!

Ma che davero?

Parole sante, da incidere con il radio su una perla
Tornare in alto Andare in basso
Green.Golden



Messaggi : 300
Data d'iscrizione : 26.10.14

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Dom Apr 19, 2015 11:02 pm

Confermo, non ho paura dell'esame, ho nausea per ciò che hanno fatto alla scuola, e perché è ingiusto che veniamo formati cosi.
Già, loro hanno il 100% dei promossi... dopo l'esame tornerò a raccontarvi un aneddoto.
Tornare in alto Andare in basso
alege76



Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: La retorica delle competenze   Dom Apr 19, 2015 11:58 pm

Green.Golden ha scritto:
Confermo, non ho paura dell'esame, ho nausea per ciò che hanno fatto alla scuola, e perché è ingiusto che veniamo formati cosi.  
Già, loro hanno il 100% dei promossi... dopo l'esame tornerò a raccontarvi un aneddoto.

Totale comprensione!

Attendiamo... : )

...anche se di aneddoti ne avremmo tutti a palate, temo...
Tornare in alto Andare in basso
 
La retorica delle competenze
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» La retorica delle competenze
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)
» Genesi delle leggi e influenze culturali
» la repubblica delle banane
» ciao stesteeeee!!!!!passa delle belle vacanze!!!!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: