Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Questa ve la devo raccontare.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Questa ve la devo raccontare.   Mer Mar 25, 2015 10:30 pm

Non mi ricordo in che modo oggi, durante una lezione in una delle mie prime, sono arrivato ad affermare che non di rado i bambini si infilano i piselli su per il naso.
Rapidamente mi rendo conto che la classe comincia a parlottare, scambiarsi opinioni, fare facce stupite, ed alcuni a guardare in basso.

Cerco di allargare i miei pensieri un po' oltre il significato delle mie parole e vengo colto da un atroce dubbio; gli dico "ragazzi, intendevo i piselli verdi, quelli che si mangiano"; a questo punto i loro visi si illuminano e cominciano a ridere.

Un'intera classe si era figurata dei bambini che si infilavano il proprio pisello nel naso !

Ma che ragazzi abbiamo cresciuto ?
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Mer Mar 25, 2015 10:38 pm

Era prevedibile, infatti i doppi sensi sono diffusissimi, al punto da offuscare il senso più comune della parola, per cui purtroppo i bambini quando pensano al "pisello" finiscono per associarlo a quella cosa piuttosto che al significato più scontato e senza malizia.
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Mer Mar 25, 2015 10:43 pm

Infatti! Scuola70 ha indovinato cosa frulla nelle testoline di quell'età. Provate a raccontare che nella città di Ilio i concittadini troiani erano detti anche figli di T....!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Mer Mar 25, 2015 10:47 pm

Scuola70 ha scritto:
Era prevedibile, infatti i doppi sensi sono diffusissimi, al punto da offuscare il senso più comune della parola, per cui purtroppo i bambini quando pensano al "pisello" finiscono per associarlo a quella cosa piuttosto che al significato più scontato e senza malizia.
Si, lo capisco che quella possa essere la prima cosa che venga in mente (non che sia normale, ma ci può stare); ma quando ti dipingi la scena nella mente e la trovi strana, poi dovresti cercare un'interpretazione più plausibile.
Ed ancora più incredibile è che tutta la classe si sia "avvitata" su quell'interpretazione; in nessuno dei loro sguardi ho visto accendersi la luce fino a quando non ho spiegato io l'equivoco.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Mer Mar 25, 2015 10:50 pm

isula. ha scritto:
Infatti! Scuola70 ha indovinato cosa frulla nelle testoline di quell'età.  Provate a raccontare che nella città di Ilio i concittadini troiani erano detti anche figli di T....!
Io mi figuro Ettore che incita i suoi: "avanti figli di Troia !", i suoi che si offendono e che tornano indietro lasciandolo solo a morire.
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Mer Mar 25, 2015 10:54 pm

avidodinformazioni ha scritto:
isula. ha scritto:
Infatti! Scuola70 ha indovinato cosa frulla nelle testoline di quell'età.  Provate a raccontare che nella città di Ilio i concittadini troiani erano detti anche figli di T....!
Io mi figuro Ettore che incita i suoi: "avanti figli di Troia !", i suoi che si offendono e che tornano indietro lasciandolo solo a morire.

Beh! E' notorio cosa disse Priamo ai suoi per incitarli alla guerra :" Figli di T...., armatevi e partite!"

Fra Ettore e Priamo...poveri troiani.
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3220
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Mer Mar 25, 2015 11:06 pm

ah, non mi stupisco di niente.

Anche alle medie bisogna stare attenti a come si parla, alle parole che si usano perchè i doppi sensi a sfondo sessuali sono appunto diffusissimi.

Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Gio Mar 26, 2015 6:56 am

anche parlare di Mendel è un problema... pure lui che si ostinava a usare quello odoroso...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8314
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Gio Mar 26, 2015 9:24 am

probabilmente confermerò l'idea che avete di me però io non ci trovo proprio nulla di strano, sono abituatissima a queste gag anche solo a casa mia: ormai non più ma fino ad un paio di anni fa dovevo stare attenta a cosa dicevo a tavola:

tesoro, vuoi ancora patate?
amore ti prendi una banana?
piselli chi ne vuole?


Frasi di questo tipo mandavano in visibilio i maschietti di casa trasformando il pasto in un teatrino.
Quante volte dal gran ridere si sono sputati in faccia l'acqua che stavano bevendo!

Si caricano l'uno con l'altro, hanno gli ormoni a mille e ogni cosa si trasforma. Poi ci ridono sopra e fanno la gara a chi le spara più grosse. E i miei sono in tre... posso immaginare in una classe di 25
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Gio Mar 26, 2015 3:41 pm

Ire ha scritto:
probabilmente confermerò l'idea che avete di me però io non ci trovo proprio nulla di strano, sono abituatissima a queste gag anche solo a casa mia:  ormai non più ma fino ad un paio di anni fa dovevo stare attenta a cosa dicevo a tavola:

tesoro, vuoi ancora patate?
amore ti prendi una banana?
piselli chi ne vuole?


Frasi di questo tipo mandavano in visibilio i maschietti di casa trasformando il pasto in un teatrino.
Quante volte dal gran ridere si sono sputati in faccia l'acqua che stavano bevendo!

Si caricano l'uno con l'altro, hanno gli ormoni a mille e ogni cosa si trasforma.  Poi ci ridono sopra e fanno la gara a chi le spara più grosse.  E i miei sono in tre... posso immaginare  in una classe di 25
Si ma nel tuo caso c'è un voluto fraintendimento, un gioco sui doppi sensi; lo capisco, lo accetto e posso anche parteciparvi: qualche anno fa in un professionale di soli maschi (molto rozzi) "professore può venire qui ?" "no, mi licenzierebbero".

Io però parlo di una classe che non capisce il vero senso di una frase perchè di primo acchito la fraintende ed a seguire non riesce ad immaginare un significato alternativo più plausibile.

E' molto più grave.
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Gio Mar 26, 2015 4:01 pm

Insomma, lo trovo del tutto naturale, la sessualità e il rapporto con le nostre parti del corpo è integrante la nostra vita psichica a tutte le età. Io lo uso in effetti, ad esempio il paramecio si muove forse anche grazie alla spinta di quanto espelle dal vacuolo contrattile ed espelle gli scarti e i rifiuti, immaginarlo per un organismo superiore dotato di apparato digerente ed escretorio non è molto fine, ma molto divertente ^_^
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Gio Mar 26, 2015 4:11 pm

Dulcamara ha scritto:
Insomma, lo trovo del tutto naturale, la sessualità e il rapporto con le nostre parti del corpo è integrante la nostra vita psichica a tutte le età. Io lo uso in effetti, ad esempio il paramecio si muove forse anche grazie alla spinta di quanto espelle dal vacuolo contrattile ed espelle gli scarti e i rifiuti, immaginarlo per un organismo superiore dotato di apparato digerente ed escretorio non è molto fine, ma molto divertente ^_^

Andando a cercare meglio ho visto che in effetti il vacuolo contrattile serve più che altro per la regolazione della quantità d'acqua nel microorganismo. Domanda ai biologi, c'è qualche specie di microorganismo che sfrutta il meccanismo anche per il moto?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Gio Mar 26, 2015 4:13 pm

Dulcamara ha scritto:
Dulcamara ha scritto:
Insomma, lo trovo del tutto naturale, la sessualità e il rapporto con le nostre parti del corpo è integrante la nostra vita psichica a tutte le età. Io lo uso in effetti, ad esempio il paramecio si muove forse anche grazie alla spinta di quanto espelle dal vacuolo contrattile ed espelle gli scarti e i rifiuti, immaginarlo per un organismo superiore dotato di apparato digerente ed escretorio non è molto fine, ma molto divertente ^_^

Andando a cercare meglio ho visto che in effetti il vacuolo contrattile serve più che altro per la regolazione della quantità d'acqua nel microorganismo. Domanda ai biologi, c'è qualche specie di microorganismo che sfrutta il meccanismo anche per il moto?
L'astronauta
Tornare in alto Andare in basso
Indomito_2014



Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 24.08.14

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Gio Mar 26, 2015 7:14 pm

Oddio, mi sono schiantato dal ridere, specialmente il riferimento a Mendel sui piselli... io e il mio compagno di banco ridevamo per delle mezze ore sui piselli lisci e rugosi ed è normale. Capisco l'indignazione di avido, che probabilmente è dovuta al fatto che i ragazzi avessero nella loro mente un'immagine totalmente irrazionale e non la trovassero contraddittoria.
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Ven Mar 27, 2015 2:09 pm

Stamattina in una classe professionale di soli maschi battutine a raffica sulla frase: "I Tedeschi penetrarono profondamente in territorio russo". Ma chi scrive i libri non si rende conto...?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Ven Mar 27, 2015 3:15 pm

ludmilla72 ha scritto:
Stamattina in una classe professionale di soli maschi battutine a raffica sulla frase: "I Tedeschi penetrarono profondamente in territorio russo". Ma chi scrive i libri non si rende conto...?
Io non ho mai trombato un territorio; non si può dedicare quella parola all'ambito sessuale e chi ha scrive il libri non deve avere "parole tabù", deve scrivere in italiano corretto, come ha fatto quell'autore.

Dovremmo rinunciare a dire "toccare" perchè ha un significato anche sessuale ?
"spingere", "sbattere", schiacciare", "tappare" ?
"pompa", "stantuffo", "risucchio", "pistone" ?

Se vogliono ridacchiare lo facciano, il buon umore è il ben venuto.

PS c'è un' antenna che si chiama "Folded Inverted Conformed Antenna", ma se ne usa l'acronimo.

https://www.youtube.com/watch?v=1HmsKXJQV4g
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Ven Mar 27, 2015 4:29 pm

Uff, una fica sola? E cosa vuoi che sia!
Io fin dalla prima media chiedo di completare in francese una scheda con i propri dati personali che si intitola fiche!
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Ven Mar 27, 2015 5:05 pm

Puoi scrivere i libri opportunamente quanto vuoi, ma non ti salvi, hanno bisogno dei doppi sensi, stanno scoprendo una nuova dimensione. Più che altro bisogna porvi riparo quando si trascende. In una scuola dove ho fatto supplenza ultimamente i docenti avevano fatto un corso relativamente al mantenimento dell'ordine, gli era stato detto di esplicitare la cosa con un gesto e non solo a parole, in modo che risultasse simbolicamente più efficace. Lo stesso gesto, semplicemente alzare il braccio, è eseguibile anche dagli studenti che vogliono più tranquillità. Ovviamente alcuni studenti hanno simpaticamente declinato la cosa nel saluto al Führer... L'unica che se ne è resa conto è la sottoscritta. Facendolo presente a una collega di ruolo questa rimane interdetta proclamandosi assolutamente contro il nazismo e ribadendo che lei aveva seguito il sacro corso di aggiornamento. Per me avrebbe potuto anche inginocchiarsi di fronte alle gigantografie del Mein Kampf stampato sulle pareti della sua stanza, affaracci suoi. Quello che non avrebbe potuto permettersi è di essere così stupida da non capire che era opportuno sostituire il gesto, per evitare 1) che gli studenti giochino con il fuoco senza avere gli strumenti per farlo 2) che non facciano diventare una farsa uno strumento che potrebbe essere utile (ma poi non lo è... nella classe li facevo alzare in piedi se volevano calma, ancor più simbolicamente efficace credo, il caos non è diminuito di un decibel).


Ultima modifica di Dulcamara il Ven Mar 27, 2015 8:38 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Ven Mar 27, 2015 5:58 pm

Dulcamara ha scritto:
nella classe gli facevo alzare in piedi se volevano calma, ancor più simbolicamente efficace credo, il caos non è diminuito di un decibel.
Ma dai, ma veramente ? Ed io che ero convinto che fosse un'iniziativa così efficace !

Vuoi dire che anche gli psicologi a volte sbagliano ?

Io chiuderei le facoltà di psicologia e scienza dell'educazione, e toglierei il diploma a chi si è iscritto al secondo anno (al primo no, perchè sbagliare è umano).
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Ven Mar 27, 2015 8:43 pm

Il problema caro Avido è che formano i nuovi insegnanti, il TFA è tutto permeato dall'indottrinamento pedagogicense, e molti purtroppo danno loro credito. Comandano loro e bisognerà ribellarsi a questo stato di cose affinché non peggiorino ulteriormente...
Tornare in alto Andare in basso
Indomito_2014



Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 24.08.14

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Ven Mar 27, 2015 9:07 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Dulcamara ha scritto:
nella classe gli facevo alzare in piedi se volevano calma, ancor più simbolicamente efficace credo, il caos non è diminuito di un decibel.
Ma dai, ma veramente ? Ed io che ero convinto che fosse un'iniziativa così efficace !

Vuoi dire che anche gli psicologi a volte sbagliano ?

Io chiuderei le facoltà di psicologia e scienza dell'educazione, e toglierei il diploma a chi si è iscritto al secondo anno (al primo no, perchè sbagliare è umano).

Ahah, come concordo. Il problema è che tutti sanno che queste cose sono inutili, ma si innesca un meccanismo del genere "Il re è nudo".
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Sab Mar 28, 2015 1:06 am

Dulcamara ha scritto:
Il problema caro Avido è che formano i nuovi insegnanti, il TFA è tutto permeato dall'indottrinamento pedagogicense, e molti purtroppo danno loro credito. Comandano loro e bisognerà ribellarsi a questo stato di cose affinché non peggiorino ulteriormente...
Ma no ! Ho fatto anch'io il TFA (1) e ti assicuro che non è necessario combatterli; promuovono tutti con voti medio alti; can che abbaia non morde, basta non aggredirlo.
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Sab Mar 28, 2015 4:16 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Dulcamara ha scritto:
Il problema caro Avido è che formano i nuovi insegnanti, il TFA è tutto permeato dall'indottrinamento pedagogicense, e molti purtroppo danno loro credito. Comandano loro e bisognerà ribellarsi a questo stato di cose affinché non peggiorino ulteriormente...
Ma no ! Ho fatto anch'io il TFA (1) e ti assicuro che non è necessario combatterli; promuovono tutti con voti medio alti; can che abbaia non morde, basta non aggredirlo.

Ci credo che mettano un voto a caso alto, cosa mai dovrebbero giudicare se non hanno gli strumenti per condurre un pensiero di senso logico... Non è solo il TFA ma il discorso è ben più in generale, la legislazione gli sta andando dietro, come scrivevo nel mio post sulla retorica delle compentenze. Dal prossimo anno alla pagella sarà allegata una schedina sulle compentenze, di un insussistenza da far tremare i polsi (voci del tipo: 1) in relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime in ambiti motori, artistici e musicali che gli sono congeniali. 2) Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita... E voci similari sono più della metà...)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Sab Mar 28, 2015 4:19 pm

Dulcamara ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Dulcamara ha scritto:
Il problema caro Avido è che formano i nuovi insegnanti, il TFA è tutto permeato dall'indottrinamento pedagogicense, e molti purtroppo danno loro credito. Comandano loro e bisognerà ribellarsi a questo stato di cose affinché non peggiorino ulteriormente...
Ma no ! Ho fatto anch'io il TFA (1) e ti assicuro che non è necessario combatterli; promuovono tutti con voti medio alti; can che abbaia non morde, basta non aggredirlo.

Ci credo che mettano un voto a caso alto, cosa mai dovrebbero giudicare se non hanno gli strumenti per condurre un pensiero di senso logico... Non è solo il TFA ma il discorso è ben più in generale, la legislazione gli sta andando dietro, come scrivevo nel mio post sulla retorica delle compentenze. Dal prossimo anno alla pagella sarà allegata una schedina sulle compentenze, di un insussistenza da far tremare i polsi (voci del tipo: 1) in relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime in ambiti motori, artistici e musicali che gli sono congeniali. 2) Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita... E voci similari sono più della metà...)
Ci sono molti collegi docenti nei quali potrai compilarle senza aggravio ulteriore di tempo.

Tanto quelle schede non le caga nessuno.
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Questa ve la devo raccontare.   Sab Mar 28, 2015 4:25 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Ci sono molti collegi docenti nei quali potrai compilarle senza aggravio ulteriore di tempo.

Tanto quelle schede non le caga nessuno.

Avido, non è questo il punto, si lede la libertà di insegnamento e si introducono vanesie moral-giustizialiste. In Finlandia non ci saranno più le materie e si lavorerà e giudicherà solo in questo senso... Bisogna porre un freno a questo delirio della barbarie intellettuale, io sono veramente preoccupata...
Tornare in alto Andare in basso
 
Questa ve la devo raccontare.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» come si realizza questa forma
» DEVO STIRARE!
» cioao ragazze...per questa sera vado....ci vediamo domani
» questa proprio non ci voleva!!
» io devo avere il lanternino!!!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: