Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 L'analisi della Fondazione Agnelli

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
durbans



Messaggi : 337
Data d'iscrizione : 01.07.14

MessaggioOggetto: L'analisi della Fondazione Agnelli   Ven Apr 10, 2015 2:48 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.corriere.it/scuola/medie/15_aprile_09/i-nuovi-prof-due-dieci-verranno-usati-solo-come-tappabuchi-cf7bd18e-de94-11e4-9169-2cdb2836f1f0.shtml
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Sab Apr 11, 2015 9:11 pm

Ottodoro ha scritto:

ma cara, se tutti 90.000 passanno sulla materia, la materia non possono più insegnarla chi la insegna già da 20 anni, mentre la insegnerà chi è entrato in fretta sul sostegno e la materia non l'ha mai insegnata. pensaci.

Non riesco a capire se il tuo problema è l'italiano oppure la matematica.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Sab Apr 11, 2015 9:15 pm

Ottodoro ha scritto:
io spero che il ddl passa così come è, non è giusto lasciare disoccupati decine di migliaia di docenti.
Giusto, ma io riserverei un pensierino gentile anche alla fame nel mondo e al buco dell'azoto.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Sab Apr 11, 2015 9:55 pm

gian ha scritto:
Ottodoro ha scritto:
io spero che il ddl passa così come è, non è giusto lasciare disoccupati decine di migliaia di docenti.
Giusto, ma io riserverei un pensierino gentile anche alla fame nel mondo e al buco dell'azoto.

E le scie chimiche no?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Sab Apr 11, 2015 10:00 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
gian ha scritto:
Ottodoro ha scritto:
io spero che il ddl passa così come è, non è giusto lasciare disoccupati decine di migliaia di docenti.
Giusto, ma io riserverei un pensierino gentile anche alla fame nel mondo e al buco dell'azoto.

E le scie chimiche no?
Giusto, anche le fascie chimiche!
Tornare in alto Andare in basso
ile_74



Messaggi : 238
Data d'iscrizione : 20.08.10
Località : Frosinone

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Sab Apr 11, 2015 10:07 pm

L'ozono, ferito dai cfc e dalla dimenticanza di vari utenti, ha deciso di sporgere querela contro l'azoto e le scie chimiche che gli hanno sottratto ingiustamente attenzione.
Inviterei quindi gli altri utenti a riservare un pensierino gentile anche a lui.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Sab Apr 11, 2015 10:12 pm

E gli ufi (plurale di ufo)?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Sab Apr 11, 2015 10:13 pm

ile_74 ha scritto:
L'ozono, ferito dai cfc e dalla dimenticanza di vari utenti, ha deciso di sporgere querela contro l'azoto e le scie chimiche che gli hanno sottratto ingiustamente attenzione.
Inviterei quindi gli altri utenti a riservare un pensierino gentile anche a lui.
RIP
Tornare in alto Andare in basso
ile_74



Messaggi : 238
Data d'iscrizione : 20.08.10
Località : Frosinone

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Sab Apr 11, 2015 10:14 pm

Citazione :
E gli ufi (plurale di ufo)?

L'ozono, non sapendo esattamente quanti siano gli ufi, si è riservato di procedere successivamente, quando il loro computo gli consentirà una valutazione più approfondita dei costi legali degli avvocati intergalattici necessari all'uopo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Sab Apr 11, 2015 10:21 pm

ile_74 ha scritto:
Citazione :
E gli ufi (plurale di ufo)?

L'ozono, non sapendo esattamente quanti siano gli ufi, si è riservato di procedere successivamente, quando il loro computo gli consentirà una valutazione più approfondita dei costi legali degli avvocati intergalattici necessari all'uopo.
Da queste parti ne circolano due: uno è alquanto polemico, l'altro è un robot. C'è anche un avvocato, anzi due. Non credo siano intergalattici, al massimo vengono da Marte.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Sab Apr 11, 2015 11:14 pm

a proposito ... i due baldi avvocati si sono iscritti sul forum a 10 giorni di distanza l' una dall'altro...
strana coincidenza...


Tornare in alto Andare in basso
bubbylil



Messaggi : 497
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 12:02 am

Francesca4 ha scritto:
gugu ha scritto:
Francesca4 ha scritto:

E scusatemi, ma quando ci vuole, ci vuole ( citando Michetta)!!!


Faccio una domanda più di curiosità che di apporto al post.

Francesca4 hai detto tanto volte di essere inserita nella A019 senza alcun punteggio di servizio; l'altro giorno hai scritto di essere nelle GE di Napoli.
Ti chiedo se tu sia (e come) sicura di essere assunta nella tua provincia visto la situazione disastrosa della tua cdc, soprattutto al sud, e della tua posizione in GE.
Nel caso la proposta di assunzione fosse per Sondrio o Biella cosa faresti?

Ci andrei immediatamente!
Quando sarai più grande capirai, anzi ti auguro sinceramente di capire, che la vita non vale la pena di essere vissuta se non ci si mette continuamente in gioco: e questo, a costo di sacrifici e rinunzie, perché soprattutto quando si hanno figli, bisogna dare  loro il buon esempio ed insegnargli coi comportamenti, più che con le parole, che la strada più giusta per noi, a volte, coincide inesorabilmente e costantemente con quella più dura da percorrere.
Solo così potremo finalmente mettere le ali e superare le nostre meschine ed egoistiche abitudini.
Solo così potrò chiedere a mio figlio, quando avrà conseguito la laurea magistrale in ingegneria informatica, di spostarsi anche lui, per imparare a diventare un libero cittadino del mondo!
Spero, davvero, di essere stata esaustiva.
Scusami, ma allora perchè non sei andata al nord negli anni scorsi? Tra il lavorare a TI e TD c'è poca differenza, quasi nulla coi contratti al 31/08, e anche coi contratti a giugno c'è sempre la disoccupazione per l'estate. Dopo un pò di anni te ne saresti tornata a casa per sempre. Ora, bene che ti va (e purtroppo è difficile che per i senza servizio di materie non scientifiche e/o diffuse possa andare bene) rischi che poi a casa non potrai tornarci proprio più, e ogni tre anni sarai in bilico fino alla pensione, oltre a tutti gli altri svantaggi che regala il DDL e che in passato non avresti avuto. Oltre agli stipendi e ai contributi persi non lavorando, che non sono mica bruscolini, ogni dieci anni corrispondono al valore di un appartamento medio.

Mai capito chi da GAE non ha mai lavorato perchè (legittimamente per carità) non voleva trasferirsi o addirittura rifiutava le supplenze (parlo in generale, non del caso specifico) ma poi un TI (precario di tre anni senza garanzie di poter ritornare) lo accetta pure a mille chilometri da casa. A TD se si sta in una buona provincia una volta fatto il punteggio si lavora tutto l'anno come un TI senza nessuna sostanziale differenza di stipendio. E' una cosa per me inspiegabile. Chi non si voleva trasferire prima a condizioni migliori perchè dovrebbe farlo ora a condizioni peggiori? Non è un attacco eh, è semplicemente una logica che proprio non capisco, davvero.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 12:11 am

mirco81 ha scritto:
a proposito ... i due  baldi avvocati si sono iscritti sul forum a 10 giorni di distanza l' una dall'altro...
strana coincidenza...

Bah, i gombloddi non mi hanno mai sfagiolato, mi bastano e mi avanzano le scie chimiche.
Del resto, che sia uno solo o siano in due a scrivere, il risultato non cambia: sempre cazzate iperboliche che secano la tangente, sono.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 12:58 am

potrebbero essere due secanti separate unite da qualche stretta tangente (o scia).... pensaci stanotte gian !! :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 1:02 am

mirco81 ha scritto:
potrebbero essere due secanti separate unite da qualche stretta tangente (o scia).... pensaci stanotte gian !! :-)
preferisco dormirci sopra :-D
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 1:18 am

paniscus_2.0 ha scritto:
E gli ufi (plurale di ufo)?
Me che stai a dire ?
UFO è inglese, il plurale è UFOS
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 1:19 am

gian ha scritto:
ile_74 ha scritto:
Citazione :
E gli ufi (plurale di ufo)?

L'ozono, non sapendo esattamente quanti siano gli ufi, si è riservato di procedere successivamente, quando il loro computo gli consentirà una valutazione più approfondita dei costi legali degli avvocati intergalattici necessari all'uopo.
Da queste parti ne circolano due: uno è alquanto polemico, l'altro è un robot. C'è anche un avvocato, anzi due. Non credo siano intergalattici, al massimo vengono da Marte.
:-)
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 2:08 am

bubbylil ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
gugu ha scritto:
Francesca4 ha scritto:

E scusatemi, ma quando ci vuole, ci vuole ( citando Michetta)!!!


Faccio una domanda più di curiosità che di apporto al post.

Francesca4 hai detto tanto volte di essere inserita nella A019 senza alcun punteggio di servizio; l'altro giorno hai scritto di essere nelle GE di Napoli.
Ti chiedo se tu sia (e come) sicura di essere assunta nella tua provincia visto la situazione disastrosa della tua cdc, soprattutto al sud, e della tua posizione in GE.
Nel caso la proposta di assunzione fosse per Sondrio o Biella cosa faresti?

Ci andrei immediatamente!
Quando sarai più grande capirai, anzi ti auguro sinceramente di capire, che la vita non vale la pena di essere vissuta se non ci si mette continuamente in gioco: e questo, a costo di sacrifici e rinunzie, perché soprattutto quando si hanno figli, bisogna dare  loro il buon esempio ed insegnargli coi comportamenti, più che con le parole, che la strada più giusta per noi, a volte, coincide inesorabilmente e costantemente con quella più dura da percorrere.
Solo così potremo finalmente mettere le ali e superare le nostre meschine ed egoistiche abitudini.
Solo così potrò chiedere a mio figlio, quando avrà conseguito la laurea magistrale in ingegneria informatica, di spostarsi anche lui, per imparare a diventare un libero cittadino del mondo!
Spero, davvero, di essere stata esaustiva.
Scusami, ma allora perchè non sei andata al nord negli anni scorsi? Tra il lavorare a TI e TD c'è poca differenza, quasi nulla coi contratti al 31/08, e anche coi contratti a giugno c'è sempre la disoccupazione per l'estate. Dopo un pò di anni te ne saresti tornata a casa per sempre. Ora, bene che ti va (e purtroppo è difficile che per i senza servizio di materie non scientifiche e/o diffuse possa andare bene) rischi che poi a casa non potrai tornarci proprio più, e ogni tre anni sarai in bilico fino alla pensione, oltre a tutti gli altri svantaggi che regala il DDL e che in passato non avresti avuto. Oltre agli stipendi e ai contributi persi non lavorando, che non sono mica bruscolini, ogni dieci anni corrispondono al valore di un appartamento medio.

Mai capito chi da GAE non ha mai lavorato perchè (legittimamente per carità) non voleva trasferirsi o addirittura rifiutava le supplenze (parlo in generale, non del caso specifico) ma poi un TI (precario di tre anni senza garanzie di poter ritornare) lo accetta pure a mille chilometri da casa. A TD se si sta in una buona provincia una volta fatto il punteggio si lavora tutto l'anno come un TI senza nessuna sostanziale differenza di stipendio. E' una cosa per me inspiegabile. Chi non si voleva trasferire prima a condizioni migliori perchè dovrebbe farlo ora a condizioni peggiori? Non è un attacco eh, è semplicemente una logica che proprio non capisco, davvero.

E' la logica della speranza, strano che non ci arrivi!
Ho fatto il concorso nel "99 perché pensavo che, prima o poi, e non mi interessava quando, avrei potuto insegnare.
Ora con la chiusura delle gae, sono costretta a fare una scelta, ma non mi straccerò le vesti per questo, anche perché avrei anche la possibilità di continuare a svolgere la mia professione tranquillamente a casa mia, versando regolarmente i contributi previsti dalla legge.
Certo, mi avrebbe fatto più comodo continuare ad aspettare,e credimi, nonostante i miei detrattori, non è una questione di reddito, anche perché qualsiasi cifra guadagnassi ora, e non ho certamente di che lamentarmi, sarebbe sempre molto di più rispetto a quello che guadagnerei fuori, dovendo sostenere spese che al momento, a casa mia, non sostengo.
Perché è così difficile, oggi, credere che possa esistere una persona che abbia ancora voglia di realizzare i suoi desideri, e che rivendichi, addirittura, il diritto di poterli anche legittimamente cambiare?
Ma pensi che questi ragionamenti semplici e di buon senso possano convincere te e gli altri della autenticità della mia motivazione?
A te l'ardua sentenza!
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 4:08 am

Francesca4 ha scritto:


Perché è così difficile, oggi, credere che possa esistere una persona che abbia ancora voglia di realizzare i suoi desideri, e che rivendichi, addirittura, il diritto di poterli anche legittimamente cambiare?

A te l'ardua sentenza!

perchè per te è così facile rivendicare il tuo diritto a cambiare i tuoi desideri mentre non è altrettanto facile rispettare il  dritto degli altri a cambiare?

perche tu puoi cambiare i tuoi desideri e non può farlo un docente che si è specializzato nel sostegno e successivamente ha maturato il desiderio di insegnare la propria materia anzichè lavorare sul sostegno ?

due pesi e due misure? tu puoi cambiare i tuoi desideri e gli altri non possono farlo?

A te l'ardua sentenza!




Ultima modifica di mirco81 il Dom Apr 12, 2015 10:24 am, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 6:35 am

Io farei un altra domanda a Francesca4: perché oggi desidera entrare nella scuola? Quali sono gli elementi concreti per cui ritiene che un lavoro nella scuola sia preferibile a quello, presumo di consulenza in ambito legale o economico, che svolge adesso?

Francesca, se mi rispondi ti prego di farlo in maniera onesta e oggettiva, senza proclami del tipo "a me piace fare del bene al prossimo", "sento l'esigenza di rimettermi in gioco" o "arrivata alla mia età, sento il dovere di trasmettere parte della mia conoscenza e della mia esperienza a qualcuno più giovane".
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 9:59 am

ufo polemico ha scritto:
Io farei un altra domanda a Francesca4: perché oggi desidera entrare nella scuola? Quali sono gli elementi concreti per cui ritiene che un lavoro nella scuola sia preferibile a quello, presumo di consulenza in ambito legale o economico, che svolge adesso?

Francesca, se mi rispondi ti prego di farlo in maniera onesta e oggettiva, senza proclami del tipo "a me piace fare del bene al prossimo", "sento l'esigenza di rimettermi in gioco" o "arrivata alla mia età, sento il dovere di trasmettere parte della mia conoscenza e della mia esperienza a qualcuno più giovane".

Allora è una fissa quella dell'età!!!
Mi dispiace, non ve la rivelerò mai, nemmeno sotto tortura!
E sono davvero stupita che sedicenti gentiluomini e purtroppo anche alcune gentildonne, insistano su questo!
Vuoi una risposta onesta, che però non faccia alcun  riferimento alla parte essenziale di me stessa, quella legata al mio modo di vedere le cose, ed al mio desiderio di  portare nella scuola anche il mio contributo per provare a cambiarle?
Allora ti risponderò così:
Voglio insegnare perché ho i titoli per farlo!
Più lapidario di così!!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 10:14 am

Francesca, per curiosità: tu hai partecipato al concorso ordinario che si è tenuto non più di due anni fa? Se la risposta è no, per quale motivo non l'hai fatto? Due anni fa non avevi la più pallida idea che ti sarebbe piaciuto insegnare, e hai avuto la rivelazione fulminante soltanto adesso? La scoperta improvvisa della voglia di insegnare ti è venuta soltanto quando si è prospettata la possibilità di rivendicare l'assunzione automatica d'ufficio senza alcuno sforzo personale?

Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 10:25 am

mirco81 ha scritto:
Francesca4 ha scritto:


Perché è così difficile, oggi, credere che possa esistere una persona che abbia ancora voglia di realizzare i suoi desideri, e che rivendichi, addirittura, il diritto di poterli anche legittimamente cambiare?

A te l'ardua sentenza!

perchè per te è così facile rivendicare il tuo diritto a cambiare i tuoi desideri mentre non è altrettanto facile rispettare il  dritto degli altri a cambiare?

perche tu puoi cambiare i tuoi desideri e non può farlo un docente che si è specializzato nel sostegno e successivamente ha maturato il desiderio di insegnare la propria materia anzichè lavorare sul sostegno ?

due pesi e due misure? tu puoi cambiare i tuoi desideri e gli altri non possono farlo?

A te l'ardua sentenza!



e quindi? risposte?
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 10:39 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Francesca, per curiosità: tu hai partecipato al concorso ordinario che si è tenuto non più di due anni fa? Se la risposta è no, per quale motivo non l'hai fatto? Due anni fa non avevi la più pallida idea che ti sarebbe piaciuto insegnare, e hai avuto la rivelazione fulminante soltanto adesso? La scoperta improvvisa della voglia di insegnare ti è venuta soltanto quando si è prospettata la possibilità di rivendicare l'assunzione automatica d'ufficio senza alcuno sforzo personale?


Devi riconoscermi di non essermi mai tirata indietro a dare spiegazioni a tutti, sulle mie scelte, sulle mie aspirazioni, sul mio modo di vedere le cose, anche a costo di andare contro corrente, ed attirarmi un mare di critiche ed invettive, compresa questa.
Ho coltivato solo un'unica reticenza quella sulla mia età, lo ammetto!
Però non credevo si arrivasse al punto di giudicare la quantità e la qualità dei miei sforzi personali, dei quali se permetti, devo rendere conto solo a me stessa!!!
Anche perché potrei risponderti che vi ho partecipato ed ho anche immediatamente e brillantemente  superato il test d'ingresso, ma per motivi di lavoro, non ho potuto partecipare alla fase ulteriore.
Ma saresti sempre libera di non credermi... e di continuare imperterrita ad attaccarmi!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6201
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 10:54 am

Per favore, potresti smetterla di rispondere esclusivamente con lamentele vittimiste (di sentirti circondata da brutti e cattivi che non ti credono, che ti prendono in giro e che ti aggrediscono sul piano personale, e che sono perfino così volgaavvvvvi da chiedere l'età a una signora, che non si tocca nemmeno con un fiore), e spiegare invece meglio quali siano le tue argomentazioni razionali, a favore delle rivendicazioni che sostieni?

Se è vero che sei esperta di legge, non dovresti avere difficoltà a tirare fuori degli argomenti veramente convincenti, che chiunque di noi capirebbe senza problemi.

Perché finora non è che tu l'abbia fatto, eh.

Ti sei semplicemente limitata a ripetere che tu vuoi insegnare perchè a te va di farlo (e che fino a pochi anni fa non ti andava perché avevi di meglio da fare, mentre adesso evidentemente no), e che tutto il sistema dovrebbe garantirti il diritto di insegnare solo perché ti va.

Ammetterai che come argomentazione logica non è il massimo.

L.
Tornare in alto Andare in basso
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: L'analisi della Fondazione Agnelli   Dom Apr 12, 2015 11:24 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Francesca, per curiosità: tu hai partecipato al concorso ordinario che si è tenuto non più di due anni fa? Se la risposta è no, per quale motivo non l'hai fatto? Due anni fa non avevi la più pallida idea che ti sarebbe piaciuto insegnare, e hai avuto la rivelazione fulminante soltanto adesso? La scoperta improvvisa della voglia di insegnare ti è venuta soltanto quando si è prospettata la possibilità di rivendicare l'assunzione automatica d'ufficio senza alcuno sforzo personale?


condivido il senso di questa domanda e inoltre descrivo l'idea che mi son fatta leggendo i post di Francesca4.
Un'idea molto "concreta".
Non credo al sogno che finalmente può realizzarsi; non credo al "desiderio di mettersi in gioco".
Probabilmente Francesca è un avvocato che lavora in uno studio legale alle dipendenze di un avvocato affermato...insomma la situazione di tanti...una situazione non facile che spesso non consente di dimostrare il proprio valore, non consente di affermarsi...frequenti le delusioni, le frustrazioni...
lasciare questo lavoro per andare al nord a "fare supplenze" è chiaro che può non essere allettante...molti non lo fanno se già a casa hanno un lavoro per quanto poco soddisfacente...
Col ruolo è diverso....quale che sia il "prezzo".
Ma lasciare un lavoro a casa, soddisfacente in ogni senso, lasciare figli e marito per un RUOLO così POVERO, no, non ci credo...neanche se lo "vedessi".
Francesca, lungi da me critiche o similari; apprezzo la tua dialettica..mi va bene che ti sta a cuore la situazione della II fascia....comprendo il tuo entusiasmo e ti auguro che tutto vada bene.
Tornare in alto Andare in basso
 
L'analisi della Fondazione Agnelli
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Arrivo del Commodoro della Fondazione Studiosi del Mare
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» La settimana della passione (parlamentare)
» Armonia della Perfezione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: