Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 corsi di recupero

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
annarossella71



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 11.04.15

MessaggioOggetto: corsi di recupero   Sab Apr 11, 2015 7:07 pm

lavoro in una scuola secondaria di secondo grado. Il personale docente in servizio presso la scuola è obbligato a svolgere corsi di recupero alla fine dell'anno scolastico?
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1603
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Sab Apr 11, 2015 7:10 pm

Nessuno è obbligato.  La scuola è tenuta a fornire il servizio ma, al limite,  anche con docenti esterni.
Tornare in alto Andare in basso
annarossella71



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 11.04.15

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Sab Apr 11, 2015 7:20 pm

Ti ringrazio. Con i figli piccoli che hanno tanto bisogno di te quando finisce la scuola devi farti un sacco di conti
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Sab Apr 11, 2015 7:29 pm

Chi li fa è pagato in straordinario (e può pagarsi la baby sitter).
Tornare in alto Andare in basso
annarossella71



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 11.04.15

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Sab Apr 11, 2015 7:46 pm

in realtà i conti si riferivano ad altro. volevo solo sapere se erano obbligatori. grazie
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 9:22 am

avidodinformazioni ha scritto:
Chi li fa è pagato in straordinario (e può pagarsi la baby sitter).

Non so quanto il gioco valga la candela se uno deve pagarsi la baby sitter...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 10:06 am

E comunque, mettere al primo posto l'argomentazione dei "figli piccoli che hanno tanto bisogno della mamma", oltre a suonare francamente patetico, è proprio controproducente per la nostra immagine e per i nostri diritti. Se un'attività non è obbligatoria, basta dire che non si è disponibili, e finisce lì, senza bisogno di motivare il rifiuto, di doversi giustificare con nessuno, e tantomeno di fare appello pubblico a sentimenti strappalacrime.

E faccio presente che i figli abbastanza piccoli ce li ho anch'io, ma non mi sono mai sognata di dire che "non accompagno la classe in gita perché non posso lasciare i miei bambini" o che "non faccio i corsi di recupero perché i miei figli hanno tanto bisogno della mamma": mi limito a dire che non do la disponibilità perché non mi interessa darla, tutto lì...
Tornare in alto Andare in basso
annarossella71



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 11.04.15

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 10:23 am

Ti ammiro per la tua professionalità, non volevo fare la strappalacrime, ma veramente fare i conti se il gioco valga la candela. ciao
paniscus_2.0 ha scritto:
E comunque, mettere al primo posto l'argomentazione dei "figli piccoli che hanno tanto bisogno della mamma", oltre a suonare francamente patetico, è proprio controproducente per la nostra immagine e per i nostri diritti. Se un'attività non è obbligatoria, basta dire che non si è disponibili, e finisce lì, senza bisogno di motivare il rifiuto, di doversi giustificare con nessuno, e tantomeno di fare appello pubblico a sentimenti strappalacrime.

E faccio presente che i figli abbastanza piccoli ce li ho anch'io, ma non mi sono mai sognata di dire che "non accompagno la classe in gita perché non posso lasciare i miei bambini" o che "non faccio i corsi di recupero perché i miei figli hanno tanto bisogno della mamma": mi limito a dire che non do la disponibilità perché non mi interessa darla, tutto lì...
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 10:58 am

Da me i corsi di recupero estivi sono pagati 50 euro lordi l'ora. Considerando che uno fa almeno 2 ore in un giorno, ce n'è per pagare una baby-sitter con un CV stellare.
Tornare in alto Andare in basso
annarossella71



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 11.04.15

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 11:57 am

comunque, per concludere il discorso, ho chiesto l'obbligatorietà o meno perchè nella scuola dove sto io, un docente che, senza doversi giustificare, non accetta quest'incarico, viene considerato non appassionato nel suo lavoro. Non ho per niente introdotto il discorso dei figli, perchè anche io tengo a quel minimo di professionalità e di tutela dei propri diritti, anche se vogliono sapere i fatti tuoi, per giudicarti in base a quello che fai. Comunque la scuola è complicata, vedo che le persone più vicine al dirigente scolastico sono anche quelle che lamentano più stanchezza, però non col dirigente ma con i colleghi stessi, perchè dicono che hanno troppe responsabilità e troppi se ne lavano le mani. Il dirigente lamenta di essere sempre impegnato a far quadrare tutte le attività di cui è investito, etc etc....scusate lo sfogo ma a noi, insegnanti di recente assunzione, e forse anche di semplici ambizioni, spesso tocca eseguire, ascoltare...quello però che non è giusto fare, proprio per amore del proprio lavoro
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47788
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 1:01 pm

Le classi di solito vengono accorpate (sia fa un corso per tutte le prime, uno per tutte le seconde ecc.), perciò non è affatto necessario che tutti accettino, anzi sarebbe un problema perché qualcuno dovrebbe essere escluso e potrebbe prendersela. Bastano un paio di docenti per dipartimento che in genere si trovano sempre, sostanzialmente perché vogliono integrare lo stipendio (e naturalmente non c'è nulla di male in questo). Se non si trovano, si chiama un esterno senza che questo crei nessun problema; le candidature non mancheranno. Quanto alla gente che giudica, lasciala sparlare: evidentemente non hanno di meglio da fare.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 1:14 pm

Per completezza: non considero scansafatiche chi non li vuole fare: le attività facoltative non sono sindacabili. Dico solo che se qualcuno (non mi riferisco a nessuno in particolare, parlo in astratto) tira in ballo i costi della baby sitter, va fuori strada. Nulla da ridire invece su una risposta tipo: "L'estate la dedico ai miei figli", anzi, applausi.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 1:57 pm

Preciso che nemmeno io ho nulla da ridire sulla risposta tipo: "l'estate la dedico ai miei figli", finché questa è proferita in una discussione privata tra amici, o comunque in una discussione informale su un forum.

Insisto invece a dire che trovo inopportuno metterla avanti direttamente in un contesto professionale, ma NON tanto perché sia sentimentale e strappalacrime, quanto proprio perché penso che sia  CONTROPRODUCENTE dal punto di vista di quella poca forza e potere contrattuale che ci sono rimasti, tutto lì. E non mi riferisco al potere contrattuale in senso stretto, ossia in sede sindacale... quanto proprio al bilanciamento reale dei rapporti di forza direttamente nel contesto in stiamo lavorando.

Ossia, mi spiego meglio: in qualsiasi scuola, ci sono dirigenti e collaboratori dei dirigenti che "ce provano sempre", a scaricare sui singoli docenti delle responsabilità aggiuntive, tentando di far credere loro che siano obbligatorie quando invece non è vero (vedere a questo proposito i vari thread diffusissimi, riguardo alla legittimità o meno di ordini di servizio dubbi, e roba del genere).

Sbracciarsi a giustificarsi del perché non si vogliono fare i corsi di recupero, e magari farlo tirando di mezzo questioni di vita privata che non c'entrano niente con quell'incarico... vuol dire, dal punto di vista diplomatico, comunicare il messaggio che comunque ci si sente in colpa a non farlo, e che si sta mendicando il favore personale di essere esentati per ragioni private.

E questo porta inevitabilmente ai rancori ancora peggiori dei colleghi, di quelli che lo sanno benissimo di non essere obbligati ma poi dicono sempre di sì, e che passano il tempo a recriminare che "non è giusto che mi debba sacrificare sempre io, facciamo un po' per uno" (vedi thread recente sulle gite, ad esempio).

Invece, se fai passare il messaggio che:

a) tu non ti senti affatto "obbligata",

b) che non ti senti affatto "in colpa",

c) che non sei affatto nella posizione di "chiedere di essere esonerata per motivi familiari", ma stai solo comunicando asetticamente che te ne chiami fuori, perché a te non va di farli, punto e basta;

d) e che, così facendo, non stai affatto chiedendo comprensione umana perché hai figli piccoli, ma solo esercitando un tuo diritto, e che se loro si sentono tanto sacrificati non hanno da fare altro che dire di no anche loro...

... vedrai che dopo un po' si rendono conto che di trippa per gatti ce n'è pochina, prenderano atto che tu ragioni così, e smetteranno di importunarti.

A me, per esempio, nessuno si sogna più di inseguirmi nelle ore libere per chiedermi di fare le sostituzioni occasionali di un'ora, a pagamento, in classi non mie.

Io non le faccio per principio, e ormai lo sanno tutti.

O meglio, le faccio SOLO se si tratta di classi mie in cui posso regolarmente fare un'ora di lezione in più, e se si tratta di assenze programmate fin dal giorno prima, in maniera che i ragazzi vengano avvertiti in anticipo di portare il materiale perché quel giorno c'è una lezione mia in più, ma uguale a tutte le altre. Ma se invece si tratta di un'ora di pura e semplice sorveglianza in una classe estranea, in cui devo solo fare da cane da guardia senza conoscere nemmeno i nomi, e senza rendermi conto di quanti sono fuori dall'aula in quel momento, è perfettamente inutile che me lo chiedano, perché dico di no... e soprattutto, è perfettamente inutile che me lo chiedano all'ultimo momento, perchè in quell'ora libera mi sono già pianificata cose più importanti da da fare.

Dopo il secondo o terzo tentativo, ho messo in chiaro in maniera univoca tale atteggiamento, sanno benissimo che dico di no, e non me lo chiedono più (senza fare assolutamente nulla per farmelo pesare, tanto vedono che non mi pesa affatto, e che quindi il trucco non funziona).

Scusate la prolissità, ma lo ritengo importante  : - )

L.
Tornare in alto Andare in basso
annarossella71



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 11.04.15

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 3:18 pm

ehi grazie a tutti, anche all'importante prolissità...! e buon lavoro :-)
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1774
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 4:03 pm

annarossella71 ha scritto:
nella scuola dove sto io, un docente che, senza doversi giustificare, non accetta quest'incarico, viene considerato non appassionato nel suo lavoro.

E' proprio questo il problema.
Noi docenti siamo considerati "missionari" piuttosto che LAVORATORI.
Se oggi ci viene fatto sentire il "peso morale" di accettare un lavoro sgradito e non dovuto, vuol dire che domani ce lo faranno fare GRATIS e obbligatoriamente!
Oppure, introducendo il concetto di "merito" saranno considerati molto meritevoli solo quelli che faranno tanto straordinario, possibilmente gratis. E gli altri rischieranno il posto, come gli impiegati privati dei film di Fantozzi.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1774
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 4:09 pm

Poi, a conti fatti, non conviene fare la figura di quello "appassionato del proprio lavoro", conviene invece fare la figura contraria.
Chi è troppo appassionato del proprio lavoro verrà presto invitato a farlo gratis, per passione appunto, e non per la paga.
Io personalmente non ci tengo a fare l' "appassionato": sono lavoratore e lavoro per il salario, ho una professionalità che ha un suo valore ben alto, e una dignità da difendere.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 4:26 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
annarossella71 ha scritto:
nella scuola dove sto io, un docente che, senza doversi giustificare, non accetta quest'incarico, viene considerato non appassionato nel suo lavoro.

E' proprio questo il problema.
Noi docenti siamo considerati "missionari" piuttosto che LAVORATORI.
Se oggi ci viene fatto sentire il "peso morale" di accettare un lavoro sgradito e non dovuto, vuol dire che domani ce lo faranno fare GRATIS e obbligatoriamente!
Oppure, introducendo il concetto di "merito" saranno considerati molto meritevoli solo quelli che faranno tanto straordinario, possibilmente gratis. E gli altri rischieranno il posto, come gli impiegati privati dei film di Fantozzi.
Questo è un problema se non si è informati su quelli che sono i nostri diritti e i nostri doveri.
Un docente informato non può sentire il "peso morale" di cui si parla, è sufficiente dire "No grazie, non sono interessato", senza doversi sentire in colpa e smontando immediatamente i colleghji o i vari DS che cercano di farci sentire così.

Sarebbe utilissimo per tutti un corso o uno studio autonomo sulla normativa scolastica, per mettere a fuoco, tra le altre cose, i nostri diritti e doveri, tanto per non farci calpestare, come spesso capita ai più timorosi che spesso sono anche i più disinformati
Tornare in alto Andare in basso
annarossella71



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 11.04.15

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Dom Apr 12, 2015 8:13 pm

Giovanna ti ringrazio, e sono d'accordo! Mi ponevo anch'io uno studio della normativa, per gli stessi motivi che hai palesato. Ciao!
giovanna onnis ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
annarossella71 ha scritto:
nella scuola dove sto io, un docente che, senza doversi giustificare, non accetta quest'incarico, viene considerato non appassionato nel suo lavoro.

E' proprio questo il problema.
Noi docenti siamo considerati "missionari" piuttosto che LAVORATORI.
Se oggi ci viene fatto sentire il "peso morale" di accettare un lavoro sgradito e non dovuto, vuol dire che domani ce lo faranno fare GRATIS e obbligatoriamente!
Oppure, introducendo il concetto di "merito" saranno considerati molto meritevoli solo quelli che faranno tanto straordinario, possibilmente gratis. E gli altri rischieranno il posto, come gli impiegati privati dei film di Fantozzi.
Questo è un problema se non si è informati su quelli che sono i nostri diritti e i nostri doveri.
Un docente informato non può sentire il "peso morale" di cui si parla, è sufficiente dire "No grazie, non sono interessato", senza doversi sentire in colpa e smontando immediatamente i colleghji o i vari DS che cercano di farci sentire così.

Sarebbe utilissimo per tutti un corso o uno studio autonomo sulla normativa scolastica, per mettere a fuoco, tra le altre cose, i nostri diritti e doveri, tanto per non farci calpestare, come spesso capita ai più timorosi che spesso sono anche i più disinformati
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1774
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Lun Apr 13, 2015 3:25 pm

giovanna onnis ha scritto:

Questo è un problema se non si è informati su quelli che sono i nostri diritti e i nostri doveri.
Un docente informato non può sentire il "peso morale" di cui si parla, è sufficiente dire "No grazie, non sono interessato", senza doversi sentire in colpa e smontando immediatamente i colleghji o i vari DS che cercano di farci sentire così.

Sarebbe utilissimo per tutti un corso o uno studio autonomo sulla normativa scolastica, per mettere a fuoco, tra le altre cose, i nostri diritti e doveri, tanto per non farci calpestare, come spesso capita ai più timorosi che spesso sono anche i più disinformati

Infatti nei primi anni mi facevano fare cose spacciandole per obbligatorie, poi mi sono informato e ora sono uno di quelli che conosce i diritti e li fa valere... non solo: in mancanza del corso sulla normativa, 1-2 vole al mese porto a scuola , a beneficio dei colleghi, una paginetta con utili regole sui propri diritti (ad es. cosa fare in caso di divisioni delle classi, non-obbligatorietà di vari incarichi sgraditi, etc.) nella speranza di creare un ambiente di lavoro più informato.
Perchè, anche se tu conosci bene i tuoi diritti, quelli che ti vogliono far apparire come "il fannullone" che non fa lo straordinario, ti mobbizzano lo stesso. E il "pubblico ignorante" dei colleghi ti percepisce come un infingardo da osteggiare. Bisogna istruire anche il pubblico...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: corsi di recupero   Lun Apr 13, 2015 3:43 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:

Questo è un problema se non si è informati su quelli che sono i nostri diritti e i nostri doveri.
Un docente informato non può sentire il "peso morale" di cui si parla, è sufficiente dire "No grazie, non sono interessato", senza doversi sentire in colpa e smontando immediatamente i colleghji o i vari DS che cercano di farci sentire così.

Sarebbe utilissimo per tutti un corso o uno studio autonomo sulla normativa scolastica, per mettere a fuoco, tra le altre cose, i nostri diritti e doveri, tanto per non farci calpestare, come spesso capita ai più timorosi che spesso sono anche i più disinformati

Infatti nei primi anni mi facevano fare cose spacciandole per obbligatorie, poi mi sono informato e ora sono uno di quelli che conosce i diritti e li fa valere... non solo: in mancanza del corso sulla normativa, 1-2 vole al mese porto a scuola , a beneficio dei colleghi, una paginetta con utili regole sui propri diritti (ad es. cosa fare in caso di divisioni delle classi, non-obbligatorietà di vari incarichi sgraditi, etc.) nella speranza di creare un ambiente di lavoro più informato.
Perchè, anche se tu conosci bene i tuoi diritti, quelli che ti vogliono far apparire come "il fannullone" che non fa lo straordinario, ti mobbizzano lo stesso. E il "pubblico ignorante" dei colleghi ti percepisce come un infingardo da osteggiare. Bisogna istruire anche il pubblico...
...e soprattutto bisogna fare in modo che il "pubblico" sia stimolato per istruirsi autonomamente
Tornare in alto Andare in basso
 
corsi di recupero
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Contratti di prestazione occasionale per corsi di recupero IG TERZA FASCIA
» corsi di recupero
» Nuovo disegno di legge e corsi per onicotecnici
» corsi lcn.............
» Corsi Brill Bird per città

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: