Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Alunno disabile che scappa e didattica della classe.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
molecolina



Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 17.03.11

MessaggioOggetto: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 9:38 am

Sto effettuando una supplenza presso una scuola superiore. In una delle classi c'è un alunno disabile che durante una delle mie ore è senza il sostegno. Il problema è che questo alunno tende alla"fuga" e soprattutto spesso ha crisi in cui lancia tutto ciò che trova a portata di mano contro tutti, sia alunni che docenti.
Non è previsto l'ausilio di un assistente educatore dagli enti locali, per cui l'ora in cui sono sola la passo a fare la guardia per evitare che non scappi ( non sempre ci si riesce e allora bisogna inseguirlo) o che non abbia una crisi e faccia male agli altri alunni.
Questo comportamento lo ha un po' con tutti i docenti compresi quelli di sostegno con conseguenze anche fisiche, lividi e cadute per i poveri malcapitati.
In tutto questo il normale svolgersi della didattica è compromesso. Qual è il migliore comportamento da avere in questi casi anche in sede di consiglio? Come comportarsi sia con la classe che con l'allievo? Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1792
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 9:59 am

Questo genere di alunni non dovrebbe proprio stare in classe con gli altri. Danneggia il diritto allo studio dei compagni senza trarne alcun beneficio.
So che la mia opinione è in minoranza e che la maggioranza invece è per "integrazione a tutti i costi", quindi la prospettiva è nera per voi docenti: probabilmente sarete lasciati soli con un problema insolubile.
Un solo consiglio: se scappa tu annota la cosa ma non inseguire! Non puoi lasciare la sorveglianza della classe per correre appresso a uno... avvisi qualche collaboratore che semmai potrà, se vuole, dedicarsi all'inseguimento ... e poi approfitti della sua assenza per fare lezione in santa pace!
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 10:40 am

...e se si ammazza...pazienza?!
La penso come paolo, sia chiaro.
L'inclusione e l'integrazione forzata a qualsiasi costo non è sempre possibile, è un fallimento su tutta la linea ma guai a dirlo ad alta voce (sigh).
Avvertire il collaboratore, bidello o simili sarebbe perfetto ma ad esempio nella mia scuola, in pratica, è impossibile. Pochi bidelli, quattro piani di scuola...nelle emergenze mai mi è capitato di metter fuori la testa dall'aula trovandone uno al volo...
Quindi mi chiedo: non se ma quando l'alunno scappa e io non lo inseguo...se si fa male cascando dalle scale ecc...siam sicuri di essere effettivamente blindati contro qualsiasi eventuale rogna successiva?
Insegno arte alle medie...da me sos o educatore ci son moooolto raramente, sono abituata a diventar una e trina alla bisogna...purtroppo.
Tornare in alto Andare in basso
vivi78



Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 10:45 am

Purtroppo piazzare fisicamente un alunno in classe non è integrazione/inclusione e neanche assistenza. Penso che sarebbe utile arroccarsi un po' meno ai principi e valutare le singole situazioni rispondendo ai bisogni reali (educativi e didattici) di ogni alunno (disabile o meno). Che poi gli enti locali possano ritenere non necessaria la presenza costante di un educatore è scandaloso! Purtroppo ci sono passata (da educatrice prima e da insegnante poi) e capisco.
Tornare in alto Andare in basso
PINASO1987



Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 05.06.14

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 11:52 am

vivi78 ha scritto:
Purtroppo piazzare fisicamente un alunno in classe non è integrazione/inclusione e neanche assistenza. Penso che sarebbe utile arroccarsi un po' meno ai principi e valutare le singole situazioni rispondendo ai bisogni reali (educativi e didattici) di ogni alunno (disabile o meno). Che poi gli enti locali possano ritenere non necessaria la presenza costante di un educatore è scandaloso! Purtroppo ci sono passata (da educatrice prima e da insegnante poi) e capisco.

Nella scuola in cui insegnavo c'era una classe in cui c'era un'alunna disabile molto grave che non entrava in classe. Io personalmente non l'ho mai conosciuta, ma soffriva di crisi epilettiche molto gravi e non era in grado di parlare correttamente.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 12:27 pm

E' una situazione intollerabile per tutti.

Il ds è informato?

Muovetevi un po', scrivete quello che succede, esortate il ds a esigere ciò che è previsto in questi casi: almeno un educatore che copra tutte le ore.

Comicio con un piccolo elenco delle violazioni di legge che devono essere presentate al ds e per le quali ha la responsabilità di attivarsi

Diritto allo studio
Sicurezza sul luogo di lavoro
Sicurezza degli alunni

I genitori degli alunni che dicono? non si muovono?

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
molecolina



Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 17.03.11

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 2:58 pm

Io sono l'ultima arrivata, ma a quanto ho capito c'è una sorta di " così è se vi piace". Ai genitori dell'alunno sono stati evidenziati i problemi comportamentali, ma è il classico " a casa non lo fa". Ho parlato con le colleghe di sostegno ma loro sperano che sia qualcuno di ruolo a far presente il problema nei consigli di classe.Cosa che non è avvenuta. Per l'educatore ho già chiesto, ma la risposta è stata che non è previsto dagli enti locali e stop. Per questo mi chiedo se almeno da un punto legale c'è la possibilità di tutelarsi in qualche modo.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 4:00 pm

Che tipo di tutela?

Dici se dovesse succedere qualcosa a qualche alunno?
a te?
all'alunno disabile?


L'unica tutela che puoi avere, e che non impedisce che qualcuno si faccia male,naturalmente, ma che forse alleggerisce un po' la responsabilità, è che ci sia una richiesta scritta al ds nella quale, facendo presente la situazione, si chieda di risolverla e ci si dichiari non responsabili di eventuali incidenti.

I colleghi di sostegno non hanno esposto il problema, i colleghi di ruolo ugualmente non l'hanno fatto, come caspita fa questo ds a rendersi conto della situazione e a rendersi conto della necessità di intervenire?

Parlando di genitori io mi riferivo a quelli degli altri ragazzi: lo sanno che molta parte del tempo che dovrebbe essere dedicato alle lezioni è impiegata per tenere tranquillo questo compagno?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
stefy1879



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 7:10 pm

Ire ha scritto:


L'unica tutela che puoi avere, e che non impedisce che qualcuno si faccia male,naturalmente, ma che forse alleggerisce un po' la responsabilità, è che ci sia una richiesta scritta al ds nella quale, facendo presente la situazione, si chieda di risolverla e ci si dichiari non responsabili di eventuali incidenti.
 Non credo proprio che un docente possa DICHIARARSI NON RESPONSABILE di ciò che avviene in classe,  ivi compreso il comportamento di tutti gli alunni a lui affidati, poiché la responsabilità è parte oggettiva del nostro contratto di lavoro.
poi umanamente capisco benissimo la situazione della collega e una lettera di informazione al ds, anche se è l ultima arrivata , dovrebbe farla. In fondo cos hai da perdere?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 7:17 pm

Senza illudersi troppo però...
Da settembre a fine marzo son rimasta un'ora sola in classe con ventinove ragazzini più un autistico gravissimo, coperto in tutte le sue restanti ore da tre docenti di sos più un educatore.
Ho fatto immediatamente presente alla preside dei rischi che stavamo correndo tutti (oltre al problema del regolare svolgimento delle lezioni) ma il collega di sos da me è arrivato solo il primo di aprile...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 7:32 pm

Non lo so se non serva dichiararsi non responsabili in una situazione in cui ti mettono gli altri (nel caso specifico il tuo datore di lavoro)

La situazione è che molecolina si trova a lavorare in condizione inaccettabile perchè priva di sicurezza per sè e impossibilitata a garantire la sicurezza degli alunni che le sono affidati, compresa quella del disabile.
Senza pensare alla violazione sistematica del diritto allo studio e all'inclusione di tutti i ragazzi.

Non servirà a nulla dichiarare che non si accettano responsabilità ma è molto meno utile non farlo.

Non è questione di cos'hai da perdere a fare una lettera nella quale informi ufficialmente il ds di quanto accade. La questione è cosa rischi a non farla.

Oltre al fatto che sarebbe bene convocare un glh alla presenza di famiglia e npi perchè è ugualmente inaccettabile che la famiglia dica "a casa non succede".

E che discorsi sono? a casa non succede perchè è un ambiente noto, perchè sono tutti per lui, perchè non ci sono compagni che hanno diritti uguali ai suoi da tutelare perchè.....

a casa no ma a scuola sì.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 8:08 pm

ci tengo a dire, in aggiunta a quanto sopra, che mi rendo perfettamente conto di essere sempre molto dura in queste situazioni ed è perchè personalmente non potei e non potrei accettare e credo non accetterò mai di vivere e lavorare in questa insicurezza e nella consapevolezza che è tutto sbagliato.

In effetti, le situazioni come questa non sono rare nelle scuole e la maggior parte delle volte nessuno ne sente parlare perchè non succede nulla di tanto eclatante da salire agli onori delle cronache.

Succede solo una volta ogni tanto.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Dom Apr 12, 2015 9:57 pm

In ogni caso, nel concreto, l'unica cosa da fare per limitare i danni (purtroppo non al ragazzo disabile, ma almeno a se stessi e al resto della classe) è quella di mettere a verbale tutto, ma proprio TUTTO, in maniera dettagliatissima, anche a costo di farci la figura dei grafomani maniacali, e ripetere l'operazione a ritmo martellante ogni santa volta che se ne presenta la necessità.

Ogni volta che succede una cosa del genere, si scrive dettagliatamente sul registro di classe (cartaceo o elettronico, non ha importanza), e possibilmente anche su una lettera al DS fatta mettere regolarmente a protocollo, la descrizione di come sono andate le cose. Ma senza nessuna espressione di sfogo emotivo, o tantomeno alcuno sbilanciamento nell'interpretazione personale della vicenda, semplicemente la descrizione asettica di cosa è successo.

Ovvero, scrivere:

- che il ragazzo (come aveva già fatto altre volte), è uscito dall'aula senza permesso, nonostante i ripetuti richiami per dissuaderlo;

- che tu non hai potuto materialmente impedirglielo, perché l'unico modo per farlo (visto che appunto non ascoltava i richiami) sarebbe stato quello di mettergli le mani addosso e bloccarlo fisicamente, mentre tra i tuoi compiti e le tue prerogative professionali non è previsto l'uso della coercizione fisica;

- che tu non hai potuto seguirlo e recuperarlo di persona, perché questo avrebbe significato lasciare incustodito il resto della classe, il che, come tutti ben sanno, è vietato;

- che tu non hai potuto nemmeno chiedere la collaborazione di qualcun altro che potesse aiutarti a recuperarlo di persona, perché quando ti sei affacciata sul corridoio, nei paraggi raggiungibili a portata di vista o voce senza allontanarsi dalla porta, non c'era nessuno.

E soprattutto, RIPETERE tale procedura tutte le volte che l'episodio si ripete, ogni volta aggiungendoci anche una precisazione sempre più insistente riguardo al fatto che una segnalazione del genere era stata già fatta una, due, tre, dieci volte, al dirigente scolastico, magari anche con la lista delle date precise, ma che a tutt'oggi non ha ottenuto risposta.

Casomai un giorno dovesse esserci una contestazione a te, dubito che il DS potrebbe lavarsene le mani tanto facilmente dicendo che la responsabilità è solo tua...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Lun Apr 13, 2015 8:52 am

concordo con paniscus nella modalità di segnalazione ma insisto sulla necessità di chiedere, ogni volta, nero su bianco, che vengano presi provvedimenti adeguati per il futuro.

Loro non lo faranno, ma tu l'avrai chiesto e in caso di guai lo potrai dimostrare.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Paolo Santaniello



Messaggi : 1792
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Lun Apr 13, 2015 3:20 pm

La situazione dell' "inserimento" dell'alunno con queste caratteristiche in una classe è da porre all'attenzione del dirigente. Nella mia scuola una alunna con caratteristiche simili, totalmente incompatibili con il resto della classe, non entra in aula con i compagni ma trascorre l'intero orario con i docenti di sostegno (che per fortuna ci sono e numerosi).
Se l'alunno ingovernabile è stato messo in classe comunque è segno che i capi vogliono che ve la sbrighiate voi docenti e scaricano tutto il problema (insolubile peraltro) su di voi.
Quando l'alunno scappa si fa come si fa con ogni altro alunno che si allontani senza permesso dall'aula: verbalmente gli si dice che non può, se disubbidisce e va via si annota la cosa (io lo faccio in maniera DESCRITTIVA, mai punitiva) ma non si insegue.
Anzi, come dicevo prima, è una ottima occasione per fare lezione regolarmente. Un alunno così , per me, fuori della classe dovrebbe stare... se no non si fa scuola. Evidentemente sente anche lui questa esigenza di fuggire da un ambiente in cui non ha motivazioni... e allora l'unico problema è chi se ne prende la responsabilità... se non ci hanno pensato a inizio anno non è che ora tocchi al docente di turno provvedere...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Lun Apr 13, 2015 7:57 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Nella mia scuola una alunna con caratteristiche simili, totalmente incompatibili con il resto della classe, non entra in aula con i compagni ma trascorre l'intero orario con i docenti di sostegno (che per fortuna ci sono e numerosi).

Ma anche questo non è che sia regolare, eh.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Lun Apr 13, 2015 8:39 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Nella mia scuola una alunna con caratteristiche simili, totalmente incompatibili con il resto della classe, non entra in aula con i compagni ma trascorre l'intero orario con i docenti di sostegno (che per fortuna ci sono e numerosi).

Ma anche questo non è che sia regolare, eh.

L.
Ci sono alunni che emettono vocalizzi privi di significato (o quantomeno incomprensibili, che è praticamente la stessa cosa), che non riescono ad afferrare una penna e che non riconoscono le persone; la legge dice che devono essere "inclusi", ma tu sapresti come fare ? E' così importante rispettare la legge anche se è palesemente fatta male ?
Ma veramente Berlusconi non sapeva che Ruby non fosse la figlia di Mubarak ?
Ma veramente gli ebrei dovevano essere discriminati ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
michetta



Messaggi : 3890
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Lun Apr 13, 2015 8:46 pm

avido, stai perdendo colpi...
la nipote, non la figlia di b.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1792
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Lun Apr 13, 2015 9:20 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Nella mia scuola una alunna con caratteristiche simili, totalmente incompatibili con il resto della classe, non entra in aula con i compagni ma trascorre l'intero orario con i docenti di sostegno (che per fortuna ci sono e numerosi).

Ma anche questo non è che sia regolare, eh.

L.

Regolare o non regolare è una situazione analoga a quella dell'alunno che "scappa" continuamente dalla classe: ci vuole qualcuno che lo sorvegli fuori mentre vaga per i corridoi (è quello che succede a scuola mia), non potendolo costringere in catene a star fermo dentro un'aula...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Lun Apr 13, 2015 9:33 pm

michetta ha scritto:
avido, stai perdendo colpi...
la nipote, non la figlia di b.
Mi venga un colpo, è vero !
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Mar Apr 14, 2015 10:32 am

Citazione :
Ci sono alunni che emettono vocalizzi privi di significato (o quantomeno incomprensibili, che è praticamente la stessa cosa), che non riescono ad afferrare una penna e che non riconoscono le persone; la legge dice che devono essere "inclusi", ma tu sapresti come fare ? E' così importante rispettare la legge anche se è palesemente fatta male ?
Ma veramente Berlusconi non sapeva che Ruby non fosse la figlia di Mubarak ?
Ma veramente gli ebrei dovevano essere discriminati ?

La legge va rispettata e noi in Italia, visto che possiamo scegliere quale legge rispettare, siamo molto facilitati.

Non possiamo dire non rispetto la legge perchè è fatta male perchè potrebbe allora dirlo il ds che non si attivasse per ottenere le figure professionali necessarie e previste per gestire queste situazioni.

La legge si rispetta.

La legge prevede che in determinate situazioni, con progetti fatti bene e per favorire il benessere di un alunno disabile si possano prevedere momenti in classe, seguiti, e momenti fuori, che abbiano un senso, non così fatti alla carlona.

Le leggi vanno rispettate, avido. Eventualmente, se nel concreto risultano fatte male, si deve agire per chiederne il cambiamento ma non si può, almeno da parte di una Istituzione, violare la norma.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Mar Apr 14, 2015 6:56 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
Ci sono alunni che emettono vocalizzi privi di significato (o quantomeno incomprensibili, che è praticamente la stessa cosa), che non riescono ad afferrare una penna e che non riconoscono le persone; la legge dice che devono essere "inclusi", ma tu sapresti come fare ? E' così importante rispettare la legge anche se è palesemente fatta male ?
Ma veramente Berlusconi non sapeva che Ruby non fosse la figlia di Mubarak ?
Ma veramente gli ebrei dovevano essere discriminati ?

La legge va rispettata e noi in Italia, visto che possiamo scegliere quale legge rispettare, siamo molto facilitati.

Non possiamo dire non rispetto la legge perchè è fatta male perchè potrebbe allora dirlo il ds che non si attivasse per ottenere le figure professionali necessarie e previste per gestire queste situazioni.

La legge si rispetta.

La legge prevede che in determinate situazioni, con progetti fatti bene e per favorire il benessere di un alunno disabile si possano prevedere momenti in classe, seguiti, e momenti fuori, che abbiano un senso, non così fatti alla carlona.

Le leggi vanno rispettate, avido.  Eventualmente, se nel concreto risultano fatte male, si deve agire per chiederne il cambiamento ma non si può, almeno da parte di una Istituzione, violare la norma.
Quindi a prescindere da ogni altra valutazione tu porteresti in classe il disabile, sempre ?
Immaginane uno bloccato su sedia a rotelle, con la testa legata alla sedia, in posizione eretta (ka testa), altrimenti si fa male, di quelli che ogni 30 secondi dicono "Agnauuu" ad alta voce e che non sono in grado afferrare alcunchè.
Immaginane uno autistico che guarda il muro muovendo le mani ossessivamente.
Immaginane uno che trova interessanti le tette della ragazza bionda in terza fila e si sforza in tutti i modi di toccarle.
Immaginane uno che quando vede la lucina del PC si alza e se ha davanti a se un banco non gli gira intorno ma lo ribalta e va ad afferrarla.

Tutti questi disabili li terresti in classe ? A far che ?

Quando si segue un Piano Educativo Individualizzato, è come se si fosse in un'altra classe; non metteresti mai un bambino di seconda elementare con un ragazzo di quinta superiore, solo per integrarli; perchè mettere un disabile ?

Ah già ..... perchè lo dice la legge.

Io le cinture di sicurezza le mettevo anche quando non erano obbligatorie ma le luci in autostrada di giorno non le accendo nemmeno morto.
Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Mar Apr 14, 2015 7:24 pm

Avido...ti leggo e capisco quanto poco tu possa aver visto e vissuto nella scuola...
Premessa doverosa, scomoda, brutale e antipatica: la penso come te.
In linea di massima l'inclusione a tutti i costi e l'integrazione forzata servono a poco, danneggiano molti, stressano un sacco.
La differenza tra noi è che tu ...immagini.
Io vivo e lavoro e convivo da sempre con casi tragici come quelli che vai elencando, casi che tu hai citato immaginando il massimo delle rogne possibili, pensando forse di esagerare...
Io non ho bisogno di immaginare nulla.
L'anno scorso, terza media, alunna in carrozzina di quelle elettriche che si muovono col mouse, testa con fascetta a blocco, problemi mentali vari...ci siamo andati anche al museo e da lì a piedi, con la madre a vegliar di scorta, abbiamo fatto giro in centro e al mcdonald...un delirio organizzativo che mi ha vista percorrere a piedi, giorni prima da sola, tutto il percorso programmando le deviazioni in funzione delle maledette discese dei marciapiedi (non le darò mai più per scontate).
Io non devo immaginare...da settembre al primo aprile ho avuto in prima media un ragazzino autistico senza sostegno completamente scollegato dal resto del mondo... lui povera gioia ondeggia sulla sedia e poco altro,  a volte sono riuscita a convincerlo a colorare dei disegni...piccoli ma importanti passetti per lui..un'ansia che potrai ben immaginare per me.
A cosa serve? A poco temo (anche se certi sorrisi davanti ad un panino o l'aria meditabonda davanti al bacio di hayez valgono mille giorni di stress) ...discorso lunghissimo che palleggia tra benefici diretti, indiretti e puri rallentamenti delle normali lezioni, inutile negarlo...
Potremmo discuterne per mesi te ed io...ma non è questo il punto.
il punto è che c'è una legge che ci obbliga a fare questo e tra noi possiamo anche dichiararla scellerata ma questa legge c'è va rispettata perché siamo pagati anche per questo in caso contrario aspettati anche vari ricorsi legali da parte di genitori che hanno già tanti problemi ...
Ecco perché sogghigno amaro quando leggo frasi ad effetto tipo "non possono obbligare nessuno a fare sostegno è una missione non è un lavoro"...sogghigno perché di fatto, nel nostro contratto di lavoro noi, tutti, specializzati o no, siamo anche docenti di sostegno, lo siamo già, da sempre...per legge se non  per convinzione personale.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Mar Apr 14, 2015 7:29 pm

avido ha scritto:
Quindi a prescindere da ogni altra valutazione tu porteresti in classe il disabile, sempre ?
Immaginane uno bloccato su sedia a rotelle, con la testa legata alla sedia, in posizione eretta (ka testa), altrimenti si fa male, di quelli che ogni 30 secondi dicono "Agnauuu" ad alta voce e che non sono in grado afferrare alcunchè.
Immaginane uno autistico che guarda il muro muovendo le mani ossessivamente...... cut



Come ho detto, avido, la legge prevede che si possa fare ciò che è necessario per un ragazzo disabile non in grado di stare in classe per le più svariate ragioni.

In linea di massima si parla di inclusione ma non si parla di inclusione immediata e priva di sicurezza.

Se un ragazzo non è in condizione di stare con gli altri, si può pensare a qualcosa da fargli fare fuori, si possono fare piccoli progetti per abituarlo a stare in piccoli gruppi e poi piano piano si può vedere se il processo di inclusione può essere concluso. In anni di tempo, magari non per tutto il tempo e anche no.

La legge lo consente. Ciò che non lo permette, invece, è la violazione costante della legge da parte di molti (enti locali, stato, ds... docenti ..) che non si attivano per mettere in atto quanto necessario che deve partire dalla copertura totale del tempo scuola da parte di personale specializzato.

Quindi, per risponderti, no, non vedo utilità per nessuno a lasciare in classe un ragazzo con quei problemi a quelle condizioni e non credo vada fatto, nel rispetto della legge.

Per quanto riguarda i fari in autostrada mi sembra una decisione pericolosa la tua e non la capisco, , a me aiuta molto, nella guida, vedere i fari delle macchine negli specchietti retrovisori per decidere il momento dell'eventuale sorpasso di chi mi precede.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Alunno disabile che scappa e didattica della classe.   Mar Apr 14, 2015 9:16 pm

tellina ha scritto:
Avido...ti leggo e ......
Quest'anno ho 9 classi con 3 disabili del livello di cui sopra, nessuna delle quali (3 ragazze) è mai entrata in classe; non gliel'ho certo impedito io, semplicemente non le hanno mai portate.
Una è del tipo "voglio la lucetta e travolgo il banco", una è una Down ma di quelle con ritardo grave, ed una è autistica con ritardo grave.
Uno sulla sedia a rotelle, con la fascetta e capace di dire solo "Agnauuu" non è mio studente ma lo vedo semplicemente per i corridoi che lo si "passeggia".

Ho poca esperienza, non zero esperienza.

In classe ho invece diversi disabili di diversa natura, tutti con "qualcosa di buono da tirare fuori"; su questi il curricolare può e deve lavorare, su questi mi coordino per individuare gli obiettivi minimi da proporre, medio le relazioni con gli altri ragazzi per favorire l'integrazione e correggo (non preparo, quello lo fanno le prof di sostegno) le verifiche speciali.

Non sto dicendo che dobbiamo mettere i disabili gravi in un forno crematorio nè che non devono essere seguiti, dico solo che non è entrando in classe che troveranno qualcosa da fare utile a loro.
Non dico che non possano dare soddisfazione a prendersene cura, solo bisogna essere portati per apprezzare quel genere di soddisfazioni; c'è chi si appassiona ad una poesia e chi si appassiona alla dimostrazione di un teorema di matematica; sono poche le persone che trovano belle entrambe le cose; posso non desiderare di curarmi di un disabile grave ? Posso non desiderare di fare il prof di SOS ?

Posso preferire di fare violenza su me stesso e fare il prof di SOS piuttosto che il disoccupato ma appena ho l'alternativa lasciare l'incombenza a chi è più bisognoso e/o più motivato ?
Secondo me è fondamentale quanto impegno ci metti, non quante soddisfazioni ne trai.

Io non criminalizzo chi si è specializzato sul SOS solo per uscire dalla disoccupazione e che mentre era su SOS si è impegnato e che potendo uscirne ne è uscito a gambe levate, e secondo me impegnarsi sul SOS in quei casi significa prendere il disabile a dargli quel che gli serve utilizzando i locali più adatti a lui che la scuola mette a disposizione.

Infine vorrei farti riflettere: Quando il disabile ti ha sorriso ti ha ripagato di tutti i tuoi sacrifici e rallentamenti; ha ripagato anche gli altri tuoi studenti di tutto quello che (eventualmente) non hanno imparato e mai impareranno risultando penalizzati nella competizione globale ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Alunno disabile che scappa e didattica della classe.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» obbligo partecipazione orale esame alunno disabile senza contratto
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» La settimana della passione (parlamentare)
» Armonia della Perfezione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: