Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Immaginate...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Immaginate...   Mer Apr 15, 2015 5:52 pm

Promemoria primo messaggio :

Immaginate che nella vostra classe di scuola primaria  lavori un insegnante di sostegno che afferma,come deve essere,di essere di sostegno all'intera classe.Immaginate che si limiti solo ad assistere alle lezioni  e ad appuntare su un quadernino la didattica del giorno(perchè se la trascriverà sul registro personale) e il "comportamento "dell'alunno speciale .Mai un aiuto,mai una correzione di un compito,compresi quelli dell'alunno con bisogni speciali che,se necessario, fa la fila come gli altri.Un convitato di pietra che entra ed esce a piacere e smanetta col computer.Come vi comportereste?
Un consiglio, ma non quello di parlare col dirigente .Non servirebbe.
L'insegnante comune finge che l'altro non ci sia e non gli rivolge la parola.I bambini sono sereni.L'alunno speciale( per la sua patologia, non per le capacità di apprendimento),sta allo stesso livello dei compagni migliori e,per taluni aspetti,anche oltre.
L'unico che soffre è il fegato di uno dei due insegnanti.Immaginate di chi.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Roccorò



Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 22.08.14

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Dom Apr 19, 2015 4:55 pm

Indomito_2014 ha scritto:
Io l'ho vissuta nei due modi opposti:

Da sostegno: i curricolari non si interessano al mio alunno, egli è invisibile e non vogliono che io abbia rapporti con il resto della classe.

Da curricolare: il sostegno non fa altro che criticare (velatamente) e distrarre i ragazzi (perchè è bella).


Il problema a mio avviso è in questa forma di convivenza forzata che, almeno alle superiori, ha pochissimo senso e quasi sempre si traduce in  dinamiche di conflittualità o sottomissione; il sostegno (alle superiori) andrebbe totalmente riformato, fino a scomparire in modo graduale, formando i docenti curricolari all'integrazione.

Io penso che in parte indomito ha ragione, spesso le dinamiche fra insegnante di sostegno e curriculare sono piuttosto conflittuali. Io ho ad esempio ho un rapporto positivo in una classe, dove oltre a seguire la bambina con problemi nel lavoro individuale riesco anche a seguire la classe, ho un vero e proprio dialogo con le colleghe, che cmq non mi hanno affidato interamente la bambina disabile, nel senso che questa fa parte anche della classe e non è solo un problema mio. Nell'altra classe invece è stato un macello fin dall'inizio...Non c'è dialogo con le colleghe, non c'è cambio di ruoli (sto parlando di una materna dove sarebbe perfettamente possibile), non mi viene permesso di stare con gli altri bambini, a volte mi sento un'insegnante di serie B, non c'è confronto nemmeno sui lavori in classe. Il bambino non fa parte della classe ed è solo un problema mio. C'è da dire, inoltre, che la scuola, essendo un ambiente quasi totalmente femminile (la scuola materna lo è del tutto!) scatena immediatamente invidie, competizione e rivalità! Probabilmente il sostegno deve essere riformato fin quando ci saranno insegnanti curriculari che guardano all'insegnante di sostegno come un usurpatore e insegnanti di sostegno che non fanno un ca.... visto che a quanto pare ce ne sono!
Tornare in alto Andare in basso
lain



Messaggi : 104
Data d'iscrizione : 26.06.13

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Dom Apr 19, 2015 8:29 pm

TittiTitti76 ha scritto:
Anche io ne ho fatto parte. ed è proprio per questo che posso esprimermi senza essere di parte. Svolgendo questa mansione ho potuto toccare con mano le mancanze e i punti di forza, e posso dire con tutta onestà, che per come viene impostato oggi il sostegno è e rimane una presa in giro:
- nei confronti dell'insegnante di materia
- nei confronti della classe
- nei confronti del disabile
- nei confronti dei genitori
E possiamo scrivere mille belle parole, trattati o esperienze di vita vissuta (quando in qualche caso ha funzionato), che non si potrà cancellare questa semplice ma tragica realtà dei fatti.

Se pensi che il sostegno sia una presa in giro, perchè ora insegni la tua materia e non sei rimasta invece sul sostegno? Avresti potuto contribuire a migliorarlo. E' facile criticare il sostegno quando si è docenti della materia.
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Dom Apr 19, 2015 9:10 pm

Non è che il sostegno l'ho scelto e/o l'ho abbandonato. Sono una persona onesta come poche, talmente onesta da dire a fronte alta che il sostegno che ho fatto io era fatto male. E ora vorrei leggere qualcun altro che abbia la stessa correttezza nel misurare tanto il proprio valore quanto il proprio non valore. E non credere che chi esce oggi da quei corsi abbia maturato una qualche competenza sul sostegno, tale da renderlo idoneo al ruolo che svolge. E per dirla tutta, ma sai quanti nella propria materia dovrebbero tornare a casa? forse anche io, anche se non lo credo, ma su questo o sono meno obiettiva o mi sento sicura di me.
p.s. quello che ho visto io? certe cose non si possono scrivere, lasciamo perdere và. Chiedo scusa se chi lavora onestamente, si sente chiamato in causa, ma continuate a lavorare bene e non curatevene. Lo scrivo perchè è bene che "alcuni" capiscano che a volte è veramente troppo quello che ci passa sotto gli occhi.
Tornare in alto Andare in basso
ValentinaS



Messaggi : 89
Data d'iscrizione : 01.01.14

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Dom Apr 19, 2015 9:14 pm

dami ha scritto:

Ad ogni modo esprimere opinioni del tipo che alcuni andrebbero presi a "mazzate" (anche se in senso solo ironico) o che alcuni andrebbero spremuti o altro la dicono lunga sull'astio che alcuni hanno nei confronti della categoria degli insegnanti di sostegno (i mangiapane a tradimento).

Mi spiace, ma hai completamente frainteso quello che ho scritto. È vero che l'astio c'è, ma non certo verso gli insegnanti di sostegno, visto che anche io lo sono! La rabbia è diretta verso tutti gli insegnanti, di sostegno e non, che hanno fatto, fanno e faranno questo lavoro facendo il minimo possibile, senza impegno, nè cura verso le responsabilità che questa professione comporta, e verso il sistema, che non solo non li estromette, ma addirittura li premia con il ruolo, da sempre!

Detto questo, aggiungo solo che, a mio parere, il sostegno può funzionare benissimo, se da parte di tutte le persone coinvolte c'è rispetto e collaborazione. Probabilmente il vero problema è che ci sono molti insegnanti (e aggiungerei genitori, operatori asl, educatori, collaboratori, ecc.) indisponenti, non collaborativi, irrispettosi e ignoranti (nel senso proprio del termine) rispetto alle competenze professionali e ai ruoli di ognuno. Se si incontrano queste persone, il lavoro, e le relazioni che dovrebbero crearsi al suo interno, difficilmente si svolgeranno in maniera positiva.
Tornare in alto Andare in basso
lain



Messaggi : 104
Data d'iscrizione : 26.06.13

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Dom Apr 19, 2015 9:22 pm

TittiTitti76 ha scritto:
Non è che il sostegno l'ho scelto e/o l'ho abbandonato. Sono una persona onesta come poche, talmente onesta da dire a fronte alta che il sostegno che ho fatto io era fatto male. E ora vorrei leggere qualcun altro che abbia la stessa correttezza nel misurare tanto il proprio valore quanto il proprio non valore. E non credere che chi esce oggi da quei corsi abbia maturato una qualche competenza sul sostegno, tale da renderlo idoneo al ruolo che svolge. E per dirla tutta, ma sai quanti nella propria materia dovrebbero tornare a casa? forse anche io, anche se non lo credo, ma su questo o sono meno obiettiva o mi sento sicura di me.
p.s. quello che ho visto io? certe cose non si possono scrivere, lasciamo perdere và. Chiedo scusa se chi lavora onestamente, si sente chiamato in causa, ma continuate a lavorare bene e non curatevene. Lo scrivo perchè è bene che "alcuni" capiscano che a volte è veramente troppo quello che ci passa sotto gli occhi.

Mi dispiace per le esperienze che hai avuto ma io che sono sul sostegno posso dirti che ho visto anche da questa parte cose indicibili da parte di colleghi curricolari invece che da parte dei colleghi di sostegno. Credo che a prescindere ci siano colleghi di sostegno e curricolari che lavorano onestamente e altri che purtroppo non lo fanno. Ma da qui a dire che è colpa del sostegno come viene svolto, mi sembra troppo. Bisogna lavorare insieme (docenti curricolari e di sostegno) per lavorare tutti bene, ma purtroppo questo succede solo in alcune scuole . Questa è la verità che ho visto.
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Dom Apr 19, 2015 9:56 pm

TittiTitti76 ha scritto:
Non è che il sostegno l'ho scelto e/o l'ho abbandonato. Sono una persona onesta come poche, talmente onesta da dire a fronte alta che il sostegno che ho fatto io era fatto male. E ora vorrei leggere qualcun altro che abbia la stessa correttezza nel misurare tanto il proprio valore quanto il proprio non valore. E non credere che chi esce oggi da quei corsi abbia maturato una qualche competenza sul sostegno, tale da renderlo idoneo al ruolo che svolge. E per dirla tutta, ma sai quanti nella propria materia dovrebbero tornare a casa? forse anche io, anche se non lo credo, ma su questo o sono meno obiettiva o mi sento sicura di me.
p.s. quello che ho visto io? certe cose non si possono scrivere, lasciamo perdere và. Chiedo scusa se chi lavora onestamente, si sente chiamato in causa, ma continuate a lavorare bene e non curatevene. Lo scrivo perchè è bene che "alcuni" capiscano che a volte è veramente troppo quello che ci passa sotto gli occhi.

Ci provo io. Ho avuto modo di fare sostegno sia alle medie, sia alle superiori. Non ho mai avuto per due anni consecutivi la stessa sede, e questo è un primo punto negativo nel bilancio del mio operato ma, non dipendendo, questo, dalla mia volontà, non lo calcolo.
Ho svolto il mio lavoro con alterna fortuna, e onestamente riconosco che certi anni i risultati non sono stati quelli per cui sono stata pagata (mettiamola giù dura). Posso però dire con certezza che i fallimenti maggiori li ho conseguiti quando i colleghi curricolari si sono dimostrati inadeguati al lavoro cooperativo. Ho conosciuto docenti che non approvano l'istituto del sostegno (e che dicono chiaramente che i disabili devono stare "altrove"),  con cui è stato impossibile condividere e programmare alcunché;  docenti che vedono il collega di sostegno come un osservatore inopportuno del proprio operato in classe e che mantengono con esso un atteggiamento freddo e distaccato, quando non ostile; docenti la cui prima preoccupazione vedendoti arrivare è quella di mollarti la classe per improcrastinabili impegni in presidenza; docenti che, mentre cerchi di far lavorare l'alunno ipoacusico, ti dicono di non disturbare; docenti che devi rincorrere per avere il materiale per i documenti ufficiale e quelli da semplificare per l'aluno; ecc.

Per contro, ricordo con ammirazione tanti colleghi veramente innamorati del mestiere disponibili e accoglienti, che in tutti i modi hanno cercato con me la strada migliore per arrivare agli obiettivi.
Io, per quel che può valere, continuo a studiare ciò che non so o che ho dimenticato negli anni e, finchè ho potuto, ho evitato quelle scuole in cui avrei dovuto vedermela con materie per me ostiche.
Senza paura di parere presuntuosa, ritengo che tutte le volte che ho fallito non sia dipeso da me, se non in minima parte, ad esempio quando ho gettato la spugna.
Tra ciò che fa la differenza tra successo ed insuccesso ci sono però da valutare anche la personalità e  l'atteggiamento dell'alunno: a volte l'ostacolo maggiore è proprio questo.
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Dom Apr 19, 2015 10:18 pm

E' chiaro, se i colleghi curricolari non sono cooperativi, laddove è prevista la collaborazione, non è che tu possa fare miracoli da sola. Infatti molte cose scritte, restano tali, ecco che mi viene da dire: sono balle! Tutti quei bei trattati sul sostegno e sull'alunno, sono stati e saranno (se non si provvede), belle parole. Ovviamente ci sarà qualcuno che spunta fuori e mi dice: ma quando mai? io lavoro bene e ottengo ottimi risultati, i colleghi sono disponibili, l'alunno fa dei progressi, ecc... . Ma è questa la maggioranza dei casi? O sono solo alcune realtà dorate, che ogni tanto ci fanno veramente credere in quello che facciamo?
Mettiamola praticamente, dato che me ne dai lo spunto: alcuni colleghi curricolari, ti vedono come elemento di disturbo; altri ti appioppano la classe e fanno altro. Leggendo questo, veramente si crede a quello che è scritto, cioè che l'insegnante di sostegno è "di tutta la classe"?
Veramente è fattibile una cosa del genere? Non sarebbe meglio, scrivere qualche ca...ppellata di meno, ma più veritiera, avere qualche nobile parola in meno, ma tanti fatti di più? Le mie sono solo riflessioni.
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3369
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Dom Apr 19, 2015 10:30 pm

Titti la tua riflessione è corretta. Come detto di casi ne sono piene le migliaia di scuole italiane. Alcune hanno esempi positivi, altri no. La statistica è una scienza. Fare esempi limitati, a meno che tu abbia lavorato in decine e decine di scuole diverse, non penso possa dare una visione globale ed esaustiva della tematica del sostegno. Troppe variabili ci sono nel mondo della scuola, come detto sopra, le classi sono già piene di docenti curricolari validi, e non validi, non vedo perchè dovrebbe farne eccezione il sostegno. La differenza è che col sostegno c'è la testimonianza (non so se oggettiva o meno) del docente curricolare che parla bene o male del collega; mentre nel caso del solo docente curricolare non c'è testimonianza alcuna, se non quella degli studenti che non penso abbia ancora un grosso peso. Quindi più che del sostegno il discorso è a monte, del docente capace e incapace. E si torna sempre al solito discorso, in tutti i mestieri c'è chi sa fare bene, chi sa fare abbastanza bene e galleggia, chi non sa fare.
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Dom Apr 19, 2015 10:33 pm

Davide ha scritto:
Però, tu stessa eri comunque parte del team. Forse in ogni tua esperienza non sei riuscita ad imporre al team di cui facevi parte una visione del ruolo del sostegno che potesse essere meno fallimentare?
Questa la posso raccontare: in una delle mie esperienze, sono stata gentilmente invitata a lasciare la classe con l'alunno(per il motivo che ha spiegato raganella). Altre è meglio soprassedere. Ora non so chi elabora questi trattati su come si fa sostegno, nè chi siede sulle poltrone dove vengono recepiti e messi in pratica. Quello che so per certo è che IO , non ho saputo fare il mio dovere, così come "sarebbe" previsto. O cambiano me e quelli che come me non hanno aderito a tali standard, o c'è qualcosa che non và su quello che viene richiesto: e agli insegnanti di sostegno, e agli insegnanti curricolari.
Detto in soldoni: quelli di sostegno hanno sulle sc..tole gli insegnanti curricolari, e gli insegnanti curricolari hanno sulle b.lle quelli di sostegno. Ma perchè dobbiamo sempre fingere ? Non la possiamo dire questa semplice verità? siamo sempre tutti belli, buoni e bravi, ed è l'altro ad essere brutto e cattivo?
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3369
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Dom Apr 19, 2015 11:28 pm

Tu hai dato la tua esperienza. Chiara e precisa. Non è la verità di tutti, ma è la tua esperienza personale che ti ha riguardata. Hai fatto bene a riportarla a tutti noi.
Tornare in alto Andare in basso
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Lun Apr 20, 2015 3:16 pm

Io ,nel frattempo ho parlato col DS.Ho detto senza mezzi termini di voler stare da sola spiegando le mie ragioni.Ha acconsentito.Vediamo se manterrà la promessa.
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3369
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Lun Apr 20, 2015 11:53 pm

Se un DS acconsente a ciò significa che queste ore di sostegno sono proprio poco utili o poco necessarie per quell'allievo, quindi il DS potrebbe dirottare gran parte di tali ore su casi più gravi, non tutte ovviamente, visto che è lui che assegna docenti e ore ai singoli bambini H.
Tornare in alto Andare in basso
ValentinaS



Messaggi : 89
Data d'iscrizione : 01.01.14

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Mar Apr 21, 2015 3:06 pm

Ma può farlo?! Cioè, se io fossi nei genitori di quel bambino (che suppongo non conoscano la situazione), tirerei giù la scuola se togliessero a mio figlio le ore di sostegno che gli spettano di diritto!
Tornare in alto Andare in basso
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Mar Apr 21, 2015 9:38 pm

Se il sostegno gli fosse utile a qualcosa!E' utile solo all'insegnante specifico che,rientrato dal letargo didattico,si è limitato ad osservarlo .A meno che lo stesso sia dotato di poteri taumaturgici a distanza...
Scusate,ma oggi mi sento particolarmente avvelenata.
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Mer Apr 22, 2015 7:53 am

Davide ha scritto:
Tu hai dato la tua esperienza. Chiara e precisa. Non è la verità di tutti, ma è la tua esperienza personale che ti ha riguardata. Hai fatto bene a riportarla a tutti noi.
Scusa se mi permetto, ma questa è una risposta banale. Fa parte di quel bagaglio di frasi fatte per velare uno stato di cose assolutamente sottaciuto per comodo.
...rileggendo il post di indomito(nonchè pulsar) però, mi rendo conto che ho buona compagnia fra quelli che non hanno peli sulla lingua.

Ti chiedo scusa se questo che ti ho detto ti possa urtare o offendere, ma in forum come nella vita, se scelgo di esprimermi dico pane al pane e vino al vino, anche quando lede me stessa: non sono furba ;-)
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Mer Apr 22, 2015 8:00 am

Che poi mi viene da ridere, perchè mentre scrivo mi passano i link sotto il naso di chi ha fretta di passare dal sostegno alla propria materia! Che cosa bella! è proprio il paradiso terrestre, non c'è che dire!
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Gio Apr 23, 2015 12:39 pm

TittiTitti76 ha scritto:
Che poi mi viene da ridere, perchè mentre scrivo mi passano i link sotto il naso di chi ha fretta di passare dal sostegno alla propria materia! Che cosa bella! è proprio il paradiso terrestre, non c'è che dire!

Oggi non ho fantasia, se puoi, spiegamelo


Ma tu Titti, che pur non essendo specializzata lavori, o hai lavorato sul sostegno, perché lo fai/ lo hai fatto?
Per i punti?
Per i soldi?
Per sbaglio?

Vorresti essere forzata sul sostegno?


Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Gio Apr 23, 2015 5:21 pm

Se ci fosse possibilità di contattarci in pm te lo racconterei volentieri...
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7493
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Gio Apr 23, 2015 7:03 pm

Raganella...alla tua domanda posso rispondere anche io...
Ho fatto qualche anno di sos perché:
-il secondo anno di insegnamento non ho avuto chiamate su materia, quindi l'ho fatto per soldi.
-dopo qualche anno su materia, avendo problemi famigliari, ho proprio scelto uno spezzone su sostegno sicuramente meno impegnativo, fisicamente e mentalmente, delle mie nove classi di materia (che comportano lo stare quasi sempre in classe da sola con una media di 27 alunni con problemi vari più i o il ragazzino certificato che in arte molto raramente ha il sos).
-siccome l'esperienza mi era piaciuta, pur avendo possibilità solo su materia, ho scelto spezzoni su materia e completamento su sos, per quanto mi riguarda la situazione ideale (un anno ho fatto sos nella mia classe di materia e mi son trovata anche meglio....nonostante moltissimi colleghi avessero temuto il peggio per questo mix di ruoli).
-non ho mai fatto sos per sbaglio
-non ho mai preso la specializzazione in sos perché so che non vorrei lavorare solo lì escludendo la materia
Tornare in alto Andare in basso
Online
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Ven Apr 24, 2015 6:40 am

tellina ha scritto:
Raganella...alla tua domanda posso rispondere anche io...
Ho fatto qualche anno di sos perché:
-il secondo anno di insegnamento non ho avuto chiamate su materia, quindi l'ho fatto per soldi.
-dopo qualche anno su materia, avendo problemi famigliari, ho proprio scelto uno spezzone su sostegno sicuramente meno impegnativo, fisicamente e mentalmente, delle mie nove classi di materia (che comportano lo stare quasi sempre in classe da sola con una media di 27 alunni con problemi vari più i o il ragazzino certificato che in arte molto raramente ha il sos).
-siccome l'esperienza mi era piaciuta, pur avendo possibilità solo su materia, ho scelto spezzoni su materia e completamento su sos, per quanto mi riguarda la situazione ideale (un anno ho fatto sos nella mia classe di materia e mi son trovata anche meglio....nonostante moltissimi colleghi avessero temuto il peggio per questo mix di ruoli).
-non ho mai fatto sos per sbaglio
-non ho mai preso la specializzazione in sos perché so che non vorrei lavorare solo lì escludendo la materia

Il tuo percorso professionale, in linea con quello di molti che hanno poi preso anche la specializzazione, non spiega però il tuo accanimento in altri post con chi oggi chiede che non vi sia una priorità assoluta su sostegno per gli specializzati.
Devi tener presente infatti che molti si sono specializzati pensando che avrebbero migliorato il loro modo di lavorare (comunque su sostegno) dopo la frequenza del corso.
Proprio perché per vari motivi in molti hanno iniziato a far sostegno "casualmente", ma non hanno mai per questo pensato che, tramite quella certificazione, andavano a firmare un vincolo a vita, non si spiega, se non per contrapposti interessi di parte relativi all'assunzione ad ogni costo, perché essere così perentori nel remare contro i diritti altrui.
Tutti sappiamo benissimo che la specializzazione è solo un titolo in più e che non può e non deve annullare la "forza" anche giuridica delle altre abilitazioni: perché c'è anche da dire che tra gli specializzati ce ne sono molti che hanno pure abilitazioni plurime, che sono costate soldi e sacrifici individuali... Non possono venire a dirci che da settembre non valgono più niente, perché al Ministero per anni hanno sbagliato i calcoli su quante persone serviva specializzare...
Tornare in alto Andare in basso
roberto.grieco



Messaggi : 615
Data d'iscrizione : 07.05.14

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Ven Apr 24, 2015 6:50 am

"Proprio perché per vari motivi in molti hanno iniziato a fare sostegno casualmente..."

...è fantastica davvero :-)
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7493
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Ven Apr 24, 2015 4:21 pm

dami ha scritto:
tellina ha scritto:
Raganella...alla tua domanda posso rispondere anche io...
Ho fatto qualche anno di sos perché:
-il secondo anno di insegnamento non ho avuto chiamate su materia, quindi l'ho fatto per soldi.
-dopo qualche anno su materia, avendo problemi famigliari, ho proprio scelto uno spezzone su sostegno sicuramente meno impegnativo, fisicamente e mentalmente, delle mie nove classi di materia (che comportano lo stare quasi sempre in classe da sola con una media di 27 alunni con problemi vari più i o il ragazzino certificato che in arte molto raramente ha il sos).
-siccome l'esperienza mi era piaciuta, pur avendo possibilità solo su materia, ho scelto spezzoni su materia e completamento su sos, per quanto mi riguarda la situazione ideale (un anno ho fatto sos nella mia classe di materia e mi son trovata anche meglio....nonostante moltissimi colleghi avessero temuto il peggio per questo mix di ruoli).
-non ho mai fatto sos per sbaglio
-non ho mai preso la specializzazione in sos perché so che non vorrei lavorare solo lì escludendo la materia

Il tuo percorso professionale, in linea con quello di molti che hanno poi preso anche la specializzazione, non spiega però il tuo accanimento in altri post con chi oggi chiede che non vi sia una priorità assoluta su sostegno per gli specializzati.
Devi tener presente infatti che molti si sono specializzati pensando che avrebbero migliorato il loro modo di lavorare (comunque su sostegno) dopo la frequenza del corso.
Proprio perché per vari motivi in molti hanno iniziato a far sostegno "casualmente", ma non hanno mai per questo pensato  che, tramite quella certificazione, andavano a firmare un vincolo a vita, non si spiega, se non per contrapposti interessi di parte relativi all'assunzione ad ogni costo, perché essere così perentori nel remare contro i diritti altrui.
Tutti sappiamo benissimo che la specializzazione è solo un titolo in più e che non può e non deve annullare la "forza" anche giuridica delle altre abilitazioni: perché c'è anche da dire che tra gli specializzati ce ne sono molti che hanno pure abilitazioni plurime, che sono costate soldi e sacrifici individuali... Non possono venire a dirci che da settembre non valgono più niente, perché al Ministero per anni hanno sbagliato i calcoli su quante persone serviva specializzare...
il mio accanimento nasce dall'esperienza personale Nella mia rognata classe di concorso dove da almeno 10 anni e forse più i ruoli vengono presi da chi è entrato su sostegno e subito dopo ha chiesto il passaggio su materia.
anche io ho diverse abilitazioni prese con concorsi diversi sempre affini alla materia che insegno ...fin da subito lo Stato in pratica mi ha costretto a scegliere su quale classe di concorso far convogliare il punteggio, scelta obbligata, in una i posti praticamente non ci son mai stati!
E se iniziare per caso (o per fame) su sostegno è pratica normale (e anche corretta, provare tutto mi par sacrosanto)...non lo è scegliere di specializzarsi per poi chiudere quel foglio in un cassetto appena scoperto che diventerà scomodo...
Tornare in alto Andare in basso
Online
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Ven Apr 24, 2015 5:53 pm

tellina ha scritto:
dami ha scritto:
tellina ha scritto:
Raganella...alla tua domanda posso rispondere anche io...
Ho fatto qualche anno di sos perché:
-il secondo anno di insegnamento non ho avuto chiamate su materia, quindi l'ho fatto per soldi.
-dopo qualche anno su materia, avendo problemi famigliari, ho proprio scelto uno spezzone su sostegno sicuramente meno impegnativo, fisicamente e mentalmente, delle mie nove classi di materia (che comportano lo stare quasi sempre in classe da sola con una media di 27 alunni con problemi vari più i o il ragazzino certificato che in arte molto raramente ha il sos).
-siccome l'esperienza mi era piaciuta, pur avendo possibilità solo su materia, ho scelto spezzoni su materia e completamento su sos, per quanto mi riguarda la situazione ideale (un anno ho fatto sos nella mia classe di materia e mi son trovata anche meglio....nonostante moltissimi colleghi avessero temuto il peggio per questo mix di ruoli).
-non ho mai fatto sos per sbaglio
-non ho mai preso la specializzazione in sos perché so che non vorrei lavorare solo lì escludendo la materia

Il tuo percorso professionale, in linea con quello di molti che hanno poi preso anche la specializzazione, non spiega però il tuo accanimento in altri post con chi oggi chiede che non vi sia una priorità assoluta su sostegno per gli specializzati.
Devi tener presente infatti che molti si sono specializzati pensando che avrebbero migliorato il loro modo di lavorare (comunque su sostegno) dopo la frequenza del corso.
Proprio perché per vari motivi in molti hanno iniziato a far sostegno "casualmente", ma non hanno mai per questo pensato  che, tramite quella certificazione, andavano a firmare un vincolo a vita, non si spiega, se non per contrapposti interessi di parte relativi all'assunzione ad ogni costo, perché essere così perentori nel remare contro i diritti altrui.
Tutti sappiamo benissimo che la specializzazione è solo un titolo in più e che non può e non deve annullare la "forza" anche giuridica delle altre abilitazioni: perché c'è anche da dire che tra gli specializzati ce ne sono molti che hanno pure abilitazioni plurime, che sono costate soldi e sacrifici individuali... Non possono venire a dirci che da settembre non valgono più niente, perché al Ministero per anni hanno sbagliato i calcoli su quante persone serviva specializzare...
il mio accanimento nasce dall'esperienza personale Nella mia rognata classe di concorso dove da almeno 10 anni e forse più i ruoli vengono presi da chi è entrato su sostegno e subito dopo ha chiesto il passaggio su materia.
anche io ho diverse abilitazioni prese con concorsi diversi sempre affini alla materia che insegno ...fin da subito lo Stato in pratica mi ha costretto a scegliere su quale classe di concorso far convogliare il punteggio, scelta obbligata, in una i posti praticamente non ci son mai stati!
E se iniziare per caso (o per fame) su sostegno è pratica normale (e anche corretta, provare tutto mi par sacrosanto)...non lo è scegliere di specializzarsi per poi chiudere quel foglio in un cassetto appena scoperto che diventerà scomodo...




E non pensi che anche la  fame degli altri possa essere un motivo valido a giustificare certe scelte?
E poi, tellina, scusa se te lo dico, il discorso del senza specializzazione/con specializzazione mi sembra un tantinello ipocrita: o è deplorevole lavorare sul sostegno quando si vorrebbe fare altro, o non lo è, punto.


Ultima modifica di raganella il Ven Apr 24, 2015 6:08 pm, modificato 1 volta (Ragione : errori vari)
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Ven Apr 24, 2015 6:04 pm

Invece il discorso di Tellina è molto onesto, anzi è un'osservazione molto intelligente alla quale non avevo pensato e riflettuto in questi termini. Brava.
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Immaginate...   Ven Apr 24, 2015 6:16 pm

Punti di vista
Tornare in alto Andare in basso
 
Immaginate...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: