Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Comportamento dei docenti in gita

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 10:00 am

Una mia classe seconda (liceo), molto problematica quanto a disciplina,  è appena tornata da un viaggio di due giorni ed ho parlato con i ragazzi di ciò che avevano visitato.  A parte il fatto che nessuno ricordava di aver visto alcunché, ho saputo che,  per quasi tutto il tempo,  hanno girato da soli e addirittura due ragazze sono andate autonomamente a farsi il bagno alle terme. Io per principio non partecipo a gite ma ho sinceramente il sospetto che i docenti che si offrono come accompagnatori lo facciano per fare loro una gita, che la considerino una vacanzina e non un lavoro extra. Devo ammettere che quanto è accaduto mi ha turbata. Cosa ne pensate?  È un caso isolato oppure siete a conoscenza di eventi simili?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 10:28 am

Spero sia un caso isolato.
Tanta libertà e autonomia mi sembrano esagerate in ragazzi minorenni.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 11:15 am

Devo dire che quando ero studente io, in viaggio di istruzione c'era molta libertà, c'erano alcune visite programmate, ma anche molto tempo libero, durante il quale eravamo autonomi. Mai successo niente.
Ma 30 anni fa era un altro mondo.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47782
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 1:33 pm

Penso che i momenti di libertà ci siano ancora. I colleghi sono stati fortunati che non è successo niente. Direi di non preoccuparsene se non si è tra gli accompagnatori.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 1:47 pm

Beh, certo non mi preoccupo se non accompagno. Però potrebbe capitare a chiunque di essere accompagnatore insieme a colleghi che vogliono aver tempo libero per sé. A quel punto che si fa? Ci si assume la responsabilità di tutti e si lascia in pace il collega vacanziero? 
Anche ai miei tempi si lasciavano ampi spazi di libertà e, proprio perché mi sono persa con due compagni a Parigi,  so che gli studenti vanno guardati a vista.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 2:39 pm

Vedo che il primo e più importante elemento lo hai acquisito: non accompagnare.
Si passa ora al secondo e più problematico dilemma: mandare in gita i figli?
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47782
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 3:30 pm

chicca70 ha scritto:
Beh, certo non mi preoccupo se non accompagno. Però potrebbe capitare a chiunque di essere accompagnatore insieme a colleghi che vogliono aver tempo libero per sé. A quel punto che si fa? Ci si assume la responsabilità di tutti e si lascia in pace il collega vacanziero? 
Anche ai miei tempi si lasciavano ampi spazi di libertà e, proprio perché mi sono persa con due compagni a Parigi,  so che gli studenti vanno guardati a vista.

Si trova un accordo. Comunque credo che sia impossibile sorvegliare tutti gli studenti 24 ore su 24. O ci si fida (almeno fino ad un certo punto) o è meglio non andare. Se ti va di raccontarcelo, come hai fatto a perderti?
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47782
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 3:30 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Vedo che il primo e più importante elemento lo hai acquisito: non accompagnare.
Si passa ora al secondo e più problematico dilemma: mandare in gita i figli?

Perché quando non sono in gita vengono controllati 24 ore su 24? Poveri ragazzi...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 4:34 pm

Non capisco se questo topic è stato aperto per discutere sulle problematiche relative alla gestione degli studenti in viaggio d'istruzione o per criticare e giudicare i colleghi accompagnatori che si sono assunti tutte le responsabilità del caso e in presenza di problemi si faranno carico personalmente e giuridicamente delle conseguenze?

Scusa Chicca, ma i termini che hai utilizzato...." il sospetto che i docenti che si offrono come accompagnatori lo facciano per fare loro una gita, che la considerino una vacanzina e non un lavoro extra"...... non mi sono piaciuti! Te lo dice una docente che come te si è sempre rifiutata di accompagnare gli studenti in viaggio d'istruzione, ma non si è mai permessa di criticare l'operato di coloro che l'hanno fatto.

Oltre a chiedere agli studenti, Chicca, hai chiesto anche ai colleghi accompagnatori un resoconto sul viaggio?
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 4:49 pm

Sarebbe interessante discutere pacificamente sui pro e sui contro dei viaggi di istruzione.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 5:52 pm

Dec ha scritto:
chicca70 ha scritto:
Beh, certo non mi preoccupo se non accompagno. Però potrebbe capitare a chiunque di essere accompagnatore insieme a colleghi che vogliono aver tempo libero per sé. A quel punto che si fa? Ci si assume la responsabilità di tutti e si lascia in pace il collega vacanziero? 
Anche ai miei tempi si lasciavano ampi spazi di libertà e, proprio perché mi sono persa con due compagni a Parigi,  so che gli studenti vanno guardati a vista.

Si trova un accordo. Comunque credo che sia impossibile sorvegliare tutti gli studenti 24 ore su 24. O ci si fida (almeno fino ad un certo punto) o è meglio non andare. Se ti va di raccontarcelo, come hai fatto a perderti?
Avevamo alcune ore libere e, tra una chiacchiera e l'altra, abbiamo perso l'orientamento. Tra l'altro non riuscivamo a chiedere informazioni perché non abbiamo studiato francese ma tedesco. Alla fine abbiamo trovato un taxi che ci ha ricondotti in hotel con più di un'ora di ritardo sulla cena. Allora non esistevano i cellulari,  non potevamo avvisare nessuno. Ho pianto così tanto. ..
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 5:59 pm

giovanna onnis ha scritto:
Non capisco se questo topic è stato aperto per discutere sulle problematiche relative alla gestione degli studenti in viaggio d'istruzione o per criticare e giudicare i colleghi accompagnatori che si sono assunti tutte le responsabilità del caso e in presenza di problemi si faranno carico personalmente e giuridicamente delle conseguenze?

Scusa Chicca, ma i termini che hai utilizzato...." il sospetto che i docenti che si offrono come accompagnatori lo facciano per fare loro una gita, che la considerino una vacanzina e non un lavoro extra"...... non mi sono piaciuti! Te lo dice una docente che come te si è sempre rifiutata di accompagnare gli studenti in viaggio d'istruzione, ma non si è mai permessa di criticare l'operato di coloro che l'hanno fatto.

Oltre a chiedere agli studenti, Chicca, hai chiesto anche ai colleghi accompagnatori un resoconto sul viaggio?
C'è sicuramente una parte di critica. È vero che,  in caso di problemi,  se ne assumono la responsabilità ma è altrettanto vero che,  se i ragazzi non vengono controllati, i problemi sono molto più frequenti. Per me accettare di accompagnare equivale ad accettare di non perderli d'occhio,  soprattutto se minorenni. Ovviamente per quanto possibile. Le colleghe,  alla prospettiva della partenza,  erano più entusiaste degli alunni,  il che si spiega con quanto accaduto in seguito.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 6:07 pm

Ma, così come hai chiesto agli studenti, hai chiesto anche ai tuoi colleghi, una volta rientrati dal viaggio d'istruzione?
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 7:08 pm

Chiederò quando ne avrò l'occasione ma, quando si conoscono le persone,  si sa anche cosa può o non può essere accaduto.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 7:59 pm

Comunque, sì, è vero, mi pare che sia evidente a tutti che esistano alcuni colleghi che sono entusiasti di accompagnare le classi in gita, e che non vedono l'ora di fare più gite possibili, perché ci tengono a rendersi popolari davanti a ragazzi e famiglie, e perché non vedono l'ora di approfittare di qualsiasi diversivo che consenta loro di stare in classe il meno possibile.

Non saranno proprio tanti, ma esistono, e ognuno di noi ne conosce qualcuno... per cui, non vedo che problema ci sia a dirlo.

Pazienza, affari loro... l'importante è che poi non ne approfittino per farsi belli davanti ai DS e a i consigli di classe, denigrando quelli che non ragionano come loro.

A me è capitato di rispondere loro per le rime e di metterli a tacere di brutto, proprio in occasioni assembleari ufficiali.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Dom Apr 19, 2015 11:15 pm

Per anni sono stato l'organizzatore delle "gite" scolastiche. Ho constatato quanto segue:
Quasi tutti gli insegnanti programmano e/o approvano le uscite. Però, quando arriva il momento di accompagnare i ragazzi molti docenti si tirano indietro e rimangono sempre i soliti accompagnatori, alcuni perché piace proprio a loro accompagnare i ragazzi, altri perché sono più disponibili su poressione del DS. Quelli che non ci vanno prendono due piccioni con una fava: non assumono alcuna responsabilità e fanno meno lavoro a scuola perchè mancano gli alunni...
Fatto salvo qualche raro caso, in gita ho visto sempre accompagnatori responsabili e attenti ai ragazzi. Lasciare i ragazzi, minorenni, da soli è da irresponsabili.
L'unica cosa che condivido è che dopo mezzanotte pure gli accompagnatori hanno il bisogno fisiologico di dormire, sempre che gli alunni glielo permettano...

P.S. Ho notato pure che oggi in diverse scuole i viaggi d'istruzione mancano di un minimo di organizzazione.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Lun Apr 20, 2015 7:39 am

giobbe ha scritto:
Quelli che non ci vanno prendono due piccioni con una fava: non assumono alcuna responsabilità e fanno meno lavoro a scuola perchè mancano gli alunni...

Ah, quindi anche tu rivoghi la solita accusa che chi non vuole andare in gita è un lavativo che non ha voglia di mettersi in gioco e che rifiuta le responsabilità?

Non può essere semplicemente che qualcuno sia contrario in generale, perché è contrario a certe modalità di organizzazione delle gite (cioè, non pensa che debba essere compito della scuola quello di improvvisarsi agenzia di viaggi o servizio di animanzione turistica), oppure perché non trova professionalmente dignitoso doversi accollare un impegno faticosissimo di straordinario non pagato e senza nessuna tutela legale?

Peraltro, non capisco dove stia il sollievo e la consolazione di vedersi sparire le classi per parecchi giorni di seguito, dovendo forzatamente interrompere tutta la programmazione in corso. Chi non va in gita, i casi sono due: o viene incastrato con le sostituzioni occasionali dei colleghi in gita, e quindi passa le giornate a fare da badante a classi non proprie, che è una delle cose più snervanti e umilianti di tutta la vita scolastica, oppure, si ritrova a fare lezione a quei tre o quattro gatti che non sono andati in gita (che non è affatto detto che siano gli stessi che hanno bisogno di recupero, o roba del genere), non potendo di fatto fare nulla di significativo e annoiandosi a morte oltre a far annoiare a morte gli studenti. Dove starebbe il vantaggio a ritrovarsi in quella situazione, e perché mai dovrebbe essere considerata appetibile, proprio non l'ho mai capito.

Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Lun Apr 20, 2015 12:33 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
giobbe ha scritto:
Quelli che non ci vanno prendono due piccioni con una fava: non assumono alcuna responsabilità e fanno meno lavoro a scuola perchè mancano gli alunni...

Ah, quindi anche tu rivoghi la solita accusa che chi non vuole andare in gita è un lavativo che non ha voglia di mettersi in gioco e che rifiuta le responsabilità?
Non ho detto che i docenti che non accompagnano i ragazzi in gita sono dei lavativi.
Ho detto che in genere sono sempre gli stessi docenti che acompagnano i ragazzi. Gli altri, per motivi diversi, si rifiutano sempre. Ho anche detto che quando si propone una gita in un Consiglio di classe già in quella sede si dovrebbero designare gli accompagnatori e gli eventuali sostituti, cosa che non avviene quasi mai. Poi, quando arriva il momento critico, se non ci vanno i soliti noti tutto salta in aria.
Altrimenti la gita non la si propone proprio. Invece capita che anche chi la propone alla fine non vuole accompagnare i ragazzi.
Mi sai dire perché quando si tratta di votare a favore di una gita tutti i docenti sono d'accordo, salvo poi a dire: ma io non li posso accompagnare. Allora perché votano a favore? Non è forse questo un atteggiamento riprorevole?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Lun Apr 20, 2015 1:49 pm

Ma chi l'ha detto che votano tutti a favore? A me è successo parecchie volte che si sia scritto esplicitamente sul documento di programmazione che "il CdC non ritiene al momento di programmare alcun viaggio di istruzione perché nessun docente garantisce la disponibilità all'accompagnamento".

Anche perché, mi pare assolutamente OVVIO che se la prima programmazione si fa a novembre, e la gita si svolge sei mesi dopo, la stragrande maggioranza di noi non sia sicura di potersi permettere l'accompagnamento al momento giusto  e non se la sente di promettere la disponibilità assoluta sei mesi prima.

Quindi semmai è il contrario, se DOPO qualche mese viene fuori qualche progetto nuovo e l'accompagnatore si trova, lo si mette come aggiornamento in un verbale successivo, e la gita la fanno... ma se al momento della programmazione annuale c'è già qualcuno che è sicuro di NON VOLER dare la disponibilità, lo dice, lo fa mettere a verbale e finisce lì.

E non vedo perché mai uno dovrebbe essere costretto, o comunque subire pressioni per fargli cambiare idea.... se aveva già dichiarato fin dall'inizio di non avere alcun interesse a occuparsi delle gite, né da un punto di vista organizzativo, né di accompagnamento personale.

Io tutta 'sta folla di colleghi che a parole si dichiarano entusiasti delle gite ma che poi rifiutano di andarci, non la vedo: al contrario, normalmente quelli che non ci vanno mai per scelta, sono quasi sempre gli stessi che sono critici anche sull'opportunità e sull'utilità della gita in quanto tale, o almeno sui suoi aspetti eccessivamente ludici e vacanzieri piuttosto che didattici. E alla fine, in ogni consiglio di classe, a voler organizzare la gita a tutti i costi sono sempre i soliti uno o due, che poi sono gli stessi che non vedono l'ora di andarci di persona. Gli altri, o la considerano una seccatura perché interrompe le attività didattiche ordinarie e rallenta i programmi, oppure la considerano una cosa non dannosa, ma beatamente inutile, e vi sono completamente indifferenti.

Grandi entusiasmi plebiscitari in positivo su quanto sia bello e importante fare le gite, da parte di quelli che poi non vogliono occuparsene, proprio non ne vedo...

L.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Lun Apr 20, 2015 9:32 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Lun Apr 20, 2015 2:00 pm

Esattamente.  Io non ho mai visto approvare gite senza che fossero ben chiari gli accompagnatori.  A volte non sono stati fissati i sostituti e da lì sono sorti i problemi. Io non sostengo mai l'effettuazione di un viaggio perché voglio essere certa di non venirne toccata nemmeno incidentalmente. Se però c'è qualcuno che è felice di sottoporsi al rischi, faccia pure. D' altra parte,  molti neppure lo vedono,  il rischio: "perché dovrebbe succedere qualcosa? Non è mai successo niente,  bisogna fidarsi,  sono bravi ragazzi. .."
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Lun Apr 20, 2015 3:31 pm

Se le cose stanno come dice paniscus_2.0 e chicca70 le gite non dovrebbero svolgersi più perché esse si approvano a maggioranza del CdC, e con i tempi che corrono sarebbe un'ottima cosa. Ergo, la maggioranza approva le gite ed i soliti "vacanzieri" accompagnano i ragazzi. Ma più che vacanzieri, come li appellate, io li definirei fessi perché si accollano responsabilità che altri rifiutano. E' avvio che se si tirassero indietro anche quei soliti "vacanzieri-fessi" le gite non si farebbero proprio più. Se si fanno vuol dire che c'è una maggioranza che le approva anche nel Collegio dei docenti e nel Consiglio d'Istituto.
Per quello che mi riguarda io le eliminerei proprio.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Lun Apr 20, 2015 3:59 pm

Io mi dichiaro sempre contraria ma, se ci sono colleghi che fremono per partire,  chi sono io per impedirglielo? Vadano dove vogliono. Quindi approvo con il mio voto solo gite che riguardano altri, facendo mettere a verbale che io non parteciperò per nessun motivo al mondo,  nemmeno ad uscite in mattinata.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Lun Apr 20, 2015 5:20 pm

giobbe ha scritto:
Se le cose stanno come dice paniscus_2.0 e chicca70 le gite non dovrebbero svolgersi più perché esse si approvano a maggioranza del CdC,  e con i tempi che corrono sarebbe un'ottima cosa. Ergo, la maggioranza approva le gite ed i soliti "vacanzieri" accompagnano i ragazzi. Ma più che vacanzieri, come li appellate, io li definirei fessi perché si accollano responsabilità che altri rifiutano.

Oppure c'è un'altra possibilità molto semplice, che peraltro avevo già ventilato in altri thread simili: ovvero, che quelle persone che accompagnano sempre le gite e che finiscono con l'essere sempre le stesse, non siano né profittatori che hanno chissà quale secondo fine, né fessi che si accollano a malincuore un sacrificio o una frustrazione, ma siano solo persone a cui quell'attività personalmente PIACE, e che quindi la fanno volentieri perché a loro piace e dà soddisfazioni, tutto lì.

Sinceramente, altre motivazioni plausibili non ne vedo.

Loro non vorrebbero farla, ma la fanno "perché si sentono obbligati"?

Ma non gliel'ha ancora mai spiegato nessuno, che le gite non sono obbligatorie, e che si può anche decidere di non farle proprio?

A loro piaceva in passato, ma adesso non piace più, solo che devono continuare "perché non trovano nessun altro disposto a dare il cambio"? Ma se a loro prima piaceva e adesso non piace più, che SMETTANO di farle... esattamente come è già successo a tanti di noi, che finché avevano piacere di farle, le hanno fatte, e quando si sono stufati hanno smesso.

Loro non vorrebbero farla, ma obbediscono a pressioni dall'alto? E perché mai devono obbedire alle pressioni? perché evidentemente ci guadagnano qualcosa, altrimenti direbbero di no, e festa finita.

Scusate se continuo a fare l'ingenua, ma veramente proprio non riesco a concepire nessun motivo per cui un insegnante dovrebbe sentirsi OBBLIGATO a svolgere un'attività del genere, se non ne ricava principalmente una certa soddisfazione personale per se stesso. E non ci trovo niente di male, nel fatto che a qualcuno accompagnare le gite PIACCIA , non mi sogno certamente di mettermia  sindacare i gusti personali altrui.

Solo che, quando NEGANO l'evidenza, quando si sbracciano a dire che loro invece non ci si divertono affatto, ad andare in gita ma che lo vivono come un sacrificio pesantissimo, e vengono a recriminare che "non è giusto che tocchi sempre a loro e che si dovrebbe fare un po' per uno", mi parte la brocca.

Se per loro accompagnare le gite non è un piacere ma è un problema, che facciano come me e dicano di no anche loro.

Giuro che è facilissimo.

L.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Lun Apr 20, 2015 6:33 pm

Condivido, paniscus_2.0
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47782
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Comportamento dei docenti in gita   Lun Apr 20, 2015 9:29 pm

chicca70 ha scritto:
Dec ha scritto:
chicca70 ha scritto:
Beh, certo non mi preoccupo se non accompagno. Però potrebbe capitare a chiunque di essere accompagnatore insieme a colleghi che vogliono aver tempo libero per sé. A quel punto che si fa? Ci si assume la responsabilità di tutti e si lascia in pace il collega vacanziero? 
Anche ai miei tempi si lasciavano ampi spazi di libertà e, proprio perché mi sono persa con due compagni a Parigi,  so che gli studenti vanno guardati a vista.

Si trova un accordo. Comunque credo che sia impossibile sorvegliare tutti gli studenti 24 ore su 24. O ci si fida (almeno fino ad un certo punto) o è meglio non andare. Se ti va di raccontarcelo, come hai fatto a perderti?
Avevamo alcune ore libere e, tra una chiacchiera e l'altra, abbiamo perso l'orientamento. Tra l'altro non riuscivamo a chiedere informazioni perché non abbiamo studiato francese ma tedesco. Alla fine abbiamo trovato un taxi che ci ha ricondotti in hotel con più di un'ora di ritardo sulla cena. Allora non esistevano i cellulari,  non potevamo avvisare nessuno. Ho pianto così tanto. ..

Insomma, parliamo di gente di 18-19 anni, non di 6. Tra l'altro, come tu dici, oggi i cellulari facilitano molto le cose.
Tornare in alto Andare in basso
 
Comportamento dei docenti in gita
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ferie e collegio docenti
» ordine di servizio per accompagnare disabile in gita
» Formazione obbligatoria docenti????
» gallinelle in cova....
» il post transfer

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: