Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Help! Contestazione su valutazione alunno DSA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
pep85



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 23.07.14

MessaggioOggetto: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 7:21 am

Promemoria primo messaggio :

Buongiorno a tutti. Sono un giovane docente di matematica alla secondaria di primo grado. Scrivo per chiedere consigli sulla valutazione di un'alunna DSA.
Il caso di quest'alunna è per certi versi anomalo, nel
senso che il suo disturbo specifico dell'apprendimento riguarda solo l'area logico-matematica; in altre parole, sono l'unico docente del consiglio di classe a doverle proporre un percorso semplificato.
Per la sua valutazione, mi sono innanzitutto informato sui voti di solito attribuiti dagli altri colleghi; poiché aveva più o meno la media del 7, ho deciso di uniformarmi agli altri, anche per premiare il grande impegno profuso dall'alunna.
Per venirle incontro, quest'anno ho osservato di volta in volta il suo grado di apprendimento, e ho concordato con lei le varie verifiche, assegnandole esclusivamente gli esercizi che era capace di risolvere.
Così, è capitato che l'alunna non commettesse neanche un errore su un tipo di verifica così concordata, che è stata sempre valutata con un voto tra 7 e 8.
La madre dell'alunna ha decisamente contestato la mia valutazione, perché sostiene che in questo modo precludo all'alunna la possibilità di raggiungere il 9 e il 10 (voti che peraltro nelle altre materie non raggiunge).
La signora non capisce che il fatto che le verifiche dell'alunna non presentino errori dipende da una mia disponibilità, poiché non le inserisco alcun esercizio che lei non è in grado di risolvere, ma che potrei ritenere adeguato alle sue capacità. Se dovessi strutturarle una verifica "oggettiva" per alunni DSA, dovrei richiederle circa gli stessi esercizi assegnati ai compagni, eliminando solo quelli più difficili, con tempi più lunghi e l'uso di strumenti compensativi. Ma in tal modo, so per certo che l'alunna non raggiungerebbe la sufficienza.
Concludo dicendo che ho posto la questione anche al dirigente scolastico, che in modo evasivo mi ha risposto che "non si può mettere 9 o 10 a un alunni DSA".
Chi sarebbe così gentile da darmi suggerimenti o critiche sul mio operato? Grazie a chi mi risponderà.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 2:16 pm

E' nella logica delle cose.

I modelli di PDP sono per lo più pensati secondo una istanza burocratica di mero adempimento formale all'obbligo, e vengono spesso compilati con la fretta imposta da tutti gli altri impegni scolastici, un po' alla "'ndo cojo cojo"; spesso gli adempimenti previsti richiedono di barrare caselle sulle quali le "crocette" vengono messe con spirito più dadaista che di servizio all'alunno.

In questa situazione può capitare che all'alunno Mario Rossi sia stata assegnata come misura compensativa quella dell'uso dell'evidenziatore, che magari è consigliata dalla letteratura per ragazzi che presentino lo stesso disturbo di Mario Rossi, ma che risulta totalmente inutile per Mario Rossi; i professori, che generalmente hanno il polso della situazione, se ne accorgeranno presto e spontaneamente smetteranno di usare quella misura compensativa inefficace.

Una eventuale contestazione su una minch... ehm mancanza del genere rischia di segnare un punto a favore della famiglia che intenda mettere in dubbio la valutazione del professore.

Ricordiamoci inoltre che i PDP sono firmati dal consiglio di classe e materialmente redatti, in genere, dal coordinatore che per quanti corsi possa aver fatto su bes e dsa non ha le competenze, né accademiche né formali, necessarie per stabilire con esattezza tutte le misure compensative e dispositive; queste verranno invece scelte quasi "da catalogo" o dal prontuario del docente-esperto-di-dsa, sempre in accordo col motto "meglio abbondare" e affidandosi alla letteratura sedicente scientifica sull'argomento.

Inoltre le diagnosi, specie quelle emesse da privati, sono sempre più nebulose: se per il dislessico puro si ha un quadro molto chiaro di come intervenire, per lo studente con comorbilità varie e dsa parziali, tratti di ansia generalizzata, disturbi oppositivi e deficit dell'attenzione, difficoltà specifiche su materie x e disturbi aspecifici, cioè per il "paziente" che non ha una "diagnosi" espressa in maniera chiara diventa molto difficile individuare la giusta "terapia", tanto più se il "medico" non ha studiato da novello Dr.House dell'apprendimento e il "paziente" è in realtà sano come un pesce, visto che i DSA non sono considerabili patologie.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 2:24 pm

pep 85 non hai nessunissima colpa. fai parte di una categoria che si prende tutte le croci addosso e anche le bastonate.

quante scuole hanno attivato corsi di aggiornamento sui dsa e bes? quasi nessuno perché l'aggiornamento non e' obbligatorio (senno' dovrebbe essere retribuito...). ma se non e' obbligatorio perché dovremmo conoscere la problematica e applicare le norme? dovremmo dire ai genitori di prendersela con il ministero, non con noi.
eppure....
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8315
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 2:29 pm

Fino alla fine delle superiori uno studente deve fare matematica, per forza. Anche se è discalculico.

In seguito difficilmente un discalculico prenderà facoltà che comprendano studi praticamente solo di matematica quindi direi che il rischio che ad un discalculico sia affidato il calcolo strutturale di un palazzo in cemento armato.

Nessuno, tra l'altro, fa calcoli strutturali ora.

Ci sono programmini che .... e li usano tutti perchè sono più precisi, più utilizzabili, più trasferibili, più veloci, di un qualsiasi calcolo fatto a mente o con la calcolatrice.

Il ragioniere (ammesso che si trovi un discalculico che ambisca fare il ragioniere) sul lavoro avrà mille strumenti, sintesi vocale alla pressione del tasto, ad esempio, per compensare la difficoltà, perchè, lo sai, non è che il discalculico "compensa" il discalculico usa strumenti compensativi.

La scuola, Carla, per forza di cose vincola le prestazioni e le valutazioni entro limiti che al di fuori di essa non ci sono. Se ne deve tenere conto.

Durante una normale sessione di lavoro, nella calma del posto di lavoro, nell'organizzazione che ognuno si pensa per come è egli stesso e non nell'organizzazione che gli impone il docente, le cose cambiano, e molto.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
pep85



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 23.07.14

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 2:43 pm

Grazie a tutti. Aggiungo che sono al secondo anno di insegnamento, quest'anno sto seguendo i corsi del TFA, e la problematica degli alunni DSA è stata trattata con una superficialità disarmante.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8315
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 2:45 pm

Citazione :
pep 85 non hai nessunissima colpa. fai parte di una categoria che si prende tutte le croci addosso e anche le bastonate.

quante scuole hanno attivato corsi di aggiornamento sui dsa e bes? quasi nessuno perché l'aggiornamento non e' obbligatorio (senno' dovrebbe essere retribuito...). ma se non e' obbligatorio perché dovremmo conoscere la problematica e applicare le norme? dovremmo dire ai genitori di prendersela con il ministero, non con noi.
eppure....

Se la mamma di questa ragazza non avesse contestato (con ragione) questa valutazione, Pep 85 non avrebbe mai saputo qualcosa di più. E' il docente e la mamma da lui doveva andare, da chi altri, scusa?

Non sono i genitori che se la devono prendere con il ministero, siete voi, che non siete messi in condizioni di sapere. Noi siamo genitori che mandano i figli a scuola, la scuola deve sapere come affrontare il problema dsa. Il docente deve attenersi alle norme di legge perchè è il suo lavoro farlo.

Che poi ci rendiamo conto che siete in posizione difficile e ci rendiamo disponibili ad affiancarvi nella richiesta di maggiore e migliore formazione credo sia un bene per tutti e sai anche tu che ci si muove in questo senso da molte parti, che però chi ha un lavoro debba conoscerne le regole e le novità è fuori discussione, a prescindere da chi gliele insegna.

Non posso accettare la domanda: perchè lo dovremmo fare?

L'unica domanda che ammetto è: dobbiamo farlo, perchè è il nostro lavoro, ma come possiamo?


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 3:13 pm

Ire ha scritto:
Nessuno, tra l'altro, fa calcoli strutturali ora.

Ci sono programmini che ....  e li usano tutti perchè sono più precisi, più utilizzabili, più trasferibili, più veloci, di un qualsiasi calcolo fatto a mente o con la calcolatrice.

Ci sono i programmi che semplificano enormemente il lavoro, ma un bravo ingegnere non è quello capace di immettere i dati in un computer e schiacciare il bottone, è quello che ha il "sentimento" delle forze e che è capace di risolvere il problema creativamente, anche facendo una verifica di prima approssimazione con i calcoli a mente... Poi frulli tutto nel programma di simulazione statica per maggiore sicurezza, ma se sei bravo difficilmente avrai risultati che smentiscono la tua intuizione iniziale...

L'utilizzo dei software, al contrario di quanto qualcuno crede, non annulla affatto la differenza tra un cretino capace di usarli e un esperto anche incapace di utilizzarli. I programmi CAD non hanno creato nessun architetto migliore di prima, i programmi CAE non hanno creato magicamente una generazione di geni dell'ingegneria, nessun fotografo è stato migliorato dall'introduzione di photoshop...
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 3:14 pm

secondo te Ire, se ad un medico che lavora nel pubblico viene chiesto di praticare una terapia di cui non conosce nulla perché non e' stato formato o gli viene chiesto di praticare un'operazione con un nuovo macchinario o con una nuova tecnica che non conosce che fa? si rifiuta e fa bene. in tutti i settori della pa funziona cosi'. tranne che nella scuola.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 3:21 pm

ufo polemico ha scritto:
Ire ha scritto:
Nessuno, tra l'altro, fa calcoli strutturali ora.

Ci sono programmini che ....  e li usano tutti perchè sono più precisi, più utilizzabili, più trasferibili, più veloci, di un qualsiasi calcolo fatto a mente o con la calcolatrice.

Ci sono i programmi che semplificano enormemente il lavoro, ma un bravo ingegnere non è quello capace di immettere i dati in un computer e schiacciare il bottone, è quello che ha il "sentimento" delle forze e che è capace di risolvere il problema creativamente, anche facendo una verifica di prima approssimazione con i calcoli a mente... Poi frulli tutto nel programma di simulazione statica per maggiore sicurezza, ma se sei bravo difficilmente avrai risultati che smentiscono la tua intuizione iniziale...

L'utilizzo dei software, al contrario di quanto qualcuno crede, non annulla affatto la differenza tra un cretino capace di usarli e un esperto anche incapace di utilizzarli. I programmi CAD non hanno creato nessun architetto migliore di prima, i programmi CAE non hanno creato magicamente una generazione di geni dell'ingegneria, nessun fotografo è stato migliorato dall'introduzione di photoshop...
e aggiungo: un ragioniere le registrazioni li fa con il computer. ma gli importi li deve inserire,e se la discalculia gli impedisce di digitare correttamente le registrazioni risulteranno sbagliate. ed e' un reato.

ps. la scuola dell'obbligo finisce a 16 anni. poi prendere un diploma non e' piu' obbligatorio e cmq non c'e' nessuna legge che vieta ad un ragazzo discalculico di fare un'itc o uno scientifico.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6117
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 5:04 pm

Ire ha scritto:
In caso di errori di calcolo anche con la calcolatrice, è necessario tener presente che dsa non è semplicemente errori tecnici ma una serie di procedimenti mentali che allungano i tempi, affaticano molto,  influiscono negativamente sulla memoria  e creano in qualche modo confusione.  L'errore andrà considerato meno grave rispetto alla considerazione che viene data per lo stesso errore  commesso da un non dsa.

Allora siamo sempre al solito gioco delle tre carte: prima, si rivendica che il ragazzo con DSA non abbia alcuna incapacità strutturale e possa fare esattamente tutte le cose che fanno gli altri, se solo ha a disposizione gli strumenti compensativi; poi, se ANCHE potendo usare liberamente gli strumenti compensativi sbaglia lo stesso, allora vuol dire che dobbiamo chiudere un occhio lo stesso, perché comunque dobbiamo tenere conto che le stesse cose degli altri non le può fare. Allora, ci decidiamo, le capacità ridotte ce le ha davvero, o no?

E comunque, non capisco che cosa c'entri questo con la valutazione finale del compito. Ma gli strumenti compensativi non dovevano servire a rimuovere le cause di disparità con gli altri, e quindi metterlo nelle condizioni di essere alla pari con gli altri? Se il ragazzo con DSA, nonostante abbia potuto usare i suoi strumenti compensativi concordati, sbaglia lo stesso, deve essere valutato come tutti gli altri. Per cui, non vedo perché debba prendere il voto massimo in un compito che NON E' stato svolto al massimo, nemmeno rispetto ai criteri personalizzati che sono stati stilati apposta per lui, e che oltretutto sono stati concordati con i familiari e firmati anche da loro.

Cosa fanno, 'sti genitori, prima accettano i criteri che sono stati decisi insieme, e firmano il pdp, sottintendendo che questi criteri vadano bene anche a loro... e poi, invece, si accorgono che non vanno più bene solo quando vedono che il ragazzo ha portato a casa un 7 invece di un 10?
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6117
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 5:32 pm

alege76 ha scritto:
Ma anche quando il pdp è formulato e applicato con tutti i crismi, mi sembra che ci sia la tendenza a voler "evitare problemi"...tanto che si è creata questa leggenda metropolitana (talvolta alimentata proprio dai DS!) del "al DSA non si possono dare insufficienze".

Però se una persona adulta che svolge coscienziosamente una certa professione, non si informa nel merito, non esercita il minimo senso critico e si beve la leggenda metropolitana senza fiatare... una buona parte della colpa è anche sua, mica solo di chi la leggenda l'ha messa in giro.

Se il DS mi dice che ci sono i coccodrilli nelle fogne e le scie chimiche nel cielo, io mica gli credo! E soprattutto, non mi adeguo a sottoscrivere tali dichiarazioni, salvo poi lamentarmi che "io credevo che fossero vere perché me l'aveva detto il DS, che potevo farci?"

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6117
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 5:44 pm

Ire ha scritto:
Nessuno, tra l'altro, fa calcoli strutturali ora.

Ci sono programmini che ....  e li usano tutti perchè sono più precisi, più utilizzabili, più trasferibili, più veloci, di un qualsiasi calcolo fatto a mente o con la calcolatrice.

Ma come no...

Questa è la classica convinzione (pateticamente errata) di chi semplicemente non ha idea di che cosa siano le discipline scientifiche e tecniche, e di come funzionino. E sia ben chiaro che non c'entrano niente i DSA, eh, è proprio una convinzione distorta in generale, diffusissima tra chi non ha cultura scientifica.

Tu pensi evidentemente che "fare calcoli strutturali" voglia dire SOLO ed esclusivamente trovare i valori numerici finali, e che quindi sia solo un brutale compito automatico che le calcolatrici e i computer sanno fare meglio delle persone.

Semplicemente, ragioni così perché non hai la più pallida idea di cosa ci sia DIETRO a un calcolo strutturale, dal punto di vista della progettazione, della modellizzazione, e del raffinamento progressivo del progetto iniziale. Tu pensi che "fare i calcoli strutturali" significhi solo inserire dei numeri dentro a una serie di formule già pronte, e tirare fuori allegramente il risultato finale.

NON E' COSI', fattene una ragione.


L.

Tornare in alto Andare in basso
Online
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 6:02 pm

ufo polemico ha scritto:
Mi pare che le pretese della signora siano assurde; dovrebbe rendersi conto che il tuo atteggiamento di disponibilità e la tua "bontà" nella valutazione si spingono già ben oltre lo stretto adempimento normativo.
Concordo!
Sono assurde le pretese della madre, così come ritengo assurdo quanto sostiene il DS (""non si può mettere 9 o 10 a un alunni DSA")
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 6:07 pm

pep85 ha scritto:

Comunque il mio dirigente scolastico ha detto che un alunno DSA non può prendere 9 e 10 perché dispone di tempi più lunghi, formulari, calcolatrice ed esercizi più semplici...sarà vero?
Tempi più lunghi e uso della calcolatrice non possono essere elementi che ostacolano la possibilità di avere un voto alto. Il tuo DS dice una fesseria!
Esistono DSA pelandroni, ma esistono anche DSA seri, motivati e capaci, perchè precludere a questi ultimi la possibiltà di avere un 9 o 10, se lo meritano, soltanto perchè sono DSA?

PS) Ovviamente parlo di veri DSA
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 6:09 pm

E ovviamente mi riferisco a verifiche uguali al resto della classe con la possibilità di usufruire delle misure compensative necessarie
Tornare in alto Andare in basso
alege76



Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 6:17 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
alege76 ha scritto:
 Ma anche quando il pdp è formulato e applicato con tutti i crismi, mi sembra che ci sia la tendenza a voler "evitare problemi"...tanto che si è creata questa leggenda metropolitana (talvolta alimentata proprio dai DS!) del "al DSA non si possono dare insufficienze".

Però se una persona adulta che svolge coscienziosamente una certa professione, non si informa nel merito, non esercita il minimo senso critico e si beve la leggenda metropolitana senza fiatare... una buona parte della colpa è anche sua, mica solo di chi la leggenda l'ha messa in giro.

Se il DS mi dice che ci sono i coccodrilli nelle fogne e le scie chimiche nel cielo, io mica gli credo! E soprattutto, non mi adeguo a sottoscrivere tali dichiarazioni, salvo poi lamentarmi che "io credevo che fossero vere perché me l'aveva detto il DS, che potevo farci?"

L.

Nella seconda parte, che hai tagliato, del post dicevo che è stato il docente, volente o nolente, a sbagliare.
La legge non ammette ignoranza, lo sappiamo (o almeno credo) tutti.
Non ho capito il senso del tuo intervento.

Tornare in alto Andare in basso
alege76



Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 6:25 pm

Ire ha scritto:
Fino alla fine delle superiori uno studente deve fare matematica, per forza. Anche se è discalculico.

In seguito difficilmente un discalculico prenderà  facoltà che comprendano studi  praticamente solo di matematica quindi direi che il rischio che ad un discalculico sia affidato il calcolo strutturale di un palazzo in cemento armato.

Nessuno, tra l'altro, fa calcoli strutturali ora.

Ci sono programmini che ....  e li usano tutti perchè sono più precisi, più utilizzabili, più trasferibili, più veloci, di un qualsiasi calcolo fatto a mente o con la calcolatrice.

Il ragioniere (ammesso che si trovi un discalculico che ambisca fare il ragioniere) sul lavoro avrà mille strumenti, sintesi vocale alla pressione del tasto, ad esempio, per compensare la difficoltà, perchè, lo sai, non è che il discalculico "compensa"  il discalculico usa strumenti compensativi.

La scuola, Carla, per forza di cose vincola le prestazioni e le valutazioni entro limiti che al di fuori di essa non ci sono.  Se ne deve tenere conto.

Durante una normale sessione di lavoro, nella calma del posto di lavoro, nell'organizzazione che ognuno si pensa per come è egli stesso e non nell'organizzazione che gli impone il docente, le cose cambiano, e molto.

Oh no, a ingegneria i discalculici ci sono eccome, ne ho fra i miei studenti...e si prendono il tempo in più se hanno la certificazione...

E non è una grande novità:

https://www.youtube.com/watch?v=Zo_R-vcLU7Y


Ultima modifica di alege76 il Sab Apr 25, 2015 6:38 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
alege76



Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 6:38 pm

pep85 ha scritto:

...
Per venirle incontro, quest'anno ho osservato di volta in volta il suo grado di apprendimento, e ho concordato con lei le varie verifiche, assegnandole esclusivamente gli esercizi che era capace di risolvere.
Così, è capitato che l'alunna non commettesse neanche un errore su un tipo di verifica così concordata, che è stata sempre valutata con un voto tra 7 e 8.
La madre dell'alunna ha decisamente contestato la mia valutazione, perché sostiene che in questo modo precludo all'alunna la possibilità di raggiungere il 9 e il 10 (voti che peraltro nelle altre materie non raggiunge).

paniscus_2.0 ha scritto:

E comunque, non capisco che cosa c'entri questo con la valutazione finale del compito. Ma gli strumenti compensativi non dovevano servire a rimuovere le cause di disparità con gli altri, e quindi metterlo nelle condizioni di essere alla pari con gli altri? Se il ragazzo con DSA, nonostante abbia potuto usare i suoi strumenti compensativi concordati, sbaglia lo stesso, deve essere valutato come tutti gli altri. Per cui, non vedo perché debba prendere il voto massimo in un compito che NON E' stato svolto al massimo, nemmeno rispetto ai criteri personalizzati che sono stati stilati apposta per lui, e che oltretutto sono stati concordati con i familiari e firmati anche da loro.

giovanna onnis ha scritto:

E ovviamente mi riferisco a verifiche uguali al resto della classe con la possibilità di usufruire delle misure compensative necessarie


Sembra, da quel che scrive, che pep85 non abbia dato il voto massimo a "verifiche" svolte al massimo....gli errori di pep 85 sono due:

-non aver dato verifiche uguali a quelle degli altri (con misure dispensative e strumenti compensativi);

-non aver dato il massimo a verifiche svolte in modo completo e corretto;

così (per voler aiutare fin troppo la studentessa e per ignoranza della normativa) si è messo all'angolo da solo...

Pep85, ora sai cosa fare in futuro?

Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8315
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 7:16 pm


Citazione :
Oh no, a ingegneria i discalculici ci sono eccome, ne ho fra i miei studenti...e si prendono il tempo in più se hanno la certificazione...

Lo credo, e mi fa piacere saperlo, immagino non siano troppi ma va bene.

Con il tempo in più i tuoi studenti riescono a fare il lavoro degli altri, ottenendo dal 18 al 30 perchè hanno lavorato da 18 a 30?


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8315
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 7:19 pm

Citazione :
Pep85, ora sai cosa fare in futuro?

: - D oh, povero, ora saprà magari di doversi andare a studiare la legge con relative linee guida e di doversi formare un po' meglio sulla questione

Che dopo tre pagine di forum sappia cosa fare.... : - D

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
alege76



Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 7:25 pm

Ire ha scritto:

Citazione :
Oh no, a ingegneria i discalculici ci sono eccome, ne ho fra i miei studenti...e si prendono il tempo in più se hanno la certificazione...

Lo credo, e mi fa piacere saperlo, immagino non siano troppi ma va bene.

Con il tempo in più i tuoi studenti riescono a fare il lavoro degli altri, ottenendo dal 18 al 30 perchè hanno lavorato da 18 a 30?



Pochi passano l'esame, e lo stesso trend per quasi tutti gli altri esami di primo biennio.

Non ricordo che ce ne fossero quando facevo un esame di "quarto anno" (primo di magistrale/specialistica...a seconda dell'ordinamento...),
ma non so se è indicativo.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8315
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 10:16 pm

Può quindi essere che quelli che sono "passati" non abbiano poi avuto necessità nemmeno di informarti del problema al primo di specialistica,
e che gli altri invece si siano ritirati o abbiano scelto una facoltà diversa?

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6117
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 10:43 pm

Ecco, già che ci siamo io avrei da osservare un dettaglio significativo sulla questione del "concedere più tempo".

Perché francamente questa soluzione mi sembrerebbe una delle più equilibrate e per nulla contestabili: siccome si parte dal presupposto che tu non abbia carenze cognitive e che quindi possa fare esattamente le stesse cose degli altri, solo con un'organizzazione mentale diversa, allora ti si chiede di fare le stesse cose degli altri, però (giustamente) ti si permette di farle in tempi più diluiti. Sarebbe una soluzione ottima, che non darebbe adito a nessuna ambiguità.

Invece no, adesso si è diffusa anche l'usanza, da parte di chi scrive le diagnosi e da parte delle famiglie, di contestare anche quello, e dire che non va bene. Perché viene tirato fuori l'argomento della "stancabilità", ossia l'ennesima variazione del gioco delle tre carte, che a questo punto diventano anche quattro, cinque o dieci.

In pratica, da una parte si riconosce che il ragazzo avrebbe bisogno di più tempo per fare le stesse cose degli altri, e che quindi il fatto di avere più tempo gli sarebbe effettivamente utile per ottenere risultati significativi; però, contemporaneamente, si rilancia l'esatto contrario, sostenendo che a un soggetto con tali caratteristiche "non possa essere richiesto di concentrarsi sulla stessa cosa per più di un certo tempo limitato", altrimenti va in confusione, la testa gli scoppia e il suo rendimento peggiora invece di migliorare.

Per cui, nel compito normale è richiesto di fare, che so, 6 quesiti in un'ora? Bene, si propone di svolgere i 6 quesiti lo stesso, ma in due ore. Eh no, quello non va bene, perché dopo un'ora e un quarto il ragazzo è esausto e non capisce più niente. Quindi, "ha bisogno di più tempo", ma contemporaneamente "non può svolgere il compito in più tempo".

E allora, alla fine, si ritorna sempre alla solita soluzione di comodo, ossia quella di fare finta di "concedergli più tempo", ma riducendo le richieste invece che aumentando davvero il tempo.

Ossia, dandogli dargli 3 quesiti invece di 6, e magari anche utilizzando criteri diversi per la valutazione, in maniera da dargli la sufficienza anche se su tre ne fa uno solo, mentre gli altri per avere la sufficienza devono farne 4 su 6.

E questo significa dare delle prove "equivalenti", in cui non vengono ridotti i contenuti richiesti, ma solo modificata la modalità tecnica di accertamento?

Ma non prendiamoci in giro.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 10:54 pm

Mah, io quando mi sono trovata di fronte a questi casi, ho dato due ore, ma in due giorni diversi. L'uovo di Colombo...
;-)))
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6117
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 11:14 pm

Qualche volta l'ho fatto anch'io, ma funziona solo se si tratta di un compito sommativo su più argomenti diversi. Ossia, il vantaggio dell'avere più tempo non sta nel fatto di avere più tempo direttamente in classe, ma nell'avere più tempo per prepararsi a casa, separando i diversi argomenti, e quindi non dovendo ripassare troppa roba tutta insieme.

Se invece la verifica è impegnativa, ma di argomento unitario, spezzarla in due serve a poco, e anzi aumenta la possibilità di condizionamenti esterni, ripensamenti, aggiustamenti e modifiche intempestive, oltre che di confusione ancora maggiore perché al momento di svolgere la seconda parte non ci si ricordava cosa si fosse fatto nella prima!

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Help! Contestazione su valutazione alunno DSA   Sab Apr 25, 2015 11:29 pm

No, no, io intendo dire proprio una verifica impegnativa sullo stesso argomento.
Per esempio se ho due brani di comprensione scritta che trattano dei ristoranti in Francia, tanto per fare un esempio, ne somministro uno oggi e uno domani.
Oppure se è un brano lungo, ne fornisco metà oggi con le relative domande e metà domani con le altre domande. Ma come se fossero due verifiche diverse. Quando fa la seconda parte, non può riprendere in mano la prima, proprio per evitare ripensamenti, aggiustamenti, etc.
Oppure se in una prova ho sia la comprensione scritta che la grammatica, somministro oggi la comprensione scritta e domani la grammatica.
Per una prova di matematica, per esempio, se ci sono 10 equazioni, 5 le fa oggi e 5 domani.
Due problemi? Uno oggi e uno domani. Se cè un problema lunga che consta di più esercizi, lo si può spezzare in due tranche. Per la seconda tranche si forniscono i risultati della prima come se fossero dati di un problema 'nuovo'.
Certo, mi rendo conto che non è sempre sempre possibile. Però spesso si può fare. Richiede tempo ed energie preparare una prova così, ma è fattibile, sicuramente a livello di scuola media si può fare in tutte le materie.
Tornare in alto Andare in basso
 
Help! Contestazione su valutazione alunno DSA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Valutazione e selezione degli ovociti per la fecondazione in vitro
» Valutazione spermiogramma di mio marito
» La valutazione della riserva ovarica
» Alunno copia versione, ma me ne accorgo solo al momento della correzione
» Alunno introverso

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: