Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Minorenni nel comitato di valutazione?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
AutoreMessaggio
gugu



Messaggi : 25623
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Minorenni nel comitato di valutazione?   Sab Mag 09, 2015 5:31 pm

Promemoria primo messaggio :

L'attuale formulazione del comitato di valutazione prevede che lo stesso sia formato da:

il Ds
2 docenti
2 genitori se nel primo ciclo
1 genitore e 1 studenti nella secondaria


Ora, posto che anche la sola presenza di un genitore può essere in evidente conflitto di interesse (il figlio ha voti bassi, è stato bocciato, ecc.) non riesco, a livello legale, a capire come un dodicenne possa decidere se far passare o meno l'anno di prova al proprio insegnante.

Il comma va evidentemente cambiato; il contenzioso successivo sarebbe devastante e potrebbe aprire anche riflessi di responsabilità penale (chi non potrebbe dire che il minore non venga spinto a votare in un modo piuttosto che in un altro, visto che a quella età si è ancora fortemente influenzabili? Quale genitore farebbe partecipare il proprio figlio minore ad un comitato dai compiti così delicati?).
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 1:40 pm

luce83 ha scritto:
non c'è bisogno di alcuna precisione ti ho scritto sopra i motivi del fallimento della valutazione dei docenti e dei loro corsi fatta nel modo proposto dal governo attuale. Tu porti esempi a favore delle tue tesi senza però dire o avere conoscenza che tali esempi si son dimostrati fallimentari e già da molti anni. Scuole di serie A per i figli di papà che debbono continuare gli studi e scuole di serie B per chi senza soldini deve trovarsi un lavoretto e tanti docenti orsetto...

Trovo che la tua sia una generalizzazione eccessiva, come dimostra il fatto - già ricordato - che la valutazione dei docenti da parte degli studenti è tuttora presente in molti sistemi di istruzione e non è stata eliminata come sarebbe invece stato il caso se quella fosse stata individuata come la causa degli "esempi [che] si son dimostrati fallimentari [...] già da molti anni". Dunque, a che cosa ti stai riferendo? Proprio per questo ti chiedevo di essere più specific*.


luce83 ha scritto:
Per il resto il fatto che qualche altro Stato applichi questo sistema non porta nessun valore aggiunto ne che sia una specchiata democrazia o una dittatura, ci sono state e ci sono dittature o comunque paesi non liberi che hanno sistemi d'istruzione di tutto rispetto, non c'è diretta rispondenza tra qualità dell'insegnamento e forma di stato e di governo. Democrazia è un termine sul quale potremmo parlar giorni e giorni e comunque noi non siamo in democrazia ma in post-democrazia che è ben altro.

Sei stata tu a invocare comunismi e fascismi...


Ultima modifica di MMM il Mar Mag 12, 2015 1:57 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3881
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 1:40 pm

Babbeus, anche a casa mia "di norma" significa ciò che significa a casa tua
un consiglino? non replicare
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 1:43 pm

ma relativamente a te ed al tuo pensiero in linea con il PD, non certo per affermare che una forma di governo e/o di stato di un certo tipo generano una migliore forma d'istruzione


Ultima modifica di luce83 il Mar Mag 12, 2015 1:51 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 1:50 pm

Babbeus ha scritto:
Fa parte delle richieste dell'ufficio marketing PD essere gratuitamente aggressivi verso chi ti contraddice?

Non ho idea di cosa richieda l'ufficio marketing del PD, ammesso che esista. A me nessuno del PD ha richiesto (o dato) niente.


Babbeus ha scritto:
L'espressione "di norma" a casa mia significa che esiste una parte non trascurabile di casi in cui la cosa non si verificherà.

"Di norma" significa che ciò che non vi si conforma è un'eccezione e le eccezioni non possono essere "una parte non trascurabile di casi". Peraltro le eccezioni potrebbero benissimo essere ambiti territoriali trans-provinciali (secondo le attuali provincie) di area minore o uguale a quella di ognuna delle due o più provincie. E' chiaro dal testo che l'intento è quello di creare ambiti territoriali nei quali ci si possa muovere con facilità. Ma c'è sempre chi si impunta sulle interpretazioni più inverosimili tanto per parlare e far parlare...
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 1:52 pm

luce83 ha scritto:
ma relativamente a te ed al tuo pensiero in linea con il PD, non certo per affermare che una forma di governo e/o di stato di un certo tipo generano una migliore forma d'istruzione

Io sarei comunista e insieme fascista? Va be'... Io ho fatto semplicemente riferimento al ddl e alle sue travisazioni. Sono costretto a parlare di me con chi non ha niente da dire sul ddl (c'è anche chi ha aperto argomenti su di me!), ma ne farei volentieri a meno. Anzi, lo farò da questo momento in avanti, per fare economia delle chiacchiere.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 2:08 pm

MMM ha scritto:
Babbeus ha scritto:
Fa parte delle richieste dell'ufficio marketing PD essere gratuitamente aggressivi verso chi ti contraddice?

Non ho idea di cosa richieda l'ufficio marketing del PD, ammesso che esista. A me nessuno del PD ha richiesto (o dato) niente.

Nessuno si aspetta che un utente ammetta pubblicamente di essere pagato a cottimo per fare propaganda.


Citazione :

Babbeus ha scritto:
L'espressione "di norma" a casa mia significa che esiste una parte non trascurabile di casi in cui la cosa non si verificherà.

"Di norma" significa che ciò che non vi si conforma è un'eccezione e le eccezioni non possono essere "una parte non trascurabile di casi". Peraltro le eccezioni potrebbero benissimo essere ambiti territoriali trans-provinciali (secondo le attuali provincie) di area minore o uguale a quella di ognuna delle due o più provincie. E' chiaro dal testo che l'intento è quello di creare ambiti territoriali nei quali ci si possa muovere con facilità. Ma c'è sempre chi si impunta sulle interpretazioni più inverosimili tanto per parlare e far parlare...

1) "Di norma" significa che esistono eccezioni, se tu hai deciso di trascurare le eccezioni è una tua scelta, vediamo se le trascurano quelli che ne fanno parte (cosa che probabilmente non riguarderà te visto che è alquanto improbabile che tu insegni).
2) Se il testo avesse voluto massimizzare la facilità di spostamento gli albi sarebbero stati corrispondenti ad una singola scuola (che equivale a rimanere nel sistema attuale). Estenderli ad altre scuole della provincia significa che stai certamente andando in direzione diversa dal facilitare lo spostamento.
3) Visto le contorsioni dialettiche che compi pur di continuare a sponsorizzare a oltranza il ddl dubito che tu possa pretendere di essere considerato la persona più adatta a stabilire cosa è verosimile e cosa non lo è.
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 2:53 pm

Babbeus ha scritto:
Nessuno si aspetta che un utente ammetta pubblicamente di essere pagato a cottimo per fare propaganda.

Chiedo formalmente l'intervento dei moderatori del forum contro le continue insinuazioni ingiuriose di questo utente nei miei confronti.
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 5:34 pm

Babbeus ha scritto:
MMM ha scritto:

Babbeus ha scritto:
L'espressione "di norma" a casa mia significa che esiste una parte non trascurabile di casi in cui la cosa non si verificherà.

"Di norma" significa che ciò che non vi si conforma è un'eccezione e le eccezioni non possono essere "una parte non trascurabile di casi". Peraltro le eccezioni potrebbero benissimo essere ambiti territoriali trans-provinciali (secondo le attuali provincie) di area minore o uguale a quella di ognuna delle due o più provincie. E' chiaro dal testo che l'intento è quello di creare ambiti territoriali nei quali ci si possa muovere con facilità. Ma c'è sempre chi si impunta sulle interpretazioni più inverosimili tanto per parlare e far parlare...

1) "Di norma" significa che esistono eccezioni, se tu hai deciso di trascurare le eccezioni è una tua scelta, vediamo se le trascurano quelli che ne fanno parte (cosa che probabilmente non riguarderà te visto che è alquanto improbabile che tu insegni).

Ho scritto che le eccezioni, in quanto tali, non possono essere, numericamente, "una parte non trascurabile dei casi", come tu sostenenevi. Non ho invece scritto che le eccezioni siano trascurabili in ogni altro senso. D'altra parte, ho sottolineato come quelle eccezioni non siano necessariamente condizioni sfavorevoli per i docenti.


Babbeus ha scritto:
2) Se il testo avesse voluto massimizzare la facilità di spostamento gli albi sarebbero stati corrispondenti ad una singola scuola (che equivale a rimanere nel sistema attuale). Estenderli ad altre scuole della provincia significa che stai certamente andando in direzione diversa dal facilitare lo spostamento.

Se non si era capito, la facilità di spostamento dei docenti non è la priorità del ddl; né dovrebbe essere una proiorità della scuola.


Babbeus ha scritto:
3) Visto le contorsioni dialettiche che compi pur di continuare a sponsorizzare a oltranza il ddl dubito che tu possa pretendere di essere considerato la persona più adatta a stabilire cosa è verosimile e cosa non lo è.

Io non sponsorizzo proprio niente; a cosa servirebbe mai poi la mia sponsorizzazione? Mi limito a cercare di capire il senso del ddl, tra l'altro smontando le interpretazioni fantasiose che ne vengono date.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 5:53 pm

Bene Bene,

un'altra arma puntata contro gli insegnanti!

nella mia gloriosa scuola (un professionale) noi insegnanti siamo già sotto tiro, con minacce piu' o meno velate o attuate a cose (la macchina è il bersaglio preferito) e talvolta alla nostra persona.

Grazie a Renzie e suoi compagni gli studenti potranno colpirci anche sul piano professionale!

Immagino come siano contenti gli scugnizzi a Scampia!

Bene Bene!

Non vedo l'ora che si arrivi alle elezioni!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 6:00 pm

hanno perso come minimo mezzo milione di voti. Ma spero molto di più.
Lo stile del PD applicato a tutti i lavoratori, diminuzione dei diritti, diminuzione delle tutele, diminuzione del salari, asservimento ai pontenti ed ai padroni. E quello che fanno a noi è nulla con quello che hanno fatto agli altri lavoratori con il job act e tanti non si rendono conto dell'impatto devastante che avrà il JA nel lungo termine
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 6:09 pm

MMM ha scritto:
Babbeus ha scritto:
MMM ha scritto:

Babbeus ha scritto:
L'espressione "di norma" a casa mia significa che esiste una parte non trascurabile di casi in cui la cosa non si verificherà.

"Di norma" significa che ciò che non vi si conforma è un'eccezione e le eccezioni non possono essere "una parte non trascurabile di casi". Peraltro le eccezioni potrebbero benissimo essere ambiti territoriali trans-provinciali (secondo le attuali provincie) di area minore o uguale a quella di ognuna delle due o più provincie. E' chiaro dal testo che l'intento è quello di creare ambiti territoriali nei quali ci si possa muovere con facilità. Ma c'è sempre chi si impunta sulle interpretazioni più inverosimili tanto per parlare e far parlare...

1) "Di norma" significa che esistono eccezioni, se tu hai deciso di trascurare le eccezioni è una tua scelta, vediamo se le trascurano quelli che ne fanno parte (cosa che probabilmente non riguarderà te visto che è alquanto improbabile che tu insegni).

Ho scritto che le eccezioni, in quanto tali, non possono essere, numericamente, "una parte non trascurabile dei casi", come tu sostenenevi. Non ho invece scritto che le eccezioni siano trascurabili in ogni altro senso. D'altra parte, ho sottolineato come quelle eccezioni non siano necessariamente condizioni sfavorevoli per i docenti.

Non esistendo una regola che stabilisca l'appropriatezza dell'uso dell'espressione "di norma" e "parte non trascurabile" in base alle percentuali dei casi stai polemizzando sul nulla.

Citazione :

Babbeus ha scritto:
2) Se il testo avesse voluto massimizzare la facilità di spostamento gli albi sarebbero stati corrispondenti ad una singola scuola (che equivale a rimanere nel sistema attuale). Estenderli ad altre scuole della provincia significa che stai certamente andando in direzione diversa dal facilitare lo spostamento.

Se non si era capito, la facilità di spostamento dei docenti non è la priorità del ddl; né dovrebbe essere una proiorità della scuola.

Quindi evitiamo di dire cose come "E' chiaro dal testo che l'intento è quello di creare ambiti territoriali nei quali ci si possa muovere con facilità".

Citazione :

Babbeus ha scritto:
3) Visto le contorsioni dialettiche che compi pur di continuare a sponsorizzare a oltranza il ddl dubito che tu possa pretendere di essere considerato la persona più adatta a stabilire cosa è verosimile e cosa non lo è.

Io non sponsorizzo proprio niente; a cosa servirebbe mai poi la mia sponsorizzazione? Mi limito a cercare di capire il senso del ddl, tra l'altro smontando le interpretazioni fantasiose che ne vengono date.

I frequentatori del forum penso siano sufficientemente dotati di autonomia di giudizio da poter valutare da soli quale sia la tua attività e il tuo ruolo qui e se/quanto le tue argomentazioni possano essere considerate o no uno "smontare" qualcosa.
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 6:12 pm

luce83 ha scritto:
hanno perso come minimo mezzo milione di voti. Ma spero molto di più.
Lo stile del PD applicato a tutti i lavoratori, diminuzione dei diritti, diminuzione delle tutele, diminuzione del salari, asservimento ai pontenti ed ai padroni. E quello che fanno a noi è nulla con quello che hanno fatto agli altri lavoratori con il job act e tanti non si rendono conto dell'impatto devastante che avrà il JA nel lungo termine

Che hanno compensato con tutti i voti di destra.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 6:18 pm

quindi alla fine da PD->PDL ho perso una cena con un caro amico che mi ha detto non votare quella gente non c'è differenza con l'ormai ex cavaliere! Aveva proprio visto bene!
Tornare in alto Andare in basso
altrolurkerdelforum



Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 12.05.15

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 6:56 pm

MMM ha scritto:
lurk ha scritto:
ghirettina ha scritto:
In base a quale principio di logica ciò che afferma Lurk, non possedendo egli la sfera di cristallo, non è passibile di preveggenza divinatoria mentre invece ciò che afferma MMM si?

La II legge del menga.

I casi sono tre: o MMM è un fanatico del PD che emette tre metri di lingua da quando il Matteo ha preso in carico il governo della mandria o è un co.co.dè assunto a progetto dall'ufficio marketing del PD (con contratto convertito in tutele crescenti) o è un bamba

Sempre per la serie "argomenti seri e robusti" ovvero "non ho niente da dire, ma mi avvalgo del diritto di parlare a prescindere".
Questa è esattamente la tua descrizione, solo che tu ancora non te ne sei accorto.
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 7:19 pm

Babbeus ha scritto:
Non esistendo una regola che stabilisca l'appropriatezza dell'uso dell'espressione "di norma" e "parte non trascurabile" in base alle percentuali dei casi stai polemizzando sul nulla.

Non ho polemizzato sulla vaghezza dei termini, ma sulla tua finissima retorica che surrettiziamente legge il "trascurabile" in senso qualitativo, quando era stato evidentemente usato (da te stesso, per altro) in senso quantitativo.


Babbeus ha scritto:
MMM ha scritto:
Se non si era capito, la facilità di spostamento dei docenti non è la priorità del ddl; né dovrebbe essere una priorità della scuola.

Quindi evitiamo di dire cose come "E' chiaro dal testo che l'intento è quello di creare ambiti territoriali nei quali ci si possa muovere con facilità".

E perché mai quando è evidente che è così - altrimenti che senso avrebbe l'emendamento?


Babbeus ha scritto:
MMM ha scritto:

Babbeus ha scritto:
3) Visto le contorsioni dialettiche che compi pur di continuare a sponsorizzare a oltranza il ddl dubito che tu possa pretendere di essere considerato la persona più adatta a stabilire cosa è verosimile e cosa non lo è.

Io non sponsorizzo proprio niente; a cosa servirebbe mai poi la mia sponsorizzazione? Mi limito a cercare di capire il senso del ddl, tra l'altro smontando le interpretazioni fantasiose che ne vengono date.

I frequentatori del forum penso siano sufficientemente dotati di autonomia di giudizio da poter valutare da soli quale sia la tua attività e il tuo ruolo qui e se/quanto le tue argomentazioni possano essere considerate o no uno "smontare" qualcosa.

Su questo sono pienamente d'accordo, ma non vedo quale sia la ragione di ribadirlo.
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 7:20 pm

altrolurkerdelforum ha scritto:
MMM ha scritto:
Sempre per la serie "argomenti seri e robusti" ovvero "non ho niente da dire, ma mi avvalgo del diritto di parlare a prescindere".
Questa è esattamente la tua descrizione, solo che tu ancora non te ne sei accorto.

QED
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 7:38 pm

MMM ha scritto:
Babbeus ha scritto:
Non esistendo una regola che stabilisca l'appropriatezza dell'uso dell'espressione "di norma" e "parte non trascurabile" in base alle percentuali dei casi stai polemizzando sul nulla.

Non ho polemizzato sulla vaghezza dei termini, ma sulla tua finissima retorica che surrettiziamente legge il "trascurabile" in senso qualitativo, quando era stato evidentemente usato (da te stesso, per altro) in senso quantitativo.

Prima di questo però hai contestato la legittimità di usare quell'espressione, una polemica che non ha basi su cui poggiare.

Citazione :

Babbeus ha scritto:
MMM ha scritto:
Se non si era capito, la facilità di spostamento dei docenti non è la priorità del ddl; né dovrebbe essere una priorità della scuola.

Quindi evitiamo di dire cose come "E' chiaro dal testo che l'intento è quello di creare ambiti territoriali nei quali ci si possa muovere con facilità".

E perché mai quando è evidente che è così - altrimenti che senso avrebbe l'emendamento?

A precisare le dimensioni degli albi escludendo tra le altre cose che questi possano avere la dimensione di un comune.
Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 694
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 8:16 pm

@MMM e dove insegneresti di grazia? Dove hai mai insegnato? Cosa insegni? Ammesso e non concesso che tu sia davvero un insegnante, nel qual caso ti auguro di cuore di finire in una di quelle scuolaccie di periferia, nel più profondo degrado urbano, così giusto per fare un po' di esperienza umana e professionale.
Ti servirebbe credo, se non altro per rivedere le tue granitiche convinzioni che mi par di capire qui non condivide nessuno.
Puntualizzi, precisi, scrivi e modifichi con zelo i tuoi posts ma di esperienza scolastica ne hai davvero ben poca. Se invece così non fosse specifica pure, dove insegni, da quanto tempo e se gradisci anche cosa. Perché un vero insegnante di "buona scuola" qui non veramente un tubo, la valutazione da parte degli alunni è l'ennesima cazz@ta mastodontica di chi di scuola non capisci un cavolo di niente e non ha la più pallida idea di cosa sia il nostro lavoro. Mandino pure un ispettore scolastico a vedere come lavoro in aula, di capacità e di esperienza ne ho da vendere, ma proprio da vendere, sarei ben felice di mostrarla a chi di dovere, ammesso che abbia le competenze per valutarmi. Ma di DS incompetenti ne ho fin sopra i capelli, di studenti e genitori idem.
E adesso che insegno in carcere, chi potrebbe valutarmi? I miei mafiosi di alta sicurezza o gli stupratori dell'area protetta? Cosa contempla la tua favolosa "Buona sQuola" a proposito?

Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 694
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 8:25 pm

PS. sono una donna e ti assicuro che per lavorare in un carcere nell'ala dei protetti ci vogliono due palle così! Dillo al tuo amato renzi che di sQuola non capisce un tuboooooooooooo, diglielo tu!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 8:54 pm

ma MMM ha detto questa mattina che lui ha lavorato solo in scuole di signorini figlietti di papà. Non ha mai visto un alunno prendere l'auto e schiantarla contro quella del docente per avergli messo 4 o prendere un coltello e minacciare di morte il proprio insegnante reo di aver pronunciato male il cognome del figlio di papà camorrista. Mettiamoci direttamente questi nel COMITATTO kolkhoz della buona sola!
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25623
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 9:28 pm

luce83 ha scritto:
ma MMM ha detto questa mattina che lui ha lavorato solo in scuole di signorini figlietti di papà. Non ha mai visto un alunno prendere l'auto e schiantarla contro quella del docente per avergli messo 4 o prendere un coltello e minacciare di morte il proprio insegnante reo di aver pronunciato male il cognome del figlio di papà camorrista. Mettiamoci direttamente questi nel COMITATTO kolkhoz della buona sola!


Ma tu che hai vissuto queste esperienze di estrema rilevanza penale hai denunciato tutto?
Cosa è successo poi?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 9:32 pm

taralucci e vino e facciamoci due spaghi!
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 9:41 pm

[quote="Babbeus"]
MMM ha scritto:
Babbeus ha scritto:
Non esistendo una regola che stabilisca l'appropriatezza dell'uso dell'espressione "di norma" e "parte non trascurabile" in base alle percentuali dei casi stai polemizzando sul nulla.

Non ho polemizzato sulla vaghezza dei termini, ma sulla tua finissima retorica che surrettiziamente legge il "trascurabile" in senso qualitativo, quando era stato evidentemente usato (da te stesso, per altro) in senso quantitativo.

Prima di questo però hai contestato la legittimità di usare quell'espressione, una polemica che non ha basi su cui poggiare.

Ho contestato che l'espressione "ambiti territoriali, di norma inferiori alla provincia" che si trova nel testo del ddl possa essere inteso nel senso che "esiste una parte [quantitativamente] non trascurabile di casi in cui la cosa non si verificherà", visto che le eccezioni alla norma (i casi in cui la norma non si verifica) non possono essere in numero "non trascurabile" -altrimenti che eccezioni sono? Se le eccezioni sono in numero non trascurabile vuol dire che non c'è nemmeno la norma. Se invece quell'espressione la leggi come "esiste una parte [qualitativamente] non trascurabile di casi in cui la cosa non si verificherà" allora possiamo anche essere d'accordo, ma bisogna intendersi su cosa vorrebbe dire "non inferiori alla provincia" e ti ho fatto un esempio di un caso che potrebbe andare a vantaggio dei docenti, nel senso di favorire i loro spostamenti. Ho anche sottolineato come, visto l'impianto dell'emendamento, ha senso che tutte le eccezioni alla norma avranno questo fine. Che senso avrebbe mai un sistema che al contempo valorizza la mobilità dei docenti e poi ne rende difficili gli spostamenti? Non è che bisogna essere dei fini ermeneuti per attenersi a principi di buon senso nell'interpretazione dei testi. Qui invece si favorisce sistematicamente l'interpretazione che rende il testo insensato...


Babbeus ha scritto:
MMM ha scritto:

Babbeus ha scritto:

Quindi evitiamo di dire cose come "E' chiaro dal testo che l'intento è quello di creare ambiti territoriali nei quali ci si possa muovere con facilità".

E perché mai quando è evidente che è così - altrimenti che senso avrebbe l'emendamento?

A precisare le dimensioni degli albi escludendo tra le altre cose che questi possano avere la dimensione di un comune.

Ora, se si intende che "ambiti territoriali, di norma inferiori alla provincia" implichi "ambiti territoriali, in ogni caso mai uguali al comune", c'è evidentemente un problema di alfabetizzazione o di logica elementare.
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 9:49 pm

luce83 ha scritto:
ma MMM ha detto questa mattina che lui ha lavorato solo in scuole di signorini figlietti di papà. Non ha mai visto un alunno prendere l'auto e schiantarla contro quella del docente per avergli messo 4 o prendere un coltello e minacciare di morte il proprio insegnante reo di aver pronunciato male il cognome del figlio di papà camorrista. Mettiamoci direttamente questi nel COMITATTO kolkhoz della buona sola!

Io ho solo detto che ho insegnato, anche se non sotto minaccia di morte. Credo sia la condizione più comune, ma in ogni caso "non sotto minaccia di morte" non si traduce direttamente in "solo in scuole di signorini figlietti di papà". L'italiano... la logica...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Minorenni nel comitato di valutazione?   Mar Mag 12, 2015 9:54 pm

MMM ha scritto:
luce83 ha scritto:
ma MMM ha detto questa mattina che lui ha lavorato solo in scuole di signorini figlietti di papà. Non ha mai visto un alunno prendere l'auto e schiantarla contro quella del docente per avergli messo 4 o prendere un coltello e minacciare di morte il proprio insegnante reo di aver pronunciato male il cognome del figlio di papà camorrista. Mettiamoci direttamente questi nel COMITATTO kolkhoz della buona sola!

Io ho solo detto che ho insegnato, anche se non sotto minaccia di morte. Credo sia la condizione più comune, ma in ogni caso "non sotto minaccia di morte" non si traduce direttamente in "solo in scuole di signorini figlietti di papà". L'italiano... la logica...

ma scherzavo solo un poco dai ! come sei serio! Come farai quando qualche genitore magari troglodita con la seconda elementare non ti gradirà ed esprimerà perplessità sul tuo operato?! O sei così convinto che tutti ti ameranno sempre e ti guarderanno con occhi di ammirazione misti invidia ?
Tornare in alto Andare in basso
 
Minorenni nel comitato di valutazione?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 6 di 8Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
 Argomenti simili
-
» Genitori e studenti nel Comitato di valutazione !
» comitato di valutazione
» Valutazione e selezione degli ovociti per la fecondazione in vitro
» Valutazione spermiogramma di mio marito
» La valutazione della riserva ovarica

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: