Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Il vero problema del DDL scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 4:45 pm

Mi pare che la gran parte dell'attenzione vada dispersa su questioni non dico marginali, ma che non meriterebbero la nostra "sollevazione", come meriterebbero invece le deleghe previste dal DDL.

Art.21: "Il governo è delegato ad adottare ... uno o più decreti legislativi" e segue elenco interminabile. In sostanza, il governo chiede carta bianca al parlamento per rimodellare da cima a fondo la scuola senza alcun dibattito parlamentare. Tra gli argomenti su cui chiede la delega (pag.133):

"la revisione del trattamento economico  del  personale  docente  e  amministrativo"

In sostanza, tutto quanto si è tentato di fare o fatto negli anni scorsi (blocco dello stipendio e dell'anzianità, orario di 24 ore di lezioni settimanali, attività didattica pomeridiana non retribuita, attività didattica estiva non retribuita, ecc.) potrà esserci imposto per decreto. E' un chiaro attacco al CCNL. Non saremo più parte in causa (attraverso i sindacati) nelle discussioni sulla nostra retribuzione: deciderà tutto il governo.
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 4:52 pm

Hai ragione da vendere. Se è vero, come è vero, che questo ddl è una balorda e assurda iniquità, le deleghe dell'art. 21 rappresentano l'aspetto più viscido e schifoso.
Tornare in alto Andare in basso
frankenstin



Messaggi : 213
Data d'iscrizione : 13.09.13

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 5:16 pm

Se permettete, riporto qui un mio intervento di poco fa in un'altra discussione, nella quale, come al solito, gli umori e la determinazione a compiere degli atti sacrosanti è determinata esclusivamente dalla "speranza" che il Governo conceda una piccola elemosina alla ristretta categoria a cui il Don Abbondio di turno, travestito da docente precario, per caso appartiene...

frankenstin ha scritto:
Forse a qualcuno non è ancora chiaro che in questo DDL le assunzioni sono solo un'esca. Il vero intento del DDL è porre le basi per una futura COMPLETA modifica del sistema Scuola, in termini di reclutamento e di contratti, verso un sistema all'americana.

L'introduzione (per ora soft) della figura del preside-maresciallo e degli albi territoriali funge solo da preludio alla successiva abolizione di ogni diritto acquisito e del sistema delle graduatorie per il reclutamento. Niente di diverso da ciò che è stato fatto in tutti gli altri settori con il Job-act.

Questo DDL prepara il terreno ad un futuro nel quale la figura del Preside coinciderà con quella del Datore di Lavoro di un'impresa. I docenti varranno reclutati in maniera assolutamente discrezionale (grazie all'abolizione delle graduatorie) ed avranno un contratto semplicemente aziendale (grazie all'addio del contratto nazionale, che per dirla come la Boschi: "mica vorrete lasciare la Scuola in mano ai Sindacati!?").

Insomma, ecco pronto lo zuccherino: GAE, idonei, GI, tutti dentro a tempo indeterminato! EVVAI !!!1
E mentre staremo lì, tutti buoni, a gustare questa finta assunzione triennale... Il cerchio sarà già chiuso, perchè capite... Come sarà possibile rimettere in piedi delle graduatorie? E per riacquistare un minimo di tutela, di diritti sindacali, di omogeneità interna alla categoria?

Mica penserete che i diritti persi oggi, ritorneranno da soli, per caso!?

IL DDL va stroncato in toto, assunzioni o non assunzioni! E' questione di democrazia, non di TD o TI.
Occhio che con questi non si scherza, perchè se non l'avete capito da ciò che sono capaci di dire, più sono ignoranti (Faraone chi?) e più sono pericolosi.

Blocchiamo gli scrutini e facciamo un casino d'inferno perchè se perdiamo questa lotta, davvero, significa essere diventati dei muli, più somari anche degli asini che ci bastonano irridendoci.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 5:28 pm

mac67 ha scritto:
Mi pare che la gran parte dell'attenzione vada dispersa su questioni non dico marginali, ma che non meriterebbero la nostra "sollevazione"


In sostanza, tutto quanto si è tentato di fare o fatto negli anni scorsi (blocco dello stipendio e dell'anzianità, orario di 24 ore di lezioni settimanali, attività didattica pomeridiana non retribuita, attività didattica estiva non retribuita, ecc.) potrà esserci imposto per decreto. E' un chiaro attacco al CCNL. Non saremo più parte in causa (attraverso i sindacati) nelle discussioni sulla nostra retribuzione: deciderà tutto il governo.
...e non è forse quello che in pratica han già fatto nel privato?
Senza nessuna particolare levata di scudi da parte dei sindacati...
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 5:36 pm

E' esilarante la cosa che, nell'epoca della tanto decantata autonomia, sia proprio l'autonomia a venire meno: in cosa siamo autonomi? ogni docente era re nella propria ora e nella propria disciplina; oggi ci chiedono di fare, ma nel modo che vogliono loro, quando lo dicono loro. Dobbiamo rendere conto ad alunni, genitori, dirigenti, colleghi, personale ata e bidelli.

Quindi mac67, noi già ora non siamo parte in causa proprio di niente.
Mancava il colpo finale ed è arrivato.
Sono seduta...
Tornare in alto Andare in basso
zshiraz



Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 10.11.14

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 5:46 pm

tellina ha scritto:

...e non è forse quello che in pratica han già fatto nel privato?
Senza nessuna particolare levata di scudi da parte dei sindacati...

Che tacciono, per quanto ho potuto leggere e ascoltare, anche in questo caso (gli aspetti su cui si dibatte sono altri, ma il nodo sono proprio le deleghe dell'art. 21, che sarà usato per smantellare dalle fondamenta l'esistente, ridefinire il nostro stato giuridico, cancellare il CCNL e ridurci a servi).
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 6:14 pm

Però noi saremmo sempre quelli incapaci di leggere il testo, portatori di distorsioni cognitive.
Tornare in alto Andare in basso
mimì68



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 20.11.10

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 6:37 pm

A proposito di incapacità di leggere e capire...vorrei porre una domanda: in più dichiarazion,i dei politici, sul ddl scuola ho sentito spesso utilizzare la parola educare o educazione da parte degli insegnanti nei confronti degli alunni. Perché? Chi devo educare? Secondo quale tipologia di educazione? Devo premiare il pensiero convergente o divergente?.... sarà che mi occupo della comunicazione anche per mezzo dei messaggi subliminali....ma non mi pare che l'insegnante abbia delega all'educazione degli alunni in senso stretto. Mi posso, infatti, occupare di educazione musicale, artistica e fisica ma che l'insegnante debba educare gli alunni non l'ho mai riscontrato in nessun testo didattico. Ovviamente, mi posso sbagliare...
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 6:41 pm

nakamura ha scritto:
Hai ragione da vendere. Se è vero, come è vero, che questo ddl è una balorda e assurda iniquità, le deleghe dell'art. 21 rappresentano l'aspetto più viscido e schifoso.

Verissimo, e molti colleghi questo non lo sanno! Questi ci imporranno con la forza tutto ciò che vogliono!
Dobbiamo informare quanta più gente possibile!
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 6:43 pm

tellina ha scritto:
...e non è forse quello che in pratica han già fatto nel privato?
Senza nessuna particolare levata di scudi da parte dei sindacati...

Verissimo... il loro scopo è applicare contratti sempre più peggiorativi in tutti i settori!

Ci vorrebbe una rivolta di tutto il mondo del lavoro, altro che...
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 7:14 pm

tanto sono tutti fannulloni; e se stanno alla catena di montaggio e non possono esserlo, allora sono ipersindacalizzati.

Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 7:26 pm

Mac ha segnalato una cosa importantissima, ma molti continuano a non voler leggere e a vedere solo il loro piccolo orticello senza considerare il deserto che  li circonda e il reale rischio che non abbiano più la possibilità di irrigarlo
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 7:46 pm

giovanna onnis ha scritto:
Mac ha segnalato una cosa importantissima, ma molti continuano a non voler leggere e a vedere solo il loro piccolo orticello senza considerare il deserto che  li circonda e il reale rischio che non abbiano più la possibilità di irrigarlo
Purtoppo è così.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 7:49 pm

Perplessa ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Mac ha segnalato una cosa importantissima, ma molti continuano a non voler leggere e a vedere solo il loro piccolo orticello senza considerare il deserto che  li circonda e il reale rischio che non abbiano più la possibilità di irrigarlo
Purtoppo è così.

straquoto!!
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 7:59 pm

adoro questo topic! è proprio il "nocciolo" della questione...

porte aperte alla macelleria sociale
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 8:00 pm

mimì68 ha scritto:
A proposito di incapacità di leggere e capire...vorrei porre una domanda: in più dichiarazion,i dei politici, sul ddl scuola ho sentito spesso utilizzare la parola educare o educazione da parte degli insegnanti nei confronti degli alunni. Perché?  Chi devo educare? Secondo quale tipologia di educazione? Devo premiare il pensiero convergente o divergente?.... sarà che mi occupo della comunicazione anche per mezzo dei messaggi subliminali....ma non mi pare che l'insegnante abbia delega all'educazione degli alunni in senso stretto. Mi posso, infatti, occupare di educazione musicale, artistica e fisica ma che l'insegnante debba educare gli alunni non l'ho mai riscontrato in nessun testo didattico. Ovviamente, mi posso sbagliare...

Secondo me l'insegnante non dovrebbe essere delegato all'educazione (e neanche alle educazioni). Ma so di essere molto solo con questo pensiero.
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 8:03 pm

No Ufo non lo sei : )
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 8:18 pm

su questo c'è molto da discutere ma sarebbe off topic.... il topic invece è molto importante
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 11:13 pm

mac67 ha scritto:
Mi pare che la gran parte dell'attenzione vada dispersa su questioni non dico marginali, ma che non meriterebbero la nostra "sollevazione", come meriterebbero invece le deleghe previste dal DDL.

Art.21: "Il governo è delegato ad adottare ... uno o più decreti legislativi" e segue elenco interminabile. In sostanza, il governo chiede carta bianca al parlamento per rimodellare da cima a fondo la scuola senza alcun dibattito parlamentare. Tra gli argomenti su cui chiede la delega (pag.133):

"la revisione del trattamento economico  del  personale  docente  e  amministrativo"

In sostanza, tutto quanto si è tentato di fare o fatto negli anni scorsi (blocco dello stipendio e dell'anzianità, orario di 24 ore di lezioni settimanali, attività didattica pomeridiana non retribuita, attività didattica estiva non retribuita, ecc.) potrà esserci imposto per decreto. E' un chiaro attacco al CCNL. Non saremo più parte in causa (attraverso i sindacati) nelle discussioni sulla nostra retribuzione: deciderà tutto il governo.

Grazie mac, d'altra parte avevo fatto notare l'abominio dell'art. 21 già dalla prima uscita del testo del DDL, ma a quanto pare l'attenzione generale si sofferma sull'immediato: l'assunzione, l'albo territoriale, la chiamata diretta, la mobilità funzionale e territoriale straordinaria, ecc. L'articolo 21 contiene fra le altre una bomba a orologeria di cui pochi hanno veramente capito la portata: in particolare la ridefinizione dello status giuridico dei docenti e l'abolizione della contrattazione collettiva nazionale. Senza considerare la ridefinizione delle classi di concorso: ve la immaginate la competenza di Giannini e di Faraone?

Quando la massa dei coltivatori di orticelli si renderà conto, a cose fatte, di cosa ha implicato questo articolo del DDL sarà troppo tardi. Allora si scateneranno i piagnistei sulla disintegrazione dei nostri diritti.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 11:25 pm

lurk ha scritto:
Senza considerare la ridefinizione delle classi di concorso: ve la immaginate la competenza di Giannini e di Faraone?
Con le loro competenze riusciranno sicuramente a peggiorare l'abominio delle atipicità
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Mer Mag 13, 2015 11:29 pm

giovanna onnis ha scritto:
lurk ha scritto:
Senza considerare la ridefinizione delle classi di concorso: ve la immaginate la competenza di Giannini e di Faraone?
Con le loro competenze riusciranno sicuramente a peggiorare l'abominio delle atipicità

Già vedo laureati in statistica messi a insegnare fisica nei licei.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1845
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Gio Mag 14, 2015 6:46 am

mac67 ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
lurk ha scritto:
Senza considerare la ridefinizione delle classi di concorso: ve la immaginate la competenza di Giannini e di Faraone?
Con le loro competenze riusciranno sicuramente a peggiorare l'abominio delle atipicità

Già vedo laureati in statistica messi a insegnare fisica nei licei.

Una "assumenda" aveva gia' sostenuto, su queste pagine, che avendo sostenuto un esame di economia 30 anni fa poteva tranquillamente insegnare economia
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Gio Mag 14, 2015 8:29 am

udl ha scritto:
mac67 ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
lurk ha scritto:
Senza considerare la ridefinizione delle classi di concorso: ve la immaginate la competenza di Giannini e di Faraone?
Con le loro competenze riusciranno sicuramente a peggiorare l'abominio delle atipicità

Già vedo laureati in statistica messi a insegnare fisica nei licei.

Una "assumenda" aveva gia' sostenuto, su queste pagine, che avendo sostenuto un esame di economia 30 anni fa poteva tranquillamente insegnare economia

Non credo tu sia nella posizione di valutare le mie competenze, anche perché difficilmente saresti individuata, nel caso in cui fossi immessa in ruolo, come mentore di riferimento.
Capisco di dover tacere circa le esperienze professionali, compresa la redazione di bilanci d'esercizio di imprese che operano effettivamente sul mercato, perché qualcuno arriccerebbe il naso, e non voglio turbare nessuno, però mi sembra di avere dimostrato su questo forum quali fosse la solidità delle mie impostazioni di politica economica ( esame di cui, tra l'altro, economia è propedeutico) e quanto fossero condivise anche dalla Gabanelli nella trasmissione di Report che avevo indicato.
Per cui ad essere considerata una che vive fuori dal mondo proprio non ci sto.
Inoltre tutte la categorie  professionali hanno oggi l'obbligo dell'aggiornamento ,  tra l'altro non sempre gratuito, che deve essere documentato in termini di crediti formativi obbligatori, con la previsione di tutta una serie di sanzioni nel caso in cui tale obbligo non venga adempiuto.
Ricordo infine sommessamente che qualcuno, sollecitato da me a continuare la discussione di politica economica, ha preferito sottrarsi al confronto dato che le sue argomentazioni erano, per dirla con eufemismo, davvero insostenibili.
E allora di cosa stai parlando?
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Gio Mag 14, 2015 8:37 am

riporto il topic nell'alveo della questione, il gossip sulla vita privata non fa parte delle finalità del forum. Ma comprendo anche il grande lavoro di Freud su es, io e super io.

qualora si volesse proseguire sul tono personale, gli utenti in questione verranno bannati.

la commissione cultura ne ha  stralciate alcune

http://www.orizzontescuola.it/news/ddl-riforma-saltano-alcune-deleghe-non-sar-governo-riformare-organi-collegiali-assunzione-e-val
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Il vero problema del DDL scuola   Gio Mag 14, 2015 10:38 am

lallaorizzonte ha scritto:
riporto il topic nell'alveo della questione, il gossip sulla vita privata non fa parte delle finalità del forum. Ma comprendo anche il grande lavoro di Freud su es, io e super io.

qualora si volesse proseguire sul tono personale, gli utenti in questione verranno bannati.

la commissione cultura ne ha  stralciate alcune

http://www.orizzontescuola.it/news/ddl-riforma-saltano-alcune-deleghe-non-sar-governo-riformare-organi-collegiali-assunzione-e-val

Grazie Lalla.
La modifica contenuta nell'articolo che hai proposto, contiene, a mio avviso, elementi  di maggiore criticità rispetto alla formulazione precedente, e questo per alcuni ordini di motivi

1) La mancata assunzione di responsabilità da parte del Governo sulla riforma della governance e degli organi collegiali, per cui, prevedibilmente assumerà atteggiamenti alla Ponzio Pilato rispetto alle scelte del Miur.

2) La scarsa possibilità d'intervenire con strumenti di pressione sul Miur, che essendo organo amministrativo-burocratico sarà poco sensibile alle minacce di disaffezione politica degli elettori del PD che, dunque, lascerebbe il tempo che trova.

3) Di contro, volete che il Miur non si attenga, invece, alle istruzioni governative?
Ricordo sommessamente che la riforma del sistema di valutazione dei docenti gode di un convergenza  trasversale a tutte le forze politiche,ed in particolare lista civica il cui appoggio in senato è fondamentale per il passaggio della riforma, è quella che ha legato il suo assenso al disegno di legge solo a condizione che sia rafforzato il potere da attribuire ai DS.
Per cui penso che il peso politico delle istruzioni che il Governo vorrà dare al Miur sarà assolutamente vincolante per il Miur.

4) La possibilità da parte dei docenti di impugnare tale provvedimento in sede di giurisdizione amministrativa ci sarà solo nel momento in cui questo inciderà negativamente sulle posizioni giuridiche di alcuni di loro, poiché essi potranno, ripeto solo in quel momento, azionare la tutela del diritto presuntivamente violato, e quindi solamente quando tutto il sistema congegnato sarà pienamente operativo.

Naturalmente si tratta di considerazioni preliminari sulle quali chiedo un proficuo confronto.


Ultima modifica di Francesca4 il Gio Mag 14, 2015 2:49 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
 
Il vero problema del DDL scuola
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» PAPA: L'AIDS NON SI SUPERA CON I PRESERVATIVI
» URGENTE: Iscrizione alla piattaforma Indire
» [articolo] Lezione di sesso troppo esplicita
» Il nostro problema sono le fiabe...tipo cenerentola...
» problema dell ateismo nella comunità

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: