Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Lettera di Renzi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Lettera di Renzi    Mer Mag 13, 2015 7:59 pm

Promemoria primo messaggio :

Ho appena ricevuto questa lettera ......non ho parole!!!

Gentilissime e gentilissimi insegnanti,

oggi per la prima volta dopo undici trimestri il PIL italiano torna a

crescere. È un risultato di cui dovremmo essere felici, dopo anni di

recessione. Ma personalmente credo non basti questo dato: l'unica strada per

riportare l'Italia a crescere è investire sulla scuola, sulla cultura,

sull'educazione. Non ci basta una percentuale del PIL, ci serve restituire

prestigio e rispetto alla scuola.




Stiamo provando a farlo ma purtroppo le polemiche, le tensioni, gli scontri

verbali sembrano più forti del merito delle cose che proponiamo di cambiare.

Utilizzo questa email allora per arrivare a ciascuno di voi e rendere

ragione della nostra speranza: vogliamo restituire centralità all'educazione

e prestigio sociale all'educatore. Vogliamo che il posto dove studiano i

nostri figli sia quello trattato con più cura da chi governa. Vogliamo

smetterla con i tagli per investire più risorse sulla scuola. In una parola,

vogliamo cambiare rispetto a quanto avvenuto fino ad oggi. Dopo anni di

tagli si mettono più soldi sulla scuola pubblica italiana.


L'Italia non sarà mai una superpotenza demografica o militare. Ma è già una

potenza superculturale. Che può e deve fare sempre meglio. Per questo stiamo

lavorando sulla cultura, sulla Rai, sul sistema universitario e della

ricerca, sull'innovazione tecnologica. Ma la scuola è il punto di partenza

di tutto. Ecco perché crediamo nel disegno di legge che abbiamo presentato e

vogliamo discuterne il merito con ognuno di voi.


Intendiamoci. Non pensiamo di avere la verità in tasca e questa proposta non

è “prendere o lasciare”. Siamo pronti a confrontarci. La Buona Scuola non la

inventa il Governo: la buona scuola c'è già. Siete voi. O meglio: siete

molti tra voi, non tutti voi. Il nostro compito non è fare l'ennesima

riforma, ma metterci più soldi, spenderli meglio e garantire la qualità

educativa.


Per questo con il progetto La Buona Scuola:



I. Assumiamo oltre centomila precari. Ovviamente chi non

rientra nell'elenco si lamenta, quelli del TFA non condividono l'inclusione

degli idonei del 2012, quelli della GAE chiedono di capire i tempi, quelli

del PAS fanno sentire la propria voce. Tutto legittimo e comprensibile. Ma

dopo anni di precariato, questa è la più grande assunzione mai fatta da un

Governo della Repubblica. E non è vero che ce l'ha imposta la Corte di

Giustizia: basta leggere quella sentenza per capire che la Corte non ci ha

certo imposto questo.


II. Bandiamo un concorso per altri 60 mila posti il prossimo

anno. Messa la parola fine alle graduatorie a esaurimento si entra nella

scuola per concorso. Ma i concorsi vanno fatti, non solo promessi.

Altrimenti si riparte da capo.


III. Mettiamo circa quattro miliardi sull'edilizia scolastica.

Ancora non sono sufficienti a fare tutto, ma sono un bel passo in avanti,

grazie anche all'operazione Mutui BEI che vale circa 940 milioni di euro.

Costruire una Buona Scuola passa anche dai controsoffitti e dagli infissi,

non solo dalle previsioni normative. É il più grande investimento in

edilizia scolastica mai fatto da un Governo della Repubblica.


IV. Diamo più soldi agli insegnanti. Ci sono 40 milioni di euro per

la vostra formazione. A questi si devono aggiungere 500 euro netti a testa

per la Carta del Professore: musica, libri, teatro, corsi per pagare ciò che

ritenete utile per aiutarvi nella vostra crescita culturale. E ci sono 200

milioni di euro per il merito. Possiamo discutere sui criteri con cui

applicare il merito, ma questi soldi non possono essere dati in parti uguali

a tutti.


V. Attuiamo l'autonomia. Dopo anni di ritardi completiamo il

disegno dell'autonomia attribuendo libertà educativa e progettuale alle

singole scuole e impedendo alle circolari ministeriali di governare in modo

centralistico gli istituti. Si rafforzano responsabilità (e conseguenti

valutazioni) del dirigente scolastico che non è certo uno sceriffo ma un

primus inter pares dentro la comunità educativa.


VI. Realizziamo la vera alternanza scuola-lavoro. Abbiamo il 44% di

disoccupazione giovanile e un preoccupante tasso di dispersione scolastica.

Segno evidente che le cose non funzionano. Replichiamo le esperienze di quei

Paesi come Germania, Austria e Svizzera che già sono presenti sul territorio

nazionale in Alto Adige con il sistema duale, puntando a un maggior

coinvolgimento dei ragazzi nelle aziende e ad un rafforzamento delle loro

competenze.


VII. Educhiamo cittadini, non solo lavoratori. L�emergenza

disoccupazione giovanile va combattuta. Ma compito della Buona Scuola non è

solo formare lavoratori: è innanzitutto educare cittadini consapevoli. Per

questo reintroduciamo spazio per la musica, la storia, l�arte, lo sport. E

valorizziamo la formazione umanista e scientifica.


VIII. Affidiamo a deleghe legislative settori chiave. Ci sono temi su

cui da decenni si aspetta un provvedimento organico e che finalmente stanno

nelle deleghe previste dal testo. In particolar modo un maggiore

investimento sulla scuola 0-6 e gli asili nido, sulla semplificazione

normativa, sul diritto allo studio, sulla formazione iniziale e l�accesso al

ruolo degli insegnanti.


Ho letto tante email, appassionate, deluse, propositive, critiche. Mi hanno

aiutato a riflettere, vi sono grato. Leggerò le Vostre risposte se avrete

tempo e voglia di confrontarvi. Da subito posso fare chiarezza su alcune

voci false circolate in queste settimane:


- Le aziende non hanno alcun ruolo nei consigli di Istituto;

- I giorni di vacanza non si toccano:

- Nessuno può essere licenziato dopo tre anni;

- Il preside non può chiamare la sua amica/amico, ma sceglie tra

vincitori di concorso, in un ambito territoriale ristretto.



C'è un Paese, l'Italia, che sta ripartendo. Con tutti i nostri limiti

abbiamo l'occasione di costruire un futuro di opportunità per i nostri

figli. Sciuparla sarebbe un errore. Conosco per esperienza di padre, di

marito, di studente l'orgoglio che vi anima, la tenacia che vi sorregge, la

professionalità che vi caratterizza. Mentre scrivo sul computer scorrono

nella mente i volti e i nomi dei professori che mi hanno accompagnato come

credo accada spesso a ciascuno di voi: le storie di chi all'elementare

Rodari, alla media Papini, al Liceo Dante si è preso cura della formazione

mia e dei miei compagni di classe. Un professore collabora alla creazione

della libertà di una persona: è veramente una grande responsabilità. Vi

chiedo di fare ancora di più: darci una mano a restituire speranza al nostro

Paese, discutendo nel merito del futuro della nostra scuola. Il nostro

progetto non è “prendere o lasciare” e siamo pronti a discutere. Ma

facciamolo nel merito, senza la paura di cambiare. L'Italia è più forte

anche delle nostre paure.


Aspetto le Vostre considerazioni.


Intanto, buon lavoro in queste settimane conclusive dell'anno scolastico.


Molto cordialmente,


Matteo Renzi


Ultima modifica di giovanna onnis il Mer Mag 13, 2015 8:03 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
tellina



Messaggi : 7502
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Gio Mag 14, 2015 8:20 pm

e chi lo sa...
confesso: avevo preparato una bella rispostina.
ma eran più gli insulti delle parole normali.
l'ho cancellata.
meglio non rispondere a caldo subito dopo la lettura di quella merxemmmmmm di quella letterina farlocca.
respiro profondamente.
domani ci riprovo.
so che nessuno leggerà la mia risposta...ma io insegno anche per passione e non solo per lavoro.
son geneticamente predisposta a non dar nulla per scontato e a far di tutto pur di cavar sangue dalle rape.
Tornare in alto Andare in basso
Online
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Gio Mag 14, 2015 8:22 pm

Un bel reply semplice semplice... tipo: "Grazie, so leggere" ?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7502
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Gio Mag 14, 2015 8:35 pm

Avevo letto da qualche parte una risposta standard...
Tutti uguali copiaincolla...mi piaceva l'idea.
Ma non la trovo più...uff
Tornare in alto Andare in basso
Online
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Gio Mag 14, 2015 8:49 pm

tellina ha scritto:
Avevo letto da qualche parte una risposta standard...
Tutti uguali copiaincolla...mi piaceva l'idea.
Ma non la trovo più...uff
Tranquilla, tanto nessuno l'avrebbe mai letta.
Ci vuole bene altro per convincere una categoria che ha ingoiato il boccone amaro della riforma di "beata ignoranza" (definita come "epocale" con tanto di suon di trobe e grancassa), quello del blocco dello stipendio dal 2009 (mi pare: è talmente lontano nel tempo che non lo ricordo più) e "dulcis in fundo" quello del blocco delle pensioni con regole cambiate durante la partita ed ancora in corso di peggioramento grazie all'aspettativa di vita (sì, ma quale vita a 67 anni?).
Per essere credibile dovrebbe ridare dignità ad una professione che, piaccia o no, serve a formare cittadini coscienti: che stupido che sono, è proprio quello che non vogliono!
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Gio Mag 14, 2015 9:15 pm

foreveryoung ha scritto:
Caro on. Matteo che mi leggi da questo forum ed adesso scrivi:
Iniziamo col precisare che Renzi non è parlamentare. Gli unici che lo hanno eletto sono i fiorentini che, mi perdonerà Paniscus, se se lo tenevano in riva all'Arno (ma lontano dalla foce), facevano a tutti un gran favore.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Gio Mag 14, 2015 9:58 pm

tellina ha scritto:

...ma io insegno anche per passione e non solo per lavoro.
son geneticamente predisposta a non dar nulla per scontato e a far di tutto pur di cavar sangue dalle rape.

Di questo ne sono più che certa e non c'era neanche bisogno che lo scrivessi!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Gio Mag 14, 2015 9:59 pm

Perplessa ha scritto:
foreveryoung ha scritto:
Caro on. Matteo che mi leggi da questo forum ed adesso scrivi:
Iniziamo col precisare che Renzi non è parlamentare. Gli unici che lo hanno eletto sono i fiorentini che, mi perdonerà Paniscus, se se lo tenevano in riva all'Arno (ma lontano dalla foce), facevano a tutti un gran favore.

Io personalmente avrei auspicato di gran lunga, già cinque o sei anni fa, che se ne rimanesse ancora più a monte di Firenze rispetto alla foce, ossia nel ridente paesello denominato (appunto) Rignano sull'Arno, dove è cresciuto e dove tuttora vivono e prosperano i suoi numerosi parenti.

Ah, scusate se vado parzialmente OT, ma anche sugli intrallazzi familiari e imprenditoriali del suo successore locale, abbiamo delle graziose novità:

http://www.nidiaci.com/wp-content/uploads/2015/05/Nidiaci-nardella-marcello-dellutri-leggiero-13-maggio-15.pdf

Altri aggiornamenti sono qui:

http://www.nidiaci.com/   , cliccando uno per uno sui post dal 13 maggio in poi  : - )

Lo so che l'argomento specifico è sostanzialmente fuori tema, ma da cittadina del comune di Firenze faccio presente che questa è la stessa banda di politicanti cialtroni locali che si sta attivamente dando da fare per distruggere completamente il sistema delle scuole dell'infanzia comunali, che finora avevano funzionato benissimo, smembrandole, depotenziandole e appaltandole a cooperative private (e alla fine è venuto fuori che tali cooperative private sono legatissime a loro volta a familiari stretti dei politicanti stessi).

L.
Tornare in alto Andare in basso
rafzzz



Messaggi : 717
Data d'iscrizione : 09.11.09

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Gio Mag 14, 2015 10:52 pm

"Sabato a Che tempo che fa si parla di scuola. Perciò vi chiediamo di aiutarci, spiegando nello specifico che cosa vi è piaciuto e che cosa non vi è piaciuto del discorso di Renzi alla lavagna. Invia il tuo contributo"
http://www.orizzontescuola.it/node/52630
Tornare in alto Andare in basso
foreveryoung



Messaggi : 549
Data d'iscrizione : 13.03.11

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Sab Mag 23, 2015 11:16 am

Caro on. Matteo che mi leggi da questo forum ed adesso scrivi:
Non pensiamo di avere la verità in tasca e questa proposta non
è “prendere o lasciare”. Siamo pronti a confrontarci.


A dire il vero, la tua non appare come una proposta, bensì parrebbe una manovra mediatico-politica noncurante dell'accanita opposizione su molti punti del tormentato DDL n. 2994. Opposizione dichiarata anche attraverso un recentissimo storico SCIOPERO PLEBISCITARIO portato avanti dalla stragrande maggioranza degli insegnanti: molto, molto più dei "tre fischi dai quali non ci faremo intimorire" (ricordi?) che ti saresti aspettato da una esigua minoranza di facinorosi...

DOV'E' E DOVE VI E' MAI STATO UN REALE E CONCRETO CONFRONTO CON LA BASE DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA, CHE DECANTI COME SU UN LIBRO DI E. DE AMICIS?????????
HAI CONCRETAMENTE ACCOLTO LE MOTIVATE E CIRCOSTANZIATE CRITICHE/RIMOSTRANZE DI QUELLA OCEANICA CONTROPARTE CHE CONTINUA A NON CONDIVIDERE IL TUO PENSIERO?
E QUELLE DEI DOCENTI?
E QUELLE DEI GENITORI?
E QUELLE DEGLI STUDENTI?
E QUELLE DELLE ASSOCIAZIONI?
E QUELLE DEI SINDACATI?
E QUELLE DI TUTTE LE PARTI SOCIALI CHE HAI INUTILMENTE FATTO CONVOCARE?

On. Matteo, dopo il tuo video che ho avuto modo di apprezzare soprattutto per le capacità didattiche e culturali da te dimostrate, ti chiedo umilmente se ne avrai voglia e tempo, stavolta, di ascoltare il sottoscritto alla lavagna mentre ti illustra qualcosa di interessante per il bene del Paese.
Potrei brevemente spiegarti a nome di centinaia di migliaia di uomini e donne in continua protesta, cosa probabilmente non sai del mondo della scuola di oggi, poiché, ovviamente non puoi vederlo dal suo interno.
Attendo fiducioso una tua cordiale disponibilità al seguente indirizzo:
venuriolo@hotmail.com
Tornare in alto Andare in basso
foreveryoung



Messaggi : 549
Data d'iscrizione : 13.03.11

MessaggioOggetto: RISPOSTA PERSONALE DI RENZI ALLA MIA MAIL DEL 14.05.2015   Sab Mag 23, 2015 11:19 am

foreveryoung ha scritto:
Caro on. Matteo che mi leggi da questo forum ed adesso scrivi:
Non pensiamo di avere la verità in tasca e questa proposta non
è “prendere o lasciare”. Siamo pronti a confrontarci.


A dire il vero, la tua non appare come una proposta, bensì parrebbe una manovra mediatico-politica noncurante dell'accanita opposizione su molti punti del tormentato DDL n. 2994. Opposizione dichiarata anche attraverso un recentissimo storico SCIOPERO PLEBISCITARIO portato avanti dalla stragrande maggioranza degli insegnanti: molto, molto più dei "tre fischi dai quali non ci faremo intimorire" (ricordi?) che ti saresti aspettato da una esigua minoranza di facinorosi...

DOV'E' E DOVE VI E' MAI STATO UN REALE E CONCRETO CONFRONTO CON LA BASE DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA, CHE DECANTI COME SU UN LIBRO DI E. DE AMICIS?????????
HAI CONCRETAMENTE ACCOLTO LE MOTIVATE E CIRCOSTANZIATE CRITICHE/RIMOSTRANZE DI QUELLA OCEANICA CONTROPARTE CHE CONTINUA A NON CONDIVIDERE IL TUO PENSIERO?
E QUELLE DEI DOCENTI?
E QUELLE DEI GENITORI?
E QUELLE DEGLI STUDENTI?
E QUELLE DELLE ASSOCIAZIONI?
E QUELLE DEI SINDACATI?
E QUELLE DI TUTTE LE PARTI SOCIALI CHE HAI INUTILMENTE FATTO CONVOCARE?

On. Matteo, dopo il tuo video che ho avuto modo di apprezzare soprattutto per le capacità didattiche e culturali da te dimostrate, ti chiedo umilmente se ne avrai voglia e tempo, stavolta, di ascoltare il sottoscritto alla lavagna mentre ti illustra qualcosa di interessante per il bene del Paese.
Potrei brevemente spiegarti a nome di centinaia di migliaia di uomini e donne in continua protesta, cosa probabilmente non sai del mondo della scuola di oggi, poiché, ovviamente non puoi vederlo dal suo interno.
Attendo fiducioso una tua cordiale disponibilità al seguente indirizzo:
venuriolo@hotmail.com

RIPORTO TESTUALMENTE LA RISPOSTA PERSONALE DI RENZI ALLA MIA MAIL DEL 14.05.2015
Re: Matteo sono un insegnante: ascoltami, ti prego.
Matteo Renzi (matteo@governo.it)
Aggiungi ai contatti
22/05/2015
[Mantieni il messaggio nella parte superiore della Posta in arrivo]
A: venuriolo@hotmail.com
matteo@governo.it

Gentile Professore,
grazie per avermi scritto. È proprio quello che speravo: le assicuro che grazie alle oltre cinquemila risposte che ho ricevuto sono riuscito a incontrare una ricchezza di pensiero immensa. Il DDL sta proseguendo il suo iter parlamentare, sono stati già introdotti alcuni accorgimenti e la discussione è ancora aperta. Mi scriva ancora, mi esponga le sue critiche e perplessità. Leggo tutto.
Un saluto,
Matteo Renzi




Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Sab Mag 23, 2015 1:59 pm

Un aggiornamento sulla petizione raggiungibile all'indirizzo:
https://www.change.org/p/al-presidente-del-consiglio-matteo-renzi-ritiro-del-ddl-la-buona-scuola
Ormai siamo 74.616 sostenitori
Mancano ancora 384 firme per raggiungere 75.000
E' fatta.
Certo che se ognuno dei firmatari inviasse una cartolina alla sede del PD (L'indirizzo è:
Partito Democratico-Via S. Andrea delle Fratte, 16-00187 Roma), preannunciando il proprio voto contrario, ci sarebbe una vera e propria valanga che inonderebbe la sede del PD di Roma e sarebbe un segno tangibile e materiale di come la pensiamo (perché "verba volant sed scripta manent"). Meditate gente, meditate
Tornare in alto Andare in basso
uliss€



Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 23.12.14

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Dom Mag 24, 2015 8:52 am

Io non l'ho aperta e non l'ho letta; non l'apriro' e non la leggerò; neppure sui forum e altrove.
Colui che ha scritto e detto sempre scemenze, non merita di essere letto, nè ascoltato.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Dom Mag 24, 2015 9:24 am

uliss€ ha scritto:
Io non l'ho aperta e non l'ho letta; non l'apriro' e non la leggerò; neppure sui forum e altrove.
Colui che ha scritto e detto sempre scemenze, non merita di essere letto, nè ascoltato.
Ecco perché c'è l'alternativa di inviare una cartolina postale alle sede del PD di Roma scrivendo: "Addio mio bel PD, io non ti voterò più se non ritirerai il DDL sulla buona scuola. Firmato: un docente"
Se i 75000 sottoscrittori della petizione accompagnassero la firma con questo messaggio SCRITTO, arriverebbero i camion alla sede del PD per recapitarle!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Dom Mag 24, 2015 9:57 am

Procopio ha scritto:
uliss€ ha scritto:
Io non l'ho aperta e non l'ho letta; non l'apriro' e non la leggerò; neppure sui forum e altrove.
Colui che ha scritto e detto sempre scemenze, non merita di essere letto, nè ascoltato.
Ecco perché c'è l'alternativa di inviare una cartolina postale alle sede del PD di Roma scrivendo: "Addio mio bel PD, io non ti voterò più se non ritirerai il DDL sulla buona scuola. Firmato: un docente"

Vale anche per chi GIA' non lo votava più da diversi anni?
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Dom Mag 24, 2015 10:05 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Procopio ha scritto:
uliss€ ha scritto:
Io non l'ho aperta e non l'ho letta; non l'apriro' e non la leggerò; neppure sui forum e altrove.
Colui che ha scritto e detto sempre scemenze, non merita di essere letto, nè ascoltato.
Ecco perché c'è l'alternativa di inviare una cartolina postale alle sede del PD di Roma scrivendo: "Addio mio bel PD, io non ti voterò più se non ritirerai il DDL sulla buona scuola. Firmato: un docente"

Vale anche per chi GIA' non lo votava più da diversi anni?
Certo, a maggior ragione: sarà l'ennesima dimostrazione (concreta e tangibile) di come il PD non sa fare altro che perdere voti!
Meditate gente, meditate ed aderite in massa!
P.S.: possibile che il Governo non abbia ancora capito che è un "assist" agli altri partiti!?
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Dom Mag 24, 2015 10:57 am

Renzi questo è tutto per te:



abbiate pazienza per la ridondanza (lo avevo già postato), ma era necessario!
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7502
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Dom Mag 24, 2015 11:20 am

Paniscus...
Noi scriveremo: non ti votavo prima...figurati ora. Peccato, ero pronta a votare chiunque pur di non rischiare uno sgradito ritorno...
Firmato docente astenuto e scontento
Tornare in alto Andare in basso
Online
bravebrain



Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 27.05.15

MessaggioOggetto: La mia risposta a Renzi.   Mer Mag 27, 2015 7:23 pm

Cari colleghi,
ho scritto una e-mail di risposta al nostro rottamatore (dubito che avrà tempo e voglia di leggerla).
Di seguito ne riporto il contenuto, così inauguro la mia iscrizione a questo preziosissimo forum.



Oggetto: La "soluzione finale" per una "buona" scuola.


Egregio Presidente del Consiglio,

appartengo alla specie Docens italicus, annoso problema italiano, per il quale i Suoi Consiglieri e il Suo Governo si apprestano a trovare una “soluzione finale”.

Se ho capito bene, fanno parte del suddetto pacchetto risolutivo le misure seguenti.

1)
Propaganda finalizzata a sminuire il valore sociale dell’insegnante.
In questa fase occorre impedire che le motivazioni del dissenso siano comprese dall’opinione pubblica, che vedrà nei docenti dei brontoloni, beneficiari di finanziamenti a pioggia.

2)
Millantata sconfitta del precariato storico, sostituito da un precariato moderno e dinamico, che vede il coinvolgimento dei presidi e dei loro amici.
La misura è finalizzata a ridurre il tasso riproduttivo del Docens italicus non IRC, precludendogli forme di stabilizzazione a lungo termine, che potrebbero invogliarlo a pianificare un futuro per sé e per la propria famiglia.

3)
Caricare sempre più i docenti di incombenze non retribuite, corrispondendo stipendi indecorosi, che potranno comunque lievitare grazie a conoscenze e simpatie, con criteri meritocratici squisitamente italiani.

4)
Finanziare le scuole private con meccanismi che non tengano conto della Costituzione italiana, con il benestare del Vaticano, che non mancherà di esercitare la propria ingerenza nel settore della pubblica istruzione.

In attesa di altre Sue lezioni alla lavagna e di nuove idee, finalizzate a mortificare ulteriormente la mia categoria, La saluto cordialmente e Le auguro buon lavoro; ha ancora tanto da fare per smantellare definitivamente l’istruzione pubblica in Italia.
Non La disturberò più, anche perché so che questa lettera La lascerà del tutto indifferente.

Suo umilissimo servo.

Firma
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Mer Mag 27, 2015 7:28 pm

bella lettera ! complimenti bravebrain e benvenuto
Tornare in alto Andare in basso
bravebrain



Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 27.05.15

MessaggioOggetto: Re: Lettera di Renzi    Mer Mag 27, 2015 9:19 pm

Grazie, mirco81 :-)
Tornare in alto Andare in basso
 
Lettera di Renzi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)
» lettera scuola materna
» Quegli 80 euro di Renzi
» I veri obiettivi del Governo Renzi
» Lettera ai Credenti - Nuova Opera!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: