Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 chiamata diretta e sua pratica realizzazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
senza parole



Messaggi : 246
Data d'iscrizione : 02.04.15

MessaggioTitolo: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 9:39 am

Credo che se anche la chiamata diretta dovesse essere confermata gettera' le scuole nella confusione più totale. Il meccanismo dovrà essere spiegato (ma prima inventato, oserei dire) in termini semplici affinché possa essere operativo. Mi chiedo per esempio se 2 docenti vengono chiamati da un ds ed entrambi volessero accettare, chi avrebbe la precedenza, su quale base? Quale preside avrà la precedenza nella scelta, quello che avrà il dito più veloce? Credo che Renzi dovrà incaricare qualche premio nobel per rendere praticabile un'idea che sembra semplice ma che in realtà è molto complessa.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23374
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 9:47 am

il DS non può proporre ad entrambi i docenti il posto. prima lo propone al docente che ritiene più qualificato e al rifiuto di questo opta per la seconda scelta

I presidi non dovranno avere il dito più veloce. Questo limite è stato superato invertendo la procedura, sono i docenti che si autocandidano, non il DS che li cerca.

chiaramente concordiamo con te sulla complessità della procedura, e sulla inevitabile confusione, soprattutto se essa dovrà essere attuata entro settembre 2015.
Tornare in alto Andare in basso
senza parole



Messaggi : 246
Data d'iscrizione : 02.04.15

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 10:09 am

Grazie Lalla per i chiarimenti. E incrociamo le dita...
Tornare in alto Andare in basso
perly



Messaggi : 1968
Data d'iscrizione : 29.07.14

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 10:31 am

Ma come potremmo candidarci se non sappiamo in quale scuola c'è posto? Achi ci candidiamo?
Tornare in alto Andare in basso
niri



Messaggi : 468
Data d'iscrizione : 09.02.13
Località : cagliari

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 10:42 am

Il punteggio avrà ancora un significato?
Tornare in alto Andare in basso
Gianfranco

avatar

Messaggi : 4445
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 10:44 am

niri ha scritto:
Il punteggio avrà ancora un significato?
La differenza sostanziale tra albi e graduatoria sta proprio nell'assenza del punteggio. La scelta del dirigente sarà totalmente arbitraria
Tornare in alto Andare in basso
Online
niri



Messaggi : 468
Data d'iscrizione : 09.02.13
Località : cagliari

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 10:48 am

Ma per il ruolo immagino di sì. ..
Tornare in alto Andare in basso
senza parole



Messaggi : 246
Data d'iscrizione : 02.04.15

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 10:55 am

Per il ruolo credo che il punteggio sia necessario
Tornare in alto Andare in basso
Lorelai



Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 2:49 pm

lallaorizzonte ha scritto:
il DS non può proporre ad entrambi i docenti il posto. prima lo propone al docente che ritiene più qualificato e al rifiuto di questo opta per la seconda scelta

I presidi non dovranno avere il dito più veloce. Questo limite è stato superato invertendo la procedura, sono i docenti che si autocandidano, non il DS che li cerca.

chiaramente concordiamo con te sulla complessità della procedura, e sulla inevitabile confusione, soprattutto se essa dovrà essere attuata entro settembre 2015.

poniamo che per motivi personali sia costretta a chiedere il trasferimento: non potrò più scegliere le 15-20 scuole, ora non ricordo con precisione, vicine alla zona in cui mi trasferirò? ma anche se potessi farlo, e poi come già succede nelle scuole scelte non c'è posto, cosa accadrebbe?

prendiamo una provincia vasta come quella bresciana. ora, potrebbe chiamarmi un preside di un ascuola a 50 km? ma se non mi sono candidata perchè troppo distante... che faccio?

altro scenario: se sono perdente posto, mi trasferiscono d'ufficio o mi devo comunque candidare sperando che un preside nelle vicinanze faccia la grazia di accogliermi??

i non scelti da nessun preside che faranno?
Tornare in alto Andare in basso
senza parole



Messaggi : 246
Data d'iscrizione : 02.04.15

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 3:23 pm

I non scelti verranno collocati d ufficio in una sede rimasta libera, perché se ti hanno assunta significa che c è un posto per te (magari a molti km ma c'è)
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 55724
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 6:28 pm

perly ha scritto:
Ma come potremmo candidarci se non sappiamo in quale scuola c'è posto? Achi ci candidiamo?

Penso che gli organici e i posti disponibili saranno noti prima che si avvii la procedura delle candidature.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 55724
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 6:31 pm

Lorelai ha scritto:
lallaorizzonte ha scritto:
il DS non può proporre ad entrambi i docenti il posto. prima lo propone al docente che ritiene più qualificato e al rifiuto di questo opta per la seconda scelta

I presidi non dovranno avere il dito più veloce. Questo limite è stato superato invertendo la procedura, sono i docenti che si autocandidano, non il DS che li cerca.

chiaramente concordiamo con te sulla complessità della procedura, e sulla inevitabile confusione, soprattutto se essa dovrà essere attuata entro settembre 2015.

poniamo che per motivi personali sia costretta a chiedere il trasferimento: non potrò più scegliere le 15-20 scuole, ora non ricordo con precisione, vicine alla zona in cui mi trasferirò? ma anche se potessi farlo, e poi come già succede nelle scuole scelte non c'è posto, cosa accadrebbe?

prendiamo una provincia vasta come quella bresciana. ora, potrebbe chiamarmi un preside di un ascuola a 50 km? ma se non mi sono candidata perchè troppo distante... che faccio?

altro scenario: se sono perdente posto, mi trasferiscono d'ufficio o mi devo comunque candidare sperando che un preside nelle vicinanze  faccia la grazia di accogliermi??

i non scelti da nessun preside che faranno?

Gli ambiti territoriali saranno più piccoli di quelli provinciali (anche se non si sa ancora quanto piccoli), perciò il rischio di finire a 50 Km di distanza non dovrebbe esserci; a 15-20 Km magari sì. Se non c'è posto nell'ambito preferito, ne potrai richiedere un altro (o più altri) accettando il rischio di finire più lontano, ma sempre nell'ambito della provincia di Brescia, per rimanere al tuo esempio.
Tornare in alto Andare in basso
senza parole



Messaggi : 246
Data d'iscrizione : 02.04.15

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 7:45 pm

Leggo adesso nell articolo di os sull approvazione della chiamata diretta che il ds sceglie anche in base all'autocandiďatura. Quell'"anche" mi preoccupa un poco...
Tornare in alto Andare in basso
senza parole



Messaggi : 246
Data d'iscrizione : 02.04.15

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 7:47 pm

Cmq il fatto che abbiano ristretto l ampiezza degli albi mi sembra una cosa estremamente positiva ( in tutto il casino che stanno combinando)
Tornare in alto Andare in basso
perly



Messaggi : 1968
Data d'iscrizione : 29.07.14

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 7:55 pm

Ma il curriculum sarà fai da te o avremo un form da compilare?
Tornare in alto Andare in basso
angela09



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 20.04.15

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 8:08 pm

mi chiedo se sarà possibile autocandidarsi in un albo diverso da quello delle gae . nel mio caso da una provincia del nord a quella di residenza a sud. se così fosse tutti i precari del sud che sono in gae al nord farebbero richiesta nella zona di residenza ma sappiamo che le cattedre sono più numerose al nord o sbaglio?
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 8:09 pm

Dec ha scritto:
Gli ambiti territoriali saranno più piccoli di quelli provinciali (anche se non si sa ancora quanto piccoli), perciò il rischio di finire a 50 Km di distanza non dovrebbe esserci; a 15-20 Km magari sì. Se non c'è posto nell'ambito preferito, ne potrai richiedere un altro (o più altri) accettando il rischio di finire più lontano, ma sempre nell'ambito della provincia di Brescia, per rimanere al tuo esempio.
Dec, nel tuo ragionamento c'è un errore di fondo: non tieni conto della densità di popolazione. Se non ricordo male, gli ambiti territoriali saranno delimitati in base al bacino d'utenza, ovvero alla popolazione scolastica. Questo significa che in regioni ad alta densità di popolazione avranno un'estensione territoriale (in termini fisici) ridotta, probabilmente i tuoi 15-20 km a cui ti riferisci. In altre regioni avranno un'estensione più ampia: zone montane e alcune parti dell'Italia meridionale e della Sicilia e gran parte della Sardegna. Dalle mie parti ci sono distretti scolastici che comprendono scuole che distano tra loro anche 50 km.
Tornare in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 30143
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 8:15 pm

lurk ha scritto:
Dec ha scritto:
Gli ambiti territoriali saranno più piccoli di quelli provinciali (anche se non si sa ancora quanto piccoli), perciò il rischio di finire a 50 Km di distanza non dovrebbe esserci; a 15-20 Km magari sì. Se non c'è posto nell'ambito preferito, ne potrai richiedere un altro (o più altri) accettando il rischio di finire più lontano, ma sempre nell'ambito della provincia di Brescia, per rimanere al tuo esempio.
Dec, nel tuo ragionamento c'è un errore di fondo: non tieni conto della densità di popolazione. Se non ricordo male, gli ambiti territoriali saranno delimitati in base al bacino d'utenza, ovvero alla popolazione scolastica. Questo significa che in regioni ad alta densità di popolazione avranno un'estensione territoriale (in termini fisici) ridotta, probabilmente i tuoi 15-20 km a cui ti riferisci. In altre regioni avranno un'estensione più ampia: zone montane e alcune parti dell'Italia meridionale e della Sicilia e gran parte della Sardegna. Dalle mie parti ci sono distretti scolastici che comprendono scuole che distano tra loro anche 50 km.


E' previsto che l'albo sia creato anche in base alla situazione geografica del territorio.
In Sardegna, forse, vi faranno tanti albini piccoli piccoli, con pochi docenti per ogni albino.
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 8:20 pm

gugu ha scritto:
E' previsto che l'albo sia creato anche in base alla situazione geografica del territorio.
In Sardegna, forse, vi faranno tanti albini piccoli piccoli, con pochi docenti per ogni albino.
Ma non dire corbellerie
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 8:21 pm

lallaorizzonte ha scritto:
il DS non può proporre ad entrambi i docenti il posto. prima lo propone al docente che ritiene più qualificato e al rifiuto di questo opta per la seconda scelta

I presidi non dovranno avere il dito più veloce. Questo limite è stato superato invertendo la procedura, sono i docenti che si autocandidano, non il DS che li cerca.

chiaramente concordiamo con te sulla complessità della procedura, e sulla inevitabile confusione, soprattutto se essa dovrà essere attuata entro settembre 2015.

La procedura è complessa e non priva di effetti collaterali. Mettiamo il caso di un docente che riceve più proposte di assunzione: ne dovrà scegliere una per forza. Tra i ds esclusi, qualcuno potrà anche legarsela al dito (io stessa, da precaria, ho visto alle nomine per le supplenze alcuni ds delusi per la mia mancata riconferma della scuola dell'a.s. precedente. Ma io ho sempre adottato il citerio della vicinanza a casa). In una situazione del genere, il successivo triennio potrebbe essere compromesso (ossia perdo la cattedra nella scuola in cui sono stata assunta tre anni prima, dovrò di nuovo autocandidarmi, ma molto probabilmente quel ds non mi chiamerà...).
Tornare in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 30143
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 8:33 pm

lurk ha scritto:
gugu ha scritto:
E' previsto che l'albo sia creato anche in base alla situazione geografica del territorio.
In Sardegna, forse, vi faranno tanti albini piccoli piccoli, con pochi docenti per ogni albino.
Ma non dire corbellerie

Mi spieghi cosa costerebbe avere 3 albi con 50 docenti riferiti a 10 scuole o 6 albi con 25 docenti riferiti a 5 scuole?
Avete delle trasformazioni demografiche assurde di anno in anno?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 8:50 pm

Da La Tecnica dlla Scuola (parla la Centemero)

"L'impianto del ddl sulla scuola è liberale, di centrodestra: tanti punti in questa legge sono stati introdotti da noi. Sulla previsione di materie opzionali, ad esempio, erano già intervenute le leggi Moratti e Gelmini, così come è stato il governo Berlusconi ad introdurre l'alternanza scuola-lavoro, a semplificare l'offerta formativa e a riqualificare i costi". Lo ha detto, a Tgcom24, la responsabile scuola e università di Forza Italia, Elena Centemero.


Peccato che, ad aver proposto del ddl, sia stato un partito che si definisce sinistra...

La Centemero continua:

"Quel che mi preoccupa - ha proseguito - è il caos che si avrà dal 1 settembre nelle scuole: tutti potranno insegnare qualunque cosa, mentre ci sarebbe bisogno di merito e di accertare le reali capacità di insegnare. Il numero degli insegnanti assunti è molto più elevato del reale fabbisogno degli istituti e se è vero che molti di questi insegnanti sono nelle graduatorie ad esaurimento ed hanno insegnato per tanti anni, è anche vero che nessuno li ha mai valutati. Chi può dire se sono davvero in grado di insegnare ai nostri ragazzi? Il punto più critico della riforma è proprio questo: non c'è una vera valutazione", ha concluso la deputata.
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 9:33 pm

gugu ha scritto:
Mi spieghi cosa costerebbe avere 3 albi con 50 docenti riferiti a 10 scuole o  6 albi con 25 docenti riferiti a 5 scuole?
Il numero e la distribuzione delle scuole di una determinata tipologia, genio!

Ti faccio un esempio eclatante di come si possano fare le nozze con i fichi secchi? Nel mio istituto c'è l'unico corso della regione di Costruzioni Aeronautiche del vecchio ordinamento (ora mi pare convertito in un'opzione nell'ambito dell'indirizzo Trasporti e logistica), con due sole cattedre per l'A001. Uno dei colleghi di italiano di quell'indirizzo mi ha raccontato alcuni anni fa che lui era costretto a fare sempre il commissario esterno e non poteva essere mai commissario interno perché l'affidamento della seconda prova ad un commissario esterno avrebbe comportato la trasferta di un commissario dell'A001 dal continente alla Sardegna (con buona pace delle norme che impongono le trasferte in ambito provinciale).

L'esempio che ti ho fatto è per farti capire che l'eccessiva frammentazione degli ambiti territoriali porta condizioni di specificità tali da costituire albi che sarebbero composti da 1-2 docenti che fanno riferimento a reti composte da una sola scuola. O pensi che in provincia ci sia un istituto industriale o un istituto nautico o un istituto agrario o un liceo artistico ogni 5 km?
La tua classe di concorso può anche contemplare "albi piccoli piccoli" con 10-20 iscritti che competono a reti di 5 scuole, ma nella metà delle classi di concorso questo comporta avere 1-2 iscritti che competono ad una sola scuola.

È evidente che nella delimitazione degli ambiti si dovrà trovare un congruo compromesso tra specificità geografiche e densità della popolazione scolastica e questo compromesso non può certo identificarsi nel tuo geniale concetto di "albi piccoli piccoli".

Ergo, prima di sparare corbellerie, vedi di commutarla decentemente quella rete neurale che dovrebbe scorrere dentro il cranio.
Tornare in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 30143
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 9:42 pm

lurk ha scritto:
gugu ha scritto:
Mi spieghi cosa costerebbe avere 3 albi con 50 docenti riferiti a 10 scuole o  6 albi con 25 docenti riferiti a 5 scuole?
Il numero e la distribuzione delle scuole di una determinata tipologia, genio!

Ti faccio un esempio eclatante di come si possano fare le nozze con i fichi secchi? Nel mio istituto c'è l'unico corso della regione di Costruzioni Aeronautiche del vecchio ordinamento (ora mi pare convertito in un'opzione nell'ambito dell'indirizzo Trasporti e logistica), con due sole cattedre per l'A001. Uno dei colleghi di italiano di quell'indirizzo mi ha raccontato alcuni anni fa che lui era costretto a fare sempre il commissario esterno e non poteva essere mai commissario interno perché l'affidamento della seconda prova ad un commissario esterno avrebbe comportato la trasferta di un commissario dell'A001 dal continente alla Sardegna (con buona pace delle norme che impongono le trasferte in ambito provinciale).

L'esempio che ti ho fatto è per farti capire che l'eccessiva frammentazione degli ambiti territoriali porta condizioni di specificità tali da costituire albi che sarebbero composti da 1-2 docenti che fanno riferimento a reti composte da una sola scuola. O pensi che in provincia ci sia un istituto industriale o un istituto nautico o un istituto agrario o un liceo artistico ogni 5 km?
La tua classe di concorso può anche contemplare "albi piccoli piccoli" con 10-20 iscritti che competono a reti di 5 scuole, ma nella metà delle classi di concorso questo comporta avere 1-2 iscritti che competono ad una sola scuola.

È evidente che nella delimitazione degli ambiti si dovrà trovare un congruo compromesso tra specificità geografiche e densità della popolazione scolastica e questo compromesso non può certo identificarsi nel tuo geniale concetto di "albi piccoli piccoli".

Ergo, prima di sparare corbellerie, vedi di commutarla decentemente quella rete neurale che dovrebbe scorrere dentro il cranio.

E quale sarebbe il problema di avere i docenti di A001 iscritti solo nell'albo cui fa riferimento quella scuola?
Lo stesso dicasi per le altre cdc minori; cdc specifica = pochissimi iscritti. In ogni albo ne metto quanti ne servono (anche 1 solo).
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioTitolo: Re: chiamata diretta e sua pratica realizzazione   Lun Mag 18, 2015 10:29 pm

gugu ha scritto:
E quale sarebbe il problema di avere i docenti di A001 iscritti solo nell'albo cui fa riferimento quella scuola?
Lo stesso dicasi per le altre cdc minori; cdc specifica = pochissimi iscritti. In ogni albo ne metto quanti ne servono (anche 1 solo).

Ossignur! ma questo è più fuori di un balcone, ci rinuncio.
Tornare in alto Andare in basso
 
chiamata diretta e sua pratica realizzazione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» La vita in diretta
» la realizzazione di un sogno
» chi e' in attesa della chiamata come me??
» ... E venne chiamata due cuori - Marlo Morgan
» intervista per La vita in diretta

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: