Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 voti: impegno o rendimento?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
puer2



Messaggi : 336
Data d'iscrizione : 05.11.14

MessaggioOggetto: voti: impegno o rendimento?   Lun Mag 18, 2015 9:11 pm

Tendete a premiare l'impegno o il rendimento? Se cioè un alunno si impegna da 8 ma riesce a rendere da 7 come vi comportate per il voto in pagella? Grazie per le vostre opinioni.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Lun Mag 18, 2015 10:00 pm

Il 7 è costante? E' abbondante? Gli interventi sono significativi? Tante cose entrano in gioco.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Lun Mag 18, 2015 10:02 pm

A parte che la parola "rendimento" proprio non mi piace, nel MIGLIORE dei casi fa pensare a un motore termico di Carnot e nel peggiore a un titolo di investimento in borsa, preferirei parlare di "risultati"...

...ma scusa, ammettendo pure che il rendimento sia da 7, potresti specificare meglio come tu faccia a riconoscere con certezza se l'impegno è stato da 7 o se l'impegno è stato da 8?

Tu vedi i risultati delle verifiche, non è che tu possa vedere quante ore al giorno studia il ragazzo a casa sua o altri dettagli che non si manifestano direttamente in classe!

Al massimo io direi che si possa decidere di"premiare l'impegno" o meno, quando c'è da scegliere in se arrotondare in su o in giù un voto intermedio. Ossia, se uno (come media dei risultati) è sul 7 e mezzo, e c'è da decidere se dargli 7 o dargli 8. Se ha 7 e mezzo perché ha sempre preso voti sul 7 e mezzo in tutto l'anno, senza mai schiodarsi di lì e senza fare nulla per migliorare, alla fine sarei per dargli 7. Se invece quel 7 e mezzo deriva da una sequenza di voti che sono andati sempre a migliorare, e nelle ultime fasi è sempre stato più vicino all'8 che al 7, gli darei 8.

Ma questo non significa "premiare l'impegno" gonfiando i voti rispetto al rendimento vero, significa premiare la progressione positiva, che comunque sempre rendimento è...
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Lun Mag 18, 2015 10:09 pm

puer2 ha scritto:
Tendete a premiare l'impegno o il rendimento? Se cioè un alunno si impegna da 8 ma riesce a rendere da 7 come vi comportate per il voto in pagella? Grazie per le vostre opinioni.

La tua valutazione deve basarsi sui dati oggettivi che emergono dalle prove. Hai forse fatto delle prove per misurare l' "impegno"? Se le hai fatte ti chiederei di spiegarmi come perché io non riesco a capire come si possa procedere ad una simile misurazione. Se, invece, hai fatto prove per misurare dei risultati di apprendimento alla fine del percorso (il "rendimento"), allora quello deve essere il metro di giudizio.

Cosa penseresti di un salumiere che ti fa pagare il prosciutto senza metterlo sulla bilancia? O che, messo il prosciutto sulla bilancia, ignorasse il responso dello strumento di misura affermando "bhe, si, è un etto e venti ma, considerando che si parla di un gran bel prosciutto, possiamo far finta che pesi anche due etti".
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47863
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Lun Mag 18, 2015 10:33 pm

Non stiamo parlando di salumieri e di prosciutto e, a torto o a ragione, si deve partire dal presupposto che, se vuoi premiare un alunno con un voto superiore da quello che risulterebbe dalla media matematica, nessuno ti dirà niente, anzi ne saranno tutti contenti. E' una delle poche libertà che ci sono rimaste: non possiamo abbassare, ma alzare i voti senza dover necessariamente esplicitare i criteri. Non vedo nulla di male a farlo, se l'alunno, a nostro giudizio, è meritevole.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Lun Mag 18, 2015 10:42 pm

Dec ha scritto:
Non stiamo parlando di salumieri e di prosciutto e, a torto o a ragione, si deve partire dal presupposto che, se vuoi premiare un alunno con un voto superiore da quello che risulterebbe dalla media matematica, nessuno ti dirà niente, anzi ne saranno tutti contenti. E' una delle poche libertà che ci sono rimaste: non possiamo abbassare, ma alzare i voti senza dover necessariamente esplicitare i criteri. Non vedo nulla di male a farlo, se l'alunno, a nostro giudizio, è meritevole.

Salvo che poi ti si può contestare l'arbitrarietà del giudizio formulato. Il giudizio di un insegnante deve essere motivato e supportato da valutazioni oggettive. Non si può valutare oggettivamente l'impegno. Quindi, a rigor di logica, l'impegno non può essere un metro di giudizio.

Poi uno può certamente alzare i voti quanto vuole e nessuno gli dirà mai nulla. Ma l'idea di esprimere una valutazione oggettiva usando un parametro arbitrario (la misura dell' "impegno") è quantomeno balorda. Lo si faccia. Ma lo si faccia nella consapevolezza di compiere un arbitrio.

Tornare in alto Andare in basso
puer2



Messaggi : 336
Data d'iscrizione : 05.11.14

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Lun Mag 18, 2015 10:57 pm

Dec ha scritto:
Non stiamo parlando di salumieri e di prosciutto e, a torto o a ragione, si deve partire dal presupposto che, se vuoi premiare un alunno con un voto superiore da quello che risulterebbe dalla media matematica, nessuno ti dirà niente, anzi ne saranno tutti contenti. E' una delle poche libertà che ci sono rimaste: non possiamo abbassare, ma alzare i voti senza dover necessariamente esplicitare i criteri. Non vedo nulla di male a farlo, se l'alunno, a nostro giudizio, è meritevole.
Grazie Dec. Dici che si può alzare ma non abbassare se ci rendiamo conto e vogliamo penalizzare qualcuno che studia solo quando sa di essere interrogato? Grazie di nuovo.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47863
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Lun Mag 18, 2015 11:58 pm

Se abbassi, aspettati contestazioni da parte dello studente, dei genitori e del dirigente. Non è che non si possa fare, ma è sempre spiacevole. Conviene stare bassi con i voti e poi aiutare chi si vuole aiutare.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47863
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Mar Mag 19, 2015 12:03 am

Lenar ha scritto:
Dec ha scritto:
Non stiamo parlando di salumieri e di prosciutto e, a torto o a ragione, si deve partire dal presupposto che, se vuoi premiare un alunno con un voto superiore da quello che risulterebbe dalla media matematica, nessuno ti dirà niente, anzi ne saranno tutti contenti. E' una delle poche libertà che ci sono rimaste: non possiamo abbassare, ma alzare i voti senza dover necessariamente esplicitare i criteri. Non vedo nulla di male a farlo, se l'alunno, a nostro giudizio, è meritevole.

Salvo che poi ti si può contestare l'arbitrarietà del giudizio formulato. Il giudizio di un insegnante deve essere motivato e supportato da valutazioni oggettive. Non si può valutare oggettivamente l'impegno. Quindi, a rigor di logica, l'impegno non può essere un metro di giudizio.

Poi uno può certamente alzare i voti quanto vuole e nessuno gli dirà mai nulla. Ma l'idea di esprimere una valutazione oggettiva usando un parametro arbitrario (la misura dell' "impegno") è quantomeno balorda. Lo si faccia. Ma lo si faccia nella consapevolezza di compiere un arbitrio.


Di arbitri nella scuola ne vedo tanti. Questo non mi sembra certamente il più grave. Sarà che nelle mie materie le valutazioni sono quasi tutte in buona parte soggettive e chi dice di dare valutazioni oggettive solo perché segue scrupolosamente le griglie di valutazione in realtà si prende in giro da solo, ma non vedo il problema. Se devo darti una giustificazione pseudopedagogica, dovrei citare la differenza tra misurazione e valutazione; ma io credo che il buon senso dell'insegnante (dopo un anno di lavoro ed eventualmente dopo essersi confrontato anche con i colleghi del consiglio di classe) valga molto di più. Altrimenti si riduce tutto alla media matematica.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Mar Mag 19, 2015 12:10 am

Condivido in pieno Dec!!
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Mar Mag 19, 2015 7:13 am

Anch'io in piena sintonia con Dec.
Tornare in alto Andare in basso
aku



Messaggi : 449
Data d'iscrizione : 27.06.13
Località : veneto

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Mar Mag 19, 2015 1:59 pm

Però alcuni indicatori dell'impegno in classe dell'alunno si possono trovare: l'attenzione con cui segue le lezioni, la cura nella gestione dei materiali, il fatto che si preoccupi rispetto a materiali che gli mancano, che non gli sono chiari ecc. Per me sono indici di impegno nel cercare di seguire al meglio ciò che si sta facendo e sono comportamenti da premiare. Volevo inserire anche la cura o puntualità dell'esecuzione dei compiti ma nel mio ordine di scuola questa dipende fortemente da chi a casa segue i bambini, perciò non credo sia corretto valutarla.
Da noi (primaria) è fondamentale dare al bambino un segno della valutazione del suo impegno, al fine di costruire un'immagine di sè positiva e una motivazione costante all'impegno stesso verso la scuola. Perciò la media matematica lascia il tempo che trova. In altri ordini di scuola la cosa ha probabilmente un peso differente.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1789
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Mar Mag 19, 2015 4:46 pm

Se si tratta di stabilire una sufficienza (dare 6 o meno) allora dipende dalla seguente valutazione: l'alunno, nell'anno successivo, avrà più bisogno per quella disciplina dell'impegno/ metodo di studio che ha dimostrato di possedere? O avrà più bisogno degli strumenti e degli argomenti che deve conoscere per andare avanti?

Se invece si tratta di stabilire una eccellenza, allora è meglio discuterne in consiglio per adeguarsi ai criteri di valutazione dei colleghi delle altre discipline!
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Mer Mag 20, 2015 2:00 pm

La valutazione non è mai oggettiva ma sempre soggettiva; al massimo può tende ad essere formulata con criteri omogenei per tutti e trasparenti, che tengano conto dei singoli voti (soggettivi) ottenuti durante l'anno e di altri parametri. La media è solo uno dei sistemi che si possono adottare, ma non l'unico; certo, scostarsene troppo è sempre un problema, tanto più se in diminuzione. In questo senso è meglio dare durante l'anno dei voti che ci aiutino a formulare un giudizio coerente; se si mettono tutte sufficienze è difficile mettere un cinque.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Mer Mag 20, 2015 2:37 pm

Dipende dai parametri di valutazione che hai esplicitato nella tua programmazione
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: voti: impegno o rendimento?   Mer Mag 20, 2015 3:34 pm

I miei ragazzini oggi eran tutti lì con le calcolstrici in mano...
Han passato l'intervallo a far conti ipotizzando i voti finali.
Quando mi han chiesto conferma delle mie medie matematiche ho semplicemente detto loro: per il 6 mi basta la media matematica...
Per i voti maggiori dipende tutto da impegno e costanza dall'inizio dell'anno.
Posso premiare aumentando il voto o in caso di voto,5 limare diminuendo...sono vendicativa, senza vergogna.
Se per un anno non fai nulla (e magari rompi pure), poi mi porti tutte le tavole finite l'ultima settimana di scuola...non ssranno solo le verifiche con brutti voti ad abbassare la media (attenziobe però... Sapendo già come ho intenzione di agire metto voti più bassi alle tavole motivandoli con la consegna in ritardo).
Per quanto mi riguarda il voto finale deve essere coerente con la serie di voti che l'hanno generato.
Lascio apposta parecchi mezzi voti così da avere un minimo spazio di manovra...
Tornare in alto Andare in basso
 
voti: impegno o rendimento?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: