Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Incarichi triennali e soprannumerarietà

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 7:33 pm

Scusate, ma se nell'arco dei tre anni calano le iscrizioni, chi perderà il posto? Ovvero, ci saraà ancora la graduatoria interna d'istituto? E su quali criteri (visto che il punteggio non è nella logica moderna...)?
Tornare in alto Andare in basso
Lorelai



Messaggi : 321
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 7:36 pm

eh questa è un abella domanda... stando alla logica del loro discorso, perdente posto potrebbe essere ancheil collega più anziano!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 7:38 pm

Lorelai ha scritto:
eh questa è un abella domanda... stando alla logica del loro discorso, perdente posto potrebbe essere ancheil collega più anziano!

E sulla base di quale criterio? Che è uno non gradito?
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 7:43 pm

Kkimba ha scritto:
Scusate, ma se nell'arco dei tre anni calano le iscrizioni, chi perderà il posto? Ovvero, ci saraà ancora la graduatoria interna d'istituto? E su quali criteri (visto che il punteggio non è nella logica moderna...)?

BUONGIORNOOOOOOOO!

sono settimane che cerco di far inculcare questo concetto e far capire che la spada di damocle della mobilità coatta interregionale penderà sulle teste per l'intera carriera!

E sistematicamente mi si risponde che la mobilità d'ufficio sarà all'interno dell'albo, facendoti spostare di 10 km. L'associazione nazionale degli ottici dovrebbe decidersi a fare causa per concorrenza sleale all'associazione nazionale dei salumieri.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 7:49 pm

lurk ha scritto:
Kkimba ha scritto:
Scusate, ma se nell'arco dei tre anni calano le iscrizioni, chi perderà il posto? Ovvero, ci saraà ancora la graduatoria interna d'istituto? E su quali criteri (visto che il punteggio non è nella logica moderna...)?

BUONGIORNOOOOOOOO!

sono settimane che cerco di far inculcare questo concetto e far capire che la spada di damocle della mobilità coatta interregionale penderà sulle teste per l'intera carriera!

E sistematicamente mi si risponde che la mobilità d'ufficio sarà all'interno dell'albo, facendoti spostare di 10 km. L'associazione nazionale degli ottici dovrebbe decidersi a fare causa per concorrenza sleale all'associazione nazionale dei salumieri.

Buongiorno a te...

Ma quale criterio adotterà all'interno dell'albo? Mobilità coatta, d'accordo, ma come si sceglie chi se ne deve andare?
Tornare in alto Andare in basso
Lorelai



Messaggi : 321
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 7:52 pm

Kkimba ha scritto:
Lorelai ha scritto:
eh questa è un abella domanda... stando alla logica del loro discorso, perdente posto potrebbe essere ancheil collega più anziano!

E sulla base di quale criterio? Che è uno non gradito?

potrebbe essere un criterio, se non IL criterio... naturalmente mascherato da tante chiacchiere: ad esempio, il ds ha bisogno un docente con specifiche competenze per un nuovo progetto e quindi rottama il prof che ha per acquistarne uno che faccia al caso suo.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1655
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 7:59 pm

Allo stato attuale la graduatoria interna ci sarà ancora per i già assunti con titolarità.  Quindi i primi a perdere il posto saranno quelli con gli incarichi triennali,  se ci sono. Se non ci sono nuovi assunti nella scuola,  o se i posti persi saranno tanti,  verrà toccato chi è più in basso nella graduatoria interna,  il quale entrerà nell'albo. Chi è già attualmente dop, molto probabilmente finirà già da subito nell'albo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 8:00 pm

Tutti questi calcoli, ovviamente, ipotizzando che nei prossimi anni i pensionamenti siano costantemente uguali a ZERO.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 8:05 pm

gugu ha scritto:
Tutti questi calcoli, ovviamente, ipotizzando che nei prossimi anni i pensionamenti siano costantemente uguali a ZERO.

Non sempre per ogni pensionamento corrisponde un posto libero. Dipende dagli organici. Quindi non c'è certezza di niente...
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 8:09 pm

Kkimba ha scritto:
Lorelai ha scritto:
eh questa è un abella domanda... stando alla logica del loro discorso, perdente posto potrebbe essere ancheil collega più anziano!

E sulla base di quale criterio? Che è uno non gradito?

Le graduatorie d'istituto resteranno probabilmente operative finché ci saranno titolari di cattedra da gestire. Con gli incarichi sugli ambiti territoriali non hanno più senso di esistere e, anzi, sono incompatibili con i poteri discrezionali del DS.

Faccio un esempio di scenario. Due docenti della classe di concorso X sono iscritti in un albo. Uno è un 55enne DOP con 30 anni di servizio, l'altro è un 42enne neoimmesso con 8 master chef e 4 dottorati. Entrambi vengono reclutati da un DS. Al termine dei tre anni, si verifica una contrazione nell'istituto e il DS si troverà costretto, suo malgrado, a confermare uno solo dei due. In base a criteri trasparenti e bla bla bla, sceglie di riconfermare il giovine pluridecorato e rimandare all'albo il vecchietto.
In ottemperanza alla legge di Murphy, si viene a scoprire che la contrazione non riguarda solo quell'istituto ma anche le altre scuole dell'ambito territoriale, perciò il vecchietto si scopre essere non solo in esubero nella sua ex scuola ma anche nell'albo.
Come finirà? nel DDL non è previsto, ma facendo due più due è presumibile che il vecchietto dovrà trasferirsi in un altro ambito della provincia.
Ma la legge di Murphy è diabolica: si scopre che non ci sono posti in nessun ambito della provincia. Provare allora con gli altri ambiti nella regione.

OPS... siamo in Sicilia, tutti gli albi sono intasati. Alla fin fine il vecchietto scopre che può trovare un posticino in una località amena della Valtellina. Parafrasando un noto utente di questo forum, non vedo dove sia il problema: il vecchietto metterà in vendita il suo appartamentino in Sicilia e si trasferirà nella nuova casetta che acquisterà in Valtellina.

Ma siamo in Italia, paese dove la Legge di Murphy infierisce alla grande. Si scopre che il vecchietto ha appena finito di pagare il suo appartamentino con un mutuo trentennale acceso quando era entrato in ruolo e per acquistare la casetta in Valtellina dovrebbe accendere un altro mutuo trentennale che nessuna banca gli concederà mai. Non vedo dove sia il problema. Andrà allora a vivere in una casetta in affitto finché con il ricavato della vendita dell'appartamentino in Sicilia riuscirà ad acquistare la casetta in Valtellina (sperando che i notai non lo dissanguino nella duplice operazione). OPS... il mercato immobiliare sembra che sia regolato dalla legge di Murphy e sto dannato appartamentino non si riesce a vendere e neppure ad affitare. Nel frattempo il vecchietto si ritroverà a pagare un bell'affitto e, contemporaneamente, IMU TASI e IRPEF su un appartamento che all'agenzia del territorio risulta essere seconda abitazione.

C'est la buona scuola. Sono esagerato? Sono troppo pessimista? Può darsi, ma è noto che la vita non riserva solo rose profumate ma anche dolorose spine. Io un pensierino a quello che può riservare la vita ce lo farei, quindi pensateci due volte prima di accendere un mutuo trentennale perché siete entrati in ruolo.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 8:12 pm

Kkimba ha scritto:
gugu ha scritto:
Tutti questi calcoli, ovviamente, ipotizzando che nei prossimi anni i pensionamenti siano costantemente uguali a ZERO.

Non sempre per ogni pensionamento corrisponde un posto libero. Dipende dagli organici. Quindi non c'è certezza di niente...


Sì, ma neppure si può pensare esattamente l'opposto, con il chiaro intento di fare terrorismo psicologico sui trasferimenti.
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 8:23 pm

gugu ha scritto:
Kkimba ha scritto:
gugu ha scritto:
Tutti questi calcoli, ovviamente, ipotizzando che nei prossimi anni i pensionamenti siano costantemente uguali a ZERO.

Non sempre per ogni pensionamento corrisponde un posto libero. Dipende dagli organici. Quindi non c'è certezza di niente...


Sì, ma neppure si può pensare esattamente l'opposto, con il chiaro intento di fare terrorismo psicologico sui trasferimenti.

All'opposto del terrorismo psicologico c'è l'erogazione di speranze illusorie. Cosa fa più male a posteriori? Il terrorismo infondato o la falsa illusione? Io faccio terrorismo ma non faccio male a nessuno mettendoli sull'avviso di quel che può succedere. Tu stai inculcando speranze che potrebbero fare molto male se dovessero rivelarsi infondate.

Ti invito cortesemente a smettere di prendere per i fondelli gli utenti di questo forum che chiedono risposte oneste ai loro dubbi
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 8:23 pm

Notoriamente, per le sue spericolate gite speculative, a lurk piacciono le chine scivolose e lo snowballing. Il buon senso lo lascia a casa, altrimenti non si diverte.


Ultima modifica di MMM il Lun Mag 18, 2015 8:29 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 8:25 pm

lurk ha scritto:
gugu ha scritto:
Kkimba ha scritto:
gugu ha scritto:
Tutti questi calcoli, ovviamente, ipotizzando che nei prossimi anni i pensionamenti siano costantemente uguali a ZERO.

Non sempre per ogni pensionamento corrisponde un posto libero. Dipende dagli organici. Quindi non c'è certezza di niente...


Sì, ma neppure si può pensare esattamente l'opposto, con il chiaro intento di fare terrorismo psicologico sui trasferimenti.

All'opposto del terrorismo psicologico c'è l'erogazione di speranze illusorie. Cosa fa più male a posteriori? Il terrorismo infondato o la falsa illusione? Io faccio terrorismo ma non faccio male a nessuno mettendoli sull'avviso di quel che può succedere. Tu stai inculcando speranze che potrebbero fare molto male se dovessero rivelarsi infondate.

Ti invito cortesemente a smettere di prendere per i fondelli gli utenti di questo forum che chiedono risposte oneste ai loro dubbi


Se le risposte oneste devono essere solo le tue che dipingono scenari catastrofici confezionati ad arte, hai libero spazio. Sia con questo nick che con l'altro che, per motivi non noti, è "congelato".
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 8:27 pm

non è serata, gugu.
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Lun Mag 18, 2015 8:31 pm

Io stacco, non ho intenzione di essere coinvolto in stupidi giochi di ruolo, sto per perdere la pazienza. A si vedere.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Mar Mag 19, 2015 4:30 am

gugu ha scritto:
Kkimba ha scritto:
gugu ha scritto:
Tutti questi calcoli, ovviamente, ipotizzando che nei prossimi anni i pensionamenti siano costantemente uguali a ZERO.

Non sempre per ogni pensionamento corrisponde un posto libero. Dipende dagli organici. Quindi non c'è certezza di niente...


Sì, ma neppure si può pensare esattamente l'opposto, con il chiaro intento di fare terrorismo psicologico sui trasferimenti.

Preciso che la mia intenzione è capire nei dettagli una riforma che condiziona il mio lavoro e quindi la mia esistenza. Non mi va di drammatizzare, né mi pare produttivo seminare ansie e paure: a chi sarebbe utile? Ma non voglio nemmeno nascondere la testa come gli struzzi.
Tornare in alto Andare in basso
MariaChiara86



Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 17.06.13

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Mar Mag 19, 2015 6:25 pm

Allora, Lalla, se il dirigente potrà chiamare insegnanti per tre anni.
anche un docente di ruolo già da diversi anni avrebbè il vincolo di tre anni in quella scuola ( così come lo hanno i neoimmessi) e, qualora volesse chiedere trasferimento, non potrà fare trasferimento prima dei tre anni?????Risp!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Mar Mag 19, 2015 7:36 pm

MariaChiara86 ha scritto:
Allora, Lalla, se il dirigente potrà chiamare insegnanti per tre anni.
anche un docente di ruolo già da diversi anni avrebbè il vincolo di tre anni in quella scuola ( così come lo hanno i neoimmessi)  e, qualora volesse chiedere trasferimento, non potrà fare trasferimento prima dei tre anni?????Risp!!!!

no, io ho capito che se sei già di ruolo in una scuola da anni non vale il vincolo dei tre anni.

Se chiede nel trasferimento allora finirà negli albi, una volta trovata una nuova collocazione allora sì che sarà sottoposto al vincolo dei tre anni. Dopo tre anni il DS potrà confermare l'incarico oppure no.

Gli altri che dicono?
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Mar Mag 19, 2015 7:46 pm

MariaChiara86 ha scritto:
Allora, Lalla, se il dirigente potrà chiamare insegnanti per tre anni.
anche un docente di ruolo già da diversi anni avrebbè il vincolo di tre anni in quella scuola ( così come lo hanno i neoimmessi)  e, qualora volesse chiedere trasferimento, non potrà fare trasferimento prima dei tre anni?????Risp!!!!

Fermo restando che oggi come oggi ad un titolare di cattedra non conviene assolutamente chiedere un trasferimento, perché va a finire nel perverso gioco degli albi territoriali, la tua domanda rischia di non avere risposta perché il DDL non contempla queste specificità.
Il sistema dei cicli triennali fa presupporre che la mobilità sia congelata all'interno di questi cicli e che si possa fare domanda di trasferimento solo ogni tre anni. Tuttavia restano dei dubbi (o forse mi è sfuggito nella lettura del testo): cosa succede ad un titolare di cattedra che diventa perdente posto per una contrazione di organici? Resta in organico dell'istituto fino al termine del ciclo triennale o entra subito nella mobilità tra albi? Ma nel caso di questa seconda ipotesi, i cicli triennali saranno destinati ad essere sfasati con il passare del tempo, per cui alla fine il reclutamento dagli albi sarà fatto annualmente in base alla dinamica della popolazione scolastica di un istituto. Ma allora, a quel punto, la mobilità ordinaria si dovrebbe attivare ogni anno.
Misteri legislativi. Se sbaglio mi si corregga.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47867
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Mer Mag 20, 2015 12:50 am

Non sbagli. Secondo me, non ci hanno ancora pensato:-)
C'è anche un altro problema: coloro che saranno assunti, per esempio, nel 2017 avranno un contratto triennale che inizia e finisce quando? Sia che abbiano una sede provvisoria sia che abbiano subito quella definitiva, non potranno mai avere un contratto triennale 2016/2019, come gli assunti del 2015 e (forse) quelli del 2016.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Mer Mag 20, 2015 4:47 am

Dec ha scritto:
Non sbagli. Secondo me, non ci hanno ancora pensato:-)
C'è anche un altro problema: coloro che saranno assunti, per esempio, nel 2017 avranno un contratto triennale che inizia e finisce quando? Sia che abbiano una sede provvisoria sia che abbiano subito quella definitiva, non potranno mai avere un contratto triennale 2016/2019, come gli assunti del 2015 e (forse) quelli del 2016.

Perché?
Vorrei anche un chiarimento in proposito: con il ddl chi è assunto a tempo indeterminato potrebbe essere soggetto a cambiare scuola ogni tre anni se non è gradito al ds? e questo vale per tutti, neossaunto e già di ruolo, o solo per neossaunti e docenti in ruolo perdenti posto?
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Mer Mag 20, 2015 4:55 am

Dec ha scritto:
Non sbagli. Secondo me, non ci hanno ancora pensato:-)
C'è anche un altro problema: coloro che saranno assunti, per esempio, nel 2017 avranno un contratto triennale che inizia e finisce quando? Sia che abbiano una sede provvisoria sia che abbiano subito quella definitiva, non potranno mai avere un contratto triennale 2016/2019, come gli assunti del 2015 e (forse) quelli del 2016.
Interessante, anche questa mi era sfuggita.
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Mer Mag 20, 2015 4:57 am

Kkimba ha scritto:
Dec ha scritto:
Non sbagli. Secondo me, non ci hanno ancora pensato:-)
C'è anche un altro problema: coloro che saranno assunti, per esempio, nel 2017 avranno un contratto triennale che inizia e finisce quando? Sia che abbiano una sede provvisoria sia che abbiano subito quella definitiva, non potranno mai avere un contratto triennale 2016/2019, come gli assunti del 2015 e (forse) quelli del 2016.

Perché?
Vorrei anche un chiarimento in proposito: con il ddl chi è assunto a tempo indeterminato potrebbe essere soggetto a cambiare scuola ogni tre anni se non è gradito al ds? e questo vale per tutti, neossaunto e già di ruolo, o solo per neossaunti e docenti in ruolo perdenti posto?
Non so se ho capito quello che stai chiedendo: quelli già di ruolo e che sono attualmente titolari di cattedra non avranno per ora incarichi triennali.
Tornare in alto Andare in basso
zshiraz



Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 10.11.14

MessaggioOggetto: Re: Incarichi triennali e soprannumerarietà   Mer Mag 20, 2015 5:14 am

Quindi ci troveremo ad avere POF triennali e docenti con incarico a scavalco, e che però potrebbero non avere più le caratteristiche richieste dal POF medesimo?
Tornare in alto Andare in basso
 
Incarichi triennali e soprannumerarietà
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Dubbi su soprannumerarietà

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: