Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 contro la buona scuola non astenetevi dal voto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
maestrone



Messaggi : 159
Data d'iscrizione : 13.02.13

MessaggioOggetto: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 10:12 am

Votate chi vi pare ma non astenetevi dal voto.
Sono convinto che se il PD di Renzi , quello del 40 e passa per cento alle europee, dovesse scendere a percentuali più "bersaniane" si riaprirebbero i giochi al Senato per un miglioramento reale del DDL o, addirittura, per il suo impantanamento senza fine. Ricordo leggi importanti e urgentissime (per esempio sui reati sessuali) rimpallate per intere legislature.
Se ci si astiene si aumenta la percentuale dei votanti PD.
Il ragionamento e semplice:
se su 100 votanti , 50 se ne stanno a casa, 25 votano PD e gli altri altri partiti il risultato e che il PD avrà il 50% dei voti e sarà così legittimato a fare qualsiasi cosa; se invece su 100 votanti 20 se ne stanno a casa 25 votano PD e gli altri votano altri partiti la percentuale del PD scende a circa il 30% (calcolato molto approssimativamente).
A questo punto all'interno del PD sarebbe anche possibile mettere in discussione Renzi, o almeno le scelte che hanno fatto perdere voti e in ultima analisi poltrone presenti e future.
Non sarebbe più possibile sostenere che gli oppositori interni abbiano nostalgia del 25 % e voglia di perdere; di più, Renzi non sarebbe più insostituibile e qualcuno potrebbe pensare di scrivere un twitter con su scritto "Matteo stai sereno".
La legislatura continuerebbe perchè le poltrone sel parlamento sono vermente comode, ma qualcuno ci starebbe come la principessa sul pisello.
RIPETO votate chi vi pare, anche liste tipo "forza patata", ma votate.
Tornare in alto Andare in basso
Rimoto



Messaggi : 237
Data d'iscrizione : 12.07.11

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 10:20 am

E chi dovremmo o potremmo votare? Silvio è finito, Grillo è pazzo, Salvini te lo scordi, Monti è morto, Fornero non ha un suo partito, Landini è peggio di tutti quanti messi assieme, Sel vive nel mondo degli anacronismi, ecc. Chi votare?
Tornare in alto Andare in basso
condor2000



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 10:40 am

Rimoto ha scritto:
E chi dovremmo o potremmo votare? Silvio è finito, Grillo è pazzo, Salvini te lo scordi, Monti è morto, Fornero non ha un suo partito, Landini è peggio di tutti quanti messi assieme, Sel vive nel mondo degli anacronismi, ecc. Chi votare?
Perchè pensi che Renzi e il suo Pd padronale è il migliore? Il problema è scalzare dalla poltrona di padre -padrone un individuo che porterà l'Italia verso un declino sociale ed economico, con i poteri forti della finanza e degli industriali, che cancella i diritti dei lavoratori conquistati nel passato con tanta fatica. Stiamo parlando di un partito che è decisamente a favore della parte imprenditoriale e finanziaria del paese per solo demerito di Renzi, un partito che ha completamente perso i suoi ideali politici, un partito di camaleonti voltacabbana, vedi Puglisi, Serracchiani, ecc., persone che nel passato avevano un'altra visione dei problemi della scuola, e che oggi sono tra i peggiori fautori di questa boiata di riforma.
Tornare in alto Andare in basso
Enoc



Messaggi : 344
Data d'iscrizione : 31.01.12

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 11:01 am

Questo ragionamento è abbastanza condivisibile. Per Rimoto: ma a te cosa ti importa di chi è o cosa fa Salvini o Grillo? Il governo ti ha fatto un danno, quanto grande lo sai solo tu, per inciso conosco gente con figli che lavorava da anni in terza fascia che ora si accomoderà a casa.
Per questa ragione un voto dato a Salvini o Grillo (ma io ritengo che il m5s sia un partito inutile e falsamente di opposizione) è un voto comunque utile perchè fa danno a chi ti vuole rovinare l'esistenza.
E' gratis ed è l'esercizio di un diritto.
Se non vai a votare dai potere a chi ci va e vota decidendo spesso e volentieri a tuo danno, in questo caso specialmente.
Io questa cosa che per votare un partito ci vuole il certificato o la patente mediatica di votabilità non la capisco: chi pensi possa spiarti nell'urna? vai a votare e fai i tuoi interessi.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 11:28 am

Ma salvini con lega ha già fatto vedere come si va ad alleare bene con silvio che è poi quello che tira i fili del burattino...
Devo studiarmi meglio landini...per ora quando l'ho sentito di sfuggita non mi è dispiaciuto.
Tornare in alto Andare in basso
Enoc



Messaggi : 344
Data d'iscrizione : 31.01.12

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 12:13 pm

Tellina allora io potrei risponderti che sull'emendamento per il canale di ruolo delle seconde fasce il m5s si è astenuto, la mia risposta però sarebbe inutile e divisiva.
Qui non conta più con chi si allea tizio o caio (certamente stai tranquilla che se Salvini si alleasse con Berlusconi alle politiche nazionali tornerebbe sotto il 4%, poichè al momento il grosso dell'elettorato della Lega è formato da coloro che rifiutano l'euro e rivogliono la democrazia) ma conta cosa è utile alla tua vita, che ti ricordo non essere eterna (almeno la mia non lo è).
Il voto contro conta eccome, a chiunque sia dato, perchè togli al politico quello che più brama in definitiva, ossia il potere, la poltrona, lo mandi a casa.
Se non voti "contro" ma ti astieni perchè Salvini puzza o Grillo è un guitto i voti di chi sceglie i partiti che poi ti rovinano l'esistenza in tutto o in parte pesano di più, perchè sono di meno e il tuo non c'è.
In politica nella fase attuale è necessario essere pragmatici: scelgo colui che non è mio amico, se è nemico del mio nemico.
Quanto pensi che prenderebbe la lega dopo il crollo dell'euro e il ritorno alla democrazia e al benessere diffuso? poco e nulla.
Tornare in alto Andare in basso
vota



Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 07.11.11

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 12:54 pm

Rimoto ha scritto:
E chi dovremmo o potremmo votare? Silvio è finito, Grillo è pazzo, Salvini te lo scordi, Monti è morto, Fornero non ha un suo partito, Landini è peggio di tutti quanti messi assieme, Sel vive nel mondo degli anacronismi, ecc. Chi votare?

Ma soprattutto va ricordato che la riforma non è del PD, ma della Giannini che viene da Scelta Civica ed è reduce di un passaggio da 2.5 milioni di voti a 3000 preferenze, eppure non ha desistito e l'hanno accolta a braccia aperte nel PD, quindi chissà quali padrini ha tra le istituzioni, forse anche con un PD svuotato verrebbe rispolverata per ordine del Quirinale.
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 732
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 1:55 pm

Io dico che non è importante se condividete le idee di salvini di silvio o di grillo. Si vota per le regionali e l'importante è votare per il partito o la coalizione che può battere il pd. Faccio un esempio: in campania non ha alcun senso votare grillo perchè non batterà mai il pd. Bisogna votare caldoro. In liguria toti e il candidato 5stelle come stanno messi?? Bisogna votare il candidato che può battere il pd. Oggi non ha più alcuna importanza chi sia.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 2:14 pm

Eh ok ma una volta battuto il pd...quel candidato votato ad occhi chiusi te lo ritrovi lì a far danni...e pure con il tuo voto!
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 2:15 pm

Ma al posto di farvi dire chi votare perchè non provate a farvi e costruirvi un pensiero vostro? Io sono due gg che, quando non sono a scuola, guardo la diretta dei lavori e ascolto gli interventi.

I leader non mi interessano, Grillo meno che mai, ma i deputati 5 stelle sono stati gli unici, insieme alla Pannarale di sel, che mi abbiano convinto, parlo di Chimenti, Gallo, Crippa. Oggi a sentire buttiglione vicino alla binetti riferire cose allucinanti mi si è accapponata la pelle.

Fatevi un idea vostra, viva il web, usiamolo.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 2:18 pm

Ghirettina...hai tutta la mia stima.
Ma ho il fegato già rovinato... Dovessi mettermi a seguire certe dirette ne andrebbe della mia salute, fisica e mentale.
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 2:29 pm

Guarda Tellina che ieri la Chimenti, probabilmente trovi su you tube, in un paio di interventi ha detto cose semplici lineari e senza intortamenti. Ti ringrazio della stima che mi auguro di meritare, sono un esserino curioso e mi piace capire da me e non con riporti o interpretazioni altrui.
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 732
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 4:20 pm

tellina ha scritto:
Eh ok ma una volta battuto il pd...quel candidato votato ad occhi chiusi te lo ritrovi lì a far danni...e pure con il tuo voto!
ma che discorso è questo?? perchè il Pd adesso cosa sta facendo?? Non sta facendo danni?? se poi vuoi votare ancora il pd accomadati pure. Io dico che in questo momento se si vuole salvare la scuola non hanno alcuna importanza le idee politiche personali. Bisogna votare i candidati che sono in grado di battere il pd. Più danni di questo pd chi credi ne possa fare?? per me nessuno!
Ogni docente deve considerare qual è il partito che nella sua regione può battere il candidato pd e votarlo senza se e senza ma. Questo non è il momento delle riflessioni ma è il momento delle azioni. Poi ognino faccia come crede ma non si lamenti più se questo ddl passerà. Io nella mia regione (non voglio dire quale sia) voterò un partito che mai e poi mai avrei votato, ma quel partito può battere il pd ed oggi quella è l'unica cosa che conta. Se il pd vincerà anche queste regionali dovremo sorbirci ancora la loro arroganza quando andranno su tutti i media a dire che loro vincono e gli altri perdono, quindi le loro riforme sono condivise dalla popolazione e dunque renzi dirà "io vado avanti".

Un'ultima cosa la voglio dire. Io ho molto paura che queste elezioni regionali saranno piene di brogli. Il pd e renzi non avranno scrupolo a fare brogli di qualunque tipo pur di vincere. La dittatura è vicina. Non dimenticate cosa è successo nelle primarie del pd quando è stato eletto segretario.
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 732
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 4:28 pm

ghirettina ha scritto:
Ma al posto di farvi dire chi votare perchè non provate a farvi e costruirvi un pensiero vostro? Io sono due gg che, quando non sono a scuola, guardo la diretta dei lavori e ascolto gli interventi.

I leader non mi interessano, Grillo meno che mai, ma i deputati 5 stelle sono stati gli unici, insieme alla Pannarale di sel, che mi abbiano convinto, parlo di Chimenti, Gallo, Crippa. Oggi a sentire buttiglione vicino alla binetti riferire cose allucinanti mi si è accapponata la pelle.

Fatevi un idea vostra, viva il web, usiamolo.
Sono d'accordo con le tue considerazioni, ma il fatto è che il 31 maggio non si vota per il parlamento italiano ma si vota per i consigli regionali che nulla potranno contro questo ddl. Se vogliamo andare presto a votare anche per il parlamento italiano (ed allora le tue valide considerazioni potranno essere tradotte in azioni) bisogna fare il modo che ci sia un risultato concreto contro il pd. Votare il m5s in regioni dove è chiaro che non potranno vincere significa dare un vantaggio al pd. Io invito tutti i docenti a concentrare il loro voto sul partito (qualunque esso sia) che nella propria regione può battere il pd. La scuola, a livello nazionale, può essere una potenza elettorale ma se vogliamo mandare via questo attuale governo è necessario prima batterlo nelle urne regionali e poi vedrai che le cose cambiaranno. I traditori del pd che hanno votato la fiducia a renzi pur essendo stati eletti con i voti di bersani a quel punto non credo che saranno così sicuri di votare di nuovo una fiducia ad un premier che non potrà più dire che lui vince e gli altri leader del pd perdono.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 6:24 pm

Kappa...pppssstttt te lo dico sottovoce perché nel mondo scuola in altri tempi convenivs non dichiararlo...ma io non ho mai, MAI votato pd (poi percarita'...ho votato a rotazione le "peggio cose").
Ma sono tra gli astenuti delle ultime due votazioni...(a mia discolpa però vi ricordo che avrei dovuto votare o pisapia o la moratti...passo, grazie).
Quindi se riuscite a far tornare me alle urne...qualche speranza per affossarli...c'è!
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 6:32 pm

tellina ha scritto:
Kappa...pppssstttt te lo dico sottovoce perché nel mondo scuola in altri tempi convenivs non dichiararlo...ma io non ho mai, MAI votato pd (poi percarita'...ho votato a rotazione le "peggio cose").
Ma sono tra gli astenuti delle ultime due votazioni...(a mia discolpa però vi ricordo che avrei dovuto votare o pisapia o la moratti...passo, grazie).
Quindi se riuscite a far tornare me alle urne...qualche speranza per affossarli...c'è!

psssssssss ssssssssss qui solo fra noi, neppure io ho mai votato pd, una volta votato a sinistra ma parliamo di lustri fa... poi ecco anche io mi guardo intorno e trovo alternative (alternative?) fra un pugno sui denti o un calcio nello stomaco...
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 732
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 6:51 pm

Ripeto non ha nessuna importanza per chi voi abbiate votato o per chi vorreste votare adesso. L'unica cosa che importa è che nella vostra regione il pd perda. Votate per qualunque partito possa concretamente battere il pd....fosse pure il diavolo in persona. Si simpatizzte per grillo ma sapete dai sondaggi che non potrà battere il pd nella vostra regione allora dovete votare per il partito che invece può realmente vincere, ripeto non ha alcuna importanza quale partito sia. In fondo se ci pensate non esiste nulla di peggio di avere una regione governata dall'attuale pd.
Tornare in alto Andare in basso
Ottobre Rosso



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 02.03.12

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mar Mag 19, 2015 10:24 pm

Premetto che sono comunista e per mia fortuna non ho mai votato il PD. Penso che sia importante andare a votare alle prossime regionali e non astenersi. Per affossare il progetto reazionario e massonico che sta portando avanti Renzi sulla scuola (ma non solo su quella, vedi infatti Jobs Act per il lavoro o la riforma Madia della pubblica amministrazione o ancora la legge elettorale recentemente approvata) è necessario che il PD all'imminente tornata elettorale ottenga il minor numero di voti e tale obiettivo non si raggiunge con l'astensione, ma solo votando qualcuno dei suoi avversari. Non penso che questi ultimi siano davvero particolarmente interessati a difendere gli interessi della scuola e degli insegnanti, andrebbero con molto pragmatismo e senza tanti idealismi votati solo con lo scopo di indebolire la leadership del tronfio presidente del consiglio dei ministri. Maggiori sono i consensi che perderà il PD, più Renzi si indebolirà. Tutti quei parlamentari (e sono tanti) che gli garantiscono sostengono incondizionato alla Camera e al Senato, indipendentemente da qualsiasi cosa Renzi dica o faccia, solo per garantirsi il seggio fino a fine legislatura percepiranno il loro futuro politico come incerto ed inizieranno a guardare altrove; parallelamente l'opposizione interna al PD dovrebbe acquisire maggior forza e mettere in discussione anche la leadership di Renzi nel partito. La speranza è che ce lo si riesca a togliere di torno al più presto per il bene della scuola e dell'Italia. Purtroppo ci ritroviamo ad avere a che fare con una classe politica abietta che obbliga a seguire nel voto il calcolo e non gli ideali.
Tornare in alto Andare in basso
maestrone



Messaggi : 159
Data d'iscrizione : 13.02.13

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mer Mag 20, 2015 11:45 am

Ottobre Rosso ha scritto:
Premetto che sono comunista e per mia fortuna non ho mai votato il PD. Penso che sia importante andare a votare alle prossime regionali e non astenersi. Per affossare il progetto reazionario e massonico che sta portando avanti Renzi sulla scuola (ma non solo su quella, vedi infatti Jobs Act per il lavoro o la riforma Madia della pubblica amministrazione o ancora la legge elettorale recentemente approvata) è necessario che il PD all'imminente tornata elettorale ottenga il minor numero di voti e tale obiettivo non si raggiunge con l'astensione, ma solo votando qualcuno dei suoi avversari. Non penso che questi ultimi siano davvero particolarmente interessati a difendere gli interessi della scuola e degli insegnanti, andrebbero con molto pragmatismo e senza tanti idealismi votati solo con lo scopo di indebolire la leadership del tronfio presidente del consiglio dei ministri. Maggiori sono i consensi che perderà il PD, più Renzi si indebolirà. Tutti quei parlamentari (e sono tanti) che gli garantiscono sostengono incondizionato alla Camera e al Senato, indipendentemente da qualsiasi cosa Renzi dica o faccia, solo per garantirsi il seggio fino a fine legislatura percepiranno il loro futuro politico come incerto ed inizieranno a guardare altrove; parallelamente l'opposizione interna al PD dovrebbe acquisire maggior forza e mettere in discussione anche la leadership di Renzi nel partito. La speranza è che ce lo si riesca a togliere di torno al più presto per il bene della scuola e dell'Italia. Purtroppo ci ritroviamo ad avere a che fare con una classe politica abietta che obbliga a seguire nel voto il calcolo e non gli ideali.

concordo.
Se aumentano i votanti diminuisce la quota PD e la forza di Renzi.
Qualsisi voto valido dato a chiunque è utile.
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 732
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mer Mag 20, 2015 1:33 pm

Dissento completamente. Qualunque voto dato a chiunque non è affatto utile. Sarà utile solo a quel chiunque che riceverà un voto in più.
Bisogna guardare nella propria regione qual è il partito che può battere il pd e dare a tale partito il proprio voto. Non ha nessuna importanza quale sia tale partito, l'importante e che dai sondaggi risulti in una posizione tale da poter battere il pd.
Ho fatto prima l'esempio della campania: se in campania si va a votare i 5stelle tale voto sarà un voto inutile perchè risulta chiaro che solo caldoro può battere il pd.
Far diminuire i consensi al pd lasciandolo comunque vincere non servirà a nulla.
Quello che è necessario è che il pd perda nel maggior numero di regioni possibile.
Non bisogna votare chiunque basta che non sia il pd.
Bisogna votare chiunque possa concretamente battere il pd nella regione per la quale si va a votare.
Scusate il gioco di parole ma spero di aver chiarito il concetto.
Se il pd perde solo consensi ma comunque vince non cambierà nulla.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mer Mag 20, 2015 2:03 pm

Kappa...il problema è che il diretto antagonista del pd...è sempre il solito partito...pronto ad allearsi col pd per spartirsi la torta...
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mer Mag 20, 2015 3:15 pm

vota ha scritto:
Rimoto ha scritto:
E chi dovremmo o potremmo votare? Silvio è finito, Grillo è pazzo, Salvini te lo scordi, Monti è morto, Fornero non ha un suo partito, Landini è peggio di tutti quanti messi assieme, Sel vive nel mondo degli anacronismi, ecc. Chi votare?

Ma soprattutto va ricordato che la riforma non è del PD, ma della Giannini che viene da Scelta Civica ed è reduce di un passaggio da 2.5 milioni di voti a 3000 preferenze, eppure non ha desistito e l'hanno accolta a braccia aperte nel PD, quindi chissà quali padrini ha tra le istituzioni, forse anche con un PD svuotato verrebbe rispolverata per ordine del Quirinale.
No, guarda, qua c'è un equivoco. Questa è una riforma di destra, ma è stata ideata e sarà attuata perché ormai è il PD, svuotato dei contenuti e dei valori originari, che è diventato un partito di destra. La Giannini sta lì semplicemente perché è manovrabile e disposta ad affermare e appoggiare qualunque cosa pur di avere un ruolo politico di rillevanza nazionale.  Per questo Renzi ha sostituito la Carrozza, che è persona dotata di pensiero autonomo e si sarebbe opposta a un provvedimento che non condivideva e del quale ha capito perfettamente portata e conseguenze. La Giannini, al contrario, se le avessero fatto fare il ministro della sanità, avrebbe approvato anche i tagli ai posti in rianimazione, andando in prima persona a staccare le spine, se avesse dovuto.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mer Mag 20, 2015 3:40 pm

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/19/de-luca-letta-se-lavesse-candidato-berlusconi-il-pd-sarebbe-sceso-in-piazza/1700505/

De Luca, Letta: “Se l’avesse candidato Berlusconi, il Pd sarebbe sceso in piazza”


L'ex presidente del Consiglio: "Se anche noi cominciamo ad applicare la doppia morale, penso che nell'arco di poco la gente darà ragione a Grillo". E su Renzi insiste: "Sulla personalizzazione della politica è come il Cavaliere"

“Se noi centrosinistra cominciamo ad applicare la doppia morale, penso che nell’arco di poco la gente ci abbandonerà e darà ragione a Grillo. Se Berlusconi avesse candidato a governatore della Campania una persona nelle condizioni di De Luca, il Pd sarebbe sceso in piazza. La doppia morale è una cosa che non posso accettare e la denuncio quando accade”. A dirlo è l’ex presidente del Consiglio Enrico Letta in un’intervista a Ballarò su Rai3. Letta dice anche: “Saviano segretario del Pd? Non credo sia in pista. Ma sulla Campania ha detto cose che io sottoscrivo dalla prima all’ultima”.

Poi Letta è tornato su un tema già affrontato poco tempo fa: “Renzi come il Cavaliere? Sulla personalizzazione della politica sicuramente sì. Un eccesso di personalizzazione penso che sia un male perché fa credere alla gente che basta il volere di una persona perché le cose si risolvano”. Tuttavia l’ex capo del governo ha precisato che Renzi nel Pd non è un usurpatore: “Assolutamente no, ha vinto elezioni primarie e un congresso quindi è a tutti gli effetti segretario del Pd attraverso un’investitura totale. Quando fa delle cose sbagliate penso di dover parlare”. Mentre ricorda che lascerà il Parlamento, ma non la politica, Letta precisa di non vedere “assolutamente una deriva antidemocratica. Se faccio delle critiche o degli apprezzamenti lo faccio perchè penso che sia giusto dire le cose, intervenire, aiutare laddove c’è bisogno, non avendo un particolare interesse in gioco. Non mi candido a niente, non ho voglia né interesse di mettermi fare polemiche. Se dico le cose è perché ci credo. Io tradito da Renzi? Io guardo avanti. Penso che sia una vicenda che rischia di diventare stucchevole per gli italiani. Per quanto mi riguarda la pagina è voltata. E’ tutto talmente di fronte agli occhi degli italiani che lascio a loro il giudizio”.

Per l’ex vicesegretario “il Pd oggi è un partito in cambiamento ma è un partito che vince, non si interroga tanto sulle cose che accadono. Il tema di cosa sia il Pd e il centrosinistra moderno andrà sicuramente affrontato meglio dopo le elezioni e io sarò tra quelli che dirà la sua. Partito della Nazione? Non ho ancora capito che cos’è”.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mer Mag 20, 2015 4:15 pm

IL DESTINO DEL DDL SCUOLA DIPENDE DAL RISULTATO DELLE REGIONALI


Alla Camera e’ stato approvato l’articolo che attribuisce i super poteri ai presidi, e’ stata una votazione sofferta perché la maggioranza e’ stata risicata. Ma in soccorso e’ arrivata Forza Italia a confermare che la riforma e’ largamente condivisa anche dagli “amici” di FI. Al Senato però c’è qualche rischio in più che potrebbe aumentare se il PD alle prossime regionali prenderebbe una “batosta”. A fare il quadro della situazione e’ Alessandra Ricciardi nell’articolo che segue.

http://informazionescuola.it/2015/05/19/il-destino-del-ddl-scuola-dipende-dal-risultato-delle-regionali/

Alla fine l’articolo più contestato della riforma è stato approvato. Anche se con una maggioranza debole, 224 favorevoli, 100 contrari e 11 astenuti, contrassegnata dall’assenza della minoranza del Pd, l’articolo 9 del ddl scuola, l’articolo che riguarda le competenze del dirigente scolastico e attribuisce ai presidi il potere di chiamata diretta dei docenti dei propri istituti, ieri ha incassato il primo sì dalla camera. Quei poteri che hanno portato alla definizione della figura del superpreside, o preside sceriffo, e contro i quali docenti e sigle sindacali sono scesi in piazza lo scorso 5 maggio. Pronti a scendervi di nuovo, se al senato non ci saranno le modifiche auspicate e a cui il governo ha genericamentne aperto. Incassato il sì della camera al sistema di reclutamento dei docenti e alla nuova figura del dirigente scolastico, per il premier Matteo Renzi inizia ora la parte più difficile. Già perché il testo al senato avrà vita dura, con la spada di Damocle di una maggioranza risicata e nella quale l’assenza anche solo di un paio di parlamentari dem potrebbe creare grosse difficoltà. L’uscita dall’aula al momento del voto sui dirigenti di Stefano Fassina & company, le richieste da parte del deputato della minoranza interna di dimissioni del ministro Stefania Giannini, e non ultimo il riposizionamento (anche se parziale) di Forza Italia, che ha votato in difesa della chiamata diretta dei prof, sono il segnale del caos che potrebbe scatenartsi a Palazzo madama. Soprattutto se il governo dovesse decidere, per contingentare i tempi, di porre la fiducia. Ma la questione entrerà nel vivo agli inizi di giugno, bypassando la settimana politicamente critica delle elezioni regionali. La commissione istruzione potrebbe in verità lavorare anche la prossima settimana, nonostante la sospensione dei lavori decisa per consentire ai senatori di essere presenti sul territorio in occasione della sfida elettorale, per avviare la fase preparatoria sul ddl. La richieta è stata fatta dal Pd, che vorrebbe infatti portarsi avanti rispetto a una tabella di marcia strettissima (il via libera finale dalla camera è previsto per il 15 giugno), visto che ci sono altre audizioni da fare e soprattutto vanno definiti gli emendamenti che dovrebbero consentire di intervenire sul ridimensionamento del potere dei presidi nella chiamata diretta, sul ruolo del comitato di valutazione dei docenti, da cui genitore e studente potrebbero anche sparire, e poi sul contingente dei nuovi assunti. E se i poteri del dirigente sono la partita mediaticamente di maggiore impatto, la definizione di chi entra nel piano da 100 mila immissioni in ruolo è quella tecnicamente più delicata. Voler infatti, dicono da ambienti governativi, dare maggiori garanzie ai docenti della seconda fascia degli istituti potrebbe portare a dover rinviare al prossimo anno una parte delle assunzioni.

Intanto i sindacati che il 5 maggio hanno portato in piazza tra docenti e Ata 618 mila lavoratori -FlcCgil, Cisl scuola, Uil scuola, Snals e Gilda- sono pronti a un nuovo sciopero anche se non più per l’intera giornata ma scaglionato e per ore, se il governo non dovesse aprire il tavolo di confronto annunciato. Anche in questo caso il braccio di ferro si sposta a giugno.
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 732
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: contro la buona scuola non astenetevi dal voto   Mer Mag 20, 2015 4:37 pm

tellina ha scritto:
Kappa...il problema è che il diretto antagonista del pd...è sempre il solito partito...pronto ad allearsi col pd per spartirsi la torta...
Ma neanche per sogno!! Dopo quello che è successo scordati alleanze tra forza italia e pd, anzi ti dico che pur essendo questo ddl fondamentalmente un progetto con spirito di destra, se il pd dovesse mettere la fiducia al senato sono sicuro che forza italia non si farebbe scappare l'occasione di far cadere questo governo votando contro.

Dopo questa premessa (che è solo una mia opinione personale e non ha nulla a che vedere con quello che ho spiegato prima che voglio ancora ribadire adesso) io ho detto  prima che questo non è il momento di porsi problemi come quello che ti sei posta tu. Ho detto che secondo me questo non è il momento delle riflessioni ma è il momento delle azioni. Se i consiglieri regionali del pd perderanno la poltrona in massa nei vari consigli regionali ti assicuro che quelli che adesso hanno la poltrona in parlamento cominceranno a tremare. Imputeranno la sconfitta a renzi il quale non escludo che potrebbe anche vacillare nel pd. Questa gente che sembra così potente e continua a dire "noi andremo avanti" vedrai che piomberà in un incubo e non saprà più che pesci pigliare. Se il pd dovesse perdere sia in liguria che in campania io ti dico che ci sarà un terremoto, un fuggi fuggi generale, un scarica barile di tutti su tutti e ciò metterà in seria difficoltà tutto il gruppo dirigente (si fa per dire ) del pd.
Ripeto per l'ennesima volta: questo è il momento dell'azione, non della riflessione.
Qualunque partito è in grado di buttare fuori dai consigli regionali gli esponenti del pd va votato senza se e senza ma. Fosse pure il partito del diavolo in persona!! Se non si voterà compatti appogiando esclusivamente chi può battere il pd il nostro voto non avrà alcun effetto. Io ho fatto l'esempio della campania perchè so che in campania caldoro può battere il pd. Se in altre regioni i sondaggi dicono che sono i 5stelle che possono battere il pd e non forza italia allora io dico che i 5stelle, in quelle regioni, vanno votati senza se e senza ma!!
Ripeto SENZA SE E SENZA MA!!!!
Oggi la parola d'ordine è AZIONE! Domani potremo riflettere, ma oggi la riflessione è un lusso che non possiamo permetterci.
Io ho esposto la mia opinione e ritengo che dovrebbe essere una strategia unitaria di tutta la scuola. Non entro in merito a questioni strettamente politiche su chi merita o chi non merita di essere votato perché come ho già detto, se vogliamo salvare la scuola, oggi questo tipo di discorso  è del tutto inutile.
Tornare in alto Andare in basso
 
contro la buona scuola non astenetevi dal voto
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» La "buona scuola".....
» Buona Scuola a rischio: legarla alla vita del governo o ritirarla?
» Sindacati impugnano la Buona Scuola
» Dove acquistare una buona fresa e lampada uv (no nded)!!
» pontifex contro medjugorje

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: