Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
sparviero.



Messaggi : 983
Data d'iscrizione : 27.04.15

MessaggioOggetto: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 9:27 am

Promemoria primo messaggio :

Mi rivolgo ai docenti ge che hanno partecipato a tutte le forme di protesta contro il ddl. Quali risultati avete ottenuto per la nostra categoria? Proviamo a ragionarci sopra. 1) tolto obbligo sul sostegno;2) mobilità straordinaria;3)inserimento idonei;4)possibilità apertura seconda fascia gi al senato. Con la vostra(non mia)protesta avete dato una grossa mano a tutti quelli che stanno facendo a gara per soppiantarci nel piano assunzioni. Avete preventivamente protestato contro quello schifo di ruolo promessoci dal governo. Il governo visto il nostro rifiuto sta offrendo ad altri quello che noi non abbiano voluto. Questi sono i risultati raggiunti anche grazie ai sindacati ai quali non importa nulla dei docenti delle ge. Cari colleghi delle ge, continuate a protestare e vedrete che saremo soppiantati dalle gi.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 6:01 pm

Francesca4 ha scritto:

I trasferimenti sono fatti, non retorica, per cui non sono io quella che parla di ciò che non conosce!
.

ti riferisci al passaggio da sostegno a materia? conosci le percentuali? su quali fatti ti basi?
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 6:38 pm

Francesca4 ha scritto:
Vorrei solo parlarvi del mondo di fuori, quello nel quale si può essere  costretti per lavoro a trasferirsi anche 5 volte in 10 anni, e bisogna farlo in silenzio, senza colpo ferire.
Non era il trasferimento in altra provincia ciò che temevo, lo avevo già messo in conto, mi restava solo da valutare se quel prezzo lo avessi voluto pagare o meno, perché, concedetemelo, una buona riforma della scuola mira a realizzare i desiderata degli studenti non quelli degli insegnanti.
Il problema, a dir poco scandaloso, è che si sia fatta marcia indietro sulla scelta prioritaria del sostegno, consentendo un'altra volta l'uso strumentale dello stesso.
Vi ricordo sommessamente che questo potrebbe aprire la possibilità per i gae senza o con poco servizio di rimandare l'ingresso in ruolo agli anni successivi al 2015.
Sia chiaro i SOS che sceglieranno il sostegno meritano tutta la nostra considerazione, la loro motivazione è permanente, e li ammiro per questo.
Loro sono i migliori, perché hanno davvero scelto di mettersi al servizio dei più deboli, credendoci fino in fondo.
Perciò vogliate scusarmi se, ancora una volta, assecondando la mia naturale inclinazione all'ingenuità,  vorrei dedicare solo a loro il link che segue:
https://www.youtube.com/watch?v=fK8LrzzC4-8

Ti ricordo ancora una volta che gli specializzati su sostegno sono docenti regolarmente abilitati!!!!!!!!!!!!!!!!
Non c'è nessun valido motivo per cui debbano andare a lavorare prioritariamente su sostegno.
Non hanno meno diritto degli altri ad accedere ai posti che loro competono per punteggio.
Non c'è nessun valido motivo per cui persone come te, che neanche mai hanno lavorato nella scuola, debbano prendere il posto di docenti regolarmente abilitati che insegnano nella scuola da anni!!!!!!
Tu ammiri a priori quelli che accetteranno sostegno perché pensi che lo faranno per motivazione. Invece è molto più probabile che, come in passato, molti di coloro che accetteranno il posto di sostegno lo faranno perché dà più possibilità di lavorare vicino a casa.
Se vuoi essere una persona migliore, iscriviti al TFA sostegno anche tu... così potrai far vedere che non sei tutta chiacchiere buone solo per gli altri...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 6:53 pm

Art. 10

5. I soggetti interessati dalle fasi di cui al comma 4, lettere a), b) e c) esprimono l'ordine di preferenza tra i posti di
sostegno, se in possesso della relativa specializzazione, e quelli comuni. Esprimono inoltre obbligatoriamente l'ordine di
preferenza tra tutti gli ambiti territoriali. All'assunzione si provvede seguendo l'ordine delle province, come da preferenza
espressa, e per ciascuna provincia rispettando l'ordine di preferenza per il tipo di posto. Con riferimento ai posti comuni, gli
aspiranti sono assunti a partire dalla classe di concorso per cui posseggono maggiore punteggio e, a parità di punteggio,
dando priorità al grado di istruzione superiore. In caso di inserimento in più elenchi di sostegno, si procede alle assunzioni con
le stesse modalità del periodo precedente. In caso di indisponibilità sui posti per gli ambiti territoriali indicati, non si procede
all'assunzione. I soggetti che non accettano la proposta di assunzione di cui al presente articolo sono definitivamente espunti
dalle graduatorie ad esaurimento dalle relative graduatorie..

bisogna indicare tutti gli ambiti o si possono indicare solo alcuni ???????


Ultima modifica di DCS042 il Ven Mag 22, 2015 7:27 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
erik



Messaggi : 1758
Data d'iscrizione : 10.10.09

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 6:56 pm

un modo per pilotare le scelte sempre sul sos
Tornare in alto Andare in basso
gelly



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 12.05.12

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 7:17 pm

DCS042 indicare tutti glia albi vuol dire indicare obbligatoriamente la possibilità di essere assunti tra 110 provincie italiane. Magari si potessero indicare solo alcuni albi come sembrava inizialmente. Poi passato l'art. 10 alla camera è stato scritto "obbligatoriamente" .
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 7:26 pm

gelly ha scritto:
DCS042 indicare tutti glia albi vuol dire indicare obbligatoriamente la possibilità di essere assunti tra 110 provincie italiane. Magari si potessero indicare solo alcuni albi come sembrava inizialmente. Poi passato l'art. 10 alla camera è stato scritto "obbligatoriamente" .


sì , ma leggi quello che scrivo sopra e dimmi come la pensi
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1660
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 7:27 pm

Francesca4 ha scritto:
chicca70 ha scritto:

Retorica nauseante.  La riforma deve venire incontro ai desiderata degli studenti???? Ma scherziamo?  I desiderata degli studenti,  almeno del 90% di essi, sarebbero i seguenti: non lavorare ed essere promossi con voti alti. Ma è anche il loro bene? Ancora una volta: non sai di cosa parli, sei infarcita di retorica del docente missionario.  Pensa al tuo lavoro,  se ne hai uno.

Vediamo se possiamo riportare il discorso sui binari del rispetto reciproco.
I trasferimenti sono fatti, non retorica, per cui non sono io quella che parla di ciò che non conosce!
Mi dispiace che ci siano docenti che abbiano una visione così scadente, nichilista, e cosa peggiore, anche rassegnata sui desiderata di tutti gli studenti, generalizzando un tantino.
Se permetti non sono tenuta a darti alcuna spiegazione sul mio lavoro, ti ricordo di essermi iscritta al forum per parlare di scuola, e sono davvero spiacente che, stando a quello che tu stessa sostieni, non abbia ancora capito appieno quale sia il mio, ma me ne farò una ragione, e non mi straccerò certo le vesti per questo.
Sei uno dei tanti avvocatucci delle cause perse che cerca di riciclarsi. Diversamente alla scuola non penseresti neppure.
Tornare in alto Andare in basso
Online
chicca70



Messaggi : 1660
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 7:28 pm

Francesca4 ha scritto:
chicca70 ha scritto:

Retorica nauseante.  La riforma deve venire incontro ai desiderata degli studenti???? Ma scherziamo?  I desiderata degli studenti,  almeno del 90% di essi, sarebbero i seguenti: non lavorare ed essere promossi con voti alti. Ma è anche il loro bene? Ancora una volta: non sai di cosa parli, sei infarcita di retorica del docente missionario.  Pensa al tuo lavoro,  se ne hai uno.

Vediamo se possiamo riportare il discorso sui binari del rispetto reciproco.
I trasferimenti sono fatti, non retorica, per cui non sono io quella che parla di ciò che non conosce!
Mi dispiace che ci siano docenti che abbiano una visione così scadente, nichilista, e cosa peggiore, anche rassegnata sui desiderata di tutti gli studenti, generalizzando un tantino.
Se permetti non sono tenuta a darti alcuna spiegazione sul mio lavoro, ti ricordo di essermi iscritta al forum per parlare di scuola, e sono davvero spiacente che, stando a quello che tu stessa sostieni, non abbia ancora capito appieno quale sia il mio, ma me ne farò una ragione, e non mi straccerò certo le vesti per questo.
Sei uno dei tanti avvocatucci delle cause perse che cerca di riciclarsi. Diversamente alla scuola non penseresti neppure.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 8:08 pm

Io sono soddisfatto della protesta perchè, nonostante non abbia avuto nessun risultato, è stato un modo per dire NO a questa tonnellata di feci.

Sparviero, ma tu con il tuo post volevi raggiungere l'obiettivo che noi gae che abbiamo protestato facessimo un'autoaccusa ammettendo che non abbiamo ottenuto nulla e che sarebbe stato molto meglio non protestare e accettare tutto entusiasticamente? Non sarebbe stato un comportamento un po' meschino e codardo?

Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 9:49 pm

lallaorizzonte ha scritto:
Francesca4 ha scritto:

I trasferimenti sono fatti, non retorica, per cui non sono io quella che parla di ciò che non conosce!
.

ti riferisci al passaggio da sostegno a materia? conosci le percentuali? su quali fatti ti basi?

Lalla, scusa, ma parlavo di esperienze lavorative non legate al mondo della scuola, non mi riferivo al sostegno, questa volta.
Si trattava di una risposta data a chi lamentava la possibilità di un trasferimento, senza considerare che certe richieste di spostamento da una provincia all'altra, sono praticamente all'ordine del giorno nel mondo lavorativo, soprattutto se si ricoprono incarichi professionali di un certo rilievo.
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 10:14 pm

Francesca4 ha scritto:
che certe richieste di spostamento da una provincia all'altra, sono praticamente all'ordine del giorno nel mondo lavorativo, soprattutto se si ricoprono incarichi professionali di un certo rilievo.
Presumo che incarichi professionali di un certo livello siano anche pagati qualcosina in più di 1400 -1500 euro al mese e siano sufficientemente remunerativi da compensare l'onere di periodici trasferimenti. Per non parlare dei parecchi benefit che spesso e volentieri si accompagnano a questi incarichi.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 10:17 pm

privare di una scelta il possessore di un titolo con relativo punteggio e posizione utile per il ruolo e' talmente incostituzionale che i danneggiati ben avrebbero potuto presentare, il primo settembre, tanti di quei ricorsi d'urgenza tali da paralizzare tutto il piano di assunzione (e avrebbero fatto bene).
non si puo' riconoscere un diritto e poi dire al titolare che non puo' esercitarlo.
avrebbero potuto gia' da anni trasformare il sos in cdc e non l'hanno fatto. adesso questi sono gli effetti.

e non e' che il ddl sia incostituzionale solo per questo, per carita'!
Tornare in alto Andare in basso
martuma



Messaggi : 426
Data d'iscrizione : 15.03.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 10:18 pm

lurk ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
che certe richieste di spostamento da una provincia all'altra, sono praticamente all'ordine del giorno nel mondo lavorativo, soprattutto se si ricoprono incarichi professionali di un certo rilievo.
Presumo che incarichi professionali di un certo livello siano anche pagati qualcosina in più di 1400 -1500 euro al mese e siano sufficientemente remunerativi da compensare l'onere di periodici trasferimenti. Per non parlare dei parecchi benefit che spesso e volentieri si accompagnano a questi incarichi.


Ti sbagli, perchè soprattutto al Sud l'offerta è di gran lunga superiore alla domanda. Quindi bisogna adattarsi!
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 10:24 pm

martuma ha scritto:
lurk ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
che certe richieste di spostamento da una provincia all'altra, sono praticamente all'ordine del giorno nel mondo lavorativo, soprattutto se si ricoprono incarichi professionali di un certo rilievo.
Presumo che incarichi professionali di un certo livello siano anche pagati qualcosina in più di 1400 -1500 euro al mese e siano sufficientemente remunerativi da compensare l'onere di periodici trasferimenti. Per non parlare dei parecchi benefit che spesso e volentieri si accompagnano a questi incarichi.


Ti sbagli, perchè soprattutto al Sud l'offerta è di gran lunga superiore alla domanda. Quindi bisogna adattarsi!

A quale settore ti riferisci? A quale inquadramento professionale?
Tornare in alto Andare in basso
martuma



Messaggi : 426
Data d'iscrizione : 15.03.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 10:28 pm

Tutti i settori in generale. Al sud ci sono tanti laureati e offerte di lavoro quasi uguali a zero. E se dopo tanto riesci a trovare un lavoro, non hai lo stipendio a cui aspiravi come laureato.
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 10:36 pm

martuma ha scritto:
Tutti i settori in generale. Al sud ci sono tanti laureati e offerte di lavoro quasi uguali a zero. E se dopo tanto riesci a trovare un lavoro, non hai lo stipendio a cui aspiravi come laureato.
OK, visto che restiamo nel generico ne prendo genericamente atto e ti do genericamente ragione :-)

mi auguro, comunque, che non ti riferisca a operatori di call center et similia: non tutti i laureati hanno l'accesso a "incarichi professionali di un certo livello"
Tornare in alto Andare in basso
martuma



Messaggi : 426
Data d'iscrizione : 15.03.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 10:44 pm

Se proprio vuoi un esempio: coloro che lavorano per le società di revisione contabile.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 10:48 pm

Presumo di sì, ma se consideri che la disponibilità economica possa essere solo un mezzo per realizzare le  aspirazioni di un essere umano, che non si misurano esclusivamente in termini economici, allora, forse,potresti finalmente avere la risposta ai tuoi interrogativi.
Sono un tipo spartano, dai gusti semplici, non avrei alcuna difficoltà ad adattarmi a nuove situazioni, né escludo a priori la possibilità di poter cambiare ancora idea, qualora prendessi coscienza che quel lavoro così delicato non sapessi svolgerlo, per cui ben venga l'anno di prova, serve innanzitutto a me, per misurare sul campo l' attitudine all'insegnamento.
Non ci crederai, ma sono una persona piena di dubbi, l'unica cosa che non mi manca è il coraggio di cambiare.
Tornare in alto Andare in basso
palmina



Messaggi : 450
Data d'iscrizione : 27.09.11

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 11:03 pm

sparviero hai così paura di essere soppiantato...
perdonami ma te la sei cercata
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 11:55 pm

Francesca4 ha scritto:
Presumo di sì, ma se consideri che la disponibilità economica possa essere solo un mezzo per realizzare le  aspirazioni di un essere umano, che non si misurano esclusivamente in termini economici, allora, forse,potresti finalmente avere la risposta ai tuoi interrogativi.
Che strano, tutte le persone che ho conosciuto, a parte Gandhi, che comunque non ho personalmente conosciuto, hanno sempre intrecciato una qualche relazione - più o meno stretta - tra aspetti economici e aspetti "nobili" nelle loro aspirazioni ad una vita di profilo superiore. Compresi quelli che sono particolarmente propensi - nelle loro esternazioni - a fare i gay con il deretano altrui. Ancora non sono riuscito a trovare un esemplare di Homo sapiens del secondo e del terzo millennio che sia riuscito a scardinare questa leggenda metropolitana inculcata nella mia mente. Tant'è che sono fermamente convinto che tra i caratteri che identificano le basi azotate del nostro codice genetico ricorrano anche i simboli £, € e $ oltre ai soliti A, T, G, C.
La mia ricerca dell'Uomo superiore è ormai diventata così psicotica che la notte, quando mi addormento, sogno un vecchietto con la barba lunga che gira in mezzo alla gente con una lanterna accesa anche in pieno giorno, non ho capito bene alla ricerca di cosa. Poraccio, ai tempi in cui viveva non poteva incontrare né Gandhi né Francesca4.

Citazione :
Sono un tipo spartano, dai gusti semplici, non avrei alcuna difficoltà ad adattarmi a nuove situazioni, né escludo a priori la possibilità di poter cambiare ancora idea, qualora prendessi coscienza che quel lavoro così delicato non sapessi svolgerlo, per cui ben venga l'anno di prova, serve innanzitutto a me, per misurare sul campo l' attitudine all'insegnamento.
Non ci crederai, ma sono una persona piena di dubbi, l'unica cosa che non mi manca è il coraggio di cambiare.
Sì, va be', ti credo.
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Ven Mag 22, 2015 11:58 pm

Comunque mi piace ricordare una massima di Andy Capp che più o meno suona così: i soldi non danno la felicità, ma mi piace verificarlo di persona
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Sab Mag 23, 2015 5:56 am

Una marea di servi e di idioti (idioti anche noi) negli anni passato è riuscita a farci credere al mantra della "flessibilità" prima ancora che si rivelasse per quello che è: "precarietà".

Siccome prima della scuola ho lavorato molti anni in contesti completamente diversi, so cosa voglia dire dover far sempre buon viso a cattivo gioco: dalle condizioni lavorative molto scadenti a livello di orario e retribuzione, al fatto di essere sempre sotto scacco e di dover cercare comunque di mantenere il posto, alla subordinazione feroce alla quale si viene costretti, al "va bene tutto perché devo lavorare"; nel tanto mitizzato "settore privato", quello delle "aziende" e delle "imprese", viene fortemente scoraggiata, fino a renderla impossibile, l'espressione -anche in minima parte- delle proprie competenze, delle proprie idee e, in definitiva, della propria professionalità, somma di competenze e di capacità di una visione critica e autonoma.

Ora qualche servo sciocco o interessato vorrebbe farci credere che l'introduzione nella scuola della subordinazione, quella che di fatto introduce il DDL legando il percorso professionale di un docente al benestare di un suo superiore, possa essere una garanzia di efficienza organizzativa e di miglior qualità della didattica.

Sono tutte balle.

La chiamata dagli albi, che prefigura una forma di prostituzione intellettuale dei docenti, è innanzitutto largamente inefficiente. Qualsiasi sistema non soggetto a regole stringenti che ne definiscano un ordine è condannato all'entropia. Non pensate soltanto all'ingiustizia per cui tra due insegnanti non venga scelto il migliore, ma quello che per qualunque motivo gode di una maggiore considerazione da parte del preside; pensate anche quanto questo possa comportare in termini di efficienza.

Sappiamo, dal mondo degli appalti, che l'esistenza di sistemi sperimentati che permettono l'aggiramento delle regole e la scelta arbitraria dei vincitori ha comportato uno scadimento generalizzato della qualità delle prestazioni.

Nel mondo della scuola funzionerà nello stesso modo: scegliere la docente X di 30 anni, all'apparenza tanto giovane, energica, disponibile, comunicativa, affabile, "carina", anziché la docente Y precaria di 50, con 20 anni di esperienza alle spalle, ma all'apparenza un po' "rigidina", vuol dire che le classi della docente X potranno fruire di una esperienza didattica molto più limitata di quella della docente Y, che sarebbe stata prescelta con il sistema attuale e senza la necessità di mettere un bel vestito. Nel 95% dei casi questo significa che quelle classi assegnate alla docente X fruiranno di una didattica complessivamente di minor qualità di quella che avrebbero avuto con la docente Y: si tratta di una forma di inefficienza palese.

Altro punto di inefficienza sarà il fatto che, nel corso degli anni, i dirigenti potranno comporre la propria "squadra" a propria immagine e somiglianza, pervenendo quindi a una classe docente omologata, ma divisa, quindi incapace di trovare al proprio interno le risorse creative e intellettuali per affrontare qualunque problema che comporti la messa in discussione dello status quo. Pensate solo a cosa potrebbe succedere, in un sistema del genere, al pensionamento del preside garante dell'ordine scolastico.

Un ulteriore elemento di inefficienza sarà, come è facile intuire, la mancata continuità didattica, tanto per i discenti che per gli stessi istituti.

Ancora: il fatto che i docenti verranno pian piani sospinti, come un gregge, a uniformarsi a uno stile di insegnamento unico, magari approvato ministerialmente, vuol dire privare gli studenti di quell'abitudine a confrontarsi con una la varietà e la complessità delle persone che dovranno sperimentare una volta conclusasi la loro parentesi formativa.

I neoliberalisti e i loro servi sciocchi vogliono farci credere che il precariato, la subordinazione, l'autoritarismo e il dirigismo, la competizione economica siano sinonimi di efficienza. La realtà ci dice che tutto ciò, al contrario, è la causa di una enorme inefficienza di sistema, anche dal punto di vista strettamente economico al quale dicono di essere tanto attenti.


Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Sab Mag 23, 2015 8:47 am

E va bene sarei ipocrita o nella migliore delle ipotesi una serva sciocca con tendenze latenti alla prostituzione intellettuale.
Il fatto è che non avete riflettuto neanche un attimo sul fatto che sia anche madre.
E pensate davvero che per un mio tornaconto personale, consegnerei la scuola che prefigurate ai miei figli, (o perlomeno alla seconda, dato che il primo sta già conseguendo la specialistica)?
Ora mi aspetto che mi rispondiate che sono anche egoista ed anaffettiva, e che avrei dovuto ricorrere, per questo, a tutti i sistemi esistenti per non avere  figli, perché magari non li merito.
Questo, però, non ve lo permetterò, perché non sono neanche in grado di descrivere a parole l'emozione che provo quando li guardo ragionare insieme sulle cose che condividono, e fare fronte comune quando capiscono che sta per arrivare una punizione per uno di loro.
Perché, allora, non siete disposti a credere che ci sia qualcuno su questa terra, che, certo non nego, già appagato di quello che ha, possa pensare di spendere le sue energie  le sue capacità e la sua esperienza nel mondo della scuola?
Siete davvero così "disumani"?
Tornare in alto Andare in basso
clacl



Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 02.12.14

MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Sab Mag 23, 2015 9:00 am

Francesca4 condivido i tuoi pensieri.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?   Sab Mag 23, 2015 9:21 am

Francesca4 ha scritto:
E va bene sarei ipocrita o nella migliore delle ipotesi una serva sciocca con tendenze latenti alla prostituzione intellettuale.
Il fatto è che non avete riflettuto neanche un attimo sul fatto che sia anche madre.
E pensate davvero che per un mio tornaconto personale, consegnerei la scuola che prefigurate ai miei figli, (o perlomeno alla seconda, dato che il primo sta già conseguendo la specialistica)?
Ora mi aspetto che mi rispondiate che sono anche egoista ed anaffettiva, e che avrei dovuto ricorrere, per questo, a tutti i sistemi esistenti per non avere  figli, perché magari non li merito.
Questo, però, non ve lo permetterò, perché non sono neanche in grado di descrivere a parole l'emozione che provo quando li guardo ragionare insieme sulle cose che condividono, e fare fronte comune quando capiscono che sta per arrivare una punizione per uno di loro.
Perché, allora, non siete disposti a credere che ci sia qualcuno su questa terra, che, certo non nego, già appagato di quello che ha, possa pensare di spendere le sue energie  le sue capacità e la sua esperienza nel mondo della scuola?
Siete davvero così "disumani"?

Francesca4, non ho compreso il finale del tuo intervento: tu non sei già parte del mondo della scuola?
Tornare in alto Andare in basso
 
ai docenti"protestanti"delle ge:cosa avete ottenuto?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 7Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» Prezzo delle fedi: quanto avete speso?
» malattia post transfer..cosa avete detto a lavoro?
» Al Gennet dopo quanti tentativi avete avuto il vs bambino o bimbi e cosa avete fatto?o siete in gravidanza? oppure non ci siete riuscite?
» Aspettando il giorno delle Beta...
» Dubbio esame urine...ma cosa vuol dire secondo getto?!?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: