Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Considerazione personale ma doverosa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
franziskaner



Messaggi : 156
Data d'iscrizione : 28.03.12

MessaggioOggetto: Considerazione personale ma doverosa   Ven Mag 22, 2015 10:05 am

Sto seguendo attentamente il dibattito (sia virtuale che reale) sulla BS e non posso fare a meno di notare che i termini della questione si siano già spostati dalla contestazione della chiamata diretta alle proposte di criteri obiettivi e condivisibili che limitino la discrezionalità dei DS su questa materia. Voglio solo ricordare che: l'assenza di criteri restrittivi per la scelta dei docenti corrisponde sia al testo che allo "spirito" della riforma, al fine di introdurre la maggiore discrezionalità possibile; l'attuale sistema di punteggio delle graduatorie (sicuramente discutibile in molti suoi aspetti) ha almeno il vantaggio di essere pubblico, trasparente e basato su elementi quantitativamente misurabili, che invece inevitabilmente non corrispondono nè al presunto "merito" sbandierato dal Premier, nè alle fantomatiche "competenze didattiche" di cui parlano molti colleghi. Ogni docente in quanto esperto di valutazione sa che a maggiore genericità corrisponde maggiore arbitrarietà.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Considerazione personale ma doverosa   Ven Mag 22, 2015 10:23 am

forse il tuo contributo sarebbe stato più utile se lo avessi postato dove i "termini della questione" si sono "già spostati"
Tornare in alto Andare in basso
franziskaner



Messaggi : 156
Data d'iscrizione : 28.03.12

MessaggioOggetto: Re: Considerazione personale ma doverosa   Ven Mag 22, 2015 10:24 am

lucetta10 ha scritto:
forse il tuo contributo sarebbe stato più utile se lo avessi postato dove i "termini della questione" si sono "già spostati"

inoltro subito
Tornare in alto Andare in basso
Enoc



Messaggi : 344
Data d'iscrizione : 31.01.12

MessaggioOggetto: Re: Considerazione personale ma doverosa   Ven Mag 22, 2015 10:26 am

Concordo e aggiungo che la riforma va contro l'evoluzione prevista dallo stesso legislatore anche in sede europea e contro le norme costituzionali che garantiscono la libertà di espressione ed insegnamento della scienza e delle arti.
Il modello da raggiungere non è quello della scuola-azienda con il dirigente manager che rende il rapporto tra docente e istituzione di natura formale e contrattuale, per non tacere di abusi d'arbitrio quali eventuali parentopoli o segnalazioni politiche slegate del tutto dal merito ma quello della scuola inclusiva, dove il potere e l'autonomia sono decentrati ed esercitati il più possibile a partire dal DS e dai docenti fino agli alunni stessi che devono poter avere la possibilità di percorsi individualizzati in autoapprendimento assistito.
Esattamente il contrario di un modello arcaico e sclerotizzato dove c'è un solo uomo al timone e tutti i poteri sono a lui devoluti, senza che ci sia nessun contrappeso di responsabilità, tristemente simile a quello della riforma del 1923.
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Considerazione personale ma doverosa   Ven Mag 22, 2015 10:55 am

Il problema vero è che "gli elementi quantitativamente misurabili" che fanno una differenza reale tra i docenti sono molto pochi - in pratica uno solo: l'anzianità di servizio (peraltro misurata solamente in termini di giorni di incarico) - e la differenza che fanno viene pertanto sovrastimata dall'attuale sistema in nome della loro "oggettività" (vale a dire il fatto che siano intersoggettivamente controllabili). Ci sono altre differenze rilevanti e non facilmente misurabili che o vengono sottostimate dall'attuale sistema o non vengono affatto prese in considerazione (p.e., le certificazioni linguistiche, le competenze maturate in ambiti extra-scolastici come le esprienze di ricerca o professionali, nonché tutta la sfera motivazionale). L'attuale meccanismo di scelta è dunque infallibile e incontestabile al costo però di criteri di scelta mediocri. Se non si vuole sacrificare la qualità della didattica in nome dell'assoluta infallibilità e incontestabilità è ncessario introdurre una certa dose di discrezionalità, accompagnata dall'assunzione di responsabilità da parte di coloro ai quali è deputata la scelta.
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Considerazione personale ma doverosa   Ven Mag 22, 2015 11:01 am

Enoc ha scritto:
Il modello da raggiungere ... è ... quello della scuola inclusiva, dove il potere e l'autonomia sono decentrati ed esercitati il più possibile a partire dal DS e dai docenti fino agli alunni stessi che devono poter avere la possibilità di percorsi individualizzati in autoapprendimento assistito.

Mi si spiega gentilmente in che modo la proposta di incarico da parte del ds andrebbe contro questo modello (per non parlare dell'evoluzione prevista in sede europea o delle norme costituzionali italiane) ed in che modo invece l'attuale sistema sarebbe coerente con questo modello? Perché a me pare esattamente il contrario.
Tornare in alto Andare in basso
 
Considerazione personale ma doverosa
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» galleria fotografica personale
» Codice Personale
» corresponsione delle indennità di maternità al personale supplente breve
» personale ata qualifiche
» CAMBIO CODICE PERSONALE

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: