Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La guerra non è nemmeno cominciata, nessun cedimento!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: La guerra non è nemmeno cominciata, nessun cedimento!   Ven Mag 22, 2015 8:16 pm

Promemoria primo messaggio :

Il DDL sta seguendo il suo percorso, i sindacati gialli si stanno a poco a poco separando dalla causa (ma su questo non avevo dubbi fin dall'inizio), tuttavia il fronte del NO a cui mi fregio di appartenere ha ancora molte bordate da sparare. Quali?

1) NON ASTENERSI DAL VOTO, MA VOTARE PARTITI CHE POSSONO FARE PAURA AL PD, E CHE NON SIANO NATURALMENTE I NOSTRI NEMICI STORICI DEL PDL.
2) SEGUIRE I SITI DELL'ANIEF, INFORMANDOSI SUI RICORSI CHE STANNO PREPARANDO.
3) FARE PRESSIONE SUI SINDACATI GIALLI PER RIPORTARLI ALLA LOTTA, MINACCIANDO IL RITIRO DELLE TESSERE.

DIFENDI LA SCUOLA! NO ALLA CHIAMATA DIRETTA SENZA SE E SENZA MA!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
kappa27



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: La guerra non è nemmeno cominciata, nessun cedimento!   Lun Mag 25, 2015 5:14 pm

Corri dove ti pare, chi vuole partecipare costruttivamente a questo topic non ha alcun interesse a sapere quello che tu farai come non ha alcun interesse a sapere quello che io farò. Se vuoi continuare a filosofeggiare accomadati pure, ma il tema del topic non ha nulla a che fare con le tue digressioni. Non credo che la tua "preparazione storica" sia superiore a quella degli altri. Scendi dalla cattedra (o presto il renzi e la giannini ti faranno scendere a forza) e prova tu a trovare una strategia alternativa nell'immediato che sia concretamente fruttifera e allontani la minaccia di questa riforma. Per la seconda volta in questo topic inviti con aria di superiorità da maestrina di tempi che furuno a leggere il Saggio sulla lucidità di Saramago. Bene. Ti prometto che dopo le elezioni lo faremo, devi sapere che prima siamo impegnati in altre faccede più misere quali quelle di usare l'unica arma che abbiamo ( il voto) per impedire che uno scempio venga compiuto. Ma capisco per te queste sono quisquilie. Tu sei molto più affezionata al pensiero che all'azione, ma noi gente qualunque non abbiamo tutto il tuo tempo e dunque per il momento dedichiamo al pensiero il tempo giusto per elaborare una strategia d'azione. Ti chiediamo di perdornarci se al momento badiamo più all'utilità delle nostre azioni per il futuro immediato piuttosto che a quale sarà il futuro dell'universo o se l'universo abbia o no una massa critica affinchè si possa contrarre ed effettuare un nuovo big bang.
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: La guerra non è nemmeno cominciata, nessun cedimento!   Lun Mag 25, 2015 5:18 pm

Non posso credere che in un forum di insegnati non si possa fare una discussione attancando questo o quell'utente con argometi completamente off topic e senza alcuna valenza riguardo al topic in questione. Sarei felice se la discussione si attenesse a quello che  è il problema del momento. Se ritenete che la mia strategia per affrontare il problema non sia valida, esponendone le motivazioni, sarò felice di ascoltarvi.
Allo stesso modo se ritenete che questa discussione nella quale ho esposto la mia strategia non abbia alcun valore sarò felice di abbandonarla. Ma secondo me dopo il 31 maggio ne nascerebbe un'altra sulla utilità di altre azioni dopo le elezioni che il pd avrà vinto.
Io non credo che vi parteciperò, ma sarebbe veramente esilarante ascoltare le tesi di illustri esponenti di questo forum che proporanno metodi di lotta  dopo che alle elezioni del 31 maggio avranno favorito la vittoria del pd contro il quale poi proporrano di lottare ad oltranza. Sarà interessante scoprire se il rendersi ridicoli ha o non ha limiti.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: La guerra non è nemmeno cominciata, nessun cedimento!   Lun Mag 25, 2015 9:27 pm

Ma quando sei diventato moderatore?
Ti faccio notare che il tuo piglio da ducetto ha spento il topic. Nonostante l'urgenza, sono le 21.30, tu hai scritto alle 17: c'è qualcuno?
Mi fa tenerezza che tu abbia usato il plurale ("ti chiediamo...": che meraviglia!) come se dietro di te ci fossero schiere di avanguardisti: comincia a leggere!
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: La guerra non è nemmeno cominciata, nessun cedimento!   Lun Mag 25, 2015 9:46 pm

lucetta10 ha scritto:
Ma quando sei diventato moderatore?  
Ti faccio notare che il tuo piglio da ducetto ha spento il topic. Nonostante l'urgenza, sono le 21.30, tu hai scritto alle 17: c'è qualcuno?
Mi fa tenerezza che tu abbia usato il plurale ("ti chiediamo...": che meraviglia!) come se dietro di te ci fossero schiere di avanguardisti: comincia a leggere!
penso che sia più il tuo piglio da fondamentalista che spegne la voglia di risponderti. Infatti al tuo post rispondo
no comment.
Se hai deciso di renderti ridicola prima ancora delle elezioni con interventi di questo tipo fai pure, nessuno ti fermerà
Tornare in alto Andare in basso
trumma



Messaggi : 822
Data d'iscrizione : 09.10.09

MessaggioOggetto: Re: La guerra non è nemmeno cominciata, nessun cedimento!   Mar Mag 26, 2015 11:26 am

kappa27 ha scritto:
Continuo a leggere interventi filosofici dove si dice che la destra è nemica storica della scuola o dove si dice che l'unico partito da votare è la lega. La storia adesso non ci interessa perchè appartiene al passato, noi voteremo il 31 maggio che appartiene al  futuro, nel presente l'unico nemico della scuola è renzi e il pd. Non so se ridere o piangere, a questo punto credo di dover dare ragione ad ufo polemico il quale nel suo post alla prima pagina aveva detto che il senso del mio ragionamento non sarebbe stato colto.
Qui non abbiamo bisogno di discorsi filosofici o di lezioni storiche. La lega in campania non esiste e non è possibile votarla. Ho il terribile sospetto che qualcuno scriva sul topic senza leggere tutta la discussione, mi rivolgo in particolare a quelli che dicono che se renzi perde in liguria e in campania non arretrerà di un cm.
Il nocciolo della questione è: vogliamo tenerci renzi con annessa riforma oppure vogliamo fare qualcosa di CONCRETO per buttarlo giù dal trono in cui abusivamente si è è andato a mettere??
Avevo chiesto di individuare una strategia alternativa e non di fare lezioncine di storia o discorsi filosofici che non servono a nessuno. Qui non siete nella vostra classe a a fare lezione a qualcuno su qualcosa. Se siete in grado di cogliere il concreto delle cose allora questa discussione ha un  senso, altrimenti vuol dire che questa riforma ce la meritiamo perchè siamo solo capaci di fare chiacchere e di non dare risposte che nel concreto possano cambiare il corso degli eventi. Inneggiare al m5s o alla lega in questo momento non è utile a nessuno se non alla vostra brama di sfoggiare saggezza politica. Avevo caldamente chiesto di non fare discorsi sterili ma  di indicare una strategia alternativa alla mia che CONCRETAMENTE E NELL'IMMEDIATO potesse cambiare le cose. Tutti i vostri discorsi non indicano una strategia alternativa a quella che io ho proposto.
Se volete cambiare il corso degli eventi e votate in liguria o in campania non avete scelta, dovete votare caldoro o toti, a meno che non avete sondaggi che dicano un'altra cosa. Togliere voti al pd e lasciarlo comunque vincere denota una certa "stupidità" strategica che non voglio pensare appartenga a noi insegnanti. La partita per il futuro del governo si gioca in liguria e in campania (soprattutto in liguria) e nei post precedenti ho spiegato il perchè (mi rivolgo soprattutto a quelli che scrivono senza leggere i miei post dicendo che renzi non arretrerà di un cm).
Ripeto che se avete una strategia che nell'immediato possa portare un risultato concreto esponetela, altrimenti vi prego di astenervi da interventi di demagogia politica che nulla hanno a che fare con il tema del topic.

Quindi io per cercare di far perdere il PD dovrei votare il partito che ha le più alte probabilità di vincita dopo il PD, cioè se fosse un partito di ultradestra dovrei votarlo, ma ci rendiamo conto, solo perchè cosi Renzi vince si ma con meno Regioni in mano. eh no, mi dispiace, oggi per chi ha votato PCI, Ulivo, PD e non vuole votare Renzi ha solo un'alternativa, il partito più vicino all'onestà, se poi Renzi dovesse fare cappotto, pazienza, vorra dire che la lotta continuerà nei soliti metodi democratici di protesta.
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: La guerra non è nemmeno cominciata, nessun cedimento!   Mar Mag 26, 2015 6:03 pm

trumma ha scritto:
kappa27 ha scritto:
Continuo a leggere interventi filosofici dove si dice che la destra è nemica storica della scuola o dove si dice che l'unico partito da votare è la lega. La storia adesso non ci interessa perchè appartiene al passato, noi voteremo il 31 maggio che appartiene al  futuro, nel presente l'unico nemico della scuola è renzi e il pd. Non so se ridere o piangere, a questo punto credo di dover dare ragione ad ufo polemico il quale nel suo post alla prima pagina aveva detto che il senso del mio ragionamento non sarebbe stato colto.
Qui non abbiamo bisogno di discorsi filosofici o di lezioni storiche. La lega in campania non esiste e non è possibile votarla. Ho il terribile sospetto che qualcuno scriva sul topic senza leggere tutta la discussione, mi rivolgo in particolare a quelli che dicono che se renzi perde in liguria e in campania non arretrerà di un cm.
Il nocciolo della questione è: vogliamo tenerci renzi con annessa riforma oppure vogliamo fare qualcosa di CONCRETO per buttarlo giù dal trono in cui abusivamente si è è andato a mettere??
Avevo chiesto di individuare una strategia alternativa e non di fare lezioncine di storia o discorsi filosofici che non servono a nessuno. Qui non siete nella vostra classe a a fare lezione a qualcuno su qualcosa. Se siete in grado di cogliere il concreto delle cose allora questa discussione ha un  senso, altrimenti vuol dire che questa riforma ce la meritiamo perchè siamo solo capaci di fare chiacchere e di non dare risposte che nel concreto possano cambiare il corso degli eventi. Inneggiare al m5s o alla lega in questo momento non è utile a nessuno se non alla vostra brama di sfoggiare saggezza politica. Avevo caldamente chiesto di non fare discorsi sterili ma  di indicare una strategia alternativa alla mia che CONCRETAMENTE E NELL'IMMEDIATO potesse cambiare le cose. Tutti i vostri discorsi non indicano una strategia alternativa a quella che io ho proposto.
Se volete cambiare il corso degli eventi e votate in liguria o in campania non avete scelta, dovete votare caldoro o toti, a meno che non avete sondaggi che dicano un'altra cosa. Togliere voti al pd e lasciarlo comunque vincere denota una certa "stupidità" strategica che non voglio pensare appartenga a noi insegnanti. La partita per il futuro del governo si gioca in liguria e in campania (soprattutto in liguria) e nei post precedenti ho spiegato il perchè (mi rivolgo soprattutto a quelli che scrivono senza leggere i miei post dicendo che renzi non arretrerà di un cm).
Ripeto che se avete una strategia che nell'immediato possa portare un risultato concreto esponetela, altrimenti vi prego di astenervi da interventi di demagogia politica che nulla hanno a che fare con il tema del topic.

Quindi io per cercare di far perdere il PD dovrei votare il partito che ha le più alte probabilità di vincita dopo il PD, cioè se fosse un partito di ultradestra dovrei votarlo, ma ci rendiamo conto, solo perchè cosi Renzi vince si ma con meno Regioni in mano. eh no, mi dispiace, oggi per chi ha votato PCI, Ulivo, PD e non vuole votare Renzi ha solo un'alternativa, il partito più vicino all'onestà, se poi Renzi dovesse fare cappotto, pazienza, vorra dire che la lotta continuerà nei soliti metodi democratici di protesta.
Ottima strategia. Continuare una lotta contro renzi con metodi inutili dopo avergli permesso di vincere le elezioni quando si poteva sconfiggerlo con le elezioni stesse che sono il miglior metodo democratico che attualmente possiamo utilizzare. Geniale! Quando ti ritroverai da solo a fare scioperi inutili e cercherai di convicere altri  che oggi la pensavano come me ad aderire al tuo sciopero, dicendogli peste e corna di questo ddl, che deve essere fermato, che la chiamata diretta è un abominio, che gli albi sono il male assoluto e tutto quanto il male tu possa pensare di questa riforma poi non lamentarti se qualcuno di loro ti risponderà allo stesso modo di come tu rispondi oggi a me: "se la riforma passerà, pazienza. Continueremo a lavorare. Ma di farmi decurtare lo stipendio per fare un sciopero che oggi è assolutamente inutile quando tu ieri, esclusivamente per motivi ideologici, hai permesso a renzi di vincere le elezioni e di andare avanti come un treno con questa riforma, io non ci penso neanche.
Tornare in alto Andare in basso
 
La guerra non è nemmeno cominciata, nessun cedimento!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» nessun sintomo
» meropur......nessun sintomo
» oggi 6 pt nessun sintomo
» guerra su yahoo answer voi partecipate??
» nessun sintomo

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: