Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Se non c'è posto nella mia provincia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
80ILA



Messaggi : 196
Data d'iscrizione : 20.10.10

MessaggioOggetto: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 8:21 am

Promemoria primo messaggio :

Aiutatemi a capire, per favore. Se non c'è posto nella mia provincia sia per la 43 sia per il sos (e sarà sicuramente così dato che i posti in deroga non saranno dati in ruolo) DOVRÒ ESPRIMERE TUTTI GLI ALBI NAZIONALI?

Se invece mi limiterò a esprimere albi vicini e non ci sarà posto, non mi assumono? Non si resta in gae alla luce dell'emendamento sull'gae non cancellate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 12:28 pm

Secondo me,  l'unico senso compiuto di quell'"obbligatoriamente" - come ho già scritto altrove - è che c'è l'obbligo di indicare tutte le province in ordine di preferenza. Altrimenti l'introduzione di quell'avverbio in sede di emendamento del testo sarebbe stat inutile. C'è sempre la possibilità che il legislatore abbia espresso male le proprie intenzioni. Ma, per come sta scritta, la norma non mi pare che possa essere considerata ambigua. Poi, come sempre,  mi posso sbagliare, come avrete la grazia di chiarirmi. (Continuo a precisarlo onde non mi vengano attribuite "certezze granitiche" o particolari autorità che - come ho detto e ribadito innumerevoli volte, tra la diffidenza dei più - non ho).
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 12:42 pm

Babbeus ha scritto:
MrTree ha scritto:
Insomma per amor di sintesi la domanda che ci facciamo anche in altri post è:

Faccio domanda per pochi ambiti, se non c'è posto, che succede? Si va a casa forever o si stagna in gae?


Ma la graduatoria a esaurimento poi scorrerebbe? Ci sarebbero supplenze da assegnare a chi è in graduatoria? Come verrebbero assegnate?

Credo che la situazione per chi resta in GaE (per scelta o per necessità) non sarebbe particolarmente rosea. È pur vero che ci sarebbe il doppio canale per i ruoli, visto che chi è in GaE potrebbe naturalmente partecipare ai concorsi. Ma, nell'attesa del ruolo, le opportunità di supplenza sarebbero piuttosto limitate, seppur inizialmente maggiori  che per la gran parte dei docenti di GI2. Anche per questo, la scelta di rimanere in GaE non facendo domanda di iscrizione all'ambito territoriale dovrebbe essere una scelta dettata da ragioni davvero molto serie che rendono pressoché impossibile muoversi fuori provincia e/o accettare il ruolo in una tipologia di posto diversa da quella desiderata.


Ultima modifica di MMM il Sab Mag 23, 2015 12:50 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
niri



Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 09.02.13
Località : cagliari

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 12:46 pm

La facenda non è chiara e non saprei neanche chi potrebbe darci delle risposte. Io sono una di quelle che non vuole cambiare provincia però magari c'è qualcuno, più giovane, che non ha legami, mutuo ecc ecc, che è disponibile allo spostamento pur di avere un ruolo. Quindi...dovremmo chiarire quanti sono favorevoli e quanti no. Se la maggior parte non è favorevole a questo stravolgimento sarà necessario in qualche modo far arrivare iil nostro dissenso a chi di dovere...perché come qualcuno ha detto è possibile che ci sia un errore da parte del legislatore
Tornare in alto Andare in basso
StellaArtois



Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 04.09.10
Località : Genova

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 1:16 pm

MrTree ha scritto:
oppure letteralmente esprimere degli ambiti tra tutti gli ambiti, ovvero presentare domanda comunque se si vuole l'assunzione? Se non la vuoi, sei fuori. Se fai domanda e non trovi posto allora rimani in gae. Ancora mi sembra l'interpretazione più plausibile della volontà (sadica) riassunta nel DDL. E dunque rimane la domanda: esprimo un ambito, pochi ambiti o tutti gli ambiti? E se ne esprimo pochi e non trovo posto finisco in gae (con i criteri del TU?) oppure sono fuori?
Si può anche intendere così e forse sarebbe più sensata. Un conto è esprimere , per esempio, una decina di ambiti un altro tutta Italia. Su 8-10 ambiti max espressi, non si può certo dire che uno non abbia l'intenzione di spostarsi per lavorare.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 3:14 pm

niri ha scritto:
La facenda non è chiara e non saprei neanche chi potrebbe darci delle risposte. Io sono una di quelle che non vuole cambiare provincia però magari c'è qualcuno,  più giovane,  che non ha legami, mutuo ecc ecc, che è disponibile allo spostamento pur di avere un ruolo. Quindi...dovremmo chiarire quanti sono favorevoli e quanti no. Se la maggior parte non è favorevole a questo stravolgimento sarà necessario in qualche modo far arrivare iil nostro dissenso a chi di dovere...perché come qualcuno ha detto è possibile che ci sia un errore da parte del legislatore

Bene, facciamo pervenire questo nostro dissenso. Facciamo notare che questo passaggio è suscettibile di libere interpretazioni e di rivedere l'art. 10. Io sono tra quelle persone che non si sposteranno.
Tornare in alto Andare in basso
gelly



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 12.05.12

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 3:18 pm

Anche io non mi sposterò. Già ho dato. Sono stata 5 anni ad 800 kilometri da casa. Però l'ho scelto io.
Adesso che assaporo, dopo sacrifici, il piacere di lavorare nella mia città, nessuno può costringermi ad andarmene di nuovo. Non lo accetto e ci sto malissimo. Noi delle Gae dobbiamo essere uniti per un cambiamento dell'articolo 10. Perché tutti gli albi?(provincie) che al senato ne fossero proposti solo alcuni, o almeno la libertà per ognuno di sceglierne quanti ne vuole. Come si fa?
Tornare in alto Andare in basso
gelly



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 12.05.12

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 3:28 pm

io sono convintissima di una cosa. Vedete se concordate. Il governo italiano è costretto dalla corte europea ad assumerci. Ora sicuramente una buona parte di noi delle GAe ha più di 36 mesi di servizio, e stare nelle Gae vuol dire attendere il ruolo. Per evitare contenziosi e ricorsi dopo la sentenza europea, Renzi ha dovuto trovare un modo per assumerci tutti. Ecco il risultato, li assumiamo lì dove c'è posto anche dove noi non vogliamo andare, lui la proposta di assunzione ce la fa, poi se non ci vogliamo andare risulterà che siamo noi ad aver rinunciato al ruolo ed il governo si troverà dalla parte della ragione,e tranquillo nei confronti dell'Europa. Noi delle GAE stiamo messi peggio degli altri precari. Pensate ai posti liberi nelle provincie di confine, o nell'entroterra della Sardegna. Come faremo? E' una grande fregatura.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 3:29 pm

gelly ha scritto:
Anche io non mi sposterò. Già ho dato. Sono stata 5 anni ad 800 kilometri da casa. Però l'ho scelto io.
Adesso che assaporo, dopo sacrifici, il piacere di lavorare nella mia città, nessuno può costringermi ad andarmene di nuovo. Non lo accetto e ci sto malissimo. Noi delle Gae dobbiamo essere uniti per un cambiamento dell'articolo 10. Perché tutti gli albi?(provincie) che al senato ne fossero proposti solo alcuni, o almeno la libertà per ognuno di sceglierne quanti ne vuole. Come si fa?

Anche io mi sono già spostata. Ne va proprio della mia salute mentale, non posso farlo di nuovo, non è per una questione di comodità, mi va bene la provincia vicina, svegliarmi alle 4, il posto scomodissimo in montagna, voglio farmi i chilometri tutti i giorni, ma non posso cambiare casa, vita ....
Scriviamo una lettera in cui chiediamo la modifica dell'art. 10, si possono indicare le province che si vogliono, una o tutte, libertà di scelta, chi è residuale rimarrà in gae e sarà assunto secondo vecchie regole 50 e 50. Cerchiamo poi di diffonderla il più possibile, mandiamola in massa a senatori e senatrici, anche ai sindacati, facciamo pressione in ogni modo perchè presentino un emendamento che sistemi questa situazione.

Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 8:14 pm

StellaArtois ha scritto:
MrTree ha scritto:
oppure letteralmente esprimere degli ambiti tra tutti gli ambiti, ovvero presentare domanda comunque se si vuole l'assunzione? Se non la vuoi, sei fuori. Se fai domanda e non trovi posto allora rimani in gae. Ancora mi sembra l'interpretazione più plausibile della volontà (sadica) riassunta nel DDL. E dunque rimane la domanda: esprimo un ambito, pochi ambiti o tutti gli ambiti? E se ne esprimo pochi e non trovo posto finisco in gae (con i criteri del TU?) oppure sono fuori?
Si può anche intendere così e forse sarebbe più sensata. Un conto è esprimere , per esempio, una decina di ambiti un altro tutta Italia. Su 8-10 ambiti max espressi, non si può certo dire che uno non abbia l'intenzione di spostarsi per lavorare.

Scusa, ma quanti ambiti territoriali è sufficiente indicare per ottemperare all'obbligo di "esprim[ere] ... l'ordine di preferenza fra tutti gli ambiti territoriali" (art. 10, c. 5)? Ne bastano due? O ce ne vogliono otto-dieci? O 51? O 101? In mancanza di altre precisazioni, a me pare che ci possa essere una sola risposta a questa domanda: è necessario indicarli tutti.
Tornare in alto Andare in basso
pippola



Messaggi : 427
Data d'iscrizione : 20.10.09

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 11:23 pm

gelly ha scritto:
io sono convintissima di una cosa. Vedete se concordate. Il governo italiano è costretto dalla corte europea ad assumerci. Ora sicuramente una buona parte di noi delle GAe ha più di 36 mesi di servizio, e stare nelle Gae vuol dire attendere il ruolo. Per evitare contenziosi e ricorsi dopo la sentenza europea, Renzi ha dovuto trovare un modo per assumerci tutti. Ecco il risultato, li assumiamo lì dove c'è posto anche dove noi non vogliamo andare, lui la proposta di assunzione ce la fa, poi se non ci vogliamo andare risulterà che siamo noi ad aver rinunciato al ruolo ed il governo si troverà dalla parte della ragione,e tranquillo nei confronti dell'Europa. Noi delle GAE stiamo messi peggio degli altri precari. Pensate ai posti liberi nelle provincie di confine, o nell'entroterra della Sardegna. Come faremo? E' una grande fregatura.

Io ho letto la sentenza della Corte europea e non mi è mai sembrata così favorevole ai precari come alcuni sindacati vogliono far credere; anzi, ad una prima lettura, mi è sembrata un'autogoal della categoria dei docenti precari.
Tornare in alto Andare in basso
pippola



Messaggi : 427
Data d'iscrizione : 20.10.09

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 11:24 pm

Cmq questo ddl è di una mostruosità incredibile.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Sab Mag 23, 2015 11:30 pm

perché dici questo pippola, forse perché la sentenza non dice esplicitamente che l'Italia deve assumere i precari con 36 mesi?
Tornare in alto Andare in basso
crotone



Messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Dom Mag 24, 2015 12:26 pm

Nessuno deve farci cambiare provincia. Opponiamoci come solo noi sappiamo fare. Dobbiamo essere assunti nella nostra provincia. Coraggio
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Dom Mag 24, 2015 12:58 pm

carla75 ha scritto:
perché dici questo pippola, forse perché la sentenza non dice esplicitamente che l'Italia deve assumere i precari con 36 mesi?

Il ricorso per i 36 mesi è stato un darsi la zappa sui piedi, l'impossibilità di lavorare dopo aver accumulato i 36 mesi è uno degli aspetti più inquietanti, tra i tanti, del ddl, anche se non vedo molti lamentarsene...

complimenti ai sindacati che hanno sostenuto questo clamoroso autogoal i cui risvolti negativi potevano essere assolutamente previsti. Adesso proporranno il ricorso per continuare a lavorare dopo aver già accumulato i 36 mesi.

Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1753
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Dom Mag 24, 2015 1:04 pm

crotone ha scritto:
Nessuno deve farci cambiare provincia. Opponiamoci come solo noi sappiamo fare. Dobbiamo essere assunti nella nostra provincia. Coraggio

Facciamo qualcosa, io ho mandato mail ai senatori e senatrici per la modifica dell'art 10 per togliere l'obbligo di inserire tutte le province e lasciare la libertà di scelta lasciando le gae aperte per chi non vuole/può spostarsi. Così una persona al max può inserire le province vicine, ma non quelle dove sa di non poter andare!

Non so se su questo forum è possibile contattarsi privatamente, potevo girare il testo a chi voleva.

Per ora mi ha risposto solo la senatrice Maria Mussini, copio e incollo la risposta, che non apre a grandi speranze, ma insistiamo!

"Grazie per il messaggio, ne condivido il contenuto: sono prima firmataria della legge “Per una Buona scuola della Repubblica” che nacque per iniziativa popolare, dal basso, dal vero mondo della scuola e della cittadinanza. Sono decisamente contraria alla visione di scuola che questo governo sta portando avanti a tappe forzate, nella forzatura dei regolamenti e contro i valori della Costituzione. Sono stata esclusa con un colpo di mano dalla commissione istruzione e mi aspetto altri giochi di questo tipo, non ultimo la richiesta di un voto di fiducia.
Le modifiche che il governo per bocca del Presidente del consiglio Renzi afferma di avere fatto sono solo di facciata, giochi linguistici per ingannare i non addetti ai lavori, altre modifiche sono solo uno spostamento nel tempo dei contenuti che oggi, in vista di appuntamenti elettorali, sarebbero fonte di cattiva pubblicità; non cesserò fino all’ultimo di lottare per ostacolare questa visione della scuola, so che molti colleghi al Senato sono concordi con me, ma sono o imbavagliati da direttive di scuderia o distratti dagli altri temi che vengono buttati nel piatto dei nostri lavori.
Per tutte queste ragioni sono preoccupata, ma lo sono ancora di più perché ogni giorno misuro come la società intera non si accorge o non vuole accorgersi della portata per tutti di questo disegno di legge. I cittadini sono sempre più stanchi, lontani, spesso apatici e disinformati e di fronte a questo non so davvero come fare. La stampa non sta svolgendo un servizio di libera e sistematica informazione e tende a coprire le responsabilità più pesanti."
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Dom Mag 24, 2015 2:04 pm

crotone ha scritto:
Nessuno deve farci cambiare provincia. Opponiamoci come solo noi sappiamo fare. Dobbiamo essere assunti nella nostra provincia. Coraggio

crotone cosa c'è? hai finito di elogiare la riforma  e i riformisti ora?


dai su che a Pordenone c'è un bel clima... ti troverai bene... vedrai come ti vorranno bene.

ciao crotone
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Dom Mag 24, 2015 3:21 pm

enricat ha scritto:
crotone ha scritto:
Nessuno deve farci cambiare provincia. Opponiamoci come solo noi sappiamo fare. Dobbiamo essere assunti nella nostra provincia. Coraggio

Facciamo qualcosa, io ho mandato mail ai senatori e senatrici per la modifica dell'art 10 per togliere l'obbligo di inserire tutte le province e lasciare la libertà di scelta lasciando le gae aperte per chi non vuole/può spostarsi. Così una persona al max può inserire le province vicine, ma non quelle dove sa di non poter andare!

Non so se su questo forum è possibile contattarsi privatamente, potevo girare il testo a chi voleva.

Per ora mi ha risposto solo la senatrice Maria Mussini, copio e incollo la risposta, che non apre a grandi speranze, ma insistiamo!

"Grazie per il messaggio, ne condivido il contenuto: sono prima firmataria della legge “Per una Buona scuola della Repubblica” che nacque per iniziativa popolare, dal basso, dal vero mondo della scuola e della cittadinanza. Sono decisamente contraria alla visione di scuola che questo governo sta portando avanti a tappe forzate, nella forzatura dei regolamenti e contro i valori della Costituzione. Sono stata esclusa con un colpo di mano dalla commissione istruzione e mi aspetto altri giochi di questo tipo, non ultimo la richiesta di un voto di fiducia.
Le modifiche che il governo per bocca del Presidente del consiglio Renzi afferma di avere fatto sono solo di facciata, giochi linguistici per ingannare i non addetti ai lavori, altre modifiche sono solo uno spostamento nel tempo dei contenuti che oggi, in vista di appuntamenti elettorali, sarebbero fonte di cattiva pubblicità; non cesserò fino all’ultimo di lottare per ostacolare questa visione della scuola, so che molti colleghi al Senato sono concordi con me, ma sono o imbavagliati da direttive di scuderia o distratti dagli altri temi che vengono buttati nel piatto dei nostri lavori.
Per tutte queste ragioni sono preoccupata, ma lo sono ancora di più perché ogni giorno misuro come la società intera non si accorge o non vuole accorgersi della portata per tutti di questo disegno di legge. I cittadini sono sempre più stanchi, lontani, spesso apatici e disinformati e di fronte a questo non so davvero come fare. La stampa non sta svolgendo un servizio di libera e sistematica informazione e tende a coprire le responsabilità più pesanti."


Sbaglio o pare un messaggio pre-compilato che poco ha a che vedere con quanto richiesto?
Tornare in alto Andare in basso
crotone



Messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Se non c'è posto nella mia provincia   Dom Mag 24, 2015 3:36 pm

mirco81 ha scritto:
crotone ha scritto:
Nessuno deve farci cambiare provincia. Opponiamoci come solo noi sappiamo fare. Dobbiamo essere assunti nella nostra provincia. Coraggio

crotone cosa c'è? hai finito di elogiare la riforma  e i riformisti ora?


dai su che a Pordenone c'è un bel clima... ti troverai bene... vedrai come ti vorranno bene.

ciao crotone

mirco continui ad essere ridicolo. Sono 4 mesi che sono contro la riforma, da quando è uscito il testo

E comunque stai tranquillo che a Pordenone non ci finisco. con la A059 dal Lazio in su posso andare dove voglio. Bye bye baby gufaccio
Tornare in alto Andare in basso
 
Se non c'è posto nella mia provincia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Oggi al posto al sole
» problema dell ateismo nella comunità
» Religione nella scuola materna
» Avete mai sentito parlare di antiossidanti nella pma?
» la religione nella dichiarazione universale dei diritti dell'uomo

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: