Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Per carità si torni alla didattica incompetente!!!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Per carità si torni alla didattica incompetente!!!   Mer Mag 27, 2015 2:15 pm

Ecco i risultati di vent'anni di didattica delle competenze... Quando si ritornerà alla didattica dei contenuti? Le competenze verranno da sé, come rielaborazione personale di una solida base disciplinare.

http://www.nextquotidiano.it/disoccupati-perche-ignoranti/
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Per carità si torni alla didattica incompetente!!!   Mer Mag 27, 2015 2:28 pm

Concordo con i dati riportati (come non potrei: i dati sono statisticamente corretti e collimano con la mia esperienza).
Non è che il singolo non trova lavoro solo perché lui in quanto individuo è ignorante; non trova lavoro perché, se tutti sono ignoranti come lui, in pochi avranno delle idee tali da creare ricchezza e occupazione.
Servono contenuti da trasmettere, non competenze che, come dice dulcamara, sono la rielaborazione personale dei primi.
Serve un'inclusione vera, non un'inclusione al ribasso; non si include uno per escluderne 100 dal mercato del lavoro e, più in generale, dal condurre una vita libera e dignitosa.
Serve che la scuola aiuti lo studente a prepararsi un bagaglio con cui ciascuno sia in grado di affrontare la vita.
Purtroppo i geni della pedagogia hanno stabilito che la scuola che trasmette contenuti è il male, e hanno immaginato la buona scuola come un enorme asilo.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Per carità si torni alla didattica incompetente!!!   Mer Mag 27, 2015 3:08 pm

E come si fa a non concordare con i dati riportati?
Il problema è che ognuno riporta, come è giusto che sia, solo le parti dell'articolo più vicine alle sue esperienze personali e che fanno breccia sulle sue sensibilità, naturalmente portando acqua solo al suo mulino.
Per questo ritengo particolarmente interessante la parte che segue:


"Per quanto riguarda il mercato del lavoro l’OCSE lo dice molto chiaramente, è necessario che le competenze faticosamente acquisite possano essere spese. Ma non solo, il crescente e diffuso ricorso da parte dei datori di lavoro ai contratti di lavoro temporaneo deve essere bilanciato da un intervento del legislatore per favorire la transizione a forme contrattuali più stabili. I vari aspetti sono interconnessi, non ha senso investire nell’istruzione e nell’acquisizione di competenze se queste risorse non possono essere spese all’interno dell’ambiente lavorativo. E per farlo è necessario anche rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro.


Al tempo stesso è necessario intervenire con misure di protezione per i lavoratori in modo da consentire ai neoassunti (magari a tempo determinato) di non rimanere intrappolati in una situazione di precarietà che mette a rischio la possibilità di sviluppare nuove competenze in modo produttivo e di mettere a frutto le abilità acquisite durante il periodo di formazione. In poche parole se l’ignoranza impedisce di trovare lavoro il precariato stronca sul nascere le possibilità dei giovani di mostrare quanto valgono."
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Per carità si torni alla didattica incompetente!!!   Mer Mag 27, 2015 3:43 pm

"Il problema è che ognuno riporta, come è giusto che sia, solo le parti dell'articolo più vicine alle sue esperienze personali e che fanno breccia sulle sue sensibilità, naturalmente portando acqua solo al suo mulino."

Se poi una persona ha una esperienza della scuola nulla, tale da non essere assolutamente in grado di fornire un contributo dialettico significativo, a dispetto delle proprie pretese, probabilmente riuscirà a comprendere e riportare solo quegli slogan vuoti e banali e a lei ideologicamente congeniali come "rafforzare il rapporto tra scuola e lavoro".

I geni del neoliberismo, spesso mascherati tra le file della sinistra, quelli che da venti anni hanno fatto stracci del tessuto culturale e produttivo della nostra nazione, sono gli stessi che hanno favorito l'enorme diffusione del precariato, scolastico e non.

Il lavoratore "flessibile", precario, subordinato in tutti i sensi e non solo in quello contrattuale, è un elemento di sistema inefficiente a livello di interessi nazionali; forse efficiente rispetto ad altri interessi.

Milioni di persone che non hanno strumenti culturali sufficienti, non trovano lavori stabili, che non spendono, che non fanno figli non fanno neanche crescere la propria nazione e sono un enorme elemento di inefficienza, anche in un sistema di libero mercato come il nostro: ecco cosa è successo negli ultimi venti anni.

La stessa situazione di precariato e subordinazione che si è verificata nella scuola ha tolto la parola e la possibilità di innovare o semplicemente di migliorare a una intera generazione di docenti; con il disegno di legge sulla Buona Scuola tale nefasta combinazione verrà ulteriormente riprodotta e potenziata. Già oggi, nel sistema attuale, sono molti i docenti che decidono di "farsi i fatti propri", di non prendere posizione per non rischiare; figuriamoci domani che saranno sotto il ricatto di un dirigente che potrà fare il bello e il cattivo tempo.

Devo precisare che in tutto ciò i docenti hanno una responsabilità minima (anzi, sono quelli che mandano avanti la baracca malgrado tutto); le vere colpe sono dei governi che si sono succeduti, che hanno imposto riforme come quella Berlinguer sull'autonomia che portano ad assicurare il "successo formativo" evitando in qualsiasi modo di fare selezione, o come quella della Gelmini che ha impoverito enormemente le scuole a livello economico, di personale, culturale e di esperienze; e molte colpe ce le ha anche il ministero, colpevole di aver imposto a forza di circolari, direttive e indicazioni un modo di fare didattica la cui priorità non è affatto la trasmissione di contenuti.

Per il ministero, ma anche per gli studenti, i genitori e la società nel suo complesso, il bravo docente non è un insegnante, ma un assistente sociale.


Ultima modifica di ufo polemico il Mer Mag 27, 2015 3:53 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Per carità si torni alla didattica incompetente!!!   Mer Mag 27, 2015 3:50 pm

Anche assumendo che i dati siano veri e che l'analisi sia corretta, purtroppo le reazioni di fronte a un'evidenza del genere, e l'effetto concreto che potranno sortire nella realtà, potrà essere solo quello di un peggioramento ulteriore dei livelli della didattica, e non certo il contrario.

La deduzione automatica che ne uscirebbe, sia a livelli di pressioni politiche, sia a quelli dell'opinione pubblica generica, sarebbe esattamente questa:

- c'è troppa dispersione scolastica? Bene, vuol dire che la scuola italiana è troppo severa, troppo selettiva e boccia troppo. Promuoviamo indiscriminatamente tutti, ancora di più di quanto non si faccia già, e ci saranno meno abbandoni scolastici.

- ci sono troppi casi di difficoltà scolastiche? Bene, vuol dire che la scuola italiana è troppo noiosa, troppo poco interessante e troppo poco motivante. Provvediamo a renderla più divertente e meno faticosa, ancora di più di quanto non si faccia già, e ci saranno meno casi di disaggggioggggiovanile...

- c'è troppo poco "aiuto per chi non ce la fa"? Bene, vuol dire che la scuola italiana è troppo esigente e che ha delle pretese esagerate. Abbassiamo il livello delle richieste di impegno e di risultati, ancora di più di quanto non si faccia già, e così ci saranno più aiuti per tutti...

L.
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Per carità si torni alla didattica incompetente!!!   Mer Mag 27, 2015 7:28 pm

Francesca4 ha scritto:
E come si fa a non concordare con i dati riportati?
Il problema è che ognuno riporta, come è giusto che sia, solo le parti dell'articolo più vicine alle sue esperienze personali e che fanno breccia sulle sue sensibilità, naturalmente portando acqua solo al suo mulino.
Per questo ritengo particolarmente interessante la parte che segue:


"Per quanto riguarda il mercato del lavoro l’OCSE lo dice molto chiaramente, è necessario che le competenze faticosamente acquisite possano essere spese. Ma non solo, il crescente e diffuso ricorso da parte dei datori di lavoro ai contratti di lavoro temporaneo deve essere bilanciato da un intervento del legislatore per favorire la transizione a forme contrattuali più stabili. I vari aspetti sono interconnessi, non ha senso investire nell’istruzione e nell’acquisizione di competenze se queste risorse non possono essere spese all’interno dell’ambiente lavorativo. E per farlo è necessario anche rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro.


Al tempo stesso è necessario intervenire con misure di protezione per i lavoratori in modo da consentire ai neoassunti (magari a tempo determinato) di non rimanere intrappolati in una situazione di precarietà che mette a rischio la possibilità di sviluppare nuove competenze in modo produttivo e di mettere a frutto le abilità acquisite durante il periodo di formazione. In poche parole se l’ignoranza impedisce di trovare lavoro il precariato stronca sul nascere le possibilità dei giovani di mostrare quanto valgono."

Ma non c'è nulla di male nel rafforzare il rapporto fra scuola e lavoro NELLA VITA DELLO STUDENTE. La scuola faccia la scuola e ciò in particolare per i cicli inferiori e il lavoro faccia il lavoro...
Tornare in alto Andare in basso
 
Per carità si torni alla didattica incompetente!!!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» e continuerò per sempre a dire grazie alla vita
» oggi eco alla 10 + 0...meraviglia!!!!!
» alla fine arriva mamma?
» conferma ricovero alla 35 settimana
» sono alla 7+2 settimane

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: