Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 10:52 am

Promemoria primo messaggio :

Non c'è bisogno di imposizioni, basterà procedere così:

- Si permette al docente su base volontaria di prendere incarichi con orari più lunghi e con aumenti di stipendi che saranno - ovviamente - meno che proporzionali al numero di ore

Può sembrare una norma innocua perchè è su base volontaria e sacrosanta perchè se uno è volenteroso e vuole lavorare di più merita di poterlo fare, in ossequio alla tanto decantata "meritocrazia" e alla diffusa cultura del "sacrificio".

Ma a questo punto entrano in scena i dirigenti che hanno degli incentivi forti a fare economia e dunque preferiranno avere docenti che lavorano di più con stipendi meno che proporzionali alle ore lavorate. In sede di scelta dei candidati si richiederà l'eventuale disponibilità a prendere incarichi fino a 20-24-30 ore, chi non è disponibile è scartato (ed eventualmente si accontenterà della scuola assegnata d'ufficio dall'USP).
Man mano che aumentano i docenti con orario esteso si ridurrà il fabbisogno di personale delle scuole e quindi anche il numero di assunzioni. Una volta che lavorare 24 ore sarà diventata la norma si potrà istituzionalizzare questo orario rendendolo obbligatorio senza ricevere resistenze.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
lucylucy



Messaggi : 980
Data d'iscrizione : 10.02.14

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 4:56 pm

Mi rendo conto di essere stata poco chiara. Volevo dire che per chi è precario (io non lo sono più da anni, ma lo sono stata per anni) questa certezza di lavorare ogni anno non è mai totale: basta una Gelmini e resti a casa! Negli albi territoriali sei in balia del DS, nelle GAE della buona sorte tua e di qualche aspirante dopo di te (non sia mai che si becchi una 104). Scurate se sono spicciola, ma io le estati col magone me le ricordo bene e anche il giorno in cui, dopo 8 anni, non ebbi l'incarico. E quello in cui la mia amica, dopo 12 incarichi annuali, passò il primo giorno di scuola davanti al telefono.
Per il resto è chiaro che il ddl non piace nemmeno a me!
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:00 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:


La stragrande maggioranza dei precari delle graduatorie a esaurimento lavora in modo regolare ogni anno e non ha dubbi di essere riassunta l'anno successivo.


E per quale motivo allora non dovrebbero avere un contratto a tempo indeterminato subito?


Ma che significa "dovrebbero"? In virtù di quale principio?

Citazione :

Oppure, seguendo il tuo ragionamento, portiamo l'intero corpo docente a TD. Tanto la stragrande maggioranza a settembre lavorerà lo stesso; chi se ne frega che d'estate non prenderà quasi nulla, dovrà cambiare scuola e attendere le convocazioni. Mi pare giusto agire in questo secondo modo.
Anzi andrebbe consigliato al Miur, ci sarebbero margini di risparmio enormi.

Continui a far finta di non capire: nessuno sta dicendo che il tempo determinato sia IN SE' più bello del tempi indeterminato, il discorso è questo:
il percorso ordinario previsto dalle graduatorie (scorrimento progressivo fino al ruolo) potrebbe essere oggettivamente preferibile rispetto alla proposta "tempo indeterminato OGGI alle condizioni X, Y, Z".  E' un discorso talmente ovvio che non credo necessiti di ulteriori chiarimenti. Se non lo capisci prova ad inventarti delle condizioni sempre peggiori per X, Y, Z e ci sarà una soglia critica in cui anche tu diresti di no.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:01 pm

lucylucy ha scritto:
Mi rendo conto di essere stata poco chiara. Volevo dire che per chi è precario (io non lo sono più da anni, ma lo sono stata per anni) questa certezza di lavorare ogni anno non è mai totale: basta una Gelmini e resti a casa! Negli albi territoriali sei in balia del DS, nelle GAE della buona sorte tua e di qualche aspirante dopo di te (non sia mai che si becchi una 104). Scurate se sono spicciola, ma io le estati col magone me le ricordo bene e anche il giorno in cui, dopo 8 anni, non ebbi l'incarico. E quello in cui la mia amica, dopo 12 incarichi annuali, passò il primo giorno di scuola davanti al telefono.
Per il resto è chiaro che il ddl non piace nemmeno a me!

Il fatto è che molti utenti contro il DDL in genere sono già di ruolo o hanno risorse economiche (mariti con il lavoro fisso, ecc.) che gli permettono un po' di dire tutto quello che vogliono anche perchè, lavorando o meno a settembre, non avrebbero poi così tanti problemi economici.
E ci sta anche quello; di certo è aberrante leggere che queste persone chiedano di far cadere il DDL e il governo lasciando nella disperazione 100.000 persone. Ma ormai sembra lo sport nazionale dei docenti.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:03 pm

lucylucy ha scritto:
Mi rendo conto di essere stata poco chiara. Volevo dire che per chi è precario (io non lo sono più da anni, ma lo sono stata per anni) questa certezza di lavorare ogni anno non è mai totale: basta una Gelmini e resti a casa! Negli albi territoriali sei in balia del DS, nelle GAE della buona sorte tua e di qualche aspirante dopo di te (non sia mai che si becchi una 104). Scurate se sono spicciola, ma io le estati col magone me le ricordo bene e anche il giorno in cui, dopo 8 anni, non ebbi l'incarico. E quello in cui la mia amica, dopo 12 incarichi annuali, passò il primo giorno di scuola davanti al telefono.
Per il resto è chiaro che il ddl non piace nemmeno a me!

Io sono precaria e durante il "periodo Gelmini" sono rimasta a casa. Durante il "periodo Monti" ho rischiato nuovamente di rimanere a casa. Non immagini quante volte ho pianto e mi sono disperata! Vorrei tanto ma proprio tanto essere assunta! Però quando penso ipoteticamente di ritrovarmi in una città lontana, di rischiare il licenziamento durante l'anno di prova, di rimanere nell'albo perché sono donna e non raccomandata, di subire tutti i ricatti possibili e immaginabili da parte di Dirigente e studenti, di dover fare lezione 24, 30, 36 ore a settimana allo stesso misero stipendio... mi dico che forse a quel punto sarà meglio cercarmi un altro mestiere!




Ultima modifica di Stellastellina1975 il Sab Mag 30, 2015 5:04 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:03 pm

Babbeus ha scritto:

il percorso ordinario previsto dalle graduatorie (scorrimento progressivo fino al ruolo) potrebbe essere oggettivamente preferibile rispetto alla proposta "tempo indeterminato OGGI alle condizioni X, Y, Z".  E' un discorso talmente ovvio che non credo necessiti di ulteriori chiarimenti. Se non lo capisci prova ad inventarti delle condizioni sempre peggiori per X, Y, Z e ci sarà una soglia critica in cui anche tu diresti di no.


Peggio del lavoro precario non c'è nulla.
E questo non può capirlo solo chi precario non è.
Il discorso è talmente stupido e banale che non necessita di ulteriori chiarimenti.

Certo poi sentirsi dire che non ci sono diritti alla stabilizzazione e il climax del tuo discorso. Probabilmente non sai nemmeno cosa voglia dire essere precari.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:05 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
lucylucy ha scritto:
Mi rendo conto di essere stata poco chiara. Volevo dire che per chi è precario (io non lo sono più da anni, ma lo sono stata per anni) questa certezza di lavorare ogni anno non è mai totale: basta una Gelmini e resti a casa! Negli albi territoriali sei in balia del DS, nelle GAE della buona sorte tua e di qualche aspirante dopo di te (non sia mai che si becchi una 104). Scurate se sono spicciola, ma io le estati col magone me le ricordo bene e anche il giorno in cui, dopo 8 anni, non ebbi l'incarico. E quello in cui la mia amica, dopo 12 incarichi annuali, passò il primo giorno di scuola davanti al telefono.
Per il resto è chiaro che il ddl non piace nemmeno a me!

Io sono precaria e durante il "periodo Gelmini" sono rimasta a casa. Durante il "periodo Monti" ho rischiato nuovamente di rimanere a casa. Non immagini quante volte ho pianto e mi sono disperata! Vorrei tanto ma proprio tanto essere assunta! Però quando penso ipoteticamente di ritrovarmi in una città lontana, di rischiare il licenziamento durante l'anno di prova, di rimanere nell'albo perché sono donna e non raccomandata, di subire tutti i ricatti possibili e immaginabili da parte di Dirigente e studenti, di dover fare lezione 24, 30, 36 ore a settimana allo stesso misero stipendio... mi dico che forse a quel punto sarà meglio cercarmi un altro mestiere!




Le tue paure sono semplici assurdità, usate da chi vuole contrastare il DDL.
Probabilmente il periodo Monti sarebbe dovuto diventare realtà per un paio d'anni; vedremmo ora chi piagnucolerebbe per questo DDL.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:05 pm

gugu ha scritto:

L'anno di prova esiste anche ora. E anche ora ti possono licenziare anche se hai la laurea.
Se tu puoi accettare qualche anno di precariato magari qualcuno non può proprio perché, ad esempio, non può accendere un mutuo e non ha il marito con il contratto a TI che puoi farselo aprire. Non trovi?

Oppure magari qualcuno ha già un mutuo con famiglia e non può più pagarlo perchè lo trasferiscono e deve prendersi una casa in affitto chissà dove (lontano dai figli). Qualcun altro invece campava con supplenze da seconda fascia e dopo il ddl non avrà più i soldi per campare. Mi sembrano problemi più gravi rispetto a quelli di non riuscire ad accendere un mutuo.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:06 pm

Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:

L'anno di prova esiste anche ora. E anche ora ti possono licenziare anche se hai la laurea.
Se tu puoi accettare qualche anno di precariato magari qualcuno non può proprio perché, ad esempio, non può accendere un mutuo e non ha il marito con il contratto a TI che puoi farselo aprire. Non trovi?

Oppure magari qualcuno ha già un mutuo con famiglia e non può più pagarlo perchè lo trasferiscono e deve prendersi una casa in affitto chissà dove (lontano dai figli). Qualcun altro invece campava con supplenze da seconda fascia e dopo il ddl non avrà più i soldi per campare. Mi sembrano problemi più gravi rispetto a quelli di non riuscire ad accendere un mutuo.


Mi pare che i problemi gravi siano quali che tu ritieni tali.
Ma non è che tu sei in 2 GI?
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:07 pm

Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:

L'anno di prova esiste anche ora. E anche ora ti possono licenziare anche se hai la laurea.
Se tu puoi accettare qualche anno di precariato magari qualcuno non può proprio perché, ad esempio, non può accendere un mutuo e non ha il marito con il contratto a TI che puoi farselo aprire. Non trovi?

Oppure magari qualcuno ha già un mutuo con famiglia e non può più pagarlo perchè lo trasferiscono e deve prendersi una casa in affitto chissà dove (lontano dai figli). Qualcun altro invece campava con supplenze da seconda fascia e dopo il ddl non avrà più i soldi per campare. Mi sembrano problemi più gravi rispetto a quelli di non riuscire ad accendere un mutuo.

Quoto (avevo anche risposto prima in modo simile).
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:09 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
lucylucy ha scritto:
Mi rendo conto di essere stata poco chiara. Volevo dire che per chi è precario (io non lo sono più da anni, ma lo sono stata per anni) questa certezza di lavorare ogni anno non è mai totale: basta una Gelmini e resti a casa! Negli albi territoriali sei in balia del DS, nelle GAE della buona sorte tua e di qualche aspirante dopo di te (non sia mai che si becchi una 104). Scurate se sono spicciola, ma io le estati col magone me le ricordo bene e anche il giorno in cui, dopo 8 anni, non ebbi l'incarico. E quello in cui la mia amica, dopo 12 incarichi annuali, passò il primo giorno di scuola davanti al telefono.
Per il resto è chiaro che il ddl non piace nemmeno a me!

Io sono precaria e durante il "periodo Gelmini" sono rimasta a casa. Durante il "periodo Monti" ho rischiato nuovamente di rimanere a casa. Non immagini quante volte ho pianto e mi sono disperata! Vorrei tanto ma proprio tanto essere assunta! Però quando penso ipoteticamente di ritrovarmi in una città lontana, di rischiare il licenziamento durante l'anno di prova, di rimanere nell'albo perché sono donna e non raccomandata, di subire tutti i ricatti possibili e immaginabili da parte di Dirigente e studenti, di dover fare lezione 24, 30, 36 ore a settimana allo stesso misero stipendio... mi dico che forse a quel punto sarà meglio cercarmi un altro mestiere!


Precisamente quello che penso io, a quel punto sarebbe più appetibile la posizione lavorativa del personale ATA.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:09 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:

L'anno di prova esiste anche ora. E anche ora ti possono licenziare anche se hai la laurea.
Se tu puoi accettare qualche anno di precariato magari qualcuno non può proprio perché, ad esempio, non può accendere un mutuo e non ha il marito con il contratto a TI che puoi farselo aprire. Non trovi?

Oppure magari qualcuno ha già un mutuo con famiglia e non può più pagarlo perchè lo trasferiscono e deve prendersi una casa in affitto chissà dove (lontano dai figli). Qualcun altro invece campava con supplenze da seconda fascia e dopo il ddl non avrà più i soldi per campare. Mi sembrano problemi più gravi rispetto a quelli di non riuscire ad accendere un mutuo.

Quoto (avevo anche risposto prima in modo simile).


E perchè chi non ha casa e vorrebbe comprarla dovrebbe avere un problema meno grave di chi ha già il mutuo aperto dal marito che ha il lavoro a TI? Me lo spiegheresti?
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:10 pm

Babbeus ha scritto:


Precisamente quello che penso io, a quel punto sarebbe più appetibile la posizione lavorativa del personale ATA.


E' sempre possibile fare domanda.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:11 pm

gugu ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
lucylucy ha scritto:
Mi rendo conto di essere stata poco chiara. Volevo dire che per chi è precario (io non lo sono più da anni, ma lo sono stata per anni) questa certezza di lavorare ogni anno non è mai totale: basta una Gelmini e resti a casa! Negli albi territoriali sei in balia del DS, nelle GAE della buona sorte tua e di qualche aspirante dopo di te (non sia mai che si becchi una 104). Scurate se sono spicciola, ma io le estati col magone me le ricordo bene e anche il giorno in cui, dopo 8 anni, non ebbi l'incarico. E quello in cui la mia amica, dopo 12 incarichi annuali, passò il primo giorno di scuola davanti al telefono.
Per il resto è chiaro che il ddl non piace nemmeno a me!

Io sono precaria e durante il "periodo Gelmini" sono rimasta a casa. Durante il "periodo Monti" ho rischiato nuovamente di rimanere a casa. Non immagini quante volte ho pianto e mi sono disperata! Vorrei tanto ma proprio tanto essere assunta! Però quando penso ipoteticamente di ritrovarmi in una città lontana, di rischiare il licenziamento durante l'anno di prova, di rimanere nell'albo perché sono donna e non raccomandata, di subire tutti i ricatti possibili e immaginabili da parte di Dirigente e studenti, di dover fare lezione 24, 30, 36 ore a settimana allo stesso misero stipendio... mi dico che forse a quel punto sarà meglio cercarmi un altro mestiere!




Le tue paure sono semplici assurdità, usate da chi vuole contrastare il DDL.
Probabilmente il periodo Monti sarebbe dovuto diventare realtà per un paio d'anni; vedremmo ora chi piagnucolerebbe per questo DDL.

Io spero tantissimo che siano assurdità infatti. Ma da quello che ho letto non mi sembra che siano poi tanto assurde. Probabilmente ho capito male il testo del DDL. Allora se mi spiegassi i miei errori potrei stare serena. E ti ringrazierei per questo, ma proprio tanto!
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:15 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:

L'anno di prova esiste anche ora. E anche ora ti possono licenziare anche se hai la laurea.
Se tu puoi accettare qualche anno di precariato magari qualcuno non può proprio perché, ad esempio, non può accendere un mutuo e non ha il marito con il contratto a TI che puoi farselo aprire. Non trovi?

Oppure magari qualcuno ha già un mutuo con famiglia e non può più pagarlo perchè lo trasferiscono e deve prendersi una casa in affitto chissà dove (lontano dai figli). Qualcun altro invece campava con supplenze da seconda fascia e dopo il ddl non avrà più i soldi per campare. Mi sembrano problemi più gravi rispetto a quelli di non riuscire ad accendere un mutuo.


Mi pare che i problemi gravi siano quali che tu ritieni tali.
Ma non è che tu sei in 2 GI?

Io sono in graduatoria a esaurimento da 7 anni, ho amici che lavorano in seconda fascia GI e hanno investito e stanno investendo moltissimo tempo e denaro per accedere a questa professione, credendo legittimamente di poter continuare a lavorare con le supplenze in attesa di vincere un concorso. Con il ddl avrebbero chiuso.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:21 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
gugu ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
lucylucy ha scritto:
Mi rendo conto di essere stata poco chiara. Volevo dire che per chi è precario (io non lo sono più da anni, ma lo sono stata per anni) questa certezza di lavorare ogni anno non è mai totale: basta una Gelmini e resti a casa! Negli albi territoriali sei in balia del DS, nelle GAE della buona sorte tua e di qualche aspirante dopo di te (non sia mai che si becchi una 104). Scurate se sono spicciola, ma io le estati col magone me le ricordo bene e anche il giorno in cui, dopo 8 anni, non ebbi l'incarico. E quello in cui la mia amica, dopo 12 incarichi annuali, passò il primo giorno di scuola davanti al telefono.
Per il resto è chiaro che il ddl non piace nemmeno a me!

Io sono precaria e durante il "periodo Gelmini" sono rimasta a casa. Durante il "periodo Monti" ho rischiato nuovamente di rimanere a casa. Non immagini quante volte ho pianto e mi sono disperata! Vorrei tanto ma proprio tanto essere assunta! Però quando penso ipoteticamente di ritrovarmi in una città lontana, di rischiare il licenziamento durante l'anno di prova, di rimanere nell'albo perché sono donna e non raccomandata, di subire tutti i ricatti possibili e immaginabili da parte di Dirigente e studenti, di dover fare lezione 24, 30, 36 ore a settimana allo stesso misero stipendio... mi dico che forse a quel punto sarà meglio cercarmi un altro mestiere!




Le tue paure sono semplici assurdità, usate da chi vuole contrastare il DDL.
Probabilmente il periodo Monti sarebbe dovuto diventare realtà per un paio d'anni; vedremmo ora chi piagnucolerebbe per questo DDL.

Io spero tantissimo che siano assurdità infatti. Ma da quello che ho letto non mi sembra che siano poi tanto assurde. Probabilmente ho capito male il testo del DDL. Allora se mi spiegassi i miei errori potrei stare serena. E ti ringrazierei per questo, ma proprio tanto!

No dai, adesso non penserai veramente di aver letto male il testo del DDL solo perchè gugu ti dice che il ddl è buono e giusto.

Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:22 pm

Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:

L'anno di prova esiste anche ora. E anche ora ti possono licenziare anche se hai la laurea.
Se tu puoi accettare qualche anno di precariato magari qualcuno non può proprio perché, ad esempio, non può accendere un mutuo e non ha il marito con il contratto a TI che puoi farselo aprire. Non trovi?

Oppure magari qualcuno ha già un mutuo con famiglia e non può più pagarlo perchè lo trasferiscono e deve prendersi una casa in affitto chissà dove (lontano dai figli). Qualcun altro invece campava con supplenze da seconda fascia e dopo il ddl non avrà più i soldi per campare. Mi sembrano problemi più gravi rispetto a quelli di non riuscire ad accendere un mutuo.


Mi pare che i problemi gravi siano quali che tu ritieni tali.
Ma non è che tu sei in 2 GI?

Io sono in graduatoria a esaurimento da 7 anni, ho amici che lavorano in seconda fascia GI e hanno investito e stanno investendo moltissimo tempo e denaro per accedere a questa professione, credendo legittimamente di poter continuare a lavorare con le supplenze in attesa di vincere un concorso. Con il ddl avrebbero chiuso.


Il DDL non prevede che chi è in 2 GI non lavori più. Questa è una tua semplice mistificazione denigratoria.
Il DDL prevede, giustamente, che prima venga assunto il personale assunto in GE che in media attende il ruolo da 15 anni.
La fase successiva si occuperà di chi ha deciso di abilitarsi molto dopo rispetto a chi è in GE.
Non vedo perchè chi è arrivato dopo debba ora essere preferito a chi aspetta dal 2000 e, anzi, dovrebbe essere negata (come vuoi tu) a questi ultimi una stabilizzazione.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:26 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:


Precisamente quello che penso io, a quel punto sarebbe più appetibile la posizione lavorativa del personale ATA.


E' sempre possibile fare domanda.

Ma sì, facciamo finta che non ci sia nulla di grottesco nel fatto che il personale nelle posizioni più qualificate si ritrovi incentivato a richiedere posizioni meno qualificate.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:35 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:

L'anno di prova esiste anche ora. E anche ora ti possono licenziare anche se hai la laurea.
Se tu puoi accettare qualche anno di precariato magari qualcuno non può proprio perché, ad esempio, non può accendere un mutuo e non ha il marito con il contratto a TI che puoi farselo aprire. Non trovi?

Oppure magari qualcuno ha già un mutuo con famiglia e non può più pagarlo perchè lo trasferiscono e deve prendersi una casa in affitto chissà dove (lontano dai figli). Qualcun altro invece campava con supplenze da seconda fascia e dopo il ddl non avrà più i soldi per campare. Mi sembrano problemi più gravi rispetto a quelli di non riuscire ad accendere un mutuo.


Mi pare che i problemi gravi siano quali che tu ritieni tali.
Ma non è che tu sei in 2 GI?

Io sono in graduatoria a esaurimento da 7 anni, ho amici che lavorano in seconda fascia GI e hanno investito e stanno investendo moltissimo tempo e denaro per accedere a questa professione, credendo legittimamente di poter continuare a lavorare con le supplenze in attesa di vincere un concorso. Con il ddl avrebbero chiuso.


Il DDL non prevede che chi è in 2 GI non lavori più. Questa è una tua semplice mistificazione denigratoria.
Il DDL prevede, giustamente, che prima venga assunto il personale assunto in GE che in media attende il ruolo da 15 anni.
La fase successiva si occuperà di chi ha deciso di abilitarsi molto dopo rispetto a chi è in GE.
Non vedo perchè chi è arrivato dopo debba ora essere preferito a chi aspetta dal 2000 e, anzi, dovrebbe essere negata (come vuoi tu) a questi ultimi una stabilizzazione.

Continuiamo a fingere di non capire?
Situazione senza ddl: per coprire il fabbisogno della scuola servono convocazioni da graduatorie e normalmente si arriva alla seconda fascia.
Situazione con ddl: il fabbisogno della scuola è interamente coperto da personale a tempo indeterminato incrementato oltre misura, si possono affidare supplenze a docenti interni, non servono convocazioni, i precari di seconda fascia non lavorano.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:37 pm

Babbeus ha scritto:

Situazione con ddl: il fabbisogno della scuola è interamente coperto da personale a tempo indeterminato incrementato oltre misura, si possono affidare supplenze a docenti interni, non servono convocazioni, i precari di seconda fascia non lavorano.


E i docenti delle GE si moltiplicano oltremisura.
A me pare tu ce l'abbia, e non capisco perchè, proprio con i docenti delle GE che dovranno essere assunti.
Per questo mi permetterai di dubitare che tu sia inserito in GE; tutti i tuoi messaggi portano a pensare esattamente il contrario.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:46 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:

Situazione con ddl: il fabbisogno della scuola è interamente coperto da personale a tempo indeterminato incrementato oltre misura, si possono affidare supplenze a docenti interni, non servono convocazioni, i precari di seconda fascia non lavorano.


E i docenti delle GE si moltiplicano oltremisura.
A me pare tu ce l'abbia, e non capisco perchè, proprio con i docenti delle GE che dovranno essere assunti.
Per questo mi permetterai di dubitare che tu sia inserito in GE; tutti i tuoi messaggi portano a pensare esattamente il contrario.

E' un fatto che con questo ddl, per come ci è stato prospettato, si prevede di andare con le assunzioni oltre il fabbisogno delle scuole, non credo ci sia da discutere su questo.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 5:51 pm

Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:

Situazione con ddl: il fabbisogno della scuola è interamente coperto da personale a tempo indeterminato incrementato oltre misura, si possono affidare supplenze a docenti interni, non servono convocazioni, i precari di seconda fascia non lavorano.


E i docenti delle GE si moltiplicano oltremisura.
A me pare tu ce l'abbia, e non capisco perchè, proprio con i docenti delle GE che dovranno essere assunti.
Per questo mi permetterai di dubitare che tu sia inserito in GE; tutti i tuoi messaggi portano a pensare esattamente il contrario.

E' un fatto che con questo ddl, per come ci è stato prospettato, si prevede di andare con le assunzioni oltre il fabbisogno delle scuole, non credo ci sia da discutere su questo.

E' stato istituito appositamente l'organico aggiuntivo.
Ma la domanda non è quella; la domanda riguarda il tuo astio verso i docenti che verranno assunti. A meno che tu ora non ti riveli il salvatore dei conti della Patria, dicendo che il miliardo in più alla scuola andava utilizzato nella difesa o nell'agricoltura e non per assumere i docenti precari.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 6:25 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:

il percorso ordinario previsto dalle graduatorie (scorrimento progressivo fino al ruolo) potrebbe essere oggettivamente preferibile rispetto alla proposta "tempo indeterminato OGGI alle condizioni X, Y, Z".  E' un discorso talmente ovvio che non credo necessiti di ulteriori chiarimenti. Se non lo capisci prova ad inventarti delle condizioni sempre peggiori per X, Y, Z e ci sarà una soglia critica in cui anche tu diresti di no.


Peggio del lavoro precario non c'è nulla.
E questo non può capirlo solo chi precario non è.
Il discorso è talmente stupido e banale che non necessita di ulteriori chiarimenti.

Certo poi sentirsi dire che non ci sono diritti alla stabilizzazione e il climax del tuo discorso. Probabilmente non sai nemmeno cosa voglia dire essere precari.
Peggio del lavoro precario c'è il lavoro in condizioni umilianti.  Io non sono precaria ma lo sono stata per 10 anni e non ne ho mai sofferto,  anzi oggi rimpiango i momenti in cui ero certa di avere la scuola in cui volevo lavorare,  mentre oggi sono vittima dell'organico di diritto,  che mi impone di stare in una scuola di livello più basso rispetto a quella in cui ho lavorato per anni da precaria.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 6:31 pm

Peccato che appena quella scuola avrà un posto libero lo prenderai tu e non il precario che magari aspetta da 20 anni il ruolo.
Da ogni parte la giri, essere di ruolo dà una sfilza di privilegi che il precario si può solo sognare. Ecco perchè dovremo essere immessi tutti a settembre, senza se e senza ma.
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3875
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 6:40 pm

gugu: io voglio (vorrei) essere immessa il prossimo settembre, nonostante ciò ci metto sia il "se", che il "ma"
perché voglio (vorrei) avere la garanzia di essere immessa in ruolo nella provincia che scelsi all'atto del mio primo inserimento in gae, e voglio le medesime condizioni e gli stessi diritti che hanno avuto coloro che sono stati immessi lo scorso settembre
Mi pare chiaro che non sarà così.
Tornare in alto Andare in basso
lucylucy



Messaggi : 980
Data d'iscrizione : 10.02.14

MessaggioOggetto: Re: Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore   Sab Mag 30, 2015 11:26 pm

Ma scusate gli iscritti in GAE che verranno assunti oltre il fabbisogno non erano anche il I fascia GI? Se sono in 50e rriescono a coprire 50 supplenze, non le avrebbero comunque coperte loro lavorando da GI?
Tornare in alto Andare in basso
 
Come potrebbero di fatto costringere a tutti a lavorare con orari estesi oltre le 18 ore
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Domanda per chi ha fatto il taglio cesareo....
» Ho fatto la mia prima IUI
» Fatto vaccino rosolia!!
» transfer fatto, che emozione!
» mio zio mi ha fatto il regalo più bello del mondo

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: