Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 7:15 am

Promemoria primo messaggio :

Renzi perde in Liguria!
Grazie alla ferma decisione di non votare PD per il pessimo DDL sulla scuola (cosiddetto "Buona sola") le urne bastonano Renzi e la sua irriducibilità sulle modifiche al DDL: è un gran giorno per la democrazia e per i docenti.
Grazie Liguria!
Speriamo che Renzi tragga le dovute conseguenze!
Un aggiornamento sulla petizione raggiungibile al link:
http://www.change.org/p/al-presidente-del-consiglio-matteo-renzi-ritiro-del-ddl-la-buona-scuola
Ora siamo:
78.135 sostenitori
Mancano ancora 71.865 firme per raggiungere 150.000
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 1:02 pm

ghirettina ha scritto:
In definitiva ha ragione Isula, evidentemente come popolo ancora non siamo stati abbastanza bastonati, ce li meritiamo.


E' chiaro che ora il PD dovrà lavorare per ritrovare quelle altissime cifre dello scorso anno. Ma un 5 a 2 è oggettivamente un risultato positivo.
Oggi hanno mostrato la cartine di tutte le regioni d'Italia e, escluse Lombardia e Veneto che sono della Lega e la Liguria alla Lega con po' (poco) di FI, tutta l'Italia è rossa PD. Tutta.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 1:08 pm

Ah dimenticavo! Una persona che conosco mi ha detto:
"Io sono sempre stato di destra e ho sempre votato Berlusconi. Ma ormai è in declino e ha un piede nella fossa. Quindi d'ora in poi voterò Renzi, tanto più o meno sta facendo le stesse cose che avrebbe fatto la destra".
Ecco da dove vengono un pò di voti...
Tornare in alto Andare in basso
crotone



Messaggi : 1883
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 1:35 pm

Ma cosa c'entra il ddl scuola col Pd e le ELEZIONI REGIONALI?

se proprio dobbiamo andare ad analizzare i risultati il Pd è il primo partito, vince in 5 regioni su 7, e quindi sta abbastanza comodo.

Il titolo del post è una sconfitta per chi lo ha fatto. Si vede che di politica non è molto competente
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 2:15 pm

crotone ha scritto:
Ma cosa c'entra il ddl scuola col Pd e le ELEZIONI REGIONALI?

se proprio dobbiamo andare ad analizzare i risultati il Pd è il primo partito, vince in 5 regioni su 7, e quindi sta abbastanza comodo.

Il titolo del post è una sconfitta per chi lo ha fatto. Si vede che di politica non è molto competente
Su molti topic di questo forum (probabilmente filogovernativo) molti hanno espresso la speranza che Renzi perdesse la Liguria, e così è stato, speranza accompagnata dalla esortazione a non votare per il PD anzi a votare contro il PD!
Probabilmente di politica so poco, ma forse tu ti sei svegliato solo oggi dal tuo letargo ("absit iniuria verbis").
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 2:21 pm

Quoto Procopio. Un articolo di OS affermava che l'incidenza del mondo della scuola nelle elezioni non ha mai inciso molto più dell' 1%. Se questo è vero allora direi che la stragrande maggioranza degli insegnanti ha votato contro Renzi. E i parenti degli insegnanti pure.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 2:27 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Quoto Procopio. Un articolo di OS affermava che l'incidenza del mondo della scuola nelle elezioni non ha mai inciso molto più dell' 1%. Se questo è vero allora direi che la stragrande maggioranza degli insegnanti ha votato contro Renzi. E i parenti degli insegnanti pure.
Grazie per il sostegno, sincero e disinteressato, a differenza di quelli che non vedono l'ora che il DDL diventi legge ad ogni costo e per un piatto di lenticchie si sono venduti la primogenitura (e la capacità di raziocinio, "absit iniuria verbis")!
Tornare in alto Andare in basso
double812



Messaggi : 205
Data d'iscrizione : 26.09.10

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 2:30 pm

Leggo molto il forum di questo magnifico sito ma intervengo poco....dunque chiedo scusa dell'intromissione nella discussione, che potrebbe sembrare polemica ma è in realtà solo dettata dall'esigenza di capire.
Si è parlato molto di questa iniziativa dei docenti "Io non voto il pD", ma a dire il vero non ci ho capito molto. Dunque, secondo voi, chi andava votato? Berlusconi? Il M5S? Bisognava astenersi?
Ora alcuni di voi esultano per la sconfitta del PD in Liguria, dove ha vinto Toti, candidato del Centro-destra.....quello stesso centro-destra che nel 2008 ha devastato la scuola con la "riforma Gelmini".....c'è qualcosa che non quadra....mi aiutate a capire i filo del ragionamento?
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 2:38 pm

Il filo del ragionamento è che qualcuno in un topic sosteneva che l'unico modo per sconfiggere Renzi sarebbe stato quello di votare il centro-destra. Cosa che io non condivido affatto. Tant è che forse molti hanno aderito? Chi lo sa.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 2:43 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Il filo del ragionamento è che qualcuno in un topic sosteneva che l'unico modo per sconfiggere Renzi sarebbe stato quello di votare il centro-destra. Cosa che io non condivido affatto. Tant è che forse molti hanno aderito? Chi lo sa.
Il Centro Destra (sigla che di centro ha solo i transfughi della vecchia DC (Cicchitto ed altri)) ha già fatto troppi danni con "beata ignoranza", il blocco delle pensioni e quello degli stipendi!
Mai ne vorrei il ritorno al potere, mai e poi mai!
Tornare in alto Andare in basso
barbaZOO



Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 24.07.14

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 3:19 pm

Procopio ha scritto:
Renzi perde in Liguria!
Grazie alla ferma decisione di non votare PD per il pessimo DDL sulla scuola (cosiddetto "Buona sola") le urne bastonano Renzi e la sua irriducibilità sulle modifiche al DDL: è un gran giorno per la democrazia e per i docenti.
Grazie Liguria!
Speriamo che Renzi tragga le dovute conseguenze!
Un aggiornamento sulla petizione raggiungibile al link:
http://www.change.org/p/al-presidente-del-consiglio-matteo-renzi-ritiro-del-ddl-la-buona-scuola
Ora siamo:
78.135 sostenitori
Mancano ancora 71.865 firme per raggiungere 150.000

Francamente non credo che le regionali abbiano molta attinenza con il gradimento per il DDL scuola, e nemmeno mi aspetto che gli italiani (specie gli insegnanti) alle nazionali si ricorderanno bene di chi ha creato solo problemi con le riforme.
Anche se i politici hanno ben evitato di indire regolari elezioni da un pò di tempo a questa parte, credo convintamente che l'elettore italiano non è capace di distinguere fra buone intenzioni di governo e buoni risultati di governo....per non parlare della panacea degli 80 euri!
Del resto è molto facile arginare il problema della scelta con l'affermazione classica: "piuttosto che permettere a X di governare io voto Y" e così facendo i soliti noti conservano poltrone per se stessi e privilegi per se e per i familiari.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 3:27 pm

barbaZOO ha scritto:
Procopio ha scritto:
Renzi perde in Liguria!
Grazie alla ferma decisione di non votare PD per il pessimo DDL sulla scuola (cosiddetto "Buona sola") le urne bastonano Renzi e la sua irriducibilità sulle modifiche al DDL: è un gran giorno per la democrazia e per i docenti.
Grazie Liguria!
Speriamo che Renzi tragga le dovute conseguenze!
Un aggiornamento sulla petizione raggiungibile al link:
http://www.change.org/p/al-presidente-del-consiglio-matteo-renzi-ritiro-del-ddl-la-buona-scuola
Ora siamo:
78.135 sostenitori
Mancano ancora 71.865 firme per raggiungere 150.000

Francamente non credo che le regionali abbiano molta attinenza con il gradimento per il DDL scuola, e nemmeno mi aspetto che gli italiani (specie gli insegnanti) alle nazionali si ricorderanno bene di chi ha creato solo problemi con le riforme.
Anche se i politici hanno ben evitato di indire regolari elezioni da un pò di tempo a questa parte, credo convintamente che l'elettore italiano non è capace di distinguere fra buone intenzioni di governo e buoni risultati di governo....per non parlare della panacea degli 80 euri!
Del resto è molto facile arginare il problema della scelta con l'affermazione classica: "piuttosto che permettere a X  di governare io voto Y" e così facendo i soliti noti conservano poltrone per se stessi e privilegi per se e per i familiari.
Purtroppo è vero, ma su vari topic di questo forum era stata lanciata l'idea di boicottare il PD in Liguria e che i risultati della Liguria avrebbero potuto essere come una cartina al tornasole per valutare il declino o la tenuta di Renzi: di qui il titolo del mio topic, null'altro!
Tornare in alto Andare in basso
crotone



Messaggi : 1883
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 3:58 pm

State esultando per la vittoria di Toti. Come se Forza Italia fosse la salvezza della scuola

Siete fuori dal mondo, a parte che di politica non ne capite molto. Legare il risultato in Liguria al ddl Scuola. Ma cosa ci azzecca?

E lo scrivo io che sono contro la riforma. Svegliatevi
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 4:56 pm

Mi sono letto tutto il thread, fino ad arrivare all'intervento di barbaZOO, che, a mio parere, ha espresso la considerazione che condivido maggiormente.

Pensare di interpretare i risultati di queste regionali collegandoli ad una presunta reazione al DDL sulla scuola è da ingenui. E mi meraviglio che a farlo sia Propopio che, da quello che ho capito, non è un giovincello armato di buone speranze.

Serviranno giorni per scomporre e analizzare i risultati di queste elezioni. Gli esperti sono già al lavoro, ma trattandosi di esperti è fisiologico che ancora non abbiano sentenziato in merito. Attualmente le dichiarazioni sono solo puro marketing: pro e contro.

In ogni modo alcuni elementi di riflessione sono già alla portata di chiunque. Il 5 a 2 di Renzi si può spiegare in positivo o in negativo solo collegando queste regionali alla guerra di trincea in corso all'interno del PD tra area di sinistra, riconducibile a ciò che rimane dell'ex PCI, e area centrista, riconducibile a varie correnti che oggi si riconoscono fondamentalmente in Renzi, l'unico che finora sia riuscito a ridimensionare drasticamente l'egemonia "sinistroide" all'interno del Partito Democratico.

Perché la Liguria e il Veneto? I motivi sono evidenti ma l'interpretazione pro o contro Renzi è ancora tutta da costruire. Da un lato c'è il fatto che i candidati renziani erano proprio in Liguria e in Veneto, e questo deporrebbe a favore di una bocciatura nei confronti di Renzi. Dall'altro c'è il fatto che la Liguria e il Veneto, nonostante gli schieramenti sponsorizzati dal renzismo, erano gli ambiti più difficili.
Il Veneto è una roccaforte della coalizione lega-forza italia, pensare di andare a vincere in quella regione era quanto più velleitario fosse possibile, esattamente come pensare di vincere in Toscana con un candidato di Salvini. Al massimo si poteva sperare in un piazzamento, quanto basta per analizzare un'eventuale tendenza in atto.
La Liguria era il vero e proprio banco di prova. Perché è in Liguria che si giocava la battaglia tra frondisti del PD e Renzi. Non è un caso che oggi i filorenziani abbiano scatenato un vero e proprio attacco a Cofferati e che latrino all'indirizzo del "tradimento". Se Renzi ha perso in Liguria è perché proprio in Liguria si è sperimentato il temuto "scisma" della "sinistra" del PD. Uno scisma sponsorizzato da Cofferati, l'unica figura carismatica, in qualità di ex segretario della CGIL e di padre fondatore del Partito Democratico, che abbia preso una posizione netta di rottura nei confronti del PD governato da Renzi. L'esperimento Pastorino, per quanto definito come espressione dell'uscita di Civati dal PD, in realtà si è attuato solo in Liguria perché c'era il patrocinio di Cofferati, ovvero di una figura carismatica.
E se il PD ha tonfato platealmente in Liguria è perché al PD è mancata la base elettorale che fa capo alla sinistra tradizionale, quel famoso zoccolo duro di occhettiana memoria. Quell'area del PD che non si riconosce nel neodemocristianismo renziano. E la storia insegna che gli schieramenti pancentrosinistroidi frammentati sono destinati a soccombere quando devono fare i conti con un centrodestra coalizzato, come è successo in Liguria, per giunta con la presenza del M5S come outsider. Prodi è l'unico che ha avuto la meglio su Berlusconi perché il suo schieramento elettorale coinvolgeva tutta l'area antiberlusconiana. Quando l'area moderata del PD-Ulivo ha voluto fare a meno dell'appoggio della sinistra non ha fatto altro che soccombere. Vedi elezioni del 2001 e del 2008, dove sia Rutelli sia Veltroni hanno pagato lo scotto di tenere fuori Rifondazione Comunista puntando al centro. Guarda caso, nelle ultime elezioni, Bersani ha vinto di strettissima misura proprio in virtù della coalizione elettorale con SEL.
Nelle altre regioni il contesto è più complesso e del tutto fuori luogo per liquidare in due parole un eventuale analisi del voto come plebiscito pro o contro Renzi. La Toscana non fa testo, storicamente è la regione "rossa" che si contende la palma con l'Emilia Romagna, immaginare una vittoria del centro destra in Toscana è come sognare una vittoria del centro sinistra in Veneto. E in ogni caso troppi personalismi sono legati alle vicende elettorali in Toscana. Paradossalmente se qualcuno ha vinto (in un'ottica di principio) in Toscana, quel qualcuno è Salvini, che si trovava a competere con i feudi elettorali dei vari Renzi, Boschi, Verdini, ecc. Umbria e Marche non fanno testo, regioni minori per considerarle l'Ohio dell'Italia. Restano Puglia e Campania. La prima schierava un candidato outsider, un esponente del "nuovo PD" che tuttavia mantiene una netta distanza dal renzismo ortodosso. Emiliano è una figura carismatica a sé stante al pari di Renzi, anche se non è in grado di competere con Renzi in un ambito regionale. Ma sono due galli in uno stesso pollaio. Non è un caso che proprio Emiliano - che non si identifica certo con la fronda del PD di sinistra - abbia preso una posizione netta di contrasto nei confronti del DDL sulla scuola schierandosi a favore della protesta del 5 maggio. De Luca è un caso a parte. La Campania è un test elettorale privo di qualsiasi affidamento. In fondo è la regione dei vari Iervolino e Bassolino, per fare riferimento all'area "ulivista", dei vari Consentino e Mussolini, per fare riferimento a figure del centro destra, dei vari De Magistris per fare riferimento agli outsider. Pensare di estrapolare delle tendenze nazionali dai risultati elettorali in Campania è quanto di più velleitario si possa pensare.

In definitiva, in Ligura e in Veneto, nonostante i candidati da lui sponsorizzati, Renzi non ha perso a causa di "demeriti" suoi. Ha perso perché non poteva vincere. E il suo presunto "carisma" nulla ha potuto per sovvertire un verdetto già scritto.
Nelle altre regioni, Renzi non ha vinto per "meriti" suoi. Erano in gioco troppe variabili interferenti per associare il responso elettorale alla sua leadership. Sicuramente è mancata la sperimentazione dello scisma attuata in Liguria. Perché mancano le figure carismatiche. Per il momento, i vari Fassina, Bersani, Cuperlo, ecc. contano ancora di scalzare Renzi dall'interno del PD. Ben sapendo che l'uscita dal PD condanna irrimediabilmente all'oblìo, in quanto produce piazzamenti elettorali da 5, massimo 10%. Allo stato attuale, la sinistra PD spera ancora di riconquistare le redini del PD dall'interno, ben sapendo che lo scisma condanna irrimediabilmente all'oblìo: il risultato che ha fatto scalpore è la debacle di Staita, arrivata terza, non certo il piazzamento di Pastorino.

Associare tutto questo al DDL della scuola è credere agli asini volanti. Gli insegnanti non hanno questo potere, al più possono influire marginalmente nella determinazione del responso di un confronto elettorale e politico che parte da ben altre basi. Non facciamoci illusioni: fra qualche mese il DDL sulla scuola sarà legge dello Stato. Tutto il resto è relativo.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:01 pm

lurk ha scritto:


Associare tutto questo al DDL della scuola è credere agli asini volanti. Gli insegnanti non hanno questo potere, al più possono influire marginalmente nella determinazione del responso di un confronto elettorale e politico che parte da ben altre basi. Non facciamoci illusioni: fra qualche mese il DDL sulla scuola sarà legge dello Stato. Tutto il resto è relativo.


Qualche mese?!?
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:10 pm

avidodinformazioni ha scritto:
sparviero. ha scritto:
Secondo il tuo ragionamento allora c'è stata una grande vittoria dei docenti favorevoli a Renzi e al ddl in Campania.
Non solo, verrebbe fuori che pur di approvare il DDL, i docenti campani sono disposti a votare un candidato ineleggibile.

Avido, come al solito non ci intendiamo.
Un conto è l'enorme successo conseguito da De Luca in termini di consenso elettorale, un altro è la sua possibilità di governare effettivamente la regione Campania: quest'ultima dovrà passare attraverso le forche caudine della Severino, e sappiamo benissimo che in altri casi le pronunce giurisdizionali sulla portata e l'ambito di operatività della stessa non siano state né risolutive né univoche.
Sia chiaro se le sue condanne dovessero diventare definitive, sono convinta che non esiterebbe a trarne le conseguenze.
Ma il punto che ci interessa non è questo.
La chiave di lettura della sua vittoria nelle urne è il trionfo della concretezza della sua politica, esempio di vicinanza della municipalità rispetto alle esigenze del suo territorio cui ha saputo dare risposte vere e tangibili, tanto è vero che il suo slogan è sempre stato " o scegliete me, o la vecchia politica autoreferenziale e vuota di contenuti".
Ed i campani hanno scelto!

PS Naturalmente la mia analisi politica del voto, non mi impedisce di ammazzarmi letteralmente di risate quando vedo l'imitazione di De Luca da parte di Crozza.

https://www.youtube.com/watch?v=tJMV3DYOLyc


Ultima modifica di Francesca4 il Lun Giu 01, 2015 5:35 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
libero.pensiero



Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 01.06.15

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:13 pm

Renzi #staisereno

di ilsimplicissimus

"Non c’è bisogno di profonde analisi per capire che il progetto renziano ha subito un colpo di arresto: non certo sul piano parlamentare, ma su quello politico nel quale non è più vero, anche se continueranno a dirlo fino allo spasimo, che il renzismo e il Partito della nazione  sono l’oscuro oggetto del desiderio dei cittadini. Il risultato delle regionali non restituisce affatto un pareggio 5 a 2 come certamente si dirà per carità di patria piddina, perché, appunto il renzismo avrebbe dovuto trasformare e in qualche caso ribaltare assetti di 5 anni fa, quando ancora c’era in sella il Cavaliere: invece dovunque il Pd ha avuto risultati inferiori a quelli delle precedenti elezioni regionali. Se poi si fa un calcolo sulle europee portate sempre come legittimazione della tracotanza renziana siamo a un meno 15% del Pd  e del 9% considerando le alleanze. Si tratta di un chiaro rifiuto del disegno imposto dal bullo di Rignano in combutta con Confindustria, banche e poteri finanziari. Per di più in Veneto e Liguria dove correvano i candidati di più pura origine e fedeltà renziana, il Pd è andato incontro a un vero e proprio tracollo, mentre altrove, dove ha vinto ha visto ridurre dovunque e a volte in misura straordinaria come in Umbria (57% nel 2010, circa 41% oggi)  la distanza dagli avversari. Se non è una bocciatura questa non so come si possa chiamarla, anche perché avvenuta al riparo di una imponente copertura dei media con punte di servilismo nord coreano, altissima astensione, alterazioni di dati per fingere la ripresa e insufflare ottimismo fasullo ( a proposito sapevate che lo 0,3% in più del Pil sbandierato più o meno un mese fa si è trasformato magicamente nello 0,1%?), bombardamenti diurni e notturni di notisti, banchieri e sedicenti esperti a dirci, come nei campi di rieducazione di Pol Pot, che ormai la ripresa è cosa fatta e chissà quali meraviglie ci attendono. Anzi sono curioso di vedere come cambieranno i dati sull’occupazione sparati da Poletti una settimana fa. Per non parlare della disaggregazione del centro destra e dell’accorrere di una consistente parte di notabilato locale ex forzitaliota sotto le bandiere del ganassa -premier. Se poi il ragionamento o la semplice registrazione della realtà non fosse sufficiente a testimoniare la sconfitta, basterebbe rivedersi la faccia cadaverica e stravolta dell’ultrarenzista Mentana e delle sue cocchine alla Crozza, durante la maratona sulle regionali di ieri. La forza di Renzi rimane, ma non ha più i caratteri propulsivi che si autoattribuiva con successo di audience, risiede ormai nella mancanza di opposizione politica, organizzata, efficace. Il centro destra in dissoluzione è chiaramente espressione di potentati locali che o tendono a passare all’altra parte o fanno quadrato corporativo come in Liguria, senza però esprimere alcunché di diverso da Renzi. Oppure si riversano nel pozzo di miseranda demagogia senza prospettive di un Salvini. La sinistra dal canto suo non riesce ad affrancarsi davvero dal tutore piddino e naviga sempre ai margini, incapace di darsi contenuti realmente alternativi o per dirla più banalmente di rottura. Il movimento cinque stelle ritorna a macinare buoni numeri, ma come ho detto alcuni giorni fa, senza riuscire ad infastidire i padroni del vapore: se si fosse aperto a un articolato panorama di alleanze (come ha fatto Podemos in Spagna ) senza rimanere rinchiuso nell’utopia autistica del 51%  adesso potrebbe governare la Liguria e forse anche un’altra regione. Si limita invece a navigare schizofrenicamente tra il recinto istituzionale e il megafono Grillo, evitando di mettere in moto quei meccanismi di dibattito, orientamento  e selezione interna che oltre a chiarire ed elaborare le idee- forza del movimento,  e specificare la sua identità, potrebbero generare una classe dirigente all’altezza del compito e non solo ufficiali di scrittura. Chissà che a qualcuno non faccia comodo la messa tra parentesi di una consistente parte dell’elettorato e lavori attivamente per questo anche se c’è da sperare che proprio il successo di queste elezioni con la conferma dei Cinque stelle come unico vero competitore del Pd, cambi questa situazione e apra il respiro del movimento.  Per ora l’isolazionismo viene sicuramente a fagiolo per Renzi specie ora che sta perdendo la portanza alare delle chiacchiere. Però qualcosa è cambiato: il premier  dopo queste regionali non può più illudersi di figurare come l’uomo del futuro e del cambiamento per rientrare ufficialmente, assieme ai suoi armigeri e clientes, nelle più modeste vesti di ultima spiaggia, almeno per gli italiani in eterna gita: una posizione che per ora non scalfisce il potere acquisito, anche se cominceranno ad apparire i distinguo e le forze centrifughe, ma alla quale si chiedono risultati concreti vale a dire l’unica cosa che la governance italiana, comandata da Bruxelles, così modesta da non riuscire a scollarsi dai più vieti luoghi comuni, totalmente priva di visione, non può ottenere. Per di più la speranza di una ripresa globale a cui attaccarsi in maniera passiva se non parassitaria, per avvalorare le proprietà taumaturgiche dello scasso istituzionale e del lavoro viene meno ogni giorno che passa. In questo quadro è un attimo passare da uomo del futuro a omuncolo del passato."
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:14 pm

Ciao Mirco, ben tornato.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:17 pm

gugu ha scritto:
Ciao Mirco, ben tornato.
meno spirito, perchè salti anche tu.
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:24 pm

gugu ha scritto:
lurk ha scritto:


Associare tutto questo al DDL della scuola è credere agli asini volanti. Gli insegnanti non hanno questo potere, al più possono influire marginalmente nella determinazione del responso di un confronto elettorale e politico che parte da ben altre basi. Non facciamoci illusioni: fra qualche mese il DDL sulla scuola sarà legge dello Stato. Tutto il resto è relativo.


Qualche mese?!?
Fra qualche mese nel senso che sarà in regime di piena attuazione: tutti si saranno dimenticati delle "battaglie" attualmente in atto e del caos estivo-autunnale che deriverà dalla prima attuazione del DDL.

O sei davvero così ingenuo da pensare che il tormentone terminerà il 15 giugno, settimana più settimana meno? Attualmente il tormentone è prettamente politico, subito dopo inizierà il tormentone tecnico. Sei più ingenuo di chi sperava di scalzare questo DDL con queste elezioni o con i giochetti al Parlatorio. La rivoluzione dei pianeti intorno al sole non si cambia per decreto o per disegno di legge. È da questo autunno che cerco di fartelo entrare in testa, ma oltre agli occhi vedo che il prosciutto ha intasato tutti gli orifizi.
Tornare in alto Andare in basso
pittina77



Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 01.06.15

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:25 pm

lallaorizzonte ha scritto:
gugu ha scritto:
Ciao Mirco, ben tornato.
meno  spirito, perchè salti anche tu.




Perchè due utenti si salutano e ti vuoi fare saltare uno dei due?
E' qualche regola particolare di questo forum ?
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:26 pm

crotone ha scritto:
State esultando per la vittoria di Toti. Come se Forza Italia fosse la salvezza della scuola

Siete fuori dal mondo, a parte che di politica non ne capite molto. Legare il risultato in Liguria al ddl Scuola. Ma cosa ci azzecca?

E lo scrivo io che sono contro la riforma. Svegliatevi
Forza Italia non è la salvezza della scuola, Forza Italia è solo una delle potenziali spine nel fianco di Renzi. Ogni voto espresso contro lo schieramento elettorale sponsorizzato dal Governo è solo una pia illusione.
Tornare in alto Andare in basso
pittina77



Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 01.06.15

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:29 pm

lurk ha scritto:
gugu ha scritto:
lurk ha scritto:


Associare tutto questo al DDL della scuola è credere agli asini volanti. Gli insegnanti non hanno questo potere, al più possono influire marginalmente nella determinazione del responso di un confronto elettorale e politico che parte da ben altre basi. Non facciamoci illusioni: fra qualche mese il DDL sulla scuola sarà legge dello Stato. Tutto il resto è relativo.


Qualche mese?!?
Fra qualche mese nel senso che sarà in regime di piena attuazione: tutti si saranno dimenticati delle "battaglie" attualmente in atto e del caos estivo-autunnale che deriverà dalla prima attuazione del DDL.

O sei davvero così ingenuo da pensare che il tormentone terminerà il 15 giugno, settimana più settimana meno? Attualmente il tormentone è prettamente politico, subito dopo inizierà il tormentone tecnico. Sei più ingenuo di chi sperava di scalzare questo DDL con queste elezioni o con i giochetti al Parlatorio. La rivoluzione dei pianeti intorno al sole non si cambia per decreto o per disegno di legge. È da questo autunno che cerco di fartelo entrare in testa, ma oltre agli occhi vedo che il prosciutto ha intasato tutti gli orifizi.


Scusami se ti disturbo, anche se usi un linguaggio che non mi piace vedo che sei informato su questa riforma.
Io attendo il ruolo perchè nelle graduatorie, da quanto tu affermi entro l'autunno tutti entreremo? Posso esserne certa? Ti ringrazio.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:34 pm

pittina77 ha scritto:

Io attendo il ruolo perchè nelle graduatorie, da quanto tu affermi entro l'autunno tutti entreremo? Posso esserne certa? Ti ringrazio.

il piano di immissioni in ruolo non prevede lo svuotamento per intero delle graduatorie interessate (GaE e GM), pertanto bisogna considerare molte variabili
Tornare in alto Andare in basso
pittina77



Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 01.06.15

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:38 pm

Io sono messa bene, però proprio di entrare.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!   Lun Giu 01, 2015 5:39 pm

I ruoli promessi sono tantissimi, 101.000.
Se al Senato la minoranza del PD non ostacolerà la riforma potremo festeggiare in moltissimi da qui a poche settimane cara pittina.
Tornare in alto Andare in basso
 
VITTORIA: RENZI PERDE IN LIGURIA!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Quegli 80 euro di Renzi
» I veri obiettivi del Governo Renzi
» TORINO - OSPEDALE MARIA VITTORIA
» si perde la continuità????
» La nascita di Vittoria

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: