Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 7:34 am

Spero non sia troppo tardi per proporre altre modifiche al DDL che i docenti vorrebbero. Forse sì ma io ci provo ugualmente.

1) Togliere la mobilità forzata per i neoassunti. Dare modo di inserire un numero limitato di province, oppure solo la provincia di appartenenza, con la possibilità, nel caso non vi fosse posto, di abilitarsi in una c.d.c. affine con un breve percorso abilitante, oppure di effettuare supplenze temporanee in attesa del ruolo, oppure di essere ricollocato nella PA.
2) Eliminare l’anno di prova per tutti i docenti specializzati, abilitati e aventi almeno (facciamo) otto anni di servizio in almeno (facciamo) cinque istituti diversi, senza aver mai subito visite ispettive con esito negativo, richiami gravi, note disciplinari (oppure avendoli subiti soltanto da DS che sono stati querelati oppure a loro volta richiamati dal Provveditorato). E che per tutti gli altri sia previsto il licenziamento soltanto in casi di mancanze gravi e oggettivamente provate.
3) Eliminare le componenti del Consiglio di Istituto dal comitato di valutazione e inserire al loro posto un ispettore esterno. Se invece si volesse mantenere la componente studentesca (essendo l’unica che può assistere giorno per giorno al processo didattico ed educativo) allora dovrebbe essere composta unicamente dagli studenti più meritevoli (i più bravi della scuola, che abbiano conseguito tutti gli anni votazioni dall’ 8 al 9 in tutte le discipline), così da poter eliminare il conflitto di interessi (della serie: “solo se hai dato un bel voto a me, allora io lo darò a te”).
4) Dare la possibilità ai docenti di scegliere tra una rosa di istituti in cui insegnare e di chiedere il trasferimento. E di poter essere scartati dai Dirigenti di tali istituti (al momento della scelta oppure dopo tre anni di servizio) solo per validi e oggettivi motivi. Soltanto il docente infatti, conoscendo le sue attitudini e avendo avuto esperienza in vari tipi di scuole, può rendersi bene conto di quali sono quelle più adatte a lui. E non avrebbe senso costringere un docente a stare in un luogo in cui non vuole stare poiché non riuscirebbe a lavorare con serenità e a dare il meglio di sé.

Che ne pensate? Avete altre proposte?
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 8:02 am

Stellastellina1975 ha scritto:
Spero non sia troppo tardi per proporre altre modifiche al DDL che i docenti vorrebbero. Forse sì ma io ci provo ugualmente.

1) Togliere la mobilità forzata per i neoassunti. Dare modo di inserire un numero limitato di province, oppure solo la provincia di appartenenza, con la possibilità, nel caso non vi fosse posto, di abilitarsi in una c.d.c. affine con un breve percorso abilitante, oppure di effettuare supplenze temporanee in attesa del ruolo, oppure di essere ricollocato nella PA.
2) Eliminare l’anno di prova per tutti i docenti specializzati, abilitati e aventi più di (facciamo) otto anni di servizio in almeno (facciamo) cinque istituti diversi, senza aver mai subito visite ispettive con esito negativo, richiami gravi, note disciplinari (oppure avendoli subiti soltanto da DS che sono stati querelati oppure a loro volta richiamati dal Provveditorato). E che per tutti gli altri sia previsto il licenziamento soltanto in casi di mancanze gravi e oggettivamente provate.
3) Eliminare le componenti del Consiglio di Istituto dal comitato di valutazione e inserire al loro posto un ispettore esterno. Se invece si volesse mantenere la componente studentesca (essendo l’unica che può assistere giorno per giorno al processo didattico ed educativo) allora dovrebbe essere composta unicamente dagli studenti più meritevoli (i più bravi della scuola, che abbiano conseguito tutti gli anni votazioni dall’ 8 al 9 in tutte le discipline), così da poter eliminare il conflitto di interessi (della serie: “solo se hai dato un bel voto a me, allora io lo darò a te”).
4) Dare la possibilità ai docenti di scegliere tra una rosa di istituti in cui insegnare e di chiedere il trasferimento. E di poter essere scartati dai Dirigenti di tali istituti (al momento della scelta oppure dopo tre anni di servizio) solo per validi e oggettivi motivi. Soltanto il docente infatti, conoscendo le sue attitudini e avendo avuto esperienza in vari tipi di scuole, può rendersi bene conto di quali sono quelle più adatte a lui. E non avrebbe senso costringere un docente a stare in un luogo in cui non vuole stare poiché non riuscirebbe a lavorare con serenità e a dare il meglio di sé.

Che ne pensate? Avete altre proposte?


No, gli emendamenti dovevano essere presentati ieri. Sei arrivata too late.

1) D'accordo sulle province, su altre cdc si potrà essere utilizzati anche senza abilitazione. Assolutamente contrario sul passaggio in altre PA. Se uno ha studiato per fare il docente non va a lavorare all'INPS.

2) L'anno di prova è già stato spiegato. L'eliminazione che tu proponi mi pare più creata per una singola persona (tu hai insegnato 8 anni in 5 istituti? E se uno ha insegnato 5 anni in 8 va bene lo stesso?) quindi inutile nell'applicazione generale, nonché illogica.

3) Tutti metterebbero 8 e 9 agli studenti che vogliono, per averli nel comitato. Come vedi la tua soluzione è peggiore di quella prospettata dal DDL.  E poi non vorrai che la tua collega che non ti sopporta metta 6 allo studente che a te piace solo per non averlo nel tuo comitato!!!

4) In genere il docente ha un ego grosso come un ecomostro di 25 piani. Pensa di essere il più bravo di tutto l'istituto e in genere si ritiene adatto ad insegnare nella classi migliori degli istituti migliori. Con la tua proposta i licei classici sarebbero subissati di richieste da parte di chiunque. Le altre scuole, no.
Come vedi la tua proposta è peggiore del DDL.
Attualmente il docente è costretto a stare dove lo mettono proprio perchè la sua non-scelta parte dal punteggio oppure dalla situazione di precario.
Come vedi la tua proposta è peggiore del DDL e identica alla situazione di costrizione attuale.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 8:29 am

Mi spiace per il ritardo ma pazienza.

1) Anch'io sono contraria al passaggio in altra PA ma ti assicuro che molti sarebbero disposti a qualsiasi altra soluzione, anche molto peggiore, pur di non essere spostati in altra provincia. Secondo te è meglio dover cambiare lavoro oppure lasciare casa, famiglia, figli e amici a tempo indeterminato?

2) Se hai letto bene ho scritto "facciamo" otto anni e cinque istituti, nel senso che ho sparato dei numeri a casaccio. Non sono certo io a dover stabilire questi numeri. Però ammetterai anche tu che per un docente che ha superato tante selezioni e insegna da tanti anni sia umiliante e inutile dover superare l'anno di prova.

3) Su questo sono costretta a darti ragione, non ci avevo pensato. Però allora non c'è soluzione: gli studenti non potrebbero in nessun caso far parte del comitato.

4) Non è vero che tutti vorrebbero insegnare al liceo classico, conosco molti che preferiscono il tecnico per svariati motivi. E un collega "fannullone" che conosco vuole insegnare soltanto al professionale, perché lì i genitori sono assenti e lui può fare i suoi comodi (certo questa non dovrebbe essere una buona motivazione, lo so anch'io, ma te lo dico per smentire il fatto che tutti vogliono insegnare al classico). Certamente molti sono convinti di essere bravi e vorrebbero andare ai licei, ma a quel punto (e solo a quel punto) interverrebbe la scelta del DS. Su basi oggettive però, non a sua discrezione.

La mia proposta certamente non è perfetta ma addirittura peggiore del DDL non mi pare affatto.
Tornare in alto Andare in basso
foreveryoung



Messaggi : 549
Data d'iscrizione : 13.03.11

MessaggioOggetto: Re: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 12:19 pm

Gugu,
potranno essere utilizzati anche senza abilitazione, per il prossimo a.s., anche i docenti da tempo già di ruolo?



Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 12:21 pm

Il DDL fa riferimento all'organico dell'autonomia, per cui tecnicamente sì.
Dubito in ogni caso, se non per salvaguardare il posto nella scuola, che un DS tolga un docente già di ruolo dalle sue classi e dalla sua materia per metterlo su un'altra. Il provvedimento pare molto più votato ad assumere nelle province (o in nessuna) di iscrizione anche quei candidati che non troverebbero posto nella loro cdc perchè troppo piena.
Tornare in alto Andare in basso
foreveryoung



Messaggi : 549
Data d'iscrizione : 13.03.11

MessaggioOggetto: Re: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 12:31 pm

foreveryoung ha scritto:
Gugu,
potranno essere utilizzati anche senza abilitazione, per il prossimo a.s., anche i docenti da tempo già di ruolo?

Tu ritieni che ai fini di un trasferimento/assegnazione interprovinciale, per chi già di ruolo e non abilitato, ci possa essere qualche possibilità per il prossimo anno scolastico 2015-16 in attesa della mobilità straordinaria prevista il 1.9.2016?





Ultima modifica di foreveryoung il Mar Giu 02, 2015 12:34 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 12:33 pm

E come potrebbe essere possibile?
I movimenti della secondaria usciranno il 16 giugno.
L'unica novità che il DDL aggiunge e riferita alla possibilità di chiedere AP prima dei 3 anni solo per il 2015-2016.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 12:34 pm

foreveryoung ha scritto:
foreveryoung ha scritto:
Gugu,
potranno essere utilizzati anche senza abilitazione, per il prossimo a.s., anche i docenti da tempo già di ruolo?

Tu ritieni che ai fini di un trasferimento/assegnazione interprovinciale, per chi già di ruolo, ci possa essere qualche possibilità per il prossimo anno scolastico 2015-16 in attesa della mobilità straordinaria prevista il 1.9.2016?




intendi dire un trasferimento interprovinciale su classi di concorso per cui non si ha l'abilitazione? no
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 12:46 pm

Peraltro credo che si faccia un po' di confusione in merito all'impiego su classi di concorso affini. Questa facoltà è riservata al dirigente scolastico all'interno delle risorse disponibili nel suo organico: una volta incaricato il docente Tal dei Tali chiamato dalla classe di concorso X, il dirigente scolastico può impiegarlo anche nella classe di concorso Y, qualora sia necessario, pur non essendo abilitato, purché abbia titolo per per farlo.
In ogni caso è evidente che:
1) il docente Tal dei Tali può entrare solo nell'ambito territoriale relativo alla classe di concorso X in virttù della titolarità in quella classe di concorso
2) il dirigente scolastico deve comunque reclutare il docente Tal dei Tali dall'ambito solo se la richiesta della classe di concorso X è coerente con il piano dell'offerta formativa.

In altri termini, dubito che un DS possa reclutare un docente dall'ambito di una classe di concorso X non coerente con il POF con l'obiettivo di impiegarlo nella classe di concorso Y. Mi sbaglio?
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25591
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 12:52 pm

E' chiaro che il comma ha due finalità:

1) diminuire la possibilità che un docente si trovi con troppe poche ore nella scuola nel triennio se cambia il numero di iscritti;

2) potrà esserci un aumento di posti delle cdc meno libero a livello di creazione nell'albo, avendo già come obiettivo l'utilizzo parziale di quelle persone anche su altre cdc.
Uno dei problemi da affrontare, però, è la dichiarazione di queste cdc anche in fase di assunzione altrimenti il Miur non saprà mai cosa un docente può insegnare o meno, se non per quelli che si sono iscritti anche in GI.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?   Mar Giu 02, 2015 5:52 pm

lurk ha scritto:
Peraltro credo che si faccia un po' di confusione in merito all'impiego su classi di concorso affini. Questa facoltà è riservata al dirigente scolastico all'interno delle risorse disponibili nel suo organico: una volta incaricato il docente Tal dei Tali chiamato dalla classe di concorso X, il dirigente scolastico può impiegarlo anche nella classe di concorso Y, qualora sia necessario, pur non essendo abilitato, purché abbia titolo per per farlo.
In ogni caso è evidente che:
1) il docente Tal dei Tali può entrare solo nell'ambito territoriale relativo alla classe di concorso X in virttù della titolarità in quella classe di concorso
2) il dirigente scolastico deve comunque reclutare il docente Tal dei Tali dall'ambito solo se la richiesta della classe di concorso X è coerente con il piano dell'offerta formativa.

In altri termini, dubito che un DS possa reclutare un docente dall'ambito di una classe di concorso X non coerente con il POF con l'obiettivo di impiegarlo nella classe di concorso Y. Mi sbaglio?

nel ddl si usano due termini: incarico e utilizzo
Tornare in alto Andare in basso
 
MODIFICHE IN SENATO. PROPOSTE?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Abolire il senato... sì o no?
» Leggi curiose
» Legge - Modifica Codice Penale
» Via Crucis , le 14 stazioni : le origini e le modifiche
» Vietnam al Senato per salvare la scuola e sconfiggere il " MOSTRO "!!e all'esterno la LOTTA dei docenti continua...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: