Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La dura verità sulla Buonascuola...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: La dura verità sulla Buonascuola...   Sab Giu 13, 2015 7:43 am

Promemoria primo messaggio :


http://ilmanifesto.info/la-buona-scuola-si-adatta-al-declino-del-paese/

"Il nostro paese e il suo sistema pro­dut­tivo non sem­brano fatti per per­sone istruite. D’altra parte negli ultimi anni non sono man­cate dichia­ra­zioni di mini­stri del tipo che «con la cul­tura non si man­gia» (Tre­monti) o «chi non sa fare inse­gna» (Castelli)."

"Lo svi­luppo del nostro sistema d’istruzione è stato limi­tato anche dalle dele­te­rie poli­ti­che di con­so­li­da­mento fiscale impe­ranti nell’Unione; ma prima ancora è stato con­di­zio­nato da un sistema pro­dut­tivo sem­pre più appiat­tito sui set­tori “maturi”, che cerca la com­pe­ti­ti­vità per­se­guendo la “via bassa” e per­dente della ridu­zione del costo del lavoro e della sua for­ma­zione. Le poli­ti­che eco­no­mi­che e sociali non hanno pun­tato sull’innovazione pro­dut­tiva, sulla con­nessa for­ma­zione dei lavo­ra­tori e sulla più gene­rale dif­fu­sione dell’istruzione e della ricerca. Nella divi­sione inter­na­zio­nale del lavoro siamo retro­cessi allon­ta­nan­doci dai sistemi in grado di com­pe­tere per l’apporto qua­li­ta­tivo e tec­no­lo­gico dei loro sistemi pro­dut­tivi e for­ma­tivi. Le poli­ti­che per la scuola, l’università e la ricerca si sono adat­tate al declino del nostro paese che non è solo economico."



Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Sab Giu 13, 2015 4:35 pm

Scusate colleghe lucetta e Titty, non sarebbe meglio discutere in chat? Lo dico perché state andando off-topic. Il mio è solo un consiglio eh :-)

http://www.orizzontescuolaforum.net/t105813-chatbox-perche-non-usarla

Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Sab Giu 13, 2015 4:37 pm

Con i Troll e gli infiltrati invece è meglio non discutere, nemmeno in chat. Vanno solo ignorati.

Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Sab Giu 13, 2015 4:41 pm

hai ragione Stellina, chiedo scusa e prometto di non rispondere più.^_^
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Sab Giu 13, 2015 4:44 pm

Ma figurati cara, non devi mica scusarti  ^_^
(ovviamente quando parlavo di troll e infiltrati non mi riferivo nè a te nè a lucetta)

Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Sab Giu 13, 2015 4:59 pm

docentecheverrà ha scritto:
La nostra è una professione delicata, deve essere quasi una missione.
Non si può entrare in classe senza voler vedere i sorrisi dei nostri studenti.
Non si può andare a scuola senza il sorriso in bocca, felici di quello che si vivrà quella mattina.

Voi andate a scuola tristi?
Oddio,  che melassa dolciastra! Mi. Viene la nausea.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Sab Giu 13, 2015 5:02 pm

TittiTitti76 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
 La Ferrero è una multinazionale, non una botteguccia, e una multinazionale, per definizione non incarna il genius loci.
Basta solo questo per capire che non ti sei andata neanche a leggere la storia di questa multinazionale, che però ha iniziato con una botteguccia.


che tenerezza!
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Sab Giu 13, 2015 5:19 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
Appunto. Allora sarebbe meglio ufficializzarlo. Invece veniamo spesso costretti a commettere il reato di "falso in atto pubblico". E' ciò che facciamo tutte le volte che diamo la sufficienza in pagella a studenti che non la meritano.



Ma che dici? Mai sentito parlare di voto di consiglio?

Infatti non mi riferivo a quello.

Alcuni DS moooolto persuasivi riescono a portare persino i 3 e i 4 al 6 durante lo scrutinio. Ma chi non è sicuro di riuscire a convincere l'intero c.d.c. allora mobbizza alcuni docenti preventivamente, in modo che alcune insufficienze diventino sufficienze già prima dello scrutinio finale.

Ma a parte questi casi diciamo "estremi", non ti è mai capitata una classe in cui vanno quasi tutti male? In tale circostanza sei costretta ad abbassare il livello e a salvare qualcuno... Quindi cosa stai facendo se non falsificare l'andamento della classe?

E anche nel caso del voto di consiglio, non si tratta anche in questa circostanza di una specie di falsificazione, anche se non nascosta? Un conto è far passare una materia su quattro per evitare la bocciatura e dare ad un ragazzo un'ultima possibilità a settembre. Un altro conto è portare a 6 due o più materie.

assolutamente no, in nessuno di questi casi c'è falsificazione in atto pubblico.
1. Il DS persuasivo non esiste, esiste solo il docente (che SOLO a lui fa capo la valutazione) persuaso e non i convincono i racconti di docenti vessati e costretti in vincoli.
2. Mobbizzare un docente, anzi almeno due o tre per cdc per ottenere la promozione di qualche moccioso somaro, non mi pare un'eventualità decisamente estrema, soprattutto non così diffusa. Anche in questo caso vale 1
3. Il caso 3 non esiste. La programmazione si chiama "di classe" non perché si svolge IN classe, ma perché viene progettata PER le esigenze della classe. Così dice la normativa e così fanno i docenti che non taglincollano ogni anno le stesse quattro chiacchiere. Non si falsifica l'andamento di nessuna classe. Se il livello è basso si fa una didattica corrispondente e poi si valuta a seconda di quello che si è fatto. Fatti salvi gli obiettivi minimi, se il 10 corrisponde a saper fare 2+2 chi dice 4 prende 10, se corrisponde a saper realizzare la fusione a freddo chi lo sa fare prende 10. E questo a prescindere dalle discussioni nel merito o da cosa ne pensiamo: così è e basta.
Se invece programmo sempre la stessa cosa (o insisto a mantenerla così anche se sono tre mesi che mi parlo addosso e basta) e la sottopongo uguale a sé stessa a prescindere che abbia a che fare con Einstein o con Lucignolo sarò costretto (direi piuttosto portato) a falsificare, ma visto che ciò dipende da una mia incapacità iniziale e in itinere (la programmazione si cambia e si verifica in corso d'anno e alla fine), il falso è solo l'ultimo tassello di una sciatteria iniziale.
4. Il voto di consiglio rimane lo stesso che lo si applichi a una materia o a tutte, non vedo differenza. Il limite di una materia non esiste da nessuna parte, anzi, in astratto si potrebbe promuovere anche per voto di consiglio su tutte le materie
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Sab Giu 13, 2015 5:25 pm

TittiTitti76 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Per ognuno dei tuoi 50 italiani illustri ti segnalo se credi 5000 vergogne dell'umanità cui ci fregiamo di aver dato i natali.
Non c'è cosa che mi disturbi di più del nazionalismo, soprattutto perché ha la necessità di nutrirsi di miti FALSI e bugiardi.
Se è per questo, abbiamo esportato anche la mafia. Ritieni falsi anche questi miti, tieni a mente solo quelli negativi, solo quelli positivi, o nessuna delle due categorie? Riflettici.


Appunto. Non esiste storia nazionale gloriosa o ingloriosa, ma solo false rappresentazioni di una storia nazionale fatte selezionando ciò che piace per dimostrare una tesi tipo quella del passato glorioso di una nazione come l'Italia che è stato sempre letto da tutti e in tutti i tempi come inglorioso. La risposta dovrebbe essere quindi "tutte e due", almeno.
Grazie del prezioso invito alla riflessione. L'agiografia però continua a disturbarmi
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 7:19 am

lucetta10 ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
Appunto. Allora sarebbe meglio ufficializzarlo. Invece veniamo spesso costretti a commettere il reato di "falso in atto pubblico". E' ciò che facciamo tutte le volte che diamo la sufficienza in pagella a studenti che non la meritano.



Ma che dici? Mai sentito parlare di voto di consiglio?

Infatti non mi riferivo a quello.

Alcuni DS moooolto persuasivi riescono a portare persino i 3 e i 4 al 6 durante lo scrutinio. Ma chi non è sicuro di riuscire a convincere l'intero c.d.c. allora mobbizza alcuni docenti preventivamente, in modo che alcune insufficienze diventino sufficienze già prima dello scrutinio finale.

Ma a parte questi casi diciamo "estremi", non ti è mai capitata una classe in cui vanno quasi tutti male? In tale circostanza sei costretta ad abbassare il livello e a salvare qualcuno... Quindi cosa stai facendo se non falsificare l'andamento della classe?

E anche nel caso del voto di consiglio, non si tratta anche in questa circostanza di una specie di falsificazione, anche se non nascosta? Un conto è far passare una materia su quattro per evitare la bocciatura e dare ad un ragazzo un'ultima possibilità a settembre. Un altro conto è portare a 6 due o più materie.

assolutamente no, in nessuno di questi casi c'è falsificazione in atto pubblico.
1. Il DS persuasivo non esiste, esiste solo il docente (che SOLO a lui fa capo la valutazione) persuaso e non i convincono i racconti di docenti vessati e costretti in vincoli.
2. Mobbizzare un docente, anzi almeno due o tre per cdc per ottenere la promozione di qualche moccioso somaro, non mi pare un'eventualità decisamente estrema, soprattutto non così diffusa. Anche in questo caso vale 1
3. Il caso 3 non esiste. La programmazione si chiama "di classe" non perché si svolge IN classe, ma perché viene progettata PER le esigenze della classe. Così dice la normativa e così fanno i docenti che non taglincollano ogni anno le stesse quattro chiacchiere. Non si falsifica l'andamento di nessuna classe. Se il livello è basso si fa una didattica corrispondente e poi si valuta a seconda di quello che si è fatto. Fatti salvi gli obiettivi minimi, se il 10 corrisponde a saper fare 2+2 chi dice 4 prende 10, se corrisponde a saper realizzare la fusione a freddo chi lo sa fare prende 10. E questo a prescindere dalle discussioni nel merito o da cosa ne pensiamo: così è e basta.
Se invece programmo sempre la stessa cosa (o insisto a mantenerla così anche se sono tre mesi che mi parlo addosso e basta) e la sottopongo uguale a sé stessa a prescindere che abbia a che fare con Einstein o con Lucignolo sarò costretto (direi piuttosto portato) a falsificare, ma visto che ciò dipende da una mia incapacità iniziale e in itinere (la programmazione si cambia e si verifica in corso d'anno e alla fine), il falso è solo l'ultimo tassello di una sciatteria iniziale.
4. Il voto di consiglio rimane lo stesso che lo si applichi a una materia o a tutte, non vedo differenza. Il limite di una materia non esiste da nessuna parte, anzi, in astratto si potrebbe promuovere anche per voto di consiglio su tutte le materie

1 e 2 : Non ha senso affermare che DS "persuasivi" e "vessatori" non esistono. Se hai avuto la fortuna di non incontrarli, al massimo puoi dire che secondo te sono rari, ma non che non esistono. (Altrimenti io potrei affermare che non esistono i castori, nè i pettirossi solo perché non li ho mai visti).
3 : D'accordissimo sul fatto che la programmazione e il livello di difficoltà vanno adattati alla classe. Ma, ad esempio, se mi capita una quarta superiore che nella mia materia si trova ad un livello di terza media, non posso adattare la programmazione perché sarebbe impossibile farla! Dovrò ripartire dagli argomenti di prima superiore e forse, se sarò abbastanza brava, riuscirò a svolgere un quarto del programma. Ma dovrò "falsificare" la programmazione e le votazioni, fingendo che sia tutto nella norma, specialmente se gli studenti l'anno precedente avevano preso tutti 8 e 9 in questa materia, altrimenti verrò accusata di incompetenza dai genitori e dal DS. Anche in questo caso, potresti rispondermi che a te non è mai capitata una situazione del genere, ma non che è impossibile.
4 : Se mi dici che il voto di consiglio lo si può applicare anche a tutte le materie, non fai che confermare la mia versione dei fatti. E cioè che a volte capita di essere costretti a promuovere studenti che non hanno combinato nulla per tutto l'anno, nè gli anni precedenti, ma che riescono ugualmente a prendere il diploma.


Ultima modifica di Stellastellina1975 il Dom Giu 14, 2015 8:31 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 8:11 am

docentecheverrà ha scritto:
Vedo qui colleghi molto stretti di voti.
I ragazzi vanno aiutati al successo, non ostacolati.
Non portate i vostri problemi e le vostre frustrazioni in classe; entrate sempre con il sorriso e loro vi risponderanno altrettanto.

Ecco una vittima della propaganda ministeriale
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 8:14 am

ma quale vittima...

Tornare in alto Andare in basso
magma



Messaggi : 256
Data d'iscrizione : 03.06.15

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 8:19 am

lucetta10 ha scritto:

1. Il DS persuasivo non esiste, esiste solo il docente (che SOLO a lui fa capo la valutazione) persuaso e non i convincono i racconti di docenti vessati e costretti in vincoli.

http://www.orizzontescuola.it/condannato-preside-mobbing-contro-docente-provincia-napoli

Torre del Greco. Condannato un preside per mobbing contro un docente

 
GB - In una scuola della provincia di Napoli, Torre del Greco, si è conclusa la vicenda di un dirigente scolastico accusato di mobbing da parte di un suo docente.

Il preside è stato condannato a pagare un risarcimento di oltre 50mila euro per mobbing ai danni di un professore, che era stato costretto ad andare in pensione per evitare le vessazioni.

Dopo un trasferimento ed una condanna in  primo grado per diffamazione aggravata nei confronti dello stesso docente, il giudice del tribunale civile di Torre Annunziata ha condannato il dirigente al risarcimento del danno per 50.564 euro, piu' 4.053 euro di patrimoniale e 7.500 per le spese legali.

La vicenda comincia nel 2008, appena il DS arriva nella scuola: oltre a note "infamanti" contro il docente, mai notificate e acquisite dal docente solo presso la Direzione scolastica per la Campania ed una relazione negativa in occasione di una proposta di onorificenza  dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Miur, al docente venivano assegnati carichi di lavoro spropositati, addebitati permessi di uscite anticipate o posticipate mai chiesti, non rilasciato l'attestato di aggiornamento svolto, fino alla revoca dell'incarico di portavoce del sindaco di Torre del Greco per mancato nulla osta del preside.

Stufo delle vessazioni, il docente in questione è arrivato fino al TAR  che ha ritenuto illegittimi i provvedimenti del DS. A sua difesa il preside aveva scritto perfino al procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, sostenendo che il docente espletasse l' incarico illegittimamente, ed è stato nuovamente rinviato a giudizio per diffamazione aggravata in atti pubblici, il processo a marzo 2014.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 8:23 am

Grazie magma ;-)

Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 8:36 am

Un'altra cosa.

Riguardo alle tue affermazioni:

"se il 10 corrisponde a saper fare 2+2 chi dice 4 prende 10... E questo a prescindere dalle discussioni nel merito o da cosa ne pensiamo: così è e basta."

"si potrebbe promuovere anche per voto di consiglio su tutte le materie"

La dicono lunga sull'impostazione odierna del sistema-scuola e si commentano da sole.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25577
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 8:44 am

Dovrebbe essere buona prassi del docente trovare la giusta via tra quanto deve essere acquisito, i modi, i tempi e le eventuali azioni di recupero.

Certo trovare un docente con 6 classi che non ha nemmeno un cinque oppure un altro che su 150 studenti ha cinque sufficienze fa sorgere qualche domanda sull'efficacia didattica di entrambi.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 8:46 am

gugu ha scritto:
Dovrebbe essere buona prassi del docente trovare la giusta via tra quanto deve essere acquisito, i modi, i tempi e le eventuali azioni di recupero.

Certo trovare un docente con 6 classi che non ha nemmeno un cinque oppure un altro che su 150 studenti ha cinque sufficienze fa sorgere qualche domanda sull'efficacia didattica di entrambi.

Certo ma infatti io parlavo di una sola classe, non di tutte.

Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25577
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 8:56 am

Anche su una, a mio avviso, desta qualche perplessità non vedere nemmeno un'insufficienza o venti insufficienze su 22.
C'è evidentemente qualcosa che non funziona; tra l'altro un conto è vedere questa situazione al primo quadrimestre, un altro alla fine dell'anno. Si presume che il docente, con il cdc-genitori-DS, valuti la situazione in caso di forti criticità nella valutazione.
Molto si potrebbe migliorare se, accanto a quella del docente, venisse affiancata alla fine dell'anno una valutazione esterna stile Invalsi. Una forte discrepanza tra i risultati "docente" e "Invalsi" potrebbero permettere una revisione della situazione.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 9:04 am

docentecheverrà ha scritto:
La nostra è una professione delicata, deve essere quasi una missione.
Non si può entrare in classe senza voler vedere i sorrisi dei nostri studenti.
Non si può andare a scuola senza il sorriso in bocca, felici di quello che si vivrà quella mattina.

Voi andate a scuola tristi?
Mai, prima leggo sempre qualche intervento come questo.

docentecheverrà ha scritto:
Vedo qui colleghi molto stretti di voti.
I ragazzi vanno aiutati al successo, non ostacolati.
Non portate i vostri problemi e le vostre frustrazioni in classe; entrate sempre con il sorriso e loro vi risponderanno altrettanto.

Vedo che la pensiamo allo stesso modo.

Ai miei ragazzi quest'anno gli ho imparato un sacco di cose, pensa che non sapevano neanche ricercare una tesina già svolta su internet !

Ai professori che non riescono a mettere ai propri alunni il voto che desiderano (gli alunni) suggerisco la seguente tecnica: prendete il foglio del compito in classe, giratelo al contrario e scrivete "6" oppure in alternativa dategli "2", ma scrivetelo in binario.

Sarete tutti più felici.
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 9:09 am

avido, sei il mio mito!
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25577
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 9:11 am

Ecco perché la valutazione andrebbe lasciata ad un ente terzo:


http://www.orizzontescuola.it/news/dieci-pi-compito-e-misterioso-incendio
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 9:14 am

Non credo molto nella validità dei test INVALSI, inoltre è ovvio che l'unica valutazione SERIA che si potrebbe fare su una classe per stabilire l'efficacia del metodo di un docente dovrebbe essere fatta anche in ingresso, e non soltanto in uscita. E' chiaro che se mi viene affidata una classe di "somari" non si può pretendere che il mio intervento didattico li trasformi in tanti piccoli Einstein. E, a differenza della collega, io non me la sento di dare 10 ad uno studente che sa fare 2+2 solo perché gli altri non sanno fare neanche quello, poiché occorre salvaguardare almeno gli obiettivi minimi.

Inoltre, su una sola classe non si può valutare l'intervento di un docente perché il successo del suo metodo può dipendere da troppe variabili incontrollabili. Ad esempio, come già detto, la situazione in ingresso della classe. Ad esempio gli studenti di quella classe potrebbero fare ostruzionismo e non permettere al docente di fare lezione in modo adeguato (a volte basta un solo ragazzo che fa confusione e istiga i compagni per compromettere totalmente lo svolgimento delle lezioni).

E adesso ti saluto gugu.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 9:17 am

gugu ha scritto:
Ecco perché la valutazione andrebbe lasciata ad un ente terzo:


http://www.orizzontescuola.it/news/dieci-pi-compito-e-misterioso-incendio


Su questo punto siamo d'accordo.

Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 9:52 am

gugu ha scritto:
Anche su una, a mio avviso, desta qualche perplessità non vedere nemmeno un'insufficienza o venti insufficienze su 22.
C'è evidentemente qualcosa che non funziona; tra l'altro un conto è vedere questa situazione al primo quadrimestre, un altro alla fine dell'anno. Si presume che il docente, con il cdc-genitori-DS, valuti la situazione in caso di forti criticità nella valutazione.
Molto si potrebbe migliorare se, accanto a quella del docente, venisse affiancata alla fine dell'anno una valutazione esterna stile Invalsi. Una forte discrepanza tra i risultati "docente" e "Invalsi" potrebbero permettere una revisione della situazione.
Pensa che io ho una collega (non di religione) che non dà mai voti inferiori al 7. Anche i bocciati con insufficienze ovunque,  con lei vanno benissimo. Purtroppo nella sua materia non c'è l'invalsi.
Soprattutto in alcune discipline,  esiste una quota fisiologica di insufficienze,  al di sotto della quale è difficile scendere. Non ho mai visto una classe che avesse meno di 4/5 insufficienze in latino. Quando sono poche.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 10:04 am

magma ha scritto:

http://www.orizzontescuola.it/condannato-preside-mobbing-contro-docente-provincia-napoli

Torre del Greco. Condannato un preside per mobbing contro un docente

 
GB - In una scuola della provincia di Napoli, Torre del Greco, si è conclusa la vicenda di un dirigente scolastico accusato di mobbing da parte di un suo docente.

Il preside è stato condannato a pagare un risarcimento di oltre 50mila euro per mobbing ai danni di un professore, che era stato costretto ad andare in pensione per evitare le vessazioni.

Dopo un trasferimento ed una condanna in  primo grado per diffamazione aggravata nei confronti dello stesso docente, il giudice del tribunale civile di Torre Annunziata ha condannato il dirigente al risarcimento del danno per 50.564 euro, piu' 4.053 euro di patrimoniale e 7.500 per le spese legali.

La vicenda comincia nel 2008, appena il DS arriva nella scuola: oltre a note "infamanti" contro il docente, mai notificate e acquisite dal docente solo presso la Direzione scolastica per la Campania ed una relazione negativa in occasione di una proposta di onorificenza  dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Miur, al docente venivano assegnati carichi di lavoro spropositati, addebitati permessi di uscite anticipate o posticipate mai chiesti, non rilasciato l'attestato di aggiornamento svolto, fino alla revoca dell'incarico di portavoce del sindaco di Torre del Greco per mancato nulla osta del preside.

Stufo delle vessazioni, il docente in questione è arrivato fino al TAR  che ha ritenuto illegittimi i provvedimenti del DS. A sua difesa il preside aveva scritto perfino al procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, sostenendo che il docente espletasse l' incarico illegittimamente, ed è stato nuovamente rinviato a giudizio per diffamazione aggravata in atti pubblici, il processo a marzo 2014.

Permettetemi di esprimere tutta la mia solidarietà a questo docente che, utilizzando gli strumenti previsti dall'ordinamento, e quindi nell'ambito della legalità, ha deciso di far valere le sue legittime ragioni, fermo restando il fatto che mi sembra  di capire  si tratti di sentenza non ancora passata in giudicato.
Questo docente campano, del quale sono particolarmente orgogliosa, ha deciso di difendere la sua dignità, ritenendo che fosse stata lesa, ed è questo il giusto atteggiamento da incoraggiare difronte a pretese assurde,  illegittime e destituite da qualsivoglia fondamento nella realtà dei fatti.
Allo stesso modo, ritengo si possa scegliere sempre, comunque e dovunque di non essere per forza "la Signora del Tempo che vola" ed ancora una volta difendere la nostra dignità di donne e uomini nei confronti di chiunque voglia assumere nei nostri confronti atteggiamenti dispotici e prepotenti.
Ma continuo a sostenere che questa forza e questo coraggio non possiamo chiederli ad una riforma, per quanto ottima possa essere, ma dobbiamo trovarli solo in noi stessi,e solo dopo aver fatto un esame obiettivo sulla fondatezza delle nostre ragioni.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: La dura verità sulla Buonascuola...   Dom Giu 14, 2015 10:38 am

docentecheverrà ha scritto:
La nostra è una professione delicata, deve essere quasi una missione.
Non si può entrare in classe senza voler vedere i sorrisi dei nostri studenti.
Non si può andare a scuola senza il sorriso in bocca, felici di quello che si vivrà quella mattina.

Voi andate a scuola tristi?
E tu a scuola ci vai??
Tornare in alto Andare in basso
 
La dura verità sulla Buonascuola...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)
» La Verità e il Divenire
» Ragazze ricordate lo speciale sulla fecondazione che era in onda su Sky?
» IUI fatta.....e adesso aspetto con ansia giorno 1 agosto!
» Verità scientifiche nel Corano

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: