Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 ma questi signori che guadagnano 20 mila euro al mese sono cosa significa essere precari? è da settembre che ci illudono

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
gni



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 27.08.12

MessaggioOggetto: ma questi signori che guadagnano 20 mila euro al mese sono cosa significa essere precari? è da settembre che ci illudono   Mer 17 Giu 2015 - 15:22

Promemoria primo messaggio :

sono sinceramente basita. non si gioca così con la vita delle persone. ci hanno tenuto sulla corda per mesi, e adesso salta tutto. perchè??
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: ma questi signori che guadagnano 20 mila euro al mese sono cosa significa essere precari? è da settembre che ci illudono   Gio 18 Giu 2015 - 21:15

precario_acciaio ha scritto:
ma sicuramente nel resto dell'italia ci sono orde di bricconi che leggono il giornale in classe.

Che io sappia, quello della lettura del giornale in classe è stato un progetto sostenuto e sponsorizzato da alcune testate giornalistiche italiane, nazionali e regionali, d'intesa con il MIUR.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: ma questi signori che guadagnano 20 mila euro al mese sono cosa significa essere precari? è da settembre che ci illudono   Gio 18 Giu 2015 - 21:17

lurk ha scritto:
precario_acciaio ha scritto:
ma sicuramente nel resto dell'italia ci sono orde di bricconi che leggono il giornale in classe.

Che io sappia, quello della lettura del giornale in classe è stato un progetto sostenuto e sponsorizzato da alcune testate giornalistiche italiane, nazionali e regionali, d'intesa con il MIUR.

=)
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: ma questi signori che guadagnano 20 mila euro al mese sono cosa significa essere precari? è da settembre che ci illudono   Gio 18 Giu 2015 - 21:20

lurk ha scritto:
precario_acciaio ha scritto:
ma sicuramente nel resto dell'italia ci sono orde di bricconi che leggono il giornale in classe.

Che io sappia, quello della lettura del giornale in classe è stato un progetto sostenuto e sponsorizzato da alcune testate giornalistiche italiane, nazionali e regionali, d'intesa con il MIUR.

Vero. Nella scuola in cui ho lavorato lo scorso anno avevamo il giornale in classe. Per fortuna non c'era gugu nei paraggi
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3880
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: ma questi signori che guadagnano 20 mila euro al mese sono cosa significa essere precari? è da settembre che ci illudono   Gio 18 Giu 2015 - 21:21

no, cavoli! Se si può leggere il giornale in classe per tutta la mattina (previa autorizzazione ministeriale) mi calano le motivazioni per il giusto licenziamento e di conseguenza anche le chanches per entrare nella provincia di docentecheverrà, che voglio ringraziare però per avermi insegnato che se voglio vedere sorridere i miei studenti, devo entrare in classe io stessa col sorriso stampato in faccia. Questa mattina (giornata di esami) l'ho fatto. Tutti erano più felici, sono stati serenissimi e hanno fatto scritti mirabolanti. Grazie gugu!!
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: ma questi signori che guadagnano 20 mila euro al mese sono cosa significa essere precari? è da settembre che ci illudono   Ven 19 Giu 2015 - 10:47

docentecheverrà ha scritto:
clacl ha scritto:
La riforma del lavoro e la legge elettorale sono state fatte, penso che andranno avanti anche con la riforma della scuola anche senza piano straordinario di immissioni in ruolo per 2015. A questo punto meglio la fiducia ma i tempi tecnici per le assunzioni non so quali possono essere


La Riforma della Scuola va fatta; non è possibile lasciare la scuola nelle condizioni in cui versa oggi, dove i docenti non sono valutati da nessuno e non possono essere facilmente licenziati se mancano dei loro doveri.
Il testo della Camera dovrebbe essere approvato subito.

Potresti gentilmente indicarci dove avresti letto che il ddl permetterebbe di "licenziare facilmente"?
Che ci dici invece dei presidi? Come mai non ti preoccupi della loro valutazione e della loro eventuale "facile licenziabilità"?
Potresti spiegarci il motivo per cui far valutare i presidi dai docenti sarebbe male e far valutare i docenti dai presidi invece sarebbe bene?
Tornare in alto Andare in basso
docentecheverrà



Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 09.06.15

MessaggioOggetto: Re: ma questi signori che guadagnano 20 mila euro al mese sono cosa significa essere precari? è da settembre che ci illudono   Ven 19 Giu 2015 - 10:51

Babbeus ha scritto:

Potresti gentilmente indicarci dove avresti letto che il ddl permetterebbe di "licenziare facilmente"?
Che ci dici invece dei presidi? Come mai non ti preoccupi della loro valutazione e della loro eventuale "facile licenziabilità"?
Potresti spiegarci il motivo per cui far valutare i presidi dai docenti sarebbe male e far valutare i docenti dai presidi invece sarebbe bene?

Nel ddl è permesso già licenziare i docenti neoassunti in tronco, nell'anno di prova. Basta aggiungere nel ddl finale che la norma vale anche per i docenti di ruolo.
I docenti non possono valutare il dirigente, perchè il dirigente è più alto in grado, è più importante, ha più titoli e ha vinto un concorso a dirigente che nessun docente ha mai vinto.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: ma questi signori che guadagnano 20 mila euro al mese sono cosa significa essere precari? è da settembre che ci illudono   Ven 19 Giu 2015 - 10:57

docentecheverrà ha scritto:
Babbeus ha scritto:

Potresti gentilmente indicarci dove avresti letto che il ddl permetterebbe di "licenziare facilmente"?
Che ci dici invece dei presidi? Come mai non ti preoccupi della loro valutazione e della loro eventuale "facile licenziabilità"?
Potresti spiegarci il motivo per cui far valutare i presidi dai docenti sarebbe male e far valutare i docenti dai presidi invece sarebbe bene?

Nel ddl è permesso già licenziare i docenti neoassunti in tronco, nell'anno di prova. Basta aggiungere nel ddl finale che la norma vale anche per i docenti di ruolo.
I docenti non possono valutare il dirigente, perchè il dirigente è più alto in grado, è più importante, ha più titoli e ha vinto un concorso a dirigente che nessun docente ha mai vinto.

che ha più titoli non è detto proprio che ha vinto il concorso ci sarebbe da parlare molto.

comunque, ammesso e non concesso che il modello aziendale sia adeguato in una scuola, per me non lo è, nelle aziende sia i manager che i senior manager vengono valutati e anche in forma anonima dai loro impiegati. Ma come spesso accade sembra che prendere il peggio e solo quello dei sistemi aziendalistici americani sia lo sport nazionale
Tornare in alto Andare in basso
solluna



Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 11.06.15

MessaggioOggetto: ma noi, ge lavoratori decennali, dove siamo? pecore sbandate, e molto confuse.   Ven 19 Giu 2015 - 12:48

Scusate, leggo sempre, oggi scrivo. Ho superato il mio limite di sopportazione per tanta ipocrisia.
Siamo molto, troppo, e volutamente divisi non per nostra diversità, ma per sapiente abilità di chi in tanti decenni ha governato il paese. Diversi partiti e politici, apparentemente divisi, ma Co e si: Nel creare un popolo di lupi pronti a sbranarsi, al segnale.
Prima i concorsi, poi
Le Siss, poi i Tfa e poi i Pass. E nel mezzo, i concorsi. E tutti, chi per un legittimo motivo, chi per un altro, accampano diritti. In questa grande confusione, molti onesti e fiduciosi nella legge e nell'idea di ordine e di buon governo( al di là delle singole ideologie politiche, ma condividendo, nelle parole democrazia e diritti, formazioni e percorsi di vita) attendono che non il proprio, ma il comune bene sia portato avanti. Sono in ge, da tanti anni e mi barcameno, alcuni anni meglio, altri peggio.
Ho scelto io questa strada, mi piace, ma non è una missione. È un lavoro che dà il senso alle parole di cui parlavo sopra.
Non mando avanti, anche se, forse, ne avrei un piccolo diritto e un grande vantaggio, il mio interesse a danno degli altri. Dei colleghi di ruolo, che hanno la vista buona, nonostante l'età, e sentono puzza di bruciato. Per chi, dopo di me, con altre strade, ha conseguito l'abilitazione, anche in classi di concorso in cui, onestamente, non aveva senso, alla luce degli esuberi, che fossero indetti corsi e ricorsi per illudere e per guadagnare.
Non so, non ho mai capito ( ho letto tanto, ascoltato le audizioni per radio, confrontato opinioni con docenti vecchi e nuovi, fiduciosi e scoraggiati) quale fosse la strada percorribile. Questo lungo anno di attesa vigile, ammetto, mi ha sfinita. In fondo, chiedo solo di continuare a lavorare pensando di essere utile e non dannosa al sistema scuola.
a tutti voi che lasciate tanti splendidi messaggi, buona vita. Vale ac valete. Ci si becca, senza saperne niente, in qualche corridoio tetro con mura logorate, ma con un sorriso splendente, perché io so che ci credete tanto tanto anche voi...

Tornare in alto Andare in basso
 
ma questi signori che guadagnano 20 mila euro al mese sono cosa significa essere precari? è da settembre che ci illudono
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Emilio Fede si lamenta per 20000 euro al mese sono pochi!!!
» Ma quanto guadagnano Dolce e Gabbana e sono evasori fiscali!
» Sequestrati 23 milioni di euro dello Ior. Indagato il presidente
» Lampedusa. Vendevano le figlie a 3 euro.
» Quegli 80 euro di Renzi

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: