Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Sab Giu 20, 2015 11:33 am

Dopo la massacrante prova delle tabulazioni dei test INVALSI (medie), vorrei esprimere alcune considerazioni

1) personalmente non trovo i test INVALSI così inutili, proprio perché permettono una valutazione fatta con lo stesso metro su tutto il territorio nazionale (cosa venga fatto dei dati raccolti ogni anno, compresi quelli sui genitori, invece, è un altro conto, sul quale non mi esprimo);

2) trovo invece del tutto inammissibile che i docenti vengano sottoposti forzosamente e per giunta gratuitamente a questo tour de force;

3) i test INVALSI in un certo senso misurano il fallimento della scuola. A parte qualche sorpresa in positivo o in negativo, hanno preso 10 gli alunni che sin dai primi giorni hanno dimostrato di avere una marcia più degli altri, hanno preso 5 quelli che maggiormente hanno manifestato difficoltà e i voti intermedi si sono distribuiti secondo le capacità individuali non dico innate, ma sicuramente pre-scolastiche o dovute a un favorevole ambiente sociofamiliare, quelle di cui tutti i professori sono consapevoli.
Alcuni voti "educativi", cioè un po' gonfiati, dal confronto con le prove Invalsi risultano eccessivi, allo stesso modo in cui sono stati riportati al reale valore dell'alunno quei voti dovuti a una particolare benevolenza o malevolenza di uno o più insegnanti; i sette di ammissione, che venivano fuori dalla media con comportamento, musica e scienze motorie, sono stati smentiti dai sei e dai cinque dell'invalsi...

In definitiva: gli insegnanti insegnano, formano, provano ad educare, intervengono premiando, punendo, incoraggiando, usano una gran varietà metodologie didattiche più o meno innovative, sono dolci o sono severi, spiegano bene, spiegano male... ma difficilmente riescono a spostare sensibilmente le attitudini degli alunni: viene in mente la frase evangelica "E chi di voi, con la sua sollecitudine, può aggiungere alla sua statura un sol cubito?".

Forse il compito dell'insegnante non è quello politicamente corretto e ripetuto dalla concezione mainstream di educare, ex-ducere, suscitare entusiasmo, tirare fuori le potenzialità nascoste;  forse il compito di un insegnante è, più semplicemente, quello di insegnare qualcosa, di trasmettere nozioni, di fornire alle belle teste come alle teste vuote un bagaglio di conoscenze che siano loro utili durante l'arco dell'esistenza.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Sab Giu 20, 2015 12:01 pm

Sfondi una porta aperta.

Perchè mai ci chiameranno insegnanti e non educatori ?

Perchè mai esiste la frase "i tuoi genitori non ti hanno insegnato l'educazione ?" ?

Temo però che stiamo sprecando fiato ! I ragazzi hanno bisogno d'educazione prima e di più che dell'istruzione e l'abitudine allo scarica barile vuole che se i genitori non riescono a darla si pretende (inutilmente) che siamo noi a metterci una pezza.

Pazienza.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Sab Giu 20, 2015 7:18 pm

ufo polemico ha scritto:
Dopo la massacrante prova delle tabulazioni dei test INVALSI (medie), vorrei esprimere alcune considerazioni

2) trovo invece del tutto inammissibile che i docenti vengano sottoposti forzosamente e per giunta gratuitamente a questo tour de force;


E' doppiamente scandaloso se si considera che esistono tecnologie e strumenti che potrebbero rendere tale operazione di bieco data entering del tutto superflua. In questo contesto il lavoro degli insegnante viene valutato meno "di valore" dell'usura di un lettore ottico. Altro che lavoro schiavile.

ufo polemico ha scritto:


3) i test INVALSI in un certo senso misurano il fallimento della scuola. A parte qualche sorpresa in positivo o in negativo, hanno preso 10 gli alunni che sin dai primi giorni hanno dimostrato di avere una marcia più degli altri, hanno preso 5 quelli che maggiormente hanno manifestato difficoltà e i voti intermedi si sono distribuiti secondo le capacità individuali non dico innate, ma sicuramente pre-scolastiche o dovute a un favorevole ambiente sociofamiliare, quelle di cui tutti i professori sono consapevoli.


L'Invalsi è (o vorrebbe essere) un test di competenza. E' quindi normale che emergano dai test invalsi i dati che tu descrivi. Bisogna poi vedere se tali dati fotografano un fallimento solo della scuola o se le "colpe" non vadano piuttosto condivise anche con altri. Di certo l'Invalsi fotografa un fenomeno, fornisce dei dati che possono servire per diagnosticare la malattia. Trovare la cura, invece, è un altro paio di maniche. Il pericolo è che l'oculista che dovrà decidere del destino della scuola, leggendo i dati che evidenziano una robusta congiuntivite, decida che la cura migliore è cavare gli occhi del paziente.
Tornare in alto Andare in basso
Rianca



Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 28.06.15

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Lun Lug 13, 2015 8:16 am

Risultati Invalsi....Scusate la mia ignoranza : la Lombardia é in testa ai risultati ma.....non erano i Lombardi che si lamentavano delle loro classi stracolme di bimbi extracomunitari? Gli stranieri pareva che stessero minando le fondamenta della scuola e della didattica del Nord Italia! Allora due sono i casi: 1 le prove sono state falsate dai suggerimenti vari...2 i bambini stranieri sono diventati delle cime.....e c'é anche una terza possibilità...che i docenti lombardi facciano miracoli. Sono un'insegnante meridionale: vi prego, ditemi come si fa , altrimenti con la chiamata diretta dei docenti NESSUNO fra i dirigenti del Nord accetterà la mia candidatura! Rimarró per sempre con la mia ignoranza, il mio splendido mare, il mio sole, il mio cielo azzurro trasparente....
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Lun Lug 13, 2015 2:21 pm

Rianca ha scritto:
Risultati Invalsi....Scusate la mia ignoranza : la Lombardia é in testa ai risultati ma.....non erano i Lombardi che si lamentavano delle loro classi stracolme di bimbi extracomunitari? Gli stranieri pareva che stessero minando le fondamenta della scuola e della didattica del Nord Italia! Allora due sono i casi: 1 le prove sono state falsate dai suggerimenti vari...2 i bambini stranieri sono diventati delle cime.....e c'é anche una terza possibilità...che i docenti lombardi facciano miracoli. Sono un'insegnante meridionale: vi prego, ditemi come si fa , altrimenti con la chiamata diretta dei docenti NESSUNO fra i dirigenti del Nord accetterà la mia candidatura! Rimarró per sempre con la mia ignoranza, il mio splendido mare, il mio sole, il mio cielo azzurro trasparente....
Quarta possibilità: in Lombardia la situazione è critica, nel resto dell'Italia è ancora peggiore.

Se dicessi: "l'Italia è un paese con gravi problemi, arrivare a fine mese è sempre più difficile e c'è molta gente che non ci arriva" non direi una fesseria; questo non toglie che poi un ruandese potrebbe notare che in Italia 10 milioni di persone stanno preparandosi a partire per le vacanze e che potrebbe dire: "ma se noi non possiamo permettercelo perchè voi vi lamentate ?".
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Lun Lug 13, 2015 5:09 pm

Rianca ha scritto:
Risultati Invalsi....Scusate la mia ignoranza : la Lombardia é in testa ai risultati ma.....non erano i Lombardi che si lamentavano delle loro classi stracolme di bimbi extracomunitari? Gli stranieri pareva che stessero minando le fondamenta della scuola e della didattica del Nord Italia! Allora due sono i casi: 1 le prove sono state falsate dai suggerimenti vari...2 i bambini stranieri sono diventati delle cime.....e c'é anche una terza possibilità...che i docenti lombardi facciano miracoli. Sono un'insegnante meridionale: vi prego, ditemi come si fa , altrimenti con la chiamata diretta dei docenti NESSUNO fra i dirigenti del Nord accetterà la mia candidatura! Rimarró per sempre con la mia ignoranza, il mio splendido mare, il mio sole, il mio cielo azzurro trasparente....

Visto che si fa sfoggio di luoghi comuni e panzane che qualcuno definirebbe cripto-razziste non posso che invitarti a visitare e godere delle nostre splendide montagne, dei nostri panorami da cartolina illustrata e dell'aria frizzante delle alpi. Altro che il pisciatoio pubblico che molti si avventurano a chiamare "mare" ed il sole impietoso che, dopo averti levato ogni minima forza, ti obbliga, grondante di sudore, a cercare un filo d'ombra per sopravvivere.

Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Lun Lug 13, 2015 6:19 pm

OT in risposta a Lenar

Condivido la descrizione dei paesaggi del Nord Italia che sono bellissimi, ma definire "pisciatoio pubblico" il nostro bellissimo mare mi sembra un vera e propria bestemmia.
Te lo dico da isolana, quindi sono circondata dal mare della mia Sardegna che, ti garantisco, è tutto ciò che c'è di bello, e di "pisciatoio" non ha assolutamernte niente!!
Tornare in alto Andare in basso
ProfessorPanza



Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Mer Lug 15, 2015 6:46 pm

Lenar ha scritto:
Rianca ha scritto:
Risultati Invalsi....Scusate la mia ignoranza : la Lombardia é in testa ai risultati ma.....non erano i Lombardi che si lamentavano delle loro classi stracolme di bimbi extracomunitari? Gli stranieri pareva che stessero minando le fondamenta della scuola e della didattica del Nord Italia! Allora due sono i casi: 1 le prove sono state falsate dai suggerimenti vari...2 i bambini stranieri sono diventati delle cime.....e c'é anche una terza possibilità...che i docenti lombardi facciano miracoli. Sono un'insegnante meridionale: vi prego, ditemi come si fa , altrimenti con la chiamata diretta dei docenti NESSUNO fra i dirigenti del Nord accetterà la mia candidatura! Rimarró per sempre con la mia ignoranza, il mio splendido mare, il mio sole, il mio cielo azzurro trasparente....

Visto che si fa sfoggio di luoghi comuni e panzane che qualcuno definirebbe cripto-razziste non posso che invitarti a visitare e godere delle nostre splendide montagne, dei nostri panorami da cartolina illustrata e dell'aria frizzante delle alpi. Altro che il pisciatoio pubblico che molti si avventurano a chiamare "mare" ed il sole impietoso che, dopo averti levato ogni minima forza, ti obbliga, grondante di sudore, a cercare un filo d'ombra per sopravvivere.


Ma guarda, qualcuno che odia il Sud e i "sudici" e fa commenti che nessuno definirebbe "cripto"-razzisti. Non avevo mai assistito a uno sfogo di questo tipo, proprio mai. La cosa del sole impietoso, poi è veramente geniale. Che classe, che cultura.
Complimentoni.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Mer Lug 15, 2015 9:12 pm

Rianca ha scritto:
Risultati Invalsi....Scusate la mia ignoranza : la Lombardia é in testa ai risultati ma.....non erano i Lombardi che si lamentavano delle loro classi stracolme di bimbi extracomunitari? Gli stranieri pareva che stessero minando le fondamenta della scuola e della didattica del Nord Italia! Allora due sono i casi: 1 le prove sono state falsate dai suggerimenti vari...2 i bambini stranieri sono diventati delle cime.....e c'é anche una terza possibilità...che i docenti lombardi facciano miracoli. Sono un'insegnante meridionale: vi prego, ditemi come si fa , altrimenti con la chiamata diretta dei docenti NESSUNO fra i dirigenti del Nord accetterà la mia candidatura! Rimarró per sempre con la mia ignoranza, il mio splendido mare, il mio sole, il mio cielo azzurro trasparente....



Non avrei di questi timori, visto che il contingente degli insegnanti delle scuole del Nord (e quindi anche dei dirigenti) è composto in una buona percentuale da meridionali
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Mer Lug 15, 2015 10:01 pm

ProfessorPanza ha scritto:
Lenar ha scritto:
Rianca ha scritto:
Risultati Invalsi....Scusate la mia ignoranza : la Lombardia é in testa ai risultati ma.....non erano i Lombardi che si lamentavano delle loro classi stracolme di bimbi extracomunitari? Gli stranieri pareva che stessero minando le fondamenta della scuola e della didattica del Nord Italia! Allora due sono i casi: 1 le prove sono state falsate dai suggerimenti vari...2 i bambini stranieri sono diventati delle cime.....e c'é anche una terza possibilità...che i docenti lombardi facciano miracoli. Sono un'insegnante meridionale: vi prego, ditemi come si fa , altrimenti con la chiamata diretta dei docenti NESSUNO fra i dirigenti del Nord accetterà la mia candidatura! Rimarró per sempre con la mia ignoranza, il mio splendido mare, il mio sole, il mio cielo azzurro trasparente....

Visto che si fa sfoggio di luoghi comuni e panzane che qualcuno definirebbe cripto-razziste non posso che invitarti a visitare e godere delle nostre splendide montagne, dei nostri panorami da cartolina illustrata e dell'aria frizzante delle alpi. Altro che il pisciatoio pubblico che molti si avventurano a chiamare "mare" ed il sole impietoso che, dopo averti levato ogni minima forza, ti obbliga, grondante di sudore, a cercare un filo d'ombra per sopravvivere.


Ma guarda, qualcuno che odia il Sud e i "sudici" e fa commenti che nessuno definirebbe "cripto"-razzisti. Non avevo mai assistito a uno sfogo di questo tipo, proprio mai. La cosa del sole impietoso, poi è veramente geniale. Che classe, che cultura.
Complimentoni.

Ma da dove ricavi che io odio il Sud? (Cosa, per altro, non vera). E i "sudici"? Cosa sarebbero?

In ogni caso, visto il commento che hai postato, non posso che scusarmi con tutti per l'intemperanza del mio post precedente. Mi pare che ormai sia evidente la tua natura di troll.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1651
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Mer Lug 15, 2015 10:22 pm

ProfessorPanza ha scritto:
Lenar ha scritto:
Rianca ha scritto:
Risultati Invalsi....Scusate la mia ignoranza : la Lombardia é in testa ai risultati ma.....non erano i Lombardi che si lamentavano delle loro classi stracolme di bimbi extracomunitari? Gli stranieri pareva che stessero minando le fondamenta della scuola e della didattica del Nord Italia! Allora due sono i casi: 1 le prove sono state falsate dai suggerimenti vari...2 i bambini stranieri sono diventati delle cime.....e c'é anche una terza possibilità...che i docenti lombardi facciano miracoli. Sono un'insegnante meridionale: vi prego, ditemi come si fa , altrimenti con la chiamata diretta dei docenti NESSUNO fra i dirigenti del Nord accetterà la mia candidatura! Rimarró per sempre con la mia ignoranza, il mio splendido mare, il mio sole, il mio cielo azzurro trasparente....

Visto che si fa sfoggio di luoghi comuni e panzane che qualcuno definirebbe cripto-razziste non posso che invitarti a visitare e godere delle nostre splendide montagne, dei nostri panorami da cartolina illustrata e dell'aria frizzante delle alpi. Altro che il pisciatoio pubblico che molti si avventurano a chiamare "mare" ed il sole impietoso che, dopo averti levato ogni minima forza, ti obbliga, grondante di sudore, a cercare un filo d'ombra per sopravvivere.


Ma guarda, qualcuno che odia il Sud e i "sudici" e fa commenti che nessuno definirebbe "cripto"-razzisti. Non avevo mai assistito a uno sfogo di questo tipo, proprio mai. La cosa del sole impietoso, poi è veramente geniale. Che classe, che cultura.
Complimentoni.
Per te il razzismo è a senso unico.  Il razzismo del sud verso il nord è legittimo,  vero?
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Gio Lug 16, 2015 11:44 am

Possiamo evitare di utilizzare la parola razzismo in modo ASSOLUTAMENTE FUORI LUOGO come ormai da anni fanno quelle capre di giornalisti e gente comune? Grazie
Tornare in alto Andare in basso
ProfessorPanza



Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Ven Lug 17, 2015 1:45 pm

Lenar ha scritto:

Ma da dove ricavi che io odio il Sud? (Cosa, per altro, non vera).

Rileggi quello che hai scritto e forse avrai l'illuminazione.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Ven Lug 17, 2015 2:01 pm

ProfessorPanza ha scritto:
Lenar ha scritto:

Ma da dove ricavi che io odio il Sud? (Cosa, per altro, non vera).

Rileggi quello che hai scritto e forse avrai l'illuminazione.

Rileggi tu il tuo. Lo troverai gonfio di allusioni e luoghi comuni contro il nord. La mia risposta al tuo post era volutamente provocatoria. Mi spiace che tu non abbia colto il messaggio.
Tornare in alto Andare in basso
ProfessorPanza



Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Ven Lug 17, 2015 3:19 pm

Lenar ha scritto:
ProfessorPanza ha scritto:
Lenar ha scritto:

Ma da dove ricavi che io odio il Sud? (Cosa, per altro, non vera).

Rileggi quello che hai scritto e forse avrai l'illuminazione.

Rileggi tu il tuo. Lo troverai gonfio di allusioni e luoghi comuni contro il nord. La mia risposta al tuo post era volutamente provocatoria. Mi spiace che tu non abbia colto il messaggio.

Allora, sarò chiaro e conciso, poi non risponderò ad altre tue provocazioni.
Pochi post fa ti sei sfogato e hai detto ciò che pensi del Meridione, usando termini come "pisciatoio pubblico".
Io ti ho fatto giustamente notare che sei stato di una grettezza e un RAZZISMO esemplare. Ora TU vieni a dire a ME, di essere gonfio di pregiudizi? Chi è che insulta e poi si rimangia tutto con finte scuse (del tipo "scusate tanto se ho detto la verità") e con locuzioni come "volutamente provocatorio"?
Vuoi cercare di ribaltare il tutto e far passare me come l'estremista? Non ci pensare neanche.
Ripeto, sei stato volgare e offensivo e ora vuoi mascherarti da lucido e fine pensatore.
Direi che ho perso abbastanza tempo. Vado a farmi volutamente provocare altrove.

Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1896
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Ven Lug 17, 2015 3:33 pm

45°...
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola   Ven Lug 17, 2015 5:26 pm

ProfessorPanza ha scritto:
Lenar ha scritto:
ProfessorPanza ha scritto:
Lenar ha scritto:

Ma da dove ricavi che io odio il Sud? (Cosa, per altro, non vera).

Rileggi quello che hai scritto e forse avrai l'illuminazione.

Rileggi tu il tuo. Lo troverai gonfio di allusioni e luoghi comuni contro il nord. La mia risposta al tuo post era volutamente provocatoria. Mi spiace che tu non abbia colto il messaggio.

Allora, sarò chiaro e conciso, poi non risponderò ad altre tue provocazioni.
Pochi post fa ti sei sfogato e hai detto ciò che pensi del Meridione, usando termini come "pisciatoio pubblico".
Io ti ho fatto giustamente notare che sei stato di una grettezza e un RAZZISMO esemplare. Ora TU vieni a dire a ME, di essere gonfio di pregiudizi?

Hai ragione. Il post originale a cui avevo risposto in maniera, ripeto, volutamente provocatoria, non era il tuo ma di un tale "Rianca". Mi spiace se ti sei sentito offeso. Anche io mi sono cmq sentito offeso dal post di Rianca.
Tornare in alto Andare in basso
 
Considerazioni sui test INVALSI e sull' (in)utilità della scuola
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» venerdì tn e dual test...
» test combinato fatto
» considerazioni di fine anno
» si faccio un test?
» ahhhhhhhhhhhh ho avuto i risultati del toxo test

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: