Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 SELEZIONE IN ENTRATA UNICA SOLUZIONE! LA VERA RIFORMA UTILE!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
bubbylil



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioOggetto: SELEZIONE IN ENTRATA UNICA SOLUZIONE! LA VERA RIFORMA UTILE!   Mer Giu 24, 2015 8:33 pm

Il guaio vero della scuola è che si sono creati in pochi anni un milione e duecentomila persone (in continuo aumento) a fare lo stesso lavoro! 
Pazzia assoluta che non ha eguali in altre professioni.

Basta mettere d'ora in poi una selezione all'inizio.

Esempio: 

Università di psicologia, storia ecc aperta a tutti, ma alla fine del 2 anno si sdoppia: numero chiuso su numeri reali per diventare insegnanti. Solo chi accede può diventarlo, gli altri prendono invece una laurea che gli permette di lavorare in altri ambiti o di conseguirla per cultura personale (così non si lede il diritto alla studio).

Così per tutte le facoltà.

FINE DEL PRECARIATO!

Niente più illusioni e tribolazioni. Chi non riesce a diventare insegnante lo sa già a 21 anni, ha quindi tutto il tempo di rifarsi una vita lavorativa altrove...come accade per chi voleva fare il medico, il farmacista ecc...ma non ha passato il test. 

Ora invece si illudono centinaia di migliaia di persone di poter fare un lavoro per cui NON CI SONO I POSTI! 
Ecco la VERA fonte di tutto i mali. 


Ovviamente il discorso vale solo per il futuro, TUTTI quelli che oggi sono già nella scuola vanno ASSUNTI. 

Il tutto serve a evitare a chi oggi ha 18 anni lo stesso girone dantesco che abbiamo passato noi....

Bisogna essere realisti! E' l'UNICA vera soluzione definitiva!

Invece questi continuano a sfornare titolati e abilitati a iosa salvo poi mettere sbarramenti, concorsi, corsi, ecc per selezionare DOPO, massacrandoci. 

ORRIBILE!

Non capisco perchè non facciano QUESTA DI RIFORMA! E' tanto semplice.


Siete d'accordo?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: SELEZIONE IN ENTRATA UNICA SOLUZIONE! LA VERA RIFORMA UTILE!   Mer Giu 24, 2015 8:35 pm

Sono d''accordissimo, ma questa a quanto pare è la riforma impossibile, non verrà mai fatta, anche perchè in Italia è chiaro che non si sappiano calcolare i posti disponibili (vedi SSIS).
Tornare in alto Andare in basso
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: SELEZIONE IN ENTRATA UNICA SOLUZIONE! LA VERA RIFORMA UTILE!   Mer Giu 24, 2015 9:09 pm

bubbylil ha scritto:


Basta mettere d'ora in poi una selezione all'inizio.

Esempio: 

Università di psicologia, storia ecc aperta a tutti, ma alla fine del 2 anno si sdoppia: numero chiuso su numeri reali per diventare insegnanti. Solo chi accede può diventarlo, gli altri prendono invece una laurea che gli permette di lavorare in altri ambiti o di conseguirla per cultura personale (così non si lede il diritto alla studio).

Così per tutte le facoltà.

...omissis...


Siete d'accordo?

Quindi, la selezione può, con un quiz, individuare chi può insegnare?

L'accesso allo studio deve essere aperto a tutti, qualunque sia lo studio che intraprendi.

Numero chiuso alle università? E' perché oggi si fanno passare tutti, come lo ha fatto capire una riforma di un pò di tempo fa perché era il modo con cui poter avere più laureati.....quindi chi passa ai quiz di medicina sarà un VERO medico.
Tornare in alto Andare in basso
bubbylil



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioOggetto: Re: SELEZIONE IN ENTRATA UNICA SOLUZIONE! LA VERA RIFORMA UTILE!   Mer Giu 24, 2015 10:36 pm

Precario, speriamo che imparano a farli questi conti.


Sperso, leggi bene. L'università resta APERTA a tutti. Solo la parte inerente selezione per insegnanti, da fare dopo il biennio comune, è chiusa. In pratica è un concorso che si fa PRIMA di conseguire il titolo, non dopo, in considerazione dei pochi posti disponibili rispetto all'alto numero di chi normalmente consegue oggi i titoli.

Se non piacciono i quiz si possono fare più prove con scritti e orali.

I quiz si fanno già COME ESAMI all'università, ai concorsi ecc...negli USA ad esempio TUTTI gli esami universitari sono a crocette (non esistono gli orali, considerati poco obiettivi).
E' una polemica sterile, chi è davvero motivato e studia i TEST DI ENTRATA ALL' UNIVERSITA' li passa. E se non ce le fa cambia lavoro da ragazzo, no a 40 anni come ora.
Come si fa a non capirlo?
Una selezione VA FATTA COMUNQUE, meglio prima che dopo!

E si, un VERO medico il test lo passa, se non è capace di passare quel test non sarà capace manco di fare gli esami (che sono molto più difficili) ci hai mai pensato?

Il livello medio dei medici italiani è tra i più alti al mondo, quindi il sistema comunque funziona. Può capitare di non passarlo la prima volta, ma la seconda se sei capace entri. Io tutti quelli davvero bravi e motivati li ho sempre visti entrare. Molla chi non era convinto o portato fin dall'inizio.

E' un tipo di polemica che ha poco senso. Una valutazione va fatta, non è che puoi valutare qualcuno dopo che ha lavorato 10 o 20 anni come accade oggi. Meglio selezionare prima che dopo.
Tornare in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Re: SELEZIONE IN ENTRATA UNICA SOLUZIONE! LA VERA RIFORMA UTILE!   Mer Giu 24, 2015 10:51 pm

Non la faranno mai una riforma simile ! E le facoltà di lettere, filosofia etc che hanno unico sbocco nell'insegnamento che fai le chiudi ? I baroni universitari di quelle facoltà chi li mantiene ?? :-)
Tornare in alto Andare in basso
mkfat



Messaggi : 323
Data d'iscrizione : 25.05.12

MessaggioOggetto: Re: SELEZIONE IN ENTRATA UNICA SOLUZIONE! LA VERA RIFORMA UTILE!   Mer Giu 24, 2015 11:00 pm

bubbylil ha scritto:
Il guaio vero della scuola è che si sono creati in pochi anni un milione e duecentomila persone (in continuo aumento) a fare lo stesso lavoro! 
Pazzia assoluta che non ha eguali in altre professioni.

Basta mettere d'ora in poi una selezione all'inizio.

Esempio: 

Università di psicologia, storia ecc aperta a tutti, ma alla fine del 2 anno si sdoppia: numero chiuso su numeri reali per diventare insegnanti. Solo chi accede può diventarlo, gli altri prendono invece una laurea che gli permette di lavorare in altri ambiti o di conseguirla per cultura personale (così non si lede il diritto alla studio).

Così per tutte le facoltà.

FINE DEL PRECARIATO!

Niente più illusioni e tribolazioni. Chi non riesce a diventare insegnante lo sa già a 21 anni, ha quindi tutto il tempo di rifarsi una vita lavorativa altrove...come accade per chi voleva fare il medico, il farmacista ecc...ma non ha passato il test. 

Ora invece si illudono centinaia di migliaia di persone di poter fare un lavoro per cui NON CI SONO I POSTI! 
Ecco la VERA fonte di tutto i mali. 


Ovviamente il discorso vale solo per il futuro, TUTTI quelli che oggi sono già nella scuola vanno ASSUNTI. 

Il tutto serve a evitare a chi oggi ha 18 anni lo stesso girone dantesco che abbiamo passato noi....

Bisogna essere realisti! E' l'UNICA vera soluzione definitiva!

Invece questi continuano a sfornare titolati e abilitati a iosa salvo poi mettere sbarramenti, concorsi, corsi, ecc per selezionare DOPO, massacrandoci. 

ORRIBILE!

Non capisco perchè non facciano QUESTA DI RIFORMA! E' tanto semplice.


Siete d'accordo?

è esattamente quanto accadeva all'epoca delle SSIS: concorso in ingresso, con diverse prove scritte ed orali (se ben mi ricordo), più punteggio finale in graduatoria differenziato in base ai risultati ottenuti negli esemi dei due anni di corso e nell'esame di stato finale.

Purtroppo però ad un certo punto i politici hanno iniziato a dire che chiunque avesse fatto la SSIS non avesse merito e quindi le hanno chiuse....una roba assurda, la SSIS erano finalmente il metodo di reclutamento che avvicinava l'Italia al resto del mondo, ma i politici ci hanno ributtato indietro cancellandole.
Tornare in alto Andare in basso
bubbylil



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioOggetto: Re: SELEZIONE IN ENTRATA UNICA SOLUZIONE! LA VERA RIFORMA UTILE!   Mer Giu 24, 2015 11:26 pm

Le SISS, anche se buone, non bastano perchè arrivano comunque DOPO che migliaia di laureati che aspirano a un posto che non c'è si sono già formati. I precari e supplenti pure. Quindi è già troppo tardi. 


Non la faranno mai una riforma simile ! E le facoltà di lettere, filosofia etc che hanno unico sbocco nell'insegnamento che fai le chiudi ? I baroni universitari di quelle facoltà chi li mantiene ?? :-)

Molti laureati di lettere, filosofia, storia ecc fanno i giornalisti, lavorano nelle bibiloteche, musei, uffici ecc non fanno mica tutti gli insegnanti!
Sui baroni e chi li mantiene....già esistono facoltà a numero chiuso e senza problemi.
E poi già ho detto che le facoltà aperte RESTANO, si chiude solo il passo successivo, la ''branca'' che da accesso all'insegnamento. 

Questa che ho dato E' LA SOLUZIONE CHE CREA MENO PROBLEMI PER TUTTI. 
VA ATTUATA altrimenti non si supererà MAI l'emergenza insegnanti in  Italia.


Ultima modifica di bubbylil il Mer Giu 24, 2015 11:38 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
infoscuola



Messaggi : 1865
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioOggetto: Re: SELEZIONE IN ENTRATA UNICA SOLUZIONE! LA VERA RIFORMA UTILE!   Mer Giu 24, 2015 11:37 pm

Concordo. E con rammarico ricordo che questa era la ratio della dura selezione Tfa I ciclo, poi completamente vanificata con relativa svalutazione dell'abilitazione...
Tornare in alto Andare in basso
 
SELEZIONE IN ENTRATA UNICA SOLUZIONE! LA VERA RIFORMA UTILE!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Povertà vera o presunta?
» la storia di Gesù è vera o no?
» CLINICA UNICA BRNO- informazioni da condividere opinioni cercasi
» OGGI SONO ENTRATA NELLA 10 SETTIMANA ED ECO DI CONTROLLO
» Il Cristianesimo: la vera religione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: