Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Domanda di trasferimento con la riforma

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Miao



Messaggi : 212
Data d'iscrizione : 06.11.11

MessaggioOggetto: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 9:36 am

Buongiorno a tutti,

purtroppo ormai questa riforma è passata e, tra i tanti aspetti devastanti in essa contenuti, continuo a non capire come si svolgerà la mobilità per chi è di ruolo già da tempo.

Premetto che il quesito che vorrei porre riguarda la scuola dell'infanzia, della quale, come sempre, poco si sa e meno ancora si parla.

Per chi è di ruolo già da diversi anni (beninteso, dopo una vita di precariato) quali sono le possibilità di fare domanda di trasferimento dal prossimo anno scolastico? E quali le temibili conseguenze?

Se una maestra, per i più svariati motivi, decidesse di presentare domanda di trasferimento interprovinciale, potrebbe farlo, come ora, ogni anno?

O da adesso (a riforma approvata), sarà vincolata per 3 anni nella scuola in cui si trova senza potersene andare?

E, ammesso che possa fare domanda di trasferimento interprovinciale, finirebbe in questi famigerati albi territoriali della provincia in cui vorrebbe arrivare? Ammetto di non aver ancora capito la differenza tra albi territoriali ed ambiti territoriali (per non parlare delle reti di scuole...)

E come funzionerebbe? I Dirigenti Scolastici delle scuole di quell'ambito di quella provincia le farebbero portare il curriculum e poi, forse, se gradito, uno di loro la chiamerebbe per lavorare nella sua scuola?
E per quanti anni dovrebbe rimanere nella scuola di arrivo? Per 3 ?
O potrebbe, già l'anno dopo, qualora lo desiderasse, fare domanda di trasferimento per un'altra scuola?

Grazie a chi chiarirà i miei dubbi.
Tornare in alto Andare in basso
Miao



Messaggi : 212
Data d'iscrizione : 06.11.11

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 9:50 am

Scusate, ulteriore dubbio: e, se uno volesse fare domanda di trasferimento in una sola provincia (o ambito territoriale o albo territoriale o quel che è  ;) ) potrà? O sarà costretto a farla in 5, 6, o 100 province?
Forse è un dubbio sciocco, ma ho letto sul forum (e spero per loro di aver capito male!!!) che addirittura i neoimmessi dovranno far domanda in 101 province. Questa sarà anche la sorte di chi, già di ruolo da tempo, vorrà far domanda di trasferimento? Devo capire...

Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
Miao



Messaggi : 212
Data d'iscrizione : 06.11.11

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 12:30 pm

Nessuno, gentilmente, può fornirmi delucidazioni in merito?
Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 12:55 pm

Io penso che la mobilità sarà triennale, quindi niente trasferimento prima dei tre anni.

A questo punto spero che ci lascino la mobilità annuale (assegnazioni provvisorie).
Tornare in alto Andare in basso
Miao



Messaggi : 212
Data d'iscrizione : 06.11.11

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 1:12 pm

Ah, ecco. Ti ringrazio per la risposta.

Ma alla fine del triennio dobbiamo fare domanda per tutte e 110 le province italiane o possiamo scegliere noi in quante e quali presentarla?

Anche xc potrebbe benissimo capitare che uno desideri rimanere nella stessa provincia in cui si trova ora o che desideri inserirne solo una o due (e non 110!) nella domanda di trasferimento interprovinciale.

Un'altra cosa: ma la valutazione triennale da parte del preside, se non superata, obbligherà al trasferimento, giusto?
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 3:16 pm

Penso che sceglierete voi. Non avrebbe senso imporvi vincoli del genere (per le Gae l'obiettivo è quello di esaurirle e coprire i posti vacanti, ma voi un posto ce l'avete già).
Non è prevista nessuna valutazione triennale da parte del preside. Si viene trasferiti solo se cambia il Pof e la propria materia non è più prevista.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 3:19 pm

Miao ha scritto:
E, ammesso che possa fare domanda di trasferimento interprovinciale, finirebbe in questi famigerati albi territoriali della provincia in cui vorrebbe arrivare? Ammetto di non aver ancora capito la differenza tra albi territoriali ed ambiti territoriali (per non parlare delle reti di scuole...)

E come funzionerebbe? I Dirigenti Scolastici delle scuole di quell'ambito di quella provincia le farebbero portare il curriculum e poi, forse, se gradito, uno di loro la chiamerebbe per lavorare nella sua scuola?
Gli albi non esistono, anche se qualcuno usa ancora questo termine che era usato nelle prime versioni poi non approvate. Esistono solo gli ambiti: tu decidi in quale zona vai a lavorare (se ci sono posti), se i posti sono più di uno saranno i Ds a decidere in quale scuola vai tu e in quali le tue colleghe (più o meno).
Tornare in alto Andare in basso
Miao



Messaggi : 212
Data d'iscrizione : 06.11.11

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 5:11 pm

Ti ringrazio molto, ora mi è più chiaro.

Purtroppo so che i miei quesiti, essendo specifici per la scuola materna, non riguardano la maggior parte degli utenti del forum, che sono invece quasi tutti insegnanti delle medie e delle superiori.

Ma, pur cercando in rete, non sono mai riuscita a trovare un forum specifico per la scuola dell'infanzia.

Grazie ancora.
Tornare in alto Andare in basso
Lenti



Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 11.07.13

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 5:47 pm

Dec ha scritto:
Miao ha scritto:
E, ammesso che possa fare domanda di trasferimento interprovinciale, finirebbe in questi famigerati albi territoriali della provincia in cui vorrebbe arrivare? Ammetto di non aver ancora capito la differenza tra albi territoriali ed ambiti territoriali (per non parlare delle reti di scuole...)

E come funzionerebbe? I Dirigenti Scolastici delle scuole di quell'ambito di quella provincia le farebbero portare il curriculum e poi, forse, se gradito, uno di loro la chiamerebbe per lavorare nella sua scuola?
Gli albi non esistono, anche se qualcuno usa ancora questo termine che era usato nelle prime versioni poi non approvate. Esistono solo gli ambiti: tu decidi in quale zona vai a lavorare (se ci sono posti), se i posti sono più di uno saranno i Ds a decidere in quale scuola vai tu e in quali le tue colleghe (più o meno).

E se ci fossero più candidati dei posti in un ambito territoriale? Si rischierebbe di non lavorare?
Penso soprattutto agli ambiti che ruotano attorno alle grandi città, dove molti presenteranno domanda di inserimento...
Tornare in alto Andare in basso
España



Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 23.07.13

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 5:54 pm

Scusate, ma per lettere (classe A043) allora vuol dire che non si verrà mai mandati via perchè la matera è curriculare?
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 7:23 pm

Lenti ha scritto:
Dec ha scritto:
Miao ha scritto:
E, ammesso che possa fare domanda di trasferimento interprovinciale, finirebbe in questi famigerati albi territoriali della provincia in cui vorrebbe arrivare? Ammetto di non aver ancora capito la differenza tra albi territoriali ed ambiti territoriali (per non parlare delle reti di scuole...)

E come funzionerebbe? I Dirigenti Scolastici delle scuole di quell'ambito di quella provincia le farebbero portare il curriculum e poi, forse, se gradito, uno di loro la chiamerebbe per lavorare nella sua scuola?
Gli albi non esistono, anche se qualcuno usa ancora questo termine che era usato nelle prime versioni poi non approvate. Esistono solo gli ambiti: tu decidi in quale zona vai a lavorare (se ci sono posti), se i posti sono più di uno saranno i Ds a decidere in quale scuola vai tu e in quali le tue colleghe (più o meno).

E se ci fossero più candidati dei posti in un ambito territoriale? Si rischierebbe di non lavorare?
Penso soprattutto agli ambiti che ruotano attorno alle grandi città, dove molti presenteranno domanda di inserimento...

Semplicemente non si entra nell'ambito se si è neoassunti (e bisognerà sceglierne un altro) o non si ottiene il trasferimento se si è già di ruolo. Se invece c'è una contrazione delle cattedre mentre già si fa parte dell'ambito, non è scritto chiaramente, ma si suppone che si sarà obbligati a chiedere il trasferimento in un altro ambito, come accade oggi a chi risulta perdente posto in una scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 7:24 pm

España ha scritto:
Scusate, ma per lettere (classe A043) allora vuol dire che non si verrà mai mandati via perchè la matera è curriculare?

Esatto, il DDL dice questo.
Tornare in alto Andare in basso
Miao



Messaggi : 212
Data d'iscrizione : 06.11.11

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 7:33 pm

Dec ha scritto:

Semplicemente non si entra nell'ambito se si è neoassunti (e bisognerà sceglierne un altro) o non si ottiene il trasferimento se si è già di ruolo. Se invece c'è una contrazione delle cattedre mentre già si fa parte dell'ambito, non è scritto chiaramente, ma si suppone che si sarà obbligati a chiedere il trasferimento in un altro ambito, come accade oggi a chi risulta perdente posto in una scuola.

Fermo restando che mi riferisco a chi è nella materna di ruolo da anni, e non alle medie/superiori, mi chiedo cosa comporterebbe non ottenere il trasferimento. Si rimarrebbe nella scuola in cui si è?
Tornare in alto Andare in basso
Miao



Messaggi : 212
Data d'iscrizione : 06.11.11

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 7:39 pm

Lenti ha scritto:
E se ci fossero più candidati dei posti in un ambito territoriale? Si rischierebbe di non lavorare?
Penso soprattutto agli ambiti che ruotano attorno alle grandi città, dove molti presenteranno domanda di inserimento...

Ecco, qs me lo chiedo anch'io.
Se faccio domanda per, che so, Canicattì, e non me lo danno, possono obbligarmi ad andare ad Alessandria, o Verona, o a Matera, insomma in un qualunque posto in Italia?
Perché è ovvio che se siamo obbligate a mettere 110 province, e il posto che vorrei a Canicattì non c'è, posso finire a Milano come a Otranto...
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 8:21 pm

Miao ha scritto:
Dec ha scritto:

Semplicemente non si entra nell'ambito se si è neoassunti (e bisognerà sceglierne un altro) o non si ottiene il trasferimento se si è già di ruolo. Se invece c'è una contrazione delle cattedre mentre già si fa parte dell'ambito, non è scritto chiaramente, ma si suppone che si sarà obbligati a chiedere il trasferimento in un altro ambito, come accade oggi a chi risulta perdente posto in una scuola.

Fermo restando che mi riferisco a chi è nella materna di ruolo da anni, e non alle medie/superiori, mi chiedo cosa comporterebbe non ottenere il trasferimento. Si rimarrebbe nella scuola in cui si è?

Sì. Non c'è differenza tra scuola dell'infanzia e scuola secondaria.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 8:22 pm

Miao ha scritto:
Lenti ha scritto:
E se ci fossero più candidati dei posti in un ambito territoriale? Si rischierebbe di non lavorare?
Penso soprattutto agli ambiti che ruotano attorno alle grandi città, dove molti presenteranno domanda di inserimento...

Ecco, qs me lo chiedo anch'io.
Se faccio domanda per, che so, Canicattì, e non me lo danno, possono obbligarmi ad andare ad Alessandria, o Verona, o a Matera, insomma in un qualunque posto in Italia?
Perché è ovvio che se siamo obbligate a mettere 110 province, e il posto che vorrei a Canicattì non c'è, posso finire a Milano come a Otranto...

Ma no, non immaginatevi cose che non sono scritte da nessuna parte e che non servirebbero a niente.
Tornare in alto Andare in basso
Miao



Messaggi : 212
Data d'iscrizione : 06.11.11

MessaggioOggetto: Re: Domanda di trasferimento con la riforma   Sab Giu 27, 2015 9:48 pm

Ti ringrazio molto. Speriamo...
Tornare in alto Andare in basso
 
Domanda di trasferimento con la riforma
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» come condizionare la domanda di trasferimento per il secondo anno
» IOL: domanda di trasferimento, non riesco a caricare gli allegati
» domanda scema...
» domanda grandiosa fatta su yahoo
» DOMANDA MATERNITA' ANTICIPATA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: