Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 4:24 pm

La fase a) immetterà i posti di diritto vacanti per metà ai GM e l'altra metà ai GAE.

Se non vi sono GM, solo la metà dei posti disponibili di diritto vacanti saranno dati in fase a).

Con il DDL ultima stesura - non quello in prima istanza della Camera-, diversamente da quanto fatto finora, si deroga: fase b)in deroga all’articolo 399 del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, che si trova qui da leggere, e si assegna anche il restante 50% dei posti non più ai GAE in locale, ma fase b) vengono sommati e assegnati su base nazionale a tutti coloro che non sono rientrati in fase a).
Se si rientra tra questi in fase b) come probabile visto l'esiguo numero di cattedre di diritto vacanti in numero max di 20000 cioè il numero che sarebbe stato utilizzato quest'anno per le assunzioni ordinarie, a fine a.s. -se stai lavorando fino al 30/6 o 31/8 ti comunicano dove andare. Con trattamento economico TI dal primo luglio 2016 o 1 settembre 2016 rispettivamente.

Se si rifiuta l'assunzione, art. 102
1. si viene depennati dalle graduatorie interessate dall'assunzione; pertanto se si rifiuta in fase b) non si può partecipare in fase c)
2. e i posti lasciati liberi dalla mancata assunzione non partecipano al Piano Straordinario -accanimento politico mentre la politica dovrebbe venire incontro alle esigenze e ai loro bisogni dei cittadini che li hanno eletti- sicuramente utilizzati nei futuri concorsi;

Intanto si lavora per il 2015/2016 come sempre da cattedre di fatto -ecco che la TV ha detto "tutto per quest'anno rimane tale e quale perché non fanno in tempo..."...macché è già tutto scritto nel DDL, poveretti- libere per esempio per assegnazioni provvisorie o spezzoni. Il punto è che con il piano straordinario non vi è nessuna possibilità aggiuntiva di lavoro per altri in GAE. Non è straordinario, appunto.

L'incongruenza del DDL ultima stesura -grazie alle modifiche richieste per la pura follia di incostituzionalità ora resasi nulla e infondata- sta nel fatto che diversamente da quanto detto in TV il potenziamento -novità della buona scuola ma attuato male per quello che è la mia idea qui esposta- della Tabella 1 (che dovrebbe includere i posti OF fotografati quest'anno) parte nel 2016/2017.

Per chi?
Accidenti, doppio accidenti. Per coloro non inclusi né in fase a) né in fase b). Ma la fase b) è -ERRORE GRAVISSIMO e dimenticanza di non aver trovato una gomma da inchiostro all'ultimo momento- è su base nazionale ---> te ne devi andare da dove stai lavorando. Ecco la fesseria grossa da correggere. Non il fatto che la domanda di assunzione sia resa facoltativa, che ingarbuglierebbe ancora di più le immissioni in ruolo perché evento non previsto e nato dopo artificiosamente.

Quando verranno assegnanti quelli in fase c)? Sui numeri della Tabella 1! La fase b) solo sulle residuali cattedre di diritto vacanti dopo l'assegnazione del 50%, come da sempre. Durante l'anno scolastico in corso? Può darsi, ma per evitare grande confusione di insegnanti che vanno e vengono dalle classi degli istituti, la bella notizia te la comunicano a fine a.s.

AMMESSO che i DS lavorino per la messa a punto dell'OF per il potenziamento....ma il piano triennale parte l'anno prossimo! Nel 2016/2017

Se vi va bene cioè non deportati per la fase b), potete essere ripescati, già sembra di essere partecipanti a Giochi Senza Frontiere) in Tabella 1 per la vostra provincia, sempreché vi siano i numeri. Quali numeri? La fotografia è della fine del 2014/2015. E ammesso che i DS lavorino per la messa a punto dell'OF per il potenziamento....ma il piano triennale parte l'anno prossimo! Cioè nel 2016/2017 e i posti sono già (2015/2016) in Tabella 1.
Quindi, il potenziamento non è per coloro che vengono assunti giuridicamente da GAE nel 2015/2016, con altra grande discriminazione del personale docente.
I posti della Tabella 1 devono valere solo per i GAE nella loro stessa provincia. Non derogando l'art. 398 TU del DDL n.247 del 1994 "CAPO II - Reclutamento
Sezione I - Norme generali
Art. 398 - Ruoli del personale degli istituti e delle scuole di ogni ordine e grado, ivi compresi i licei artistici e gli istituti d'arte
" l'art.100 che dispone la base nazionale per le fasi b) e c) a riguardo delle GAE è fuori luogo.
attenzione, attenzione....ma si sa, un piccolo cambiamento alla Camera e poi di nuovo al Senato, tanto il ritardo va solo a danno nostro.


Trovate, per favore, le successive modificazioni di questo DDL del 1994 che cambia l'art.398!



Spariscono le GAE esaurite. Le altre? Perché non si esauriscono? Se mettono tutti in ruolo -ecco quanto si sbandiera da novembre 2014- .... Dunque, se non accetti ti depennano dalla GAE. Se accetti non sei più in GAE.

Art.109. comma c) Se non ti trovano un posto su base nazionale --????ma non avevano sommato tutti gli iscritti GAE e detto che sono 100000????? non vieni assunto (che strano!), ma non ti depennano, rimani in GAE, che verranno scorse dal 2015 fino alla morte del Sistema Solare al pari con i posti vacanti disponibili per i concorsi.
I concorsi sono triennali, pardon su base triennale.
Art. 110. Si partecipa solo se abilitati in quella cdc. NON vi partecipa chi è già TI!!! QUINDI non si può cambiare cdc, a meno di non licenziarsi prima del concorso......
Art. 107. Solo se sei abilitato, ti inseriscono in GI di istituto fascia 1. Il titolo di laurea per insegnare non basta più, ma puoi sempre costruire navicelle spaziali, essere assunto alla Nasa, fare brevetti, scoprire vaccini e salvare la popolazione mondiale dall'estinzione, e tante altre cose.

Art. 108. Il Piano Straordinario di mobilità nazionale. Si parte includendo i docenti TI assunti entro l'a.s. 2014/2015, derogando l'appartenenza alla provincia in base al diventato famoso art. 399 del TU a causa della deportazione insita nella fase b) del DDL Ultimo (non in quello iniziale della Camera), quindi trasferimenti interprovinciali.
Ah, includendo anche i posti che nell'anno 2015/2016 sono stati coperti temporaneamente prima della deportazione. Quindi spariscono dalla Tabella 1. Che strano. Che cosa rimane in Tabella 1? Non erano per il potenziamento, idea grandiosa per dare più docenti preparati agli studenti? I posti ora sono contati al doppio! Ma non è sufficiente la scola dell'obbligo per saper leggere, scrivere a far di conto?
In questo articolo compare il termine "Successivamente": che sia stata un'aggiunta, vista la deportazione fase b) e c). Perché non cancellare quelle fasi e accomunarle in una sola fascia di Potenziamento della Tabella 1, visto che vale l'art. 398 del TU? Ah, già, la burocrazia, inventata per dare l'impressione che un ente sta producendo....
dicevo, al Piano di mobilità generale per i trasferimenti partecipano "Successivamente" -non era sufficiente scrivere il termine "anche"? anche i docenti GAE solo (art. 96 lettera b)). Ma quali? Questi: "assunti a tempo inde- terminato a seguito del piano straordinario di assunzioni ai sensi del comma 98, lettere b) e c), e assegnati su sede provvisoria per l’anno scolastico 2015/2016, partecipano per l’anno scolastico 2016/2017 alle opera- zioni di mobilità su tutti gli ambiti territo- riali a livello nazionale, ai fini dell’attribu- zione dell’incarico triennale"
Ah ah, sempre su base nazionale, certo in deroga all'art. 399 -l'abbiamo imparato a nostre spese oramai.
Ah, ah, ah (triplo ah) ai fini dell'attribuzione dell'incarico triennale. Oh, finalmente, ecco come si accede al Piano di Potenziamento! Con il Piano di Mobilità Straordinaria. Sui residuali del 100000 posti tanto declamati sin dal nov. 2014.
Questa opzione sembra un riassetto generale, con grande dispendio di risorse dello Stato, della scrittura degli articoli 95, 96, 97, fatidico 98, 99, fatidico 100, almeno.

Siamo prima della fine dell'a.s. 2015/2016. Abbiamo già avuto la destinazione, pronti a spostarci chissà dove. Ma facciamo domanda per partecipare anche noi al Piano Straordinario di Mobilità. Forse si torna a casa senza muoverci per chissà dove (vedete ho presupposto che la remota possibilità di tornare a casa non mi faccia scrivere il termine deportazione; ecco come diceva qualcuno "Un lavoratore per rendere deve essere posto in condizioni psico-fisico-economico-giuridiche ottimali, meno problematiche con l'esterno, può spendere, applicarsi maggiormente, ipotecarsi il futuro,...).
Indiscutibile, sulla base degli esperti software del Miur che ancora non hanno prodotto un Registro Elettronico per le Scuole di ogni ordine e grado (apro una parentesi doverosa: quest'anno alla licenza elementare nemmeno un diplomino da scaricarsi, nemmeno i voti degli scrutini finali, esposti secondo il più stupido stile css per web), ci vorrebbe un sistema dinamico per la gestione dei trasferimenti, senza carta e dinamico che si ri-aggiorna ogni volta che qualcuno cambia le proprie preferenze sui trasferimenti. Mi pare che a Como lo adottino da tempo per le convocazioni (ma mi posso sbagliare).
Quindi, incarico triennale su OFU.

Nel frattempo, c'è il concorso. Finirà prima o dopo il Piano Straordinario di Mobilità? Se prima, ritorniamo al fatidico art. 399 del TU, in cui le cattedre sono al 50% tra GM e GAE, in cui però non ci partecipano quelli del Piano Straordinario di Mobilità; questi ultimi, se in odore di una cattedra vuota da riempire e diventare in un'ultima istanza TI, se ne vedranno ridurre del 50%. Se dopo, quelli in OFU che verranno messi nelle classi a insegnare -100000 posti non sono nella misura di tutti i contratti annuali che vengono stipulati- si vedranno togliere questa possibilità visti i vincitori di concorso.

C'è ancora l'art.109 e la cadenza triennale dei concorsi. Secondo questo articolo i posti vuoti verranno assegnati per concorso o per scorrimento. Ma i concorsi sono su base triennale. Le GAE ancora non cancellate esistono ogni anno....
Potranno i non forzatamente-trasferiti essere assegnatari ogni anno, pardon, su base annuale delle cattedre rimaste vuote, nel limite del 50%, come sempre si è fatto, dato l'art.399 del TU? Secondo l'art.109 sì, ma non è specificato se su base annuale o su base triennale....
Potranno gli iscritti OFU essere assegnatari ogni anno, pardon, su base annuale delle cattedre rimaste vuote?

Art. 113 Ecco il ripetersi di un'usanza da abolire: modificare una legge preesistente con riscritture varie che fano perdere il senso di tutto il testo. Ecco come si continua a scrivere -così avere bisogno di rivolgervi altro o di riscrivervela daccapo.
b) al secondo periodo del comma 01, dopo le parole: «di un’effettiva» sono inserite le seguenti: «vacanza e»;
c) al primo periodo del comma 02, le parole: «All’indizione dei concorsi regionali per titoli ed esami» sono sostituite dalle seguenti: «All’indizione dei concorsi di cui al comma 01» e, al secondo periodo del comma 02, le parole: «in ragione dell’esiguo numero di candidati» sono sostituite dalle seguenti: «in ragione dell’esiguo numero dei posti conferibili»;
d) al terzo periodo del comma 02, la parola: «disponibili» è sostituita dalle seguenti: «messi a concorso»; e) al comma 1, le parole: «e, per le scuole e per le classi di concorso per le quali sia prescritto, del titolo di abilitazione all’insegnamento, ove già posseduto» sono soppresse;
f) al comma 14, la parola: «è» è sostituita dalle seguenti: «può essere»; g) al comma 15 è aggiunto, in fine, il seguente periodo: «La predetta graduatoria è composta da un numero di soggetti pari, al massimo, ai posti messi a concorso, maggiorati del 10 per cento»;
h) il comma 17 è abrogato; i) al comma 19, dopo le parole: «i candidati» sono inserite le seguenti: «dichiarati vincitori» e le parole: «eventualmente disponibili» sono sostituite dalle seguenti: «messi a concorso»;
l) al comma 21, le parole: «in ruolo» sono soppresse


Art.121 La formazione del personale docente. Si dice che 500 euro annui anche per l'iscrizione ai Master....è stato aggiornato il costo di un'iscrizione oggi?
500 euro anche per chi viene assunto nel 2015/2016?
MA
Art.122 ...sono definiti i criteri e le modalità di assegnazione e utilizzo della Carta di cui al comma 121, l’importo da as- segnare nell’ambito delle risorse disponibili di cui al comma 123, tenendo conto del si- stema pubblico per la gestione dell’identità digitale, nonché le modalità per l’erogazione delle agevolazioni e dei benefici collegati alla Carta medesima.
Interessante, non per tutti. Bella discriminazione: chi può formarsi, chi sarà tenuto fuori. Che fine ha fatto la formazione permanente del personale docente? Costa, eh, tenerlo aggiornato?
Sì, permanente! A quale costo per il docente?
Art.124. Nell’ambito degli adempimenti con- nessi alla funzione docente, la formazione in servizio dei docenti di ruolo è obbligato- ria, permanente e strutturale. Le attività di formazione sono definite dalle singole istitu- zioni scolastiche in coerenza con il piano triennale dell’offerta formativa e con i risul- tati emersi dai piani di miglioramento delle istituzioni scolastiche
Ecco le scuole di serie A e di serie B. Chi si aggiornerà di più? Le scuole di serie A! Se un DS, da togliersi dai piedi, lavora male la scuola diventa di serie B o serie C con meno soldi per aggiornamento di qualsiasi tipo.

Tornare in alto Andare in basso
bonovox



Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 5:39 pm

sperso ha scritto:
La fase a) immetterà i posti di diritto vacanti per metà ai GM  e l'altra metà ai GAE.

Se non vi sono GM, solo la metà dei posti disponibili di diritto vacanti saranno dati in fase a).


credo di averti seguito su tutto (ti ringrazio per le risate, seppur amare), ma ti ho perso qui...
perché scrivi che quel 50% si perde?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7520
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 5:42 pm

anche io non ho fatto certo quel conto.
da sempre (ora non ho più certezze ovvio), con gm esaurita tutti i posti disponibili vanno a gae...
ora c'è scritto da qualche parte che non sarà più così?!
Tornare in alto Andare in basso
Online
bonovox



Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 5:54 pm

A mio parere, poiché in quella fase (A) non si va in deroga all'art. 399 TU, quel 50% di GM esaurite va a GAE e solo se anche queste ultime risultino esaurite allora tale aliquota finisce in fase B.
Tornare in alto Andare in basso
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 5:55 pm

tellina ha scritto:
anche io non ho fatto certo quel conto.
da sempre (ora non ho più certezze ovvio), con gm esaurita tutti i posti disponibili vanno a gae...
ora c'è scritto da qualche parte che non sarà più così?!

Proprio non vi interessa che l'art.398 stabilisce che le GAE sono provinciali e non nazionali? E che non si deroga a questo nel DDL?


Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7520
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:01 pm

non molto.
io ormai davanti ai cavilli burocratici legali chiudo un occhio.
se han deciso di fare x faranno x...mi sono arresa, ebbene sì.
dal bando del concorso 2012 che prevedva, per iscritto e con estrema chiarezza, che sarebbero stati dichiarati vincitori ed automaticamente abilitati solo TOT candidati per provincia...e che poi all'atto pratico ha fatto tutto l'opposto.
no quindi...non mi interessa.
ormai sono nella fase del "ditemi subito di che caxxo di morte devo morire e facciamola finita".
Tornare in alto Andare in basso
Online
bonovox



Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:02 pm

sperso ha scritto:
tellina ha scritto:
anche io non ho fatto certo quel conto.
da sempre (ora non ho più certezze ovvio), con gm esaurita tutti i posti disponibili vanno a gae...
ora c'è scritto da qualche parte che non sarà più così?!

Proprio non vi interessa che l'art.398 stabilisce che le GAE sono provinciali e non nazionali? E che non si deroga a questo nel DDL?



Quindi cosa vuoi dire?
che poiché quel 50% GM è su graduatoria nazionale (ma non era regionale?) non va a GAE (perché provinciali) e finisce direttamente in B perché la prima delle fasi nazionali?
Ma allora, se non si deroga all'art. 398 le GAE non potrebbero partecipare alle fasi B e C?
Mi aiuti a capire?
Tornare in alto Andare in basso
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:05 pm

bonovox ha scritto:
A mio parere, poiché in quella fase (A) non si va in deroga all'art. 399 TU, quel 50% di GM esaurite va a GAE e solo se anche queste ultime risultino esaurite allora tale aliquota finisce in fase B.

Anche nella relazione tecnica i posti di potenziamento sono su base nazionale.
Tornare in alto Andare in basso
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:08 pm

bonovox ha scritto:
sperso ha scritto:
tellina ha scritto:
anche io non ho fatto certo quel conto.
da sempre (ora non ho più certezze ovvio), con gm esaurita tutti i posti disponibili vanno a gae...
ora c'è scritto da qualche parte che non sarà più così?!

Proprio non vi interessa che l'art.398 stabilisce che le GAE sono provinciali e non nazionali? E che non si deroga a questo nel DDL?



Quindi cosa vuoi dire?
che poiché quel 50% GM è su graduatoria nazionale (ma non era regionale?) non va a GAE (perché provinciali) e finisce direttamente in B perché la prima delle fasi nazionali?
Ma allora, se non si deroga all'art. 398 le GAE non potrebbero partecipare alle fasi B e C?
Mi aiuti a capire?

Se voi dite che nella fase a) tutti i posti vacanti di diritto ove non via GM vanno alle GAE, come possono residuare posti nella fase b)?
Tornare in alto Andare in basso
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:12 pm

tellina ha scritto:
non molto.
io ormai davanti ai cavilli burocratici legali chiudo un occhio.
se han deciso di fare x faranno x...mi sono arresa, ebbene sì.
dal bando del concorso 2012 che prevedva, per iscritto e con estrema chiarezza, che sarebbero stati dichiarati vincitori ed automaticamente abilitati solo TOT candidati per provincia...e che poi all'atto pratico ha fatto tutto l'opposto.
no quindi...non mi interessa.
ormai sono nella fase del "ditemi subito di che caxxo di morte devo morire e facciamola finita".

ma come? Nei post leggo ricorrere in ogni sede e l'art.398 del TU dice che le GAE sono provinciali e non nazionali, e non interessa più?
Mah...
Tornare in alto Andare in basso
bonovox



Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:13 pm

sperso ha scritto:
bonovox ha scritto:
sperso ha scritto:
tellina ha scritto:
anche io non ho fatto certo quel conto.
da sempre (ora non ho più certezze ovvio), con gm esaurita tutti i posti disponibili vanno a gae...
ora c'è scritto da qualche parte che non sarà più così?!

Proprio non vi interessa che l'art.398 stabilisce che le GAE sono provinciali e non nazionali? E che non si deroga a questo nel DDL?



Quindi cosa vuoi dire?
che poiché quel 50% GM è su graduatoria nazionale (ma non era regionale?) non va a GAE (perché provinciali) e finisce direttamente in B perché la prima delle fasi nazionali?
Ma allora, se non si deroga all'art. 398 le GAE non potrebbero partecipare alle fasi B e C?
Mi aiuti a capire?

Se voi dite che nella fase a) tutti i posti vacanti di diritto ove non via GM vanno alle GAE, come possono residuare posti nella fase b)?

potrebbero essere che, in una data provincia, o anche le GAE siano esaurite o hanno pochi aspiranti da non assorbire l'aliquota derivante da GM. In tal caso c'è un residuo per la fase B.
Però per favore, non rispondere alle domande con altre domande, perché così non mi chiarisci i dubbi. Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:16 pm

bonovox ha scritto:

Però per favore, non rispondere alle domande con altre domande, perché così non mi chiarisci i dubbi. Grazie.

Ok.

Allora, serve sapere che:

Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297
Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione
Modifiche: [in italico le aggiunte, in carattere barrato le abrogazioni]
PARTE III  -  PERSONALE    
TITOLO I  -  PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO, DIRETTIVO E ISPETTIVO
CAPO II - Reclutamento
Sezione I - Norme generali
"
Art. 398 - Ruoli del personale degli istituti e delle scuole di ogni ordine e grado, ivi compresi i licei artistici e gli istituti d'arte
1. I ruoli del personale direttivo e ispettivo sono nazionali.
2. I ruoli del personale docente sono provinciali. Sono, altresì, provinciali i ruoli del personale educativo, al quale si applicano le disposizioni concernenti lo stato giuridico ed il trattamento economico dei docenti elementari.
3. I ruoli nazionali e provinciali sono rispettivamente amministrati dal Ministero della pubblica istruzione e dagli uffici scolastici provinciali"

A me pare che un ricorso si possa fare sul fatto che le assunzioni da GAE debbano essere nella provincia in cui sono state costituite, perché il DDL non deroga all'art.398....
I trasferimenti al di fuori vengono chiesti dall'interessato, non da altri.
Tornare in alto Andare in basso
bonovox



Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:19 pm

sperso ha scritto:
bonovox ha scritto:

Però per favore, non rispondere alle domande con altre domande, perché così non mi chiarisci i dubbi. Grazie.

Ok.

Allora, serve sapere che:

Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297
Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione
Modifiche: [in italico le aggiunte, in carattere barrato le abrogazioni]
PARTE III  -  PERSONALE    
TITOLO I  -  PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO, DIRETTIVO E ISPETTIVO
CAPO II - Reclutamento
Sezione I - Norme generali
"
Art. 398 - Ruoli del personale degli istituti e delle scuole di ogni ordine e grado, ivi compresi i licei artistici e gli istituti d'arte
1. I ruoli del personale direttivo e ispettivo sono nazionali.
2. I ruoli del personale docente sono provinciali. Sono, altresì, provinciali i ruoli del personale educativo, al quale si applicano le disposizioni concernenti lo stato giuridico ed il trattamento economico dei docenti elementari.
3. I ruoli nazionali e provinciali sono rispettivamente amministrati dal Ministero della pubblica istruzione e dagli uffici scolastici provinciali"

A me pare che un ricorso si possa fare sul fatto che le assunzioni da GAE debbano essere nella provincia in cui sono state costituite, perché il DDL non deroga all'art.398....
I trasferimenti al di fuori vengono chiesti dall'interessato, non da altri.

Sono d'accordo con te su questo, l'articolo lo conosco, ma il fatto del ricorso è un'altra questione (bisognerebbe cmq parlarne con i sindacati ammesso che siano ancora in grado di fare qualcosa!).
Invece ho chiesto, in base al tuo primo post, perché questo 50% di GM esaurite non deve passare prima da GAE e finire direttamente in B?
Tornare in alto Andare in basso
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:28 pm

bonovox ha scritto:
sperso ha scritto:
bonovox ha scritto:

Però per favore, non rispondere alle domande con altre domande, perché così non mi chiarisci i dubbi. Grazie.

Ok.

Allora, serve sapere che:

Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297
Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione
Modifiche: [in italico le aggiunte, in carattere barrato le abrogazioni]
PARTE III  -  PERSONALE    
TITOLO I  -  PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO, DIRETTIVO E ISPETTIVO
CAPO II - Reclutamento
Sezione I - Norme generali
"
Art. 398 - Ruoli del personale degli istituti e delle scuole di ogni ordine e grado, ivi compresi i licei artistici e gli istituti d'arte
1. I ruoli del personale direttivo e ispettivo sono nazionali.
2. I ruoli del personale docente sono provinciali. Sono, altresì, provinciali i ruoli del personale educativo, al quale si applicano le disposizioni concernenti lo stato giuridico ed il trattamento economico dei docenti elementari.
3. I ruoli nazionali e provinciali sono rispettivamente amministrati dal Ministero della pubblica istruzione e dagli uffici scolastici provinciali"

A me pare che un ricorso si possa fare sul fatto che le assunzioni da GAE debbano essere nella provincia in cui sono state costituite, perché il DDL non deroga all'art.398....
I trasferimenti al di fuori vengono chiesti dall'interessato, non da altri.

Sono d'accordo con te su questo, l'articolo lo conosco, ma il fatto del ricorso è un'altra questione (bisognerebbe cmq parlarne con i sindacati ammesso che siano ancora in grado di fare qualcosa!).
Invece ho chiesto, in base al tuo primo post, perché questo 50% di GM esaurite non deve passare prima da GAE e finire direttamente in B?

Sulla prima parte. Vedi, sul thread Anief leggo che questi pensano ad altri 70000. A mi avviso Anief dovrebbe ricorrere per la fase b)!

Sulla seconda parte. Ho sempre assistito a questa procedura: pubblicazione dei posti disponibili, per esempio 2, e pubblicazione del contingente, 1. Cioè il contingente è la metà dei posti disponibili.
Pare, mi dissero, che è un problema economico; lo Stato mette i soldi solo per la metà dei posti disponibili.

Se leggete la relazione tecnica, la maggior parte è dedicata all'impatto economico delle assunzioni, persino entro 10 anni dal 2016.
Tornare in alto Andare in basso
bonovox



Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:32 pm

sperso ha scritto:
bonovox ha scritto:
sperso ha scritto:
bonovox ha scritto:

Però per favore, non rispondere alle domande con altre domande, perché così non mi chiarisci i dubbi. Grazie.

Ok.

Allora, serve sapere che:

Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297
Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione
Modifiche: [in italico le aggiunte, in carattere barrato le abrogazioni]
PARTE III  -  PERSONALE    
TITOLO I  -  PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO, DIRETTIVO E ISPETTIVO
CAPO II - Reclutamento
Sezione I - Norme generali
"
Art. 398 - Ruoli del personale degli istituti e delle scuole di ogni ordine e grado, ivi compresi i licei artistici e gli istituti d'arte
1. I ruoli del personale direttivo e ispettivo sono nazionali.
2. I ruoli del personale docente sono provinciali. Sono, altresì, provinciali i ruoli del personale educativo, al quale si applicano le disposizioni concernenti lo stato giuridico ed il trattamento economico dei docenti elementari.
3. I ruoli nazionali e provinciali sono rispettivamente amministrati dal Ministero della pubblica istruzione e dagli uffici scolastici provinciali"

A me pare che un ricorso si possa fare sul fatto che le assunzioni da GAE debbano essere nella provincia in cui sono state costituite, perché il DDL non deroga all'art.398....
I trasferimenti al di fuori vengono chiesti dall'interessato, non da altri.

Sono d'accordo con te su questo, l'articolo lo conosco, ma il fatto del ricorso è un'altra questione (bisognerebbe cmq parlarne con i sindacati ammesso che siano ancora in grado di fare qualcosa!).
Invece ho chiesto, in base al tuo primo post, perché questo 50% di GM esaurite non deve passare prima da GAE e finire direttamente in B?

Sulla prima parte. Vedi, sul thread Anief leggo che questi pensano ad altri 70000. A mi avviso Anief dovrebbe ricorrere per la fase b)!

Sulla seconda parte. Ho sempre assistito a questa procedura: pubblicazione dei posti disponibili, per esempio 2, e pubblicazione del contingente, 1. Cioè il contingente è la metà dei posti disponibili.
Pare, mi dissero, che è un problema economico; lo Stato mette i soldi solo per la metà dei posti disponibili.

Se leggete la relazione tecnica, la maggior parte è dedicata all'impatto economico delle assunzioni, persino entro 10 anni dal 2016.

Se questa è la risposta alla mia domanda, credo che non si possa applicare a questo caso, in quanto il MEF ha già finanziato questi posti nella Legge di Stabilità 2014.
Non potendosi applicare, secondo me ciò che non verrà assegnato da GM, prima di finire in fase B, passerà da GAE.
Tornare in alto Andare in basso
beab



Messaggi : 324
Data d'iscrizione : 03.10.09

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:35 pm

tellina ha scritto:
non molto.
io ormai davanti ai cavilli burocratici legali chiudo un occhio.
se han deciso di fare x faranno x...mi sono arresa, ebbene sì.
dal bando del concorso 2012 che prevedva, per iscritto e con estrema chiarezza, che sarebbero stati dichiarati vincitori ed automaticamente abilitati solo TOT candidati per provincia...e che poi all'atto pratico ha fatto tutto l'opposto.
no quindi...non mi interessa.
ormai sono nella fase del "ditemi subito di che caxxo di morte devo morire e facciamola finita".

Uno dei motivi per cui non intrapresi il percorso del concorso 2012 fu proprio la manciata irrisoria dei posti.salvo poi il cambio illegale di regole!
Tornare in alto Andare in basso
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:36 pm

bonovox ha scritto:

Non potendosi applicare, secondo me ciò che non verrà assegnato da GM, prima di finire in fase B, passerà da GAE.

D'accordo. Ove non vi siano GM, tutti i posti in fase a) vanno a GAE. La fase b) per quella classe cdc non ci sarà e si passa alla fase c) su base nazionale.
Ma vi è il Piano di Mobilità straordinario almeno per finire in OFU sulla tua stessa provincia, con lavoro TI e stipendio senza disoccupazione estiva. Se è poco....
Tornare in alto Andare in basso
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:38 pm

beab ha scritto:
tellina ha scritto:
non molto.
io ormai davanti ai cavilli burocratici legali chiudo un occhio.
se han deciso di fare x faranno x...mi sono arresa, ebbene sì.
dal bando del concorso 2012 che prevedva, per iscritto e con estrema chiarezza, che sarebbero stati dichiarati vincitori ed automaticamente abilitati solo TOT candidati per provincia...e che poi all'atto pratico ha fatto tutto l'opposto.
no quindi...non mi interessa.
ormai sono nella fase del "ditemi subito di che caxxo di morte devo morire e facciamola finita".

Uno dei motivi per cui non intrapresi il percorso del concorso 2012 fu proprio la manciata irrisoria dei posti.salvo poi il cambio illegale di regole!

Fu un concorso per i riservati, chissà chi doveva passare che non era in GAE e laureatosi da poco. Fu un concorso nazionale che lasciò fuori cdc con molti posti vuoti in varie regioni.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7520
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 6:43 pm

beab...e non sei mica l'unico...
e fu un concorso dove vennero prese decisioni inspiegabili, almeno sulla carta, come ad esempio fare un concorso per DUE soli posti in una regione dove annualmente lavoran più di 100 persone e dove le gm del concorso precedente erano ancora stracolme...mentre in regioni a posti zero ne vennero promessi più di ottanta....
ecco perchè non credo più molto ai vari cavilli...
se voglion fare una porxata...la fanno comunque.
Codice:
Ove non vi siano GM, tutti i posti in fase a) vanno a GAE. La fase b) per quella classe cdc non ci sarà e si passa alla fase c) su base nazionale.
l'avevo intesa anche io così...
Tornare in alto Andare in basso
Online
beab



Messaggi : 324
Data d'iscrizione : 03.10.09

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 7:00 pm

Il concorso del 2012 per riservati?
Tornare in alto Andare in basso
beab



Messaggi : 324
Data d'iscrizione : 03.10.09

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 7:01 pm

Tellina, che amarezza. Sarei andata di ruolo l'anno scorso o forse due anni fa se non avessero assunto gli idonei. E anche quest'anno pur essendo prima in graduatoria gli idonei del concorso mi sono davanti.
Tornare in alto Andare in basso
sperso



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 7:35 pm

Forse l'assenza della deroga all'art.398 è giustificata ... dalla domanda che bisogna fare per essere assunti, che comprende l'accettazione della base nazionale dell'art.100
Rimanere in GAE o GI di prima fascia significa prendere solo briciole, ritardare una stabilità lavorativa.
E' pur vero che i concorsi su base triennale saranno indetti se vi saranno posti vuoti, come sempre, nella misura del 50% dei disponibili (l'altra metà alla GAE non svuotate).
Tornare in alto Andare in basso
Fantaman



Messaggi : 1307
Data d'iscrizione : 30.08.12

MessaggioOggetto: Re: DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994   Dom Giu 28, 2015 9:00 pm

sperso ha scritto:
Forse l'assenza della deroga all'art.398 è giustificata ... dalla domanda che bisogna fare per essere assunti, che comprende l'accettazione della base nazionale dell'art.100
Rimanere in GAE o GI di prima fascia significa prendere solo briciole, ritardare una stabilità lavorativa.
E' pur vero che i concorsi su base triennale saranno indetti se vi saranno posti vuoti, come sempre, nella misura del 50% dei disponibili (l'altra metà alla GAE non svuotate).

Quindi anche secondo te, la domanda di assunzione è facoltativa e non implica la cancellazione dalle gae?
Tornare in alto Andare in basso
 
DDL, l'assenza della deroga dell'art. 398 del TU DL n.247 del 1994
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Le evidenze a favore della teoria dell'evoluzione
» Storia della Terra in un anno: l'insignificanza dell'uomo
» LA TEORIA DELL'EVOLUZIONE
» non so trovare un titolo a questo capitolo della mia vita
» la fata della buonanotte

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: