Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 sfogo dopo esami terza media

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
cinzia68



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: sfogo dopo esami terza media   Mar Giu 30, 2015 10:32 pm

Cari, carissimi amici...sono reduce da un incontro-scontro con una madre infuriata. Purtroppo (ma per fortuna per me, per molti motivi) insegno nello stesso paese in cui vivo e mi capita spesso di incontrare i genitori dei miei alunni delle medie con i quali, a volte, ho rapporti di "clientelismo", nel senso che hanno delle botteghe presso cui mi servo. In un'occasione come questa, questo pomeriggio incontro una madre infuriata per come sono andati gli esami del figlio e del nipote in terza media. Entrambi i ragazzi sono stati licenziati con 8 come voto e lei non contesta questo ma il voto degli altri ragazzi, soprattutto di una che, a detta sua, non ha mai fatto un c...tutto l'a.s.e che è uscita con il medesimo voto. Io lì a spiegare che tutto è rapportato alla media matematica e che forse la ragazza in questione ha avuto 7.5 che poi passa a 8 e che i ragazzi hanno avuto 8 pieno. Uno shampoo fuori dal normale che, tra l'altro, mai mi sarei aspettata da una signora così fine e sempre riservata (al che mi chiedo se ci sia dell'altro covato per tre anni e mai rivelato!). Insomma ha sparato a zero contro di noi, incapaci di capire i ragazzi che davvero si impegnano. Io quest'anno non avevo neanche gli scritti, quindi potevo pure fregarmene, ma conosco la serietà dei colleghi e queste considerazioni mi hanno ferito profondamente. Ma perchè i genitori sono INCAPACI di fare il loro mestiere?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mar Giu 30, 2015 10:40 pm

Forse avresti dovuto tagliare con le spiegazioni, personalmente non le avrai dato corda. Il voto di ragazzi non suoi non sono oggetto di confronto.
Tanto "fine" era finché il figlio era iscritto nella tua scuola, ora che è stato licenziato crede di potersi togliere qualche sassolino dalla scarpa. La signora non voleva chiarimenti ma dare voce al proprio, inutile, sfogo
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mar Giu 30, 2015 10:47 pm

Pensa che io dico a mio figlio, diplomando quest'anno, che il voto che prenderà non conta nulla; 60 o 100 alla fine conterà solo il voto di laurea.

7, 8 ,9 o 10 delle medie, per noi professori delle superiori valgono quanto un 6, anche perchè sappiamo che molti (o tutti) sono gonfiati.
Tornare in alto Andare in basso
cinzia68



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mar Giu 30, 2015 10:48 pm

Grazie
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mar Giu 30, 2015 10:56 pm

Come vedi i genitori, anche quando sono colleghi, raramente affiancano gli insegnanti dei loro figli. Se ci va bene dicono che i nostri voti "non contano niente".
Ragione di più per tirare dritto la prossima volta che ti servirai nella bottega della signora
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mar Giu 30, 2015 11:01 pm

cinzia68 ha scritto:
Cari, carissimi amici...sono reduce da un incontro-scontro con una madre infuriata. Purtroppo (ma per fortuna per me, per molti motivi) insegno nello stesso paese in cui vivo e mi capita spesso di incontrare i genitori dei miei alunni delle medie con i quali, a volte, ho rapporti di "clientelismo", nel senso che hanno delle botteghe presso cui mi servo. In un'occasione come questa, questo pomeriggio incontro una madre infuriata per come sono andati gli esami del figlio e del nipote in terza media. Entrambi i ragazzi sono stati licenziati con 8 come voto e lei non contesta questo ma il voto degli altri ragazzi, soprattutto di una che, a detta sua, non ha mai fatto un c...tutto l'a.s.e che è uscita con il medesimo voto. Io lì a spiegare che tutto è rapportato alla media matematica e che forse la ragazza in questione ha avuto 7.5 che poi passa a 8 e che i ragazzi hanno avuto 8 pieno. Uno shampoo fuori dal normale che, tra l'altro, mai mi sarei aspettata da una signora così fine e sempre riservata (al che mi chiedo se ci sia dell'altro covato per tre anni e mai rivelato!). Insomma ha sparato a zero contro di noi, incapaci di capire i ragazzi che davvero si impegnano. Io quest'anno non avevo neanche gli scritti, quindi potevo pure fregarmene, ma conosco la serietà dei colleghi e queste considerazioni mi hanno ferito profondamente. Ma perchè i genitori sono INCAPACI di fare il loro mestiere?

Hai fatto molto male a prestarti al gioco, io taglio sempre secco quando il colloquio, anche informale, con un genitore tende a deviare su questi argomenti:
1) altri docenti
2) i figli di altri genitori

Se vuoi un consiglio per il futuro, per tagliare su queste deviazioni, rispondi in questo modo:
1) su questioni riguardanti altri colleghi: "Mi spiace, ma io rispondo solo del mio operato"
2) su questioni riguardanti i figli altrui: "Mi spiace, ma per ragioni di privacy non sono autorizzato a parlare di questa persona"
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 7:13 am

3) mi dispiace ma per quanto riguarda il mio operato ne parlo volentieri solo durante le ore di colloquio a scuola.
E cambia shampista! Subito!
Codice:
.   
Come vedi i genitori, anche quando sono colleghi, raramente affiancano gli insegnanti dei loro figli. Se ci va bene dicono che i nostri voti "non contano niente".   
Stèndingovèsciònnnnn ahahah
Tornare in alto Andare in basso
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 10:15 am

Capisco pienamente il tuo disagio.Un solo consiglio ,da persona e insegnante anziana: se puoi ,evita gli esercizi commerciali dei genitori dei tuoi alunni.Lo so che è difficile ,abitandoci. Anch'io vivo nel posto dove insegno.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 11:14 am

lucetta10 ha scritto:
Come vedi i genitori, anche quando sono colleghi, raramente affiancano gli insegnanti dei loro figli. Se ci va bene dicono che i nostri voti "non contano niente".
Ragione di più per tirare dritto la prossima volta che ti servirai nella bottega della signora
Quello che ha detto avido è la pura verità,  non è segno di disprezzo verso gli insegnanti. Quando una persona si laurea, nessuno gli chiederà mai più il voto con cui è uscito dal liceo,  men che meno quello delle medie. A me nessuno lo ha mai chiesto.  A noi insegnanti delle superiori serve sapere il voto delle medie solo per farci un'idea di ciò che possiamo aspettarci, ben sapendo che i voti al di sotto dell'8 segnalano futuri problemi.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 11:17 am

avidodinformazioni ha scritto:
Pensa che io dico a mio figlio, diplomando quest'anno, che il voto che prenderà non conta nulla; 60 o 100 alla fine conterà solo il voto di laurea.

7, 8 ,9 o 10 delle medie, per noi professori delle superiori valgono quanto un 6, anche perchè sappiamo che molti (o tutti) sono gonfiati.
Giusto,  ma chi si diploma con 60 quante reali possibilità ha di laurearsi? Di solito è analfabeta o quasi.
Tornare in alto Andare in basso
cinzia68



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 11:57 am

Grazie a tutti per il sostegno. Per rispondere ad avido, sì, molto probabilmente è vero che i voti delle medie sono "gonfiati" (noi delle medie diciamo la stessa cosa dei voti delle elementari!) ma, non per giustificarmi, dobbiamo tener conto del percorso del ragazzo/a nei tre anni di scuola, della serietà, dell'impegno, dell'acquisizione di abilità e competenze che sono cresciute gradualmente nel corso degli anni, della collaborazione con insegnanti e compagni (es. il tutor), degli interventi mai a cavolo durante spiegazioni e quant'altro. Della loro maturità, insomma, rapportata alla loro età. Alcuni di questi ragazzi confermeranno anche alle superiori i propri voti (a volte sono inferiori solo di un punto), altre volte prenderanno delle cantonate mostruose. Teniamo conto, però, che l'80% delle volte gli studenti (anzi i loro genitori) non tengono conto del nostro consiglio orientativo e che si iscrivono in scuole dove soffriranno perché non riusciranno a stare al passo con gli altri. Avete idea di quanti sono stati indirizzati ai professionali o ad un tecnico (ottime scuole tutte!) e hanno invece deciso di affrontare un liceo (magari classico) solo perché il padre medico così voleva? E così, di fronte a successi scolastici il merito è del figlio intelligentissimo con genitori presenti, di fronte ad un insuccesso la colpa è solo dell'insegnante dell'ordine di studi precedente.
Avete ragione anche sul fatto di dover tagliare corto e non dare spiegazioni, ma la cosa mi ha preso alla sprovvista e ho cercato solo di far capire che la media matematica poteva far arrivare un ragazzo da 7.5 ad 8 (come è in effetti successo).
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 12:04 pm

chicca70 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Come vedi i genitori, anche quando sono colleghi, raramente affiancano gli insegnanti dei loro figli. Se ci va bene dicono che i nostri voti "non contano niente".
Ragione di più per tirare dritto la prossima volta che ti servirai nella bottega della signora
Quello che ha detto avido è la pura verità,  non è segno di disprezzo verso gli insegnanti. Quando una persona si laurea, nessuno gli chiederà mai più il voto con cui è uscito dal liceo,  men che meno quello delle medie. A me nessuno lo ha mai chiesto.  A noi insegnanti delle superiori serve sapere il voto delle medie solo per farci un'idea di ciò che possiamo aspettarci, ben sapendo che i voti al di sotto dell'8 segnalano futuri problemi.




Non è del tutto vero: quando ho fatto la selezione per la SSIS, per determinare il punteggio della graduatoria di ammissione al corso, abbiamo dichiarato ( io e gli altri eh!) e calcolato ANCHE il voto del diploma.


Ultima modifica di raganella il Mer Lug 01, 2015 12:07 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 12:06 pm

Il voto di terza media non avrà mai alcun peso, invece il voto di maturità conta eccome. Solo per dare un esempio, gran parte dei bandi pubblici hanno come sbarramento minimo di voto 70/100. Il voto conta, ancor più se meritato.
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 12:21 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
cinzia68 ha scritto:
Cari, carissimi amici...sono reduce da un incontro-scontro con una madre infuriata. Purtroppo (ma per fortuna per me, per molti motivi) insegno nello stesso paese in cui vivo e mi capita spesso di incontrare i genitori dei miei alunni delle medie con i quali, a volte, ho rapporti di "clientelismo", nel senso che hanno delle botteghe presso cui mi servo. In un'occasione come questa, questo pomeriggio incontro una madre infuriata per come sono andati gli esami del figlio e del nipote in terza media. Entrambi i ragazzi sono stati licenziati con 8 come voto e lei non contesta questo ma il voto degli altri ragazzi, soprattutto di una che, a detta sua, non ha mai fatto un c...tutto l'a.s.e che è uscita con il medesimo voto. Io lì a spiegare che tutto è rapportato alla media matematica e che forse la ragazza in questione ha avuto 7.5 che poi passa a 8 e che i ragazzi hanno avuto 8 pieno. Uno shampoo fuori dal normale che, tra l'altro, mai mi sarei aspettata da una signora così fine e sempre riservata (al che mi chiedo se ci sia dell'altro covato per tre anni e mai rivelato!). Insomma ha sparato a zero contro di noi, incapaci di capire i ragazzi che davvero si impegnano. Io quest'anno non avevo neanche gli scritti, quindi potevo pure fregarmene, ma conosco la serietà dei colleghi e queste considerazioni mi hanno ferito profondamente. Ma perchè i genitori sono INCAPACI di fare il loro mestiere?

Hai fatto molto male a prestarti al gioco, io taglio sempre secco quando il colloquio, anche informale, con un genitore tende a deviare su questi argomenti:
1) altri docenti
2) i figli di altri genitori

Se vuoi un consiglio per il futuro, per tagliare su queste deviazioni, rispondi in questo modo:
1) su questioni riguardanti altri colleghi: "Mi spiace, ma io rispondo solo del mio operato"
2) su questioni riguardanti i figli altrui: "Mi spiace, ma per ragioni di privacy non sono autorizzato a parlare di questa persona"

Alle risposte precedenti aggiungerei queste:
3) "Mi dispiace questa (la bottega, la farmacia, la strada) non è la sede adatta per parlare di queste cose"
4) "Mi dispiace, ma il Consiglio di classe valuta con parametri oggettivamente votati in Collegio dei docenti. Io in quanto appartenenete al Consiglio di classe non sono tenuta a risponderle".
5) "E' il Consiglio di classe, con i parametri valutativi del Collegio dei docenti (che sono nel Pof), che valuta e non io. I voti, poi, sono ratificati nell'ultimo Collegio dei docenti. Se ha qualcosa da chiedere scriva direttamente alla Scuola e questa le darà la risposta ufficiale. La informo che un eventuale ricorso ha normalmente il costo di 5.000 euro con spese di avvocato e siccome tutto è a posto vi è sicurezza di perdere".

L'ultima risposta (variamente accorciata o detta per intero) non è un autogol (come qualcuno può pensare), ma spesso va a calmare i bollenti spiriti di chi non vuole avere grane con un'istituzione e rimetterci di tasca.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 2:08 pm

pulsar ha scritto:
Capisco pienamente il tuo disagio.Un solo consiglio ,da persona e insegnante anziana: se puoi ,evita gli esercizi commerciali dei genitori dei tuoi alunni.Lo so che è difficile ,abitandoci. Anch'io vivo nel posto dove insegno.

Trovo assurdo che si debba rinunciare ad una vita privata per questi motivi. Se si vuole evitare di portare il lavoro sulla pubblica piazza si taglia corto e basta.
Se il panificio è chiuso e incontro il panettiere per strada sono forse autorizzato a pretendere che tiri fuori un panino da vendermi? no. Lo stesso principio vale per qualsiasi professione. Se un genitore, per partito preso, vuole rompere i cabasisi per strada lo si invita senza mezzi termini a recarsi a scuola per conferire secondo i tempi e i termini prefissati.

A parte questo, io non abito dove lavoro, ma in questi ultimi anni mi è capitato spesso, quasi quotidianamente, di incontrare genitori per strada oppure al supermercato prossimo alla scuola, dove spesso vado a prendermi il panino. Non ho alcun problema a farmi una chiacchierata informale e questo grazie a due condizioni: ho a che fare con genitori correttissimi e che mostrano grande rispetto per gli insegnanti, ma nello stesso tempo non mi nascondo mai dietro false ipocrisie ed è mia buona abitudine dire pane al pane e vino al vino. L'unico vero conflitto che ho avuto in 25 anni è capitato tre anni fa con un genitore fuori di testa al quale ho risposto cortesemente a tono e mandato (tra le righe) a quel paese.
Dopo quella volta non l'ho più visto, anche perché il signore ha avuto la geniale pensata di ritirare la figlia (più scoppiata di lui) per iscriverla in un'altra scuola. Me ne sono fatto una ragione (=sticazzi).

Non c'è nulla di meglio che mettere cortesemente dei paletti e guadagnarsi il rispetto delle persone, permettendosi di incontrarle a testa alta in qualsiasi frangente anche fuori dalla scuola. Se invece ci mettiamo in una posizione preconcetta di sottomissione siamo destinati a soccombere alla disonestà intellettuale. Personalmente posso godermi tranquilli momenti di vita quotidiana come una chiacchierata mentre mi fumo la sigaretta sul marciapiede davanti alla scuola con un genitore che ha accompagnato il figlio, oppure di fare un colloquio prendendo un caffè al bar, oppure di fare una chiacchierata al supermercato mentre la commessa mi prepara il panino. I rompiglioni - ammesso che ci siano - mi evitano come la peste.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 2:15 pm

chicca70 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Come vedi i genitori, anche quando sono colleghi, raramente affiancano gli insegnanti dei loro figli. Se ci va bene dicono che i nostri voti "non contano niente".
Ragione di più per tirare dritto la prossima volta che ti servirai nella bottega della signora
Quello che ha detto avido è la pura verità,  non è segno di disprezzo verso gli insegnanti. Quando una persona si laurea, nessuno gli chiederà mai più il voto con cui è uscito dal liceo,  men che meno quello delle medie. A me nessuno lo ha mai chiesto.  A noi insegnanti delle superiori serve sapere il voto delle medie solo per farci un'idea di ciò che possiamo aspettarci, ben sapendo che i voti al di sotto dell'8 segnalano futuri problemi.


e quindi prepariamo il terreno a 12 anni in un paese ultimo in Europa per numero di laureati? Veramente lungimirante! Che non sia questo continuo squalificare gli insegnanti, alla base del dato?

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-04-11/italia-sempre-ultima-europa-numero-laureati-133453.shtml?uuid=AB0n3EAB&refresh_ce=1
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 2:21 pm

Davide ha scritto:
Il voto di terza media non avrà mai alcun peso, invece il voto di maturità conta eccome. Solo per dare un esempio, gran parte dei bandi pubblici hanno come sbarramento minimo di voto 70/100. Il voto conta, ancor più se meritato.


Ribadisco. Ragionate come se stessimo in Svezia. In Italia c'è il più basso tasso di diplomati e laureati dell'UE, e il più alto di abbandono scolastico

http://www.repubblica.it/scuola/2013/04/11/news/eurostat_abbandono_scolastico_italia_superiore_media_ue-56413645/
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8338
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 4:56 pm

Pafico il concetto che quando un alunno o uno studente abbia fatto il meglio che poteva e abbia cercato di migliorarsi il voto ottenuto non ha affatto importanza, per il resto, stanti i voti nel nostro sistema scolastico, mi sembra che dire: il voto non ha importanza equivalga a dire non ti sbattere troppo tanto farai le stesse cose di chi non si sbatte affatto e racimola un sei per grazia ricevuta?

(il che tra l'altro fino alla maturità è abbastanza vero ma il voto alto dovrebbe essere comunque indicativo di un serio impegno nel lavoro di studente, e l'impegno ha un valore che prescinde dalla spendibilità del risultato)

Non so, mi sconcerta l'affermazione di avido.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 6:11 pm

chicca70 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Come vedi i genitori, anche quando sono colleghi, raramente affiancano gli insegnanti dei loro figli. Se ci va bene dicono che i nostri voti "non contano niente".
Ragione di più per tirare dritto la prossima volta che ti servirai nella bottega della signora
Quello che ha detto avido è la pura verità,  non è segno di disprezzo verso gli insegnanti. Quando una persona si laurea, nessuno gli chiederà mai più il voto con cui è uscito dal liceo,  men che meno quello delle medie. A me nessuno lo ha mai chiesto.  A noi insegnanti delle superiori serve sapere il voto delle medie solo per farci un'idea di ciò che possiamo aspettarci, ben sapendo che i voti al di sotto dell'8 segnalano futuri problemi.
A volte anche per farci una risata.

Quando ce vo ce vo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 6:17 pm

chicca70 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Pensa che io dico a mio figlio, diplomando quest'anno, che il voto che prenderà non conta nulla; 60 o 100 alla fine conterà solo il voto di laurea.

7, 8 ,9 o 10 delle medie, per noi professori delle superiori valgono quanto un 6, anche perchè sappiamo che molti (o tutti) sono gonfiati.
Giusto,  ma chi si diploma con 60 quante reali possibilità ha di laurearsi? Di solito è analfabeta o quasi.
Indubbiamente, le parole esatte che dico sono "conta solo l'ultimo voto che si prende"; da un liceale (mio figlio) ci si aspetta che vada all'università, i licei non sono professionalizzanti; un diplomato tecnico ha più opzioni e se decide di rimanere diplomato e basta, sarà bene che riesca a meritarsi (non semplicemente ottenere) un voto molto alto.

Chi è diplomato con 60 ha fatto la sua scelta di vita e ne godrà i frutti.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 6:28 pm

cinzia68 ha scritto:
Grazie a tutti per il sostegno. Per rispondere ad avido, sì, molto probabilmente è vero che i voti delle medie sono "gonfiati" (noi delle medie diciamo la stessa cosa dei voti delle elementari!) ma, non per giustificarmi, dobbiamo tener conto del percorso del ragazzo/a nei tre anni di scuola, della serietà, dell'impegno, dell'acquisizione di abilità e competenze che sono cresciute gradualmente nel corso degli anni, della collaborazione con insegnanti e compagni (es. il tutor), degli interventi mai a cavolo durante spiegazioni e quant'altro. Della loro maturità, insomma, rapportata alla loro età.
Lungi da me la voglia di colpevolizzare i docenti delle elementari e medie; anche noi diciamo e facciamo le stesse cose ..... quando con il rigore li bocceremmo quasi tutti e non faremmo la classe successiva.

Le abilità e le competenze crescono sempre gradualmente sia quelle conseguite che quelle attese; quando si devono fare quei discorsi è perchè quelle conseguite non sono state al passo con quelle attese.

Anno dopo anno le lacune si accumulano ed alla fine si arriva all" "ultimo voto" che hai imparato la metà di quello che dovevi; chissà se il capo del personale della Pirelli se ne fotte che hai migliorato progressivamente ?

Però ripeto, da come è strutturata la scuola non si può fare che così; mi fanno ridere però i genitori delle medie che si preoccupano dei voti dei loro figli (come se a qualcuno gliene fregasse qualcosa) e se ne fregano degli apprendimenti che hanno conseguito.

Se l voto delle medie fosse l'ultimo e se fosse 10 il capo del personale della Pirelli direbbe " ma non sei riuscito a prendere uno straccio di diploma ? Allora non puoi che essere un pirla !" Come dargli torto !
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 6:34 pm

Davide ha scritto:
Il voto di terza media non avrà mai alcun peso, invece il voto di maturità conta eccome. Solo per dare un esempio, gran parte dei bandi pubblici hanno come sbarramento minimo di voto 70/100. Il voto conta, ancor più se meritato.
Solo per i profili dove basta essere diplomati; in tal caso lo stato semplicemente ignora la tua laurea.

Resta l'amaro in bocca ad aver preso la laurea e farsi assumere da diplomato no ? Non fosse altro per le tasse scolastiche pagate, per gli stipendi non presi e per il tempo dedicato a qualcosa che poi si è rivelato inutile.

Se uno ha passione per qualcosa, ad esempio per la filosofia, non l'ha prescritto il medico che ci si debba laureare; può studiarsela da solo e può frequentare l'università senza iscriversi, la impara comunque e magari meglio, senza l'assillo degli esami; se ci si laurea e perchè ne si vuole fare una professione no ? Sono troppo ing ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 6:40 pm

lucetta10 ha scritto:
chicca70 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Come vedi i genitori, anche quando sono colleghi, raramente affiancano gli insegnanti dei loro figli. Se ci va bene dicono che i nostri voti "non contano niente".
Ragione di più per tirare dritto la prossima volta che ti servirai nella bottega della signora
Quello che ha detto avido è la pura verità,  non è segno di disprezzo verso gli insegnanti. Quando una persona si laurea, nessuno gli chiederà mai più il voto con cui è uscito dal liceo,  men che meno quello delle medie. A me nessuno lo ha mai chiesto.  A noi insegnanti delle superiori serve sapere il voto delle medie solo per farci un'idea di ciò che possiamo aspettarci, ben sapendo che i voti al di sotto dell'8 segnalano futuri problemi.


e quindi prepariamo il terreno a 12 anni in un paese ultimo in Europa per numero di laureati? Veramente lungimirante! Che non sia questo continuo squalificare gli insegnanti, alla base del dato?

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-04-11/italia-sempre-ultima-europa-numero-laureati-133453.shtml?uuid=AB0n3EAB&refresh_ce=1
Quindi ha fatto bene Bossi Jr a laurearsi in Albania; tutti devono potersi laureare e chi lo fa da lustro al paese, a prescindere da ogni altra considerazione.

L'anomalia non è che le capre non si laureino, l'anomalia è avere tante capre.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 6:42 pm

lucetta10 ha scritto:
Davide ha scritto:
Il voto di terza media non avrà mai alcun peso, invece il voto di maturità conta eccome. Solo per dare un esempio, gran parte dei bandi pubblici hanno come sbarramento minimo di voto 70/100. Il voto conta, ancor più se meritato.


Ribadisco. Ragionate come se stessimo in Svezia. In Italia c'è il più basso tasso di diplomati e laureati dell'UE, e il più alto di abbandono scolastico

http://www.repubblica.it/scuola/2013/04/11/news/eurostat_abbandono_scolastico_italia_superiore_media_ue-56413645/
Ci sono le capre nere, le capre bianche, le capre dal vello d'oro; ognuna ha un diverso gradi di capritudine ma sempre capre sono.

PS OK, le pecore funzionavano meglio, ma non è colpa mia.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15845
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: sfogo dopo esami terza media   Mer Lug 01, 2015 6:46 pm

Ire ha scritto:
Pafico il concetto che quando un alunno o uno studente abbia fatto il meglio che poteva e abbia cercato di migliorarsi il voto ottenuto non ha affatto importanza, per il resto, stanti i voti nel nostro sistema scolastico, mi sembra che dire: il voto non ha importanza equivalga a dire non ti sbattere troppo tanto farai le stesse cose di chi non si sbatte affatto e racimola un sei per grazia ricevuta?

(il che tra l'altro fino alla maturità è abbastanza vero ma il voto alto dovrebbe essere comunque indicativo di un serio impegno nel lavoro di studente, e l'impegno ha un valore che prescinde dalla spendibilità del risultato)

Non so, mi sconcerta l'affermazione di avido.
Non ho mai detto che il voto non conta, ho detto nessun voto conta, tranne l'ultimo.

Facciamo un esempio estremo: quanto hai preso nella tua prima verifica di matematica al secondo quadrimestre della seconda media ? Non te lo ricordi ?

Allora non contava un cazzo !
Tornare in alto Andare in basso
 
sfogo dopo esami terza media
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 4Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Esami di terza media e obbligo di assistenza alle prove scritte (alunno h non ammesso)
» consumismo natalizio
» Disponibilità dopo trasferimenti - Scuola Media - TORINO
» Esame terza media per alunni DSA
» PERDITE DOPO ECOGRAFIA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: