Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 6:37 pm

Tutti noi stiamo cercando di comprendere il nostro destino e siamo tutti molto preoccupati per la possibilità di finire in altra regione, e questo è sacrosanto e preoccupa anche me... tuttavia non dimentichiamoci che il vero problema è la chiamata diretta... oltre al danno (la deportazione) potremmo avere anche la beffa (non passare in ruolo a causa di contrasti con il dirigente nuovo che ci vedrà come degli invasori estranei).

NO ALLA CHIAMATA DIRETTA SENZA SE E SENZA MA!!!
Tornare in alto Andare in basso
sparviero.



Messaggi : 977
Data d'iscrizione : 27.04.15

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 7:47 pm

Forse tu non hai capito che in questo momento la chiamata diretta è l'ultimo dei problemi:se ti assumono e deportano una scuola te la devono assegnare comunque altrimenti niente deportazione. Se rimani nella tua provincia idem e in ogni caso penso che la peggiore scuola della propria provincia è meglio della deportazione.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 8:00 pm

La chiamata diretta invece è l'incubo degli incubi, l'ultima mazzata dopo quella della deportazione. Non ci si può nascondere dietro un dito.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 8:03 pm

Una volta tanto concordo con Sparviero.

Sopravvalutate questa finta chiamata diretta, per di più depotenziata.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 8:05 pm

Sparviero, il tuo furore pro DDL dov'è andato? Era verosimile che un DDL del genere avesse dentro di sè intenti vessatori, da un governo che approva la chiamata diretta del dirigente cosa ti aspettavi?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 8:07 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Una volta tanto concordo con Sparviero.

Sopravvalutate questa finta chiamata diretta, per di più depotenziata.

La valuto giustamente per la mia ritrosia a stare a 90 gradi.
Inoltre conosco più di un DS che è assolutamente contrario, rendendosi conto che è solo una strategia per scaricare sui DS futuri licenziamenti effettuati dallo stato.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 8:40 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Una volta tanto concordo con Sparviero.

Sopravvalutate questa finta chiamata diretta, per di più depotenziata.

In che cosa depotenziata, scusa? Perché alla fine dei 3 anni per mandarti via serve una modifica del POF? Beh, con tutti i lecchini che ci sono, fanno presto ad apportare una piccola modifica e a mandarti via. Non ci vuole molto. Resta in ogni caso l'obbrobrio del servilismo aziendale, dell'ossequio al capo, del diritto del ds a sceglierti per primo. Mi sembra aberrante, da qualunque propsettiva tu la vedi.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 8:43 pm

sparviero. ha scritto:
Forse tu non hai capito che in questo momento la chiamata diretta è l'ultimo dei problemi:se ti assumono e deportano una scuola te la devono assegnare comunque altrimenti niente deportazione. Se rimani nella tua provincia idem e in ogni caso penso che la peggiore scuola della propria provincia è meglio della deportazione.

Sparviero, la chiamata diretta è sempre stata l'ultimo dei problemi, si trattava, persino nella formulazione iniziale, di uno strumento le cui potenzialità offensive avrebbero potuto essere facilmente neutralizzate attraverso l'uso di strumenti già a disposizione dei docenti nel nostro ordinamento giuridico.
Ho cercato di dirlo in tutti i modi, ma la risposta alle soluzioni che proponevo le ricordiamo tutti, senza considerare l'accostamento suggestivo che molti facevano tra le docenti e altre signore che praticano certe attività che definire poco consone alla professione è solo un banale eufemismo.
Temo invece che questa riforma, soprattutto nella formulazione attuale, sia stata costruita con l'unico intento di cercare in ogni modo di limitare la possibilità di ricorsi che possano vedere il Miur soccombente.
In questo senso l'attuale formulazione è volutamente confusa, ma soprattutto blindata e poco esplicitata nei contenuti e nelle implicazioni, in modo che i decreti attuativi possano superare le ultime riserve in vista di un testo che sia il meno attaccabile possibile.
Per quanto mi riguarda, l'inserimento nel piano assunzionale una chimera era prima ed una chimera resta ora, niente di più imprevedibile, anche se il colpo di grazia ai senza servizio è stata la possibilità di scelta tra materia e sostegno, per quelli che l'avevano.
Ma questa implicazione era chiara fin dalle prime battute, e ho cercato di metterla in evidenza, ma la logica d'attacco era sempre la stessa : chi è fuori resta fuori, chi è dentro, comunque ci sia, deve poter scegliere.
Ma credimi, quello che davvero mi addolora è che persone con la tua anzianità di servizio ( stesso discorso per Gugu, naturalmente) debbano essere costrette, loro malgrado, a considerare la possibilità di spostarsi fuori regione, ed il motivo per cui mi dispiace è che, come ho già detto a Gugu, so ancora fare la differenza tra me e chi merita il ruolo più di me nella rispettiva provincia d'origine.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 8:52 pm

Francesca4 ha scritto:
sparviero. ha scritto:
Forse tu non hai capito che in questo momento la chiamata diretta è l'ultimo dei problemi:se ti assumono e deportano una scuola te la devono assegnare comunque altrimenti niente deportazione. Se rimani nella tua provincia idem e in ogni caso penso che la peggiore scuola della propria provincia è meglio della deportazione.

Sparviero, la chiamata diretta è sempre stata l'ultimo dei problemi, si trattava, persino nella formulazione iniziale, di uno strumento le cui potenzialità offensive avrebbero potuto essere facilmente neutralizzate attraverso l'uso di strumenti già a disposizione dei docenti nel nostro ordinamento giuridico.
Ho cercato di dirlo in tutti i modi, ma la risposta alle soluzioni che proponevo le ricordiamo tutti, senza considerare l'accostamento suggestivo che molti facevano tra le docenti e altre signore che praticano certe attività che definire poco consone alla professione è solo un banale eufemismo.
Temo invece che questa riforma, soprattutto nella formulazione attuale, sia stata costruita con l'unico intento di cercare in ogni modo di limitare la possibilità di ricorsi che possano vedere il Miur soccombente.
In questo senso l'attuale formulazione è volutamente confusa, ma soprattutto blindata e poco esplicitata nei contenuti e nelle implicazioni, in modo che i decreti attuativi possano superare le ultime riserve in vista di un testo che sia il meno attaccabile possibile.
Per quanto mi riguarda, l'inserimento nel piano assunzionale una chimera era prima ed una chimera resta ora, niente di più imprevedibile, anche se il colpo di grazia ai senza servizio è stata la possibilità di scelta tra materia e sostegno, per quelli che l'avevano.
Ma questa implicazione era chiara fin dalle prime battute, e ho cercato di metterla in evidenza, ma la logica d'attacco era sempre la stessa : chi è fuori resta fuori, chi è dentro, comunque ci sia, deve poter scegliere.
Ma credimi, quello che davvero mi addolora è che persone con la tua anzianità di servizio ( stesso discorso per Gugu, naturalmente) debbano essere costrette, loro malgrado, a considerare la possibilità di spostarsi fuori regione, ed il motivo per cui mi dispiace è che, come ho già detto a Gugu, so ancora fare la differenza tra me e chi merita il ruolo più di me nella rispettiva provincia d'origine.

Francesca non abbatterti, perchè dici che tu sei fuori dal piano di assunzione? Midispiacerebbe che tu restassi fuori, anche se sono contrarissimo a questo orribile DDL...
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 9:54 pm

breakthewall ha scritto:
sparviero. ha scritto:
Forse tu non hai capito che in questo momento la chiamata diretta è l'ultimo dei problemi:se ti assumono e deportano una scuola te la devono assegnare comunque altrimenti niente deportazione. Se rimani nella tua provincia idem e in ogni caso penso che la peggiore scuola della propria provincia è meglio della deportazione.

Sparviero mi auguro che i tuoi eroi del governo, che tu hai strenuamente difeso, ora ti sbattino a Pinerolo e che  lì rimarrai fino alla pensione, è il minimo che ti meriti, proprio il minimo, tu e quelli come te.

Ti stupirà sentirtelo dire ma a me piace Pinerolo e ci andrei volentieri, però siccome sembri più informato di me, vorrei chiederti: cosa sai di Pinerolo che io ignoro?
Spero vorrai rispondere a questa domanda e te ne sarei grata, visto che ti sei preso la briga di iscriverti al forum solo per auspicare questa trasferta a me ed agli altri cui ti riferivi.


Ultima modifica di Francesca4 il Sab Lug 04, 2015 10:06 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 10:04 pm

precario_acciaio ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
sparviero. ha scritto:
Forse tu non hai capito che in questo momento la chiamata diretta è l'ultimo dei problemi:se ti assumono e deportano una scuola te la devono assegnare comunque altrimenti niente deportazione. Se rimani nella tua provincia idem e in ogni caso penso che la peggiore scuola della propria provincia è meglio della deportazione.

Sparviero, la chiamata diretta è sempre stata l'ultimo dei problemi, si trattava, persino nella formulazione iniziale, di uno strumento le cui potenzialità offensive avrebbero potuto essere facilmente neutralizzate attraverso l'uso di strumenti già a disposizione dei docenti nel nostro ordinamento giuridico.
Ho cercato di dirlo in tutti i modi, ma la risposta alle soluzioni che proponevo le ricordiamo tutti, senza considerare l'accostamento suggestivo che molti facevano tra le docenti e altre signore che praticano certe attività che definire poco consone alla professione è solo un banale eufemismo.
Temo invece che questa riforma, soprattutto nella formulazione attuale, sia stata costruita con l'unico intento di cercare in ogni modo di limitare la possibilità di ricorsi che possano vedere il Miur soccombente.
In questo senso l'attuale formulazione è volutamente confusa, ma soprattutto blindata e poco esplicitata nei contenuti e nelle implicazioni, in modo che i decreti attuativi possano superare le ultime riserve in vista di un testo che sia il meno attaccabile possibile.
Per quanto mi riguarda, l'inserimento nel piano assunzionale una chimera era prima ed una chimera resta ora, niente di più imprevedibile, anche se il colpo di grazia ai senza servizio è stata la possibilità di scelta tra materia e sostegno, per quelli che l'avevano.
Ma questa implicazione era chiara fin dalle prime battute, e ho cercato di metterla in evidenza, ma la logica d'attacco era sempre la stessa : chi è fuori resta fuori, chi è dentro, comunque ci sia, deve poter scegliere.
Ma credimi, quello che davvero mi addolora è che persone con la tua anzianità di servizio ( stesso discorso per Gugu, naturalmente) debbano essere costrette, loro malgrado, a considerare la possibilità di spostarsi fuori regione, ed il motivo per cui mi dispiace è che, come ho già detto a Gugu, so ancora fare la differenza tra me e chi merita il ruolo più di me nella rispettiva provincia d'origine.

Francesca non abbatterti, perchè dici che tu sei fuori dal piano di assunzione? Midispiacerebbe che tu restassi fuori, anche se sono contrarissimo a questo orribile DDL...

Non ti preoccupare, non mi sto abbattendo, sto solo cercando di esaminare la situazione nella maniera più lucida possibile.
Però, siccome sei stato particolarmente gentile, voglio dedicarti la mia prima faccina : )
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 10:07 pm

Kkimba ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Una volta tanto concordo con Sparviero.

Sopravvalutate questa finta chiamata diretta, per di più depotenziata.

In che cosa depotenziata, scusa? Perché alla fine dei 3 anni per mandarti via serve una modifica del POF? Beh, con tutti i lecchini che ci sono, fanno presto ad apportare una piccola modifica e a mandarti via. Non ci vuole molto. Resta in ogni caso l'obbrobrio del servilismo aziendale, dell'ossequio al capo, del diritto del ds a sceglierti per primo. Mi sembra aberrante, da qualunque propsettiva tu la vedi.
Se vogliamo cadere in depressione ad ogni costo diciamo pure tutto ed il contrario di tutto, se vogliamo rimanere con i piedi per terra, un ITIS per l'elettronica dove si è attivato il corso di musica può vedere il POF stravolto (nell'insegnamento della musica) dall'oggi al domani; quando però si tratta di cacciare un professore d'italiano, inglese, storia, matematica e similari, col cazzo che il preside può modificare il POF !

Il DDL è stato moooolto depotenziato.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 10:08 pm

Grazie!!! :-D
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 10:15 pm

Francesca4 ha scritto:
breakthewall ha scritto:
sparviero. ha scritto:
Forse tu non hai capito che in questo momento la chiamata diretta è l'ultimo dei problemi:se ti assumono e deportano una scuola te la devono assegnare comunque altrimenti niente deportazione. Se rimani nella tua provincia idem e in ogni caso penso che la peggiore scuola della propria provincia è meglio della deportazione.

Sparviero mi auguro che i tuoi eroi del governo, che tu hai strenuamente difeso, ora ti sbattino a Pinerolo e che  lì rimarrai fino alla pensione, è il minimo che ti meriti, proprio il minimo, tu e quelli come te.

Ti stupirà sentirtelo dire ma a me piace Pinerolo e ci andrei volentieri, però siccome sembri più informato di me, vorrei chiederti: cosa sai di Pinerolo che io ignoro?
Spero vorrai rispondere a questa domanda e te ne sarei grata, visto che ti sei preso la briga di iscriverti al forum solo per auspicare questa trasferta a me ed agli altri cui ti riferivi.
Pinerolo è un bel posto, solo un po' fuori mano, 35 km da Torino, però ben collegato dall'autostrada.

Ci fanno delle ottime mele ed è prossimo al Monviso; purtroppo quest'ultimo è visto con un'angolazione sbagliata, ma nulla è perfetto.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 10:52 pm

precario_acciaio ha scritto:
Grazie!!! :-D

Scusami se non ho fatto il nasino, allora provvedo subito :-)
Così va meglio vero?
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Sab Lug 04, 2015 10:57 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
breakthewall ha scritto:
sparviero. ha scritto:
Forse tu non hai capito che in questo momento la chiamata diretta è l'ultimo dei problemi:se ti assumono e deportano una scuola te la devono assegnare comunque altrimenti niente deportazione. Se rimani nella tua provincia idem e in ogni caso penso che la peggiore scuola della propria provincia è meglio della deportazione.

Sparviero mi auguro che i tuoi eroi del governo, che tu hai strenuamente difeso, ora ti sbattino a Pinerolo e che  lì rimarrai fino alla pensione, è il minimo che ti meriti, proprio il minimo, tu e quelli come te.

Ti stupirà sentirtelo dire ma a me piace Pinerolo e ci andrei volentieri, però siccome sembri più informato di me, vorrei chiederti: cosa sai di Pinerolo che io ignoro?
Spero vorrai rispondere a questa domanda e te ne sarei grata, visto che ti sei preso la briga di iscriverti al forum solo per auspicare questa trasferta a me ed agli altri cui ti riferivi.
Pinerolo è un bel posto, solo un po' fuori mano, 35 km da Torino, però ben collegato dall'autostrada.

Ci fanno delle ottime mele ed è prossimo al Monviso; purtroppo quest'ultimo è visto con un'angolazione sbagliata, ma nulla è perfetto.

Ok le mele mi piacciono: nella mia zona si coltivano le annurche ma in generale apprezzo tutta la frutta.
Grazie per l'indicazione, anche se mi sfugge perché dovrei andare a Torino.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Dom Lug 05, 2015 6:31 am

avidodinformazioni ha scritto:
Kkimba ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Una volta tanto concordo con Sparviero.

Sopravvalutate questa finta chiamata diretta, per di più depotenziata.

In che cosa depotenziata, scusa? Perché alla fine dei 3 anni per mandarti via serve una modifica del POF? Beh, con tutti i lecchini che ci sono, fanno presto ad apportare una piccola modifica e a mandarti via. Non ci vuole molto. Resta in ogni caso l'obbrobrio del servilismo aziendale, dell'ossequio al capo, del diritto del ds a sceglierti per primo. Mi sembra aberrante, da qualunque propsettiva tu la vedi.
Se vogliamo cadere in depressione ad ogni costo diciamo pure tutto ed il contrario di tutto, se vogliamo rimanere con i piedi per terra, un ITIS per l'elettronica dove si è attivato il corso di musica può vedere il POF stravolto (nell'insegnamento della musica) dall'oggi al domani; quando però si tratta di cacciare un professore d'italiano, inglese, storia, matematica e similari, col cazzo che il preside può modificare il POF !

Il DDL è stato moooolto depotenziato.

Contenti voi...forse non avete capito che non è la materia a essere eliminata, ma un docente che non risponderà più a determinati requisiti. Se il Ds dovrà assumere l'amica del cugino di Gigetto, che magari insegna lettere ma ha anche qualche altra dote curricolare (clil, patentino informatica), si inventerà una sperimentazione didattica per cui all'italiano servirà l'informatica. Ecco allora che il docente non dotato sarà servito: il POF sarà modificato ad personam...e il dirigente con il staff di lecchini avrà buon gioco. Auguri
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Dom Lug 05, 2015 8:41 am

Francesca4 ha scritto:
precario_acciaio ha scritto:
Grazie!!! :-D

Scusami se non ho fatto il nasino, allora provvedo subito :-)
Così va meglio vero?

Il naso non è sempre presente nelle faccine, anzi dona un che di troppo borghese...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Dom Lug 05, 2015 11:21 am

Kkimba ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Kkimba ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Una volta tanto concordo con Sparviero.

Sopravvalutate questa finta chiamata diretta, per di più depotenziata.

In che cosa depotenziata, scusa? Perché alla fine dei 3 anni per mandarti via serve una modifica del POF? Beh, con tutti i lecchini che ci sono, fanno presto ad apportare una piccola modifica e a mandarti via. Non ci vuole molto. Resta in ogni caso l'obbrobrio del servilismo aziendale, dell'ossequio al capo, del diritto del ds a sceglierti per primo. Mi sembra aberrante, da qualunque propsettiva tu la vedi.
Se vogliamo cadere in depressione ad ogni costo diciamo pure tutto ed il contrario di tutto, se vogliamo rimanere con i piedi per terra, un ITIS per l'elettronica dove si è attivato il corso di musica può vedere il POF stravolto (nell'insegnamento della musica) dall'oggi al domani; quando però si tratta di cacciare un professore d'italiano, inglese, storia, matematica e similari, col cazzo che il preside può modificare il POF !

Il DDL è stato moooolto depotenziato.

Contenti voi...forse non avete capito che non è la materia a essere eliminata, ma un docente che non risponderà più a determinati requisiti. Se il Ds dovrà assumere l'amica del cugino di Gigetto, che magari insegna lettere ma ha anche qualche altra dote curricolare (clil, patentino informatica), si inventerà una sperimentazione didattica per cui all'italiano servirà l'informatica. Ecco allora che il docente non dotato sarà servito: il POF sarà modificato ad personam...e il dirigente con il staff di lecchini avrà buon gioco. Auguri
Tu forse non hai capito che per cacciare una persona bisogna prima operare sulla disciplina e non solo per la "terza F" ma per tutte le classi o quantomeno per tutte le terze; si tratta di cacciare via tutti i docenti d'italiano per poterne cacciare solo una.

Ora capisco ti piace sostenere la tua tesi in ogni modo possibile, ma pensi veramente che il grosso del corpo docente sia così indegno e lecchino (per usare la tua parola) da appoggiare il preside in questo genere di cose ?

Oltre ad avere terrore dei presidi dovremmo avere timore dei colleghi ?

Se il corpo docente è indegno come lo dipingi allora merita quel che temi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Dom Lug 05, 2015 11:39 am

avidodinformazioni ha scritto:
Kkimba ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Kkimba ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Una volta tanto concordo con Sparviero.

Sopravvalutate questa finta chiamata diretta, per di più depotenziata.

In che cosa depotenziata, scusa? Perché alla fine dei 3 anni per mandarti via serve una modifica del POF? Beh, con tutti i lecchini che ci sono, fanno presto ad apportare una piccola modifica e a mandarti via. Non ci vuole molto. Resta in ogni caso l'obbrobrio del servilismo aziendale, dell'ossequio al capo, del diritto del ds a sceglierti per primo. Mi sembra aberrante, da qualunque propsettiva tu la vedi.
Se vogliamo cadere in depressione ad ogni costo diciamo pure tutto ed il contrario di tutto, se vogliamo rimanere con i piedi per terra, un ITIS per l'elettronica dove si è attivato il corso di musica può vedere il POF stravolto (nell'insegnamento della musica) dall'oggi al domani; quando però si tratta di cacciare un professore d'italiano, inglese, storia, matematica e similari, col cazzo che il preside può modificare il POF !

Il DDL è stato moooolto depotenziato.

Contenti voi...forse non avete capito che non è la materia a essere eliminata, ma un docente che non risponderà più a determinati requisiti. Se il Ds dovrà assumere l'amica del cugino di Gigetto, che magari insegna lettere ma ha anche qualche altra dote curricolare (clil, patentino informatica), si inventerà una sperimentazione didattica per cui all'italiano servirà l'informatica. Ecco allora che il docente non dotato sarà servito: il POF sarà modificato ad personam...e il dirigente con il staff di lecchini avrà buon gioco. Auguri
Tu forse non hai capito che per cacciare una persona bisogna prima operare sulla disciplina e non solo per la "terza F" ma per tutte le classi o quantomeno per tutte le terze; si tratta di cacciare via tutti i docenti d'italiano per poterne cacciare solo una.

Ora capisco ti piace sostenere la tua tesi in ogni modo possibile, ma pensi veramente che il grosso del corpo docente sia così indegno e lecchino (per usare la tua parola) da appoggiare il preside in questo genere di cose ?

Oltre ad avere terrore dei presidi dovremmo avere timore dei colleghi ?

Se il corpo docente è indegno come lo dipingi allora merita quel che temi.

ma spiegami un poco quali benefici porta quindi il meccanismo?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Dom Lug 05, 2015 11:49 am

Secondo me nessuno, secondo chi l'ha scritto i DS chiameranno al lavoro chi gli piace e se non l'hanno scelto bene e se ne pentono è perchè sono degli imbecilli e ne pagano le conseguenze; il governo la sua parte l'ha fatta.

Operazione di facciata.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Dom Lug 05, 2015 11:58 am

quindi la scelta dall'albo del docente anche considerando il CV ?
pensi che non porterà conseguenze?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Dom Lug 05, 2015 3:57 pm

luce83 ha scritto:
quindi la scelta dall'albo del docente anche considerando il CV ?
pensi che non porterà conseguenze?
Potrà far sistemare gli amici, ma non farà buttar fuori (quasi) nessuno.

E' come l'ex articolo 18: prima di assumerti ti facevano anche l'elettroencefalogramma per essere sicuri che non fossi un rompicoglioni, poi però una volta assunto (e superato il periodo di prova), potevi trasformarti in un licantropo e non ti sbattevano più fuori.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Dom Lug 05, 2015 5:57 pm

si questo per le classi di concorso più comuni, ma non per quelle minori.
Ho diverse amiche molto preoccupate sul fatto che con il POF se la canteranno e suoneranno beatamente!
non ha proprio le mani libere come con le assunzioni, ma qualche cosa potrebbe inventarsi.
Tornare in alto Andare in basso
dsfrato



Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 06.09.13

MessaggioOggetto: Re: Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!   Dom Lug 05, 2015 6:30 pm

luce83 ha scritto:
si questo per le classi di concorso più comuni, ma non per quelle minori.
Ho diverse amiche molto preoccupate sul fatto che con il POF se la canteranno e suoneranno beatamente!
non ha proprio le mani libere come con le assunzioni, ma qualche cosa potrebbe inventarsi.

concordo in pieno e non oso immaginare cosa potrebbe accadere per la seconda lingua straniera: sostituzione di una lingua con un'altra, oppure potenziare l'inglese!
Tornare in alto Andare in basso
 
Non dimentichiamoci che la chiamata diretta è il VERO PROBLEMA!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» albo docenti e "chiamata diretta"
» La vita in diretta
» chi e' in attesa della chiamata come me??
» ... E venne chiamata due cuori - Marlo Morgan
» intervista per La vita in diretta

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: