Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Fase B e stessa provincia della GAE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Spazio



Messaggi : 219
Data d'iscrizione : 29.07.14

MessaggioOggetto: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 11:00 am

Promemoria primo messaggio :

Dopo la domanda di assunzione per la fase B quelli che sono in una provincia nelle GAE hanno la priorità rispetto a quelli che la indicano nella domanda ma non fanno parte delle GAE di quella provincia?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
gni



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 27.08.12

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 4:33 pm

luna80 ha scritto:
io ho il sostegno e per pochissimo posti non rientro nella fase 0 e nella A, sarò in automatico nella fase B nazionale?

se sei sos c'è una buona probabilità, se sei 37 finisci c, andando così a spanne, ma bisogna vedere quanti posti ci saranno
Tornare in alto Andare in basso
erik



Messaggi : 1758
Data d'iscrizione : 10.10.09

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 6:28 pm

Io sono convinto che prima sarà trattata la propria provincia e poi le altre
Tornare in alto Andare in basso
80ILA



Messaggi : 196
Data d'iscrizione : 20.10.10

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 7:00 pm


Ho letto quanto scrive un collega su Fb riguardo ad un incontro con la futura capo gabinetto del miur. Vorrei la vostra opinione


Cari colleghi/e,
In questi giorni sta girando di tutto in internet riguardo al piano di assunzioni e il resto; è molto difficile selezionare le informazioni corrette, pertanto ho chiesto al Segretario Regionale dell’FLC, e grazie a lui ho ottenuto, un incontro presso il nostro ufficio scolastico territoriale.
Credo che da quanto segue si ricavi anche le tante menzogne raccontate dal Governo per cercare consenso su questa legge…ma lasciamo perdere….
Dopo l’incontro (informale) avuto con la Dirigente del UST (come sapete futura Capo di Gabinetto del MIUR, e pertanto si suppone più informata di altri…) questo è quanto ho potuto raccogliere a livello informativo rispetto all’applicazione della legge e quanto con il sindacato abbiamo chiesto. Adiamo per ordine partendo dallo stato di cose così com’è, premetto non posso essere breve:
La legge prevede un piano straordinario di assunzioni, esso però s’intreccia con il normale turnover (in virtù dei pensionamenti), e il piano straordinario dell’ex Ministro Carrozza sul sostegno. Ciò fa si che le assunzioni non siano composte di 3 fasi, ma 4 come già molti di voi sanno. La prima fase (che si sarebbe tenuta anche senza la riforma) è la così detta fase 0 e riguarda il turnover e le assunzioni della Carrozza, i dati di questo contingente sono visibili nelle tabelle ministeriali (scaricabili sul sito FLC) e non coprono tutto l’organico di Diritto, ma appunto solo quello previsto dalla normativa già in vigore prima della riforma. Questi verranno assunti con le regole attualmente in vigore.
La seconda fase, così detta fase A, prevede la copertura di tutti i posti dell’organico di Diritto rimasti vacanti (e si entra nel piano straordinario, che riguarderà circa 10.000 docenti). Questi posti sono ricavabili dalle tabelle del Miur (scaricabili sul sito FLC ) e sono la differenza che si ottiene sottraendo dai posti autorizzati all’assunzione nella fase “0” e quelli dell’Organico di Diritto. Esempio A346 Provincia di Firenze: posti vacanti organico di diritto 8, posti autorizzati per l’assunzione nella fase “0” 6, posti che saranno assegnati nella fase “A” 2, ovviamente in presenza di GM (graduatorie di merito concorso si attinge al 50% da queste a 50% da GAE, le GM hanno priorità nella scelta della sede rispetto alle GAE e scelgono su base regionale). Entrambe queste fasi come avrete inteso riguardano solo l’organico di diritto, nemmeno un posto in più di quello che già c’era.
A seguire si terrà la fase “B” che riguarda l’organico di fatto, che per il 2015/2016 continuerà ad esserci così come tutti gli anni ed è composto dalle cattedre chieste in deroga in virtù del numero effettivo di classi, dagli spezzoni orari o dalle cattedre momentaneamente senza titolare (o per distacco, o per congedo o perché sta facendo un dottorato o perché impiegato come preside incaricato…etc). Questi posti confluiranno nell’organico potenziato a partire dal 2016. Questa fase, nostro malgrado, sarà nazionale e riguarderà solo gli iscritti in GAE e le graduatorie di merito del concorso 2012 (le altre GM ’90 e ’99 saranno cancellate) e per avervi accesso sarà predisposto un modulo in cui inserire la priorità delle provincie tra tutte quelle italiane (si presuppone su istanze on-line nella prima metà di agosto…quindi occhio alle notizie sul sito del UST alias ex CSA), tale modulo sarà gestito da un programma che “automaticamente” incrociando punteggi e precedenze assegnerà i posti dell’organico di fatto disponibili, questi incarichi saranno temporanei ed avranno solo la decorrenza giuridica in sostanza come le vecchie supplenze al 30 giugno e saranno pagati come sempre (interi se 18 ore o in proporzione se spezzone non accorpato), tale fase si terrà tra settembre e novembre. In sostanza si rimane precari ed in più sballottati in giro per l’Italia.
La fase “C” quella che riguarda l’organico potenziato sarà l’ultima e si baserà sulle programmazioni triennali delle scuole, anche ad essi gli aspiranti accederanno con il sistema informatico e su base nazionale facendo domanda con le precedenze, avranno l’incarico giuridico entro novembre, ma a meno che non vi sia un colpo di scena, nessun posto e nessun stipendio come ovvio fino a settembre 2016, a meno che non ricevano supplenze temporanee da graduatoria d’istituto (per tutto il 2015-16 riguardo alle supplenze temporanee non cambia granché). Il Ministero in via cautelare, sostiene che tutti i docenti dovranno compilare il modulo con la preferenza della provincia, anche in caso uno creda o spera, di essere assunto nelle fasi precedenti “0” ed “A”; ed è per questo che viene fatta compilare anche alla fase “C” alla quale ad oggi non pare in realtà venga assegnato un posto entro fine anno….sarò felice per i colleghi che partecipano a questa fase (magari ci sono pure io) di vedere un decreto che mi smentisce e di vedere che anche essi hanno un posto e uno stipendio…
Ps. I posti che avanzano dalle varie fasi “0” e “A” (per mancanza di aspiranti in graduatoria o per rinuncia da parte degli aspiranti) non vengono ridistribuiti come gli anni precedenti, ma saranno assegnati nella fase “B” su base nazionale…….(quindi inutile gufare nella morte di qualcuno per prendergli il posto secondo vecchie norme)….quelli avanzati dalla fase “B” andranno ai normali incarichi stipulati da graduatorie d’istituto da parte dei Dirigenti Scolastici, quindi anche ai docenti di II fascia (il contentino del governo a PAS e TFA per il 2015/2016 poi scatterà il vincolo dei 36 mesi e con l’organico potenziato anche la maggior parte delle supplenze temporanee spariranno e chi vivrà vedrà) insieme ai famosi spezzoni inferiori uguali alle 6 ore che non sono stati accorpati per costituire cattedre (all’incontro con il segretario FLC abbiamo insistito molto sul fatto che si cerchi di lasciare il minor numero di questi spezzoni…che talvolta finiscono in mano a personale che fa ore eccedenti l’orario di cattedra…).
Sperando di essere stato chiaro fin ora, veniamo nello specifico egli intenti ed auspici del UST di Firenze.
La fase “0” dovrebbe indicare i nominativi degli assegnatari di contratto a tempo indeterminato entro il 15 agosto, e i medesimi dovrebbero poi scegliere la sede provvisoria (come in passato la sede dell’anno di prova è sempre provvisoria e può anche essere scelta tra i posti in organico di fatto) entro il 31 Agosto.
Secondo normativa la fase “A” invece si può concludere entro il 15 settembre, tuttavia è stato chiesto che essa sia contestuale alla fase “0” così da assegnare tutto l’organico di diritto entro il 31 agosto e velocizzare le fasi successive.
Le assegnazioni e utilizzazioni saranno dunque fatte tra il 15 agosto e il 31 agosto sul numero dei posti che eccedono le immissioni in ruolo previste dalla fase “0” e dalla fase “A”. Esempio (ma in questo caso il numero è inventato in quanto non si hanno dati definitivi relativi all’organico di fatto) A346 organico di diritto 286 posti di cui con titolare 278 (da cui appunto le assunzioni di cui sopra 6, fase “0”, + 2, fase “A”=8), supponiamo che con l’organico di fatto i posti risultino complessivamente 292, quindi ci sono disponibili 8 posti in O.D. più 6 O.F. totale 14 cattedre da coprire, il numero di assegnazioni e utilizzazioni che riguardano chi viene da fuori provincia o da altra classe di concorso non potrà essere più di 6, perché 8 posti vanno tenuti per le immissioni in ruolo, i docenti in assegnazione scelgono prima comunque e tra tutti i posti a prescindere che siano di fatto o di diritto e gli otto sceglieranno quelli rimasti, prima “0” poi “A”, in attesa di sede definitiva a partire dal 2016-2017.
Per quanto concerne l’organico di fatto ad oggi è presente una tabella ministeriale che però non divide i posti tra le varie classi di concorso, ma solo per provincia ad oggi pare si tratti di circa 150 posti su Firenze (e riguardano posti vacanti non in organico di diritto o spezzoni eventualmente accorpabili per costituire delle COE) i quali non sarebbero però sufficienti e sui quali c’è una richiesta (e sembra un impegno della Dirigente dell’UST) ha chiedere ulteriori posti per garantire appunto l’effettivo fabbisogno della Provincia.
Questi posti sono importanti perché oltre a garantire il margine per le assegnazioni e utilizzazioni, servono per i precari che saranno assunti nella fase “B” (la prima delle due fasi nazionali) più posti ci saranno più ci sarà possibilità di non essere spediti a Bolzano o ad Asti e magari di poter rimanere almeno in regione….Ma soprattutto sono importanti perché permetteranno ai docenti della fase “B” di avere uno stipendio, che con la nomina solamente giuridica della fase “C” non sarebbe percepito fino all’effettiva entrata in vigore dell’organico potenziato, che a meno di colpi di scena non ci sarà fino al 2016. Questi posti non saranno comunque dati prima del 15 settembre, a meno che non venga fatta una nomina fino ad avente diritto (cosa non certo auspicabile, immaginate avere l’incarico a scuola a Firenze e dopo un mese di fatica e lavoro vedersi spediti a Grosseto…..se va bene).
Finisco ricordando che purtroppo nulla si assesterà fino al 2016 nemmeno per i docenti delle fasi “0” e “A” né tanto meno per i “B” e “C”, perché seguirà per il prossimo anno un piano straordinario di mobilità per tutti i docenti immessi in ruolo entro il settembre 2014 (anche in deroga al vincolo triennale) che rimescolerà completamente le cattedre, esso si terrà entro il 16 giugno come sempre, e vorrà dire che: per chi è assunto nelle fasi “0” e “A” il rimescolamento sarà su base regionale o provinciale a seconda che si sia stati assunti da Concorso (che è regionale) o da (graduatoria che è provinciale), per le fasi “B” il rimescolamento cioè lo spostamento potrà avvenire su base nazionale così come era stata effettuata l’assegnazione del posto durante il Novembre 2015 (si suppone invece che i docenti della fase “C” non abbiano ancora un posto e quindi sarà lì che sapranno in quale parte di mondo saranno spediti, sempre che i decreti non anticipino l’organico potenziato come dicevo sopra). I docenti che chiederanno trasferimento non saranno chiamati dai Presidi, ma concorreranno per tutti i posti disponibili (senza alcun limite del 50% come invece è oggi), la “chiamata” dei Presidi varrà solo dopo questa fase sui posti rimasti vacanti e quindi a partire da settembre 2016, dunque tutti i neoassunti del 2015 subiranno lo spostamento dei docenti assunti entro il 2014……(ovviamente la mobilità riguarda solo l’aspetto territoriale e non professionale quindi non per cambiare classe di concorso o ruolo, ma solo per cambiare territorio).
Tornare in alto Andare in basso
adespoton



Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 26.06.15

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 7:14 pm

Qualche domanda sulla fase B.

1) Chi comprende esattamente?.

Il comma 98b dice: "nel limite dei posti vacanti e disponibili in organico di diritto che residuano dopo la fase di cui alla lettera a)". Quindi i posti residui dopo la fase A. Ma esattamente quali sono questi posti residui??

Finora io ho sempre letto una sola interpretazione: se nellla fase A la classe di concorso X nella provinca Y non copre tutti i posti disponibili né con le graduatorie dei concorso, né con quelle ad esaurimento, allora tutti i posti non ancora coperti di quella classe di concorso X vengono inseriti in un calderone nazionale e si apre a quel punto la fase B delle nomine nazionali. Ecco chi finisce in fase B: i primi dopo i nominati in fase A e vanno a coprire i posti non assegnati a causa di graduatorie di specifiche classi di concorso terminate.

Conseguenza logica: la fase B esisterà solo per determinate classi di concorso, quelle che hanno pochi candidati per pochi posti. Giusto?

Però qui faccio una domanda. Non finiscono in fase B anche i posti determinati dalle "compensazioni" tra le classi di concorso? Infatti, la nota Miur del 10 luglio dice: "In linea con quanto previsto con il DM, anche nelle istruzioni operative non è più contemplata la possibilità di effettuare eventuali compensazioni tra le classi di concorso, in quanto i posti non utilizzati saranno destinati alle operazioni di nomina delle successive fasi". Dice in sostanza che eventuali compensazioni non possono essere inserite nella fase 0, ma devono essere inserite nelle "successive fasi". Ma quali?? Si intende la fase A o la fase B? Non si capisce. E' un dettaglio importante, perché se i posti derivanti da compensazione finiscono in fase A allora vengono assegnati in un modo, se in fase B in un altro.

In sintesi, io deduco che i posti di fase B sono:
- sicuramente quelli derivanti da posti non coperti per specifiche graduatorie di specifiche province esaurite; e questi vengono tutti messi nel calderone nazionale;
- e forse anche i posti derivanti da compensazione tra le classi di concorso (o questi, a giudizio dei moderatori del forum o degli utenti più esperti di me, confluiranno in fase A????).

2) Chi è davvero svantaggiato?

Tutti dicono che i nominati in fase B saranno di sicuro svantaggiati, perché di sicuro finiranno fuori provincia. Il che può essere anche vero. Ma secondo i moderatori e gli utenti più esperti, non è logico pensare che questo "svantaggio" colpirà soprattutto gli idonei del concorso 2012, dato che sono loro ad avere la priorità nella nomina in fase B? In altre parole, non è improbabile che le nomine di fase B, che dovrebbero essere non moltissime e soprattutto su specifiche classi di concorso, riguardino quasi solo le graduatorie del concorso e poco o niente le graduatorie a esaurimento?

Grazie per chi saprà rispondere ai miei dubbi!
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7530
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 7:16 pm

sparviero. ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
sparviero. ha scritto:
FoxLF ha scritto:
In fase B è IMPOSSIBILE finire nella propria provincia.

Forse ti riferivi alla fase C, lì dipende solo dal punteggio in graduatoria nazionale (probabile) o dall'ordine di preferenza fra le province (meno probabile)
ma come fai a dare per certe informazioni errate? Secondo il tuo ragionamento nella fase c non avrebbe nessuna importanza l'ordine di preferenza delle province indicate? Se fosse come dici a cosa serve indicare l'ordine di preferenza? Vi prego di non creare falsi allarmismi.
Ha ragione.

Se sei arrivato alla fase B è perchè nella tua provincia non ci sono più posti e tu non sei stato ancora preso; se ricevi un posto dalla fase B allora sei deportato di sicuro.

Se non ci sono posti per te neanche nella fase B allora vai in fase C dove nella tua provincia qualcosa ci sarà; lo prendi tu ? Dipende dai punti che hai a livello nazionale.

Chi ha più punti di te sceglie prima di te; se non sceglie il posto nella tua provincia allora bene, altrimenti male.

Il punteggio che si ha conta più della provincia che si preferisce; se Tizio ha più punti di te ed ha messo la tua provincia come quarta, qualora le altre tre province fossero esaurite prenderà il posto nella tua, eventualmente l'ultimo posto rimasto, il che costringerebbe te ad emigrare.
scusami avido non è  per contraddirti ma io credo che nella fase c la probabilità di essere assunti nella propria provincia sia molto alta. Brevemente ti spiego perché: Tutti coloro che hanno punteggi altissimi se non assunti nelle prime fasi parteciperanno alla fase b nazionale con altissime probabilità di assunzione. Per la fase c i posti del potenziamento sono previsti in tutte le province e credo che ognuno indicherà per prima la propria con buone probabilità di successo. Per questo credo che in fase c l'assunzione nella propria  provincia è moto probabile.chiaramente per chi ha un basso punteggio il discorso cambia. Vi lascio alla vostra discussione. Auguro a ognuno il meglio.

Quindi per chi ha tanti punti ed è, ad esempio, tra i primi esclusi dalla fase A...sicuramente finirà deportato altrove perché quasi sicuramente entrerà forzatamente in ruolo prima della fase C.
Dove finirà...non è dato saperlo.
Giusto?
Tornare in alto Andare in basso
dlepora



Messaggi : 839
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 7:19 pm

Molto interessante... come interessante è l'organico di fatto nella fase B.... ma la parte che afferma.......... "il modulo sarà gestito da un programma che “automaticamente” incrociando punteggi e precedenze assegnerà i posti dell’organico di fatto disponibili"....ancora non ho chiaro se le province hanno precedenze sul punteggio oppure no. La provincia dove attualmente siamo inscritti ormai è chiaro che salti come prima ad essere trattata.
Tornare in alto Andare in basso
gni



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 27.08.12

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 7:28 pm

quindi se io sono in provincia X mi possono chiamare in fase B per la provincia X? Io ho capito di no
Tornare in alto Andare in basso
carletto 2



Messaggi : 670
Data d'iscrizione : 12.07.15

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 7:33 pm

in fase B secondo quanto abbiamo capito tutti tranne il sindacalista no; in fase C sì
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 8:46 pm

sparviero. ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
sparviero. ha scritto:
FoxLF ha scritto:
In fase B è IMPOSSIBILE finire nella propria provincia.

Forse ti riferivi alla fase C, lì dipende solo dal punteggio in graduatoria nazionale (probabile) o dall'ordine di preferenza fra le province (meno probabile)
ma come fai a dare per certe informazioni errate? Secondo il tuo ragionamento nella fase c non avrebbe nessuna importanza l'ordine di preferenza delle province indicate? Se fosse come dici a cosa serve indicare l'ordine di preferenza? Vi prego di non creare falsi allarmismi.
Ha ragione.

Se sei arrivato alla fase B è perchè nella tua provincia non ci sono più posti e tu non sei stato ancora preso; se ricevi un posto dalla fase B allora sei deportato di sicuro.

Se non ci sono posti per te neanche nella fase B allora vai in fase C dove nella tua provincia qualcosa ci sarà; lo prendi tu ? Dipende dai punti che hai a livello nazionale.

Chi ha più punti di te sceglie prima di te; se non sceglie il posto nella tua provincia allora bene, altrimenti male.

Il punteggio che si ha conta più della provincia che si preferisce; se Tizio ha più punti di te ed ha messo la tua provincia come quarta, qualora le altre tre province fossero esaurite prenderà il posto nella tua, eventualmente l'ultimo posto rimasto, il che costringerebbe te ad emigrare.
scusami avido non è  per contraddirti ma io credo che nella fase c la probabilità di essere assunti nella propria provincia sia molto alta. Brevemente ti spiego perché: Tutti coloro che hanno punteggi altissimi se non assunti nelle prime fasi parteciperanno alla fase b nazionale con altissime probabilità di assunzione. Per la fase c i posti del potenziamento sono previsti in tutte le province e credo che ognuno indicherà per prima la propria con buone probabilità di successo. Per questo credo che in fase c l'assunzione nella propria  provincia è moto probabile.chiaramente per chi ha un basso punteggio il discorso cambia. Vi lascio alla vostra discussione. Auguro a ognuno il meglio.
Su quello che dici per la fase c concordo, e non avevo detto diversamente.

Ho detto invece un'inesattezza sulla fase b: la fase b non è SOLO il riciclo su base nazionale degli avanzi della fase a; in realtà viene aggiunta qualche briciola, posti credo derivanti dall'organico di fatto.
Ok qualcuno se li prende ed è contento, magari nella propria provincia, ma è poca roba.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4252
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 8:51 pm

avidodinformazioni ha scritto:
sparviero. ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
sparviero. ha scritto:
FoxLF ha scritto:
In fase B è IMPOSSIBILE finire nella propria provincia.

Forse ti riferivi alla fase C, lì dipende solo dal punteggio in graduatoria nazionale (probabile) o dall'ordine di preferenza fra le province (meno probabile)
ma come fai a dare per certe informazioni errate? Secondo il tuo ragionamento nella fase c non avrebbe nessuna importanza l'ordine di preferenza delle province indicate? Se fosse come dici a cosa serve indicare l'ordine di preferenza? Vi prego di non creare falsi allarmismi.
Ha ragione.

Se sei arrivato alla fase B è perchè nella tua provincia non ci sono più posti e tu non sei stato ancora preso; se ricevi un posto dalla fase B allora sei deportato di sicuro.

Se non ci sono posti per te neanche nella fase B allora vai in fase C dove nella tua provincia qualcosa ci sarà; lo prendi tu ? Dipende dai punti che hai a livello nazionale.

Chi ha più punti di te sceglie prima di te; se non sceglie il posto nella tua provincia allora bene, altrimenti male.

Il punteggio che si ha conta più della provincia che si preferisce; se Tizio ha più punti di te ed ha messo la tua provincia come quarta, qualora le altre tre province fossero esaurite prenderà il posto nella tua, eventualmente l'ultimo posto rimasto, il che costringerebbe te ad emigrare.
scusami avido non è  per contraddirti ma io credo che nella fase c la probabilità di essere assunti nella propria provincia sia molto alta. Brevemente ti spiego perché: Tutti coloro che hanno punteggi altissimi se non assunti nelle prime fasi parteciperanno alla fase b nazionale con altissime probabilità di assunzione. Per la fase c i posti del potenziamento sono previsti in tutte le province e credo che ognuno indicherà per prima la propria con buone probabilità di successo. Per questo credo che in fase c l'assunzione nella propria  provincia è moto probabile.chiaramente per chi ha un basso punteggio il discorso cambia. Vi lascio alla vostra discussione. Auguro a ognuno il meglio.
Su quello che dici per la fase c concordo, e non avevo detto diversamente.

Ho detto invece un'inesattezza sulla fase b: la fase b non è SOLO il riciclo su base nazionale degli avanzi della fase a; in realtà viene aggiunta qualche briciola, posti credo derivanti dall'organico di fatto.
Ok qualcuno se li prende ed è contento, magari nella propria provincia, ma è poca roba.
Lo hai letto nel ddl?
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4252
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 8:55 pm

36000 e rotti fase 0 più 10000 e passa fase A= circa 47. Fase B tappa i buchi senza catt.+ i 55 dell'org potenziamento= 102.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 8:57 pm

royalstefano ha scritto:
Lo hai letto nel ddl?
No, se ricordo bene era nella "tabella 1" allegata alla relazione tecnica
Tornare in alto Andare in basso
adespoton



Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 26.06.15

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 8:59 pm

Scusate, voi che siete ben informati, sapete rispondere alle due domande che ho posto qualche messaggio più in alto in questa discussione? Sono a pagina 2. Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4252
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 9:01 pm

avidodinformazioni ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Lo hai letto nel ddl?
No, se ricordo bene era nella "tabella 1" allegata alla relazione tecnica
La so a memoria sono 48 potenziamento curric più 6400 potenziamento sostegno. Fase C
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15806
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 9:14 pm

avidodinformazioni ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Lo hai letto nel ddl?
No, se ricordo bene era nella "tabella 1" allegata alla relazione tecnica
Sono andato a riguardare; ho sbagliato, quelle cattedre sono per la fase c e per il sostegno.

Fase b solo riciclo rimasugli della fase a su base nazionale.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7530
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 9:47 pm

Ecco...spiegatemi i posti della fase B...
Dati i numeri minimi della mia cdc a028...mah...rimarranno posti sparsi in giro per l'Italia?
Inizio a creder di no...come potrei aver questa certezza?
In quel caso si passerebbe subito alla fase C...giusto?
Tornare in alto Andare in basso
gabri2



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 28.08.10

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 10:25 pm

Il problema è che ci sarebbe molto utile saper come questi rimasugli saranno suddivisi(per prov, cdc,) ma probabilmente è chiedere troppo
Tornare in alto Andare in basso
psicopompo



Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Mer Lug 15, 2015 11:21 pm

80ILA ha scritto:

Ho letto quanto scrive un collega su Fb riguardo ad un incontro con la futura capo gabinetto del miur. Vorrei la vostra opinione


Cari colleghi/e,
In questi giorni sta girando di tutto in internet riguardo al piano di assunzioni e il resto; è molto difficile selezionare le informazioni corrette, pertanto ho chiesto al Segretario Regionale dell’FLC, e grazie a lui ho ottenuto, un incontro presso il nostro ufficio scolastico territoriale.
Credo che da quanto segue si ricavi anche le tante menzogne raccontate dal Governo per cercare consenso su questa legge…ma lasciamo perdere….
Dopo l’incontro (informale) avuto con la Dirigente del UST (come sapete futura Capo di Gabinetto del MIUR, e pertanto si suppone più informata di altri…) questo è quanto ho potuto raccogliere a livello informativo rispetto all’applicazione della legge e quanto con il sindacato abbiamo chiesto. Adiamo per ordine partendo dallo stato di cose così com’è, premetto non posso essere breve:
La legge prevede un piano straordinario di assunzioni, esso però s’intreccia con il normale turnover (in virtù dei pensionamenti), e il piano straordinario dell’ex Ministro Carrozza sul sostegno. Ciò fa si che le assunzioni non siano composte di 3 fasi, ma 4 come già molti di voi sanno. La prima fase (che si sarebbe tenuta anche senza la riforma) è la così detta fase 0 e riguarda il turnover e le assunzioni della Carrozza, i dati di questo contingente sono visibili nelle tabelle ministeriali (scaricabili sul sito FLC) e non coprono tutto l’organico di Diritto, ma appunto solo quello previsto dalla normativa già in vigore prima della riforma. Questi verranno assunti con le regole attualmente in vigore.
La seconda fase, così detta fase A, prevede la copertura di tutti i posti dell’organico di Diritto rimasti vacanti (e si entra nel piano straordinario, che riguarderà circa 10.000 docenti). Questi posti sono ricavabili dalle tabelle del Miur (scaricabili sul sito FLC ) e sono la differenza che si ottiene sottraendo dai posti autorizzati all’assunzione nella fase “0” e quelli dell’Organico di Diritto. Esempio A346 Provincia di Firenze: posti vacanti organico di diritto 8, posti autorizzati per l’assunzione nella fase “0” 6, posti che saranno assegnati nella fase “A” 2, ovviamente in presenza di GM (graduatorie di merito concorso si attinge al 50% da queste a 50% da GAE, le GM hanno priorità nella scelta della sede rispetto alle GAE e scelgono su base regionale). Entrambe queste fasi come avrete inteso riguardano solo l’organico di diritto, nemmeno un posto in più di quello che già c’era.
A seguire si terrà la fase “B” che riguarda l’organico di fatto, che per il 2015/2016 continuerà ad esserci così come tutti gli anni ed è composto dalle cattedre chieste in deroga in virtù del numero effettivo di classi, dagli spezzoni orari o dalle cattedre momentaneamente senza titolare (o per distacco, o per congedo o perché sta facendo un dottorato o perché impiegato come preside incaricato…etc). Questi posti confluiranno nell’organico potenziato a partire dal 2016. Questa fase, nostro malgrado, sarà nazionale e riguarderà solo gli iscritti in GAE e le graduatorie di merito del concorso 2012 (le altre GM ’90 e ’99 saranno cancellate) e per avervi accesso sarà predisposto un modulo in cui inserire la priorità delle provincie tra tutte quelle italiane (si presuppone su istanze on-line nella prima metà di agosto…quindi occhio alle notizie sul sito del UST alias ex CSA), tale modulo sarà gestito da un programma che “automaticamente” incrociando punteggi e precedenze assegnerà i posti dell’organico di fatto disponibili, questi incarichi saranno temporanei ed avranno solo la decorrenza giuridica in sostanza come le vecchie supplenze al 30 giugno e saranno pagati come sempre (interi se 18 ore o in proporzione se spezzone non accorpato), tale fase si terrà tra settembre e novembre. In sostanza si rimane precari ed in più sballottati in giro per l’Italia.
La fase “C” quella che riguarda l’organico potenziato sarà l’ultima e si baserà sulle programmazioni triennali delle scuole, anche ad essi gli aspiranti accederanno con il sistema informatico e su base nazionale facendo domanda con le precedenze, avranno l’incarico giuridico entro novembre, ma a meno che non vi sia un colpo di scena, nessun posto e nessun stipendio come ovvio fino a settembre 2016, a meno che non ricevano supplenze temporanee da graduatoria d’istituto (per tutto il 2015-16 riguardo alle supplenze temporanee non cambia granché). Il Ministero in via cautelare, sostiene che tutti i docenti dovranno compilare il modulo con la preferenza della provincia, anche in caso uno creda o spera, di essere assunto nelle fasi precedenti “0” ed “A”; ed è per questo che viene fatta compilare anche alla fase “C” alla quale ad oggi non pare in realtà venga assegnato un posto entro fine anno….sarò felice per i colleghi che partecipano a questa fase (magari ci sono pure io) di vedere un decreto che mi smentisce e di vedere che anche essi hanno un posto e uno stipendio…
Ps. I posti che avanzano dalle varie fasi “0” e “A” (per mancanza di aspiranti in graduatoria o per rinuncia da parte degli aspiranti) non vengono ridistribuiti come gli anni precedenti, ma saranno assegnati nella fase “B” su base nazionale…….(quindi inutile gufare nella morte di qualcuno per prendergli il posto secondo vecchie norme)….quelli avanzati dalla fase “B” andranno ai normali incarichi stipulati da graduatorie d’istituto da parte dei Dirigenti Scolastici, quindi anche ai docenti di II fascia (il contentino del governo a PAS e TFA per il 2015/2016 poi scatterà il vincolo dei 36 mesi e con l’organico potenziato anche la maggior parte delle supplenze temporanee spariranno e chi vivrà vedrà) insieme ai famosi spezzoni inferiori uguali alle 6 ore che non sono stati accorpati per costituire cattedre (all’incontro con il segretario FLC abbiamo insistito molto sul fatto che si cerchi di lasciare il minor numero di questi spezzoni…che talvolta finiscono in mano a personale che fa ore eccedenti l’orario di cattedra…).
Sperando di essere stato chiaro fin ora, veniamo nello specifico egli intenti ed auspici del UST di Firenze.
La fase “0” dovrebbe indicare i nominativi degli assegnatari di contratto a tempo indeterminato entro il 15 agosto, e i medesimi dovrebbero poi scegliere la sede provvisoria (come in passato la sede dell’anno di prova è sempre provvisoria e può anche essere scelta tra i posti in organico di fatto) entro il 31 Agosto.
Secondo normativa la fase “A” invece si può concludere entro il 15 settembre, tuttavia è stato chiesto che essa sia contestuale alla fase “0” così da assegnare tutto l’organico di diritto entro il 31 agosto e velocizzare le fasi successive.
Le assegnazioni e utilizzazioni saranno dunque fatte tra il 15 agosto e il 31 agosto sul numero dei posti che eccedono le immissioni in ruolo previste dalla fase “0” e dalla fase “A”. Esempio (ma in questo caso il numero è inventato in quanto non si hanno dati definitivi relativi all’organico di fatto) A346 organico di diritto 286 posti di cui con titolare 278 (da cui appunto le assunzioni di cui sopra 6, fase “0”, + 2, fase “A”=8), supponiamo che con l’organico di fatto i posti risultino complessivamente 292, quindi ci sono disponibili 8 posti in O.D. più 6 O.F. totale 14 cattedre da coprire, il numero di assegnazioni e utilizzazioni che riguardano chi viene da fuori provincia o da altra classe di concorso non potrà essere più di 6, perché 8 posti vanno tenuti per le immissioni in ruolo, i docenti in assegnazione scelgono prima comunque e tra tutti i posti a prescindere che siano di fatto o di diritto e gli otto sceglieranno quelli rimasti, prima “0” poi “A”, in attesa di sede definitiva a partire dal 2016-2017.
Per quanto concerne l’organico di fatto ad oggi è presente una tabella ministeriale che però non divide i posti tra le varie classi di concorso, ma solo per provincia ad oggi pare si tratti di circa 150 posti su Firenze (e riguardano posti vacanti non in organico di diritto o spezzoni eventualmente accorpabili per costituire delle COE) i quali non sarebbero però sufficienti e sui quali c’è una richiesta (e sembra un impegno della Dirigente dell’UST) ha chiedere ulteriori posti per garantire appunto l’effettivo fabbisogno della Provincia.
Questi posti sono importanti perché oltre a garantire il margine per le assegnazioni e utilizzazioni, servono per i precari che saranno assunti nella fase “B” (la prima delle due fasi nazionali) più posti ci saranno più ci sarà possibilità di non essere spediti a Bolzano o ad Asti e magari di poter rimanere almeno in regione….Ma soprattutto sono importanti perché permetteranno ai docenti della fase “B” di avere uno stipendio, che con la nomina solamente giuridica della fase “C” non sarebbe percepito fino all’effettiva entrata in vigore dell’organico potenziato, che a meno di colpi di scena non ci sarà fino al 2016. Questi posti non saranno comunque dati prima del 15 settembre, a meno che non venga fatta una nomina fino ad avente diritto (cosa non certo auspicabile, immaginate avere l’incarico a scuola a Firenze e dopo un mese di fatica e lavoro vedersi spediti a Grosseto…..se va bene).
Finisco ricordando che purtroppo nulla si assesterà fino al 2016 nemmeno per i docenti delle fasi “0” e “A” né tanto meno per i “B” e “C”, perché seguirà per il prossimo anno un piano straordinario di mobilità per tutti i docenti immessi in ruolo entro il settembre 2014 (anche in deroga al vincolo triennale) che rimescolerà completamente le cattedre, esso si terrà entro il 16 giugno come sempre, e vorrà dire che: per chi è assunto nelle fasi “0” e “A” il rimescolamento sarà su base regionale o provinciale a seconda che si sia stati assunti da Concorso (che è regionale) o da (graduatoria che è provinciale), per le fasi “B” il rimescolamento cioè lo spostamento potrà avvenire su base nazionale così come era stata effettuata l’assegnazione del posto durante il Novembre 2015 (si suppone invece che i docenti della fase “C” non abbiano ancora un posto e quindi sarà lì che sapranno in quale parte di mondo saranno spediti, sempre che i decreti non anticipino l’organico potenziato come dicevo sopra). I docenti che chiederanno trasferimento non saranno chiamati dai Presidi, ma concorreranno per tutti i posti disponibili (senza alcun limite del 50% come invece è oggi), la “chiamata” dei Presidi varrà solo dopo questa fase sui posti rimasti vacanti e quindi a partire da settembre 2016, dunque tutti i neoassunti del 2015 subiranno lo spostamento dei docenti assunti entro il 2014……(ovviamente la mobilità riguarda solo l’aspetto territoriale e non professionale quindi non per cambiare classe di concorso o ruolo, ma solo per cambiare territorio).


Corregimi se sbaglio, se non ho letto male, secondo te la fase B) riguarda anche la propria provincia ( in questa fase si assegnerebbero anche le cattedre in organico di fatto laddove ci sono ovviamente....), dalla lettura della legge avevo capito che la fase B non può riguardare la propria provincia, perchè nella fase B) si assegnano solo le cattedre di diritto rimaste scoperte nella fase A in giro per l'italia.

Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47790
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Gio Lug 16, 2015 3:05 am

adespoton ha scritto:
Però qui faccio una domanda. Non finiscono in fase B anche i posti determinati dalle "compensazioni" tra le classi di concorso? Infatti, la nota Miur del 10 luglio dice: "In linea con quanto previsto con il DM, anche nelle istruzioni operative non è più contemplata la possibilità di effettuare eventuali compensazioni tra le classi di concorso, in quanto i posti non utilizzati saranno destinati alle operazioni di nomina delle successive fasi". Dice in sostanza che eventuali compensazioni non possono essere inserite nella fase 0, ma devono essere inserite nelle "successive fasi". Ma quali?? Si intende la fase A o la fase B? Non si capisce. E' un dettaglio importante, perché se i posti derivanti da compensazione finiscono in fase A allora vengono assegnati in un modo, se in fase B in un altro.

In sintesi, io deduco che i posti di fase B sono:
- sicuramente quelli derivanti da posti non coperti per specifiche graduatorie di specifiche province esaurite; e questi vengono tutti messi nel calderone nazionale;
- e forse anche i posti derivanti da compensazione tra le classi di concorso (o questi, a giudizio dei moderatori del forum o degli utenti più esperti di me, confluiranno in fase A????).
Ragioniamo: nella provincia di Asti è esaurita la graduatoria della A035, quindi in fase zero e in fase A i due posti che dovrebbero andare a ruolo (sto facendo un esempio fittizio) non possono essere assegnati e si arriva alla fase B. A questo punto entrano in gioco i colleghi della A035 di Salerno che non sono riusciti a prendere niente in fase zero e A. I posti chiaramente vanno a loro. Perché dovrebbe esserci una compensazione con altre classi di concorso? Si aspetta la fase B perché si vogliono assumere due insegnanti di A035 e non di A050 o di A037 e, quando finalmente questi insegnanti si trovano, si assume uno di A050 e uno di A047? Allora tanto valeva assumerli dalla Gae di Asti. Ti rendi conto che l'ipotesi è assurda? Le compensazioni con questa riforma scompaiono in ogni fase, tranne forse nell'ultima.

adespoton ha scritto:
2) Chi è davvero svantaggiato?

Tutti dicono che i nominati in fase B saranno di sicuro svantaggiati, perché di sicuro finiranno fuori provincia. Il che può essere anche vero. Ma secondo i moderatori e gli utenti più esperti, non è logico pensare che questo "svantaggio" colpirà soprattutto gli idonei del concorso 2012, dato che sono loro ad avere la priorità nella nomina in fase B? In altre parole, non è improbabile che le nomine di fase B, che dovrebbero essere non moltissime e soprattutto su specifiche classi di concorso, riguardino quasi solo le graduatorie del concorso e poco o niente le graduatorie a esaurimento?
In linea di massima, è così, ma la situazione dipende dalle classi di concorso: in alcune le Gm non saranno esaurite nemmeno dopo la fase B, in altre si passerà subito alle Gae perché le Gm si saranno già esaurite nelle prime fasi. Non c'è una regola che valga per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
accademia



Messaggi : 512
Data d'iscrizione : 19.02.11

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Gio Lug 16, 2015 8:55 am

Scusate dando un'occhiata ai posti  disponibili  nella  mia classe di concorso, sono pochissimi in tutte le province,  quindi la fase b per musica non ci  sarà  giusto?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7530
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Gio Lug 16, 2015 9:00 am

È quello che cerco di capire anche io per arte medie...
In pratica se ci son gae e gm ben più sostanziose delle cattedre messe in palio per fase 0 e fase A...
La B salta e si passa alla C.
Ad occhio e croce la fase B riesco ad ipotizzarla per cdc tipo matematica e spagnolo alle medie...
Tornare in alto Andare in basso
accademia



Messaggi : 512
Data d'iscrizione : 19.02.11

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Gio Lug 16, 2015 10:03 am

Magari fosse così
Tornare in alto Andare in basso
erik



Messaggi : 1758
Data d'iscrizione : 10.10.09

MessaggioOggetto: Re: Fase B e stessa provincia della GAE   Gio Lug 16, 2015 10:13 am

Ma fate ragionamenti senza i decreti attuativi anche xk non esiste nessun programma che incrocera i candidati nelle fasi B e C la stessa istanze on line produce dei semplici pdf che cmq devo esserne scaricati e lavorati dagli impiegati del provveditorato per questo vi dico che tutte le fasisi svolgeranno nella propria provincia solo dopo avremo i numeri realidi quanti posti sono avanzati sul territorio e quanti docenti sono rimasti fuori e a quel punto in base alle province scelte prenderai il ruolo fuori la cosa cosi ha senso altrimenti gestire tutto al buio senza i numeri certi diventerebbe un caos esagerato
Tornare in alto Andare in basso
 
Fase B e stessa provincia della GAE
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Sondaggino: chi ha avuto beta positive con embrioni congelati della stessa "covata"?
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» La settimana della passione (parlamentare)
» Armonia della Perfezione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: