Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Indicare tutte le province è una tragedia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Indicare tutte le province è una tragedia   Gio Lug 16, 2015 9:58 pm

Promemoria primo messaggio :

Noto che questa notizia è stata presa in modo molto tranquillo, ma per me è una tragedia assoluta: non siamo liberi di scegliere dove vogliamo andare e siamo trattati alla stregua di schiavi senza dignità... la dignità docente è annullata e credo che questa "riforma" abbia l'obiettivo di allontanare il docente dal contesto familiare, umano e professionale.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
carletto 2



Messaggi : 670
Data d'iscrizione : 12.07.15

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 12:23 am

Albith ha scritto:

Anche i 36 mesi come limite discendono dai famosi ricorsi, ma qui è corretto perché non ci deve essere uno sfruttamento del precariato.

Albith... nun te se po' legge...

è corretto non reiterare contratti a tempo determinato significa che su quei posti devi assumere in ruolo, non che continui a darli a tempo determinato ma a persone diverse!!!!!!!!!

questo è veramente un punto che spero salti in fretta.

supponi questo scenario:
A è primo in gi e ha 30 mesi di servizio su posto vacante.
a settermbre si scopre che c'è da coprire un posto vacante in una delle scuole scelte da A. il contratto sarebbe di 12 mesi.

che si fa? non gli si fa nessun contratto perché supererebbe i 36 mesi?
gli si fa un contratto per 6 mesi e poi a marzo si piglia un'altra persona sullo stesso posto?
gli si fa un contratto per 12 mesi? ma allora sfora i 36 lo stesso...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15848
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 1:59 am

carletto 2 ha scritto:
Albith ha scritto:

Anche i 36 mesi come limite discendono dai famosi ricorsi, ma qui è corretto perché non ci deve essere uno sfruttamento del precariato.

Albith... nun te se po' legge...

è corretto non reiterare contratti a tempo determinato significa che su quei posti devi assumere in ruolo, non che continui a darli a tempo determinato ma a persone diverse!!!!!!!!!

questo è veramente un punto che spero salti in fretta.


supponi questo scenario:
A è primo in gi e ha 30 mesi di servizio su posto vacante.
a settermbre si scopre che c'è da coprire un posto vacante in una delle scuole scelte da A. il contratto sarebbe di 12 mesi.

che si fa? non gli si fa nessun contratto perché supererebbe i 36 mesi?
gli si fa un contratto per 6 mesi e poi a marzo si piglia un'altra persona sullo stesso posto?
gli si fa un contratto per 12 mesi? ma allora sfora i 36 lo stesso...

Sono sicuro che questa parte del DDL sia incostituzionale e sicurissimo che sia contraria al diritto comunitario.
Tornare in alto Andare in basso
carletto 2



Messaggi : 670
Data d'iscrizione : 12.07.15

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 2:46 am

è come uccidere un paziente per curare la malattia...
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 8:48 am

Infatti intendevo proprio che il principio deve essere assumere subito a tempo indeterminato e non costringere a un precariato sempiterno.

Ho omesso di aggiungere che se tu MIUR hai consentito a qualcuno di lavorare anni e anni da precario, vuol dire che di quel precario hai bisogno e che quindi forse, dico forse, potresti anche assumerlo lì dove ha lavorato (e intendo lì in quella provincia).

E' infatti contestabile che invece di procedere prima al piano assunzioni in modo estensivo, si dica che è illecito far lavorare oltre i 36 mesi. Appunto, come curare un raffreddore usando come prima medicina un farmaco chemioterapico…

Sulla questione di dove prendere il ruolo, credo che su questo giochi pure il fatto che i posti di questa fantomatica fase C non hanno ancora visto la luce. La mia scuola ha deliberato, e comunicato, alcune aree su cui richiede potenziamento, ma l'ha fatto alla cieca (ne ha chiesti sette, ma magari il MIUR per noi ne calcola solo cinque o magari invece dieci: siamo nella nebbia più spessa e impenetrabile insomma).

Quindi chi e quanti verranno assunti in fase C è davvero un mistero. Anche per questi motivi far precedere le assunzioni su OFU rispetto al resto dell'OD nazionale, era alquanto difficile.

Certo, potevano consentire di partecipare a tutti anche sulla fase C della sola propria provincia senza fare domanda sui ruoli nazionali. Questo sarebbe stato molto più corretto: così ha ancora il sapore di un atto punitivo nei confronti dei docenti.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 8:54 am

Comunque sì, lo scenario sarebbe quello, ossia che, se con il contratto che ti si propone superi i 36 mesi, il preside ha l'obbligo di offrirlo a qualcun altro che non superi tale limite.

Infatti ciò sarà possibile se non esisteranno più le graduatorie di istituto ma solo delle liste di messe a disposizione, divise fra abilitati e non abilitati, da cui il dirigente sceglie in massima libertà (non esisterà più alcun punteggio) verificando in anticipo che non si superino i 36 mesi complessivi.

E' incostituzionale? Non so dirlo poiché non me ne intendo, ma parliamo di contratti temporanei su chiamata. Esiste un obbligo di chiamata, stante lo scenario della scomparsa delle graduatorie?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15848
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 9:14 am

Albith ha scritto:
Comunque sì, lo scenario sarebbe quello, ossia che, se con il contratto che ti si propone superi i 36 mesi, il preside ha l'obbligo di offrirlo a qualcun altro che non superi tale limite.

Infatti ciò sarà possibile se non esisteranno più le graduatorie di istituto ma solo delle liste di messe a disposizione, divise fra abilitati e non abilitati, da cui il dirigente sceglie in massima libertà (non esisterà più alcun punteggio) verificando in anticipo che non si superino i 36 mesi complessivi.

E' incostituzionale? Non so dirlo poiché non me ne intendo, ma parliamo di contratti temporanei su chiamata. Esiste un obbligo di chiamata, stante lo scenario della scomparsa delle graduatorie?
Il divieto dei 36 mesi varrebbe per tutti, anche residui GaE che non sono MAD e varrebbe per supplenze annuali non contratti temporanei (che esulano).

Avremmo un posto libero, una graduatoria e l'uguaglianza dei cittadini davanti alla legge calpestata; io cittadino con 36 mesi sarei discriminato da te cittadino con 20 mesi, il posto lo avresti tu anche (soprattutto) se hai meno titoli ed esperienza.

Verranno asfaltati.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4267
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 9:19 am

Albith ha scritto:
Per i ruoli di fase B useranno chiaramente l'algoritmo del SIDI che si usa già per la mobilità ordinaria dei docenti di ruolo (è ormai un software molto ben verificato).

Per quanto riguarda l'obbligo su tutte le province sono perfettamente consapevole che è un incubo, ma è un incubo che io avevo previsto anni fa quando qui c'era gente che ragionava proprio come quel sindacalista, ossia "l'importante è il ruolo, dove lo danno è solo un dettaglio".

E infatti le famose code furono oggetto di ricorso, oltre che per la questione dell'inserimento a pettine, anche perché l'inserimento non contemplava TUTTE le province.

Da un certo punto di vista queste fasi B e C si potrebbero chiamare fasi "ANIEF" visto che in qualche modo discendono paro paro dai loro ricorsi (sono cioè la risposta alle richieste fatte negli anni: graduatoria nazionale con il ruolo "addò coglio, coglio").

Quindi non credo che un qualsivoglia sindacato patrocinerà ricorsi. Anche perché la domanda è facoltativa (non credo che si verrà cancellati dalle GaE se non si fa domanda, ma è probabile che dal prossimo anno l'uso delle GaE per i ruoli sarà oltremodo difficoltoso) e ricorrere contro un ruolo ottenuto sottoscrivendo una domanda, beh, mi sembra davvero arduo da vincere.

Anche perché se io voglio entrare di ruolo a Roma, ma Roma è esaurita, e mi danno Gorizia, su cosa ricorro? Mi direbbero "Scusi, ma allora perché ha fatto domanda?".
Concordo che l'uso delle gE per i ruoli sarà difficoltoso dal 2016, ma lo sarà anche per le Gm future, in quanto si spartiranno i posti al 50 e 50, almeno finchè le ge esisteranno. Se a bando a dicembre per il concorso a cattedra metteranno pochi/molti posti, nelle classi di concorso delle ge non esaurite, dovranno concedere altrettanti posti per le immissioni in ruolo. Dunque, se vogliono fare ritorsioni contro le ge, pagheranno anche i candidati delle gm 2016-2019.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 9:28 am

Io ho inteso che dal 2016 i contratti a tempo determinato saranno gestiti solo dai DS, che avranno una responsabilità civile e amministrativa nel non superare la soglia dei 36 mesi.

Ciò fa sì che gli USP non se ne occuperanno più e le GE saranno usate solo per i ruoli. Per il resto si farà riferimento agli albi che, per loro natura, non prevedono un punteggio.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4267
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 9:32 am

Albith ha scritto:
Io ho inteso che dal 2016 i contratti a tempo determinato saranno gestiti solo dai DS, che avranno una responsabilità civile e amministrativa nel non superare la soglia dei 36 mesi.

Ciò fa sì che gli USP non se ne occuperanno più e le GE saranno usate solo per i ruoli. Per il resto si farà riferimento agli albi che, per loro natura, non prevedono un punteggio.
Può darsi, ma chi è in ge lo è anche in GI, per cui la supplenza (rara) o la da il csa o la da il DS, non cambia la sostanza. CErto l'alt dopo i 36 mesi è LEGGE.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 9:33 am

avidodinformazioni ha scritto:
Albith ha scritto:
Comunque sì, lo scenario sarebbe quello, ossia che, se con il contratto che ti si propone superi i 36 mesi, il preside ha l'obbligo di offrirlo a qualcun altro che non superi tale limite.

Infatti ciò sarà possibile se non esisteranno più le graduatorie di istituto ma solo delle liste di messe a disposizione, divise fra abilitati e non abilitati, da cui il dirigente sceglie in massima libertà (non esisterà più alcun punteggio) verificando in anticipo che non si superino i 36 mesi complessivi.

E' incostituzionale? Non so dirlo poiché non me ne intendo, ma parliamo di contratti temporanei su chiamata. Esiste un obbligo di chiamata, stante lo scenario della scomparsa delle graduatorie?
Il divieto dei 36 mesi varrebbe per tutti, anche residui GaE che non sono MAD e varrebbe per supplenze annuali non contratti temporanei (che esulano).

Avremmo un posto libero, una graduatoria e l'uguaglianza dei cittadini davanti alla legge calpestata; io cittadino con 36 mesi sarei discriminato da te cittadino con 20 mesi, il posto lo avresti tu anche (soprattutto) se hai meno titoli ed esperienza.

Verranno asfaltati.

l'esperienza personale mi dice che anche se "verranno asfaltati" questo avverrà tra molto moltissimo tempo!
Ho un ricorso al giudice del lavoro presentato nel lontano 2012, la prima udienza è stata ieri.
Ho un ricorso al TAR presentato nella primavera 2013 l'udienza pubblica è fissata per gennaio 2016!!!!

I ricorsi servono più per tenere il punto, per principio, che per avere veramente giustizia

Questi signori sanno benissimo di questo e proprio perché consci che la giustizia sarà lentissima a farsi sentire, fanno quello che gli pare
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 9:40 am

esatto.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 9:52 am

e non parliamo dei soldi, perché per avere giustizia si devono possedere denari ;(
Certo ci sono i ricorsi collettivi dei sindacati ma poco costano e poco valgono, la mia personale opinione è che la maggior parte sono truffe fatte solo per racimolare soldi.

Un ricorso al giudice del lavoro presentato da un professionista dignitoso costa tra i 1000-1500 inizialmente e si termina sommando altri 500 circa... sperando che l'amministrazione poi in autonomia esegua l'ordine ricevuto e non si debba fare ulteriori azioni.
Un ricorso al TAR sempre presentato da un professionista dignitoso costa non meno di 1500 - 2000 euro e anche qui stesso discorso, fatta giustizia sulla carta averla poi nella realtà potrebbe costare altro denaro e molto altro tempo
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 10:36 am

Quando si tratterà di ricorrere contro la chiamata diretta sarà per me un onore spendere quei 1500 euro.
NO ALLA CHIAMATA DIRETTA SENZA SE E SENZA MA!!!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 10:45 am

ti capisco, lo farò anche io $$$ permettendo
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 922
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 10:49 am

Chiedo scusa se mi intrometto, ma qui ci sono importanti novità:
http://www.orizzontescuolaforum.net/t107121p120-riforma-renzi-della-scuola-incostituzionale
Tornare in alto Andare in basso
Mario1111



Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 16.07.15

MessaggioOggetto: Re: Indicare tutte le province è una tragedia   Sab Lug 18, 2015 10:59 am

Qualcuno parla dei sindacati? I sindacati ora guardano ai Pas e tfa, cercano di favorire loro, non noi. Noi gae non protestiamo nemmeno piu.... Comunque ....
Per la fase B e C si può mettere come prima provincia di preferenza la propria, così si rientra prima di tutto nei ruoli che tale sede offre... Cosa ne pensate? Se tutti facessero così ben pochi sarebbero gli spostamenti
Tornare in alto Andare in basso
 
Indicare tutte le province è una tragedia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» ragazze per tutte voi c è una sorpresa nella sezione video varie correte a vederlo ...
» Dedicata a tutte le fatine che come me sognano...
» MONOFASE X TUTTE LE FORME
» BUONGIORNO A TUTTE LE FATINE
» Ciao a tutte

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: