Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Perplessità su docenti di ruolo.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
teachermilano



Messaggi : 293
Data d'iscrizione : 31.08.11

MessaggioOggetto: Perplessità su docenti di ruolo.   Mer Lug 29, 2015 5:31 pm

Promemoria primo messaggio :

Magari non sono particolarmente informata ma mi sovviene una domanda alla quale spero di ottenere risposta.
Si sta "lottando "per inserire i diplomati magistrale di seconda fascia nelle gae.mi spiegate perché tanti di noi hanno dovuto sostenere uno o più concorsi per esservi inseriti?
Mi chiedo: c'è gente che si è diplomata negli anni '60,non ha mai insegnato,fa la domanda ed entra in seconda fascia e ora magari entra in ruolo?????
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
bog



Messaggi : 1711
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Ven Lug 31, 2015 6:31 pm

teachermilano ha scritto:
Sono sconvolta.
.....questa è l'Italia del "degrado" ...
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1711
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Ven Lug 31, 2015 6:35 pm

Into the Wild ha scritto:
Ah, dimenticavo...  Dato che parliamo di voti e merito:

-110/110 prima laurea a Bergamo
-110 e lode seconda laurea a Milano
..nessuno ha da ridire sulle tue laureeee ma si ha da ridire su chi sta aspettando un ruolo che gli è dovuto perchè ha fatto quel determinato percorso di studi proprio per poter insegnare sai ...io direi che si dovrebbe dare precedenza ai LAUREATI PER L'INSEGNAMENTO piuttosto che ad un DIPLOMATO DI MATURITA' non credi???...PRECEDENZAA
Tornare in alto Andare in basso
Into the Wild



Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 23.07.15

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Ven Lug 31, 2015 7:44 pm

Caro/a Bog comincia col togliere il maiuscolo che, se non lo sai, equivale ad urlare, e la forza delle tue argomentazioni è inversamente proporzionale alle tue urla. In secondo luogo rileggiti bene tutti i post e riflettici sopra almeno un minuto (per post) prima di avvicinare le tue care manine frementi alla tastiera.Terzo credo che io (e Kappa27) abbiamo fatto il nostro dovere. Non dobbiamo tentate di convincere tutti o tutte le Bog di turno sulla bontà delle nostre idee, ci basta che ne sia convinto un giudice. Un caro abbraccio a tutti
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Ven Lug 31, 2015 8:37 pm

Forse mi sono spiegata male. Vi riporto la mia esperienza x capirci . Io non ce l ho assolutamente con i diplomati magistrali che ora entreranno in gae. Io sono di ruolo in virtù del concorso ordinario del 99, cui ho partecipato col SOLO DIPLOMA MAGISTRALE.a 20 anni. Che ringraziero tutta la vita.per cui a me queste persone NON ledono proprio nessun diritto.  Poi mi sono iscritta a sfp x aumentare le mie conoscenze e colmare le mie lacune e per in futuro fare valere questo titolo anche in ambito lavorativo e soprattutto perché mi sono accorta che la mia preparazione e quella di molte colleghe, anche anziane , era lacunosa su vari punti. Negli ultimi 2 anni ho lavorato con  supplenti , chiamate da graduatoria d istituto,  col solo diploma che si erano iscritte, solo x raggranellare qualche soldo e valevano zero coi bambini. Tipo una era iscritta anche nelle graduatorie ata e faceva supplenze anche come bidella. Certo le capre ci sono anche tra le neolauereate di sfp, ma la mia esperienza mi ha portato a trovarlrle piu spesso tra le diplomate in GI. Le quali 
-non hanno mai superato un concorso 
-non hanno mai conseguito una laureàa
-spesso hanno poca esperienza

Voi direte e a te che t importa? Mi importa perché a volte mi hanno combinato dei c...........coi bambini  e/o coi genitori o meno grave col materiale scòlastico.
Questo è vero lo può fare anche un collega di ruolo, lo potrei fare anche io stessa ma permettete che se mi arriva una di 50 anni che non ha mai messo in piede in una scuola,  che si è iscritta in GI perché si è separata dal marito e ora non trova piu un c....di lavoro .....qualche remora ce l ho ??????????? E ora tutto questo la legge italiana lo permette!!!!
Si kappa 27 non vedo l ora  di trovarmele davanti ste diplomate 50enni degli anni 60 per farmi fare qualche lezioncina montessoriana, sicuramente i 2 annni di tirocinio obbligatorio svolti a 18 anni negli anni 60 le avranno rese da laurea honoris causa. MA PER PIACERE
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Ven Lug 31, 2015 9:25 pm

stefy1879 ha scritto:
Qual è il metro di giudizio che utilizzi kappa27 per giudicare una laurea ridicola?
lo stesso metro che hai usato tu per giudicare il fatto che i diplomati magistrali non possono insegnare alla primaria. :-)
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Ven Lug 31, 2015 10:12 pm

Non ho detto che NON possono,  ho detto che tra di essi mi sono capitati delle non felici esperienze professionali e che sarebbe meglio nel 2015 che un insegnante fosse laureato ed avesse esperienza sul campo .Elmenti che un eventuale messo in ruolo col solo diploma e inserito ora con questi ricorsi non ha.
Sto aspettando le motivazioni oggettive per le quali Scienze della formazione sarebbe una laurea ridicola.
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Ven Lug 31, 2015 10:39 pm

stefy1879 ha scritto:
Non ho detto che NON possono,  ho detto che tra di essi mi sono capitati delle non felici esperienze professionali e che sarebbe meglio nel 2015 che un insegnante fosse laureato ed avesse esperienza sul campo .Elmenti che un eventuale messo in ruolo col solo diploma e inserito ora con questi ricorsi non ha.
Sto aspettando le motivazioni oggettive per le quali Scienze della formazione sarebbe una laurea ridicola.
Prima di chiedere agli altri  motivazioni oggettive sarebbe opportuno non  fare illazioni senza senso e senza nessuna motivazione oggettiva.
per la terza volta ti dico di andarti a documentare su quello che era il percorso di studi del diploma magistrale. Hai sparato baggianate ad ogni tuo post dimostrando completamente di non conoscere come era strutturato il diploma magistrale ed arrivando addiruttura  a dire che la psicologia e la didattica non sono conosciute da chi ha fatto tale scuola. Continui a spararle grosse in questo tuo ultimo post dicendo che chi ha fatto tale scuola non ha esperienza sul campo quando ti ho già detto che loro facevano un tirocinio di due anni.....ed adesso chiedi agli altri motivazini oggettive?? sarebbe meglio che tu la chiudessi qua per evitarti altre brutte figure
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Sab Ago 01, 2015 12:02 am

Ti stai aggrappando sugli specchi per difendere l indifendibile.  Nelle vecchie magistrali NON ERANO PREVISTI 2 annni di tirocinio,  ma ore di tirocinio gli ultimi 2 anni. È un po diverso. 
Comunque al di la degli orari , il concetto è il seguente solo con un diploma non si è preparati per la scuola primaria,  oggi. I ricorrenti giovani e vecchi entraranno lo stesso ? Bene se la legge vuole così ma eticamente non è giusto. Punto.
Cambia tono negli interventi e prima di giudicare baggianate gli interventi degli altri studiati i curricoli dei vari corsi di studio . Chiaro ?!
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1367
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Sab Ago 01, 2015 1:00 am

Non posso evitare di intervenire, sebbene non sappia alcunché di magistrali, per 2 ragioni.
1) come è possibile che dei docenti abbiano così a spregio le sentenze dei giudici, il cui lavoro è studiare una situazione e "giudicare" da che parte sta la ragione, da quale il torto. Penso sia proprio l'abc della democrazia, il rispetto di chi interpreta e rappresenta la Legge. Mi verrebbe da dire "cambiate mestiere, perché altro che danni da maestre col solo diploma", ma sarebbe scadere a un livello che certamente avete sfiorato di passaggio e per distrazione, non è il vostro.
2) quando parliamo male di qualcuno che in realtà potrebbe essere ad ogni effetto nostro collega, stiamo semplicemente parlando male di noi stessi, perché stiamo infamando la nostra categoria. Ilsissino che parla male del tfaino, che parla male del passino, che parla male del concorsino, che parla male del magistralino...
A leggervi mi sorprendo che ancora, nella società, gli insegnanti hanno un pochinino di autorevolezza, niente a che vedere con 20_30 anni fa, eh, ma non siamo arrivati, come livello, ai raccoglitori di pomodori. Quantunque, a questi ritmi di degrado della nostra professionalità, credo che ci arriveremo presto.
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Sab Ago 01, 2015 6:36 pm

stefy1879 ha scritto:
Ti stai aggrappando sugli specchi per difendere l indifendibile.  Nelle vecchie magistrali NON ERANO PREVISTI 2 annni di tirocinio,  ma ore di tirocinio gli ultimi 2 anni. È un po diverso. 
Comunque al di la degli orari , il concetto è il seguente solo con un diploma non si è preparati per la scuola primaria,  oggi. I ricorrenti giovani e vecchi entraranno lo stesso ? Bene se la legge vuole così ma eticamente non è giusto. Punto.
Cambia tono negli interventi e prima di giudicare baggianate gli interventi degli altri studiati i curricoli dei vari corsi di studio . Chiaro ?!
mi sa che tu o non leggi o non sai leggere
riporto qui il mio intervento in un precedente post

1) i tirocini di cui parli chi si è diplomato negli anni 60 li ha fatti molto più di chi si è laureato in SFP. Il tirocinio, la preparazione e la conduzione di lezioni nella scuola elementare dell'epoca erano previste nella materia chiamata "didattica" che era obbligatoria negli ultimi due anni di corso.

Come vedi io avevo detto esttamente la stessa cosa. Ovvio che erano ore. Le ore settimanali dedicate al tirocinio.
in quanto allo studiare , rinvio al mittente il consiglio, dato che più di una volta hai domostrato di essere ignorante in materia per quanto riguarda i curricoli di studio dell'ex istituto magistrale, continuando a dire baggianate.
In ultimo, che ti piaccia o no un diplomato magistrale non ha nulla meno di un laureato in sfp, questo lo ha stabilito il CdS che di sicuro ne sa più di te.
Ti saluto.


Ultima modifica di kappa27 il Dom Ago 02, 2015 4:13 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Sab Ago 01, 2015 7:20 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Quando si lavora male è così.

Hanno voluto impedire ai diplomati magistrale di spendere il loro titolo nel modo più stupido possibile; sarebbe bastato valutare la laurea in SFP 100 punti ed i diplomati magistrale sarebbero stati spazzati via comunque ma in maniera lecita.

Se anche avessero adottato questa strategia, i TAR li avrebbero seppelliti perché un bonus così rilevante non è giustificabile. Ci avevano provato 15 anni fa a dare un superbonus (24 punti, non 100) agli abilitati SISS (che, bene o male, si facevano cmq due anni di università più degli altri). Dopo un paio d'anni i TAR hanno cancellato il superbonus con gli applausi della maggior parte dei precari di allora.

Quanto alla polemica su chi insegna con solo il diploma VS chi insegna con la laurea in SFP, IMHO la cosa migliore sarebbe consentire a tutti l'accesso ad un processo selettivo sufficientemente studiato e complesso da discriminare, senza particolare considerazione per il titolo di accesso e, ovviamente, entro ragionevoli tassi statistici di errore (nessuna procedura di misura è perfetta, sarebbe ora che questo principio fosse compreso anche dai TAR), il grano dal loglio.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Sab Ago 01, 2015 7:34 pm

dubitoergosum ha scritto:

1) come è possibile che dei docenti abbiano così a spregio le sentenze dei giudici, il cui lavoro è studiare una situazione e "giudicare" da che parte sta la ragione, da quale il torto.

Se chiamo un idraulico per riparare una tubazione che perde e quello, invece che risolvere il problema, fa un buco ancora più grande posso o non posso dire che l'idraulico ha fatto un lavoro di merda?
Se porto la macchina dal meccanico e quello, invece che ripararla, mi fa grippare il motore posso o non posso dire che il meccanico ha fatto un lavoro schifoso?
Se vado dal chirurgo per un'appendicite e quello, distrattamente, mi sventra l'intestino e mi squarta lo stomaco sono o non sono autorizzato ad essere vagamente alterato con il chirurgo?

Ora, se i giudici emettono deliberazioni illoghiche, balorde, fuori dalle realtà e che creano casini immani posso o non posso dire che quei giudici stanno facendo un lavoro pessimo?

I giudici non sono la Madonna con Gesù bambino. I giudici non sono neppure persone dotate di una particolare saggezza o di una particolare intelligenza o di una particolare conoscenza delle realtà specifiche su cui si trovano a dover pontificare (credo, spesso, per altro, controvoglia). I giudici, in realtà, sono mediamente pirla, mediamente ignoranti, mediamente affetti da preconcetti e da fissazioni, mediamente razzisti e mediamente stupidi quanto la maggior parte degli altri professionisti e degli altri burocrati dello stato. O, forse, disponi di studi che dimostrano una minore incidenza del fenomeno della pirlaggine tra i giudici rispetto alle altre categorie umane?

dubitoergosum ha scritto:

Penso sia proprio l'abc della democrazia, il rispetto di chi interpreta e rappresenta la Legge.

Siccome la legge non è Dio o una persona non capisco perché tale parola si debba scrivere con la maiuscola. Specificato questo, siccome la legge promana dal parlamento e siccome in parlamento ci sono e ci sono stat soggetti su cui è forse meglio stendere un velo pietoso, per quale ragione dovrei avere tanto rispetto delle boiate prodotte da tali personaggi da dover usare la maiuscola quando faccio riferimento al parto delle loro menti truffaldine?
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1367
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 10:37 am

ecco il senso civico profondo che dimostri: un collegio di giudici messo sullo stesso piano di un idraulico. Mediamente pirla: ebbene non ho dubbi a dire che tu fai molti, molti, molti più danni di un diplomato che insegna. Non ti è chiaro che sì i giudici possono sbagliare, ma che le sentenze vanno rispettate. Se non altro perché magari sei tu a sbagliare (ipotesi che, sono certa, nemmeno prendi in considerazione).
Poi scrivo Legge con la maiuscola, perché da atea non ho la confessione o altri alibi per giustificare la mia mediocrità, ma, come diceva qualcuno un po' meno mediocre, il cielo stellato sopra di me e la Legge morale dentro di me. Ebbene, la Legge è il mio Dio, lo ammetto.
Tornare in alto Andare in basso
pasquale1979



Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 13.03.13
Età : 37

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 11:16 am

Tutto questo succede perché in Italia si peggiora il sistema ad ogni cambio di Ministro...riforme che non stanno proprio in piedi. Fatte sempre a svantaggio di chi è già inserito nel sistema. E se ne potrebbero elencare! Area unica sostegno superiori, riforma delle superiori con tagli mostruosi di ore, riforma di classi di concorso...si tutelano sempre i soliti noti, le baronie e lobby varie, ma il sistema non decolla anzi...affonda!
Il vecchio Magistrale era abilitante, il diplomato poteva ambire all'insegnamento ai bambini o alla facoltà di Magistero. Per le altre facoltà si doveva integrare la preparazione con un quinto anno. Quindi lo scandalo dov'è? Sono i magistrati a giudicare male o sono stati i politici a non valutare le conseguenze delle loro porcate?
Adesso siamo alle solite, dopo aver creato migliaia di esuberi si stanno inventando le classi di concorso sostegno (io mi chiedo sostegno è una disciplina che compare nel quadro orario?) e nuove classi di concorso che non stanno in piedi nemmeno col nastro adesivo.


Ultima modifica di pasquale1979 il Dom Ago 02, 2015 3:08 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 1:39 pm

Sinceramente non capisco le motivazioni di quegli utenti che si permettono  di dire ad altri "è una sentenza della magistratura quindi  è giusta non puoi commentarla". Vorrei ricordarvi che si tratta di leggi di uomini fatte tra gli uomini , quindi non vedo questo principio di trascendenza,  secondo non vedo perché in un forum pubblico non si possa commentare in modo civile una sentenza.  La mia opinione è che oggi facendo entrare i diplomati in gae si  è molto sottovalutato il valore della laurea in sfp, non perché sia una laurea che dia la sicurezza di scegliere gli insegnanti migliori in assoluto, ma perché notoriamente,  chi studia ed ottiene un titolo superiore dovrebbe essere riconosciuto. 
Voi avete mai visto un bando area tecnica ďi  qualche pubblica amministrazione aperto sia ai geometri  che agli ingegneri ?? Cio  non toglie che nella pratica esistano geometri migliori di ingegneri.
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1367
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 2:07 pm

Stefi non ho detto che non è commentabile, ho detto che molti hanno usato parole spregiose (vedi un paio di post sopra!).
Ma se non capite che si deve rispettare la Legge, anche quando ritenete che sia scritta male o venga i interpretata male, perché non ve ne andate a vivere nelle caverne, dove la ragione ce l'ha sempre e comunque il prepotente.
Questa è l'alternativa, e mi meraviglio che non arrivate a capirlo.
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1367
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 2:37 pm

che poi sono sentenze del CdS, quindi sono commentate a vanvera.
Il CdS decide sulla legittimità, non sul merito.
tradotto, significa che non dicono se sia o meno giusto che uno col diploma insegni, non potrebbero proprio esprimersi in tal senso.
Dicono solo che l'esclusione dalle GaE, o che negare il valore abilitante del titolo di studio, furono provvedimenti presi in violazione di legge.
Per questo mi meraviglio davvero che mettiate bocca su tali sentenze: noi italiani non solo siamo tutti CT, ora siamo anche tutti giudici.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 2:49 pm

dubitoergosum ha scritto:

Poi scrivo Legge con la maiuscola, perché da atea non ho la confessione o altri alibi per giustificare la mia mediocrità, ma, come diceva qualcuno un po' meno mediocre, il cielo stellato sopra di me e la Legge morale dentro di me. Ebbene, la Legge è il mio Dio, lo ammetto.

Il pirla, per l'appunto, parlava di legge morale dentro di se. Non della legge scritta nei codici ed interpretata dai giudici. Non la legge dettata dallo stato etico.

dubitoergosum ha scritto:
Stefi non ho detto che non è commentabile, ho detto che molti hanno usato parole spregiose (vedi un paio di post sopra!).
Ma se non capite che si deve rispettare la Legge, anche quando ritenete che sia scritta male o venga i interpretata male, perché non ve ne andate a vivere nelle caverne, dove la ragione ce l'ha sempre e comunque il prepotente.
Questa è l'alternativa, e mi meraviglio che non arrivate a capirlo.

Bhe, per dirla con Mark Twain, io sono contento di invecchiare perché l'alternativa è comunque meno allettante. Fuor di metafora so che leggi, giudici e carabinieri, purtroppo, ci vogliono. Da qui ad essere felice e grato della loro esistenza ed a mormorare estaticamente "io amo il Grande Fratello" credo ce ne corra. Per quanto possa, strenuamente, lotterò perché il leviatano non abbia la mia mente ed il mio corpo.


Ultima modifica di Lenar il Dom Ago 02, 2015 3:00 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1711
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 3:50 pm

Into the Wild ha scritto:
Caro/a Bog comincia col togliere il maiuscolo che, se non lo sai, equivale ad urlare, e la forza delle tue argomentazioni è inversamente proporzionale alle tue urla. In secondo luogo rileggiti bene tutti i post e riflettici sopra almeno un minuto (per post) prima di avvicinare le tue care manine frementi alla tastiera.Terzo credo che io (e Kappa27) abbiamo fatto il nostro dovere. Non dobbiamo tentate di convincere tutti o tutte le Bog di turno sulla bontà delle nostre idee, ci basta che ne sia convinto un giudice. Un caro abbraccio a tutti
...vedo che hai centrato il punto se fossi un GIUDICE non farei entrare nelle GAE un semplice diplomato magistrale SENZA SERVIZIO viene messo sullo stesso piano di uno che sta in GAE e che oltre ad avere un diplomato magistrale abilitante come te ha poi anche una laurea quinquennale come SFP inerente al titolo abilitante all'insegnamento CHE TU NOI HAI e con numerosi ANNI DI SERVIZIO NELLA SCUOLA STATALE CHE TU NON HAI ....ahhhhh dimenticavo ache i numerosi master DIDATTICI di II livello CHE TU NON HAI e che fanno da contorno non credi? ....perchè non provi a rispondermi su questo anzichè soffermarti sul MAIUSCOLO?
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 4:18 pm

Lenar ha scritto:
dubitoergosum ha scritto:

1) come è possibile che dei docenti abbiano così a spregio le sentenze dei giudici, il cui lavoro è studiare una situazione e "giudicare" da che parte sta la ragione, da quale il torto.

Se chiamo un idraulico per riparare una tubazione che perde e quello, invece che risolvere il problema, fa un buco ancora più grande posso o non posso dire che l'idraulico ha fatto un lavoro di merda?
Se porto la macchina dal meccanico e quello, invece che ripararla, mi fa grippare il motore posso o non posso dire che il meccanico ha fatto un lavoro schifoso?
Se vado dal chirurgo per un'appendicite e quello, distrattamente, mi sventra l'intestino e mi squarta lo stomaco sono o non sono autorizzato ad essere vagamente alterato con il chirurgo?

Ora, se i giudici emettono deliberazioni illoghiche, balorde, fuori dalle realtà e che creano casini immani posso o non posso dire che quei giudici stanno facendo un lavoro pessimo?

Se qualcuno che viene pagato 100mila euro all'anno (vedi dirigenti miur) fa cazzate togliendo diritti in modo illogico e soprattutto abusando del potere che ha, io sono o non sono autorizzato a rivolgermi ad un giudice per fare im modo che il torto che mi è stato fatto venga riparato? Se il giudice ripara al torto che mi è stato fatto da qualche dirigente del miur (che non paga mai di persona per gli errori che fa) poi cosa devo sentirmi dire?? Che il giudice ha fatto un lavoro di merda?? Beh se è così allora mi sento autorizzato a dirti che il tuo è un ragionamento di merda e non lo è certo il lavoro fatto dal giudice.
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1367
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 4:56 pm

già kappa, con tutti i disoccupati che ci sono, questi incompetenti restano lì a far solo danni.
Se i dirigenti (o i funzionari) che sbagliano (e che sono pure recidivi) dovessero rispondere in prima persona degli errori che commettono, ci penserebbero un po' di più prima di fare queste immani fesserie.
Pensa a quanto tempo guadagnato, e quanti contenziosi in meno!
Ma io voglio allargarmi: secondo me prima o poi scopriremo che alcuni dirigenti MIUR sono in combutta con alcune associazioni di ricorsifici, per emettere provvedimenti impugnabili. Tanto, coi tempi della giustizia, alla fine il MIUR ha solo da guadagnarci perché mantiene il precariato, i sindacati ricorrifici guadagnano centinaia di milioni a ricorso (e poi li fanno pure male e li strascicano il più possibile per non danneggiare gli amici dirigenti e per aumentare i guadagni) e noi paghiamo, sia che si faccia ricorso sia che si aspetti un ravvedimento di quegli incompetenti.
Tornare in alto Andare in basso
malida79



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 16.07.15

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 5:19 pm

Mi inserisco nella vostra discussione da diplomata magistrale nel 1996 e laureata in sfp...anche io ho presentato ricorso per essere inserita in gae, visto che paradossalmente con la laurea non ci rientrata. L'ho fatto solo per avere qualche possibilità in più, ma mi sembrava assurdo visti anni e anni di studio, 400 ore di tirocinio vero(non quello fatto al magistrale), 200 ore di laboratorio nelle discipline più varie. No, non si può assolutamente paragonare un diplomato magistrale con un laureato in sfp che, oltre a tutto il resto, ha dovuto superare anche 34 esami tostissimi! Che poi i diplomati abbiano voluto giocarsi una carta, perché la legge glielo consente, questo e' un altro discorso!
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 6:12 pm

kappa27 ha scritto:
Lenar ha scritto:
dubitoergosum ha scritto:

1) come è possibile che dei docenti abbiano così a spregio le sentenze dei giudici, il cui lavoro è studiare una situazione e "giudicare" da che parte sta la ragione, da quale il torto.

Se chiamo un idraulico per riparare una tubazione che perde e quello, invece che risolvere il problema, fa un buco ancora più grande posso o non posso dire che l'idraulico ha fatto un lavoro di merda?
Se porto la macchina dal meccanico e quello, invece che ripararla, mi fa grippare il motore posso o non posso dire che il meccanico ha fatto un lavoro schifoso?
Se vado dal chirurgo per un'appendicite e quello, distrattamente, mi sventra l'intestino e mi squarta lo stomaco sono o non sono autorizzato ad essere vagamente alterato con il chirurgo?

Ora, se i giudici emettono deliberazioni illoghiche, balorde, fuori dalle realtà e che creano casini immani posso o non posso dire che quei giudici stanno facendo un lavoro pessimo?

Se qualcuno che viene pagato 100mila euro all'anno (vedi dirigenti miur) fa cazzate togliendo diritti in modo illogico e soprattutto abusando del potere che ha, io sono o non sono autorizzato a rivolgermi ad un giudice per fare im modo che il torto che mi è stato fatto venga riparato? Se il giudice ripara al torto che mi è stato fatto da qualche dirigente del miur (che non paga mai di persona per gli errori che fa) poi cosa devo sentirmi dire?? Che il giudice ha fatto un lavoro di merda?? Beh se è così allora mi sento autorizzato a dirti che il tuo è un ragionamento di merda e non lo è certo il lavoro fatto dal giudice.

Il tuo ragionamento fila perfettamente. La mia posizione era contro coloro che ritengono l'operato dei giudici santo e giusto in assoluto ed a prescindere. I giudici e la legge non sono e non devono essere un principio etico.

Ci sono giudici che hanno mandato la gente nei campi di sterminio sulla base delle leggi razziali. Ed il primo di  quei giudici, in questa bella repubblica, è diventato, passata la buriana, il reverendissimo ed eminentissimo presidente della corte costituzionale (vedi link). Altro che principi etici.
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1367
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 7:22 pm

Lenar ha scritto:


Il tuo ragionamento fila perfettamente. La mia posizione era contro coloro che ritengono l'operato dei giudici santo e giusto in assoluto ed a prescindere. I giudici e la legge non sono e non devono essere un principio etico.
ma il rispetto dei giudici e della legge sì.
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: Perplessità su docenti di ruolo.   Dom Ago 02, 2015 9:28 pm

E quindi  ? Cosa significa questo intervento? Che scrivendo un opinione non rispettiamo la legge?
Tornare in alto Andare in basso
 
Perplessità su docenti di ruolo.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ferie e collegio docenti
» convocazioni ruolo ferrara
» Convocazione docenti già di ruolo
» disponibilità cattedre per passaggio di ruolo
» come viene comunicata l'immissione in ruolo?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: