Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Oves et boves statisticamente eccellenti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Oves et boves statisticamente eccellenti   Gio Lug 30, 2015 11:32 pm

La matematica non è un opinione ma la lettura delle statistiche purtroppo si.

http://www.orizzontescuola.it/news/maturit-2015-oltre-60-dei-candidati-ha-preso-voto-sopra-70-terza-media-passa-998-degli-ammessi

"oltre il 60% dei candidati ha preso un voto sopra il 70"

Ci leggo solo io una certa dose di soddisfazione ?

Se il voto dii maturità fosse totalmente casuale, considerando che le bocciature sono assolutamente residuali ("promosso il 99,4% degli studenti") allora la distribuzione dei voti sarebbe uniforme: tra 60 e 70 dovremmo ritrovare il 25 % degli studenti; se quei voti li ha presi il 40 % è perchè le capre abbondano.

Ma i voti non sono casuali.

Il MIUR impone una valutazione di 10 (scritti) o 20 (orale) ai sufficienti, invece di 9 o 18; questo significa che la fascia 60-70 ha ricevuto un regalo di 5 punti.

I docenti hanno un certo pudore a bocciare chi lo merita, quindi il regalo normalmente è superiore a 5 punti e, sempre normalmente, questo porta ad alzare anche i voti più alti.

Quindi oltre a leggere in positivo un dato che è negativo nella realtà, quel dato è falso ed edulcorato.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Oves et boves statisticamente eccellenti   Gio Lug 30, 2015 11:54 pm

Avido, a proposito di rendimento scolastico volevo segnalarti quest'interessantissimo articolo che leggevo oggi in spiaggia.
L'intuizione secondo la quale i figli delle famiglie benestanti hanno un rendimento migliore comincia a trovare un supporto scientifico autorevole, ma la cosa assolutamente strabiliante è che il dato negativo relativo ai ragazzi delle famiglie meno abbienti, non è immutabile, ma è suscettibile di essere ribaltato attraverso l'educazione familiare e la formazione scolastica.
Si tratta di una scoperta che non può che dare ulteriore forza alla motivazione, per la verità già abbastanza strutturata, della classe docente.


http://27esimaora.corriere.it/articolo/tanti-stimoli-in-famiglia-e-poco-stresscosi-il-cervello-dei-bambini-si-modifica/
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Oves et boves statisticamente eccellenti   Ven Lug 31, 2015 1:08 am

avidodinformazioni ha scritto:


le bocciature sono assolutamente residuali ("promosso il 99,4% degli studenti")


Questo, IMHO, è il dato che dovrebbe maggiormente allarmare. In primo luogo un esame con lo 0,6% di tasso di bocciatura non è un esame serio o da prendere seriamente. In secondo luogo valgono i ragionamenti fatti da Avido che portano ad una sola conclusione: la capraggine generale viene pudicamente mascherata con un pezzo di pergamena con stampigliato sopra un bollo ufficiale... ma la cercare di mascherare la capraggine con un diploma altisonante equivale a cercare di nobilitare il più vile dei prodotti di scarto del metabolismo umano infilandolo in un barattolo di nutella: se all'apparenza, inizialmente, l'aspetto può trarre in inganno, alla prova dei fatti l'odore non può essere confuso.

IMHO, cmq, la soluzione sarebbe rimpiazzare il vetusto diploma di maturità con un certificato che illustri le competenze, area per area, del pargolo. Una certificazione che attesti semplicemente la fine del percorso di studi e contestualmente, il livello di proficiency raggiunto dallo studente nelle varie aree disciplinari (lingua italiana, area fisico-matematica, area storico-filosofica, lingua straniera, area tecnologica etc etc...). Almeno, in questa maniera, la capraggine sarebbe certificata e bollata, disponibile a trasparente anche per chi, fuori dalle logiche scolastiche, volesse leggere gli esiti della maturità.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Oves et boves statisticamente eccellenti   Ven Lug 31, 2015 4:12 pm

Lenar ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:


le bocciature sono assolutamente residuali ("promosso il 99,4% degli studenti")


Questo, IMHO, è il dato che dovrebbe maggiormente allarmare. In primo luogo un esame con lo 0,6% di tasso di bocciatura non è un esame serio o da prendere seriamente.

Non sono d'accordo. Sarebbe allarmante il contrario. Vorrebbe dire che noi docenti ammettiamo al quinto anno e poi agli esami alunni non capaci di sostenerlo, commettendo ripetutamente errori di valutazione.

Le tue considerazioni le condividerei se non ci fosse una scrematura a monte, nei 5 anni di scuola e al momento di decidere se ammettere o meno.
Tornare in alto Andare in basso
Felipeto



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 04.07.15

MessaggioOggetto: Re: Oves et boves statisticamente eccellenti   Sab Ago 01, 2015 9:14 pm

Anche agli esami di teoria della patente,fascia di età simile, c e una preparazione,lezioni teoriche, timore ecc.ai fannulloni i formatori consigliano di non presentarsi,eppure la percentuale di bocciature è sensibilmente te più elevata.la differenza sta nel fatto che i test vengono corretti da un computer che poverino,non sa nulla di disagio giovanile di gente che va aiutata,dello scazxo di tenere dei somari per un altro anno ecc ecc ecc
...poverino esso giudica la preparazione sul codice della strada,esattamente come dovremmo fare noi sulle singole discipline
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Oves et boves statisticamente eccellenti   Sab Ago 01, 2015 11:46 pm

Felipeto ha scritto:
Anche agli esami di teoria della patente,fascia di età simile, c e una preparazione,lezioni teoriche, timore ecc.ai fannulloni i formatori consigliano di non presentarsi,eppure la percentuale di bocciature è sensibilmente te più elevata.la differenza sta nel fatto che i test vengono corretti da un computer che poverino,non sa nulla di disagio giovanile di gente che va aiutata,dello scazxo di tenere dei somari per un altro anno ecc ecc ecc
...poverino esso giudica la preparazione sul codice della strada,esattamente come dovremmo fare noi sulle singole discipline

Paradossale questo tuo appunto. E' da tempo infatti che sostengo che il vero "rito di passaggio" dall'adolescenza all'età adulta, nelle attuali generazioni, non è più l'esame di maturità ma, bensì, l'esame della patente. Non a caso anche i più disperati studenti, gli asinoni che passano il tempo in classe dormendo o rompendo le scatole, sfoderano, in occasione dell'esame di "teoria", una invidiabile ed inimmaginabile diligenza allo studio.

Forse, pensando ad una riforma dell'esame di maturità, si dovrebbe apprendere qualcosa dall'esame della patente...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Oves et boves statisticamente eccellenti   Dom Ago 02, 2015 9:24 am

Lenar ha scritto:
Felipeto ha scritto:
Anche agli esami di teoria della patente,fascia di età simile, c e una preparazione,lezioni teoriche, timore ecc.ai fannulloni i formatori consigliano di non presentarsi,eppure la percentuale di bocciature è sensibilmente te più elevata.la differenza sta nel fatto che i test vengono corretti da un computer che poverino,non sa nulla di disagio giovanile di gente che va aiutata,dello scazxo di tenere dei somari per un altro anno ecc ecc ecc
...poverino esso giudica la preparazione sul codice della strada,esattamente come dovremmo fare noi sulle singole discipline

Paradossale questo tuo appunto. E' da tempo infatti che sostengo che il vero "rito di passaggio" dall'adolescenza all'età adulta, nelle attuali generazioni, non è più l'esame di maturità ma, bensì, l'esame della patente. Non a caso anche i più disperati studenti, gli asinoni che passano il tempo in classe dormendo o rompendo le scatole, sfoderano, in occasione dell'esame di "teoria", una invidiabile ed inimmaginabile diligenza allo studio.

Forse, pensando ad una riforma dell'esame di maturità, si dovrebbe apprendere qualcosa dall'esame della patente...

La differenza purtroppo è sostanziale:
1) L'esame della patente ha un immediato e concreto riscontro pratico su una questione che ai ragazzi interessa personalmente e non è il frutto di una imposizione dei genitori.
2) L'esame di stato non ha un riscontro pratico perchè spesso anche chi non è diplomato lavora ugualmente se non di più. Un ragazzo dell'Alberghiero come fa a stimare l'importanza del suo esame di stato se sa che nel mondo del lavoro il corso triennale regionale IEFP ha lo stesso accesso?

Quindi a mio avviso non servirebbe una selettività fine a se stessa ma la possibilità di avere un riscontro immediato nel mondo del lavoro (Sei diplomato? Sei pagato di più).
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1000
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: Oves et boves statisticamente eccellenti   Dom Ago 02, 2015 9:36 am

precario_acciaio ha scritto:

Sei diplomato? Sei pagato di più.
Temo che questa cosa sarebbe controproducente.
Non so come funzioni adesso, ma 30 anni fa negli USA prendevano, per le grandi navi, come marittimi graduati (comandante, direttore, ufficiali) quasi esclusivamente italiani o, comunque, europei. Il motivo era che i nostri erano solo diplomati mentre quelli statunitensi erano laureati e perciò dovevano essere pagati di più.
Se ad un nostro imprenditore chiedi se preferisce un non-diplomato o un diplomato pagandolo di più, quale credi sia la risposta?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Oves et boves statisticamente eccellenti   Dom Ago 02, 2015 9:52 am

Infatti un diploma a sfondo "culturale" alla società ed al datore di lavoro non serve assolutamente a nulla; serve a chi lo consegue (se lo consegue meritatamente), quindi non si può pretendere di essere pagati di più; diverso è per i diplomi professionalizzanti.

E' come lo stipendio alle casalinghe: si fanno il culo, lo sappiamo tutti, ma chi ne trae giovamento ? il marito; quindi sia lui a pagare lo stipendio.
Tornare in alto Andare in basso
 
Oves et boves statisticamente eccellenti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: