Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Fase C A546/545: ci sarà?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
galy75



Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 11.05.13

MessaggioOggetto: Fase C A546/545: ci sarà?   Dom Ago 02, 2015 8:05 am

Promemoria primo messaggio :

che ne pensate? sarà oggetto di potenziamento anche questa LS? ci sarà qualche posto in più, considerato che non ci sarà la fase B...
attendo un vostro parere...
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Dom Ago 02, 2015 2:37 pm

luce83 ha scritto:
secondo me lo spagnolo andrebbe combattuto con tutte le forze è una perdita di tempo farlo studiare ai ragazzi
E sulla base di che cosa sostieni ciò?
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Dom Ago 02, 2015 2:48 pm

luce83 ha scritto:
lingua inutile dal punto di vista del lavoro, la parleranno pure tante persone ma di paesi che non attraggono professionalmente parlando, poveri e/o con economie disgraziate in confronto alle quale noi sembriamo la Germania o l'Inghilterra
mah, se lo dici tu... la mia esperienza è diversa, dato che ho lavorato per anni nell'Ufficio Esteri di una multinazionale italiana che aveva in Spagna il suo maggior mercato europeo. Ma se fai certe affermazioni, tu sarai sicuramente un'esperta di finanza e mercati, per cui mi ritiro in buon ordine...
Ps: se anche tu avessi ragione e lo studio di una lingua avesse solo finalità di carattere professionale, spiegami a cosa può servire il francese, allora, che non solo non ha un retroterra economico su cui far leva, ma neanche un numero di parlanti vasto quanto lo spagnolo. E anche per il tedesco, in fondo, non è che ci sia tutta 'sta richiesta, dato che le esportazioni sono in calo e gli unici mercati in movimento sono quelli asiatici. Fortuna che sono entrambe delle belle lingue che si possano studiare e scegliere senza pregiudizi e preconcetti e nessuno che voglia "combatterle", esattamente come deve avvenire per lo spagnolo.
PPS: non so che tipo di formazione tu abbia, ma se è di carattere linguistico, certe affermazioni non vanno molto d'accordo con quella propensione al multilinguismo e al multiculturalismo che dovrebbe caratterizzare la categoria.
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Dom Ago 02, 2015 2:52 pm

luce83 ha scritto:
fuori dalla scuola lo spagnolo è meno utile della carta del pane di ieri
argomentazione intellettualmente finissima
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Dom Ago 02, 2015 2:56 pm

luce83 ha scritto:
contessa ha scritto:
Luce a  morte lo spagnolo!
come per tutte le cose "false" che fanno credere ai nostri giovani il cui unico scopo non è il loro benessere ed il loro sviluppo ma il servire il sistema e far guadagnare qualcuno.
e chi sarebbe questo "qualcuno"?
luce83 ha scritto:

Tedesco ha un motivo lavorativo per essere studiato, il russo la stessa cosa, il francese pure, il cinese se proprio vuoi! ma lo spagnolo a che serve? ad andare a passare le vacanze ad Ibiza? Perché le ragazzine amano violetta? Perché è (a dire delle famiglie ignoranti) più facile ed i docenti non ti rompono le scatole ?
Tralasciando di commentare la qualità della conclusione (anche se mi permetto di farti presente che a Ibiza si parla Mallorqui', che è una dialetto del catalano, e non spagnolo. E che è il catalano la lingua ufficiale e veicolare, anche a scuola), potresti citare le fonti di quanto affermi in merito all'impiego in ambito professionale delle lingue cui fai riferimento?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Dom Ago 02, 2015 3:06 pm

perplessa rimani perplessa e continua a cercare con serenità le soluzioni ai tuoi dilemmi e verità. Se insegni spagnolo continua pure a far perder tempo e soldi ai tuoi studenti.
Tornare in alto Andare in basso
dsfrato



Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 06.09.13

MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Dom Ago 02, 2015 3:26 pm

se anche tu avessi ragione e lo studio di una lingua avesse solo finalità di carattere professionale, spiegami a cosa può servire il francese, allora, che non solo non ha un retroterra economico su cui far leva, ma neanche un numero di parlanti vasto quanto lo spagnolo.

Non ha un retroterra economico??? La Francia è il secondo partner commerciale dell'Italia!

E anche per il tedesco, in fondo, non è che ci sia tutta 'sta richiesta, dato che le esportazioni sono in calo e gli unici mercati in movimento sono quelli asiatici.

????? La Germania è il primo partner commerciale dell'Italia!

PPS: non so che tipo di formazione tu abbia, ma se è di carattere linguistico, certe affermazioni non vanno molto d'accordo con quella propensione al multilinguismo e al multiculturalismo che dovrebbe caratterizzare la categoria.[/quote]

Chissà perché di multilinguismo e multiculturalismo parlate tanto solo voi di spagnolo, che lavorate tutti o quasi sotto casa, senza aver mai dovuto pagare un affitto... Troppo comodo parlare quando si ha la pancia piena!!!
Il concetto di fondo di luce83 è da condividere in pieno: la lingua che andrebbe depotenziata maggiormente è proprio spagnolo, dal momento che le possibilità occupazionali che offre sono nettamente inferiori rispetto alle altre lingue!
Allo stesso modo, la lingua che andrebbe potenziata di più è il tedesco, forse anche più dell'inglese! DS, prendete nota, grazie!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Dom Ago 02, 2015 3:57 pm

dsfrato ha scritto:
se anche tu avessi ragione e lo studio di una lingua avesse solo finalità di carattere professionale, spiegami a cosa può servire il francese, allora, che non solo non ha un retroterra economico su cui far leva, ma neanche un numero di parlanti vasto quanto lo spagnolo.

Non ha un retroterra economico??? La Francia è il secondo partner commerciale dell'Italia!

E anche per il tedesco, in fondo, non è che ci sia tutta 'sta richiesta, dato che le esportazioni sono in calo e gli unici mercati in movimento sono quelli asiatici.

????? La Germania è il primo partner commerciale dell'Italia!

PPS: non so che tipo di formazione tu abbia, ma se è di carattere linguistico, certe affermazioni non vanno molto d'accordo con quella propensione al multilinguismo e al multiculturalismo che dovrebbe caratterizzare la categoria.

Chissà perché di multilinguismo e multiculturalismo parlate tanto solo voi di spagnolo, che lavorate tutti o quasi sotto casa, senza aver mai dovuto pagare un affitto... Troppo comodo parlare quando si ha la pancia piena!!!
Il concetto di fondo di luce83 è da condividere in pieno: la lingua che andrebbe depotenziata maggiormente è proprio spagnolo, dal momento che le possibilità occupazionali che offre sono nettamente inferiori rispetto alle altre lingue!
Allo stesso modo, la lingua che andrebbe potenziata di più è il tedesco, forse anche più dell'inglese! DS, prendete nota, grazie!
[/quote]

proprio così ! va depotenziato o meglio proprio eliminato
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Lun Ago 03, 2015 9:40 am

dsfrato ha scritto:

Non ha un retroterra economico??? La Francia è il secondo partner commerciale dell'Italia!
E infatti è pieno di offerte di lavoro in cui si richiede la conoscenza della lingua francese. E tutti i francesisti sono felicemente impiegati nel settore import-export, così come i germanisti.
dsfrato ha scritto:

Chissà perché di multilinguismo e multiculturalismo parlate tanto solo voi di spagnolo, che lavorate tutti o quasi sotto casa, senza aver mai dovuto pagare un affitto... Troppo comodo parlare quando si ha la pancia piena!!!
Il concetto di fondo di luce83 è da condividere in pieno: la lingua che andrebbe depotenziata maggiormente è proprio spagnolo, dal momento che le possibilità occupazionali che offre sono nettamente inferiori rispetto alle altre lingue!
Allo stesso modo, la lingua che andrebbe potenziata di più è il tedesco, forse anche più dell'inglese! DS, prendete nota, grazie!
sì, prendiamo nota e siamo sicuri che i tuoi desideri verranno esauditi seduta stante in tutte le scuole del Regno.
Allora, per chiarire:
1) il legame scuola-mondo del lavoro è pura utopia, sappiamo perfettamente tutti che un diploma superiore è carta straccia, per cui, invece di francese, spagnolo e tedesco,potresti tranquillamente studiare il Tokario B, estinto da millenni, e l'utilità pratica sarebbe la stessa.
2) se anche si cercasse un'utilità pratica, non è detto che sarebbe quella strettamente lavorativa, esistono anche gli aspetti culturali. I musiscisti studiano l'italiano, per esempio, e i filosofi e gli storici il tedesco.
3) Le lingue vanno studiate per piacere, se piacciono si imparano, se non piacciono no
4) il mercato lo fa l'utenza, non i preconcetti degli insegnanti di altre lingue/materie
5) il multiculturalismo/mltilinguismo è ciò che fa sì che tu stia qua a parlare di potenziamenti e depotenziamenti, perché se volessimo dar valore alla mera utilità in campo professionale, l'inglese sarebbe l'unica lingua studiata.
6) Da un punto di vista strettamente didattico, studiare lo spagnolo significa poter arrivare tranquillamente ad un livello B2 alla fine del percorso delle superiori, con il tedesco se arrivi al B1 sei fortunato. E lo dico per esperienza, avendo studiato al liceo il tedesco cinque anni come seconda lingua, per tre ore a settimana nel bienno e sette ore a settimana nel trienno, e lo spagnolo come terza lingua, per  soli tre anni, per cinque ore. I miei compagni di classe che avevano studiato francese seconda lingua, alla fine della quinta, erano usciti sapendo parlare bene tre lingue. Noi di tedesco due e mezzo. E quelli che facevano tedesco terza lingua, solo due. Insegnando alle medie, poi, in una scuola dove si studiano le tre lingue, posso dirti senza alcun problema che i ragazzini, dopo tre anni di tedesco per due ore a settimana, sanno poco o niente, considerato che per esempio neanche si studiano le declinazioni, col francese va un po' meglio, con lo spagnolo i più bravi sono capaci di esprimersi correttamente in situazioni di comunicazione di base della quotidianità, sono capaci di interagire in un negozio, al ristorante...Il che non è poco. Anche il grado di acquisizione potenziale può essere un valore, magari non per te, ma per altri sì. Le lingue sono fatte per essere parlate, non per essere studiate - a partire dagli 11 anni - in vista di un obiettivo professionale non solo lontano ma anche abbastanza aleatorio. Da qua a quando avranno 25 anni i ragazzi che inizieranno la prima quest'anno, la Francia potrebbe aver fatto la fine della Grecia e la Germania esser ridotta come l'Italia, con la Cina a spadroneggiare sul mercato. Oppure no, ma chi può dirlo?
7) L'aver fatto una scelta che da un punto di vista professionale non ha pagato (né in ambito commerciale, a quanto pare, né nella scuola), non ti autorizza a usare certi toni nei confronti di chi ne ha fatto altre che si sono rivelate più proficue. E, in ogni caso, cosa ne sai tu se io ho sempre lavorato sotto casa o se mi sono spostata? Io ho lavorato in tre regioni diverse, per motivi di studio/personali, solo la terza delle quali è la mia (e in due delle regioni in cui ho lavorato era il francese a farla da padrone), e per passare sulle superiori mi sono appena spostata nella quarta, scelta personale, di cui non incolpo certo il fatto che nella mia provincia la strada delle superiori sia bloccata per tutta una serie di circostanze che sarebbe lungo spiegare. Si fanno scelte, si valutano priorità. Hai studiato francese? Era la lingua che ti piaceva di più? Hai fatto bene. Io sono quariennalista di inglese, triennalista di spagnolo, dottorato di spagnolo e ssis per inglese e spagnolo. Ho scelto di insegnare spagnolo perché è la lingua che mi piace più insegnare e mi è andata bene. Volendo, dopo il ruolo, sarei potuta passare su inglese, come hanno fatto altri, ma non l'ho fatto. Non ritengo di insegnare una lingua minore, anzi. Non esistono lingue di serie A e lingue di serie B. Se partissimo da qua la discussione sarebbe più facile. Comprendo le difficoltà dei colleghi di tedesco e credo anche io che si potrebbero prevedere delle quote a livello provinciale per tutelare e promuovere questa lingua. Ma se ciò non avviene, non è colpa né dello spagnolo, né dei docenti di spagnolo. Il "siam tutti multilinguisti col c..o degli altri" te lo rispedisco al mittente.


Ultima modifica di Perplessa il Lun Ago 03, 2015 9:51 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Lun Ago 03, 2015 9:45 am

luce83 ha scritto:
dsfrato ha scritto:

Chissà perché di multilinguismo e multiculturalismo parlate tanto solo voi di spagnolo, che lavorate tutti o quasi sotto casa, senza aver mai dovuto pagare un affitto... Troppo comodo parlare quando si ha la pancia piena!!!
Il concetto di fondo di luce83 è da condividere in pieno: la lingua che andrebbe depotenziata maggiormente è proprio spagnolo, dal momento che le possibilità occupazionali che offre sono nettamente inferiori rispetto alle altre lingue!
Allo stesso modo, la lingua che andrebbe potenziata di più è il tedesco, forse anche più dell'inglese! DS, prendete nota, grazie!

proprio così ! va depotenziato o meglio proprio eliminato
brillante argomentazione, la tua.
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Lun Ago 03, 2015 9:48 am

dsfrato ha scritto:

Chissà perché di multilinguismo e multiculturalismo parlate tanto solo voi di spagnolo, che lavorate tutti o quasi sotto casa, senza aver mai dovuto pagare un affitto...
Troppo comodo parlare quando si ha la pancia piena!!!
Il concetto di fondo di luce83 è da condividere in pieno: la lingua che andrebbe depotenziata maggiormente è proprio spagnolo, dal momento che le possibilità occupazionali che offre sono nettamente inferiori rispetto alle altre lingue!

Ps: In quel che scrivi leggo una contraddizione in termini. O noi di spagnolo parliamo perchè abbiamo la pancia piena, allora significa che con lo spagnolo si lavora, o con lo spagnolo non si lavora e col francese sì e allora la pancia piena ce l'hai tu che ti lamenti che per causa nostra con le altre lingue non si lavora. Deciditi.
O forse insegnare non è un lavoro?
Tornare in alto Andare in basso
galy75



Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 11.05.13

MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Lun Ago 03, 2015 10:07 am

scusate, ma possiamo evitare di andare OT?? qui si voleva parlare della fase C dell'A546/545, non tedesco VS spagnolo...piuttosto W il multilinguismo! dovremmo ragionare in termini di potenziamento dell'insegnamento delle varie LS, non in termini di tifo per una o per l'altra...

piuttosto: ai colleghi della 546/545 (ci siete??), avete notato che la cdc non è menzionata neanche nel sondaggio relativo alla fase B?? non è che ci elimineranno direttamente..?!?
Tornare in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1236
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: Fase C A546/545: ci sarà?   Mer Ago 05, 2015 5:49 pm

chicca70 ha scritto:
Io credo che il potenziamento di tedesco ci sarà soprattutto alle superiori.

Magari, spero proprio tu abbia ragione!
Tornare in alto Andare in basso
 
Fase C A546/545: ci sarà?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» Assunzione in fase B
» fase luteale
» Valori estradiolo fase follicolare
» Fase luteale breve???
» fase luteale breve e fecondazione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: