Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
iononmisposto



Messaggi : 1707
Data d'iscrizione : 26.06.15

MessaggioOggetto: Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?   Lun Ago 10, 2015 11:21 am

Promemoria primo messaggio :



Quel piccolissimo 10% che rimane in GE verrà assorbito a casa propria l'anno prossimo sui pensionamenti.

Al Nord addirittura mancheranno, a questo punto, migliaia di docenti!
Chi rimane in GE al Nord avrà dunque un numero di cattedre sterminato per essere assunto nell'albo desiderato.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?   Mar Ago 11, 2015 10:20 am

avidodinformazioni ha scritto:
idealista pigro ha scritto:
Avido, se uno non si può spostare non si può spostare. Molto gradito il riferimento torinese, invece.
Se uno non si può spostare non presenta domanda e non si sposta, come è normale, come è giusto, ma non è boicottaggio, è esercizio di un diritto nel proprio interesse legittimo.

Boicottaggio è: posso spostarmi, mi conviene spostarmi (esistono persone in questa situazione) ma non lo faccio per non dargliela vinta a Faraone, Campione, Giannini e Renzi.
Autolesionistico.

Non solo autolesionistico, ma è una mossa che toglie le castagne dal fuoco al MIUR e al governo.
Una certa percentuale di mancate domande faciliterà la vita a chi fa domanda, che avrà più possibilità di rimanere nella propria provincia o in una provincia non sgradita e permetterà al ministero di assumere tutti i richiedenti, risparmiando anche.
Sarebbe diverso se le domande fossero pochissime, ma è evidente che non sarà così. E questo dimostra che per molti precari, qualsiasi cosa se ne dica in questo forum, questo piano di assunzioni è un'opportunità.
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?   Mar Ago 11, 2015 10:28 am

francesco.russo ha scritto:
Quanto ai numeri dichiarati nelle assunzioni fase C (55mila e rotti) mi sembra siano compatibili con lo svuotamento delle GaE (con l'eccezione della scuola d'infanzia).

Infatti. Non riesco più a trovare il riferimento, ma sono quasi sicura di aver letto che il numero totale dei possibili ruoli (102mila e qualcosa) corrispondeva a tutti i presenti in GAE e GM (tolti i doppioni, quelli dell'infanzia che vengono rinviati all'anno prossimo e forse una piccola percentuale ancora iscritta in GAE ma evidentemente occupata altrove).
L'ipotesi poi che tutti gli aventi diritto facessero domanda è sempre stata del tutto teorica, perché abbiamo sempre saputo che i posti erano al nord e gli insegnanti al sud ecc. ecc. e che un certo numero di persone avrebbe scelto di non spostarsi.
Io credo che tutti quelli che faranno domanda per la fase C saranno assunti, ho pochi dubbi su questo.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?   Mar Ago 11, 2015 10:34 am

francescaverdi ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
idealista pigro ha scritto:
Avido, se uno non si può spostare non si può spostare. Molto gradito il riferimento torinese, invece.
Se uno non si può spostare non presenta domanda e non si sposta, come è normale, come è giusto, ma non è boicottaggio, è esercizio di un diritto nel proprio interesse legittimo.

Boicottaggio è: posso spostarmi, mi conviene spostarmi (esistono persone in questa situazione) ma non lo faccio per non dargliela vinta a Faraone, Campione, Giannini e Renzi.
Autolesionistico.

Non solo autolesionistico, ma è una mossa che toglie le castagne dal fuoco al MIUR e al governo.
Una certa percentuale di mancate domande faciliterà la vita a chi fa domanda, che avrà più possibilità di rimanere nella propria provincia o in una provincia non sgradita e permetterà al ministero di assumere tutti i richiedenti, risparmiando anche.
Sarebbe diverso se le domande fossero pochissime, ma è evidente che non sarà così. E questo dimostra che per molti precari, qualsiasi cosa se ne dica in questo forum, questo piano di assunzioni è un'opportunità.


Francesca (com'è bello trovare un'omonima), condividiamo in pieno l'espressione evidenziata, anche se temo che questo non basterà a svuotare le gae, e soprattutto la A19.
Naturalmente spero di sbagliarmi, almeno questa volta.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?   Mar Ago 11, 2015 10:41 am

francescaverdi ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
idealista pigro ha scritto:
Avido, se uno non si può spostare non si può spostare. Molto gradito il riferimento torinese, invece.
Se uno non si può spostare non presenta domanda e non si sposta, come è normale, come è giusto, ma non è boicottaggio, è esercizio di un diritto nel proprio interesse legittimo.

Boicottaggio è: posso spostarmi, mi conviene spostarmi (esistono persone in questa situazione) ma non lo faccio per non dargliela vinta a Faraone, Campione, Giannini e Renzi.
Autolesionistico.

Non solo autolesionistico, ma è una mossa che toglie le castagne dal fuoco al MIUR e al governo.
Una certa percentuale di mancate domande faciliterà la vita a chi fa domanda, che avrà più possibilità di rimanere nella propria provincia o in una provincia non sgradita e permetterà al ministero di assumere tutti i richiedenti, risparmiando anche.
Sarebbe diverso se le domande fossero pochissime, ma è evidente che non sarà così. E questo dimostra che per molti precari, qualsiasi cosa se ne dica in questo forum, questo piano di assunzioni è un'opportunità.

Non è corretto quello che dici: una volta creati i posti in fase C in numero uguale alle domande interverrà la mobilità straordinaria, più piccolo è il numero dei posti più probabile sarà l'occupazione di questi da parte di docenti in ruolo, con conseguente obbligo di emigrazione. Se per assurdo facessero domanda 100 persone in Sicilia, i 100 posti sarebbero tutti presi d'assalto dai siciliani emigrati in passato che aspettano di tornare e tutti i 100 potenziatori dovrebbero andarsene.
Tornare in alto Andare in basso
francesco.russo



Messaggi : 184
Data d'iscrizione : 04.03.15

MessaggioOggetto: Re: Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?   Mar Ago 11, 2015 11:13 am

Francesca4 & francescaverdi, personalmente ho cercato di seguire fin dall'inizio, passo passo.... cercando di estrapolare dal mare di numeri e informazione quelli plausibilmente corretti. Ho notato, fin dall'inizio, che i numeri stessi sono diventati strumentali alla lotta politica, che va ben al di la della scuola, tra forze di opposizione e di governo. Ad esempio, a fine luglio, erano uscite delle tabelle (divulgate dalla Gilda) relative alla consistenza delle GaE, poi riprese da Italia Oggi, da tutte le riviste online, che fornivano numeri chiaramente non corretti, ovvero in cui i candidati erano contati su ogni cdc di iscrizione. Bisogna aver quindi presente che l'informazione è viziata dalla lotta politica in corso e cercare i numeri veri. Sulla consistenza delle GaE il numero corretto si può ricavare dal file LBS2 (pubblicato a febbraio e ripreso da uno studio di professionisti scuola) che da in 125mila il numero di candidati contati una sola volta; sottraendo il numero di essi presenti nelle graduatorie dell'infanzia si arriva circa a 94mila. Aggiungendo il 50% dei posti disponibili sull'infanzia (fasi 0+A) si arriva a circa (se non ricordo male) 96mila. A questi bisogna aggiungere i vincitori di concorso/idonei.... su questo versante le informazioni sono più confuse, in quanto non ho trovato documenti ufficiali relativi agli idonei/vincitori NON presenti anche in GaE (i numeri pubblicati su alcune riviste, dell'ordine delle decine di  migliaia non depuravano i numerosissimi presenti anche in GaE). Le uniche info ufficiali fanno riferimento ai 1200 vincitori (non in GaE) + 6300 idonei (non in GaE) riportati sul documento buona scuola, dei primi di settembre. Tale documento, tuttavia, non tiene conto delle assunzioni avvenute in corso d'anno con nomina giuridica al 1 settembre 2014, e infatti in GaE risultavano in 140mila mentre a febbraio, per effetto di tali assunzioni, sono scesi a 125mila. E' dunque ipotizzabile che anche il numero dei vincitori/idonei dichiarato nel documento BS (7500 complessivi) si sia ridimensionato per effetto di tali assunzioni in corso d'anno (assunzioni che ho visto personalmente; nella scuola in cui prestavo servizio ben 5 sono stati assunti a novembre, con decorrenza giuridica 1 settembre 2014). Inoltre, di tali 7500, una quota parte NON sarà assunta, in quanto appartenente alla scuola di infanzia, come denuncia un altro post del forum, in cui viene affermato addirittura che dei 6000 idonei ben 4000 sono sulla scuola di infanzia. ). Non è facile fare il calcolo preciso, visto che non disponiamo di dati ufficiali sulla consistenza vincitori/idonei (aggiornati rispetto a quelli forniti dal documento BS), tuttavia, i numeri annunciati delle assunzioni (55mila sulla fase C) mi sembrano compatibili con lo svuotamento. Rimane la questione di come verranno effettuate le assunzioni sulla fase C; davvero le scuole potranno decidere su quale cdc assumere? Se così fosse, in tale fase assumerebbero pochissime persone.... non rimarrebbe tagliata fuori solo la A019.... e allora che senso avrebbe avuto sbandierare i numeri nelle tabelle? Non penso siano così autolesionisti. Se hanno dichiarato quei numeri li manterranno, sarebbe politicamente suicida non farlo... credo. Infatti mi sembra che le ultime notizie vadano nella direzione di una scelta di area e non di classe di concorso. Molti sostengono che, comunque, non si capisce cosa possano andare ad insegnare la valangata di docenti, ad esempio, di diritto..... io rispondo che questo corrisponde alla visione dell'insegnante esclusivamente curricolare, chiamato a insegnare in "lezione frontale"  il suo "pezzettino" di conoscenza, rigorosamente  delimitato dalla classe di concorso di abilitazione. Se la scuola deciderà di adeguarsi agli standard dei paesi più avanzati, dovrà rendere effettiva l'apertura pomeridiana delle scuole, con attività, ad esempio, di sostegno allo svolgimento dei compiti e allo studio; in questo caso, i 55mila sarebbero davvero pochi, e si saprebbe benissimo come impiegarli, anche sulla A019. Mi si dirà che è una attività svilente; personalmente non concordo, in ogni caso la domanda non è obbligatoria.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?   Mar Ago 11, 2015 1:02 pm

francesco.russo ha scritto:
Francesca4 & francescaverdi, personalmente ho cercato di seguire fin dall'inizio, passo passo.... cercando di estrapolare dal mare di numeri e informazione quelli plausibilmente corretti. Ho notato, fin dall'inizio, che i numeri stessi sono diventati strumentali alla lotta politica, che va ben al di la della scuola, tra forze di opposizione e di governo. Ad esempio, a fine luglio, erano uscite delle tabelle (divulgate dalla Gilda) relative alla consistenza delle GaE, poi riprese da Italia Oggi, da tutte le riviste online, che fornivano numeri chiaramente non corretti, ovvero in cui i candidati erano contati su ogni cdc di iscrizione. Bisogna aver quindi presente che l'informazione è viziata dalla lotta politica in corso e cercare i numeri veri. Sulla consistenza delle GaE il numero corretto si può ricavare dal file LBS2 (pubblicato a febbraio e ripreso da uno studio di professionisti scuola) che da in 125mila il numero di candidati contati una sola volta; sottraendo il numero di essi presenti nelle graduatorie dell'infanzia si arriva circa a 94mila. Aggiungendo il 50% dei posti disponibili sull'infanzia (fasi 0+A) si arriva a circa (se non ricordo male) 96mila. A questi bisogna aggiungere i vincitori di concorso/idonei.... su questo versante le informazioni sono più confuse, in quanto non ho trovato documenti ufficiali relativi agli idonei/vincitori NON presenti anche in GaE (i numeri pubblicati su alcune riviste, dell'ordine delle decine di  migliaia non depuravano i numerosissimi presenti anche in GaE). Le uniche info ufficiali fanno riferimento ai 1200 vincitori (non in GaE) + 6300 idonei (non in GaE) riportati sul documento buona scuola, dei primi di settembre. Tale documento, tuttavia, non tiene conto delle assunzioni avvenute in corso d'anno con nomina giuridica al 1 settembre 2014, e infatti in GaE risultavano in 140mila mentre a febbraio, per effetto di tali assunzioni, sono scesi a 125mila. E' dunque ipotizzabile che anche il numero dei vincitori/idonei dichiarato nel documento BS (7500 complessivi) si sia ridimensionato per effetto di tali assunzioni in corso d'anno (assunzioni che ho visto personalmente; nella scuola in cui prestavo servizio ben 5 sono stati assunti a novembre, con decorrenza giuridica 1 settembre 2014). Inoltre, di tali 7500, una quota parte NON sarà assunta, in quanto appartenente alla scuola di infanzia, come denuncia un altro post del forum, in cui viene affermato addirittura che dei 6000 idonei ben 4000 sono sulla scuola di infanzia. ). Non è facile fare il calcolo preciso, visto che non disponiamo di dati ufficiali sulla consistenza vincitori/idonei (aggiornati rispetto a quelli forniti dal documento BS), tuttavia, i numeri annunciati delle assunzioni (55mila sulla fase C) mi sembrano compatibili con lo svuotamento. Rimane la questione di come verranno effettuate le assunzioni sulla fase C; davvero le scuole potranno decidere su quale cdc assumere? Se così fosse, in tale fase assumerebbero pochissime persone.... non rimarrebbe tagliata fuori solo la A019.... e allora che senso avrebbe avuto sbandierare i numeri nelle tabelle? Non penso siano così autolesionisti. Se hanno dichiarato quei numeri li manterranno, sarebbe politicamente suicida non farlo... credo. Infatti mi sembra che le ultime notizie vadano nella direzione di una scelta di area e non di classe di concorso. Molti sostengono che, comunque, non si capisce cosa possano andare ad insegnare la valangata di docenti, ad esempio, di diritto..... io rispondo che questo corrisponde alla visione dell'insegnante esclusivamente curricolare, chiamato a insegnare in "lezione frontale"  il suo "pezzettino" di conoscenza, rigorosamente  delimitato dalla classe di concorso di abilitazione. Se la scuola deciderà di adeguarsi agli standard dei paesi più avanzati, dovrà rendere effettiva l'apertura pomeridiana delle scuole, con attività, ad esempio, di sostegno allo svolgimento dei compiti e allo studio; in questo caso, i 55mila sarebbero davvero pochi, e si saprebbe benissimo come impiegarli, anche sulla A019. Mi si dirà che è una attività svilente; personalmente non concordo, in ogni caso la domanda non è obbligatoria.

Ti ringrazio per la dettagliata analisi, solo i fatti però potranno confermarla, e spero ardentemente lo facciano.
Quanto alla presunta attività svilente, concordo con te pienamente, per una scuola al passo con i tempi si impone il superamento della sola lezione frontale, anche se ritengo anche quella indispensabile alla formazione in quanto percorso di conoscenza e competenze specifiche.
Concordo anche sull'apertura pomeridiana delle scuole, non solo per affrontare l'acquisizione di nuove competenze, ma anche per approfondire e far sedimentare ed assimilare  le nozioni acquisite durante le lezioni frontali, attraverso di la presenza un insegnante della disciplina che possa dirimere eventuali dubbi ed incertezze dei ragazzi: penso che con la formazione delle reti di scuole questo possa essere possibile.
Qui entra in gioco il ruolo della scuola nella formazione dei ragazzi e penso sinceramente che quest'ultima non possa perdere l'occasione di ascoltarli ed incontrarli sperimentando i modi per poter entrare in contatto con loro: nell'ambito della chiesa, ad esempio, vi è un vescovo che nella predica introduce il commento delle canzoni più in voga del momento in tema di amore e rispetto verso i sentimenti altrui, commentandoli alla luce della dottrina della chiesa e cantandole insieme ai ragazzi.
Indipendentemente dai contenuti della predica, che possono essere più o meno condivisibili, penso che la musica sia un veicolo formidabile per poter entrare in contatto con i ragazzi, e sapendoli ascoltare, entrare a far parte del loro mondo perché criticare i ragazzi e la società in cui viviamo con le generiche accuse di lassismo è assolutamente sterile ed improduttivo di effetti, ci vuole impegno sociale e culturale: troppo spesso dimentichiamo che la società siamo noi.
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?   Mar Ago 11, 2015 2:15 pm

francesco.russo ha scritto:
i numeri annunciati delle assunzioni (55mila sulla fase C) mi sembrano compatibili con lo svuotamento.

Io non ho fatto tutti i calcoli e i controlli che hai fatto tu, ma ho sempre preso per buono questo dato, del resto ribadito più volte da Renzi e dalla Giannini. I numeri all'inizio erano diversi, poi c'è stato un laborioso "censimento" della gente in graduatoria ed è venuto fuori questo numero di 102mila e rotti. Ora, sono convinta che contino e abbiano sempre contato su una fisiologica quota di rinunce, ma che abbiano calcolato al ribasso, rischiando di scontentare chi non voleva il posto a Sondrio e anche chi lo voleva, non credo proprio.
Inoltre, come hai notato anche tu, c'è la strepitosa malafede dei sindacati e di molti anti-riforma, che hanno continuato a diffondere dati falsi e a chiedere cose assurde (tipo l'assunzione di seconde e terze fasce, o l'assunzione di tutti quelli in GAE, nella loro provincia e senza il potenziamento ... a fare cosa, esattamente?) che mi ha fatto considerare comunque più affidabili, anche se pare brutto dirlo, le fonti governativo-ministeriali.
Tornare in alto Andare in basso
francescaverdi



Messaggi : 596
Data d'iscrizione : 01.12.11

MessaggioOggetto: Re: Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?   Mar Ago 11, 2015 2:19 pm

francesco.russo ha scritto:
Molti sostengono che, comunque, non si capisce cosa possano andare ad insegnare la valangata di docenti, ad esempio, di diritto..... io rispondo che questo corrisponde alla visione dell'insegnante esclusivamente curricolare, chiamato a insegnare in "lezione frontale"  il suo "pezzettino" di conoscenza, rigorosamente  delimitato dalla classe di concorso di abilitazione. Se la scuola deciderà di adeguarsi agli standard dei paesi più avanzati, dovrà rendere effettiva l'apertura pomeridiana delle scuole, con attività, ad esempio, di sostegno allo svolgimento dei compiti e allo studio; in questo caso, i 55mila sarebbero davvero pochi, e si saprebbe benissimo come impiegarli, anche sulla A019. Mi si dirà che è una attività svilente; personalmente non concordo, in ogni caso la domanda non è obbligatoria.

Condivido.
Tornare in alto Andare in basso
 
Se per Campione il piano assumerebbe il 90% delle superiori, che bisogno c'è di fare domanda?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» PIANO D'ATTACCO-L'ACCIAIO SI STRIDE MA NON SI SPEZZA
» Domani verdetto

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: