IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  IscrivitiIscriviti  AccediAccedi  

Link sponsorizzati
>
Ultimi argomenti
» "eliminare" il personale inutile nel mondo scolastico?
Ieri a 11:56 pm Da avidodinformazioni

» Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?
Ieri a 11:47 pm Da ale1287

» TFA: come vi preparate per geografia, classi A043/A050?
Ieri a 11:45 pm Da marypo

» CONSEGUENZE PER LA MOBILITà CON LA RIFORMA RENZI
Ieri a 11:20 pm Da CANDIDA71

» Certificati medici:deve farli solo il medico di famiglia?
Ieri a 11:14 pm Da C.D.C.

» ANCORA PROBLEMI?
Ieri a 11:13 pm Da CANDIDA71

» Ora di attività alternativa usata, quasi sistematicamente, per supplenza
Ieri a 11:09 pm Da gian

» Assunzioni GAE 2015: possibili sorprese ?
Ieri a 10:55 pm Da gian

» A quanto potrebbero ammontare gli spezzoni?
Ieri a 10:52 pm Da gian

Link sponsorizzati
I postatori più attivi del mese
nesema
 
Dec
 
gian
 
fradacla
 
avidodinformazioni
 
giovanna onnis
 
Ire
 
lallaorizzonte
 
Atene
 
Davide
 
Condividere | 
 

 visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Geppo



Messaggi: 36
Data d'iscrizione: 31.01.11

MessaggioOggetto: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Mar Giu 14, 2011 6:52 pm

Chiarisco il titolo del topic:

dopo la prova finale del colloquio, gli studenti hanno il diritto di visionare le valutazioni assegnate alle prove scritte svolte in precedenza, o la commissione ha il solo obbligo di comunicare l'esito complessivo e finale dell'esame?

Non chiedo cosa sia opportuno fare, chiedo la normativa di riferimento che io da solo non riesco a rintracciare... grazie a quanti sapranno e vorranno rispondermi.
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 4918
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Mar Giu 14, 2011 9:45 pm

possono sapere i voti delle singole prove prima o dopo l'orale, possono - e credo sia un loro diritto s elo chiedono - visonare le prove
se esista una normativa non lo so
Tornare in alto Andare in basso
miranda



Messaggi: 300
Data d'iscrizione: 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Mer Giu 15, 2011 9:31 am

Per la legge sulla trasparenza gli studenti hanno il diritto di sapere la valutazione nelle singole prove scritte. Consiglio di farle vedere alla fine del colloquio.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi: 3499
Data d'iscrizione: 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Mer Giu 15, 2011 10:39 am

Da noi i colleghi mi obbligano a "nascondere il voto" quando faccio visionare la prova scritta alla fine del colloquio. Non mi sembra giusto. Miranda, se mi potessi citare la normativa sulla trasparenza a cui fai riferimento te ne sarei grata. ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Geppo



Messaggi: 36
Data d'iscrizione: 31.01.11

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Mer Giu 15, 2011 12:06 pm

miranda ha scritto:
Per la legge sulla trasparenza gli studenti hanno il diritto di sapere la valutazione nelle singole prove scritte. Consiglio di farle vedere alla fine del colloquio.

A me, invece, risulta che in sede di colloquio gli studenti abbiano diritto solo di visionare le prove corrette ed eventualmente di ricevere un giudizio molto generale sull'andamento delle stesse, ma non di essere messi a conoscenza della valutazione che ogni singola prova ha ottenuto, dal momento che l'unico voto reale è quello finale; tutto ciò al fine di non appiattire la valutazione finale ad una mera media matematica (che gli studenti faranno non appena usciti dall'aula in cui hanno affrontato il colloquio e che comunicheranno con gioia o disappunto a mamma e papà, dando già tutto come certo e acquisito...) che non tenga conto del percorso complessivo dell'alunno nei tre anni della scuola media.

Il problema è che non ricordo in quale normativa io abbia letto questa cosa, ma sono certo di averlo letto.

Chi può aiutarmi?
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 4918
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Mer Giu 15, 2011 12:44 pm

in base alla nuova normativa il voto d'esame è la media matematica degli scritti più l'orale più l'idoneità, x cui.....
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi: 3499
Data d'iscrizione: 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Mer Giu 15, 2011 5:54 pm

@ geppo: la questione degli appiattimenti compare in una circolare ministeriale di giugno 2010 (non ricordo la data esatta, ma puoi facilmente controllare) e sulla circolare 46 del 26 maggio 2011, ma non c'è nessun riferimento alla presa visione dei voti delle singole prove!!!

forza ha scritto:
in base alla nuova normativa il voto d'esame è la media matematica degli scritti più l'orale più l'idoneità, x cui.....
Infatti, l'unico mezzo che abbiamo per non appiattire è il voto di ammissione, ma gli studenti conoscono anche quello. Quindi se la legge dice che il voto finale è una media matematica tra gli scritti, l'orale e il voto di ammissione, se noi facciamo vedere i voti degli scritti e il voto di ammissione già lo sanno, a loro manca solo l'orale per avere la media esatta. Il voto dell'orale però non viene comunicato visto che lo si decide una volta che il candidato è già uscito dall'aula.

Spero che Miranda ci faccia sapere qualcosa per la legge sulla trasparenza... ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Geppo



Messaggi: 36
Data d'iscrizione: 31.01.11

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Mer Giu 15, 2011 8:19 pm

Valerie ha scritto:
@ geppo: la questione degli appiattimenti compare in una circolare ministeriale di giugno 2010 (non ricordo la data esatta, ma puoi facilmente controllare) e sulla circolare 46 del 26 maggio 2011, ma non c'è nessun riferimento alla presa visione dei voti delle singole prove!!!

forza ha scritto:
in base alla nuova normativa il voto d'esame è la media matematica degli scritti più l'orale più l'idoneità, x cui.....
Infatti, l'unico mezzo che abbiamo per non appiattire è il voto di ammissione, ma gli studenti conoscono anche quello. Quindi se la legge dice che il voto finale è una media matematica tra gli scritti, l'orale e il voto di ammissione, se noi facciamo vedere i voti degli scritti e il voto di ammissione già lo sanno, a loro manca solo l'orale per avere la media esatta. Il voto dell'orale però non viene comunicato visto che lo si decide una volta che il candidato è già uscito dall'aula.

Spero che Miranda ci faccia sapere qualcosa per la legge sulla trasparenza... ;-)

...hai colto nel segno!

Il mio quesito vuole far riflettere sulla possibilità di lasciare alla commissione quel minimo di discrezionalità (al di là delle riduttive logiche della media matematica) che permetta a un alunno con un buon percorso nel triennio, ammesso con 8, di non ottenere nell'esame finale una ipotetica media del 6,45.

La C.M. n. 49 del 20.05.10 (Valutazione degli alunni ed esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione), subito dopo il celeberrimo passaggio sulla media di tutte le prove, recita infatti:

Al riguardo, è quasi inutile ricordare che tutti gli allievi ammessi all’esame di Stato hanno già conseguito nello scrutinio finale almeno un voto di sufficienza nelle diverse discipline. Sarà perciò cura precipua della Commissione e delle Sottocommissioni d’esame, e della professionalità dei loro componenti, far sì che il voto conclusivo sia il frutto meditato di una valutazione collegiale delle diverse prove e del complessivo percorso scolastico dei giovani candidati. Si cercherà così di evitare possibili appiattimenti, che rischierebbero di penalizzare potenziali “eccellenze” e di evidenziare i punti di forza nella preparazione dei candidati anche in funzione orientativa rispetto al proseguimento degli studi.


Io lo interpreto, quindi, come un invito a non comunicare l'esito, se non in modo generico, delle singole prove che saranno formalizzate, verbalizzate e messe agli atti solo dopo che la commissione avrà stabilito il voto conclusivo, "frutto meditato di una valutazione collegiale delle diverse prove e del complessivo percorso scolastico dei giovani candidati".

Che ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 4918
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Mer Giu 15, 2011 11:25 pm

la media è matematica
l'unico modo x non appiattire è alzare il voto dell'orale anke se non è meritato
Tornare in alto Andare in basso
miranda



Messaggi: 300
Data d'iscrizione: 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Gio Giu 16, 2011 9:41 am

Forse sono nella scuola da troppo tempo, ma veramente faccio fatica a capire certi problemi. Perchè non dovete informare gli alunni sulle valutazioni degli scritti? Si evitano contenziosi e si rispetta la 241/90 e successive modifiche. Il voto d'esame non è una sorpresa o un mistero, è qualcosa che deriva da una media ARITMETICA ( ribadito sia nella circolare 46/2011, che in una nota ministeriale ai presidenti di commissione) di : voto di ammissione, prova scritta di italiano, matematica, inglese, seconda lingua (che con gli ultimi chiarimenti può essere valutata anche all'orale separatamente), Invalsi (votazione data dall'inserimento dati direttamente dall'ente) e colloquio diviso 7. Non ci sono bonus. Se la media supera o è uguale a x,5 si arrotonda per eccesso, altrimenti per difetto. Non esiste appiattimento, anche se tutti gli alunni superassero l'esame, i voti vanno dal 6 al 10, cioè un range molto ampio. Generalmente, parlo per esperienza da presidente, in ogni classe c'è il 30% di 6, 40% di 7, 20% di 8 e 10 % di 9 e 10. Difficilmente c'è più di un 10 a classe, a volte nessuno. Allora, dov'è il problema?
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 4918
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Gio Giu 16, 2011 11:43 am

l'invalsi ha un voto unico dato dalla somma tra ita e mate? non ricordo bene...
Tornare in alto Andare in basso
libellula2



Messaggi: 332
Data d'iscrizione: 01.04.11

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Gio Giu 16, 2011 11:44 am

si
Tornare in alto Andare in basso
maggio61



Messaggi: 550
Data d'iscrizione: 07.06.11

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Gio Giu 16, 2011 12:44 pm

da noi ilvoto degli scritti si è sempre mostrato in sede di colloquio orale, se buono si mostra subito per allegerire anche la tensione, se mediocre si lascia all'ultimo. In sede di riunione preliminare il nostro presidente ci ha suggerito di tenerci uno 0,5 per il voto finale se abbiamo bisogno di aiutare o sollevare qualcosa....
Tornare in alto Andare in basso
Geppo



Messaggi: 36
Data d'iscrizione: 31.01.11

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Gio Giu 16, 2011 10:59 pm

miranda ha scritto:
Forse sono nella scuola da troppo tempo, ma veramente faccio fatica a capire certi problemi. Perchè non dovete informare gli alunni sulle valutazioni degli scritti? Si evitano contenziosi e si rispetta la 241/90 e successive modifiche. Il voto d'esame non è una sorpresa o un mistero, è qualcosa che deriva da una media ARITMETICA ( ribadito sia nella circolare 46/2011, che in una nota ministeriale ai presidenti di commissione) di : voto di ammissione, prova scritta di italiano, matematica, inglese, seconda lingua (che con gli ultimi chiarimenti può essere valutata anche all'orale separatamente), Invalsi (votazione data dall'inserimento dati direttamente dall'ente) e colloquio diviso 7. Non ci sono bonus. Se la media supera o è uguale a x,5 si arrotonda per eccesso, altrimenti per difetto. Non esiste appiattimento, anche se tutti gli alunni superassero l'esame, i voti vanno dal 6 al 10, cioè un range molto ampio. Generalmente, parlo per esperienza da presidente, in ogni classe c'è il 30% di 6, 40% di 7, 20% di 8 e 10 % di 9 e 10. Difficilmente c'è più di un 10 a classe, a volte nessuno. Allora, dov'è il problema?

Il problema è nei numeri che nella scuola dell'obbligo non mi sono mai piaciuti, né quando ero studente né ora che sono insegnante. A mio modo di vedere, limitano incredibilmente le possibilità di descrizione del valore di un percorso di crescita e formazione lungo un triennio, oltre a offendere il diritto di valutazione di noi docenti.

Motivo per cui cerco l'escamotage, per difendere la mia idea di scuola pubblica che non giudica ma valuta, che non enumera ma forma. Quindi, sarei ben lieto di tacere ai miei alunni il risultato delle prove scritte se ciò potesse servire a spezzare la logica della media aritmetica quando questa arriva a invalidare il lavoro di studenti e insegnanti.

Forse il mio problema, miranda, è che sono da troppo poco tempo nella scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi: 3499
Data d'iscrizione: 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media   Ven Giu 17, 2011 9:08 am

Geppo ha scritto:
...hai colto nel segno!
Non so geppo... voglio dire... io intendevo proprio il contrario... cioè... io sono favorevole a mostrare i voti degli scritti! Il non mostrarli mi sembra tanto un segreto di pulcinella... ;-)

Geppo ha scritto:
Il mio quesito vuole far riflettere sulla possibilità di lasciare alla commissione quel minimo di discrezionalità (al di là delle riduttive logiche della media matematica) che permetta a un alunno con un buon percorso nel triennio, ammesso con 8, di non ottenere nell'esame finale una ipotetica media del 6,45.
Mah, capisco cosa vuoi dire, anche a me il voto numerico sta un po' stretto. Figurati che io devo valutare una competenza linguistica dove, tanto per fare un es., ci può essere notevole differenza tra orale e scritto. Però la legge è questa, quindi...
Comunque, io faccio questo ragionamento. Il voto di ammissione è quello stabilito dagli insegnanti in base all'idea che si sono fatti del ragazzo in 3 anni. Il vero voto è quello, insomma quello è il voto con cui noi vorremmo che un ragazzo uscisse dalla scuola. Il voto finale invece è il voto dell'esame. I nostri ragazzi ne dovranno affrontare tanti nella vita. Questo è il primo. Da lì si possono fare un'idea di cosa vuol dire passare un esame, avere la strizza, rendere più o meno di quello che si sa a seconda del modo in cui lo si affronta. Se lo vedi in quest'ottica, il 6,45 per un ragazzo che è stato ammesso con 8 ci può stare. Il messaggio che passa è: tu per noi vali 8, hai studiato da 8 per tre anni, ma devi migliorare il modo con cui affronti gli esami perché quando sei messo alla prova non rendi quel che vali. Non so se mi sono spiegata... fammi sapere! ;-)

Geppo ha scritto:
La C.M. n. 49 del 20.05.10 (Valutazione degli alunni ed esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione), subito dopo il celeberrimo passaggio sulla media di tutte le prove, recita infatti:
Al riguardo, è quasi inutile ricordare che tutti gli allievi ammessi all’esame di Stato hanno già conseguito nello scrutinio finale almeno un voto di sufficienza nelle diverse discipline. Sarà perciò cura precipua della Commissione e delle Sottocommissioni d’esame, e della professionalità dei loro componenti, far sì che il voto conclusivo sia il frutto meditato di una valutazione collegiale delle diverse prove e del complessivo percorso scolastico dei giovani candidati. Si cercherà così di evitare possibili appiattimenti, che rischierebbero di penalizzare potenziali “eccellenze” e di evidenziare i punti di forza nella preparazione dei candidati anche in funzione orientativa rispetto al proseguimento degli studi.
Io lo interpreto, quindi, come un invito a non comunicare l'esito, se non in modo generico, delle singole prove che saranno formalizzate, verbalizzate e messe agli atti solo dopo che la commissione avrà stabilito il voto conclusivo, "frutto meditato di una valutazione collegiale delle diverse prove e del complessivo percorso scolastico dei giovani candidati". Che ne pensate?
Io invece penso che di fronte a una media calcolata nel modo giusto, cioè senza falsare i voti per far "tornare i conti" (cosa che aborro ma che in certe scuole succede) e che dà come risultato 6,45 la commissione possa assumersi la responsabilità di dare comunque il 7 perché la situazione di quel ragazzo è molto più simile a quella di alcuni compagni che avevano 6,5 o 6,6 piuttosto che a quelli che avevano 5,6. In effetti la situazione di quel ragazzo può essere anche dovuta al fatto che i voti delle prove devono essere voti interi e che qualche mezzo punto in più può essere stato "tolto" nei vari arrontondamenti (per es. aveva 6,4 in varie prove e tutti hanno messo 6!!!). Cosa ne dici geppo? ;-)
Guarda che anche io non sono da molto nella scuola... ;-)
Tornare in alto Andare in basso
 

visione dei voti delle singole prove d'esame - terza media

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 su2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente

Permesso del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: -