Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Numero di domande possibili a priori: 132'000

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 9:13 pm

Il numero di persone che effettivamente potevano accedere alla domanda online è circa 132'000:
Prima delle assunzioni di fase 0 e A avevamo:
126mila da GAE (inclusa infanzia che aveva la domanda online per la fase B)
6mila idonei non in GAE

Dopo la fase 0 e A (29'000 assunzioni) il numero di persone effettivamente interessate a fare domanda si riduce a 103mila).


Ultima modifica di Babbeus il Sab Ago 15, 2015 7:54 am, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 9:17 pm

132.000-29.000 assunti in 0 e A

103.000 - 71.600 = 31.400 docenti che non hanno fatto domanda (bisogna togliere però chi in fase 0 e A l'ha fatta comunque).

Quindi ci sono 31.400 + x ancora in GE per non ave prodotto domanda.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 9:18 pm

gugu ha scritto:
132.000-29.000 assunti in 0 e A

103.000 - 71.600 = 31.400 docenti che non hanno fatto domanda (bisogna togliere però chi in fase 0 e A l'ha fatta comunque).

Quindi ci sono 31.400 + x ancora in GE per non ave prodotto domanda.

Quanti astensionisti non si trovano nella GAE infanzia (che non ha potenziamento)?


Ultima modifica di Babbeus il Ven Ago 14, 2015 11:56 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 9:21 pm

Per l'infanzia dovevano rimanere 23.000 (ma alcuni hanno SOS e primaria, per cui non c'è una cifra certa).
Il fatto è che sui 71.000 può pesare molto il dato dell'infanzia (che ha fatto domanda anche se con possibilità nulle).

Io azzardo che potrebbero rimanere alla fine 20.000 per infanzia e circa 15.000 per il resto delle cdc. O poco più.
Tornare in alto Andare in basso
giginogigetto



Messaggi : 481
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 9:26 pm

In realtà il ministero non consigliava anche a quelli immessi in ruolo nelle fasi 0 e A di fare domanda?
In questo caso ci sarebbe da togliere qualcosina...

gg
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 9:48 pm

giginogigetto ha scritto:
In realtà il ministero non consigliava anche a quelli immessi in ruolo nelle fasi 0 e A di fare domanda?
In questo caso ci sarebbe da togliere qualcosina...

gg

Non c'era alcuna fretta per loro di fare domanda, avranno saputo in tempo del loro ruolo per non doverla fare, e comunque si potrebbero essere presi la briga di ritirarla dopo.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4252
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 10:01 pm

Babbeus ha scritto:
giginogigetto ha scritto:
In realtà il ministero non consigliava anche a quelli immessi in ruolo nelle fasi 0 e A di fare domanda?
In questo caso ci sarebbe da togliere qualcosina...

gg

Non c'era alcuna fretta per loro di fare domanda, avranno saputo in tempo del loro ruolo per non doverla fare, e comunque si potrebbero essere presi la briga di ritirarla dopo.
Infatti, i più non avranno inoltrato avendo avuto il ruolo in provincia.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 10:46 pm

Quanto è comune avere SOLO l'abilitazione in infanzia? Quanto avere infanzia + altro?
Tornare in alto Andare in basso
Ilse



Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 07.06.14

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 10:50 pm

Perdonate, non ho ben capito i conti di gugu e Babbeus.
Correggetemi se sbaglio.

Il numero di persone che effettivamente potevano accedere alla domanda online era circa 132.000

Prima delle assunzioni di fase 0 e A avevamo:
126.000 da GAE (inclusa infanzia che aveva la domanda online per la fase B)
6.000 idonei non in GAE
Totale 132.000

Dopo la fase 0 e A (29.000 assunzioni) il numero di persone effettivamente interessate a fare domanda si riduce a 103.000 (132.000 - 29.000).

Ora, 103.000 - 71.600 (domande inviate)= 31.400 docenti che non hanno fatto domanda

Di questi 31.400 se 20.000 sono dell'infanzia allora solo 11.400 sono della GAE?!
Tornare in alto Andare in basso
sarametta



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 14.08.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 11:00 pm

...e infine bisogna aggiungere coloro che non troveranno posto nel piano di assunzione.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 11:42 pm

Si fa fatica a credere a come le percentuali nel paese possano essere così mal rappresentate dalle percentuali dei dicenti che sono sul web.
Tornare in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1259
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Ven Ago 14, 2015 11:55 pm

sarametta ha scritto:
...e infine bisogna aggiungere coloro che non troveranno posto nel piano di assunzione.

Se a qualcuno può interessare, dovrebbe liberarsi un posto da presidente del consiglio e alcuni da ministro. Non è richiesta formazione specifica.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 7:55 am

gugu ha scritto:
132.000-29.000 assunti in 0 e A

103.000 - 71.600 = 31.400 docenti che non hanno fatto domanda (bisogna togliere però chi in fase 0 e A l'ha fatta comunque).

Quindi ci sono 31.400 + x ancora in GE per non ave prodotto domanda.

Stiamo ingorando il sostegno: 20'000 assunzioni in fase A.
Le GAE conterrebbero solo 11.400 docenti inclusa infanzia?!?
Tornare in alto Andare in basso
annalinda88



Messaggi : 340
Data d'iscrizione : 12.09.13

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 10:15 am

Potrebbe essere che i docenti d'infanzia abbianofattougualmente domanda?
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 11:18 am

annalinda88 ha scritto:
Potrebbe essere che i docenti d'infanzia abbianofattougualmente domanda?

Sì:

http://www.gildavenezia.it/1-643-domande-per-il-ruolo-ma-10-mila-sono-irricevibili/
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 11:25 am

Quindi da 61.000 vanno tolte anche quelle dei docenti in fase 0 ed A che, a questo punto potrebbero non essere proprio poche.

In termini assoluti siamo già a 12.000 posti non occupabili per mancanza di candidati.
Tornare in alto Andare in basso
francesco.russo



Messaggi : 184
Data d'iscrizione : 04.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 11:38 am

? In che senso ? Ti riferisci alle solite classi di concorso affollate/soprannumerarie ? TUTTE le classi di concorso che residuano dalle fasi 0+A+B sono affollate/soprannumerarie.... si è sempre saputo fin dal principio, nulla di nuovo. E' evidente che se si ragiona nei termini delle necessità curricolari, pensando alla scuola che fin quì abbiamo visto in Italia fatta di sola lezione frontale, quasi nessuno verrebbe assunto sul potenziamento. E' comunque già noto che i collegi docenti non stabiliranno le classi di concorso bensì generiche aree di potenziamento e se così non fosse non assumerebbero quasi nessuno. Mi pare che posti di potenziamento, fin dall'inizio, sono stati stabiliti come assunzioni certe; l'ambiguità sulla modalità in cui le scuole stabilirebbero le loro necessità mi sembra più che altro dovuta ad una modalità comunicativa verso quella parte di società (elettorato), estranea alla scuola, che vedrebbe molto male il fatto di piegare le esigenze delle scuole alla tipologia dei docenti e non viceversa. Come ho già detto n volte, il modo di impiegare i numerosi docenti assunti sul potenziamento non costituisce un problema, se si da attuazione alla riforma con le scuole aperte di pomeriggio con assistenza studio/compiti (già presente in altri paesi), alternanza scuola lavoro (con docenti impiegati nel tutoraggio), ecc.

sarametta ha scritto:
...e infine bisogna aggiungere coloro che non troveranno posto nel piano di assunzione.
Tornare in alto Andare in basso
spillo16



Messaggi : 1130
Data d'iscrizione : 27.06.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 11:50 am

francesco.russo ha scritto:
? In che senso ? Ti riferisci alle solite classi di concorso affollate/soprannumerarie ? TUTTE le classi di concorso che residuano dalle fasi 0+A+B sono affollate/soprannumerarie.... si è sempre saputo fin dal principio, nulla di  nuovo. E' evidente che se si ragiona nei termini delle necessità curricolari, pensando alla scuola che fin quì abbiamo visto in Italia fatta di sola lezione frontale, quasi nessuno verrebbe assunto sul potenziamento. E' comunque già noto che i collegi docenti non stabiliranno le classi di concorso bensì generiche aree di potenziamento e se così non fosse non assumerebbero quasi nessuno. Mi pare che posti di potenziamento, fin dall'inizio, sono stati stabiliti come assunzioni certe; l'ambiguità sulla modalità in cui le scuole stabilirebbero le loro necessità mi sembra più che altro dovuta ad una modalità comunicativa verso quella parte di società (elettorato), estranea alla scuola, che vedrebbe molto male il fatto di piegare le esigenze delle scuole alla tipologia dei docenti e non viceversa. Come ho già detto n volte, il modo di impiegare i numerosi docenti assunti sul potenziamento non costituisce un problema, se si da attuazione alla riforma con le scuole aperte di pomeriggio con assistenza studio/compiti (già presente in altri paesi), alternanza scuola lavoro (con docenti impiegati nel tutoraggio), ecc.

sarametta ha scritto:
...e infine bisogna aggiungere coloro che non troveranno posto nel piano di assunzione.

condivido in toto.
Ma avete letto l'articolo su repubblica delle 2 docenti?
una ha scelto torino come prima preferenza, ma è di palermo (a quanto ho capito) e si lamenta.
L'altra non ha fatto domanda perchè non avrebbe insegnato la sua fantastica materia (storia dell'arte?) e sul potenziamento era critica.
Ma è realta o follia (o propaganda?)?

http://www.repubblica.it/scuola/2015/08/15/news/i_nuovi_docenti_andro_a_torino_ma_mi_sento_deportata_troppe_incertezze_io_ho_rinunciato_-120999543/?ref=HREA-1
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 11:58 am

francesco.russo ha scritto:
? In che senso ? Ti riferisci alle solite classi di concorso affollate/soprannumerarie ? TUTTE le classi di concorso che residuano dalle fasi 0+A+B sono affollate/soprannumerarie.... si è sempre saputo fin dal principio, nulla di  nuovo. E' evidente che se si ragiona nei termini delle necessità curricolari, pensando alla scuola che fin quì abbiamo visto in Italia fatta di sola lezione frontale, quasi nessuno verrebbe assunto sul potenziamento. E' comunque già noto che i collegi docenti non stabiliranno le classi di concorso bensì generiche aree di potenziamento e se così non fosse non assumerebbero quasi nessuno. Mi pare che posti di potenziamento, fin dall'inizio, sono stati stabiliti come assunzioni certe; l'ambiguità sulla modalità in cui le scuole stabilirebbero le loro necessità mi sembra più che altro dovuta ad una modalità comunicativa verso quella parte di società (elettorato), estranea alla scuola, che vedrebbe molto male il fatto di piegare le esigenze delle scuole alla tipologia dei docenti e non viceversa. Come ho già detto n volte, il modo di impiegare i numerosi docenti assunti sul potenziamento non costituisce un problema, se si da attuazione alla riforma con le scuole aperte di pomeriggio con assistenza studio/compiti (già presente in altri paesi), alternanza scuola lavoro (con docenti impiegati nel tutoraggio), ecc.

Concordo. Anche perché dovrà essere previsto un piano di graduale riassorbimento dei potenziatori in organico di diritto, e se i precari storici sono stati costretti a questa lotteria, ad essere utilizzati in vario modo per soddisfare le esigenze della scuola, dopo anni di concorsi, corsi, attese e supplenze... come ulteriore "gavetta", non vedo perché non possano affrontare gli stessi passaggi gli attuali rimasti in GaE e i futuri concorsisti.

Ricordiamo che la gran parte degli idonei GM (per quanto miracolati dal ripescaggio) devono obbligatoriamente sottostare a queste regole e che chi si trova in testa alle GaE e partecipa al piano è certamente allontanato dalla propria provincia di residenza e di lavoro continuativo (o quasi).

Occorre anche considerare come le condizioni di lavoro possono essere rese migliori per tutti.

Penso si possa andare nella direzione di una modulazione dei potenziamenti, per questo inizio di anno scolastico, per poi effettuare una riduzione degli alunni per classe, ovunque sia possibile e utile, per il prossimo.
Lo dico anche in virtù dei soldi che il miur sicuramente risparmierà con la quota di domande non presentate, le rinunce e i mesi di ritardo sulle effettive assunzioni.

Entrare cioè in un'ottica di giusta copertura delle vere necessità della scuola nella sua interezza, quindi anche di tutti i precari, sia quelli assunti ora su potenziamenti, sia quelli rimasti in GaE.
La riforma prevede determinate cose ma non è impossibile integrarle con altri provvedimenti, in linea con la legge e magari anche più sensati, basterebbe appunto trovare i minimi finanziamenti aggiuntivi per il tempo necessario e non procedere di fretta con i concorsi, almeno non per tutte le cdc.

Smettiamola di prestarci al gioco delle divisioni e facciamo richieste unitarie sin da oggi.
Tornare in alto Andare in basso
giginogigetto



Messaggi : 481
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 12:00 pm

spillo16 ha scritto:
Ma è realta o follia (o propaganda?)?

Tutte e tre.
Tanti docenti si trovano ora in situazioni critiche, ma tanti altri, a mio parere, sono un po' troppo di "bocca buona" e non hanno idea di come funzioni il mondo del lavoro.

gg
Tornare in alto Andare in basso
francesco.russo



Messaggi : 184
Data d'iscrizione : 04.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 12:01 pm

Appena letto.... allucinante! Spero non siano rappresentativi della nostra categoria.... un cittadino normale, che lavora nel privato, soggetto all'incertezza perpetua del licenziamento, che idea si fa di noi ? Poi è davvero incomprensibile l'indicazione di Torino come prima provincia, quando lei è di Palermo e lì vuole tornare. Mi chiedo quale è stato il livello medio di comprensione del meccanismo: bisognava indicare come prima provincia quella di residenza desiderata (non quella dove c'è più posto), procedendo poi in senso concentrico rispetto alla comodità dei trasporti. Bisognava procedere in questo modo, alla luce del fatto che i posti erano calcolati per soddisfare tutte le domande pervenute e anche in considerazione del fatto che i posti sul potenziamento seguono una logica completamente diversa dai posti curricolari, ovvero sono piegati alle consistenze delle graduatorie, indipendentemente dalle richieste delle scuole.... ma forse, con la grande disinformazione che è stata fatta in questi mesi sui numeri (addirittura si era detto di 200mila in GaE e ancora ieri anief faceva riferimento a 150mila in GaE) alcuni non hanno capito.... speriamo siano pochi, anche perché se diversi hanno proceduto come la collega di Palermo (ovvero hanno indicato come prima provincia quella in cui ci sono maggiori posti curricolari), allora sì che le migrazioni forzate aumenterebbero.
spillo16 ha scritto:
francesco.russo ha scritto:
? In che senso ? Ti riferisci alle solite classi di concorso affollate/soprannumerarie ? TUTTE le classi di concorso che residuano dalle fasi 0+A+B sono affollate/soprannumerarie.... si è sempre saputo fin dal principio, nulla di  nuovo. E' evidente che se si ragiona nei termini delle necessità curricolari, pensando alla scuola che fin quì abbiamo visto in Italia fatta di sola lezione frontale, quasi nessuno verrebbe assunto sul potenziamento. E' comunque già noto che i collegi docenti non stabiliranno le classi di concorso bensì generiche aree di potenziamento e se così non fosse non assumerebbero quasi nessuno. Mi pare che posti di potenziamento, fin dall'inizio, sono stati stabiliti come assunzioni certe; l'ambiguità sulla modalità in cui le scuole stabilirebbero le loro necessità mi sembra più che altro dovuta ad una modalità comunicativa verso quella parte di società (elettorato), estranea alla scuola, che vedrebbe molto male il fatto di piegare le esigenze delle scuole alla tipologia dei docenti e non viceversa. Come ho già detto n volte, il modo di impiegare i numerosi docenti assunti sul potenziamento non costituisce un problema, se si da attuazione alla riforma con le scuole aperte di pomeriggio con assistenza studio/compiti (già presente in altri paesi), alternanza scuola lavoro (con docenti impiegati nel tutoraggio), ecc.

sarametta ha scritto:
...e infine bisogna aggiungere coloro che non troveranno posto nel piano di assunzione.

condivido in toto.
Ma avete letto l'articolo su repubblica delle 2 docenti?
una ha scelto torino come prima preferenza, ma è di palermo (a quanto ho capito) e si lamenta.
L'altra non ha fatto domanda perchè non avrebbe insegnato la sua fantastica materia (storia dell'arte?) e sul potenziamento era critica.
Ma è realta o follia (o propaganda?)?

http://www.repubblica.it/scuola/2015/08/15/news/i_nuovi_docenti_andro_a_torino_ma_mi_sento_deportata_troppe_incertezze_io_ho_rinunciato_-120999543/?ref=HREA-1
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 12:03 pm

giginogigetto ha scritto:
spillo16 ha scritto:
Ma è realta o follia (o propaganda?)?

Tutte e tre.
Tanti docenti si trovano ora in situazioni critiche, ma tanti altri, a mio parere, sono un po' troppo di "bocca buona" e non hanno idea di come funzioni il mondo del lavoro.

gg

Che c'entra il mondo del lavoro? La scuola è un'istituzione pubblica e il suo funzionamento ordinario (che tutti conosciamo) non c'entra nulla con questo maxi-piano di assunzioni che viola tutte le regole precedentemente stabilite (oltre a quelle di trasparenza dei concorsi pubblici).
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 12:05 pm

francesco.russo ha scritto:
Appena letto.... allucinante! Spero non siano rappresentativi della nostra categoria.... un cittadino normale, che lavora nel privato, soggetto all'incertezza perpetua del licenziamento, che idea si fa di noi ?

Ma i dipendenti pubblici devono essere sottoposti gratuitamente ad incertezze e migrazioni per soddisfare le esigenze di quelli che questi problemi ce li hanno avuti? Vogliamo anche renderli licenziabili ad arbitrio del dirigente già che ci stiamo?

Citazione :

Poi è davvero incomprensibile l'indicazione di Torino come prima provincia, quando lei è di Palermo e lì vuole tornare. Mi chiedo quale è stato il livello medio di comprensione del meccanismo: bisognava indicare come prima provincia quella di residenza desiderata (non quella dove c'è più posto)

Non è così: se il sistema era quello della faq22 bisognava indicarne una dove entravi sicuro altrimenti rischiavi di non entrare affatto.
Tornare in alto Andare in basso
giginogigetto



Messaggi : 481
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 12:12 pm

Babbeus ha scritto:
Che c'entra il mondo del lavoro? La scuola è un'istituzione pubblica e il suo funzionamento ordinario (che tutti conosciamo) non c'entra nulla con questo maxi-piano di assunzioni che viola tutte le regole precedentemente stabilite (oltre a quelle di trasparenza dei concorsi pubblici).

Sto dicendo che c'è gente che si straccia le vesti perché, dice, viene "deportata" a 100 km da casa (letto ieri su questo forum).
A mio parere questa gente è fuori dal mondo.

La scuola è un'istituzione pubblica ma non è un assumificio.
Se io insegno storia dell'arte e sono di Catania e lì il posto per me non c'è le alternative sono due: o mi sposto o cambio lavoro.

Le regole cambiano, come il mercato del lavoro.
Al mio paese una grossa fabbrica si è spostata a più di 100km di distanza.
Gli operai o si sono spostati o hanno cercato un altro lavoro.

Non dico che sia giusto, ma oggi funziona così.

gg
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Numero di domande possibili a priori: 132'000   Sab Ago 15, 2015 12:13 pm

giginogigetto ha scritto:
Babbeus ha scritto:
Che c'entra il mondo del lavoro? La scuola è un'istituzione pubblica e il suo funzionamento ordinario (che tutti conosciamo) non c'entra nulla con questo maxi-piano di assunzioni che viola tutte le regole precedentemente stabilite (oltre a quelle di trasparenza dei concorsi pubblici).

Sto dicendo che c'è gente che si straccia le vesti perché, dice, viene "deportata" a 100 km da casa (letto ieri su questo forum).
A mio parere questa gente è fuori dal mondo.

La scuola è un'istituzione pubblica ma non è un assumificio.
Se io insegno storia dell'arte e sono di Catania e lì il posto per me non c'è le alternative sono due: o mi sposto o cambio lavoro.

Ma perchè hai deciso che il posto per te non c'è? Magari invece lavoravi lì da 10 anni.
Tornare in alto Andare in basso
 
Numero di domande possibili a priori: 132'000
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» NUMERO EMBRIONI CRIOCONSERVATI
» numero ovociti fecondati
» numero di lista d'attesa 2012
» Domande di Logica e Paradossi
» 10 Domande per Atei (e non)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: